ENTERTAINMENT

Fondazione Geometri Italiani affida a ZooCom il progetto social e field “Georientiamoci!”. Coinvolti anche i Mates

- # # # # #

ZooCom

Fondazione Geometri Italiani si èaffidata a ZooCom, la creative media agency del gruppo OneDay focalizzata su Gen Z e Millennials, per la comunicazione di “Georientiamoci!”: un progetto volto a illustrare le opportunitàprofessionali immediatamente spendibili che offre la scelta di un percorso di studi in un Istituto Tecnico CAT- Costruzione, Ambiente e Territorio.

 

Nel mese di gennaio gli studenti delle terze classi delle scuole medie sono chiamati a scegliere il percorso di studi Superiori che vorranno intraprendere il prossimo anno. Per questo ZooCom ha ideato un progetto dalla doppia anima: social e field.

 

Partito su Youtube, il progetto ha coinvolto i Mates, i creator piùseguiti del momento, gestiti dalla creator media company Web Star Channel, che hanno pubblicato due video a tema Fortnite e MineCraft, giochi molto popolari fra gli adolescenti che mettono la capacità di costruire
e inventare, condita da una buona dose di pensiero laterale al centro delle sfide che i giocatori devono superare. Giocando a Minecraft i Mates hanno costruito, per l’occasione, il Colosseo dimostrando ai ragazzi che, magari senza saperlo, anche loro hanno l’attitudine da Geometra.

 

I Geometri del futuro oggi sono videogamers, abituati a costruire mondi un mattoncino per volta, e a pensare fuori dalle righe, esattamente come fanno quando giocano a Fortnite o a Minecraft.

 

I video dei Mates sono stati il teaser dell’attivazione field del progetto: un evento gratuito che si ètenuto a Milano presso “Video Games Party”, luogo di riferimento per i videogamers meneghini, dove i ragazzi hanno potuto toccare con mano le similaritàfra il lavoro di geometra e i videogiochi incontrando i Mates in persona.

 

Mattia d’Antoni, Staff ScuolaZoo e influencer gaming riconosciuto all’interno della Community ScuolaZoo di 3,5 milioni di studenti italiani, èstata la voce dell’evento e ha dettato il ritmo degli avvenimenti, con il supporto di un Dj che ha tradotto la giornata in musica.

 

“Con il digitale, dai social ai videogames, tutto si reinventa, anche le professioni. Nulla muore tutto evolve, l’importante ètenere il passo di questa evoluzione”, commenta Ludovico Milani, Head of Sales di ZooCom. “In ZooCom siamo padroni dei linguaggi e dei mezzi della Generazione Z e questo ci permette di conferire “coolness” anche a mestieri, servizi e prodotti che questa generazione conosce poco, rischiando così di non prendere in considerazione quella che potrebbe veramente essere la scelta piùadatta a loro, non solo per la Scuola Superiore, ma per la loro vita professionale”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Viacom affida a ZooCom il lancio del palinsesto natalizio di Nickelodeon

- # # #

nickelodeon

Viacom International Media Netwotks, media network internazionale, ha affidato a ZooCom, la creative media agency del gruppo OneDay, la campagna creativa internazionale per lanciare il palinsesto natalizio di Nickelodeon sui social network e digital del canale. Il tema prescelto è quello preferito dalla Generazione Z: la musica!

 

Per tutto il mese di dicembre protagonista dei social media del canale Nickelodeon sarà la Nick Xmas Band, una vera e propria rock band costituita da Spongebob, Jojo Siwa e i personaggi di A Casa dei Loud e Henry Danger. La campagna è stata ideata e pianificata da ZooCom sulla base della pluriennale conoscenza dell’agenzia del target GenZ, approfondita dagli ultimi trend emersi dalla ricerca “Z Factor” condotta da ZooCom stessa con la collaborazione di Havas Media, sulla community ScuolaZoo, il media brand di tre milioni di studenti italiani.

 

Grazie a questi nuovi insight, ZooCom ha pensato per Nickelodeon una campagna multi-canale che coinvolge Instagram, Youtube e Facebook. Tutti i personaggi dei programmi di Nickelodeon si riuniscono per creare la Nick Xmas Band unendo i colori del mondo dei cartoni animati e dei personaggi amati dai più giovani a quelli delle copertine dei dischi pop-rock anni Novanta e Duemila: gli anni che oggi sono visti come forieri di evergreen, un po’ come lo sono stati gli anni ’80 per i Millennial.

 

A legare tutta la campagna quattro video musicali, condivisi attraverso Youtube e Facebook, diffusi sui social e accompagnati da banner, card, post interattivi e GIF che invitano i ragazzi a seguire la Nick Xmas Band su Nickelodeon. Non solo, uno dei dati emersi dalla ricerca Z Factor rivela che la Generazione Z guarda ancora molto la televisione ma lo fa sempre con uno smartphone in mano, da qui l’idea della stories interattive su Instagram, che mettono a confronto i 4 personaggi
protagonisti della campagna chiedendo loro di votare il migliore, ingaggiando il target e fornendogli una doppia esperienza: televisiva e social.

 

“L’esperienza e la profonda conoscenza che ZooCom sta dimostrando di avere sulla Generazione Z ci permette di sviluppare campagne a target che travalicano i confini italiani per clienti internazionali” commenta Alessandro Fedeli, Account Manager di ZooCom . “Viacom è il primo esempio di broadcasting media dal pubblico internazionale che cerca partner in grado di interpretare le necessità generazionali al di là dei confini nazionali, ideando campagne che integrano le icone del canale con le tendenze che regolano la vita quotidiana dei ragazzi”.

(P.P.)

articoli correlati

NUMBER

Z Factor: la nuova ricerca Havas Media e ZooCom svela i segreti della Generazione Z

- # # # #

Generazione Z

Z Factor, la ricerca lanciata lo scorso 17 ottobre da ZooCom e Havas Media, sulla fan base della community online di studenti ScuolaZoo, esplora il mondo della Generazione Z italiana sia in termini di abitudini di consumo sia in termini di preferenze d’acquisto.

Condotta attraverso 12 focus group organizzati in 4 città italiane (Roma, Milano, Padova e Napoli) e attraverso un questionario somministrato online sui canali social di ScuolaZoo ha raccolto 10.000 risposte provenienti da ogni parte d’Italia e suddivise per fasce d’età.

I ragazzi della Generazione Z

Ma chi sono i ragazzi della Generazione Z? Hanno grande fiducia nel digital (78,54%), leggono molti libri (49,9%), ma si informano prevalentemente online (48,6%) piuttosto che attraverso giornali e riviste (20,3%), amano la musica e ascoltano la radio: il 68,1% dei ragazzi la ascolta quotidianamente. Guardano ancora molto la televisione, i più piccoli con i genitori, ma sempre con il cellulare in mano. Nella dieta mediatica della GenZ ricoprono un ruolo importante anche Netflix e l’on-demand, segno che è la generazione della customizzazione e non del prodotto e servizio erogato top-down senza possibilità di scelta.

Il 52,8% dei ragazzi ritiene impossibile una vita senza smartphone. Usato principalmente per passare da un social all’altro: Instagram è certamente il più amato, con il 99,58% di penetrazione dedicato agli interessi e alle passioni personali; segue Facebook (72,43%), il canale dell’informazione e dell’intrattenimento. YouTube rimane uno dei loro canali preferiti, mentre Snapchat (52,20%) resiste grazie ai format video che alimentano le Instagram story. Musically (18,38%) e ThisCrush (15,92%) sono i social dei più piccoli. Al contrario, Twitter e LinkedIn vengono usati dai più grandi per informarsi di politica e per cercare lavoro.

I social hanno plasmato la loro realtà: nulla è più naturale di un pollice all’insù. Esistono i più svariati significati e inconsce strategie dietro le interazioni ai post che sembrano gesti apparentemente semplicissimi. Niente è casuale dietro ad un like, che esso sia volto alla ricerca di approvazione, che sia una strategia conquista o che significhi amicizia. Anche non mettere un like rappresenta una posizione: può rappresentare disapprovazione o rancore.

A prescindere dal social che utilizzano, ciò che cercano è qualcosa che susciti stupore e che scateni in loro una reazione. Instagram è il canale degli influencer, e i ragazzi li seguono solo se ritengono che quello che pubblicano abbia un valore aggiunto per loro: gli anticipi una moda o un trend, una frase da dire in pubblico, li “portino” con loro nei luoghi più cool. Insomma, la semplice foto con un prodotto o un vestito in posa da modella non è più ciò che colpisce i ragazzi. Anche i Brand sono molto seguiti su Instargram, ma solo quelli che stimolano la loro curiosità e che hanno uno stile definito, a cui ci si ispira quotidianamente. I profili dei VIP? Spesso si consultano anche senza essere follower, così da non avere il proprio wall invaso dalle notifiche.

“Identità, ispirazione, espressione di sé, prossimità e condivisione. Sono tutti aspetti che la Generazione Z si aspetta dai comportamenti e dai linguaggi di brand e aziende che vogliono entrare in contatto con lei. Non solo: i genitori di oggi non vogliono accettare il fatto di diventare totalmente “adulti” e si fanno influenzare dai loro figli adolescenti per tutto quello che riguarda prodotti, app, servizi e trend dell’ultimo momento”, dichiara Diego De Lorenzis, Head of Strategy & Operations in ZooCom (nella foto). “Social network e smartphone hanno portato a una grande ascesa degli adolescenti come decision maker nei budget di spesa della famiglia: dall’ultimo smartphone alla musica, passando per l’abbigliamento, drink, snack e cibi, i ragazzi riescono a imporre i loro gusti e le nuove tendenze nella routine famigliare.”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Mabina lancia la Vasco Rossi Official Collection di Kidult insieme a ZooCom

- # # #

kidult

Mabina raddoppia con ZooCom: a pochi giorni dal lancio della Vasco Rossi Official Collection di Kidult, realizzata anche grazie all’apporto di ZooCom, la maison di gioielli conferma il mandato su Kidult per un altro anno e affida a ZooCom anche il riposizionamento digital dei brand 2Jewels e 2o’Clock.

Una nuova sfida per ZooCom, che aggiunge al suo portfolio anche l’orologeria. Già l’anno scorso ZooCom aveva proposto e chiuso la collaborazione fra Kidult e la fanpage “Io Ti Maledico”, avvicinando il brand di gioielli al mondo delle community, arricchendo la collezione di gioielli con aforismi in linea con l’ironia della donna Millennial: una collezione che ha dato degli ottimi risultati commerciali a riprova del fatto che il prodotto fisico e la community possono avere proficui canali di scambio.

La consulenza strategica di ZooCom per Kidult quest’anno si è indirizzata su un mondo dal pubblico più ampio e trasversale: la musica. È stata scelta l’icona rock italiana ma anche l’uomo che ha fatto delle parole il suo DNA: Vasco Rossi. Per la prima volta i versi di Vasco potranno essere indossati in una collezione ufficiale da migliaia di donne e uomini, uniti da ciò che accomuna maschi, femmine, fan di Vasco e amanti dei gioielli Kidult: le emozioni. Un progetto strategico a sostegno del business che avrà una tattica social e digital dedicata a supporto delle vendite, che va a coronare un anno di successi social per Kidult: i fan Facebook in target sono raddoppiati (da 80.000 a 172.000) e i follower Instagram sono addirittura quadruplicati (da 36.000 a 119.000 in un anno); la reach organica giornaliera è aumentata del 90% e così le interazioni sui post, con un +40%.

“La collaborazione di ZooCom con i clienti non si conclude con il successo in termini numerici sui canali social”, ha commentato Alessandro Fedeli Account Manager di ZooCom. “L’ampliamento della fan base, la targetizzazione corretta della stessa e l’aumento delle interazioni vanno a costituire un bacino di informazioni utili al riposizionamento del brand, al lancio di nuove strategie di business, oltre che di marketing, in linea con i desiderata del suo pubblico di riferimento. Grazie all’esperienza nel saper interrogare e poi interpretare i desiderata delle community social, ZooCom è il partner ideale anche per l’ideazione e lo sviluppo di strategie di business a target Millennial e GenZ. Un ringraziamento sincero a Mabina per averci dato la possibilità di dimostrare la nostra competenza anche in ambito extra social media marketing”.

articoli correlati

AZIENDE

ZooCom chiude l’anno con un fatturato di 3,5 milioni di euro (+21%) e potenzia l’offerta on field ed eventi

- # # # #

ZooCom

ZooCom, la creative media agency del Gruppo OneDay, chiude l’esercizio 2017-18 con una crescita del +21% rispetto all’anno precedente, attestandosi a fatturato di €3,5 milioni: un risultato quattro volte superiore al fatturato di quattro anni fa. Un trend di crescita esponenziale che dimostra la crescente rilevanza dei target Millennial e GenZ nelle attività dei marketer, in cerca di partner credibili, efficaci ed esperti del mondo dei giovani, refrattario a forme, linguaggi e canali di comunicazione standard.

Una solida vision, il posizionamento verticale sulla Generazione Z e una marcata cultura aziendale fondata sull’intraprendenza, la creatività e l’empatia sono gli ingredienti per una costante crescita a doppia cifra. Il portfolio di clienti consolidati come Disney, Vodafone e Artsana si è ancora ampliato (con un ricavo medio per cliente in crescita del 25%), ma è stato un anno molto attivo anche sul fronte new business, grazie a nuovi progetti continuativi o spot con love brand come Fonzies, Deborah Milano, Maxibon e adidas.

In costante contatto con la Generazione Z

L’essere parte di OneDay permette al team di ZooCom di rimanere costantemente in contatto con la Generazione Z: quotidianamente in ufficio, grazie a un programma di Alternanza Scuola Lavoro strutturato e continuativo; sul web, social network e all’interno delle scuole con ScuolaZoo, e in eventi e viaggi dedicati, incontrando ogni anno 67.000 ragazzi con ScuolaZoo Viaggi Evento e ScuolaZoo Notte Evento. Ogni attività diventa fonte di insight, oltre che panel per ricavare informazioni e conoscere in anticipo trend e abitudini di consumo dei ragazzi.

Presto verrà infatti pubblicata una ricerca realizzata negli ultimi mesi in collaborazione con Havas Media, che darà scientificità a questo patrimonio di Intelligence d’agenzia, permettendo a ZooCom di sviluppare nuovi percorsi di consulenza e strategie ancora più mirate ed efficienti.

“Portiamo brand e aziende alla stessa velocità dei ragazzi e, come i ragazzi, anche ZooCom corre! Per il quarto anno consecutivo siamo cresciuti a doppia cifra, con un x4 negli ultimi 48 mesi”, commenta Alessandro Gatti, Managing Director ZooCom. “Risultati che dimostrano che la Generazione Z non rappresenta più solo il lontano concetto di consumatori del domani, e che il nostro approccio integrato di strategia, contenuti e media permette di raggiungere risultati misurabili in termini di awareness, consideration e vendite, come testimoniato dai casi di successo Fonzies, Control, Activision e Nestlé Lion, queste ultime due best practices europee e case di successo nelle rispettive aziende”.

La nuova struttura

Il nuovo anno 2018-19 di ZooCom si apre poi con un’ulteriore strutturazione del team (già passato da 19 a 26 professionisti nei mesi scorsi) che vede l’entrata di Massimo Pecchenini nel ruolo di Strategy Manager (dopo un’esperienza in Sky e una lunga carriera nel BTL in Gruppo FMA e Men Company, ora MKTG) e Martina Celata come Field Activation & Event Manager (prima G2 Eventi e Mediaset) con l’obiettivo di potenziare l’offerta di attività on field e offrire ai clienti un approccio sempre più integrato, efficiente e people centrico.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Perfetti Van Melle sceglie l’influencer marketing “on field” di ZooCom per il lancio delle nuove Vigorsol Beats

- # # # # #

Vigorsol

Nuovo mandato di Perfetti Van Melle per ZooCom, la creative media agency del gruppo OneDay, per rendere Vigorsol Beats il chewing gum top of mind della GenerazioneZ con attività di sampling e field in diverse città d’Italia e riverbero sui social network ScuolaZoo: incontrando più di 30.000 ragazzi in tre diverse giornate e tre città italiane per la distribuzione di sample Vigorsol Beats e la presentazione del prodotto e del suo messaggio chiave “Get Fresh, Get Noticed”.

Partendo dall’unicità del prodotto Vigorsol Beats, il nuovo stile del packaging che lo rende perfetto per essere sempre portato con sé in tasca, la presentazione glitterata del chewing gum che ricorda la fantasia della GenerazioneZ e la sua convenienza di prezzo, ZooCom ha scelto lo STAFF ScuolaZoo per presentare e portare il prodotto direttamente nelle mani, o meglio nelle tasche, dei ragazzi italiani e portarlo nella loro quotidianità.

Gli STAFF ScuolaZoo sono personaggi, influencer che vivono con la Generazione Z, la conoscono direttamente e ne sono il punto di riferimento. Con una brandizzazione della divisa STAFF ScuolaZoo con il logo Vigorsol Beats, hanno coinvolto in eventi davanti a tre scuole di tre diverse città d’Italia più di 30.000 ragazzi, rilanciando stories e video sui social ScuolaZoo, con 3,4 milioni di follower.

“L’influencer marketing è ancora un’arma vincente sul target GenerazioneZ, ma non se viene lasciata da parte una presenza on field”, commenta Alessandro Fedeli, Account Manager ZooCom. “La GenerazioneZ ha bisogno di sentire proprio un brand o sentire che fa parte del suo mondo. Grazie alle sinergie con il gruppo OneDay possiamo contare su una Community, ScuolaZoo, che è il compagno di banco preferito di una generazione intera e il suo STAFF, come tramite fra due suoi amici che non si conoscono, presenta e rende rilevanti brand, prodotti e servizi a una Generazione che vive, parla, condivide, scherza e si fida di lui”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

ZooCom e Maxibon portano il brand a fianco degli studenti e maturandi d’Italia

- # # #

zoocom

Durante il periodo della Maturità il 93% degli studenti italiani si connette almeno una volta al sito o ai social di ScuolaZoo. Per questo ZooCom, la creative media agency del gruppo OneDay, ha studiato insieme a Maxibon una campagna divisa in due attivazioni distinte per portare il brand a fianco degli studenti e Maturandi d’Italia.

Il percorso, ideato da ZooCom, è iniziato con l’attivazione The Dark Side of School, legata alle ultime settimane del calendario scolastico e ispirata al messaggio e ai valori di Maxibon Black Cookie, una delle novità dell’estate 2018 lanciate da Maxibon per incitare i giovani a scoprire il loro “Dark Side”. La fine della scuola è il momento infatti in cui le “barriere” e le “strutture gerarchiche” tra studenti, professori e personale scolastico cadono, il momento perfetto per raccontarsi, conoscersi meglio e confessare il proprio “dark side”.

Grazie a un vero e proprio confessionale, installato all’interno di un liceo, studenti e professori hanno rivelato segreti e vicende esilaranti accadute durante l’anno. Da questa attività sono stati realizzati 3 video episodi per il canale Youtube di Maxibon e un video backstage che, sui social ScuolaZoo, a superato le 300.000 visualizzazioni in pochi giorni.

Finita la scuola, è tempo di Maturità per quasi 500.000 Maturandi italiani: Maxibon è al loro fianco con il suo pay-off “Made to be unique“, esaltando l’unicità di ogni studente. Come? Raccontando e sostenendo ogni particolare e differente modo di sfogarsi e divertirsi in un momento così importante della loro vita. Così, durante Le Notti prima degli Esami di ScuolaZoo a Milano, Firenze e Napoli, Maxibon ha festeggiato insieme a oltre 3.000 studenti in piazza: fra balli e canti, la giusta energia e il ristoro dalla calura estiva sono stati offerti da Maxibon con sample di prodotto, ma anche gadget e forex brandizzati per selfie instagrammabili.

Il racconto della serata è stato veicolato anche sul canale Instagram di ScuolaZoo con un set di Instagram stories live che hanno superato il milione di persone raggiunte. A supporto, anche un video emozionale che ha ottenuto 580.000 views organiche complessive sui canali ScuolaZoo e 10 contenuti editoriali che hanno superato i 3.000.000 di reach. Tutto durante le giornate della Prima e Della Seconda prova della Maturità.

“Il periodo della Maturità è quello più mediatico dell’intero anno scolastico: gli studenti sono assetati di contenuti seri, semiseri e irriverenti che li informino, li aiutino e li intrattengano. Si tratta di 500.000 studenti italiani e tutti i loro amici che vivono pienamente questo momento: dal vivo e sui social. Per diventare rilevanti non solo in questo periodo, ma anche per beneficiare dell’onda lunga dell’estate, è necessario essere presenti e offrirgli contenuti e attività in cui possano riconoscersi e di cui possano sentirsi parte”, commenta Alessandro Gatti, Managing Director ZooCom.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

ZooCom guida al successo la consumer activation Mikado

- # # #

mikado

Si è conclusa la campagna Mikado, strutturata e condotta da ZooCom, la creative media agency del gruppo OneDay. Una consumer activation volta a rafforzare l’associazione del prodotto a un momento di consumo ad alto tasso di engagement: la visione delle serie tv.

ZooCom ha quindi trasformato la campagna in una vera e propria serie, per un totale di 431.420 views, 10.537.820 reach e 1.599.502 impressions che si sono concretizzate in un deciso incremento delle vendite.
La prerogativa di una serie TV di successo è creare addiction e così ha fatto Mikado: dalla campagna creativa con pillole video, Carousel sui social, Instagram Stories e banner mobile, (la cui pianificazione media è stata gestita da Carat), all’attività di Community Amplification realizzata con le più famose community social italiane (Commenti Memorabili, Io ti Maledico, Boom.Friendzoned e altre ancora).

Il tutto coronato dal concorso “Le tue serie con Mikado” realizzato insieme a Friendz, la startup che grazie alla sua community di 250 mila utenti è specializzata nella generazione di contenuti UGC altamente ingaggianti. “Un’occasione di consumo chiara, un insight forte. Insieme a Carat abbiamo unito le forze e sfruttato il perfetto assist del marketing di Mondelez, realizzando un’attivazione people-centrica che ha stimolato i consumi, l’empatia della marca e la creazione di community intorno al prodotto”, commenta Alessandro Gatti, Managing Director ZooCom. “I risultati sono la sintesi di un lavoro ragionato, creativo ed eseguito in maniera puntuale, dove l’expertise di ZooCom sull’ingaggio delle community digitali ha avuto un ruolo fondamentale per il successo dell’attività”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Creatività e irriverenza: per l’estate Fonzies punta su ZooCom. Il testimonial è Bobo Vieri

- # # # # #

ZooCom

Sarà un’estate da Bomber quella che ZooCom ha ideato e sviluppato insieme a Fonzies. Insieme a Bobo Vieri e alla sua Bobo Summer Cup – il torneo estivo di foot volley sulle spiagge italiane – il brand aiuterà a superare lo shock di un’estate in cui gli italiani non riusciranno a gioire e disperarsi per le partite della Nazionale ai Mondiali.

La campagna Un’estate da bomber avrà una doppia esposizione on e offline. Il concorso, già online e comunicato on pack, permetterà ai consumatori di vincere 4 weekend per 4 persone in occasione delle tappe del tour e incontrare Bobo Vieri. L’attivazione prevede anche la sponsorizzazione dell’intero format attraverso la brandizzazione dei materiali di comunicazione fisici e digitali, oltre a un corner dedicato a Fonzies per sampling e giochi in spiaggia.

I compagni di squadra saranno “Gordon” e “Delinquenti Prestati Al Mondo Del Pallone” che parteciperanno a tutte le 4 tappe della Bobo Summer Cup 2018 e racconteranno live gli eventi sulle loro properties social, in supporto alla campagna digital sviluppata da ZooCom che promuoverà l’iniziativa attraverso IG Stories, carousel FB e card FB e IG.

“La collaborazione con Fonzies è partita meno di un anno fa ma abbiamo già lavorato insieme per numerosi progetti, sempre differenti, e ogni volta è stato un successo”, commenta Alessandro Gatti, Managing Director di ZooCom. “L’approccio strategico di ZooCom vuole accompagnare brand e aziende al di fuori della loro comfort zone e diventare top of mind del target di più giovani attraverso un’interazione attenta alle loro esigenze, passioni e ai loro interessi. Quest’estate, in un contesto di ripiegamento dalle attività di comunicazione legate al Calcio, abbiamo deciso insieme a Fonzies di mettere al centro l’aspetto irriverente e di divertimento del Brand, e rendere l’estate 2018 memorabile grazie ad un’esperienza unica e di grande appeal per GenZ e Millennials”.

“Essere vicini ai Millennials, parlare il loro linguaggio e seguirne gli interessi è la missione di Fonzies, lo storico brand icona nel mercato delle patatine”, ha detto Chantal Maccario, Senior Brand Manager Salty di Mondelez Italia. “Un’Estate da Bomber è nata dalla capacità di trasformare un “dramma” come l’uscita dell’Italia dai Mondiali in opportunità. Insomma, se è vero che guardare le partite quest’estate sarà meno emozionante del passato, l’estate resta un’occasione unica per il nostro target per divertirsi…con spensieratezza”.

articoli correlati

AGENZIE

SodaStream Italia affida a ZooCom la gestione dei canali Facebook e Instagram

- # # # # #

SodaStream 02 tagliato

ZooCom, la creative media agency del gruppo OneDay, è stata selezionata da SodaStream Italia per la gestione della comunicazione B2C sui social network dell’azienda. Il mandato prevede la gestione dei canali Facebook e Instagram di SodaStream Italia, con l’obiettivo di coinvolgere fan e follower in modo creativo nell’importante rivoluzione ambientale che l’azienda sta portando avanti: disincentivare l’acquisto di acqua gasata in bottiglia.

La partnership vedrà agenzia e brand sperimentare e proporre una comunicazione forte e di rottura, con l’obiettivo di sensibilizzare le famiglie italiane sulla necessità di adottare comportamenti sostenibili anche nelle scelte quotidiane più comuni.

“Una nuova tipologia di prodotto e tematica di comunicazione entra nel portfolio clienti di ZooCom, sottolineando la forte crescita dell’agenzia in termini di competenze, oltre che di fatturato.” commenta Alessandro Gatti, Managing Director di ZooCom. “Il tono di voce e la creatività ZooCom non sono solo per i target Millennial e GenZ, ma sono quelli propri delle piattaforme social, quale che sia il target di riferimento. Grazie alla fiducia accordataci da SodaStream Italia potremo sviluppare una strategia di branding e comunicazione di prodotto molto concreta ed efficiente sui canali, lavorando su formati, contenuti e media in maniera integrata”.

“Abbiamo scelto ZooCom perché crediamo che possa interpretare al meglio il tone of voice che ci caratterizza da sempre, una comunicazione fortemente ironica ma con un’attenzione alla battaglia ambientale contro le bottiglie di plastica”, aggiunge Petra Schrott, Responsabile Marketing di Sodastream Italia, “I social sono un canale privilegiato per raccontarci ai nostri clienti in modo fresco e frizzante attraverso video e immagini”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

ScuolaZoo in tv, cinema e OOH con la pubblicità per i Viaggi Evento. Firma ZooCom

- # # # #

zoocom

ScuolaZoo, il media brand degli studenti italiani con 3 milioni di utenti, da realtà digitale va a sperimentare per la prima volta l’advertising TV, il circuito cinema e l’OOH per sponsorizzare gli iconici ScuolaZoo Viaggi Evento, il viaggio organizzato preferito dai neo Maturati italiani, con 15.000 partecipanti ogni anno.
Da domenica 11 febbraio lo spot TV sarà on air per 4 settimane, divisi in blocchi da due, sui canali Mediaset Canale 5, Italia 1 e Italia 2 e sui canali Discovery, RealTime, Dmax, e Nove. La creatività dello spot è stata affidata a ZooCom, la media agency del Gruppo OneDay, mentre la produzione è di Dreamset, business mate (azienda partecipata del gruppo). Media buying e media planning di OneDay Group.

La comunicazione è stata studiata su un nuovo linguaggio grafico basato sul refresh del sito Scuolazooviaggi.com, disegnato per avere una UX pensata esclusivamente per il mobile, come da più consueto costume di navigazione della Generazione Z, e orientata all’interazione customer care su whatsapp (anche pre vendita) con una nuova brand identity declinata per le tre differenti offerte di viaggio (liceali, maturandi e universitari). Anche questa strategia è stata portata avanti con una business mate di OneDay, in questo caso la web agency manolibera che ne ha curato sia la Scuolazooviaggi.com, sia lo sviluppo.

È la prima volta che ScuolaZoo approccia la TV come media per la promozione dei viaggi evento: la Generation Z, infatti, è refrattaria a media diversi rispetto a quelli digitali, ma è anche vero che esistono ancora format televisivi di successo per il target e in molte zone d’Italia ci sono ragazzi che non trascorrono tutte le ore libere su internet, preferendo la televisione. Lo scopo di questo commercial è quindi quello di andare a ingaggiare quello specifico target, per aumentare la penetrazione nel target.

Tuttavia, la fetta più grande del budget per la promozione degli ScuolaZoo Viaggi Evento rimane al digital, con performance marketing su Facebook, Instagram, SEM e Display in retargeting: il budget totale ADV di quest’anno prevede il 44% Digital, con la TV al 42% e il 14% OOH e circuito Cinema.

Un’altra novità relativa all’ADV degli ScuolaZoo Viaggi Evento è infatti anche il debutto nel circuito Cinema The Space, in aree geografiche strategiche per il brand ScuolaZoo Viaggi Evento (Toscana, Campania, Padova e centro Milano), così come le affissioni OOH sempre in Toscana e Padova città. La creatività della campagna OOH è di ZooCom.

“L’ADV ScuolaZoo, anche quando performance, è sempre focalizzata sul contenuto e nel caso dei Viaggi Evento sulle esperienze in viaggio, sulle destinazioni e sulle testimonianze dirette dei partecipanti”, spiega Fabio Bin, Direttore Marketing e per l’Innovazione Digitale del Gruppo OneDay. “ScuolaZoo è un Love Brand per la Generazione Z: il compagno di banco preferito, il compagno di viaggio preferito. Abbiamo voluto mantenere la stessa focalizzazione sul contenuto anche per il TV commercial, che riprende reali momenti dei ragazzi in viaggio con ScuolaZoo e si aggancia a un’esperienza che ogni Maturando sta vivendo proprio in questo periodo: quello dell’ansia che sale, a 100 giorni alla Maturità, in un racconto quasi romantico, di condivisione fra i ragazzi di un momento irripetibile nella lloro vita e di un’estate che non dimenticheranno mai”.

“Dopo 10 anni di attività ScuolaZoo è pronta per testare nuovi linguaggi e pubblici differenti. Questo grazie alle sinergie create con tutto il Gruppo OneDay, le Business Mate (in particolare Dreamset e manolibera) e i rispettivi team”, conclude Paolo De Nadai, Fondatore di ScuolaZoo e Amministratore Delegato del Gruppo OneDay. “Nato solo due anni fa, OneDay è oggi una realtà solida a tal punto da poter sperimentare, ampliare i propri orizzonti, per raggiungere la sua Vision: avere un business mate in ogni mercato”.

Scheda Tecnica

Formato: spot TV da 15’’ e da 30’’:
Agenzia: ZooCom
Direttore Creativo: Luca De Santis
Casa di produzione: Dreamset
Producer: Francesco Cecioni

articoli correlati

BRAND STRATEGY

ZooCom sceglie ScuolaZoo per il lancio di “Non c’è campo” distribuito da Koch Media

- # # #

ZooCom

Koch Media ha affidato a ZooCom l’implementazione di un progetto speciale di digital PR per il lancio di Non C’è Campo, il nuovo film scritto e diretto da Federico Moccia, in sala dall’1 novembre.

ZooCom ha scelto come community principale per l’intera strategia di comunicazione social ScuolaZoo.

Il progetto è completamente ispirato alla trama del film attualmente in sala, che racconta le vicende di una classe di liceo che si trova in gita in un luogo dove Non C’è Campo! Un “black out telematico” che vede gli alunni costretti a sopravvivere senza cellulari e privi di collegamento a internet. La gita si trasforma così nel peggior incubo possibile. Lo smartphone diventa un accessorio inutile, costringendo ragazzi ed adulti a tornare ad una comunicazione diretta che porta alla luce imprevedibili reazioni, segreti inconfessabili e nuovi amori.

Solo fantasia o c’è qualcosa di vero in questa trama? ZooCom lo ha indagato attraverso ScuolaZoo effettuando un esperimento social(e) sugli alunni della 5°A del Liceo Isaac Newton di Brescia, appartenenti alla generazione di nativi digitali che non si è dovuta abituare alle nuove tecnologie, ma le ha sempre avute a sua disposizione, connessione internet compresa. A partire da lunedì 16 ottobre i ragazzi hanno impostato i loro smartphone in modalità aereo per cinque giorni, dopo aver indicato l’orario dell’ultimo collegamento a tutti i social utilizzati abitualmente e la connessione dati utilizzata fino a quel momento. Per l’occasione i ragazzi hanno ricevuto i “10 Comandamenti della vita senza connessione”: una sorta di decalogo del perfetto “non” internauta.

Monitorati costantemente, intervistati quotidianamente dallo staff ScuolaZoo, gli alunni hanno raccontato, in una sorta di video diario quotidiano, la loro esperienza e le loro impressioni sulla vita senza connessione. Giorno dopo giorno hanno condiviso se e come è cambiato il loro modo di parlare con gli amici, come hanno “riempito” il vuoto lasciato dal telefonino.

I video racconti sono stati lanciati sull’account Instagram ufficiale di ScuolaZoo dal 23 al 30 ottobre come teaser al lancio del film (1 novembre) e hanno registrato una copertura organica di 2.882.000 contatti, (412.000 a video), 720.000 visualizzazioni
(103.000 a video) e 112.000 interazioni (16.000 a video).

14 dei 19 studenti della classe hanno accettato di partecipare al progetto e tutti sono riusciti a portare a termine la sfida. C’è chi ha riscoperto i telefoni fissi, chi ha scoperto di avere molto più tempo a disposizione di quello che credeva e ha pensato di organizzare passeggiate al parco o al lago, chi ha riscontrato difficoltà a incontrare i suoi amici a un appuntamento ma il problema più grande si è presentato quando i ragazzi hanno dovuto reperire informazioni per la gita scolastica: a nessuno è venuto in mente di comprare una guida in libreria, piuttosto hanno cercato agenzie di viaggio dotate di internet ovunque. Non solo: gli è stato fatto uno scherzo, dicendogli che per la Maturità era stata aggiunta una quarta prova ed è scoppiato il panico: i ragazzi non avevano trovato altro modo per informarsi, dimenticandosi di quotidiani e televisione. Com’è andata?

Oltre alla copertura con articoli anche sul sito ScuolaZoo.com, l’esperimento ha destato l’interesse delle maggiori testate italiane, producendo circa 45 articoli sull’argomento in una sola settimana, tra cui Repubblica e Corriere della Sera, oltre a due passaggi radio e uno televisivo. Oltre a questa importante copertura mediatica, gli studenti hanno goduto anche di meritati momenti di gloria grazie a Koch Media che, oltre a fargli vivere da protagonisti la proiezione stampa milanese del film, ha portato due rappresentanti in onda a Radio Deejay, nel programma Pinocchio, condotto da La Pina, Diego e Valentina Ricci.

“La commedia porta sempre spunti di riflessione su come affrontiamo la vita di tutti i giorni, per questo abbiamo deciso di riadattare la trama di Non C’è Campo nella realtà di una normalissima classe italiana. Lo storytelling oggi non è solo cinema o letteratura, è soprattutto social network, e produce contenuti che trovano una declinazione omnicanale capace di coinvolgere non solo il target di riferimento primario, ma anche quelli a lui satelliti”, ha Commentato Alessandro Gatti, Managing Director di ZooCom.

“Abbiamo pensato che, data la tematica assolutamente attuale del film Non C’è Campo, sarebbe stato molto interessante provare ad applicarla ad un contesto reale”, ha commentato Frida Romano, Theatrical Marketing Director di Koch Media.

“L’idea ci sembrava vincente ma implicava una grande sfida, quella di parlare in maniera diretta ed efficace al target di riferimento. Ecco perché abbiamo identificato in Zoocom e Scuolazoo il partner ideale per raggiungere e coinvolgere ragazzi delle Scuole Superiori ai quali proporre di vivere una settimana senza campo. La classe 5 °A del Liceo Isaac Newton di Brescia ha raccolto e vinto la sfida. Possiamo ora ammettere che all’inizio avevamo qualche dubbio sul fatto che i ragazzi riuscissero a portare a termine questo esperimento. Un’intera settimana senza connessione spaventerebbe chiunque al giorno d’oggi. Siamo ora estremamente contenti di poter dire che gli alunni del Liceo Isaac Newton di Brescia sono stati bravissimi; non hanno ceduto alla tentazione di tornare online. La sfida lanciata da Federico Moccia nel suo ultimo film Non C’è Campo è stata raccolta e vinta anche nella realtà. Esperimento social(e) perfettamente riuscito!”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Fonzies e Zoocom lanciano S-Cool, la scuola di sopravvivenza alla scuola

- # # # #

Fonzies

Fonzies sceglie ZooCom, creative media agency di OneDay Group, per parlare ai suoi fan più appassionati, i ragazzi, che a settembre vivono il rito del rientro a scuola e lo fa proponendo S-Cool, la scuola di sopravvivenza alla scuola: una serie di attivazioni che metteranno a disposizione degli studenti un vero e proprio supporto psicologico-divertente dal carattere irriverente per far vivere loro la scuola nel modo più figo possibile.

Le prime attività hanno riguardato il Back to School: il momento più tragico nella vita di uno studente, con il ritorno alla corsa per accaparrarsi il banco migliore e il compagno di banco più simpatico in classe. Sono stati proposti metodi ironici per superare interrogazioni, compiti in classe e soprattutto per tornare ad affrontare la quotidianità. Le soluzioni le hanno date tre beniamini della Generazione Z attraverso un video dedicato: gli Youtubers PanPers, Camihawke e Gordon. Ognuno dei tre artisti ha affrontato con il suo stile alcuni temi che rappresentano un “trauma” da rientro per i ragazzi: il risultato sono state oltre 2 milioni di views e 70.000 interazioni, facendo rientrare il brand nella quotidianità degli studenti in uno dei momenti per loro più “duri”.

Non solo social: Fonzies è andato a confortare gli studenti anche fuori dalle scuole l’11 settembre, primo giorno di scuola in diverse regioni d’Italia. I Fonzies sono stati distribuiti ai ragazzi dallo staff di ScuolaZoo, il media brand degli studenti d’Italia con 6 milioni di utenti, che hanno così potuto contare su un conforto in più durante il primo intervallo dell’anno. Lo staff di ScuolaZoo ha anche indagato il livello di preparazione degli studenti prima del rientro con un video, condiviso sulla pagina ufficiale della Community, che ha totalizzato oltre 350.000 views e 3.500 interazioni.

articoli correlati

MEDIA

Zoocom Advertising punta sugli universitari con Sos Studenti

- # # #

ZooCom Advertising presenta SOS studenti – il “life hacker” degli studenti, un sito dedicato agli universitari tra i 18 – 25, che mira a diventare il punto di riferimento per raggiungere il target dei millenials. Nato dall’esperienza di ScuolaZoo ha raggiunto, nelle prime due settimane dalla messa online, 100.000 di utenti unici.

Ideato e realizzato internamente, il sito è un naturale proseguimento di ScuolaZoo e punta a risolvere i problemi della vita di tutti giorni con cui si confrontano gli studenti. Attraverso 8 aree tematiche saranno disponibili le soluzioni, i consigli e gli escamotage per sciogliere i dubbi più frequenti: dalla gestione del risparmio alla ricerca della casa e del coinquilino, dall’economia domestica ai lavori da studenti, dal divertimento allo sport, dai viaggi low-cost alla ricerca del primo impiego.
Il portale si propone di offrire “life hacks” ovvero trucchi, consigli e suggerimenti che aiutano a risolvere efficientemente problemi di vita quotidiana appositamente pensati per studenti e giovani, sempre disponibili grazie all’ottimizzazione delle informazioni e sempre fruibili da ogni device proprio come piace ai millenials “always connected”.

Seguendo la tendenza del target ad essere spesso connesso ai social network, la pagina Facebook di SOS Studenti – Una vita da 18 e lode soddisfa perfettamente questa esigenza proponendo non solo contenuti in linea con quelli del sito ma anche creatività ad hoc per i social.

“Con SOS Studenti vogliamo colmare un vuoto” – spiega Fabio Bin, responsabile del progetto e responsabile Advertising di ZooCom – “I siti per studenti e per giovani sono orientati alla didattica o all’intrattenimento ma non offrono guide specifiche per la gestione della vita di tutti i giorni, lasciando spazio a nuove opportunità. Allo stesso tempo vogliamo offrire agli inserzionisti una piattaforma per comunicare con quelli che sono di fatto dei nuovi ‘responsabili d’acquisto’, giovani che si trovano ad esempio alla prese con la scelta del provider di rete, dei prodotti per la pulizia della casa, della spesa e dell’acquisto degli alimenti”.

Dal punto di vista delle soluzioni pubblicitarie, il sito mette a disposizione dei partner un ampio set di soluzioni display standard, rich media e video outstream, ma il vero punto di forza sono le soluzioni di native basate sui contenuti. Come per i modelli affermati in USA quali BuzzFeed e Gawker, SOS Studenti punta decisamente sui Custom Content realizzati ad hoc per gli inserzionisti e sulle Sponsored Stories.

“Si tratta di contenuti concepiti per essere condivisi – spiega Bin- che vengono realizzati dal team editoriale e possono essere interpretati con diversi format quali guide “Do It Yourself”, prove prodotto, storie divertenti e virali, listicle tematici, quiz e molto altro, in funzione degli obiettivi del cliente.”

All’interno del sito i Custom Content sono promossi tramite dei Custom Native Teaser, ovvero degli strilli editoriali sponsorizzati con il logo del partner, che vengono distribuiti automaticamente in recirculation.

articoli correlati

MEDIA

ZooCom presenta il generatore di immagini per Expo 2015 di Massimiliano Negri

- # # # #

Massimiliano Negri colpisce ancora. Così, dopo il successo del VeryGenerator, generatore automatico di nomi per portali che prendeva di mira VeryBello, adesso nel mirino del 23enne ci sono i criticatissimi rendering degli spazi espositivi di Expo. Ecco quindi il “Generatore automatico di immagini per Expo 2015”.

Così la creatività di Negri è tornata in azione e si è tradotta in un’intuizione: realizzare un generatore automatico di rendering di Expo dando a ciascun utente la possibilità di parodiare le tristemente famose grafiche, inserendo nella propria composizione personaggi pop, da Magalli a David Hazelhoff, improbabilmente posizionati e mal scontornati.
Un fenomeno di successo incredibile, che ha visto in meno di 24 ore oltre 1.200.000 rendering di Expo generati.

ZooCom, l’agenzia di digital marketing del Gruppo ScuolaZoo, ha subito sposato l’iniziativa, offrendo il suo contributo per il fenomeno sempre più virale.

articoli correlati