NUMBER

ZenithOptimedia: cresce la spesa pubblicitaria, guida il settore il video adv

- # # # # #

Il segno è positivo, nonostante alcuni fattori (crisi della Russia e rallentamento della crescita cinese) abbiano rivisto al ribasso le ultime previsioni. Si parla dei numeri della spesa pubblicitaria nell’ultimo Advertising Expenditure Forecasts pubblicato da ZenithOptimedia: se nel 2015 il comparto globale farà segnare un +4,4% nel 2015, raggiungendo 544 miliardi di dollari USA, l’agenzia stima anche che la crescita degli investimenti pubblicitari accelererà nel 2016 e raggiungerà un +5,3%, spinta dalle olimpiadi estive di Rio e dalle elezioni presidenziali negli Stati Uniti. La spesa pubblicitaria, quindi, rallenterà leggermente in assenza di questi eventi, crescendo del 4,8% nel 2017.

L’online video è la tipologia di pubblicità con la crescita più sostenuta
La categoria pubblicitaria con il tasso di crescita più alto è l’online video advertising, che si sta sviluppando grazie all’esplosione del consumo di video su dispositivi in mobilità e grazie alla diffusione di dispositivi connessi a Internet, come le smart TV e le console per videogiochi. Gli smartphone, ad esempio, ora hanno schermi più grandi e di migliore qualità, mentre le tecnologie di trasmissione dati come il 4G stanno migliorando le velocità di connessione, permettendo ai consumatori di guardare contenuti video di alta qualità ovunque e in qualunque momento vogliano. Secondo l’Ooyala Global Video Index, i dispositivi mobili hanno contribuito per il 34% a tutte le visualizzazioni di video online nell’ultimo trimestre del 2014, dato in crescita rispetto al 17% dell’anno precedente.

 

Continua a leggere su MyMarketing.Net!

articoli correlati

NUMBER

ZenithOptimedia e Magna Global: investimenti pubblicitari mondiali a +5% nel 2015

- # # # # # #

Rese note a distanza di poche ore l’una dall’altre, le previsioni sulla spesa mondiale in pubblicità di ZenithOptimedia e di Magna Global (IPG Media Group) sono sostanzialmente concordi nel disegnare uno scenario di crescita complessiva nel 2015: rispettivamente +4,9% e +4,8, per un fatturato totale 545 miliardi di dollari per l’agenzia media del gruppo Publicis e 536 miliardi per il centro studi targato IPG.

ZenithOptimedia azzarda anche stima per il 2016, anno in cui si terranno le Olimpiadi Estive, le elezioni presidenziali negli Stati Uniti e gli Europei di calcio, indicando una crescita del 5,6% – destinata a retrocedere leggermente al 5,2% nel 2017 in assenza di questi eventi.
Il dato generale prima citato è naturalmente soggetto a notevoli fluttuazioni a livello areale e locale, ma entrambe le ricerca sono sostanzialmente d’accordo nell’indentificare alcuni macro indicatori, quali la spinta derivante dalla transizione in atto verso il mobile e il programmatic, insieme alla pubblicità sulle piattaforme social anche mobili. Addirittura ZenithOptimedia prevede che il mobile advertising peserà per il 51% su tutti i nuovi investimenti pubblicitari fra il 2014 e il 2017, crescendo mediamente del 38% l’anno in conseguenza della rapida diffusione dei dispositivi, delle innovazioni nella tecnologia pubblicitaria e dei miglioramenti nella user experience.
Guardando alle aree geografiche. Magna Global vede un rallentamento della crescita degli investimenti negli Usa, nonostante la ripresa economica in atto, che scenderanno dal +4% di quest’anno al 2,7% del prossimo, in quanto “il solido miglioramento delle condizioni macroeconomiche degli Stati Uniti, avvenuto a partire dal secondo trimestre del 2014 non è stato in grado di tradursi in una accelerazione della domanda dei settori della pubblicità e del marketing”.
Tra i paesi con le migliori performance il Report elenca invece Australia, India, Giappone, Spagna e Regno Unito, che saranno in grado di crescere più velocemente rispetto alla media. Sotto media invece si posizioneranno Cina, Russia, Germania, Brasile e Canada.
Per entrambe le ricerca l’Eurozona si posizionerà nel 2014 in area positiva. ZenithOptimedia descrive una crescita lenta e ancora difficoltosa, trainata dalla forte ripresa già evidenziatasi quest’anno in Grecia, Portogallo, Spagna e Irlanda. Più ottimista Magna Global, che stima un’Europa Occidentale a +2,8%, in linea con il +3% del 2014, mentre sottolinea che in America Latina, invece, la spesa pubblicitaria crescerà a doppia cifra, attestandosi intorno al + 13 %, (in particolare in Argentina e Venezuela).
Ben nota infine la situazione italiana, ma ZenithOptimedia calcola per il nostro paese un incremento medio dell’1,5% all’anno di qui al 2017, comunque al di sotto della media Eurozona del 2%. Magna Global, infine, ci colloca agli ultimi posti della classifica, insieme ai cugini d’Oltralpe: Italia -1,8% quest’anno, + 1,1% l’anno prossimo; e Francia (-1,1% in entrambi gli anni).

articoli correlati