AZIENDE

Widespace potenzia il team italiano e inaugura la nuova sede milanese

- # # # # #

Widespace

La costante crescita di traffico da smartphone e tablet ha portato a un interesse sempre più rilevante verso il programmatic mobile advertising. Secondo eMarketer, entro il 2020 almeno il 90% di tutte le ads display su mobile saranno gestite in programmatic. In questo contesto Widespace, la tech company mobile basata su una piattaforma di Machine Learning, ha raggiunto nel corso del primo semestre del 2018 importanti traguardi, attivando oltre 150 campagne nel primo semestre.

Grazie alla recente acquisizione della società da parte di Sellbranch, specialista di Ad sales a livello europeo, gli inserzionisti di Widespace potranno avvantaggiarsi di diversi benefici, tra cui: una suite di prodotti completa in grado di consentire soluzioni personalizzate per i buyer e un numero maggiore di dati in un ecosistema completo per risultati ottimali.

Il brand Widespace, che continuerà a esistere sul mercato, entra nell’ecosistema di Blue Orange insieme ad altre 7 linee di business digitali, formando un’unica realtà che offre soluzioni avanzate sul fronte inserzionisti, publisher e consumer.

Il successo ottenuto da Widespace nel nostro Paese, ha spinto il management a puntare sull’Italia con la nuova sede a Milano, un nuovo incarico per Tommaso Zeppetella e il rafforzamento del team con l’ingresso di quattro figure dedicate all’aree customer service e sales: Rodolfo Parenti, in qualità di Key Account Manager; Carmine Marino, Sales Agent Southern Italy; Rosanna Balestrieri, Junior Sales Manager e Mario Petitto come Junior Platform Specialist.

“La notevole crescita registrata durante i primi mesi dell’anno e il successo delle campagne sono indicatori del giusto percorso intrapreso da Widespace in Italia, fattori che ci hanno spinto prima di tutto a ricercare una sede tutta nostra che abbiamo trovato nello spazio industriale di Via Stendhal 36 e che abbiamo appena inaugurato con una serata dedicata ai nostri clienti. E in secondo luogo ci ha permesso di potenziare il team milanese, rafforzando aree estremamente importanti a supporto delle attività di new business”, afferma Nicolò Palestino, Country Manager Widespace Italy (nella foto).

Le nomine e nuovi ingressi nel team

A Tommaso Zeppetella viene affidato il ruolo di Agency Group Head. Tommaso inizia il suo percorso in WebAds nel 2011 per poi ricoprire il ruolo di Sales Account in Veesible. In Widespace dal 2016 con il ruolo di Key Account Manager, Tommaso avrà la responsabilità di sviluppare e coordinare i rapporti tra le agenzie media operanti in Italia e la squadra della ad-tech company svedese.

Ad allargare il team di Widespace Italia, Rodolfo Parenti entra con il ruolo di Key Account Manager e vanta un’esperienza nel settore advertising maturata in Viacom dove ha ricoperto negli anni le cariche di Digital Specialist Centri Media, Sales Account Centri Media e Account Divisione New Business. Laureato in Linguaggi dei Media presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, ha iniziato la sua carriera in Catullo & Sylwan Pubblicità in qualità di Junior Account.

Carmine Marino fa il suo ingresso nella tech company come Sales Agent Southern Italy con lo scopo di rafforzare l’area Sales dedicata al sud Italia. Con un’esperienza ventennale nel settore Sales, Carmine ha ricoperto i ruoli di Responsabile Ufficio Pubblicità per Quotidiano Roma, Sales Manager per Retenews24 e Agente Coordinatore per PIEMME.

Nel team di Widespace Italia entrano inoltre Rosanna Balestrieri con la nomina di Junior Sales Manager e Mario Petitto in qualità di Junior Platform Specialist.

“Con l’ingresso delle nuove figure, il team di Widespace in Italia conta oggi 8 persone, un’espansione che ci ha portati alla ricerca di una nuova sede in linea con le strategie della tech company”, conclude Nicolò Palestino,. “La risposta positiva alla proposta Mobile di Widespace e le performance registrate, sia in termini di new business sia per progetti sviluppati, rappresentano la conferma del nostro continuo impegno nell’offrire soluzioni all’avanguardia e performanti ai nostri clienti. Ci siamo posti traguardi importanti per il mercato italiano che siamo certi di riuscire a raggiungere”.

articoli correlati

AZIENDE

Widespace e Zeotap: partnership per fornire agli inserzionisti dati di alta qualità

- # # # #

widespace

Zeotap, piattaforma indipendente specializzata in dati mobile, annuncia il completamento dell’integrazione con Widespace, la piattaforma di programmatic mobile basata su Machine Learning. La collaborazione consentirà agli inserzionisti di accedere ai dati deterministici degli operatori di telecomunicazioni e raw data di app aziendali su vasta scala.

Secondo una recente ricerca di iotec, nel 2018 gli acquisti di programmatic advertising in Europa sono destinati a salire, con oltre il 60% dei marketer che prevede di aumentare la propria spesa pubblicitaria in programmatic mobile. Non sorprende quindi che scegliere i dati giusti sia alla base delle strategie degli inserzionisti. L’integrazione tra zeotap e Widespace mira a rendere disponibili in tutta Europa dati di alta qualità per offrire campagne su mobile mirate e allo stesso tempo aiutare gli inserzionisti a raggiungere i propri obiettivi.

zeotap, nell’ottica di dimostrare il proprio impegno, ha introdotto rigidi sistemi di data quality testing per assicurare un’alta e omogenea qualità dei dati per tutti i partner, anche in caso di aumenti di volume. L’azienda seleziona solo i migliori dati da un pool di potenziali partner, testandone tutti i campioni prima di chiudere un contratto con un intero data set e garantendo una qualità costante grazie ad audit settimanali. zeotap è in grado di raggiungere fino a 6 volte i migliori OTR (On-Target Reach) in tutti i cinque principalimercati europei: Regno Unito, Germania, Francia, Italia e Spagna.

Widespace offre una tecnologia programmatica mobile-first e formati advertising altamente efficaci basati su machine learning, in grado di aiutare gli inserzionisti a costruire il proprio brand su dispositivi mobili. Grazie alla partnership, i dati mobile di zeotap andranno a completare l’attuale offerta di Widespace ampliandone la precisione su ampia scala.

“L’aggiunta di Widespace alla lista crescente di integrazioni DSP di zeotap è il risultato dell’impegno dell’azienda a rendere i nostri dati disponibili su quante più piattaforme possibili. La forza di Widespace sui dispositivi mobili unita al focus su attività di brand building e awareness per i propri clienti europei ci avvicina ulteriormente al raggiungimento di questo obiettivo”, afferma Daniel Heer, CEO e fondatore di zeotap.

“Essere in grado di contare sui dati deterministici di zeotap apre ampie opportunità per i nostri clienti di migliorare i risultati delle loro campagne su mobile. Da sempre Widespace si impegna ad aiutare i propri clienti fornendo soluzioni di marketing efficaci, e, grazie a zeotap e alla sua elevata reach on-target, gli inserzionisti saranno in grado di raggiungere i segmenti di audience desiderati su device mobile con maggiore precisione”, dichiara Christophe Joyau, Chief Operating Officer di Widespace.

“La partnership con Zeotap nasce dalla continua ricerca di partner qualitativi che, uniti ai nostri dati di prima parte, alimentano la nostra piattaforma proprietaria. I dati di terza parte della company tedesca saranno integrati al nostro sistema di machine learning per garantire risultati su segmenti in cui Zeotap ha dimostrato al mercato di offrire performance superiori alla media”, aggiunge Nicolò Palestino, Country Manager Widespace Italy.

A partire da aprile 2018, zeotap ha unito oltre 130 milioni di profili socio-demografici verificati e oltre 250 milioni di profili in-app di alta qualità sui cinque mercati europei per garantire che le campagne non superino solo gli obiettivi di targeting della audience, ma anche i volumi necessari per campagne di grandi dimensioni.

articoli correlati

AZIENDE

Accordo Widespace ed Epteca: big data e algoritmi predittivi per il settor travel e retail

- # # # # # # #

widespace

Widespace, la piattaforma di programmatic mobile basata su Machine Learning, annuncia un accordo esclusivo con Epteca. La collaborazione si fonda sulla combinazione di big data e informazioni sulle prenotazioni dei viaggi degli utenti, consentendo a brand e marketer di realizzare messaggi altamente pertinenti, efficaci e realmente personalizzati per questa audience.

I viaggiatori sono un pubblico fondamentale per gli operatori del settore retail, travel e di servizi. Questo imponente mercato di 280 miliardi di euro registra in Europa un aumento del 12,5% ogni anno, e 8 viaggiatori su 10 affermano di voler acquistare offerte e servizi attraverso il proprio fornitore di viaggi se presentati nel momento e nel contesto giusto.

Grazie alla partnership, i brand clienti di Widespace saranno in grado di raggiungere oltre 37 milioni di viaggiatori, coinvolgendo in maniera diretta e precisa il proprio target con offerte ad hoc e utili dedicate al prossimo viaggio. Attraverso l’utilizzo di big data e algoritmi predittivi capaci di adattarsi al contesto e alle intenzioni, sarà possibile anticipare con precisione non solo le richieste degli utenti, ma anche ciò che potrebbero desiderare, avere bisogno o le attività che svolgeranno durante il proprio viaggio.

“La soluzione che abbiamo realizzato insieme ad Epteca è qualcosa di completamente nuovo sul mercato, è un contatto 1-to-1 con utenti che effettivamente sono in procinto di viaggiare. Si apre un canale di comunicazione tra i brand e un’audience precisa”, dichiara Nicolò Palestino, Country Manager Widespace Italy. “Con la nostra soluzione è possibile raggiungere l’utente nel momento in cui è propenso all’acquisto di un prodotto legato al suo viaggio, sarà possibile intercettare la stessa customer base che si cerca di portare verso gli store negli aeroporti o si cerca di colpire con le inserzioni nel giornale di bordo”.

Gli esclusivi dati di prima parte consentiranno ai brand del settore travel, retail e servizi di raggiungere il proprio pubblico di riferimento con messaggi altamente personalizzati durante l’intera user journey, dal giorno in cui avviene la prenotazione fino al rientro a casa. Gli utenti, infatti, riceveranno negli alert e nelle email di remind, annunci pubblicitari pertinenti al tipo di viaggio che hanno prenotato. La soluzione offre agli operatori di marketing l’opportunità di personalizzare gli annunci in base a 20 parametri chiave, inclusi la fase del viaggio e il tipo di dispositivo attraverso il quale raggiungere l’utente, con una precisione di corrispondenza superiore del 95%.

Di conseguenza, il CTR delle campagne erogate tramite la nuova offerta Widespace ed Epteca è 10 volte superiore rispetto ai benchmark del settore, con tassi di coinvolgimento dell’80% e oltre. La piattaforma garantisce inoltre elevati standard di qualità con il 100% di garanzie di assenza di bot, nessuna frode e nessun blocco degli annunci, garantendo che gli inserzionisti paghino solo gli annunci visualizzabili.

“Epteca ha un prodotto fantastico e davvero unico che offre prestazioni senza eguali nel settore del travel retail e dei servizi: con questa partnership puntiamo ad offrire ai nostri clienti un accesso mirato a un pubblico altamente redditizio. Inoltre, l’impegno di Epteca nei confronti di annunci pubblicitari di alta qualità, sicuri per il brand e in target, è perfettamente in linea con il posizionamento e l’offerta di prodotti Widespace”, afferma Filippo Gramigna, VP Sales, Widespace.

“In Epteca, conosciamo i viaggi e sappiamo che ogni viaggiatore ha esigenze e desideri unici. Siamo fiduciosi che la nostra piattaforma andrà a beneficio dei clienti di Widespace e otterrà risultati ineguagliabili quando si tratta di presentare la propria offerta di vendita al dettaglio e di servizi a un pubblico di viaggiatori di grande rilievo. Lavorando con oltre 70 delle principali agenzie di viaggio nel mondo, siamo in grado di offrire a Widespace una soluzione che nessun altro ha sul mercato. Per Epteca, questo è un altro passo verso la nostra missione di salvare il mondo da contenuti irrilevanti”, aggiunge Bojan Jokic, CEO di Epteca.

articoli correlati

AZIENDE

Widespace Italia cresce con il programmatic mobile advertising. Raccolta a + 70%

- # # #

Widespace

La robusta crescita del programmatic mobile advertising e il sostenuto interesse nei confronti di questa modalità di pianificazione da parte di editori e clienti, sono stati fattori che in Italia hanno positivamente inciso sull’andamento delle attività di Widespace, azienda leader in Europa nel premium mobile advertising, nel 2017. Nel nostro Paese, infatti, nel corso dell’anno da poco concluso, l’azienda ha incrementato la raccolta di investimenti in Programmatic Mobile Advertising del 70% rispetto all’anno precedente. Un successo che ha spinto il management italiano a conferire a Beatrice Fabiano (nella foto) il ruolo di Programmatic Sales Manager.

In Widespace dal 2015, Beatrice Fabiano ha l’obiettivo di creare un focus strategico sul Programmatic Mobile Advertising creando una proposta commerciale dedicata ai trading desk dei centri media, agenzie digitali e inserzionisti.

“Il mercato italiano sta mostrando un’ottima reazione verso la nostra proposta di Programmatic Mobile, da qui la nomina di Beatrice quale responsabile di questa business unit che ci consentirà di allargare ulteriormente il portfolio di clienti ed agenzie media con cui collaboriamo”, dichiara Nicolò Palestino, Country Manager Widespace Italy.

La nomina di Beatrice rappresenta uno dei molteplici segnali di crescita che hanno contraddistinto il gruppo svedese – che vanta una copertura in 24 mercati globali (Europa, Eastern Europe, USA, Brasile, Australia e APAC) – nel corso dell’ultimo anno. Il 2018 è iniziato nel migliore dei modi anche a livello europeo: Widespace ha infatti lanciato Objective Selector, una nuova feature della piattaforma Summit e ha ricevuto un importante riconoscimento.

Objective Selector è progettato per sfruttare al meglio le potenzialità del machine learning e offrire agli inserzionisti maggiore controllo per consentire di scegliere l’obiettivo della campagna più adatto al singolo caso d’utilizzo. Objective Selector è supportato dal Recommender System di Widespace, creato per abbinare gli annunci più pertinenti con la corretta audience in base ai dati mobile.

“Il machine learning svolge un ruolo sempre più importante nel modo in cui si ottimizzano le campagne: la sua applicazione concorre al raggiungimento di tutti i KPI. Ma l’inserzionista da oggi ha la possibilità di indirizzare la tecnologia secondo i propri obbiettivi”, prosegue Nicolò Palestino.

 

Il 2017 è stato, inoltre, un anno importante per Widespace che ha visto consolidare la propria posizione di azienda leader nel premium mobile advertising in Europa, grazie all’inserimento come piattaforma digitale numero uno dei Paesi Bassi all’interno del Christmas Report di Adformatie e Ipsos, riconoscimento ottenuto per il secondo anno consecutivo.

“Automazione, trasparenza e dati sono stati il mantra del 2017 per Widespace – il riconoscimento come migliore piattaforma digitale ottenuto per il secondo anno consecutivo in uno dei più avanzati paesi europei è un segnale importante”, commenta Nicolò Palestino. “L’Italia non è da meno, la risposta positiva del nostro mercato alla proposta Mobile di Widespace ha portato a una crescita importante in aree di new business, confermando il nostro percorso in questo mercato che vedrà inoltre un potenziamento del team italiano nel corso del 2018”.

articoli correlati

AZIENDE

Widespace, in arrivo con Sky Italia una nuova soluzione per l’adv premium mobile

- # # # # # #

Nicolò Palestino di Widespace

Widespace, l’azienda tecnologica svedese specializzata in mobile advertising, ha annunciato una nuova partnership con la media company Sky Italia. L’accordo segna anche il lancio contestuale di Summit Marketplace in Italia: una piattaforma full-stack programmatic, progettata specificamente per le campagne di branding su dispositivi mobile e basata sulla piattaforma proprietaria Summit.

Summit Marketplace è già stato scelto da altri editori italiani già partner di Widespace, così come da molte aziende a livello internazionale: ne è un esempio il recente accordo con La Place Media, la joint venture che aggrega sotto un unico cappello i nomi principali dell’editoria francese e che ha come scopo quello di offrire un’alternativa al duopolio digitale di Google e Facebook. La necessità di una realtà come La Place Media nasce dalla mancanza di un’offerta qualitativa orientata verso i dati da parte dei singoli editori. L’obiettivo dell’Associazione, quindi, è mettere a fattor comune le forze di molti player, proponendo un’ampia offerta che sia al tempo stesso premium, scalabile e programmatic.

Attualmente il mercato digitale pone sfide significative agli editori tradizionali che soffrono il duopolio di Facebook e Google e faticano a trovare modalità nuove per monetizzare meglio la propria audience, che sempre più fruisce i contentuti da smartphone. Ad eccezione dei sistemi supportati dal sistema operarivo Android, inoltre è molto difficile monetizzare l’intero parco utenti a causa dei limiti imposti da iOS che non supporta i cookie di terze parti, impendendo così la profilazione degli utenti. Tutto ciò significa che per gli inserzionisti è sempre più difficile raggiungere in modo efficace i propri potenziali clienti dove effettivamente sono (oltre il 60% dell’inventory digitale proviene da mobile, mentre la spesa pubblicitaria continua ad avere il desktop come principale fonte di ricavi per gli editori).

La tecnologia mobile di Widespace trova risposte a questa e ad altre problematiche. In particolare, la piattaforma Summit, lanciata a novembre 2016 e disponibile in tutto il mondo, è una soluzione programmatic nativa per il mobile progettata per aiutare le aziende che ricercano soluzione creative evolute, traffico premium e analytics specifici per le campagne branding.
Summit garantisce una profilazione molto avanzata e precisa degli utenti: grazie all’incrocio di una grande mole di dati storici, l’algoritmo guida il delivery sugli utenti con la maggiore propensione all’interazione grazie all’alto tasso di affinità. I benefici concreti per le aziende sono immediati: una reach molto ampia e di altissima qualità grazie agli alti tassi di viewability e brand safety garantite, così come KPIs di campagna sempre performanti.

“L’ambiente mobile offre enormi opportunità sia per i brand che per gli editori” afferma Nicolò Palestino, Commercial Director Widespace Italy, “ma solo se si utilizza la tecnologia giusta per assicurarsi di non finire vittime di alcuni dei problemi che affliggono la pubblicità online nel suo complesso. Presentarsi sul mercato garantendo rich media, formati pubblicitari specifici per cellulari attraverso siti sicuri per i brand, con la certezza di ottenere traffico “fraud-free” è un punto di forza per gli editori di qualità come Sky in Italia e La Place Media in Francia. Siamo orgogliosi di essere al loro fianco come partner tecnologico e di proporre agli inserzionisti un’offerta in grado raggiungere il pubblico giusto per accrescere i loro risultati di business. Ovviamente, senza mai rischiare di compromettere la reputazione dei loro brand”.

articoli correlati

MOBILE

#IABMOBILE16 La vision di Widespace

- # # # #

“Programmatic and Data Profiling” è il titolo dell’intervento che Ilkka Lassila, ‎CTO Widespace ha tenuto nella cornice dello Iab Seminar dedicato al mobile.

Oggi infatti la maggior parte degli strumenti per la profilazione attraverso i dati, nonché i modelli di condivisione, provengono dal mondo desktop e vengono applicati esattamente così come sono al mondo mobile. In realtà la profonda differenza tecnologica tra piattaforme desktop e mobile necessita un approccio dedicato. I dati utilizzati per il profiling sono la combinazione di informazioni che provengono da più fonti: posizionamento, formati, interazioni. L’uso intelligente di questi dati dipende dalla “logica con cui vengono utilizzati”, soprattutto in funzione del device usato.

“Analizzando i risultati delle nostre campagne abbiamo riscontrato che questo tipo di “soft targeting”, insieme ad algoritmi self-learning che utilizzano in modo dinamico i big data, possono portare a risultati molto interessanti” dichiarail CFO Widespace. “Utilizzare dati di alta qualità, impostando e misurando correttamente i KPI, consente di aspirare ad una soluzione completa in grado di garantire viewability, una maggiore rilevanza, zero frodi e ottenere insight sulla propria audience correlati al reale comportamento dei consumatori”.

articoli correlati

MOBILE

Widespace lancia l’advertising a 360 gradi per piattaforme app e mobile web

- # # # # #

widespace

Dopo una campagna pilota, Widespace, azienda specializzata nel mobile brand advertising, lancia oggi il primo formato pubblicitario a 360 gradi che funziona su entrambe le piattaforme App e Mobile Web.

“Questo formato sta aprendo le porte del mercato pubblicitario ad un nuovo e magico mondo a 360 gradi in cui le possibilità sono illimitate. Il formato aumenterà l’engagement e la brand awareness migliorando l’esperienza del consumatore e valorizzando preziosi insight sulle preferenze dei consumatori in tempo reale”, dichiara Adrian McDonald, Chief Product Officer di Widespace.

Con l’introduzione di advertising a 360 gradi gli utenti possono entrare in un ambiente che offre esperienze simili a quelle dei videogiochi o della realtà virtuale. Il consumatore mobile può navigare in modalità touch o utilizzare il giroscopio per vedere il video da tutte le angolazioni differenti, aumentando considerevolmente il coinvolgimento e il tempo di visualizzazione.

Il formato 360° ha finora funzionato solo in ambienti app che ne limitano la portata e l’impatto. Alla fine dello scorso anno il team R&D di Widespace è riuscito a trovare la soluzione per poterlo erogare anche all’interno dei siti mobile web.

“È un’ottima notizia sia per i brand sia per gli editori poiché offre un nuovo livello di creatività. La notizia ancora migliore è che, nonostante il formato offra un’esperienza nuova ed emozionante, i costi di produzione sono tutti inclusi”, sostiene Adrian McDonald.

Una prima campagna pilota è stata effettuata per il tour operator finlandese Tjäreborg, parte del Gruppo Thomas Cook.

“I risultati della campagna video 360 sono stati promettenti: il tasso di interazione del video 360 è risultato del 157% migliore rispetto alla media e il tempo trascorso a contatto con il video è stato del 150% sopra la media”, afferma Anu Koskinen, Marketing Manager di Tjäreborg.

“Durante il nostro primo progetto pilota in Finlandia abbiamo osservato casi in cui i consumatori hanno speso anche 15 minuti con un video di tre minuti. Anche se queste cifre sono superiori alla media, risulta comunque evidente che il formato 360 offre un nuovo livello di brand engagement”, dice Adrian McDonald aggiungendo: “Una qualità altrettanto importante è il contributo prezioso alle metriche di branding, in quanto ci consente di tracciare tutte le interazioni degli utenti mobile, offrendo così approfondimenti in tempo reale su ciò che funziona di più. Siamo oramai a un passo dalla Realtà Virtuale che aprirà un’intera pletora di nuove ed eccitanti possibilità nel brand storytelling”.

articoli correlati

AZIENDE

Widespace: 15,8 milioni di aumento di capitale per crescere nel data-driven mobile adv

- # # #

Widespace

Widespace, leader in Europa nel mobile advertising, annuncia il più grande aumento di capitale dalla sua nascita pari a 147 milioni di corone svedesi (15,8 milioni di euro).

“Questo ci permetterà di consolidare la nostra posizione di leader in Europa e di espanderci nei mercati chiave in cui operiamo. Ci consentirà anche di investire ulteriormente in aree strategiche della nostra tecnologia, come l’automazione e la visualizzazione dei dati. Grazie alla tecnologia unica e alle nostre soluzioni abbiamo guadagnato una posizione di leadership in tutti i principali mercati in Europa e puntiamo a continuare la nostra crescita nei prossimi anni”, dichiara Patrik Fagerlund CEO e co-fondatore di Widespace (nella foto).

L’azienda svedese è stata fondata nel 2007 dagli imprenditori Henric Ehrenblad e Patrik Fagerlund e ha ricevuto un finanziamento nel 2012 da Northzone e Industrifonden. Gli ultimi tre anni sono stati caratterizzati da una rapida crescita e l’azienda attualmente conta 230 dipendenti in 10 paesi. Widespace è stata inserita nelle prime posizioni della classifica Deloitte’s Technology Fast 500 negli ultimi due anni.

La maggior parte degli investimenti è stata raccolta attraverso una nuova emissione di azioni nei confronti degli attuali proprietari Industrifonden, Northzone e altri azionisti. Widespace è una delle aziende tecnologiche che ha registrato la crescita più rapida in Svezia e raggiunge 230 milioni di utenti unici ogni mese in Europa, Stati Uniti, Brasile e nella regione MENA.

“Widespace si sta profondamente impegnando per mettere a punto strategie e soluzioni capaci di creare una connessione tra le possibilità offerte dal mobile e i big data, e le abitudini comportamentali ed emotive delle persone. La nostra tecnologia, sviluppata per prevedere in modo sempre più sofisticato il comportamento degli utenti, sta portando il mobile advertising a un livello completamente nuovo”, conclude Patrik Fagerlund.

articoli correlati

MOBILE

Widespace lancia le super-impression. In Italia a fine 2015

- # # # #

Widespace lancia oggi BrandView, la prima soluzione studiata per le ad impression che promette di risolvere alcuni dei principali problemi che si incontrano nelle pianificazioni di campagne branding da mobile.

Gli inserzionisti vogliono avere la certezza che le loro campagne pubblicitarie su mobile siano effettivamente visualizzate all’interno dello schermo dello smartphone o del tablet, e che i loro messaggi siano distribuiti in ambienti “brand safe”.

Con BrandView gli inserzionisti saranno in grado di acquistare solo impression con il 100% di viewability, ottimizzati in base alla rilevanza e targettizzati solo verso utenti unici, sia su app sia mobile site. Con BrandView le campagne registrano tassi di reach più elevati e hanno un maggior impatto sul ritorno degli investimenti degli inserzionisti.

“La viewability è un tema caldo, ma dobbiamo ricordare che non è il rimedio universale per creare brand engagement. Crediamo, invece, che serva creare una sinergia tra viewability e rilevanza e che sia in grado di verificare costantemente le metriche dei brand. BrandView è un enorme passo avanti che cambierà il modo in cui il media mobile viene misurato e negoziato”, afferma Patrik Fagerlund, CEO di Widespace (nella foto).

BrandView è il risultato di una profonda ed esaustiva ricerca che ha fatto leva sui dati e gli analytics di Widespace. Il team dedicato della società svedese ha analizzato i comportamenti degli utenti, i dati di in-screen e le risposte al Brand Impact Study, rilevando un significativo incremento nel tasso di osservazione nel 94% dei casi dove Brand View è stato utilizzato.

“La viewability è un parametro importante perché ogni impression che non viene realmente vista dalle persone è uno spreco. La mancanza di conoscenze specifiche e l’incertezza che contraddistinguono il mercato del mobile marketing sono fattori che ostacolano la crescita nonostante un’estesa reach di consumatori. BrandView semplifica gli acquisti media e soprattutto garantisce un delivery di qualità e attento alla brand awareness”, aggiunge Kristina Juhlin, Chief Digital Officer, Carat, Svezia.

BrandView viene lanciato in alcuni mercati selezionati nel corso del mese di luglio. Il roll out per l’Italia è previsto invece per la fine del 2015.

Guarda qui la video-intervista a Patrick Fagerlund, CEO di Widespace e a Adrian McDonald, Chief Product Officer.

articoli correlati

MEDIA

Oltre 100 milioni di audience mobile raggiungibile con lo StreamView di Widespace

- # #

Il graduale passaggio dal modello di fruizione lineare della televisione a quello in streaming impatta già oggi sulla portata delle campagne televisive tradizionali, soprattutto verso il target dei più giovani. Per farvi fronte, Widespace, azienda leader in Europa nel mobile brand advertising, lancia lo StreamView, una tecnologia che aiuta gli inserzionisti a raggiungere la propria audience sui dispositivi mobili, che guadagno sempre più quote del time budget dei consumatori.

“A causa dello spostamento dalla TV lineare allo streaming video, la pubblicità deve garantire una reach online elevata e soluzioni mobile video con forti caratteristiche di brand building”, commenta Johan Pettersson, Digital Director Starcom Svezia. “Widespace propone il suo nuovo formato StreamView, con funzionalità in-screen per avviare e interrompere il filmato, che impatterà notevolmente sullo spostamento degli investimenti in TV e video online verso il mobile”.

Lo StreamView è infatti progettato per offrire annunci video distribuiti su siti mobile e applicazioni premium che vengono riprodotti automaticamente quando vengono visualizzati sullo schermo. Il filmato parte in modalità “mute” e viene dapprima visualizzato in un formato che riduce al minimo il consumo dei dati da parte dell’utente. Quando l’utente clicca sul video, il video viene riprodotto a schermo intero, in alta risoluzione e con l’audio.

“Con la crescente attenzione verso la viewability è importante poter garantire agli advertiser che il messaggio pubblicitario sia effettivamente visto dagli utenti. StreamView nasce con l’obiettivo di venire incontro a questa esigenza e grazie alle metriche di brand impact che siamo in grado di misurare, si traduce in un efficace strumento di mobile marketing” spiega Nicolò Palestino, Head of Sales di Widespace Italia.

 

articoli correlati

MOBILE

Widespace, il mobile advertising diventa premium e sbarca in Italia

- # # # # #

Nata in Svezia nel 2007 dall’intuizione di Patrik Fagerlund e Henric Ehrenblad, i due co-fondatori, Widespace ha conquistato diversi mercati europei stabilendo la sua presenza in nove Paesi – Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Uk, Francia, Olanda, Germania e Italia – raggiungendo 66 milioni di utenti unici mensili e il 35% di reach sul totale della popolazione dotata di smartphone.

Con un fatturato di 16 milioni di euro nel 2013 e un tasso di crescita del 200% Widespace punta sul mercato italiano e apre i suoi uffici a Milano al 6° piano di Piazza IV Novembre. La peculiarità del network consiste nel mettere in relazione editori e inserzionisti premium sfruttando l’innovazione tecnologica con una specifica attenzione al cambiamento del comportamento dei consumatori. L’azienda scandinava ha già stretto accordi con diversi partner tra cui Editoriale Domus, Gruppo Finelco, Piemme Online e WebSystem.

“Nonostante la multitudine di player in Italia – spiega Patrik Fagerlund (nella foto), co-fondatore e AD di Widespace – bisogna essere capaci di interpretare nel modo corretto il mobile che rappresenta una grande opportunità a livello di business. La forte espansione dei device e le abitudini di consumo del mobile sono molto simili in tutto il mondo e Widespace riesce a mutuare ottime case history da country a country, grazie alla capacità di proporre format premium e flessibili. Uno schermo piccolo ma potente quello dei device che secondo gli ultimi dati di IAB Europe e IHS, nel 2013, ha registrato una crescita di spesa nel mercato del mobile adv del 128,5% nei Paesi dell’Europa occidentale, Italia inclusa.

“Lavoriamo su campagne di brand a cpm puntando alla qualità – spiega Filippo Gramigna, Head of Partnerships di Widespace Italia – e non su cpc. I nostri format riescono a offrire al mercato un’esperienza molto premiante per il racconto del brand all’interno del piccolo ma influente schermo in mano a ognuno di noi”.

Widespace offre formati pubblicitari innovativi e garantisce il raggiungimento di un’ampia reach grazie a un network di editori di qualità. Attraverso un algoritmo proprietario, l’annuncio pubblicitario viene indirizzato dove genera maggior impatto e CTR garantendo una distribuzione mirata e controllata degli annunci in grado di raggiungere, al momento giusto, l’audience più interessata a uno specifico messaggio pubblicitario. Soluzioni facili ed efficaci all’insegna della trasparenza con campagne non invasive come quella online sul m-site del Sole24Ore – che propone il formato 3D Swipe Cube e consente di avere da 2 a 12 facciate disponibili senza distrurbare l’esperienza sul sito.

“Con la nostra tecnologia all’avanguardia, i formati innovativi sviluppati appositamente per dispositivi mobile e una reach in forte espansione, siamo in grado di offrire nuove opportunità di comunicazione ai brand italiani. La chiave è raggiungere il loro target attraverso un network di editori di grande qualità e proporre strategie dedicate ai brand che muovono i primi passi in questo nuovo canale di comunicazione”, aggiunge Nicolò Palestino, Head of Sales Widespace Italia. La varietà di formati offre un sistema di filtraggio per gli editori a organizzare campagne che migliorano l’esperienza dell’utente. Numerose opzioni di targeting compresa l’ubicazione geografica, età, sesso, sistema operativo, dispositivo, giorno e ora. Strumenti di amministrazione che consentono agli editori di monitorare il traffico in tempo reale e di follow-up utili e agli inserzionisti per gestire le campagne pubblicitarie.

“Il veloce sviluppo che l’ecosistema digitale ha avuto in Italia negli ultimi anni e l’ampia diffusione di dispositivi mobile creano un’ottima base per il lancio di Widespace e lo sviluppo della nostra attività commerciale”, conclude Alberto Spinelli, Senior Advisor Widespace Italia. Fanno parte del network di Widespace app e m-site di intrattenimento, sport, finanza, lifestyle e news degli editori più riconosciuti, nonché alcune tra le stazioni radio più importanti. In tutta Europa Widespace collabora con i più grandi gruppi editoriali tra cui spiccano nomi come Le Monde, Le Nouvel Observateur, The Independent, Evening Standard, The Weather Channel, Runtastic, MTV, Expressen, e molti altri ancora. In Italia Widespace ha accordi con alcuni più importanti partner editoriali nel cui portafoglio ricordiamo alcune prestigiose testate: Il Sole 24 Ore, Sky, Radio 105, Quattroruote e Il Messaggero.

 

di Fiorella Cipolletta

articoli correlati