NUMBER

MediaCom LAB presenta un lavoro sul target giovanissimi 10-13 anni

- # # # # #

mediacom lab

LAB, il nuovo dipartimento interno a MediaCom, nasce per rispondere a domande che spesso, nelle attuali ricerche di settore, non trovano evidenze sufficienti” dichiara Zeno Mottura, CEO di MediaCom (nella foto con Erik Rollini). “Abbiamo fortemente creduto nella necessità di istituire un team interno dedicato a tale scopo, così da promuovere stabilmente un approccio analitico che non si limiti ad utilizzare le fonti disponibili, ma che consenta di costruire ciò che manca, in termini di contenuto e di metodo”.

La prima ricerca disponibile di MediaCom LAB ha come focus il target dei giovanissimi 10-13 anni, e ha analizzato, in collaborazione con FriendZ, il territorio dei figli finora poco esplorato, attraverso un innovativo sistema di analisi del consumatore.
“Bisognava trovare un modo per dare voce ai giovanissimi: il know-how e l’esperienza di MediaCom e il sistema di dialogo che FriendZ ha costruito con la propria base di partecipanti (circa 200.000 individui) sono stati gli ingredienti per poter giungere ad una maggiore conoscenza dei comportamenti di questo target. Elemento chiave di svolta è stato il supporto e la tutela da parte dei genitori”, spiega Erik Rollini, Managing Director di MediaCom.

La prima grande novità metodologica di questa ricerca sta proprio nella modalità di ingaggio del target: sono gli stessi genitori, infatti, che hanno intervistato i propri figli, compilando insieme a loro il questionario online. È stato così possibile approcciare in modo quantitativo e veloce anche questo target che è notoriamente difficile da raggiungere, facendolo in modo ampio, randomico, divertente e “protetto”.
Tra i vari aspetti analizzati, il principale riguarda l’utilizzo dei device mobili. Emerge che è nel periodo che va tra la quinta elementare e la terza media che inizia a comparire in maniera massiva l’utilizzo di cellulari personali. Lo smartphone è sempre più spesso il regalo per la promozione, la cresima o per altri traguardi chiave che caratterizzano la vita dei giovanissimi.
Per il 70% dei ragazzi intervistati il principale passatempo è guardare video su YouTube, mentre stare con agli amici occupa solo il quinto posto con il 44% delle preferenze.

Favij e Chiara Ferragni sono gli influencers più citati rispettivamente da maschi e femmine, ad indicare una diversa evoluzione di genere: femmine signorine già eleganti e raffinate mentre i maschi perennemente legati al gioco, virtuale però.
La televisione rimane un mezzo molto rilevante per questo target e analizzarne la modalità di fruizione è stato fondamentale per stabilire il coinvolgimento dei giovanissimi verso programmi e canali TV.
Vanità e senso di appartenenza si evincono dalle marche favorite di questa generazione. I brand di abbigliamento preferiti vengono citati spontaneamente: Adidas e Nike su tutti, ma anche H&M, Zara ed OVS per le “pratiche” ragazzine.
I ragazzi 10-13 anni influenzano gli acquisti anche al supermercato. Il 40% sceglie direttamente le cose che più piacciono, mentre gli altri danno ai genitori indicazioni molto precise sulle loro preferenze.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Arriva Tv Sorrisi e Canzoni Enigmistica. A supporto del lancio una campagna ADV ideata da White Label

- # # # #

Tv Sorrisi e Canzoni Enigmistica

Nasce Tv Sorrisi e Canzoni Enigmistica, il primo settimanale di enigmistica di Tv Sorrisi e Canzoni, diretto da Aldo Vitali.

Per il lancio è stata realizzata una campagna di comunicazione pianificata su tv, quotidiani, settimanali, radio, web, locandine sul punto vendita e visibilità nelle principali catene della grande distribuzione.
La creatività, con il claim “Il Big Bang dell’Enigmistica, la nuova origine del divertimento intelligente”, è stata ideata dall’agenzia White Label.

Il nuovo magazine, che si rivolge a tutti gli appassionati di enigmistica, porta la firma di Sorrisi, il brand punto di riferimento nel mondo dell’entertainment.

Il primo numero è in edicola da martedì 4 luglio eccezionalmente in regalo per i lettori di Tv Sorrisi e Canzoni, Telepiù e Guida Tv, con una tiratura complessiva di 1 milione di copie.
Il secondo numero sarà in vendita autonomamente a partire da martedì 11 luglio al prezzo di lancio di 50 centesimi.

“Da tempo tanti lettori ci chiedevano un giornale dedicato ai cruciverba e ai giochi enigmistici. Abbiamo perciò pensato a un nuovo settimanale che anche tra parole crociate, rebus e quiz mantenesse un legame con Sorrisi e il mondo dello spettacolo, che è protagonista di alcuni nuovi giochi. E dato che si avvicinano le vacanze, abbiamo voluto fare un regalo a tutti i nostri lettori, perché non c’è niente di meglio che giocare con la mente per rilassarsi e allenare la memoria”, ha dichiarato il direttore di Tv Sorrisi e Canzoni Enigmistica, Aldo Vitali.

Con una foliazione di 48 pagine a colori, in un formato di 19×23,5 centimetri, pratico per l’uso a casa e nel tempo libero, il magazine presenta ogni settimana 100 giochi: si va dai classici dell’enigmistica come cruciverba di cultura generale, rebus, sudoku, incroci di parole, enigmi, passatempi e vignette umoristiche, fino ai nuovi giochi dedicati alla televisione, alla musica, al cinema: “Telequiz”, “Le canzonissime” e “Ciak si gira”.

La realizzazione editoriale di Tv Sorrisi e Canzoni Enigmistica è curata da PRS Editore.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Banzai: cinque dita di comunicazione firmate da White Label e Dito Von Tease

- # #

White Label firma anche quest’anno la comunicazione di Banzai Media, scegliendo cinque personaggi creati da Dito Von Tease, (autore del sito Ditology), uno per ogni canale del network.

 

Sono nati quindi “Dito Saggio”, il dito che rappresenta Banzai con il più alto indice di verticalità, “Dito Donna” che ti porta 7 milioni di donne senza muovere un dito, “Dito Studente” che conosce tutti gli studenti a menadito, “Dito Giornalista” che porta così tante notizie da lasciare l’impronta ed infine “Dito Chef” che ha così tanti appassionati di cucina da leccarsi le dita.
L’obiettivo è quello di comunicare, come sempre con ironia, la verticalità di Banzai e l’ampiezza del bacino di utenti che è in continua crescita.

 

La scelta del dito è stata, oltre che divertente, ricca di messaggi, perché allo stesse tempo è una soluzione che rappresenta la conoscenza profonda del target ma richiama anche il gesto più comune di chi naviga in rete, il click sul mouse. I nuovi testimonial di Banzai saranno in comunicazione tutto l’anno.

 

articoli correlati