MEDIA 4 GOOD

“Carrefour per lei”: Carrefour regala 21 mila euro a WeWorld per la donne in difficoltà

- # # # #

Carrefour Per Lei weworld

Carrefour Italia ha donato 21 mila euro a WeWorld Onlus, organizzazione che da 20 anni difende i diritti dei bambini e delle donne in Italia e nel Mondo per promuovere l’empowerment femminile e l’integrazione lavorativa delle donne, a conclusione dell’iniziativa “Carrefour per lei”, che prevedeva la vendita di prodotti floreali in oltre 1.000 punti vendita.

A partire dal 1 maggio 2018, nei punti vendita a insegna Ipermercati, Market ed Express, sono state infatti messe in vendita piantine “Carrefour per lei” di Phalaenopsis, Roselline e Calle, per festeggiare la festa della mamma, la stagione primaverile e generalmente come segno di rinascita. Una congrua parte del ricavato della vendita, pari a circa 21 mila euro, è stato donato a WeWorld Onlus, a supporto dei percorsi psicologici, formativi e scolastici promossi dall’organizzazione e pensati per le donne e le mamme provenienti da situazioni di violenza, povertà o discriminazione.

“Siamo felici del successo che l’iniziativa “Carrefour per lei” ha riscosso tra i nostri clienti, che si confermano sempre generosi verso le iniziative che mettiamo in campo a sostegno dei valori della parità di genere e della tutela di donne e bambini”, ha commentato Paola Accornero, Direttrice Risorse Umane di Carrefour Italia. “La collaborazione con WeWorld Onlus è nata quest’anno e siamo orgogliosi che abbia già prodotto un risultato davvero positivo, grazie ad un partner con cui condividiamo obiettivi e valori, per un mondo inclusivo, che tuteli i più deboli”.

Anche Rita Girotti, Direttrice Comunicazione e Raccolta Fondi di WeWorld Onlus, dal canto suo ha dichiarato: “Siamo davvero soddisfatti di questo importante risultato. Destineremo i fondi ricevuti agli Spazi Donna di WeWorld presenti in Italia. Siamo grati a Carrefour Italia e a tutti i clienti, e le clienti per avere dato il loro contributo per promuovere la parità di genere, l’empowerment femminile, e lottare contro violenza e discriminazioni”.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

JWT e Bedeschifilm firmano la campagna di fundraising a sostegno di WeWorld

- # # # # #

WeWorld

Ha preso il via la campagna di fundraising a sostegno delle attività di WeWorld, onlus che da anni opera nel campo della tutela dei diritti delle donne e dei bambini, sia a livello internazionale sia in Italia, dove è presente con centri di assistenza che offrono supporto psicologico a donne e bambini vittime di violenza.

Lo spot, realizzato da JWT, presenta il tema della violenza sulle donne da un punto di vista inedito, quello del bambino che assiste ai maltrattamenti. Si calcola infatti che solo in Italia il 65% dei casi di violenza domestica avviene davanti ai figli.

Il cuore della campagna è un film di 30 secondi, in onda sulle principali reti Rai e Mediaset, La7, Tv2000 e circuito grandi stazioni, che riesce a rendere partecipi gli spettatori del dramma senza mai alzare i toni o ricorrere a stereotipi. Il protagonista del film è un bambino che disegna la sua mamma: pensa a lei ricordando i bei momenti passati insieme e la descrive come la migliore del mondo, sempre sorridente. La magia di quei ricordi bellissimi svanisce non appena al bambino vengono in mente le violenze che la donna subisce da parte del padre. È in quel momento che il bambino traccia due lacrime sul volto della madre. Il video si conclude con un abbraccio commovente tra mamma e figlio, entrambi segnati da un dolore profondo.

Lo stesso film è stato realizzato anche per il web nella versione da 15 secondi e la sua diffusione è legata a quella del gesto del time out: per creare social engagement tra gli utenti, diversi testimonial si faranno fotografare con le mani a T, invitando gli altri a seguirli.

La produzione è firmata da Bedeschifilm, il cui produttore Giovanni Bedeschi, da sempre vicino ai temi di carattere sociale, ha voluto il coinvolgimento di una mamma attrice e di suo figlio per dare autenticità e forza al gesto dell’abbraccio e dare un sapore più vero all’intero film. La regia è stata affidata ad Alberto Poli, regista emergente che si è formato nella Palestra di Bedeschifilm, la divisione della cdp dedicata ai giovani talenti. Alberto è stato molto abile nel dirigere e gestire il giovane protagonista, esaltandone la naturalezza e spontaneità.

Nella ricerca di spazi gratuiti per la diffusione della campagna è stato fondamentale il ruolo di Kinetic, agenzia media specializzata nell’out of home.

La post produzione audio video è stata curata da Post Atomic che si è resa gentilmente disponibile.

Credits

CEO & Chief Creative Officer: Sergio Rodriguez
Chairman & Chief Creative Officer: Enrico Dorizza
Executive Creative Director: Daniela Radice
Direttore creativo: Fabrizio Pozza
Art Director: Paola Lanzani
Copywriter: Giulia Brugnoli
Regia: Alberto Poli
Direttore della fotografia: Amir Andalib
Casa di produzione: Bedeschifilm
Agency producer: Marijana Vukomanovic
Account Director: Sandra Dossi
Account Executive: Laura Nardi
Junior Account Executive: Alberto Sala

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Clear Channel sostiene WeWorld per promuovere la campagna “Le parole non bastano più”

- # # # # # #

Torna per il secondo anno consecutivo “Le parole non bastano più”, la campagna di WeWorld per fermare la violenza sulle donne. Dal 28 febbraio al 15 marzo è possibile sostenere WeWorld e donare 2 euro inviando un sms al numero solidale 45502 dai cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile e CoopVoce o chiamando lo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Fastweb, Vodafone, TeleTu e TWT.

Clear Channel, partner in esclusiva di ADR per l’advertising aeroportuale, sensibile al fenomeno legato al femminicidio, allarmata dai numeri scioccanti che riguardano gli atti di violenza contro le donne di cui solo una piccola percentuale viene denunciata, ha aderito subito alla campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per portare un aiuto concreto alle donne che subiscono violenza, mettendo a disposizione della Onlus WeWorld due network innovativi all’interno degli aeroporti di Fiumicino e Ciampino per tutto il periodo della campagna, dal 28 febbraio al 15 marzo.

Si tratta del Diginetwork, circuito tattico ADR premium, presente sia nell’aeroporto di Fiumicino che in quello di Ciampino, costituito da schermi digitali HD (65”) strategicamente posizionati nelle aree di imbarco, transito e arrivo dei passeggeri che frequentano l’aeroporto, capace di intercettare il 100% dei passeggeri, garantendo così il massimo impatto e la ripetizione del messaggio.

Paolo Dosi, CEO di Clear Channel Italia, così commenta la partecipazione dell’Azienda: “Purtroppo, la violenza sulle donne è un fenomeno che sembra crescere di anno in anno, e che ha costretto la nascita di numerose associazioni che si occupano di aiutare le donne vittime di violenza. Proprio come recita il claim di questa campagna “Le parole non bastano più”, c’è l’urgente necessità di intervenire con fatti concreti che aiutino a contrastare questo terribile fenomeno radicato anche nella nostra cultura, anche se erroneamente viene considerato come lontano. Manifestare il dissenso non cambierà a breve la situazione, ma col tempo riuscirà forse a cambiare la cultura e le mentalità. Il nostro sostegno a WeWorld come media company è dare la maggior visibilità a questo fenomeno per sensibilizzare tutti affinché non rimangano indifferenti”.

articoli correlati