MEDIA

Ciaopeople lancia Ohga, magazine online che parla di benessere e futuro

- # # # # #

Ciaopeople - Ohga

Per definire cos’è ecome nasce Ogha bisogna raccontare una storia. Vera. Nel 1951 un botanico giapponese trovò alcuni semi sotto uno strato di torba formatosi in oltre 2000 anni. Da uno di questi nacque il “fiore più antico del mondo”, un loto che ha il nome del suo scopritore: Ichiro Ohga.

Questa vicenda può dire a ognuno qualcosa di diverso. A Ciaopeople ha ispirato un magazine che va oltre le etichette di genere e di età, dedicato a chi sceglie uno stile di vita equilibrato, attivo, self-confident ed eco-friendly, a chi vuole trovare il bello di sé e della vita.

“Ohga è il nuovo ramo che cresce in Ciaopeople. Sinonimo di un sempre vivo spirito editoriale, con Ohga vogliamo poter parlare ad una nuova generazione di donne e uomini, sempre più attenti al mondo che ci circonda. Una generazione che aspira a una sostenibilità e a un futuro migliore”, dichiara Giorgio Mennella, Sales Director del Gruppo.

Ohga è il magazine per chi vuole stare bene con se stesso, con gli altri, con l’ambiente. Ha una redazione dedicata che fa crescere con passione i rami Health, Wellness, Green, per promuovere un benessere quotidiano e sostenibile, ogni giorno, per tutti.

‘’Negli ultimi anni i lettori sono diventati sempre più attenti a tutto ciò che è salutare, sano e importante per il loro benessere”, è l’analisi di Simona Cardillo, Direttore Responsabile di Ohga. ‘’Non si tratta solo di informarsi, ma di scegliere uno stile di vita sostenibile le cui parole chiave sono responsabilità e consapevolezza. Ed è con la stessa responsabilità e consapevolezza che la redazione di Ohga accompagnerà ogni giorno i lettori in questo percorso”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Powerade sul palco al Rimini Wellness, con quattro trainer d’eccezione

- # # # #

powerade

Powerade protagonista alla tredicesima edizione di Rimini Wellness, la più grande kermesse internazionale dedicata al fitness, dove inviterà i partecipanti a idratare la loro motivazione e dare il massimo, sempre, per raggiungere e superare i propri obiettivi.
All’interno della fiera, al padiglione C4, Powerade ha un palco dedicato sul quale si alternano quattro trainer d’eccezione e diversi professionisti del settore provenienti da tutta Italia. Gli esperti propongono attività pensate per coinvolgere e far divertire gli appassionati di fitness che possono idratarsi con l’iconico Powerade Mountain Blast e provare il nuovo Powerade Active Zero, con zero calorie e arricchito di Vitamina B6, pensato per uno stile di vita attivo.

Idratazione e performance, allegria e divertimento, esercizio fisico ed emozione. Tutto questo  sul palco Powerade, per una vera esplosione di fitness!
Da giovedì 31 maggio a domenica 3 giugno, Laura Cristina, famosissima Presenter internazionale e il suo team composto da altri nomi noti come Ary Marques, Ivan Robustelli e Lorenzo Sommo, insieme alla star francese Zena Saheli e ai due Ambassador Allegra Deevasis e Nicola Rossi, animeranno il palco Powerade e motiveranno gli sportivi presenti con le loro lezioni cariche di energia: dallo step coreografico alla tonificazione, dal training R-evolution all’Aerodance fino all’energia del ReeJam. Agli amanti delle sfide basta presentarsi sotto il palco per mettersi alla prova e vivere un’entusiasmante esperienza fitness insieme ad altri appassionati

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Gruppo icat realizza il progetto creativo per la start up del wellness Float Your Mind

- # # #

Float Your Mind è una start up che vuole portare in Italia una tecnica rivoluzionaria per il mondo del wellness: la deprivazione sensoriale attraverso il galleggiamento. Già diffusa in America, questa nuova frontiera per il relax e il potenziamento fisico e mentale si basa su sedute all’interno di vasche di galleggiamento. Tutto il progetto strategico e creativo è stato affidato a Gruppo icat, che ha costruito un’identità forte, emozionale e multi sfaccettata per esprimere in modo diretto i plus di questa nuova disciplina.

Il team creativo ha lavorato sulla definizione di un mood elegante e d’impatto verso tutti i pubblici di riferimento ai quali parla Float Your Mind. Ciascun target sarà poi intercettato anche attraverso una forte presenza sui social network e, in parallelo, un’intensa attività di ufficio stampa e pr.

“La strategia creata mira a soddisfare molteplici esigenze di marketing e di comunicazione”, sottolinea Davide Brusegan, art director di Gruppo icat. Float Your Mind, infatti, vuole portare, e diffondere, in Italia un nuovo tipo di cultura legata alle tecniche di galleggiamento. L’identità di marca quindi esprime l’emozione della novità e allo stesso tempo la grande affidabilità del brand. Questo sarà poi declinato in tutti i mezzi per un posizionamento efficace e compatto, in grado di fare breccia nell’immaginario mentale delle persone”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Fiorucci sponsor del benessere con la nuova linea Amarsi d+

- # # # # #

Fiorucci, azienda produttrice di salumi dal 1850, con il lancio della linea Amarsi d+, si mostra sempre più attenta alle esigenze dei consumatori che ricercano uno stile di vita sano e concepiscono l’alimentazione come parte di esso: una gamma di prodotti gustosi e leggeri, a ridotto contenuto di sale* e di grassi*, che si propone di rispondere in modo concreto alla domanda di benessere.

Proprio per ribadire il suo interesse nei confronti di uno stile di vita sano, Fiorucci sponsorizzerà una serie di eventi incentrati sul wellness, per far conoscere e apprezzare tutti i vantaggi della linea.

Dal 23 al 26 luglio sosterrà Fitnesslandia, la grande convention di fitness e wellness che presenta i più innovativi programmi di allenamento proposti dai migliori presenter nazionali e internazionali. La manifestazione si svolgerà presso il Palazzo dei Congressi di Riccione e sarà organizzata da IDEA srl/Cruisin’.

Il 25 e il 26 luglio sarà la volta del Festival del Benessere, sempre a Riccione, che si svilupperà intorno a tre focus tematici: conoscenza, movimento e sana alimentazione. L’evento, frutto della collaborazione tra IDEA srl/Cruisin’, Costa Hotels, Riccione Terme Group, Cna Riccione Rimini e il programma “Star Bene in Romagna” e con il patrocinio del Comune di Riccione, sarà dedicato al respiro e come quest’ultimo possa influenzare il nostro stato emotivo. I salumi Amarsi d+ Fiorucci saranno protagonisti sabato 24 e domenica 25 luglio dalle ore 11 alle 18.30 di una Food Zone, allestita per tutti i partecipanti al Festival. Un buffet wellness no stop, continuo e gratuito, consentirà ai partecipanti di scoprire l’ampia offerta benessere di Cesare Fiorucci, prodotti genuini che rispettano il benessere del corpo e della mente.

Dal 27 al 31 luglio, invece, Fiorucci supporterà Riccione Estate Danza: 5 giornate dedicate allo studio della danza classica, urbana e contemporanea per incoraggiare i ballerini e gli street dancers a sviluppare il loro talento tra lezioni, workshop, show e performances. Durante le manifestazioni, Fiorucci offrirà un gustoso assaggio di salumi e solleticherà l’appetito e la curiosità degli ospiti con divertenti ricette salutari.

Il 30 e il 31 luglio, in particolare, Fiorucci appoggerà la Dance Experience: la grande festa della danza con la D maiuscola! Alcuni dei più prestigiosi coreografi nazionali e internazionali si alterneranno sul palco più bello dell’estate-danza, intrattenendo e coinvolgendo i presenti con performance spettacolari.

articoli correlati

MEDIA

Online la nuova piattaforma per il fitness e benessere on demand, ShapeMe

- # # # # #

È online ShapeMe, la piattaforma di fitness e benessere on demand che rende più semplice allenarsi e mantenersi in forma.
Grazie a un innovativo motore di ricerca, ShapeMe mette in connessione l’utente con i migliori Personal Trainer e Professionisti del wellness.
In pochi clic, il sito web offre la possibilità di scegliere il tipo di allenamento preferito e un’ampia varietà di discipline: dallo Yoga all’allenamento funzionale, dall’aerobica allo Shiatsu.
Quando allenarsi, dove allenarsi e con chi; ShapeMe permette una totale libertà di scelta dando la possibilità di conciliare l’ attività fisica con gli impegni di tutti i giorni. L’utente può prenotare lezioni individuali ma anche di gruppo, in palestra oppure a domicilio, in diverse ore della giornata.
I Trainer di ShapeMe sono Professionisti certificati e di comprovata esperienza che hanno scelto di offrire i propri servizi tramite un canale digitale semplice ed efficace. La piattaforma, ad oggi attiva su Milano e Bologna, conta più di venti trainer disponibili.
ShapeMe nasce dall’impegno di quattro giovani imprenditori, il fondatore Matteo Bonicelli, Marcello Cadoni, Mirco Chiesa e Valeria Re.
Chi è in forma sta bene, vive meglio…il nostro obiettivo è utilizzare la tecnologia affinché questo avvenga per un numero sempre maggiore di persone!” , sostiene Matteo Bonicelli Della Vite, CEO di ShapeMe.
La startup ha in programma di espandersi su tutto il territorio italiano, partendo dalle principali città.
A breve verrà inoltre introdotto un sistema di recensione dei trainer da parte degli utenti, novità assoluta nel settore del fitness e del benessere. Tra gli obiettivi futuri c’è anche l’allenamento in streaming, lezioni in tempo reale mediante video chat.

articoli correlati

Senza categoria

Fitness in mobilità: ecco i maggiori trend del mercato secondo Logotel

- # # # # # #

Fitness sempre più imprescindibile dal mobile. In tutto il mondo è infatti boom di social fitness, come riporta la service design company Logotel: non solo si stanno moltiplicando i siti web, ad esempio, in cui gli iscritti rilasciano opinioni sulle proprie prestazioni, ma sono ormai centinaia le App disponibili per confrontare esperienze, prodotti, prestazioni e brand legati al tema del wellness. Basta girare la rete per scoprire realtà come il social media show Reebok Fit Club (nel quale cinque blogger hanno la possibilità di esplorare il mondo del fitness e cambiare il proprio stile di vita grazie a coach e trainers) o come Fitstadium (che offre la possibilità di mantenere un diario di allenamento automatizzato online, commentabile e visibile da altri utenti). In un’era in cui tutti siamo sempre più ininterrottamente connessi a qualche device, emergono app come Fitocracy, che aiuta gli utenti a svolgere attività fisica partecipando a sfide sportive all’interno di una community, o strumenti come Jawbone Up, bracciale che rileva anche i più piccoli movimenti del corpo per registrare informazioni su come ci muoviamo, dormiamo, mangiamo e su quale sia il nostro stato d’animo.

 

 

Un fitness, insomma, sempre più da condividere. Secondo i dati riportati da Logotel, gli italiani che oggi praticano un’attività sportiva sono circa 40 milioni, con un giro d’affari di 3 miliardi di euro annui ai quali vanno aggiunti altri 2,5 miliardi di un indotto che comprende abbigliamento, accessori e integratori alimentari. E sono ben 11 milioni gli italiani che spendono o si dichiarano pronti a spendere fino a 1.200 euro all’anno per prodotti e servizi destinati al benessere fisico. Tutto questo sta dando vita ad un ricco ecosistema di ‘specialisti’ con le tecnologie digitali in prima fila a svolgere un prezioso ruolo di supporto per milioni di persone. Secondo un’analisi svolta dallo studio Lab 42, il 51% delle persone che praticano attività fisica non possono fare a meno del proprio smartphone per ascoltare musica, per utilizzare App per il conteggio di calorie, passi o battiti cardiaci o per condividere con gli amici gli ultimi risultati su Facebook. Un cliente sempre più ‘mobile’, insomma, necessita di servizi personalizzati, tascabili e accessibili 24/7; esigenze che un retailer/brand può e deve intercettare per costruire soluzioni su misura.

 

 

“Oggi stanno emergendo moltissime comunità digitali accomunate da uno stile di vita votato al fitness; community che possono essere spontanee, guidate dai retailer o progettate ad hoc dai produttori” spiega Cristina Favini, Strategist e Manager of Design Logotel, “e saperle intercettare o addirittura lanciare è una sfida importante, che consente di governare azioni di ingaggio, sia social che di esperienza fisica, per portare fidelizzazione sul web e pedonabilità all’interno del negozio, secondo quel modello di integrazione tra online e offline che definiamo Retail Iceberg. Da un punto di vista antropologico le community di social fitness incarnano tutte le leve motivazionali che possono determinare il successo di un’azione di engagement: desiderio di affermazione e di auto-miglioramento da parte degli individui, senso di appartenenza collettiva a una ‘tribù’, ricerca continua di nuovi stimoli e informazioni. Ed è su queste leve che brand e retailer possono lavorare in un’ottica di sistema per scambiare valore concreto con i propri clienti”.

articoli correlati