AZIENDE

Webranking firma il redesign del sito di Boscolo Tours, ripensato in ottica Data Driven

- # # #

Boscolo Tours

Boscolo Tours, tour operator italiano che da oltre 30 anni offre esperienze di viaggio in Italia e nel mondo, negli ultimi due anni ha fatto del digitale un canale essenziale per intercettare tutti i potenziali clienti sensibili all’offerta del suo business.

 

Webranking, che dal 2015 collabora con Boscolo, ha seguito tutto il percorso di digital transformation del cliente: il progetto ha portato alla realizzazione del nuovo sito Boscolo.com, dallo stile elegante ed emozionale, di cui l’agenzia guidata da Nereo Sciutto ha curato il restyling grafico basato su uno studio approfondito di UX, lo sviluppo html e la migrazione SEO, oltre ad attività parallele di digital advertising.

 

La strategia di Webranking è partita da tutte le osservazioni e i dati di digital analytics raccolti in oltre tre anni di collaborazione con Boscolo, che hanno portato alla realizzazione di implementazioni studiate in ottica data driven design. L’approccio data driven è stato fondamentale per stabilire la struttura del sito in ottica SEO, organizzare la gerarchia dei contenuti e ottimizzare la user experience nelle fasi di navigazione con un focus particolare nei passaggi di prenotazione viaggio e check out.

 

Particolare importanza è stata data alla scelta delle immagini e al visual, componenti fondamentali per il coinvolgimento emozionale dei viaggiatori nella fase di ricerca e esplorazione delle destinazioni turistiche.

 

Il redesign è stato pensato per un target B2B e B2C con percorsi di navigazione personalizzati, per dare a ognuno la possibilità di esplorare il sito sulla base del proprio metodo di ricerca e delle proprie esigenze.

 

Il tutto ovviamente con una primaria attenzione alla navigazione da mobile: la maggior parte dei visitatori arriva infatti al sito tramite smartphone e per questo è stata progettata una customer journey ottimizzata per questo tipo di esperienza.

 

Rolando Pasqualin, CIO di Boscolo Tours commenta: “Siamo molto orgogliosi di aver creato insieme a Webranking un sito così funzionale e allo stesso momento bello esteticamente. Gli utenti potranno avere un’idea precisa di cosa andranno a visitare soltanto guardando il nostro nuovissimo sito. È un lavoro che ha richiesto un grande sforzo da parte di tutti noi e sono sicuro che avrà un enorme successo”.

articoli correlati

AZIENDE

Webranking sceglie il Parco Innovazione di Reggio Emilia per la nuova sede

- # # # #

parco innovazione

Webranking, società di digital marketing tra le più rilevanti in Italia, arriva al Parco Innovazione di Reggio Emilia, primo polo europeo di carattere scientifico-tecnologico e umanistico al servizio delle imprese e della ricerca, che si sta sviluppando attorno al Tecnopolo, nella storica area industriale delle Officine Meccaniche Reggiane.

 

L’agenzia digital sarà all’interno del Capannone 18 delle Reggiane, che si trova di fianco al Capannone 19, primo degli edifici riqualificati e sede dal 2013 del Tecnopolo per la ricerca industriale e il trasferimento tecnologico. Il Capannone 18 ospita, oltre a Webranking, le sedi di altre aziende con interesse verso programmi di ricerca e sviluppo (tra cui ASK\JVC Kenwood e Studio Alfa,- che si sono già insediate, Bema\Elettric 80, Grasselli spa e Palomar Television & Film Production), in 8.600 mq tra uffici, laboratori, aree di relazione, per un investimento totale di 11,9 milioni di euro, finanziati in parte da risorse pubbliche provenienti dal Ministero Infrastrutture e Trasporti – Piano Nazionale Città – e in parte da risorse private dei soggetti acquirenti.

 

Luca Torri, AD della Società di trasformazione urbana “Reggiane”, braccio operativo delle politiche di rigenerazione della città di Reggio Emilia, che gestisce le risorse per la realizzazione del Parco Innovazione, commenta: “Questo accordo è un ulteriore concreto passo nella nostra azione di restituzione a nuova vita dei capannoni delle Reggiane, attraverso il loro recupero e l’insediamento di nuove funzioni e nuovo lavoro altamente qualificato. Webranking è un partner innovativo ed estremamente competente, che condivide la filosofia del Parco Innovazione: crescere ed essere competitivi aprendosi alla contaminazione dei saperi”.

La firma del contratto preliminare di compravendita conclude una fase importante di relazione tra Stu Reggiane e Webranking ed indirizza verso l’acquisizione definitiva di immobili per una superficie totale di 500 mq. Entro marzo 2019 saranno completati i lavori, che sono a carico di Stu Reggiane, e subito dopo inizierà l’allestimento degli uffici da parte di Webranking per la piena operatività di circa 50 postazioni di lavoro.

“La nuova sede nel Parco Innovazione”, commenta Andrea Storchi (nella foto con Torri), Direttore finanziario della società che ha nel suo DNA il territorio emiliano, “è un investimento strategico per supportare la nostra crescita. Qui possiamo cogliere nuove opportunità legate alla vicinanza col polo universitario, senza dimenticare la contaminazione di idee ed esperienze con le altre aziende che qui hanno deciso di fare sviluppo e innovazione”.

articoli correlati

MEDIA

GMG Production lancia la “Infinity Pre-Roll Campaign” per l’arrivo di Will & Grace

- # # # # # # #

Infinity

Per il lancio della nona stagione di Will & Grace e della serie tv completa in esclusiva su Mediaset Infinity, GMG Production ha realizzato una innovativa campagna pre-roll su YouTube, che permette di associare ai contenuti più rilevanti della piattaforma una serie di video pre-roll creati su misura per quel contenuto.

La “Infinity Pre-Roll Campaign” consiste di una serie di video che contengono uno spezzone della serie televisiva, creati con un sistema automatico che produce variazioni di una creatività sulla base dei parametri richiesti e delle necessità della campagna. Si tratta quindi, a tutti gli effetti, di una campagna “sartoriale” in cui i singoli video vengono associati ai diversi contenuti di YouTube, scelti sulla base di un insieme di keyword e trend su YouTube e Google.

Ad esempio, correlato a un video di “wellness” si vedrà una divertente scena di Grace all’interno di una spa, oppure se si tratta di consigli sulla dieta si vedrà in pre-roll una esilarante battuta di Will sulla dieta della sua amica.

La “Infinity Pre-roll Campaign” è on air dall’11 aprile al 12 maggio e al momento prevede più di 2500 video ads individuali, pensati per un’audience affine al programma televisivo. Il numero aumenterà ulteriormente nel corso della campagna, che cavalcherà anche i trending topic durante l’on air.

La campagna, responsive per adattarsi a ogni schermo, sfrutta le potenzialità di Videolizer®, che permette di realizzare una grande quantità di video in maniera dinamica e automatizzata, con grande velocità esecutiva. Videolizer® è una novità che apre nuove possibilità a livello creativo e permette a chi realizza digital content di adottare strategie video evolute, per associare messaggi efficaci e su misura ai contenuti più rilevanti per gli utenti.

“Un progetto creativo fortemente voluto e realizzato in team, grazie alla collaborazione tra Infinity, GMG Production, Webranking e Google”, racconta Marco Dall’Olio, Digital Marketing Manager di Mediaset Infinity. “La campagna permette di creare engagement grazie alla personalizzazione del messaggio e, allo stesso tempo, di valorizzare un contenuto iconico come Will & Grace che, dopo aver scritto la storia della serialità, torna con una stagione inedita”.

CREDITS

Cliente Mediaset Infinity
Direttore Commerciale: Pablo Falanga
Head Of Sales & Marketing: Silvio Garavoglia
Digital Marketing Manager: Marco Dall’Olio
Digital Marketing Specialist: Ester Diamante

Agenzia GMG + Creative Production Agency
Creative Director: Marco Cafiero
Junior Art Director: Ilario Strazzullo
Digital Production Manager: Leonardo Ventura
Client Service Director: Riccardo Gallo

Media Webranking
Key Account Manager: Giacomo Capra
Project Manager: Beatrice Bohm
Programmatic Specialist: Filippo Falconi
Programmatic Specialist: Andrea Ferretti

articoli correlati

AZIENDE

Webranking lancia Pragmatic, la nuova business unit dedicata all’advertising su Amazon

- # # # #

Pragmatic

Massimizzare le vendite e la resa degli investimenti pubblicitari delle aziende grazie ad Amazon: ecco l’obiettivo di Pragmatic, la nuova business unit lanciata da Webranking interamente dedicata all’advertising sulla più grande piattaforma di ecommerce al mondo.

Con sedi a Vancouver e Milano, Pragmatic nasce English first nei contenuti e nella visione strategica.
 Il profondo know-how di Webranking con vent’anni di esperienza nel digital marketing ha permesso lo sviluppo di nuove aree di business con forti impatti sui risultati dei clienti: l’advertising su Amazon è una di queste. Pragmatic infatti offre una consulenza strategica per migliorare o avviare una propria presenza (diretta o indiretta) su Amazon, come ha già fatto per alcuni prestigiosi clienti come Boscolo Gift, Chef Idea Kit e Mediaset Infinity.

“L’integrazione di Amazon è un fattore decisivo per dare valore aggiunto al mercato, non solo come tradizionale canale di vendita, ma anche come mezzo pubblicitario”, spiega Nereo Sciutto, CEO e co-fondatore di Webranking (nella foto). Per questo, abbiamo ideato e sviluppato il progetto Pragmatic, mettendo insieme la nostra competenza sulla pianificazione pubblicitaria online e un team internazionale che potesse ridurre la complessità della gestione dei diversi mercati di Amazon in cui i nostri clienti sono presenti e vogliono investire e vendere. Nel corso degli anni abbiamo costruito una relazione forte e diretta con Amazon, che presto diventerà una presenza stabile nel mondo dell’advertising online”.

Infatti, nell’ultimo trimestre del 2017 nella sezione “Other services”, che include servizi di advertising e carte di credito co-branded, Amazon ha registrato una crescita su base annua del 62%, tra le più alte di tutto il trimestre (fonte Amazon). Data la veloce e costante crescita, si stima che Amazon consoliderà il suo ruolo nel mondo dell’advertising online, dove Google e Facebook sono oggi i player più importanti, con un business complessivo di 2.8 miliardi di dollari (fonte Digiday.com).

“Il principale vantaggio di Amazon – continua Nereo Sciutto – è che il 92% degli utenti che fa una ricerca sulla piattaforma di eCommerce, non solo ha l’intento di fare un acquisto, ma lo porta anche a termine. La rapida espansione dell’offerta e dei servizi che Amazon propone e il vantaggio competitivo che possiede, in termini di conoscenza delle abitudini e metodi di acquisto delle proprie audience, rispetto altre piattaforme di advertising online è un’opportunità reale per le aziende di costruire lì la propria presenza o di integrare questo canale con quelli proprietari già esistenti”.

Sono tanti i servizi offerti da Pragmatic e con cui le aziende possono confrontarsi per ampliare il loro business:

Amazon Marketing Services (AMS) comprende la creazione, gestione, monitoraggio e ottimizzazione delle campagne AMS per i rivenditori presenti su Amazon (1st party sellers).
Amazon SEO, diversa dalla SEO per Google, permette di massimizzare la visibilità dei propri prodotti e di migliorarne il posizionamento, destinata ai rivenditori, ai venditori marketplace (3rd party sellers) e a chi non ha ancora una presenza su Amazon ma desidera averla.
Amazon Advertising Platform (AAP) permette di promuovere i propri prodotti e servizi venduti al di fuori della piattaforma e di indirizzare il traffico esterno al proprio sito: è il caso di brand che vogliono ottimizzare le proprie campagne senza avere una presenza direttamente su Amazon ma combinando le proprie audience con quelle della piattaforma per raggiungere un maggior numero di utenti.
• La piattaforma Amazon Sponsored Products si rivolge ai venditori marketplace (3rd party sellers) che non hanno accesso all’AMS ma che possono comunque controllare le campagne di advertising tramite il proprio Amazon Seller Central account.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Webranking 2017: Sisal Group ai vertici per qualità e trasparenza della comunicazione online

- # # # # #

sisal group

Sisal Group sale sul podio della classifica Webranking 2017 posizionandosi al primo posto tra le aziende private e al secondo posto nella classifica assoluta (dopo Ferrovie dello Stato ndr.).
Da più di 20 anni la ricerca Webranking monitora la comunicazione corporate delle principali aziende europee sui canali digitali misurando il divario tra le aspettative degli stakeholder e le risposte delle aziende, in termini di qualità e trasparenza.

I parametri di ricerca che Webranking prende in considerazione riguardano: presentazione dell’azienda, comunicazione verso i Media, informazioni finanziarie e reporting, Governance, responsabilità sociale, employer branding, homepage del sito/ usability/ user experience & content efficacy / presenza sui social media.

La quarta edizione di questa importante indagine europea – condotta da Lundquist in collaborazione con Comprend – ha considerato oltre 75 tra le maggiori società per fatturato, numero dipendenti, peso sul sistema Paese e prossimità alla quotazione.
Il Gruppo Sisal guidato dal CEO Emilio Petrone risulta un caso d’eccellenza in Italia, secondo tutti gli indicatori di analisi, facendo registrare risultati di vertice nelle diverse caegorite:

1° posto tra le aziende private,
2° posto nella classifica generale,
2° posto tra le best improver, ovvero le società che hanno aumentato maggiormente il proprio punteggio.

Premiata in particolare l’attenzione che il Gruppo ha verso i programmi di innovazione e la capacità aziendale di distinguersi in merito a temi di responsabilità sociale:
“Un risultato di cui siamo orgogliosi, che testimonia il costante impegno del Gruppo nella costruzione di una relazione di fiducia con i propri stakeholder, fondata su una comunicazione aperta e trasparente”, commenta Simonetta Consiglio, VP Marketing Sisal Group. “All’interno di questo percorso, l’ecosistema digitale rappresenta uno strumento privilegiato per raggiungere in modo efficace e continuativo tutti i portatori di interesse”.

“La presenza digitale del Gruppo Sisal si è fortemente sviluppata negli ultimi anni, contribuendo a far evolvere positivamente l’engagement con clienti e consumatori”, conferma Alessandro Moretti, Head of Digital Marketing Sisal Group (nella foto). “I siti del nostro Gruppo evidenziano tassi di crescita costanti. Overall il traffico sui nostri touchpoint digitali è cresciuto del 19% negli ultimi dodici mesi. Anche la strategia relativa ai social media ha prodotto trend in forte ascesa: solo su Facebook, Sisal ha incrementato le proprie community del 60% negli ultimi 2 anni che contano oltre 1,2M di follower”.

articoli correlati

NUMBER

Webranking Italy: Snam e Eni in testa alla classifica della trasparenza digitale

- # # #

Webranking

Webranking è la ricerca più riconosciuta a livello internazionale per la valutazione della trasparenza e dell’efficacia della comunicazione corporate online. La ricerca è realizzata da Lundquist in collaborazione con la società svedese Comprend.

Quest’anno si è tenuta la 21^ edizione della ricerca in cui sono state analizzate oltre 800 società a livello globale e 112 grandi aziende quotate in Italia (erano 70 lo scorso anno).

Nelle prime posizioni si riconfermano Snam, Eni e Gruppo Hera. Terna è la società “best improver” che ha aumentato maggiormente il proprio punteggio rispetto allo scorso anno. Per arrivare all’eccellenza è necessario un lavoro lungo e costante, come dimostra la grande stabilità tra le “best in class” della ricerca.

Nella top 10 della ricerca e tra le società best improver troviamo proprio aziende che stanno trasformando il proprio business o che assumono un ruolo ancora più chiaro rispetto ai cambiamenti globali. È il caso, ad esempio, di Snam, Eni, Terna, Erg che stanno vivendo la trasformazione del settore energetico e che hanno investito notevolmente nella trasparenza digitale negli ultimi anni.

“In un contesto sempre più competitivo e in trasformazione, la trasparenza sul digitale diventa per le aziende un’arma vincente per guadagnare fiducia verso gli stakeholder e riuscire a raccontare come affrontano le sfide del mercato”, ha spiegato Joakim Lundquist, CEO Lundquist e responsabile Webranking Italia, Svizzera e Austria.

La ricerca definisce le informazioni di base che le aziende quotate devono presentare per soddisfare queste richieste, per questo si comporta come uno “stress test”. Rispetto allo scorso anno non solo sono aumentate le società promosse che ottengono almeno la metà del punteggio massimo (il 28% contro il 23% del 2016) ma soprattutto sono fortemente diminuite le bocciate che non soddisfano i requisiti minimi (43% contro il 52%, contando anche le società che erano state escluse dalla classifica perché presentavano un punteggio troppo basso).

Anche guardando ai best improver, vale a dire alle società che hanno aumentato maggiormente il proprio punteggio, notiamo un cambio di passo. Il punteggio di ben dodici aziende è salito di oltre 10 punti (una sola nel 2016). Tra queste Terna, Brembo, Leonardo, A2A e Banca Ifis. Tra le società neo-quotate il punteggio più alto spetta a Italgas, unica matricola promossa.

A livello di settore sia in Italia sia in Europa si confermano ai primi posti le realtà industriali e in particolare il settore Oil&Gas che ottiene il punteggio medio più alto.

I tre temi chiave sono:

1. Una comunicazione corporate più efficace e narrativa

Molte aziende italiane stanno ripensando la propria strategia, investendo in nuovi mercati o rami di business. Per questo, hanno necessità di raccontare in modo chiaro e coinvolgente le evoluzioni strategiche, fornire dettagli sui vari rami di attività, spiegare come l’azienda evolverà nel prossimo futuro. In breve, comunicare le trasformazioni del business dandone una chiave di lettura

2. Sostenibilità e governance: la sfida è distinguersi e guadagnare la fiducia

La disclosure delle informazioni non finanziarie è il tema caldo dell’anno. Nonostante l’obbligo di legge, notiamo che le società italiane hanno ampi margini di miglioramento: meno della metà delle aziende considerate pubblica un bilancio di sostenibilità.
Quanto alla governance, molte società italiane comunicano prevalentemente in un’ottica di compliance – spesso con un linguaggio arido e tecnico – senza cercare di comunicare cosa distingue ciascun approccio.

“Per la sostenibilità, il digitale non è più un semplice canale tra i tanti, spesso secondario, ma la leva strategica per il dialogo e il confronto con il mondo esterno. Per questo si stanno fondendo categorie tradizionali di sostenibilità quali reportistica, stakeholder engagement e comunicazione di sostenibilità”, ha spiegato James Osborne, Head of sustainability, Lundquist.

3. Comunicazione digitale, una chiave per attrarre l’attenzione del pubblico

Il mondo digitale è alle prese con una overdose di informazioni. Per aumentare la loro visibilità e credibilità, le aziende devono sapersi distinguere: dati e informazioni devono essere contestualizzati e narrati sfruttando gli strumenti digitali.
La comunicazione online non può più prescindere dalla qualità della comunicazione visuale e dalla facilità di utilizzo del sito.

“Sempre più aziende dicono di “fare storytelling” ma ancora poche riescono a raccontare storie rilevanti e raggiungere il proprio pubblico”, ha spiegato Sara Rusconi, Content Strategist e Partner Lundquist.

articoli correlati

AGENZIE

Webranking potenzia il team Marketing & Communication con l’ingresso di Domitilla Ferrari

- # # # #

Webranking - Domitilla Ferrari

Domitilla Ferrari, 43 anni, una laurea in Psicologia e un Executive MBA in Bocconi, entra in Webranking come Marketing and Communication Director per guidare il team interno. Ex Chief Marketing Officer di Dentsu Aegis Network Italia, precedentemente ha ricoperto ruoli nell’area digital del Gruppo Mondadori dove ha seguito l’integrazione di progetti di convergenza carta-digitale.

Con questo ingresso Webranking, tra le digital agency più certificate al mondo e la più grande agenzia indipendente di Search Marketing in Italia, con uffici in Italia, Nord America e Asia, accresce ulteriormente il proprio valore e persegue l’obiettivo di potenziare il team interno di comunicazione e marketing a supporto della crescita internazionale con il marchio Green W che ha recentemente visto nascere le sedi di Vancouver e Shanghai.

Autrice di Due gradi e mezzo di separazione. Come il networking facilita la circolazione delle idee (e fa girare l’economia) e Se scrivi, fatti leggere. L’importanza della riconoscibilità in Rete, entrambi pubblicati da Sperling & Kupfer, Domitilla Ferrari insegna Comunicazione Digitale nel Master in Comunicazione delle Scienze dell’Università di Padova e Teoria e Metodo dei Media nel corso triennale di Comunicazione Pubblicitaria dello IED di Milano.

“Webranking è un’alchimia di persone che mixa talenti, conoscenze e ambiente organizzativo per costruire qualcosa che negli anni crediamo di aver reso unico. L’ingresso di Domitilla è un ingrediente fantastico per questo mix: contribuisce con la sua grande esperienza e passione per la rete allo sviluppo di nuove idee. A questi livelli – e ancor più per la guida di una funziona strategica come il marketing e la comunicazione – ci si sceglie reciprocamente. È per questo che sono entusiasta che Domitilla abbia deciso di esserne parte”, commenta Nereo Sciutto, Presidente di Webranking.

articoli correlati

AZIENDE

Webranking fonda Green W e apre due nuove sedi internazionali

- # # # #

Nereo Sciutto di Webranking

Webranking cambia il proprio posizionamento e diventa multinazionale grazie a un importante investimento strategico con capitali interamente propri. L’azienda rimane al 100% indipendente e mantiene il suo quartier generale a Correggio (Reggio Emilia): con queste due mosse determinanti, affronta con decisione la propria espansione internazionale guardando ai due dei mercati più importanti, ovvero Nord America e Cina, dove apre due nuove sedi a Vancouver e a Shanghai.

Nasce così Green W, la nuova identità globale di Webranking, che identifica il gruppo internazionale di agenzie che fanno capo a Webranking, oggi e in futuro. Green W sarà quindi il volto di Webranking in APAC e in Nord America. In Europa il gruppo svilupperà le proprie attività mantenendo il brand Webranking. L’agenzia, focalizzata in attività di Media Planning online, SEO/SEM, Web Analytics, Conversion Rate Optimization (CRO), Content marketing e consulenza strategica di web marketing, vanta importanti clienti europei. Tra questi vere e proprie eccellenze del Made in Italy nel mondo come Prada, Piaggio, FCA e Smeg. La presenza dell’iconica “W” di Webranking di colore verde nel logo della nuova identità testimonia l’unità tra i due brand, la trasparenza e la volontà di appartenenza allo stesso gruppo.

L’investimento in Nord America, dedicato al presidio di Stati Uniti e Canada, ha base a Vancouver, nella British Columbia Canadese, lungo la costa ovest e sul confine statunitense, a due passi da Seattle dove hanno sede alcuni dei colossi del digitale mondiale come Amazon e Microsoft. La stessa costa ovest che ospita, più a sud, San Francisco e la Silicon Valley. A ricoprire il ruolo di Country Manager di Green W a Vancouver sarà Alberto Lusoli, storico collaboratore di Webranking che nella nuova veste avrà il compito di sviluppare la sede nei prossimi anni, sia sotto il profilo commerciale che su quello operativo e produttivo. In via di costituzione la presenza analoga in Asia, a Shanghai, con l’idea di consolidare i rapporti con il gigante locale dei motori di ricerca Baidu e con gli attori peculiari di questo mercato come WeChat. La scelta di Shanghai non è casuale: la città più popolosa della Cina rappresenta un vero porto di ingresso nel mercato a più forte crescita mondiale, dove già molti dei clienti di Webranking sono presenti e attivi. Questa duplice apertura testimonia una volontà e una vocazione internazionale forte e concreta che segue il posizionamento che Webranking ha costruito negli anni: una delle agenzie di digital marketing più certificate al mondo, con esperienze concrete di pianificazione pubblicitaria worldwide anche grazie a relazioni industriali con i più rilevanti attori dell’advertising mondiale.

“Negli ultimi 3 anni abbiamo lavorato perché oggi fosse possibile questo passo” racconta Nereo Sciutto, presidente di Webranking. “Abbiamo internazionalizzato prima di tutto gli HQ in Italia. È una cosa fondamentale prima di espandersi all’estero. Oggi in Webranking si parlano 11 lingue diverse e abbiamo colleghi provenienti da tutti i continenti che ci portano anche punti di vista diversi e un contributo culturale e di comprensione dei mercati, non solo meramente linguistico. In Webranking si parla arabo come cinese o russo”.

Prosegue Nereo Sciutto: “Operiamo da anni su standard qualitativi internazionali perché essere al top su questi temi significa seguire quello che viene deciso a Mountain View o a Menlo Park, a prescindere da dove sei nel mondo. Le regole del gioco sono uguali per tutti. A questo aggiungiamo lo stile e l’attenzione ai dettagli tipico del nostro paese. Abbiamo investito tanto per diventare un player high-end di questo mercato. Una filosofia che non accetta compromessi sulla qualità, che ha attenzione ai materiali e ai dettagli, costruito da professionisti con anni di esperienza e passione per il loro lavoro”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Webranking firma la boutique online Vinicum.com

- # # # #

Webranking - Vinicum.com

Nello scenario di progressiva digitalizzazione che coinvolge il settore vinicolo italiano, il Gruppo Italiano Vini eccelle e si distingue posizionandosi come azienda all’avanguardia anche nel panorama online. Il Gruppo infatti ha recentemente lanciato Vinicum.com, il sito di vendita online che offre una selezione di vini pregiati prodotti dalle cantine di GIV, tra le realtà vitivinicole più importanti del nostro Paese.

Vinicum.com è stato realizzato con Greenbox Shop, la piattaforma per lo shop online interamente realizzata da Webranking e si presenta ai suoi consumatori come un portale moderno, responsive e user friendly, che affianca ad un agevole processo di acquisto del vino un look and feel che ripropone l’esperienza all’interno delle cantine.

Oltre allo sviluppo del sito, l’agenzia di Web e Search Marketing ha affiancato Il Gruppo Italiano Vini nell’intero processo di decision-making, dalla consulenza SEO, alle attività di Web Analytics, alle attività di advertising online.

La sinergia tra l’area di Web Development e le aree di Consulenza di Webranking, associati a una delle realtà più rappresentative della storia e della tradizione vinicola italiana, hanno portato alla realizzazione di questa nuova boutique online che espone le eccellenze del Gruppo.

articoli correlati

AGENZIE

Webranking: nuovo logo e nuovo sito per il nuovo posizionamento

- # #

webranking nereo sciutto

Webranking compie 18 anni e presenta diverse importanti novità tutte insieme. I cambiamenti sono sostanziali e riguardano sia un nuovo posizionamento di mercato sia un rinnovamento complessivo dell’immagine: dal nuovo logo al nuovo sito che permetterà all’agenzia di raccontare meglio cosa è diventata.Questo è  un momento di passaggio per la maggiore agenzia di Search Marketing indipendente italiana (nella foto il Presidente e Co-Founder Nereo Sciutto) che riesce comunque a essere tra le più certificate al mondo.

L’esperienza maturata nel corso di questi anni, unita alla volontà di rinnovarsi e adattarsi ad un mercato globale, ha permesso a Webranking di seguire e capitalizzare le novità, diventando un nuovo tipo di attore sul mercato.
Consolidando l’esperienza in SEM e Web Analytics, l’agenzia si è progressivamente trasformata in un centro media digitale guidato dai dati, che si muove acquistando in modo intelligente, al miglior prezzo, usando strumenti di programmatic advertising e pensando in modo più allargato a come cambiano le persone nella loro customer journey.

I target socio-demo sono infatti sorpassati, occorre ragionare in ottica dinamica, declinando ad ogni persona un messaggio diverso a seconda della vicinanza alla marca o alla decisione di acquisto.
Il rebranding farà da cornice a questi cambiamenti e permetterà all’agenzia di raccontare al meglio il nuovo posizionamento. Webranking presenta così i vantaggi di un centro media nella qualità della pianificazione e nella negoziazione intervenendo però nelle loro aree di miglioramento, grazie a un ragionamento data-driven in una modalità che segue con la massima attenzione sartoriale ogni progetto.

articoli correlati

AGENZIE

Nereo Sciutto (Webranking) a IAB Forum: “Nel 2016 lo sbarco all’estero”

- # # #

Nereo Sciutto, President & CoFounder Webranking, a IAB Forum: “Dopo l’apertura a Milano di un ufficio a Milano, fortemente orientato all’operatività, destinato ad accogliere quei talenti digitali che non lascerebbero volentieri il capoluogo lombardo, nella seconda metà del 2016 a apriremo le nostre prime sedi all’estero. Non solo perché l’Italia è storicamente un paese esportatore, ma soprattutto perché negli anni di crisi siamo diventati bravi a “fare di più con meno”. E questo, nel mondo del performance, conta davvero”.

Continua qui…

 

articoli correlati

AGENZIE

Miroglio rinnova la fiducia a Webranking e la estende anche ai marchi Oltre e Elena Mirò

- # # # # # #

Il Gruppo Miroglio ha rinnovato per il terzo anno consecutivo l’incarico a Webranking per i marchi Motivi e Fiorella Rubino. I risultati positivi ottenuti in passato hanno portato il gruppo piemontese ad estendere la consulenza anche ai marchi Elena Mirò e Oltre.

Proseguiranno quindi le già consolidate attività di SEO, Web Analytics e PPC per Motivi e Fiorella Rubino e sarà prevista una strategia globale anche per i marchi Oltre e Elena Mirò, di cui Webranking gestiva già le attività di PPC.

Forte delle sue competenze tecniche, Webranking gestirà anche il setup di TagCommander per i siti del gruppo. Il tag manager permetterà a Miroglio di semplificare e implementare la gestione delle strategie digitali.

L’insieme di queste attività consentirà all’intero gruppo di migliorare il posizionamento organico, ottenere massima visibilità e aumentare il bacino di utenza.

Nell’immagine Nero Sciutto, President and co-founder

articoli correlati

AGENZIE

Webranking sbarca a Milano e cresce ancora

- # # #

In ottica di un’ulteriore crescita del personale e di un ampliamento continuo del proprio ventaglio di competenze, Webranking ha aperto una nuova sede a Milano, all’interno di un luminoso palazzo Liberty in fondo a Corso Como, a due passi dallo snodo ferroviario di Porta Garibaldi. Una posizione strategica perfettamente connessa a livello di trasporti, che permetterà di collegare le due sedi dell’agenzia in meno di un’ora.

Webranking conta già su più di 60 consulenti con numerosi profili internazionali, a conferma di una leadership rivolta ai mercati di tutto il mondo. Un anno fa, ha realizzato un direzionale in bioedilizia a Correggio, frutto di un progetto molto innovativo sia per i contenuti ecologico-ambientali che per il suo design, oggi sede principale dell’agenzia.
l’agenzia .

La sede sarà pienamente operativa nelle prossime settimane, mentre sono già iniziate le attività di recruiting per il nuovo ufficio. Le nuove posizioni lavorative aperte su Correggio e ora anche su Milano sono sempre visualizzabili sulla sezione Careers del sito Webranking.

Per l’occasione, Nereo Sciutto, presidente di Webranking ha dichiarato “Il nostro obiettivo è quello di crescere ancora, numericamente ma anche qualitativamente. Vogliamo entrare in contatto con nuovi talenti e il modo migliore per farlo è costruire una sede nel cuore del mercato del lavoro più importante per il nostro settore. Siamo pronti per avvicinarci ai 100 consulenti entro la fine del prossimo anno”.

articoli correlati

TECH & INNOVATION

Webranking e InZpace portano Infinity nello spazio trasmettendo uno spot video nella stratosfera

- # # # # # # #

Che lo spazio diventi una nuova frontiera anche per il marketing?

Se lo è sicuramente domandato la SEM agency Webranking, quando ha deciso di mettersi alla prova in uno straordinario esperimento di marketing lanciando dalla propria sede una capsula che ha raggiunto la stratosfera con un pallone metereologico. La missione è stata realizzata insieme al team internazionale di InZpace, composto da ingegneri aerospaziali e professori universitari, che ha collaborato alla progettazione tecnica nei quattro mesi necessari alla preparazione della missione.

Il sogno di Webranking si è concretizzato in una originale opportunità di comunicazione per Infinity, il servizio di video on demand di casa Mediaset che, grazie alla partnership con l’agenzia di web marketing, ha potuto trasmettere uno spot video nella stratosfera.

Infinity è quindi il primo brand al mondo a poter vantare di aver lanciato una campagna di comunicazione da un punto di vista completamente nuovo: a più di 20.000 metri nel cielo sopra i propri clienti, su uno schermo rivolto verso l’infinito che è stato ripreso dalle telecamere della capsula. Lo spot – dedicato e pensato solo per questa unica uscita – si è concluso con il claim “Infinity è sempre con te… anche nello spazio!”.

Il lancio ufficiale della capsula è avvenuto sabato scorso alle ore 12.30. La sonda, con una velocità di salita di 5 metri al secondo, ha impiegato circa 90 minuti a salire e 20 minuti a ritornare sulla terra – rallentata da un paracadute – ed è stata recuperata a 50 km dal punto di partenza.

Per portare a termine la missione Webranking si è attenuta agli standard internazionali delle comunicazioni spaziali, inviando e ricevendo informazioni dalla capsula attraverso onde radio a bassa frequenza. Si è trattato di un impresa sfidante che ha richiesto elevate competenze tecniche. Nella capsula sono stati integrati diversi device: 4 telecamere, un’elettronica custom su Rasberry Pi, un monitor da 10 pollici ad alto contrasto e uno smartphone. Tutta questa strumentazione è stata in grado di resistere ai meno 60 gradi della stratosfera e alla potenza di venti che possono raggiungere i 250 km/h.

I team di Webranking e di InZpace e i molti amici che hanno partecipato dal vivo, hanno seguito emozionati la missione insieme alle troupe di Infinity. Come ha dichiarato Nereo Sciutto, Presidente e co-Founder di Webranking: “Essere i primi al mondo a portare a termine una missione come questa fa davvero sognare. Ma è stato possibile solo grazie a un’idea supportata da ingegno e competenze davvero forti, che non si improvvisano. Sono orgoglioso del mio team e del lavoro di squadra che è stato fatto. D’altronde siamo stati i primi al mondo a farlo in questo modo. Portando con noi Infinity abbiamo costruito un nuovo canale di comunicazione a decine di km di altezza, quindi sicuramente non accessibile a tutti gli altri che ci vorranno provare, no?”.

Entusiasta anche Marco Binda, responsabile Web Marketing e del progetto lato Infinity: “Mettersi sempre alla prova ed essere i primi non è un azzardo ma una bella sfida. Aprire nuove vie di comunicazione anche nello spazio riflette un sogno: Infinity è un sogno 100% italiano”.

Conclude Chiara Tosato, Direttore Commerciale di Infinity: “Il lancio nella stratosfera rappresenta una metafora del nostro servizio; le nuove funzioni tecnologiche introdotte da Infinity, come il Download & Go, permettono di vedere dove e quando si vuole i nostri contenuti, persino dalla stratosfera”.

 

articoli correlati

AGENZIE

A Webranking le strategie digitali di SEO e Web Analytics di Genialloyd

- # # # # # #

Genialloyd ha affidato a Webranking le proprie strategie digitali di SEO e Web Analytics.
In un contesto in cui la competitività rimane altissima, Genialloyd ha già ben consolidato la sua presenza nel mercato online. Ora, grazie al supporto di Webranking, si apriranno per il brand ulteriori opportunità di crescita sia in termini di acquisizione di nuovi clienti che in termini di aumento di brand awareness.
La strategia SEO messa in atto da Webranking avrà l’obiettivo di rafforzare maggiormente il presidio delle SERP attraverso un’ottimizzazione completa del sito.
In sinergia alla consulenza SEO, Webranking attiverà per Genialloyd una strategica attività di Web Analytics, fondamentale per monitorare in maniera puntuale le performance complessive del sito. Grazie al setup di Google Analytics Premium, sarà possibile integrare i dati raccolti da sistemi di business intelligence aziendali con i dati collezionati online, creando un unico ecosistema dove saranno tracciate tutte le sorgenti di traffico, i preventivi configurati e le transazioni concluse.
Webranking, che già dal 2013 dà supporto alle strategie digitali di Allianz Italia, intensifica così la collaborazione con i brand sul mercato italiano del Gruppo Allianz SE, il leader assicurativo mondiale, che ha sede a Monaco di Baviera.

articoli correlati