BRAND STRATEGY

Wacko’s: nuova brand identity per conquistare i teens. Firma l’agenzia 6.14

- # # #

Wacko's Teens

L’agenzia 6.14 è stata scelta come agenzia di riferimento per il progetto e incaricata di ridisegnare il look di marca e ridefinirne le linee guida e il tono della comunicazione visiva di Wako’s (San Carlo). La nuova immagine è stata studiata per riposizionare strategicamente il brand, passare dal target kids al target teens e mantenere la personalità e l’irriverenza del personaggio storico aumentando l’appeal con il nuovo logo.

6.14 ha reinterpretato l’irriverenza di Wacko’s attraverso la creazione della grafica esplosiva del packaging in cui il “lettering” del nome dei gusti è generato dagli ingredienti stessi e ha trovato una soluzione che assicura al brand unicità e comunica con forza la gustosità del prodotto.

Luigi Focanti, Direttore Creativo esecutivo e socio fondatore di 6.14, dichiara “Per oltre 20 anni Wacko’s è stato rappresentato dall’ inconfondibile illustrazione dell’irriverente personaggio circondato da un ricco mondo visivo che lo ha caratterizzato con successo. La grande sfida per il team creativo di 6.14 è stata quella di reinterpretare visivamente il protagonista principale, il personaggio che per tanti anni ha assicurato la riconoscibilità del brand, mantenendone la presenza iconica per garantire una continuità nell’evoluzione del marchio. Abbiamo perciò lavorato sul restyling del logotipo Wacko’s che ripropone dei riferimenti alla grafica originale e ingloba la personalità irriverente del personaggio e abbiamo sfruttato la varietà dei gusti dei prodotti Wacko’s per creare un nuovo sorprendente look di marca e mantenere l’originalità del brand”.

Il nuovo logotipo di Wacko’s mantiene le caratteristiche della personalità del brand adeguandole alle esigenze del nuovo target, del mercato e di comunicazione.  Il design rivoluziona la presenza del personaggio nel logo costruendo attraverso degli elementi iconici un legame visivo con la storia del brand e le qualità del protagonista.

“Siamo molto grati a San Carlo per averci offerto l’opportunità di fare questo percorso assieme”, continua Luigi Focanti. “Ringraziamo inoltre tutto lo staff di Wacko’s per la collaborazione che ci ha sempre offerto ma soprattutto per la disponibilità a percorrere nuove strade creative assieme a noi e osare soluzioni di comunicazione uniche. Il risultato ottenuto è per 6.14 fonte di estrema soddisfazione professionale e crescita come agenzia”.

La brand identity e i key visuals di riferimento sono stati sviluppati per garantire al brand una serie di strumenti versatili e funzionali alle applicazioni contemporanee richieste dal brand. La varietà di elementi grafici che compongono il nuovo universo visivo di Wacko’s garantisce quelle caratteristiche necessarie per inserirsi efficacemente su molteplici formati strutturali e piattaforme digitali.

Il progetto è presentato in tutti i suoi dettagli nella nuova style-guide Wacko’s che può essere utilizzata dalle agenzie coinvolte nelle diverse azioni di diffusione del brand ed è la base per la campagna di comunicazione attuale. La Style Guide è uno strumento che semplifica l’uso e le applicazioni di nuovi elementi grafici del brand, messo a disposizione dei partner commerciali per garantire la massima flessibilità creativa, tecnica e produttiva e allo stesso tempo mantenere una forte coerenza visiva tra le categorie di prodotti per rafforzare il brand Wacko’s.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Wacko’s apre la sua casa in Piazzale Cadorna a Milano

- # # # # # # #

San Carlo inaugura a Milano, in Piazzale Cadorna Casa Wacko’s: uno spazio che apre le porte ai fan del brand nel fine settimana dal 20 al 22 giugno. Protagonista assoluta la patata più mattacchiona del Gruppo Unichips. In programma ci sono la prova in anteprima del nuovo videogame, o meglio del primo video-snack al mondo, ma anche giochi e scherzi con l’aiuto degli animatori. Inoltre sarà possibile acquistare l’edizione esclusiva del merchandising di Wacko’s, con magliette, felpe, cappellini, cuffie personalizzate e tanto altro ancora.

Casa Wacko’s ospiterà anche l’evento clou per i vincitori del “Concorso Mondiale” che, partito a inizio aprile scorso e concluso il 31 maggio, ha dato il fischio di inizio ai Mondiali di Calcio Brasile 2014 con un progetto divertente. In particolare, i consumatori che hanno partecipato a “Scherzo Wacko’s” di Concorso Mondiale inviando gli scherzi  più divertenti hanno partecipato all’estrazione di un super premio finale: un weekend a Milano per genitori e figli autori dei tre più originali e ironici scherzi, in occasione della partita Italia-Costa Rica, che sarà seguita all’interno di “Casa Wacko’s”. La serata del 20 giugno, infatti, sarà all’insegna del divertimento targato Wacko’s e, con l’aiuto degli animatori, i piccoli vincitori potranno scatenarsi organizzando le burle che hanno vinto il contest: “le vittime” ovviamente saranno gli ignari genitori.

Per “Concorso Mondiale” è stata studiata un’integrazione social in tre fasi: prima, durante e dopo il weekend. Il piano editoriale è una leva promozionale del concorso con rimandi sia al mondo del calcio sia alla manifestazione. Durante il fine settimana nella Casa saranno raccontate le esperienze dei vincitori in compagnia di Wacko’s. E, al termine dell’evento, sarà pubblicata una cronaca della serata passata nella “Casa Wacko’s”.

Concorso e Casa Wacko’s sono stati concepiti, a partire dallo sviluppo del mix strategico tra digitale e unconventional fino alla loro realizzazione e alla gestione dei premi, da H-ART, agenzia di marketing e comunicazione integrata del gruppo WPP.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

H-ART porta le patatine Wacko’s nel mondo della realtà aumentata

- # # # # # # #

Arriva Wacko’s Wack Attack, il primo “video-snack” al mondo. Infatti da settembre in ogni pacchetto di patatine Wacko si troveranno delle carte speciali attraverso le quali sarà possibile attivare, tramite smartphone e tablet e un’applicazione dedicata e gratuita, dieci diversi mini-giochi studiati per ragazzi, basati su strategie di difesa e di attacco, con Wacko’s protagonista. Questa la novità targata H-ART per il brand San Carlo presentata al Cibus. Lo stand di San Carlo a Cibus 2014 ha infatti ospitato un’area dedicata a Wack Attack per presentare in anteprima il progetto e anticipare quello che succederà a settembre. I videogame si baseranno sul filo conduttore degli scherzi che Wacko’s fa alle sue vittime: un assaggio di tre mini game sono Colla e Piume, Farina e Phon, Gavettone.

Un’iniziativa innovativa, che va oltre il puro e semplice videogioco: attraverso lo schermo, infatti, grazie alle innovazioni sviluppate per la realtà aumentata, i tween impegnati nel gioco potranno inquadrare e fotografare tutto ciò che li circonda. Si apre così una nuova dimensione rispetto al tradizionale videogame. Il progetto potrà contare su un’immediata viralità grazie alla potentissima realtà dei social network, ai quali ci si “attaccherà” nel vero senso della parola. Infatti, con l’immediata condivisione su Facebook, i fan di Wacko’s potranno attaccarsi (da qui il nome “Wack Attack”) e sfidarsi l’un l’altro in modo semplice, divertente e decisamente virale, oltre che essere premiati sulla base dei migliori punteggi totalizzati.

A tutela della privacy del target minorenne, l’applicazione non richiederà dati sensibili e i giocatori potranno anche partecipare utilizzando un avatar e un nickname, anche senza essere iscritti a Facebook.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

San Carlo “wackizza” il mondo teen con La Sterpaia e H-ART

- # # # # #

Un anno fa Unichips-San Carlo ha pianificato lo sbarco di Wacko’s sul web. Con oltre 81.000 fan su Facebook, 14.000 download dell’app per iOS e centinaia di UGC spontanei, l’iniziativa ha centrato tutti gli obiettivi, aggiudicandosi di recente il premio come Miglior Campagna New Media 2012 lanciata dal magazine Dolci Salati & Consumi in occasione della fiera alimentare Tuttofood. La Sterpaia, agenzia creativa, ha curato l’iniziativa in partnership con H-ART, responsabile del progetto digitale.

Il concept del progetto si è ispirato alla personalità di Wacko’s: un irriverente e divertente personaggio già visibile sul pack dei prodotti del brand, creando un vero e proprio mondo all’interno del quale Wacko’s ha preso vita ed è entrato in contatto con tutti i ragazzi che lo hanno conosciuto. Con loro ha scherzato, giocato, parlato una strana lingua tutta sua dando dritte per “wackizzare” – cioè rendere frizzanti e irriverenti – tutte le situazioni noiose che i grandi si inventano di continuo.

L’iniziativa, che aveva come target giovani e adolescenti, si è posta come obiettivo quello di far vivere il personaggio nello spazio digitale, dimostrando attraverso le sue azioni la sua frizzante identità, costruendo una relazione tra brand e target, aumentando l’awareness del prodotto e incrementando l’engagement e la produzione di contenuti generati dagli utenti. A questo si è aggiunta la necessità di integrare le iniziative digitali con i touchpoint offline con il supporto del tour estivo di Radio 105. A meno di un anno dal lancio dell’intero progetto gli obiettivi sono stati raggiunti, se non superati, con oltre 14.000 download spontanei dell’app per iOS e più di 81.000 fan su Facebook, chiamati in prima linea a contribuire alla produzione di contenuti e idee. Sopra le attese il numero di contenuti generati spontaneamente dai nuovi fan Wacko’s, con foto “wackizzate” e fantasiose giustificazioni da proporre ad insegnanti, genitori e diffondere in rete per salvarsi sempre in corner.

articoli correlati