BRAND STRATEGY

Vueling sempre più social: un milione di fan sulla sua pagina Facebook

- # #

Vueling

Vueling festeggia l’importante traguardo di un milione di fan sulla sua pagina Facebook. Creata il 9 settembre del 2008 nella sua versione internazionale, la fan page oggi pubblica contenuti in lingua spagnola, inglese, italiana, tedesca e francese, per raggiungere al meglio tutti i passeggeri e i fan nei principali Paesi in cui opera.

I contenuti di Vueling si propongono di offrire costantemente nuovi suggerimenti e ispirazioni sulle 162 destinazioni raggiungibili in tutta Europa, Africa e Medio Oriente. La pagina della compagnia, inoltre, presenta le promozioni e offerte disponibili per far sì che i fan possano cogliere al volo ogni occasione e partecipare ai concorsi organizzati.

Uno dei punti forti della pagina Facebook di Vueling è sempre stato, e resta, il coinvolgimento dei fan, chiedendo la loro partecipazione e creatività, in cambio della possibilità di vincere biglietti aerei.

È il caso per esempio del concorso che è stato organizzato nel 2009 per dare un nome ai nuovi aerei della compagnia e per cui sono state raccolte oltre 65.000 proposte. Tra tutte le idee, sono state scelte le più originali con cui sono stati battezzati cinque Airbus A320: “Unos vuelan, otros Vueling”; “Ready, Steady, Vueling”; “I want to Vueling”, “How are you? I’m Vueling” e “Mi name is Ling. Vue Ling”.

Quest’iniziativa ha avuto un così grande successo tra i fan che è stata organizzata nuovamente anche nel 2015, quando è stato scelto il nome di “Air Force Juan” per il primo aereo di proprietà della compagnia, oltre a Luke Sky Vueling, Vueling on heaven´s door, Vueldone per altri aerei A320.

In questi anni, la compagnia ha lanciato altre iniziative per coinvolgere la sua community di fan su Facebook, per rinnovare alcuni dei prodotti e dei servizi offerti ai passeggeri. È il caso per esempio di Vueling On Board, la selezione di canzoni che viene trasmessa a bordo degli aerei durante la fase di decollo e quella di atterraggio. La prima playlist è stata creata nel 2013 selezionando 12 canzoni, tra le oltre 300 proposte suggerite dai fan, tra cui: “The Universal” dei Blur o “A casa” dei Crystal Fighters.

Tra le ultime campagne organizzate, infine, c’è quella per trovare un nuovo design per rendere più simpatici i sacchetti che vengono utilizzati a bordo in caso di nausea. Grazie a un concorso, la nuova grafica selezionata sarà usata dal prossimo marzo 2016 sui sacchetti presenti su tutti gli aerei.

Facebook è senza dubbio il canale social più conosciuto e usato in tutto il mondo, ma Vueling comunica con i propri fan anche attraverso altri canali, come Twitter (@Vueling), con più di 200.000 follower, grazie al quale è possibile essere aggiornati in modo istantaneo sulle ultime notizie della compagnia.

Per chi è appassionato di fotografia, invece, la compagnia ha aperto nel 2012 il suo profilo Instagram (@Vueling), per condividere le foto più belle fatte in volo, di aerei, dell’equipaggio e dei viaggi più belli di tutti i passeggeri che scelgono di partire con Vueling.

articoli correlati

AZIENDE

Vueling lancia “Passeggero in sospeso”, l’acquisto di biglietti diventa più flessibile

- # # # # #

Vueling lancia l'iniziativa Passeggero in sospeso

Vueling lancia l’innovativo servizio “Passeggero in sospeso”, un servizio unico nel suo genere che permette ai passeggeri di comprare biglietti aerei inserendo i dati dei viaggiatori solo in un secondo momento, successivo all’acquisto.

Vueling è la prima compagnia aerea a offrire quest’opzione d’acquisto che dà ai viaggiatori la possibilità di programmare viaggi e comprare biglietti aerei con maggiore flessibilità, approfittando di un’offerta o di un prezzo molto basso senza alcuna esitazione. Il servizio è stato pensato per coloro che hanno voglia di partire ma non hanno ancora individuato il loro compagno di viaggio ideale. Per utilizzarlo, basta andare sul sito web della compagnia aerea e, nella fase di acquisto, inserire il proprio nominativo e selezionare l’opzione “Passeggero in sospeso” per gli altri viaggiatori, che possono essere fino a 8.

L’utente avrà poi 72 ore di tempo per scegliere i suoi compagni di viaggio, entro le 30 ore prima dell’orario di partenza del volo prenotato, e compilare con i loro dati i biglietti “in sospeso”, che saranno validi a partire da quel momento. I viaggiatori dovranno poi fare il check-in e saranno pronti per la partenza. Il servizio “Passeggero in sospeso” è utilizzabile in tutto il network di Vueling, su qualsiasi rotta a soli € 2 in più, che verranno sommati al prezzo di ogni biglietto acquistato.

Quest’innovazione si va ad aggiungere ai molteplici servizi di Vueling che vogliono offrire sempre più flessibilità al passeggero, come per esempio il servizio “Anticipa il tuo volo”, che permette ai clienti Vueling di cambiare gratuitamente il proprio volo con uno precedente o il servizio “Blocca il tuo prezzo”, che con soli € 2 permette all’utente di mantenere invariato per 24 ore il prezzo del volo scelto. Inoltre, per una maggiore comodità del passeggero, Vueling ha creato un’app, per smartphone per la prenotazione dei biglietti aerei e la gestione in autonomia del proprio volo. L’app infatti permette di acquistare voli, registrare e aggiungere bagagli, fare check-in online, scegliere il posto a sedere, ma anche effettuare cambi o anticipare la partenza.

articoli correlati

MEDIA

Vueling: con “Flying Wishes” più facile farsi gli auguri

- # # # #

Vueling ha lanciato il minisito Flying Wishes per aiutare le persone lontane dai loro cari a scambiarsi gli auguri di Natale: il format innovativo mostra la rotta aerea che la cartolina di auguri deve compiere per raggiungere la destinazione prescelta.

Il cantante spagnolo Álvaro Soler, interprete della hit europea “El mismo sol”, è il protagonista del video di promozione di questa iniziativa: impegnato nel suo tour Alvaro non potrà essere a casa con la propria famiglia durante le festività e decide quindi di usare il minisito Flying Wishes per mandare gli auguri ai propri cari.

Il sito “Flying Wishes” sarà attivo per tutta la stagione e disponibile nelle lingue dei mercati in cui Vueling opera: Spagna, Francia, Italia, Belgio, Paesi Bassi, UK e Germania.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Una piccola donazione durante l’acquisto dei voli: Vueling sostiene Save The Children

- # # # # #

Vueling ha scelto di sostenere la campagna di Save the Children per aiutare i bambini rifugiati in fuga dal dramma della guerra: da oggi la pagina web della compagnia ospiterà un modulo con cui i passeggeri potranno donare volontariamente un euro alla fine della procedura di acquisto di un volo. La campagna rimarrà attiva nel corso dei prossimi mesi, inserendosi nel piano delle azioni di responsabilità sociale promosso da Vueling per favorire in modo concreto il benessere e la qualità di vita dei più piccoli nel mondo.

L’attuale crisi sociopolitica del Medio Oriente sta muovendo verso l’Europa un impressionante numero di rifugiati alla ricerca di un posto sicuro, e tra questi si contano almeno 3,5 milioni di bambini costretti a lasciare la loro casa. Nella fuga disperata verso la salvezza, sono proprio loro a correre i rischi maggiori, di fronte alla carenza di cibo, acqua e medicinali, senza avere nemmeno coperte o un posto per dormire, e costantemente esposti alle malattie o alla minaccia dei trafficanti di esseri umani.

Alla luce di questa situazione d’emergenza, e considerato il grande impegno di Vueling in progetti di aiuto all’infanzia, la compagnia ha scelto di sostenere attivamente la campagna lanciata da Save the Children, per regalare la speranza di un nuovo domani a tutti questi bambini.

Save the Children è fin dall’inizio al lavoro nelle zone in cui hanno avuto origine gli scontri (Siria, Libano, Giordania ed Egitto), così come nei paesi di transito dei profughi (Serbia, Croazia, Macedonia, Grecia, Italia e Spagna) e in quelli che i profughi andranno a raggiungere (tra cui Regno Unito, Germania, Finlandia, Svezia e Norvegia), per fornire aiuti e garantire a tutti i bambini coinvolti il rispetto dei loro diritti fondamentali.

I clienti Vueling, così, potranno essere protagonisti di questo ponte di solidarietà, e non saranno i soli: il modulo per le donazioni sarà presente, oltre che sul sito web Vueling.com, anche nella intranet aziendale, così da coinvolgere direttamente tutti i dipendenti della compagnia.

Secondo Alex Cruz, Presidente e AD di Vueling: “Ciò che riusciremo a raccogliere grazie all’aiuto dei nostri clienti e dei nostri dipendenti sarà una piccola goccia in un mare fatto di tante difficoltà, ma una goccia d’importanza fondamentale per dare una svolta alla situazione che stanno vivendo tutte queste famiglie”.

Andrés Conde, direttore generale di Save the Children sottolinea invece: “L’alleanza con Vueling ci darà ancora più forza nel migliorare la vita dei bambini rifugiati. Non dobbiamo dimenticarci che tutte queste persone fuggono dalla guerra, da scenari in cui i più piccoli sono sempre i più vulnerabili. Fare squadra con la società civile attraverso il sostegno di aziende come Vueling, in queste circostanze è la chiave per raggiungere più facilmente i nostri obiettivi”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Possible by Vueling”: la compagnia aerea rinnova la propria comunicazione

- # # # #

Una vera e propria rivoluzione nello stile comunicativo, attraverso un approccio giovane e più trasgressivo: con la stagione estiva 2015 si inaugura una nuova era per la comunicazione pubblicitaria di Vueling, che ha scelto di dare un’impronta differente al suo modo di raccontarsi per incrementare ulteriormente la propria notorietà. Ogni viaggio è un’esperienza emozionante, come un sogno che diventa realtà: questo il filone lungo cui è stata impostata l’intera nuova campagna, già on air su carta stampata, radio e tv, media online e manifesti pubblicitari.

“Dopo più di dieci anni di vita, Vueling conferma il proprio spirito giovane e innovatore anche nella comunicazione, mostrando un lato unico e trasgressivo, molto diverso da quello delle altre compagnie aeree”, spiega Ana Arroquia, Direttore Marketing di Vueling.

Tra le principali novità si distingue in particolare il tono più emozionale scelto per presentare il marchio, sviluppato dall’agenzia di branding Columna Colors.

Balma López, Direttore Generale conferma: “L’obiettivo principale del nostro lavoro è stato costruire per Vueling un nuovo universo visuale, verbale e di comportamento”.

Da adesso, Vueling diventa dunque “un’ispirazione per la vita”, sia per le persone che viaggiano per piacere così come per quelle che volano per lavoro. Questo nuovo tono, positivo e a volte anche trasgressivo, punta proprio a creare attorno al marchio Vueling un mondo di emozioni e di esperienze, con il viaggio che diventa davvero la possibilità di raggiungere i propri sogni.

L’agenzia pubblicitaria Garcia ha invece ideato i testi del nuovo codice pubblicitario, le nuove campagne e soprattutto il nuovo slogan della compagnia, “Possible by Vueling”.

articoli correlati

MEDIA

“Gli ambasciatori italiani” protagonisti della nuova campagna OOH di Vueling

- # # # # #

Vueling lancia la sua nuova campagna Out-Of-Home in Italia, con affissioni che hanno come protagonisti gli “Ambasciatori Vueling”, selezionati a seguito del concorso lanciato dalla compagnia aerea lo scorso febbraio.

Sette ragazzi italiani, appassionati di viaggi, sono stati scelti tra i circa 100.000 partecipanti candidatisi online, e si trovano ora ad affrontare un compito impegnativo: essere i testimonial pubblicitari e i volti di Vueling nelle loro città per tutto il 2014.

La campagna in esterna di Vueling ha preso il via in diverse città italiane con la promozione di destinazioni dirette in Italia e in Europa, tramite affisioni nel centro delle città, su autobus, taxi e pensiline.

Il piano di affissioni è già partito a Roma, Bari, Palermo, Catania e Bologna; seguiranno  poi anche Genova e Torino. Soggetti degli scatti, i sette Ambasciatori Vueling: Andrea Carpinteri (in rappresentanza della città di Roma), Alessandro Marras (Bologna), Michela Pedretti (Torino), Erika Montefinese (Genova), Giuseppe Spitaleri (Palermo), Luciano Blancato (Catania), Carlo Laurora (Bari/Brindisi/Lamezia).

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Vueling lancia il suo nuovo concorso per cercare i suoi 7 volti italiani

- # # # # #

È “Ambasciatori Vueling” la nuova campagna italiana della compagnia aerea, che invitia gli italiani a diventare i nuovi volti del brand nel nostro paese. Saranno sette i volti per rappresentare 11 città, ovvero Roma, Firenze, Torino, Genova, Palermo, Catania, Bari, Brindisi, Lamezia, Bologna e Pisa.
La campagna di Vueling, tramite un concorso pone al centro della sua strategia il reclutamento di volti che diventeranno veri e propri ambasciatori della compagnia e promuoveranno il brand in Italia, a livello nazionale e locale, nell’anno di maggiore crescita di Vueling nel paese. I vincitori riceveranno 50 biglietti gratuiti per viaggiare nel 2014 e potranno provare per primi ed in esclusiva tutti i nuovi prodotti, servizi e rotte della compagnia aerea. Gli ambasciatori, inoltre, saranno invitati a provare la Vueling Experience, attraverso una visita agli uffici di Barcellona e alloggiando presso il Vueling Hotel, per poi partecipare a tutti gli eventi che Vueling organizzerà durante l’anno.
La nuova campagna di comunicazione “Ambasciatori Vueling” sarà promossa su diversi canali: uno spot radiofonico in onda da oggi su alcune delle principali emittenti radiofoniche italiane come RDS, R101, Radio Italia; online con un microsito dedicato; sui social media, con una tab sulla pagina Facebook Vueling Europe e uno spot video su Youtube; outdoor in alcune delle principali città italiane, dove Vueling opera con voli domestici e internazionali: totem e poster nelle fermate degli autobus saranno infatti installati a Roma, Firenze, Torino, Genova, Palermo, Catania, Bari, Brindisi, Lamezia, Bologna e Pisa; nelle stesse città, saranno inoltre intraprese alcune iniziative below the line, di street marketing e guerrilla, tra cui, poster adesivi che saranno applicati sui vetri delle palestre, specchietti retrovisori in cartone da applicare sulle biciclette, e specchietti da borsa che saranno distribuiti per strada, in cui i futuri ambasciatori potranno specchiarsi e pensare di diventare i nuovi volti della compagnia aerea in Italia.
“In Vueling, siamo sempre vicini ed attenti al viaggiatore, ed è per questo che vogliamo usare l’entusiasmo tipico degli Italiani per trovare protagonisti e ambasciatori della filosofia della compagnia”, ha dichiarato Ana Arroquia, Direttore Branding&Advertising di Vueling”. Non vediamo l’ora di ricevere le candidature e assistere alla sfida per diventare uno dei sette ambasciatori Vueling e vincere i premi in palio”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Guerrilla marketing e flash mob per Vueling a Firenze

- # # # # # #

Grandi fumetti con i colori aziendali, dialetto fiorentino e flash mob. Questi i tre ingredienti principali della campagna di guerrilla marketing ideata e realizzata martedì 11 giugno alla stazione Santa Maria Novella dalla compagnia aerea Vueling per lanciare le nuove tratte da e per l’aeroporto di Firenze-Peretola.

Cronaca di una “bischerata”. Una manager, un giovane turista backpaker, alcuni uomini d’affari, una coppia e delle ragazze pronte per partire con i loro trolley sono arrivati alla spicciolata al terminal ferroviario e si sono diretti al punto di raccolta dei bus in partenza per gli aeroporti di altre città. Hanno subito catturato l’attenzione degli altri passeggeri in attesa di prendere gli shuttle, perché indossavano dei vistosi fumetti colorati sulla testa. “Se la mi’ nonna aveva le rote era un caretto… e ci metteva meno di me per arrivà a Barcellona! Ma un potevo partì da Firenze?”, “Amore, che noia, son du ore che aspettiamo la navetta”, “E tu c’hai ragione! Un potevamo partì da Firenze”, “Ore di bus buttate a il vento! Son di Firenze… un potevo partì da Peretola?” “Eh certo! Aggiornati, grulla!”. Queste e tante altre le frasi scritte in fiorentino sui fumetti che richiamavano i colori di bandiera di Vueling.

La formula di guerrilla marketing scelta da Vueling è stata divisa in due parti: una fase teaser e una fase di consolidamento. La prima si è svolta alla stazione di Santa Maria Novella con la complicità di alcuni attori/passeggeri, di un fotografo e di un video maker. Il target di questa prima fase erano gli abituali viaggiatori che ogni mattina prendono gli shuttle in partenza dal terminal ferroviario per gli aeroporti di altre città. A un target più giovane era invece rivolta la seconda parte brandizzata del guerrilla marketing, che ha visto coinvolte delle hostess per la distribuzione di coupon sconto nei locali più frequentati del centro di Firenze.

articoli correlati