BRAND STRATEGY

Vogue Italia presenta “Life in Vogue”: 8 designer interpretano gli spazi della redazione

- # # # #

Vogue

In occasione del Salone del Mobile e dell’uscita della nuova versione di Casa Vogue, Vogue Italia presenta “Life in Vogue”, un progetto che incoraggia una riflessione sul modo contemporaneo di vivere l’ufficio, un messaggio fedele all’approccio inclusivo che caratterizza il nuovo corso della testata. Emanuele Farneti, Direttore di Vogue Italia, ha invitato otto designer di rilevanza internazionale a interpretare con il loro stile unico gli spazi e gli arredi della redazione.

“Se da anni si parla del mondo dell’ufficio con una sempre maggior apertura e vicinanza a quello della casa, a oggi non ci si è ancora spinti a presentare l’ufficio quale oggetto di un vero e proprio intervento di interior decoration”, dice Farneti. “Life in Vogue è un progetto che vede le aree della redazione interpretate, secondo i diversi stilemi del contemporaneo, da interior e architetti di rilevanza internazionale. Aperto al pubblico, per rendere accessibili a tutti i luoghi in cui ogni mese prendono forma le nostre idee”.

Mario Bellini, Michael Bargo, Antonio Citterio Patricia Viel, Sabine Marcelis, Faye Toogood, Patricia Urquiola, Muller Van Severen e Quinconces–Dragò hanno accettato la sfida e lavorato al progetto, immaginando un luogo, concepito a cavallo tra uno studio e una lounge.

Per l’occasione sarà anche allestito un vero e proprio Guardaroba di redazione, dove saranno esposti abiti, gioielli, accessori e tutto ciò che gravita intorno al mondo dei servizi fotografici. Punto fondamentale di Vogue Italia, grazie al quale si creano le storie che vestiranno le sue pagine, il Guardaroba sarà interpretato da una giovane e talentuosa illustratrice.

Dal 17 al 20 aprile – dalle 12.00 alle 20.00, Piazza Cadorna 5/7 – Vogue Italia aprirà i propri uffici al pubblico dando la possibilità di visitare i progetti e incontrare il team editoriale. È possibile registrarsi qui.

Il progetto è stato reso possibile grazie al supporto dei seguenti partner: il materiale d’avanguardia Alcantara valorizzerà ulteriormente alcune delle stanze reinterpretate dagli architetti; Lavazza offrirà agli ospiti il caffè preparato con le nuove macchine Tiny; SEAT per l’occasione metterà a disposizione di un editor di Vogue Italia la SEAT Arona durante tutta la settimana del Salone. Per seguire l’iniziativa #DesignTourWithSEATarona.

A partire dalla Design Week, Vogue Italia e SEAT lanciano un progetto di scouting aperto a designer, artisti e illustratori che sono chiamati a realizzare nuove grafiche per SEAT Arona.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Condé Nast: Vogue Italia festeggia il nuovo corso del giornale con “The New Beginning”

- # # # # #

Vogue Italia: The New Beginning

Si terrà venerdì 22 settembre presso l’Ex Scalo Farini di Milano il party di Vogue Italia che celebra ufficialmente il nuovo corso del giornale.

Per “The New Beginning” (questo il titolo dell’evento) il magazine di Condé Nast ha chiamato come direttore creativo Riccardo Tisci.
Tisci, 43 anni, è uno dei creativi italiani di nuova generazione più conosciuti e apprezzati a livello internazionale. A lui Vogue Italia ha chiesto di interpretare il tema di fondo del numero di settembre, e in generale del nuovo corso del giornale guidato da Emanuele Farneti: l’italianità.

“Vogue Italia ha da sempre una vocazione internazionale, ma oggi vuole rivendicare con forza le sue radici italiane e il grande cambiamento che il Paese, e il suo sistema moda, stanno attraversando. Per questo abbiamo chiesto a Riccardo Tisci, che rappresenta una delle voci italiane più ascoltate nel mondo, di contribuire con la sua visione”, ha dichiarato Emanuele Farneti.

“La parola che meglio descrive l’Italia per me è Renaissance, Rinascimento. Così ho scelto come filo conduttore della serata l’opera che più di ogni altra rappresenta l’orgoglio del nostro Paese, la Divina Commedia”, ha spiegato Tisci.

Vogue Italia sta sperimentando nuove forme di collaborazione con designer e creativi, chiamati a dare il loro contributo al di là del loro ruolo istituzionale, come nel caso di Hedi Slimane che ha realizzato per il numero di agosto un portfolio fotografico di oltre quaranta pagine.

“Oggi come oggi uno stilista non può fare solo il suo lavoro. Per questo ho accettato con gioia di lavorare al progetto: per celebrare un mondo e una realtà che rappresento con orgoglio, l’Italia. Perché Vogue Italia è stato e deve continuare ad essere l’espressione di un sogno comune, non solo dal punto di vista stilistico”, ha aggiunto Tisci.

Il format della serata, a inviti, coinvolgerà non solo i protagonisti del fashion system italiano e internazionale, ma anche un’audience allargata e principalmente giovane: “Ho voluto una festa aggregante, coinvolgente”, conclude Farneti.

Partner dell’evento saranno: Alcantara, Audi, Dyson e Huawei.
Si ringraziano per il beverage Moët & Chandon e Vodka Belvedere.

articoli correlati

MEDIA

333 pagine adv e una crescita del 12,5%: in edicola il numero di settembre di Vogue Italia interamente dedicato all’Italia

- # #

il numero di settembre di Vogue Italia

È in edicola dal 31 agosto, il numero di settembre di Vogue Italia con tre copertine a tema firmate rispettivamente da Inez & Vinoodh, Mert & Marcus e Willy Vanderperre. Per la prima volta nella storia del magazine il numero sarà interamente dedicato all’Italia.

Protagonista dei tre soggetti la top model Mariacarla Boscono, in occasione dei festeggiamenti per i suoi 20 anni di carriera nella moda. Il numero presenta inoltre interviste esclusive agli stilisti Alessandro Michele, Riccardo Tisci e Stefano Pilati, un reportage in Sicilia firmato dal celebre fotografo Juergen Teller, e il contributo di giornalisti e scrittori tra i quali David Leavitt, Pietrangelo Buttafuoco, Ivan Cotroneo, Lila Azam Zanganeh e Elena Favilli e Francesca Cavallo, autrici del best-seller “Storie della buonanotte per bambine ribelli”.

La prima delle copertine, dedicata al tema del bacio, è immediatamente diventata trend topic su Instagram: l’immagine, firmata dai fotografi Mert and Marcus, è una presa di posizione politica del magazine contro ogni forma di discriminazione di genere.

Raffigura infatti tre diverse coppie nell’atto di scambiarsi un bacio: eterosessuale (la Boscono con il modello italiano Federico Spinas) e gay: quelli delle modelle Lily Aldrige e Vittoria Ceretti; e dei modelli Pablo Rousson e Edoardo Velickskov.

Il numero, come da tradizione il più importante dell’anno, registra un exploit nella raccolta pubblicitaria, totalizzando 333 pagine adv, con una crescita del 12,5% rispetto allo stesso numero dell’anno precedente. La foliazione complessiva sarà pertanto di 574 pagine, cui si aggiungono le 124 dell’allegato Unique, dedicato alle collezioni di Alta Moda; e l’allegato Talents, dedicato ai talenti della moda, in formato tabloid.

L’offerta complessiva per il lettore raggiunge pertanto le 738 pagine. In omaggio inoltre con il giornale (su parziale di tiratura) anche il libro “Angela Missoni 20 years” che celebra l’anniversario della direzione creativa della stilista.

Ottime anche le notizie sul fronte diffusionale, dove il numero di Luglio, il primo del nuovo corso del magazine firmato da Emanuele Farneti, vede una stima da rilevamento vendite edicola del +26,8%.

Anche il sito di Vogue Italia e le sue pagine Facebook e Instagram mettono in luce un successo senza precedenti, chiudendo il semestre con un’audience di 8.5 milioni di contatti, in crescita del 16% rispetto all’anno precedente. Parallelamente, cresce del 14% anche il fatturato digitale dell’ultimo semestre, gennaio – giugno 2017.

Eccellenti le performance economiche degli eventi realizzati da Vogue Italia che, nel solo mese di settembre, registrano una crescita di fatturato del 30% rispetto al 2016.

Tra questi spicca la nuova edizione della Vogue Fashion Night Out in programma il 14 settembre, il cui palinsesto, oltre al tradizionale momento di shopping cittadino, includerà anche incontri, mostre, eventi e concerti.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Vogue Fashion’s Night Out diventa Vogue for Milano. A settembre la nona edizione

- # # # # #

Vogue Fashion’s Night Out For Milano

Vogue Fashion’s Night Out arriva alla sua nona edizione con una novità: quest’anno rinominata “Vogue for Milano”. La manifestazione che avrà inizio il 14 settembre, organizzata da Vogue Italia, con il patrocinio del Comune di Milano, avrà un legame ancora maggiore con la città, capitale e ambasciatrice della moda Made in Italy nel mondo. In sintonia con il nuovo corso del giornale, il direttore Emanuele Farneti (in foto) mette l’accento sull’italianità che sarà infatti anche il macrotema del numero di settembre di Vogue Italia.

“Vogue Fashion’s Night Out for Milano” focalizza l’attenzione sulla cultura della moda e i suoi valori, creando un palinsesto editoriale di attività che include mostre fotografiche, fashion talk experience nelle boutique dei più prestigiosi brand della moda, proiezioni cinematografiche, party e un grande concerto dal vivo.

Non più solo un evento serale, ma una giornata per Milano. Un grande evento per tutti per gli appassionati del fashion e dello shopping, ma anche per chi vuole vivere la città sotto una luce diversa. Vogue Fashion’s Night Out mantiene quindi il suo approccio democratico, avvicinando tutto ciò che ruota intorno al mondo della moda al grande pubblico, così come la sua vocazione benefica. I brand aderenti dell’evento, infatti, realizzano oggetti in edizione limitata, il cui ricavato sarà devoluto a una charity identificata dal Comune di Milano con Vogue Italia. Quest’anno i proventi saranno destinati a un progetto di riqualificazione delle periferie della città, in particolare alla realizzazione della copertura della pedana del Mercato Comunale di Lorenteggio (progettata da Renzo Piano) che consentirà di ospitare spettacoli e attività sociali oltre che a utilizzare lo spazio anche nei periodi invernali.

All’iniziativa aderiranno centinaia di negozi, tutte le più importanti griffe e le più rappresentative boutique cittadine nelle zone del centro e del quadrilatero della moda, da via Montenapoleone a via Manzoni, da via della Spiga a corso Venezia, da Corso Vittorio Emanuele a Corso Genova, all’intero quartiere di Brera e Corso Como, Piazza Gae Aulenti e il quartiere di Porta Nuova. Un ruolo importante, come sempre, avranno le Associazioni dei Commercianti che ad ogni edizione si impegnano attivamente per la buona riuscita dell’evento.

“Un’edizione che rafforza il profondo legame tra Milano, la Moda e il mondo del Commercio facendo partecipe di questa festa tutta la città, i cittadini e visitatori. Un appuntamento significativo per il mondo della Moda e per i negozianti che aderiscono all’iniziativa che potranno contribuire alla riqualificazione del mercato comunale coperto di Lorenteggio, una realtà che è un vero e proprio punto di riferimento culturale, sociale e aggregativo per il quartiere. I fondi raccolti serviranno per la realizzazione di una copertura fissa esterna per ospitare eventi, concerti e iniziative che amplino la vocazione sociale del mercato, donando alla zona un’area polifunzionale”, ha dichiarato l’Assessore al Commercio, Attività Produttive Moda e Design Cristina Tajani (in foto).

“Non più solo un grande momento di festa e di shopping: “Vogue Fashion’s Night” quest’anno diventa “Vogue For Milano”, un nuovo format, un’intera giornata che, da mattina a notte fonda, permetterà a tutti gli appassionati di vivere da vicino lo spettacolo della moda. Momenti di incontro, feste, concerti, mostre e proiezioni: attraverso la fotografia, il video, le parole e la musica il mondo di Vogue prende vita, con un palinsesto ricco di eventi e aperto alla città”, ha spiegato Emanuele Farneti, direttore di Vogue Italia.

 

 

articoli correlati

MEDIA

Arriva il nuovo Vogue Italia di Emanuele Farneti. Nuovi contenuti, grafica e formato

- # # #

nuovo Vogue Italia

Esce domani in edicola il primo numero del nuovo corso di Vogue Italia, firmato da Emanuele Farneti. Il mensile di Condé Nast si presenta ai lettori ripensato nei contenuti, nella grafica, nella carta e nel formato.

“Nella lunga vicenda di Vogue Italia, chi ci ha preceduto ha dimostrato che tutto può cambiare, anzi deve farlo, e rapidamente e in continuazione: per raccontare le trasformazioni, certe volte per anticiparle, o in alcuni fortunati casi persino per favorirle. Così, a partire da questo numero, il giornale si trasforma per raccontare storie nuove, con parole nuove”, ha dichiarato Emanuele Farneti, Direttore Vogue Italia

La formula editoriale coniuga la consueta forza dell’immagine, affidata ai più rilevanti fotografi internazionali, con un maggior spazio dedicato ai contenuti scritti. Nel primo numero, Naomi Campbell racconta Gianni Versace, scomparso esattamente 20 anni fa; Francesco Bonami intervista Alber Elbaz, uno dei più geniali creativi della moda internazionale; Luca Guadagnino racconta il ruolo delle piscine nell’immaginario della moda e dell’arte; Angelo Flaccavento ragiona sul ruolo crescente degli stylist nella fashion industry; Paolo Sorrentino risponde al Questionario di Vogue. Nella nuova pagina “Manifesto”, Vogue Italia indirizza una lettera aperta al Ministro dei beni e delle attività culturali e del Turismo Dario Franceschini per sensibilizzarlo sulla scarsa considerazione che l’Italia dedica al turismo LGBT, al contrario di altri paesi europei.

La copertina e il servizio di moda che anticipa le nuove collezioni sono firmati da Steven Meisel, che rappresenta così il momento di sintesi tra la storia del giornale e il suo futuro. Firmano gli altri servizi Craig McDean, Karim Sadli e Luigi&Iango.
Il nuovo progetto grafico, firmato dal direttore creativo Giovanni Bianco, si avvale anche di un rilevante cambio di formato e di una carta più grammata sia in copertina che all’interno.

In occasione dell’uscita del nuovo numero, Farneti ha annunciato la nomina dei due nuovi vicedirettori: Alan Prada, già vice direttore de L’Uomo Vogue, che si occuperà del magazine; e Sara Maino, che sarà responsabile dei Progetti speciali moda e di Vogue Talents. La nuova direzione si caratterizza dunque per un profondo ricambio generazionale: Farneti e Maino hanno infatti 42 anni, Prada 37.

“La forza dell’immagine, la qualità della scrittura: un giornale come Vogue Italia deve eccellere in tutte le sue componenti, e il nuovo progetto grafico, assieme al formato più ampio e alla carta più preziosa, valorizzano in modo straordinario la qualità dei nuovi contenuti”, ha dichiarato Farneti.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Vogue Italia e YOOX promuovono i giovani talenti con The Next Talents

- # # # #

the next talents

Durante la settimana della moda di Milano, Vogue Italia e YOOX hanno presentato la settima edizione di The Next Talents, progetto ideato nel 2011 da Franca Sozzani e Federico Marchetti per promuovere e sostenere i giovani talenti che nelle passate edizioni hanno visto il debutto di brand ormai divenuti celebri come J.W. Anderson e Aquazzura, solo per citarne alcuni.

L’inaugurazione si è tenuta 22 febbraio 2017, nelle sale di Palazzo Morando, che ha ospitato le collezioni di 10 talenti internazionali emergenti, di cui otto nella categoria womenswear, una in quella menswear, uno kidswear e uno design.

“Franca ed io avevamo un sogno: quello di aiutare i giovani talenti a trovare la loro strada nel mondo della moda. Dal 2011 ad oggi, sono emersi dalla nostra iniziativa alcuni dei designer più affermati e a Franca dedico questa edizione affinché’ il sogno possa continuare con Emanuele”, ha dichiarato Federico Marchetti, Fondatore di YOOX e Amministratore Delegato di YOOX net-a-porter group.

La novità dell’edizione 2017 consiste negli item esclusivi che ciascun designer coinvolto ha creato ad hoc per The Next Talents e YOOX.

“Sono onorato di raccogliere l’eredità di questo importante progetto. Il supporto e la promozione di designer emergenti è uno dei valori fondanti di Vogue Italia, sottolineato con il progetto “The Next Talents” che rappresenta il punto d’incontro tra creatività e business. Sono orgoglioso e felice di poter iniziare il mio nuovo percorso con Vogue Italia in questa occasione, i nuovi talenti sono un grande patrimonio su cui investire”, ha commentato Emanuele Farneti, direttore di Vogue Italia

I selezionati Next Talents hanno presentato le loro collezioni F/W 2017-18 e S/S 2017 a un parterre di ospiti provenienti da tutto il mondo durante il cocktail di inaugurazione del 22 febbraio. La mostra è stata inaugurata il 23 febbraio e sarà aperta fino al 25 febbraio. Negli stessi giorni di apertura di The Next Talents, come da tradizione, Palazzo Morando ospiterà speciali talk con alcuni protagonisti del mondo della moda e del lusso, ai quali si potrà partecipare gratuitamente.

“Sostenere la nuova generazione è sempre stato nel DNA di Vogue Italia tramite Vogue Talents; The Next Talents è un progetto che permette ai designer di avere un riscontro diretto con il mercato, fondamentale per un brand oggi per capire che direzione intraprendere”, ha dichiarato Sara Maino, Senior Editor di Vogue Italia e Head of Vogue Talents.

Il percorso della mostra permette di scoprire e apprezzare i brand di abbigliamento donna Natargeorgiou, duo greco-cipriota composto da Dimos Natar e Andreas Georgiou, l’ucraina Marianna Senchina, Brognano di Nicola Brognano, PARDEN’s di Daniele Giorgio. A seguire il brand menswear Carlo Volpi, vincitore di Who is on Next? Uomo nel 2016 e della menzione speciale YOOX, e La Bottega di Giorgia, marchio kidswear di Giorgia Totaro. A rappresentare la categoria degli accessori le borse di Pugnetti Parma, firmate da Filippo Pugnetti vincitore di Who is on Next? 2016 nella categoria accessori e della menzione speciale di YOOX, oltre alle calzature Solovière della francese Alexia Aubert e i gioielli della tedesca Xenia Bous. Hanno completano la proposta di The Next Talents 2017 gli oggetti di design del danese Troels Flensted.
L’evento è stato reso possibile anche grazie al supporto dei partner quali Audi, Huawei per i dispositivi tecnologici e Seletti per l’illuminazione e illy per il caffè che verrà offerto a tutti coloro che visiteranno la mostra. Ancora una volta “Vogue Italia” e Audi Q2 si trovano uniti nel condividere un progetto che guarda all’estetica del futuro e alle sue mille sfaccettature.

Per valorizzare le creazioni dei designer in mostra, è stato utilizzato il primo manichino realizzato con una bio plastica, il B Plast, prodotto da Bonaveri che continua a supportare la nuova generazione di creativi.

Tutti i capi e gli accessori relativi alla collezione S/S 2017 a firma dai protagonisti di “The Next Talents” e gli special item creati per l’occasione saranno disponibili per l’acquisto online su YOOX direttamente dall’evento.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Vogue Fashion’s Night Out 2016: appuntamento il 20 settembre a Milano

- # # # # # #

Appuntamento il 20 settembre con la Vogue Fashion's Night Out

Il Comune di Milano e Vogue Italia annunciano oggi l’ottava edizione milanese della Vogue Fashion’s Night Out che si terrà a Milano il prossimo 20 settembre dalle 19 alle 22.30.

Nata nel 2009 e organizzata da Vogue Italia e dal Comune di Milano, VFNO da sempre avvicina il mondo della moda al grande pubblico e si conferma un’occasione unica per vivere le emozioni dello shopping in un’atmosfera festosa a cielo aperto. Anche quest’anno saranno coinvolti centinaia di negozi, tutte le più importanti griffe e le più rappresentative boutique cittadine nelle zone del centro, intorno al quadrilatero della moda, da via Montenapoleone a via Manzoni, da via della Spiga a corso Venezia, da Corso Vittorio Emanuele a Corso Genova, all’intero quartiere di Brera e Corso Como, Piazza Gae Aulenti e il quartiere di Porta Nuova.
Il 20 settembre sarà un appuntamento speciale non solo dedicato agli appassionati della moda e dello shopping, ma anche a coloro che vorranno vivere la città sotto una luce completamente diversa, grazie agli eventi, ai party e alle mostre che animeranno le principali vie del centro e che faranno da cornice a questo appuntamento attesissimo che ogni anno vede migliaia di persone nelle strade e nei negozi della città.
Inoltre, Vogue Italia in partnership con Fashion Film Festival Milano realizzerà dieci fashion film dedicati a dieci brand italiani e realizzati da dieci giovani registi di nuova generazione nel panorama internazionale. Creatività, talento e moda sono gli elementi chiave di questo progetto che attraverso il linguaggio video, oggigiorno sempre più centrale nel mondo della comunicazione, offrirà ai partecipanti della notte bianca della moda un contenuto qualitativo e ad alto tasso social.
Un ruolo importante, come sempre, è quello svolto dalle Associazioni dei Commercianti: da quella di via MonteNapoleone a quella di via Fiori Chiari che ospiterà un intrattenimento musicale e sfilate a cielo aperto.
Vogue Fashion’s Night Out rappresenta anche l’occasione di partecipare attivamente a progetti benefici attraverso il coinvolgimento dei tanti brand partner dell’evento che, per l’occasione, realizzano oggetti limited edition, il cui ricavato sarà destinato al progetto “Monzino Donna” dell’Istituto Monzino, nato con l’obiettivo di seguire in modo specializzato donne con fattori di rischio cardiovascolare.

“Una ottava edizione che rafforza il profondo legame tra Milano, la Moda e il mondo del Commercio facendo partecipe di questa festa tutta la città, i cittadini e visitatori” commenta l’Assessore al Commercio, Attività Produttive Moda e Design Cristina Tajani che aggiunge: “Un appuntamento ormai fisso nel calendario degli eventi di Milano, significativo per il mondo della Moda e per i negozianti che aderiscono all’iniziativa aprendo per una notte le proprie porte alla creatività e portando il gusto del bello e del ben fatto per le strade, dal centro alle periferie. La Vogue Fashion’s Night Out” conclude l’Assessore Tajani, “non è solo un momento di shopping ma anche l’occasione per sostenere l’attività di ricerca del Monzino a favore di tutte le donne”.

“Rinnovare per l’ottavo anno consecutivo l’appuntamento con la città di Milano, è sintomo di grande riuscita delle precedenti edizioni. I Milanesi rispondono sempre con grande entusiasmo alla serata che è un’ occasione per vivere la città sotto un’ atmosfera diversa e stimolante. Grazie alla collaborazione con il Comune di Milano, quest’anno potremo nuovamente contribuire alla ricerca dell’Istituto Monzino sulle malattie cardiovascolari” così il direttore di Vogue Italia Franca Sozzani.
I fondi raccolti nel corso delle edizioni precedenti hanno contribuito nel 2009 alla piantumazione di alberi nel Comune di Milano e alla realizzazione e sistemazione del giardino pubblico del Villaggio Barona, sempre a Milano nel 2010. Il ricavato dei prodotti limited edition 2011 è stato messo a disposizione dell’Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi. Con le edizioni VFNO 2012, in seguito al terribile sisma che ha colpito la regione Emilia Romagna, Vogue Italia è sceso in campo per le zone coinvolte e grazie alle vendite delle tre edizioni di Milano, Roma e Firenze, i fondi sono stati impiegati per iniziative rivolte all’infanzia e all’adolescenza: in particolare, sono stati destinati al Comune di Finale per il ripristino del polo scolastico, al reparto pediatrico dell’ospedale di Carpi per l’acquisto di attrezzature – una macchina ecografica per eco prenatale – e al Comune di Mirandola per la gestione di una nuova sezione della Scuola dell’infanzia Sergio Neri e per il progetto della scuola media F. Montanari “Scuola aperta per ricominciare”. Grazie ai fondi raccolti nell’edizione 2013 è stato riqualificato il campo sportivo, gli spogliatoi e l’area  verde annessa nel quartiere Quarto Oggiaro, a Milano. Nel 2014, i fondi sono stati  devoluti ai centri comunali di formazione e per l’inserimento nel mondo del lavoro di ragazzi in difficoltà, “Milano Ti Forma Fleming e San Giusto” e a “Differenza Donna”, l’Associazione che  si rivolge alle donne oggetto di violenza e in condizione di disagio e ai loro figli minori, mettendo a disposizione centri di accoglienza Solidea della provincia di Roma. I ricavati delle vendite dello scorso anno sono stati invece donati all’Istituto Monzino, per contribuire alla ricerca sulla malattie cardiovascolari, prima causa di malattia per le donne dopo il tumore al seno, e all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze.

Attraverso il sito, i punti vendita possono confermare la loro adesione per entrare a far parte ufficialmente del circuito dell’evento. Il sito sarà poi costantemente aggiornato con le novità dell’edizione 2016.
Hashtag ufficiale della manifestazione sarà #VFNO2016.

articoli correlati

MEDIA

Vogue Italia, L’Uomo Vogue e Fiat lanciano la campagna disruptive “Model Magnet”

- # # # # # #

Vogue Italia, L'Uomo Vogue e Fiat lanciano la nuova campagna "Model Magnet"

Sarà pubblicata sui numeri di maggio di Vogue Italia, L’Uomo Vogue e GQ Italia, i più autorevoli riferimenti della moda e dello stile, una creatività inedita per il lancio della Fiat 124 Spider.
Ideata e sviluppata da L’Uomo Vogue, Vogue Italia e Fiat, il nuovo progetto  fa incontrare per la prima volta moda e automotive per  una campagna print: Fiat, Roberto Cavalli, Etro e La Perla insieme per un risultato “disruptive” di grande impatto.

Dal punto di vista creativo, il concept vede protagoniste tre creatività differenti, ciascuna sviluppata su tre pagine.
La prima pagina è focalizzata sul fashion brand, con un’immagine femminile e/o maschile in funzione del titolo editoriale e corredata dal logo della maison, capace di rappresentarne i valori e l’estetica.
La doppia pagina, a seguire, coniuga la creatività del fashion brand con la Fiat 124 Spider. Ad unire i due mondi è l’azione svolta dai modelli legati al fashion brand, impegnati in un’interazione e un’attrazione con la Fiat 124 Spider: un impianto creativo basato sul nome stesso della campagna, “Model Magnet”, sul concetto di attrazione tra due realtà iconiche e con un forte posizionamento stilistico.

Sotto i riflettori la nuova Fiat 124 Spider , tributo all’iconica vettura che venne lanciata quasi 50 anni fa e della quale porta il nome, che “magnetizza” i modelli diventando vera e propria protagonista dell’innovativa campagna dove il contenuto di comunicazione si integra con il contenitore.
E così la spider di casa Fiat, che coniuga uno stile evoluto e la bellezza classica della progenitrice, fa da catalizzatore della bellezza dei partner.

L’Uomo Vogue e Vogue Italia, leader nei relativi segmenti editoriali nazionali, confermano la profonda attenzione per i propri partner commerciali, con l’obiettivo costante di massimizzare la qualità della comunicazione, del posizionamento e dell’innovazione. “Intercettando puntualmente i trend vincenti e con un focus comune sulla contemporaneità e sull’impegno verso l’eccellenza e la creatività, abbiamo creato questa campagna innovativa capace di interpretare i codici stilistici e l’identità di due settori apparentemente distanti tra loro. Una commistione perfetta per un risultato “disruptive” e assolutamente nuovo, con il valore aggiunto legato alla possibilità di declinare a livello internazionale questa creatività”, così Stefania Vismara, Direttore divisione L’Uomo Vogue, GQ, Wired, AD, Condé Nast Traveller.

articoli correlati

MEDIA

Glamour, Vanity Fair, Vogue Italia celebrano “The Great Beauty” a Villa Meissen

- # # # # #

Tre brand Condé Nast – Glamour, Vanity Fair e Vogue Italia – celebrano a maggio la bellezza con 6 appuntamenti dedicati ai lettori, agli appassionati, ai blogger e a invitati d’eccezione, nella suggestiva cornice di Villa Meissen a Milano. Un’inedita opportunità di engagement per i più qualificati marchi del settore cosmesi, partner di “The Great Beauty”, che avranno la possibilità d’incontrare, intrattenere e far vivere i propri prodotti.

Il reclutamento delle partecipanti avverrà attraverso l’iscrizione sul sito dedicato e creato ad hoc, www.thegreatbeauty.it: per ogni appuntamento sono disponibili 90 inviti, su prenotazione, che consentiranno alle lettrici di accedere ad un’experience esclusiva. Saranno inoltre ospitati gli abbonati delle tre testate attraverso un invito dedicato.

I vari incontri si articoleranno in tre momenti che si svilupperanno a partire dalle 17,00 fino alle 20,00. Un “beauty talk” dedicato a ogni partner che, all’interno dell’esclusiva area boudoir privè, potrà effettuare prove prodotto, interazioni e consulenze di bellezza. Gli appuntamenti si concludono con cocktail di chiusura firmato Moet & Chandon, icona di stile e glamorous celebration da oltre 270 anni.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Vogue Fashion’s Night Out 2013: Firenze fa il bis. Visa è Main partner

- # # # # #

Dopo il successo dello scorso anno, il Comune di Firenze e Vogue Italia danno il via alla seconda edizione fiorentina della Vogue Fashion’s Night Out che si svolgerà oggi 12 settembre.  Organizzata da Vogue Italia e dal Comune di Firenze, l’evento rappresenta un’opportunità unica per conoscere il mondo fashion vivendo le emozioni dello shopping in una delle città più eleganti d’Italia. Ogni anno Vogue Fashion’s Night Out coinvolge un numero sempre crescente di Paesi e la partecipazione entusiasta di migliaia di persone, oltre 300mila solo in Italia nelle tre città che hanno ospitato l’edizione 2012, Milano, Firenze e Roma.
L’evento offre anche l’opportunità di partecipare attivamente a progetti di charity: dalla prima edizione, i tanti brand intervenuti all’evento hanno realizzato oggetti limited edition, il ricavato delle vendite è stato destinato a numerosi progetti benefici. Grazie all’edizione fiorentina 2013 di VFNO sarà ristrutturato il parco giochi per bambini di Piazza D’Azeglio e costruito un campo per minicalcetto.

 

Con la collaborazione di Confcommercio Firenze, Vogue Fashion’s Night Out coinvolgerà oltre 300 negozi del centro storico fiorentino, da Via dei Calzaiuoli a Via Roma, da Via Tornabuoni a Via della Vigna Nuova, dove le più importanti griffe e le più rappresentative boutique cittadine aderiranno all’iniziativa. I negozi, aperti per questo appuntamento speciale fino alle 23.30 creeranno allestimenti ad hoc nei punti vendita, organizzeranno cocktail party, ospiteranno vip e dj set. Una vetrofania dedicata darà uniformità alle vetrine e costituirà un filo conduttore unendo tutti i negozi in un ideale percorso lungo la città che partirà da Palazzo Vecchio.

Protagonisti della serata non solo i negozi: il museo Salvatore Ferragamo aprirà le sue porte al pubblico dalle 19 alle 23.30 con ingresso gratuito.

Palazzo Strozzi resterà aperto sino alle 23: nel salotto di Firenze sarà possibile gustare un drink al Cafè Giocosa, curiosare tranquillamente nel bookshop black&white Agora|z, firmato dall’architetto Claudio Nardi.
Il Chiostro di Palazzo Antinori di Via Tornabuoni, che appartiene a una delle famiglie più antiche d’Italia, apre “I Love Shopping” Fashion Flash Farm di Tamara Nocco.

L’associazione Antiquari di Firenze dopo il successo dello scorso anno, ripropone “Arte in vetrina”, che inaugura il giorno della VFNO e chiude il 22 settembre. Ogni antiquario predisporrà la vetrina esponendo un dipinto con soggetto in costume, una scultura abbigliata o quanto risulta in sintonia con il tema scelto quest’anno, “Moda e costume nell’arte”.

Main partner di Vogue Fashion’s Night Out 2013 è Visa che in negozi selezionati darà la possibilità ai suoi cardholder, a seguito di acquisti durante la serata, di richiedere gratuitamente un abbonamento semestrale a Vogue Italia.
Tra gli event supporter che coinvolgeranno il pubblico della seconda Vogue Fashion’s Night Out fiorentina, Campari – official drink VFNO dalla prima edizione – che offre il nuovo aperitivo pronto da bere Campari Orange Passion durante il cocktail d’apertura a Palazzo Vecchio e in alcuni punti vendita selezionati e Lavazza, che per l’occasione propone la degustazione dell’autentico caffè italiano a Modo Mio e metterà in vendita in Piazza Repubblica lattine limited edition della sua miscela, firmate da 6 artisti: il ricavo delle vendite sarà devoluto a Fashion 4 Development.
Vogue e Sisal presentano a Firenze presso il corner Sisal/VFNO in Piazza Strozzi “Vogue’S Game” powered by Win for Life, il gioco a quiz più glamour sul mondo della moda: più di mille domande per cinque livelli di difficoltà, una vera sfida aperta a tutti gli appassionati del settore.

La shopping bag dell’evento personalizzata da Roman Muradov sarà realizzata dal retailer multimediale QVC, partner dell’evento dal 2011, . La Shopping Bag VFNO 2013 sarà in vendita esclusivamente durante la notte della Vogue Fashion’s Night Out in edicole selezionate di Firenze, ma anche in diretta su QVC e su www.qvc.it.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Vogue ha selezionato i 4 fashion designer della nuova collezione Lagune Extase de L’Oréal Paris

- # # #

Nuova collaborazione tra Vogue Italia e L’Oréal Paris per la collezione Lagune Extase: 4 look interpretati da 4 talentuosi fashion designer selezionati ancora una volta dalla rivista di moda. Angelos Bratis, Barbara Casasola, Marta Ferri e Stella Jean sono i talenti che hanno “vestito” la nuova collezione con i bozzetti delle loro creazioni, uniche ed esclusive, ispirate agli appuntamenti salienti di una giornata glamour di una star durante la Mostra di Venezia, momenti in cui la bellezza è la grande protagonista: RED CARPET, NIGHT PREMIÈRE, SOCIAL PARTY, PHOTOCALL.

 

I designer scelti da Vogue Italia per L’Oréal Paris commentano così le loro creazioni:

Angelos Bratis – “Il make-up è uno strumento che rafforza ogni donna. Poche cose possono competere con l’impatto che ha su una donna il rossetto rosso. Sono onorato di associare il mio nome al brand più importante del mondo cosmetico”.

Barbara Casasola – “Il make-up è parte essenziale del look, per le mie collezioni mi sono ispirata anche alle nuance di make-up, parto spesso dai colori quando creo i miei abiti. Proprio per questa ragione sono molto contenta di aver partecipato a questo progetto”.

Marta Ferri – “Adoro immaginare i miei abiti esuberanti su un accessorio così femminile e intimo come il make-up. Sono felice di essere stata coinvolta in un progetto così fresco ed originale. Make-up e moda insieme, non c’è nulla di più naturale”.

Stella Jean – “Parli di L’Oréal Paris e s’illumina l’Olimpo del make-up. Ciò che più mi ha sorpresa è stata la completa libertà di espressione e la fiducia accordata a noi designer in questo progetto”.

 

articoli correlati

MOBILE

Vogue Italia presenta la sua prima app “Fashion in Vogue”

- # # # # #

Internazionale per vocazione Vogue Italia diventa ancora più social: in occasione della settimana della moda milanese nasce la nuova app “Fashion in Vogue”, che conferma il costante impegno della testata a interagire con i propri lettori, per essere loro il più vicino possibile. Disponibile dal 20 febbraio su iOS e dal 20 marzo su Android, la nuova app di Vogue Italia si distingue per la sua “sartorialità” all’interno del panorama delle applicazioni per smartphone, in continua crescita ed evoluzione: sarà un’app confezionata su misura per i propri utenti, pensando alle loro esigenze e ai loro desideri.

Quattro le sezioni “editoriali” dell’app visibili grazie a un semplice swipeorizzontale sul display. Trends, direttamente connessa al canale Vogue.it/trends,per scoprire ispirazioni, tendenze e must have di stagione. Shows, che attraverso esclusive e dettagliate gallery fotografiche e attenzione ai particolari di ogni collezione, darà accesso ai look di tutte le sfilate della stagione in corso e di quelle precedenti. E ancora Live, la terza sezione dell’applicazione, presenterà gli streaming delle sfilate per vivere l’intensità della passerella. Tra le “catwalk” presentate da Fashion in Vogue ci sarà quella di Salvatore Ferragamo – partner della nuova app per tutto il 2013 – durante la Fashion Week milanese. La quarta sezione, Weather, è una curiosa utility concepita per informare sulle condizioni meteo e proporre outfit e accessori adatti al clima del giorno. Non solo del luogo in cui ci si trova, ma anche della città in cui si è diretti: ovunque si sia o si stia andando, si avranno a disposizione tutti i consigli di Vogue Italia per il look più adatto. Gli utenti più fedeli verranno poi premiati con lo sblocco progressivo di badge che potranno essere collezionati, ma anche condivisi, così come tutti gli altri contenuti dell’applicazione, attraverso i social network più diffusi. “Desideriamo essere sempre più vicini ai nostri lettori e ai nostri utenti, condividendo con loro costantemente molti degli aspetti del nostro lavoro fino a ora destinati esclusivamente agli addetti ai lavori – commenta Franca Sozzani, direttore di Vogue Italia – impegnandoci a far vivere da vicino a chiunque lo desideri anche le emozioni delle sfilate”.

L’applicazione è stata realizzata da Mutado, digital agency di Milano, specializzata nello sviluppo di applicativi mobile, website e social media marketing. L’agenzia ha prodotto la struttura dell’applicazione, la grafica e si è occupata dello sviluppo su entrambe le piattaforme, in stretta collaborazione con il team digital ed editoriale della testata.

articoli correlati