NUMBER

Da SpotX arriva il nuovo report con i trend del Video Advertising per l’anno 2019

- # # # #

spotx

SpotX, piattaforma globale leader nella monetizzazione e gestione del video advertising, presenta il nuovo report2019 Video Advertising Trends”. La ricerca, frutto della combinazione di dati di terze parti, opinioni di inserzionisti, editori e altri operatori di settore raccolte da SpotX, delinea quattro maggiori trend che il mercato affronterà durante il 2019:

 

La disponibilità di nuove offerte per i servizi video OTT
La televisione tradizionale continuerà a trasformarsi per avvicinarsi sempre più al panorama digitale odierno, per accompagnare l’evoluzione delle aspettative dei consumatori, per quanto riguarda le esperienze pubblicitarie. L’utilizzo dei dati personali porterà anch’essa a innovazioni nelle transazioni e nella distribuzione degli annunci, mentre gli sforzi legati a trasparenza e compliance stimoleranno maggiori investimenti nella gestione dei dati

 

“Dal report si evince che quest’anno inserzionisti ed editori dovranno essere più che mai flessibili e pronti al cambiamento sia che si tratti di diversificare la spesa pubblicitaria sia di cercare nuove opportunità globali per aumentare il valore della propria inventory”, dichiara Mike Shehan (nella foto), co-founder e CEO di SpotX. “La riservatezza dei dati rimane una delle principali preoccupazioni per gli stakeholder e l’intero settore dovrà conformarsi alle nuove normative. Tuttavia, il 2019 ci riserverà opportunità interessanti grazie alla tecnologia che continuerà a migliorare infondendo nuova fiducia per il futuro: basta pensare ai progressi nell’Addressable TV e all’abilitazione dei dati nelle OTT”.

 

La ricerca mostra inoltre altri fattori chiave, tra cui:

  • Le abitudini dei consumatori a livello globale guideranno l’innovazione delle OTT
  • Migliori esperienze pubblicitarie per i consumatori, grazie all’avanzamento del targeting per gli inserzionisti
  • I fornitori di OTT, MVPD virtuali, telco e altro, cercheranno di espandersi in nuovi mercati globali
  • Gli editori faranno leva sui dati di prima e terza parte per aumentare il valore della propria inventory
  • Si registrerà una crescita del live advertising man mano che continuerà la convergenza tra TV tradizionale e OTT
  • Editori e inserzionisti cercheranno soluzioni per il crescente problema legato all’ad fraud
  • Ci saranno iniziative per aumentare la trasparenza nel settore e ottimizzare l’accesso all’inventory degli editori

Il report completo è disponibile per il download all’indirizzo: https://www.spotx.tv/resource/2019-video-advertising-trends/.

articoli correlati

MEDIA

Gruppo RCS potenzia la sua offerta di comunicazione grazie all’accordo con Mosaicoon

- # # # # # #

A poco più di un mese dall’arricchimento dell’offerta della concessionaria RCS Communication Solutions e dalla nascita dell’agenzia di consumer engagement NuMix Agency, il Gruppo RCS potenzia ulteriormente la sua offerta di comunicazione e servizi below-the-line grazie all’accordo con Mosaicoon, azienda specializzata nell’ideazione, produzione, distribuzione e monito-raggio di contenuti video online. Il Gruppo RCS venderà infatti in esclusiva per l’Italia ToolVideoSeeding, uno specifico servizio sviluppato da Mosaicoon all’interno di Plavid, la sua piattaforma proprieta-ria di videoadvertising.

ToolVideoSeeding è uno strumento di distribuzione di contenuti video sul web in modalità Click to play, che consente il raggiungimento di un’audience altamente profilata ed il monitoraggio in real-time delle performance video su un Network di siti, blog e profili social con una reach mondiale di oltre 800 milioni di utenti al mese.

“Questo accordo – commenta Raimondo Zanaboni (nella foto), Direttore Generale di RCS Communication Solutions – si inquadra nella precisa strategia di rafforzamento ed innovazione dell’offerta sul below-the-line che stiamo perseguendo come Gruppo, in particolare sul fronte del content marketing video che sta diven-tando una leva di comunicazione importante nel marketing mix delle imprese. Sono certo che i tool offerti da Mosaicoon, integrati con i nostri powerbrand editoriali e con i servizi di NuMix, saranno un si-gnificativo valore aggiunto che potremo offrire ai nostri clienti per realizzare progetti sempre più efficaci e misurabili”.

“La partnership tra Mosaicoon e il gruppo RCS rappresenta un’importante occasione per mettere al servizio di premium brand in Italia i nostri strumenti tecnologici premiati in tutto il mondo per la loro innovatività”, commenta Ugo Parodi Giusino, CEO di Mosaicoon. Il mercato del video advertising necessita sempre di più di altissima profilazione del target, e il video online si conferma in tal senso un mezzo di efficacia unica per la sua capacità di coinvolgere gli utenti con modalità impattanti e non invasive, e per l’immediata misurabilità dei suoi risultati. La nostra sfida è quindi quella di aiutare le aziende a rispondere con strumenti tecnologicamente avanzati al nuovo modo in cui gli utenti fruiscono dei contenuti video sul web”.

articoli correlati