NUMBER

Internet, 4 miliardi gli utenti nel mondo, 43 milioni in Italia: i dati We Are Social e Hootsuite

- # # #

internet we are social

We Are Social e Hootsuite svelano i risultati del Digital In 2018, il report annuale (qui l’edizione dello scorso anno) che analizza lo scenario social e digital a livello globale. Il rapporto, giunto alla sua settima edizione, prende in esame 239 distinti paesi e rivela che il numero di coloro che accedono a Internet nel mondo ha superato oggi i quattro miliardi di persone: è quindi più della metà della popolazione mondiale a essere online. In questo contesto, i social media fanno registrare quasi 3,2 miliardi di persone attive, che si connettono tra loro, fruiscono di contenuti, interagiscono con i brand e molto altro ancora.

Uno sguardo alle principali evidenze del 2018:
-Il numero di chi accede a Internet è aumentato del 7% negli ultimi 12 mesi, raggiungendo 4,021 miliardi, ovvero il 53% della popolazione mondiale;
-L’utilizzo dei social media è cresciuto a livello globale del 13% nell’ultimo anno e ha raggiunto 3,196 miliardi di persone;
-L’utilizzo dei social media da mobile è aumentato del 14% su base annua (2,958 miliardi di persone); il 93% degli utenti accedono direttamente da mobile;
-La previsione è che le persone trascorreranno online complessivamente un miliardo di anni nel 2018, di cui 325 milioni sui social media;
-La crescita a livello mondiale nell’utilizzo di Internet sta trascinando anche l’ecommerce. 1,77 miliardi di persone hanno acquistato beni di consumo online nel 2017, un incremento dell’8% rispetto a un anno fa. Complessivamente sono stati spesi 1,474 miliardi di dollari su piattaforme di ecommerce negli ultimi 12 mesi, il 16% per cento in più rispetto al 2016.

internet we are social

In Italia quasi tre quarti della popolazione è online, con più della metà che fa regolare utilizzo di social media. Durante il 2017 si è registrata una crescita di 4 milioni di persone connesse ad Internet (+ 10% rispetto all’anno precedente); e una crescita di 3 milioni di utenti social media (+ 10% rispetto all’anno precedente). Gli italiani trascorrono circa 6 ore al giorno online (quasi il doppio del tempo che trascorrono guardando la televisione). Di queste ore, 2 sono passate utilizzando una piattaforma social media.

We Are Social, grazie a un incremento del fatturato pari al +39% nel triennio 2013-2016, rientra tra le 300 imprese italiane che hanno registrato una notevole crescita del proprio business. Lo annuncia L’Istituto Tedesco Qualità e Finanza con lo studio I Campioni della Crescita 2018. Obiettivo dello studio, presentato per la prima volta in Italia, individuare quelle imprese dinamiche che danno nuovi impulsi all’economia italiana.

we are social internet

‘Essere riconosciuti tra le aziende italiane che sono cresciute di più negli ultimi anni ci rende molto felici. Da un lato riconosce il lavoro fatto dal nostro team insieme ai nostri clienti e partner, dall’altro lato, conferma l’importanza sempre maggiore di un approccio “social” alla comunicazione e al marketing anche nel mercato italiano’, commentano Gabriele Cucinella, Stefano Maggi e Ottavio Nava, CEO di We Are Social.

articoli correlati

NUMBER

Audiweb Total Digital Audience marzo: 30,6 milioni di utenti online. Più attive le donne

- # # # # #

Audiweb, Total Digital Audience, utenti online a Marzo

Si parla di 30,6 milioni di persone connesse, collegate tramite i vari device rilevati complessivamente per 57 ore e 40 minuti. I dati sono quelli di Audiweb, che attraverso la sua Total Digital Audience ha svelato i numeri relativi alla fruizione di internet relativa al mese di marzo 2017.

La total digital audience nel giorno medio ha registrato 23,6 milioni di utenti collegati in media per 2 ore e 24 minuti. Sono stati 20,7 milioni gli italiani che si sono collegati da mobile nel giorno medio (il 47% della popolazione di 18-74 anni) e 11 milioni gli italiani online da PC (il 20% della popolazione 2+ anni). Nel giorno medio a marzo erano online il 41,6% degli uomini (11,4 milioni dai due anni in su) e il 44,2% delle donne (12,3 milioni), in particolare i giovani 18-24enni (il 70% pari a 2,9 milioni) e 25-34enni (il 65,7%, pari a 4,6 milioni). Anche in questo mese risulta più coinvolta la popolazione dell’area Nord ovest, con il 46,7% degli italiani di quest’area (6,2 milioni) online nel giorno medio.

Oltre a essere più presenti online, le donne sono anche più attive degli uomini, con 2 ore e 37 minuti dedicate alla navigazione quotidiana tramite i device rilevati (mobile – smartphone e tablet – e PC), trascorrendo online, nel dettaglio, in media 1 ora e 5 minuti da PC e 2 ore e 23 minuti da mobile. I più giovani restano i principali fruitori della rete, collegandosi in media 2 ore e 47 minuti i 18-24enni e 2 ore e 34 minuti i 25-34enni, ma internet risulta sempre più usato anche dagli utenti delle altre fasce d’età. Infatti, superano le due ore di navigazione anche gli utenti più maturi: i 35-54enni con 2 ore e 29 minuti in media e i 55-74enni con 2 ore e 5 minuti.

Tra le categorie di siti più visitati nel mese di marzo, oltre alle principali categorie – “Search”, “General Interest Portals & Communities”, “Internet Tools / Web Services” e “Member Communities”, raggiungono l’interesse di oltre il 70% della popolazione i siti e applicazioni della categoria Video/Movies, con 25,4 milioni di utenti unici (l’83,2% geli italiani dai 2 anni in su), quelli dedicati alla gestione delle email, con 22,9 milioni di utenti (il 75%), dei servizi di messaggistica da mobile, con 22,8 milioni di utenti (“Cellular Paging”, il 74,5% della popolazione) e di e-commerce, con 22,1 milioni di utenti (il 72,3% della popolazione).

articoli correlati

AZIENDE

Facebook, sono 5 milioni gli inserzionisti in tutto il mondo

- # # # # #

Facebook

“Aiutare le piccole imprese ad avere successo in un mondo mobile”, dal post di Sheryl Sandberg sul blog di Facebook, in occasione del traguardo dei 5 milioni di inserzionisti in tutto il mondo

Non è un segreto – quando una piccola impresa ha successo, le comunità prosperano.
Il nostro obiettivo è costruire e rafforzare le comunità, e perciò Facebook e Instagram sono impegnate nell’aiutare le piccole imprese a crescere. Poiché sempre più persone utilizzano i loro smartphone per scoprire nuovi prodotti e servizi, le piccole imprese hanno bisogno di una forte strategia mobile. Facebook è la soluzione mobile per le 65 milioni di aziende che possiedono una Pagina e le 8 milioni che possiedono un profilo Instagram.
Con più di 5 milioni di inserzionisti attivi su Facebook, abbiamo bisogno di offrire soluzioni efficienti alle imprese in modo tale che i clienti possano scoprire di più riguardo i loro prodotti, visitare i loro siti, scaricare un’app o addirittura inviare messaggi.

Siamo orgogliosi della nostra community online di piccole imprese e desideriamo che queste si possano connettere con i propri clienti nel modo più facile possibile. Con Facebook e Instagram, le piccole imprese possono:

Risparmiare tempo e vedere che cosa sta funzionando
Con l’app Ads Manager, puoi gestire i tuoi annunci e ottenerne insight in modo facile e veloce. Abbiamo anche aggiornato l’app per permetterti di ottimizzare il tuo tempo. Puoi vedere la performance degli annunci delle tue pagine oppure avere un’istantanea dell’andamento del tuo account pubblicitario rispetto alle settimane precedenti. Inoltre, la navigazione migliorata ti permette di cambiare account velocemente dal tuo profilo alle tue pagine. Hai anche la possibilità di selezionare fino a 5 annunci e confrontarli fianco a fianco.
Ci stiamo ulteriormente impegnando per aiutarti a migliorare il rendimento dei tuoi annunci. L’applicazione ora fornisce suggerimenti per aumentare le prestazioni e la performance dei tuoi annunci, dandoti la possibilità di farlo grazie ad un semplice click. Ad esempio, ti invieremo una notifica nel momento in cui un annuncio ad alta performance (rispetto ad altri annunci simili) sta per concludersi e ti daremo la possibilità di estenderne la pubblicazione per uno, tre o sette giorni, tutto questo grazie ad un veloce click.
Riceverai notifiche anche per l’aggiunta di interessi rilevanti da inserire nel tuo target, con il fine di aumentare le prestazioni di un annuncio attivo, oltre alla possibilità di aggiungere al tuo target gli interessi suggeriti grazie ad un’opzione one-click. Inoltre, invieremo notifiche riguardo gli annunci ad alte prestazioni che sono recentemente terminati, gli annunci attualmente più performanti e un’opzione one-click per duplicare qualsiasi annuncio.

Diventare creativi
La creatività non è mai stata così importante per le aziende e ora anche le più grandi idee possono stare nel palmo della tua mano. Il mobile ha ancor più innalzato il livello di creatività, dando a tutte le imprese la possibilità di fornire le migliori idee creative alle persone di tutto il mondo. Le piccole imprese ci riferiscono di volere modalità più veloci, facili e convenienti per creare nuovi contenuti per Facebook e Instagram. Ecco perché abbiamo creato Mobile Studio, un nuovo modo per mostrare alle imprese quanto sia semplice creare fantastici annunci utilizzando semplicemente un dispositivo mobile.
Tutte le aziende possono migliorare la propria creatività e l’efficacia dei propri annunci con applicazioni e strumenti mobile – e con Mobile Studio, imparerai a farlo in pochi minuti. Non perdere questi consigli importanti per dare voce al tuo business senza perdere tempo, energie o risorse.

Acquistare nuove competenze
I corsi di eLearning su Blueprint ti danno la possibilità di imparare le best practices di advertising messe a disposizione dalle app di Facebook e sui suoi servizi.
La piattaforma educativa online è disponibile in 10 lingue diverse e oggi più di un milione di visitatori unici, metà dei quali sono piccole imprese, utilizza Blueprint.
Alcuni esempi di corsi principali: Terminologia Facebook per l’A/B Testing, Campagne di successo e migliori tecniche, oltre ad altri nuovi corsi che stiamo aggiungendo ogni mese. Quasi 2,5 milioni di corsi eLearning sono stati frequentati da persone residenti in più di 150 paesi, e il 50% del totale delle iscrizioni ai nostri corsi sono effettuate da titolari o dipendenti di piccole o medie imprese.

Comunicare con i consumatori
Rispondere velocemente ai consumatori è un fattore chiave per garantire un buon servizio clienti ma spesso risulta difficile stare al passo con tutte le comunicazioni e richieste che arrivano. A novembre 2016, abbiamo introdotto (https://www.facebook.com/business…) un’unica casella di posta in entrata per coordinare la comunicazione tra Facebook, Messenger e Instagram all’interno dell’applicazione Pages Manager. Oggi, stiamo estendendo questa possibilità anche alla versione desktop.

Trovare nuovi clienti, vicini e lontani
Abbiamo reso più semplice la creazione e il lancio di campagne globali e abbiamo implementato nuove soluzioni che aiutano le imprese a connettersi con nuovi clienti:
-International Lookalikes possono aiutare le imprese nella ricerca, in altri Paesi, di persone che rispecchiano il profilo del loro consumatore ideale.
-Worldwide/Global Region targeting può aiutare le imprese nella creazione di campagne globali e nella ricerca di conversazioni efficienti.
-Country Snapshots and Insights Playbook aiuta le imprese nella creazione di campagne personalizzate per ogni Paese.

Imparare da imprenditori simili
Facciamo affidamento sulle piccole e medie imprese per imparare nuovi metodi attraverso cui aiutare le imprese a crescere, per questo motivo abbiamo dato vita al Facebook Small Business Council. Oggi, siamo orgogliosi di lanciare il nuovo sito dedicato alla storia del Council in US.
Questo nuovo sito presenta le storie di dedizione, passione, e capacità di più di 40 imprese provenienti da diversi settori e aree geografiche, ma che condividono un valore comune che risiede nell’importanza di servire al meglio i loro consumatori e la comunità. Abbiamo creato i Council per le piccole imprese in US, India, Brasile e Germania e abbiamo in programma di annunciare nuovi Council nel corso dell’anno.

articoli correlati

AZIENDE

Instagram, 50 milioni di users al giorno in più in 5 mesi. Due i nuovi strumenti stories per i brand

- # # # # #

Instagram, tra numeri in crescita e nuove funzionalità per i brand

Continua a crescere, Instagram. Dopo aver confermato, mese dopo mese, di essere uno dei social più interessanti nel panorama mondiale, il social fa sapere di aver aumentato i suoi numeri e il suo serbatoio di utenti, portando gli users giornalieri da 100 milioni al giorno ai 150 in soli 5 mesi, da ottobre a oggi. Una prospettiva positiva, per le aziende che puntano sul social marketing: Instagram svela infatti anche 1/3 delle Storie più viste proviene da un’azienda; il 70% degli instagrammer segue almeno un business; circa il 70% delle Storie in formato video vengono visualizzate con l’audio; 1 Storia su 5 riceve un messaggio tramite Instagram Direct; e che il 25% dei video su Stories sono realizzati con Boomerang.

In questo senso, per aiutare a sviluppare ulteriormente la conversazione Instagram rilascerà nelle prossime settimane due nuovi strumenti per Stories: Insights, con i profili business che avranno accesso a dati relativi alle storie pubblicate (inclusi reach, impressions, replies ed exits); e un nuovo formato ADS, a tutto schermo, che grazie agli strumenti di targeting, reach e misurazione, permetterà alle aziende di realizzare inserzioni rilevanti per le persone che le guardano. La fase di test del nuovo formato ha coinvolto oltre 30 aziende di vari settori in tutto il mondo. Tra queste, YOOX in Italia, e nel resto del mondo Capital One, General Motors, Buick, Nike, Netflix e Shiseido.

Amy Cole, Head of Brand Development, EMEA at Instagram commenta: “La community di Instagram ha adottato Stories con incredibile creatività, e sono oggi più di 150 milioni le persone che le utilizzano ogni giorno. Nei 5 mesi dal lancio di Stories, abbiamo visto un crescente interesse delle persone per le Stories realizzate da aziende, tanto che un terzo delle Storie più viste proviene da un business. Da oggi, le aziende potranno anche utilizzare le inserzioni pubblicitarie su Stories per comunicare con utenti di tutto il mondo, offrendo loro un’esperienza immersiva che amano. Non vediamo l’ora di scoprire come le aziende italiane adotteranno questo nuovo formato nei prossimi mesi”.

Luca Colombo, Country Manager Facebook Italia spiega: “In soli 5 mesi, sono 150 milioni le persone che usano Instagram Stories tutti i giorni. Questa nuova forma di condivisione offre la possibilità alle aziende, grandi e piccole, di connettersi in maniera più stretta con la loro Community, mostrando loro il dietro le quinte della propria attività, o dando anticipazioni su eventi, prodotti o servizi. Siamo sicuri che l’introduzione delle ADS in Stories permetterà alle aziende italiane di raggiungere i propri obiettivi di business, offrendo contenuti creativi di forte ispirazione e di altissima qualità visiva”.

articoli correlati

AZIENDE

Facebook Messenger, oltre 1 miliardo di utenti attivi ogni mese

- # # # #

Facebook annuncia 1 miliardo di utenti attivi ogni mese su Messenger

Facebook annuncia che oltre 1 miliardo di persone utilizzano Facebook Messenger ogni mese, rendendolo una delle poche app in tutto il mondo ad essere utilizzata da così tante persone. Le persone usano Messenger ogni giorno in quasi tutti i Paesi del mondo per connettersi con le persone e le aziende a cui tengono di più.

Per celebrare questo traguardo, Facebook rende disponibile una nuova funzionalità: un palloncino volante che tutti possono utilizzare per festeggiare. Basta inviare un emoji palloncino agli amici per aggiungere un tocco di stravaganza e gioia a qualsiasi conversazione.

I numeri di Messenger:
-Un miliardo di persone usa Messenger ogni mese
-Messenger è la seconda app più popolare su iOS di tutti i tempi, dopo Facebook
Più di un miliardo di messaggi vengono scambiati ogni mese tra aziende e persone. Questo numero è più che duplicato rispetto allo scorso anno.
Da quando la piattaforma di Messenger è stata aperta, sono stati lanciati oltre 18.000 bot e oltre 23.000 sviluppatori si sono registrati al motore dei bot Wit.ai
Il 10% delle chiamate VoIP effettuate globalmente è realizzato su Messenger

Facebook svela inoltre alcuni dati divertenti:
-Le persone condividono più di 17 miliardi di foto ogni mese con i loro amici su Messenger
In media più di 22 milioni di GIF vengono inviate ogni giorno via Messenger. Questo vuol dire circa 254 GIF al secondo.
Ci sono più di 250 pacchetti di adesivi disponibili su Messenger per un totale di più di 4000 adesivi. Più di 380 milioni di stickers vengono inviati ogni giorno.
Messenger è stato scaricato più di un miliardo di volte su Android.
Gli utenti su Messenger hanno giocato 1.2 miliardi di partite a basket

David Marcus, VP, Messenger, afferma: “Come parte di questo viaggio verso il miliardo, ci siamo concentrati sulla creazione della migliore esperienza possibile nella comunicazione moderna. Noi rimaniamo focalizzati sul nostro obiettivo di connettere le persone alle altre persone e alle imprese che contano di più per loro. Grazie a tutti coloro che utilizzano Messenger in tutto il mondo, non vediamo l’ora di connettere il prossimo miliardo di utenti”

articoli correlati

NUMBER

Audiweb: settembre da 28,8 milioni di utenti italiani sul web, 21,6 milioni gli utenti unici al mese

- # # # # #

Audiweb distribuisce il nastro di pianificazione, Audiweb Database, con i dati dell’audience totale di internet (total digital audience) del mese di settembre 2015. Il nastro di pianificazione, distribuito alle software house e fruibile attraverso i tool di pianificazione, offre il dettaglio dei dati della navigazione quotidiana sui siti degli editori iscritti al servizio, organizzati per device, PC e Mobile (smartphone e tablet al netto delle sovrapposizioni).

I nuovi dati sull’audience totale di internet e sulla fruizione dell’online da desktop e da device mobili sono disponibili anche sulla piattaforma Audiweb View per la consultazione dei dati mensili su tutto il mercato online. La total digital audience nel mese di settembre è rappresentata da 28,8 milioni di utenti unici, il 52% degli italiani dai 2 anni in su, collegati complessivamente per 45 ore e 23 minuti per persona. Nel giorno medio sono stati 21,6 milioni gli utenti unici totali, online in media per 2 ore per persona.

L’audience di internet da dispositivi mobili (smartphone e tablet) è rappresentata da 20,7 milioni di utenti unici mensili, il 47% degli italiani tra i 18 e i 74 anni. Nel giorno medio risultano online da mobile 17,5 milioni di utenti collegati per 1 ora e 47 minuti per persona. La fruizione di internet da PC è rappresentata da 26,6 milioni di utenti nel mese, il 48,2% degli italiani dai 2 anni in su, e 12 milioni nel giorno medio online per 1 ora.

A settembre erano online nel giorno medio il 40,3% degli uomini (11 milioni di uomini dai 2 anni in su), il 37,7% delle donne (10,5 milioni) e oltre il 60% dei giovani tra i 18 e i 34 anni, rispettivamente il 63% dei 18-24enni (2,7 milioni) e il 64,2% dei 25-34enni (4,5 milioni). Erano online il 38,3% degli abitanti dell’area Nord Ovest (4,3 milioni), il 37,9% del Nord Est (2,8 milioni), il 33,4% del Centro (2,3 milioni) e il 31,6% dell’area Sud e Isole (5,6 milioni).

articoli correlati

NUMBER

Audiweb: a luglio quasi 28 milioni di italiani online. Due terzi da mobile

- # # # # # #

Secondo il report reso noto da Audiweb, nello scorso mese di luglio sono stati 27,8 milioni gli utenti unici (dai 2 anni in su) che si sono collegati a internet almeno una volta, con una media di permanenza online di 44 ore e 26 minuti per persona. Nel giorno medio,. invece, l’audience totale ha raggiunto i 20,1 milioni di utenti collegati per circa 2 ore.

La mobile audience mensile è rappresentata da 17,8 milioni di utenti (18-74 anni, da smartphone e tablet), online in media per 43 ore per persona, con un dato non molto differente nel giorno medio – 15,5 milioni di utenti – che conferma ulteriormente l’uso sempre più abituale dei device mobili per accedere alla rete. Il tempo totale speso online è generato per il 62,4% dalla fruizione di internet da device mobili e, più in dettaglio, oltre la metà (il 52% del tempo totale speso online) è generato dall’uso di applicazioni mobili.

Rispetto al mese precedente, a luglio il tempo totale speso online in mobilità è aumentato dell’8,7% nel mese e del 5,2% nel giorno medio.
Oltre alle donne che, rispetto al mese precedente, hanno dedicato due ore in più alla fruizione di internet da mobile, sono in particolare i 35-54enni e gli over 55enni che, in questo primo mese estivo, trascorrono più tempo online da device mobili. I 35-54enni, infatti, passano da un consumo medio mensile di 36 ore e 47 minuti a persona di giugno a 41 ore e 22 minuti ad agosto, mentre gli over 55enni passano da un consumo medio di 28 ore e 48 minuti a persona a 32 ore ad agosto.

articoli correlati

MEDIA

QuiFinanza, il portale di Italiaonline, a 4 mesi dal lancio ottiene il podio Audiweb

- # # # # #

Ottimi i numeri fatti registrare da QuiFinanza, il portale verticale di Italiaonline, che, a poco più di quattro mesi dalla messa online, ha conquistato il podio nella categoria “Financial News And Information” di Audiweb View grazie agli 1,45 milioni di utenti unici al mese.
Il portale integra notizie costantemente aggiornate e approfondimenti legati al panorama economico-finanziario nazionale e internazionale, nonché le news di Teleborsa dedicate a mercati, indici di borsa e andamenti dei titoli italiani ed esteri. Facendo leva sulla più grande web property italiana costituita da Libero e Virgilio, QuiFinanza è uno dei verticali sviluppati da Italiaonline per soddisfare le specifiche esigenze di comunicazione degli inserzionisti pubblicitari: tra gli altri, anche DiLei, vero e proprio web magazine dedicato alle donne, che ha raggiunto numeri record in termini di concentrazione del pubblico femminile, TotalTech, diventato primo portale dedicato alla tecnologia in termini di audience sulla base dei dati Audiweb, e SportStadio, nuovo verticale dedicato a tutti gli appassionati di sport. A disposizione dei lettori, oltre a una serie di utili strumenti per calcolare la rata del mutuo, la pensione, il codice fiscale, QuiFinanza include anche Guide e Speciali che si rivolgono non solo a imprenditori e professionisti del settore, ma anche a piccoli investitori, risparmiatori, e appassionati di economia. A febbraio e a marzo le news più cliccate sono state le notizie sulla formazione del governo, le novità legate alle riforme economico-finanziarie, e, in concomitanza con l’avvicinamento delle scadenze fiscali, tutti gli aggiornamenti e i contenuti legati alla dichiarazione dei redditi. I lettori hanno apprezzato anche gli approfondimenti dedicati al mondo azionario e gli aneddoti curiosi corredati da fotogallery, come la news sulla vendita online della villa di Al Capone a Miami, che hanno attratto il pubblico più giovane e meno “esperto”, riscuotendo successo anche sui canali social. Il portale include inoltre “MyFinanza”, una sezione completamente personalizzabile in base agli interessi dei singoli utenti, che, una volta registrati, possono monitorare l’andamento dei propri investimenti e delle azioni del proprio portafoglio, ricevendo le notizie finanziarie sugli indici di borsa che hanno selezionato.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Badoo: 200 milioni di utenti entro Natale!

- # # #

Badoo, il  social network per conoscere nuove persone, taglierà entro Natale l’importante traguardo dei 200 milioni di utenti. Se volessimo rappresentarlo su una cartina geografica il regno di Badoo avrebbe una popolazione superiore a Italia, Francia e Regno Unito messi insieme.

Badoo permette agli utenti di conoscere gente a loro geograficamente vicina, in maniera semplice e divertente, per chiacchierare, incontrarsi e trovare nuove amicizie. A utilizzare Badoo sono soprattutto gli adulti tra i 25 e i 35 anni, mentre per mantenersi in contatto con parenti lontani, colleghi e amici di vecchia data scelgono altre piattaforme social. Il numero di nuovi utenti è aumentato nell’ultimo anno del 28%, con una media di circa 100.000 nuove registrazioni al giorno.

Per quanto riguarda l’Italia, la città più social e con più utenti su Badoo è Roma mentre sono i genovesi a distinguersi con due primati: è la città con il più alto numero di utilizzatori da mobile (+18% rispetto alla media italiana) e il suo universo maschile si contraddistingue per essere il più esigente d’Italia. La città più incline ai flirt, invece è Bari – con una percentuale che supera del 16% la media nazionale – mentre agli antipodi si classifica Verona.

articoli correlati

NUMBER

MEC:consulting, tutti i numeri del Twitter tricolore

- # # # # #

Una ricerca firmata da MEC:consulting, che ha coinvolto – con Metodologia: CAWI – 4.485 utenti internet rappresentativi degli italiani online nel periodo dello scorso Ottobre, disegna per Twitter uno scenario di notevole crescita, anche nel nostro paese. Sono infatti 4,7 milioni gli utenti settimanali, che fanno della creatura di Jack Dorsey il secondo social network più popolare in Italia dopo Facebook. Rilevante e rapida anche le crescita: se nel 2011 veniva infatti utilizzato dal 9,6% degli utenti web italiani, a fine 2012 tale percentuale saliva al 16,5%. Oltre al numero di utenti, aumenta anche la frequenza di utilizzo: Twitter è entrato nella quotidianità di 1,25 milioni di utenti web, il 26% degli utenti attivi settimanali del social network si collegano infatti ogni giorno.

Tra coloro che utilizzano Twitter, il 59% sono uomini, l’età media è di 35 anni e la distribuzione e geografica riflette ormai il profilo dell’utente web, con una concentrazione maggiore nei grandi centri urbani.

Dalla ricerca arriva la conferma che anche da noi Twitter presenta una natura ancora più mobile rispetto a Facebook: l’86% degli utenti lo utilizza da computer, 9 punti percentuali in meno di Facebook, il 46% da smartphone (il 15% da iPhone) e il 18% da tablet (10% da iPad).
Anche la tipologia di utilizzo cambia a seconda del device usato: gli utenti da computer sono i più passivi, hanno l’account e accedono, ma il 30% di questi raramente legge i tweet degli altri o scrive qualcosa di proprio.
Il 30% degli utenti smartphone/iPhone invece legge e scrive sempre qualcosa, mentre i più attivi risultano gli utenti da tablet, con una quota del 41%, che diviene 48% per coloro che possiedono tutti questi device: chi utilizza Twitter da più device contribuisce di più a generare i contenuti.
L’utente Twitter è un alto utilizzatore di social network, quasi la totalità, il 93%, è anche utente di Facebook, il 31% di Linkedin e il 12% di Pinterest e rispetto alla media degli utenti online fa più utilizzo di e-commerce (il 65% rispetto al 60%). In generale ha anche un utilizzo superiore di tutti i mezzi, in particolare della tv satellitare (+11 punti percentuali) e della stampa sia quotidiani sia magazine.
Quanto alle tempistiche d’uso, infine, il 36% utilizza Twitter appena ha un momento libero durante la giornata, il 34% lo fa dopo cena, una persona su quattro durante intervalli lavoro/studio e il 16% in pausa pranzo. Il 24% lo utilizza mentre guarda la televisione, il 12% lo utilizza durante gli spostamenti sui mezzi pubblici, il 9% mentre ascolta la radio. Il 28% si attiva invece quando riceve una notifica da parte di Twitter.

articoli correlati