BRAND STRATEGY

illycaffé celebra i suoi 80 anni: un viaggio polisensoriale alla scoperta del caffè

- # # # # #

illycaffé

Il 2016 è un anno di anniversari importanti per illycaffè, che celebra e vuole condividere, in occasione della Design Week, il proprio patrimonio di tecnologia e design, applicati al mondo del caffè: due grandi passioni che da quattro generazioni appartengono al DNA della famiglia e dell’azienda.

Nello spazio illyartlab in Triennale, i visitatori dal 12 aprile e fino al 10 luglio saranno guidati ad approfondire la propria conoscenza ed esperienza del caffè attraverso il percorso “illy Coffee Room: viaggio polisensoriale alla scoperta del caffè”, realizzato in collaborazione con il collettivo di creativi Studio Azzurro che prevede una parte iniziale didattica e una esperienziale, per concludersi con una degustazione guidata.

All’interno dell’area espositiva sono collocate nove installazioni artistiche che richiamano il profilo di un chicco di caffè e che includono nella loro forma un monitor video, nascosto alla vista diretta dell’osservatore da ante mobili.

Ogni scultura richiama, un mondo, una realtà ed evoca un immaginario poetico e percettivo di terre lontane legate ai luoghi di origine del caffè: Brasile, Guatemala, Etiopia, Colombia, India, Costa Rica, Tanzania, El Salvador, Nicaragua.

All’avvicinarsi del pubblico un dispositivo collocato nella scultura rileva la presenza della persona e apre lentamente le ante motorizzate che coprono il monitor. Il dispositivo, contemporaneamente, cambia con una veloce dissolvenza il filmato di attesa, che mostra dei lampi di luce colorata che si intravvedono dalle fessure delle ante quando sono chiuse, con il filmato relativo all’evocazione in immagini e suoni del territorio a cui il chicco-scultura fa riferimento. Alla fine del filmato, un breve racconto ricco di rimandi alla coltivazione, alla raccolta e alla lavorazione del caffè, che tende a finire con la stessa immagine di partenza, le ante lentamente si richiudono.

Il visitatore che all’ingresso dello spazio ha ricevuto una scheda in forma di cartolina da viaggio può annotare, nell’apposito spazio dedicato a quella scultura, il suo gradimento. Alla fine dopo aver sperimentato i nove differenti filmati e aver annotato le sue preferenze, consegnando la cartolina ad uno specialista, le sue impressioni si tradurranno in un risultato in tazza prodotta dal personal Blender, un concept innovativo che permette di formulare il proprio blend in base ai propri gusti e preferenze.

La composizione musicale creata appositamente da Ludovico Einaudi accompagna il visitatore.

Lo storico cortile dell’Università degli Studi di Milano, in occasione della mostra evento Open Borders organizzata dal magazine Interni, ospiterà invece l’installazione “X1: the story of a family passion”, dove verrà ripercorsa la storia delle macchine per caffè espresso illy, dalla illetta alla X1 Anniversary Edition, realizzata per celebrare i 20 anni dalla prima X1.

Le colonne rotonde – bianche e rosse, da una parte, bianche e nere dall’altra – conferiranno allo spazio un effetto anamorfico. Al centro si collocherà la illetta, mentre ai lati sarà esposta la X1 Anniversary Edition, con un caratteristico manometro che riproduce lo storico logo illy.

articoli correlati

AGENZIE

Alla Triennale di Milano la Service Design Generation secondo Logotel

- # # # #

Giovedì 15 ottobre, presso la sala TIM4Expo della Triennale di Milano. si è tenuto il seminario “Service Design Generation – Nuova generazione di servizi per nuove generazioni?”, organizzato da Logotel. Dedicato a imprenditori e manager di importanti realtà nazionali e internazionali che già si avvalgono dei servizi e delle competenze di Logotel, l’evento inaugura un percorso in cui nei prossimi mesi verranno condivisi elementi sulla visione che Logotel interpreta del Service Design, e su come possa essere applicato concretamente alle imprese e ai loro business. Durante l’evento, sono state attivate conversazioni collaborative in cui gli ospiti hanno approfondito le dimensioni multidisciplinari del Service Design by Logotel, sottolineate dagli interventi del management Logotel: Giuliano Favini (Amministratore Delegato), Cristina Favini (Strategist e Manager of Design), Daniele Cerra (Digital Innovation Officer) e Antonella Castelli (Service Designer Senior).

“Dal comprare un biglietto a fare la spesa a muoversi in città, è interessante rendersi conto come facciamo “vecchie cose” in modo nuovo”, spiega Cristina Favini. “Ma spesso la progettazione dei servizi nelle aziende è rimasta ancorata a vecchie modalità e la rigidità dell’organizzazione non aiuta lo sviluppo di servizi che invece sono dinamici, vitali e in continuo sviluppo. Quando proviamo a descrivere cosa è il service design secondo noi lo definiamo un approccio sistemico multidisciplinare e integrativo che aiuta a innovare o migliorare i servizi e a renderli più utili, funzionali e desiderabili per le persone, e più efficienti ed effettivi per le organizzazioni. Abbiamo voluto organizzare questa serie di appuntamenti perché crediamo che oggi sia cruciale prendersi il tempo di ri-pensare al “servizio” rispetto a quanto sta succedendo intorno a noi, per farci delle domande insieme, per cogliere la trasformazione che sta maturando nella generazione, nello sviluppo e nella gestione dei servizi stessi e per riflettere insieme a imprenditori, manager, designer, tecnici, influencer e persone su come sarà la nuova generazione di nuovi servizi. Service Design Generationè nato perché pensiamo che nell’affiancare le imprese nei loro processi di trasformazione, Logotel possa aiutare le persone ad evolvere anche come progettisti dei propri servizi”.

All’evento ha partecipato anche Enrico Pandian, CEO di Supermercato24, che ha portato l’esperienza di come la startup da lui guidata pensa e progetta servizi tenendo sempre al centro i clienti. Tra gli ospiti, imprenditori e manager di Artsana, Banca Generali, Continental, Europ Assistance, Enel, Maxima, Microsoft, Miniconf, Optimo Next, Peugeot, Telecom Italia, Volvo Renault e Welcome Travel che hanno partecipato alla discussione, visto i contributi video e assistito ai casi discussi, concludendo la serata con un aperitivo al DesignCafé della Triennale e dandosi appuntamento al prossimo incontro a febbraio 2016. È possibile seguire il percorso Service Design Generation collegandosi al sito www.logotel.it e sui social seguendo l’hashtag #sdgeneration.

articoli correlati