AZIENDE

Triboo Media in partnership con Integral Ad Science per viewability, brand safety e frodi

- # # #

Triboo Media

Triboo Media ha avviato una partnership con Integral Ad Science (IAS) al fine di monitorare in toto la sua offerta in termini di viewability, brand safety e ad fraud sia per la display che il video e diventando così la prima realtà in assoluto in Italia, ad aver scelto di essere certificata interamente da una terza parte quale IAS, società specializzata nella misurazione della media quality riconosciuta a livello globale.

Dopo un’iniziale fase di test, i risultati raggiunti e consolidati per il mese di agosto hanno restituito performance superiori ai benchmark del mercato italiano ma soprattutto sono diventati una cartina di tornasole per continue ottimizzazioni e miglioramenti anche tecnici relativi all’inventory gestita. Tutti gli editori in concessione a Triboo Media sono dunque parte di questo importante update che conferisce garanzie di qualità e robusti risultati alle campagna monitorate. La Partnership rafforza la rinnovata strategia di rilancio di Triboo Media basata su garanzie di qualità e di valore aggiunto per i propri clienti.

“Siamo entusiasti di unire le forze con Triboo Media per monitorare la loro inventory in termini di brand safety, ad fraud e viewabilbity. Questa partnership rafforza la confidenza per i clienti di Triboo che i loro brand sono protetti e allo stesso tempo viewable”, ha affermato Roberto Bigotti, Senior Sale Manager Italia presso Integral Ad Science.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Triboo: GreenStyle e Motori.it racconteranno le novità della 75^ edizione dell’EICMA

- # # #

Triboo EICMA

GreenStyle e Motori.it saranno a Milano dal 7 al 12 novembre prossimi per raccontare ai propri lettori tutte le novità presentate ad EICMA, la rassegna espositiva dedicata al mercato delle due ruote.

L’evento giunge quest’anno alla sua 75esima edizione ed è uno degli appuntamenti europei più importanti per gli investitori e i player che operano nel settore dei motoveicoli. Motori.it sarà presente al Salone per la prima volta e seguirà l’evento fornendo tutti gli aggiornamenti in tempo reale, con contenuti in esclusiva e photogallery dedicate.

Un’occasione privilegiata, questa, che permette al brand di allargare il bacino degli stakeholder di riferimento e di posizionarsi in maniera strategica anche in questo nel segmento. Dopo aver ridato una nuova veste grafica al sito, infatti, Motori.it ha recentemente presentato la nuova sezione del sito riservata esclusivamente alle due ruote, con listini e schede tecniche dettagliate per tutti i modelli presentati e sempre in linea con gli le novità e gli ultimi trend del mercato.

EICMA 2017 è anche tecnologia alternativa con l’area dedicata all’e-bike e alla mobilità sostenibile. GreenStyle esplorerà il variegato mondo delle due ruote a batteria, raccontando ai propri lettori le ultime novità presentate al Salone e gli ultimi trend in materia di trasporto alternativo che vedono la bici elettrica come declinazione perfetta del principio di trasporto alternativo al servizio di un innovativo modello di città sostenibile.

La partecipazione a EICMA 2017 di GreenStyle e Motori.it evidenzia ancora di più le forti sinergie interne all’ecosistema editoriale di Triboo Media, che vede la qualità dei contenuti sempre più come comune denominatore di tutti i suoi verticali.

articoli correlati

AZIENDE

Greenstyle media partner di Ecomondo 2017

- # # #

Greenstyle

Per il quarto anno consecutivo GreenStyle, brand Triboo Media, è media partner ufficiale di Ecomondo, la prima fiera nell’area euro-mediterranea interamente dedicata alla sostenibilità ambientale e alla circular economy, in scena a Rimini dal 7 al 10 novembre 2017.

Come per le precedenti edizioni la redazione di GreenStyle, da sempre in prima linea a sostegno dell’innovazione sostenibile, presenzierà la kermesse offrendo ai propri lettori la copertura dell’evento con immagini dagli stand, contenuti e approfondimenti realizzati ad hoc e soprattutto video interviste ai protagonisti di settore presenti a quello che è uno degli appuntamenti più attesi per parlare di green economy ed efficienza energetica.

La partnership con Ecomondo conferma l’attenzione che GreenStyle ha da sempre riservato alle tematiche in materia di recupero e ottimizzazione di materie e risorse, rafforzando ancor di la propria autorevolezza come magazine di riferimento non solo per tutto ciò che attiene al mondo “green” ma anche canale informativo privilegiato per chi va alla costante ricerca di soluzioni innovative a all’avanguardia senza rinunciare all’ecosostenibilità.

“Circular economy, rinnovabili e riciclo dei rifiuti, sono temi sempre più importanti e strategici per il futuro dell’Italia. Per questo abbiamo scelto anche quest’anno di raccontarli su GreenStyle, dando spazio a tutte le novità di questa edizione di Ecomondo, una fiera che è ormai un punto di riferimento per il mondo green a 360 gradi”, ha spiegato Matteo Campofiorito, responsabile editoriale Greenstyle.

articoli correlati

AZIENDE

smartclip gestirà in esclusiva i video Out-Stream Intext del mondo editoriale di Triboo Media

- # # #

smartclip e Triboo Media insieme

smartclip, la piattaforma internazionale specializzata in addressable TV e proprietaria della SSP Video Multipiattaforma “SmartX Platform”, e Triboo Media, la digital media company di Triboo, annunciano l’avvio di una partnership commerciale volta all’integrazione e rafforzamento delle due offerte nell’ambito di video adv solutions.

La collaborazione riguarda la gestione in esclusiva del formato Out-Stream video Intext per tutto il network dei siti di Triboo Media e permette a smartclip di allargare il proprio bacino video con oltre 200 nuovi editori che fanno parte della media company. L’accordo consente a smartclip di rafforzare tutte le principali aree tematiche con una conseguente crescita dell’audience del network e una maggiore capacità di raggiungere nuovi target di pubblico. Triboo Media tramite questo accordo punta ad ampliare le soluzioni possibili per remunerare il suo bacino editoriale, tramite l’aggiunta di un nuovo formato, complementare alle attuali soluzioni adv, e una collaborazione sull’ampio bacino preroll gestito.

La rilevanza di Triboo Media è sintetizzata nei numeri chiave della società: oltre 150 professionisti specializzati in comunicazione digitale, 11 milioni di utenti unici, 193 milioni di pagine viste e il 37% di active reach (Fonte Audiweb Views – TDA Giugno 2017).

“L’accordo che annunciamo con Triboo Media ci rende doppiamente orgogliosi: da un lato un player di grande importanza per il nostro mercato ci ha scelti per la gestione in esclusiva di un formato di grande impatto e qualità, riconoscendo in smartclip un interlocutore competente e tecnicamente all’avanguardia, dall’altro, con Triboo Media possiamo rafforzare la qualità della nostra offerta editoriale in ambiti quali: donne, mamme, sport, automotive, business & finance, food & cooking, giovani, green e hi-tech”, ha dichiarato Elena Giovanetti, Publisher Network Manager di smartclip.

“Lo scopo dell’accordo è fornire in maniera trasparente ai nostri publisher in concessione una soluzione tecnologicamente avanzata che possa ulteriormente valorizzare la continua produzione di contenuti di qualità e la crescita costante dell’inventory. Questo nuovo posizionamento da “HUB di formati adv” permetterà di offrire ai nostri partner editoriali nuove e continue implementazioni anche di terze parti, per essere sempre in linea con i trend di mercato e le richieste degli inserzionisti, potenziando il rapporto di concessione esclusiva con Triboo Media. Oltre a una remunerazione maggiore data da un formato aggiuntivo, infatti, riteniamo questo accordo un rafforzamento del nostro programma di partnership con i nostri editori tramite l’offerta di un’unica interfaccia per più linee di monetizzazione della loro audience”, ha spiegato Elisabetta Parodi (in foto), Chief Partnership Program di Triboo Media.

articoli correlati

MEDIA

Edizioni Master in concessione a Triboo Media

- # #

Triboo Media

Triboo Media amplia la propria offerta editoriale grazie all’ingresso dei prodotti digital di Edizioni Master, specializzato nel mercato dei periodici, dei collezionabili e dei web magazine.
Quello di Edizioni Master è un portafoglio estremamente versatile pensato per informare e appassionare, rispondendo alle esigenze di un pubblico ampio e diversificato i cui interessi spaziano dal turismo all’informatica, dall’entertainement al lifestyle, dalla salute alle aziende.

La concessione, infatti riguarda nello specifico solo alcuni dei prodotti del Gruppo, ossia Più sani e più belli, Turisti per caso, Telefonino.net, Film Review, I-Dome.it, Videogame.it, Punto-Informatico.it e New Street. Con l’ingresso dei nuovi brand, Triboo Media rafforza il proprio posizionamento strategico nelle diverse verticalità tematiche in cui è attiva a livello di editore e concessionaria, andando ad arricchire il nuovo assetto legato agli Experience Systems, la proposizione commerciale dei diversi ecosistemi media gestiti che punta alla valorizzazione dei publisher premium nell’ottica della crescita competitiva.

Grazie alla concessione di Videogame.it, Punto-Informatico.it e Telefonino.net, il sito con il più ampio e dettagliato database di cellulari e palmari presente sul web, si consolida il polo storico editoriale di Triboo Media in materia di information technology, rappresentato da testate autorevoli quali HTML.it e Webnews. I nuovi siti andranno a rafforzare la proposizione dell’Experience System Tech allargando le tematiche di riferimento delle aree trasversali alla tecnologia “consumer”, “geek”, “nerd” e “dev” quali telefonia, videogames, bots e programmazione. L’audience raggiunta porta la concessionaria a un’utenza stimata di quasi 3.000.000 utenti unici (Fonte Audiweb View Giugno 2017 su tool di Deduplica) con un posizionamento di leadership sui ranking di categoria.

Di particolare rilievo anche l’ingresso di Più Sani e più belli che insieme a GreenStyle arricchisce l’offerta editoriale dedicata a tutte le sfumature del benessere, dal BIO alla cura persona, dal vegan alla sostenibilità energetica.
Nella concessione, infine, rientra anche Turistipercaso.it. Il sito, eletto miglior portale di viaggi agli ultimi Macchianera Awards, raccoglie oltre 21 mila diari di viaggio e contenuti video esclusivi ed originali che raccontano luoghi, itinerari e culture, affermandosi sempre di più come punto di riferimento per tutti gli utenti interessati al settore viaggi e turismo.

articoli correlati

MEDIA

Triboo Media presenta il nuovo modello editoriale Experience System

- # # # #

Triboo Media, concessionaria del Gruppo Triboo, è in continua evoluzione e chiude settembre all’insegna del rinnovamento. La novità più significativa riguarda la presentazione al proprio mercato di riferimento degli Experience System, un nuovo modello di proposizione editoriale e commerciale.

Gli Expericence System mettono appunto a sistema le eccellenze editoriali di Triboo con l’intento di valorizzare il posizionamento distintivo che il Gruppo ha maturato negli anni sul panorama nostrano sia come editore sia come concessionaria.

La riorganizzazione punta sull’autorevolezza e sulla coerenza contenutistica dei premium publisher che lavorano con il Gruppo, con l’intento di restituire ai propri interlocutori di riferimento non solo audience di assoluta qualità ma anche di garantire un’offerta pubblicitaria all’insegna della brand safety.

In tal senso vengono potenziate anche le attività delle redazioni, le quali sono continuamente affiancate dalla professionalità di team seo e social dedicati a garantire i migliori posizionamenti sui motori di ricerca e a rafforzare l’engagement con la propria utenza in termini di viralità e condivisione.

Il tutto si traduce in una vera e propria esperienza narrativa verticale, configurandosi come il luogo ideale e quasi naturale per il racconto dei brand all’insegna di una pianificazione puntuale che rispetti nel modo più assoluto i desiderata dei clienti.

Nello specifico la riorganizzazione in Experience System riguarda in questa prima fase le sette aree tematiche nelle quali il Gruppo è già ampiamente e fortemente posizionato – ma presto ne arriveranno altre tre – e che nel nuovo assetto si presentano per presidiare in modo ancora più completo e capillare i comparti Food, Motors, Tech, Women & Moms, Business & Finance e Sport.

“La riorganizzazione dei nostri premium publisher in Experience System traduce una nostra precisa strategia commerciale che prevede il passaggio da ad-network a una proposizione che meglio ci rappresenti sul mercato sia come Editori sia come Concessionaria. Potendo contare su una serie di publisher riconosciuti ampiamente a livello nazionale, abbiamo potuto puntare su un forte binomio qualitativo tra offerta editoriale e pubblicitaria. Oggi il mercato richiede KPI ben precisi, audience qualificate, trasparenza, bontà e tracciabilità del traffico, inventory non solo voluminose ma anche qualitativamente elevate e performanti. Gli Experience System vogliono rispondere proprio a tali esigenze, rappresentando il tutto all’interno di vertical tematici precisi, adatti a pianificazioni audience e progetti speciali web e social”, commenta Giangiacomo Corno, CEO Triboo Media.

articoli correlati

MEDIA

Triboo Media lancia iCast, la tecnologia proprietaria per pianificazioni video certificate

- # # # # #

iCast - Triboo Media

iCast è la nuova tecnologia proprietaria firmata Triboo Media che permette agli editori di trasformare il proprio sito web in una piattaforma interattiva di distribuzione video.

Nel ranking dei formati scelti da parte dell’audience il video viene sempre più riconosciuto dagli utenti e dal mercato come preferenziale. Gli strumenti con cui l’utente fruisce dei contenuti video si è nel tempo ampliato, grazie soprattutto ai feed dei social network. Contestualmente, la maggioranza degli investitori sta concentrando sempre più i propri budget sul video digitale, forti delle esperienze maturate attraverso la pianificazione televisiva.

La pianificazione con iCast, infatti, è direttamente ispirata all’ottica di quella televisiva: è audience based, grazie alla possibilità di targeting su base dato nella piattaforma. Mediante questo tool si propone all’utente una playlist di contenuti video, selezionati dall’editore e contestuali al contenuto che si sta navigando e contestualmente si offre all’inserzionista una modalità di programmazione per cui l’adv viene visualizzato come roll all’interno del video editoriale. I dati restituiti si attestano su una media di 85% di viewability e 70% di completion rate medio.

In quest’ottica, la tecnologia di integrated video webcasting di proprietà della concessionaria permette di garantire una globale user-experience forte di soluzioni del tutto integrabili all’interno di qualsiasi tipologia di contenuto editoriale, indipendentemente dalla struttura della piattaforma che lo ospita. La playlist affianca il sito, verticalmente o orizzontalmente, grazie ad una meccanica di navigazione parallela e indipendente, che permette all’utente di mantenere costante l’attenzione alla lettura senza rinunciare al messaggio pubblicitario. Inoltre, ogni video viene proposto in ottica user friendly perché può essere aperto e richiuso in qualunque momento.

Le soluzioni iCast Triboo Media garantiscono la qualità e la sicurezza dei contenuti editoriali integrati puntando su una tecnologia semantica proprietaria e un accurato editing redazionale. Ogni piattaforma, infatti, offre agli utenti una playlist video selezionata dall’editore stesso, coerente con il contenuto che l’utente sta leggendo al momento della navigazione.

L’efficacia della modalità di distribuzione è certificata da Comscore, la società di ricerca leader mondiale nella misurazione dell’ecosistema digitale.

articoli correlati

MEDIA

Triboo Media: audience a +8% nei primi tre mesi dell’anno. Restyling delle testate con focus su formati, soluzioni adv e dati

- # # # # #

Triboo Media

Triboo Media, la digital media company di Triboo si posiziona al secondo posto in termini di audience tra gli editori digitali italiani (fonte ComScore rilevazione febbraio 2017). Il nuovo Ceo del gruppo, Giangiacomo Corno, conferma nei primi tre mesi dell’anno un incremento dell’8% dell’audience del gruppo Triboo Media, a dimostrazione di come gli utenti stiano premiando il miglioramento dell’offerta editoriale.

È proprio sui KPI qualitativi che il Gruppo ha puntato per il secondo trimestre del 2017, attraverso la riorganizzazione e il restyling delle testate che passano anche attraverso un miglioramento della usability nell’ottica della completa user-experience. A questo si aggiunge una migliore organizzazione delle verticalità con il rafforzamento dei poli di interesse che vengono suddivisi in 8 argomenti tematici.

Ai siti proprietari di Triboo si affiancano alcuni delle più importanti realtà editoriali italiane, come quella di Tuttomercatoweb nell’editoria calcistica, Angolotesti nel settore musica e FidelityHouse, uno dei più importanti social content network italiani.

Particolarmente significativa in questo primo trimestre è l’attività editoriale di Tuttomercatoweb, leader incontrastato nell’informazione calcistica, con una community di oltre 2,5 milioni di utilizzatori dell’app con il quale Triboo ha sviluppato TMW radio che trasmette in diretta oltre 16 ore al giorno con un palinsesto professionale tra cui svetta la trasmissione di Marco Baldini “Baldini a 90” che viene rilanciata da numerose radio in fm e da televisioni nazionali.

Altro esempio di performance e crescita tra i prodotti rappresentati, FidelityHouse, uno degli editori che è cresciuto di più in termini di quantità di lettori e qualità degli argomenti trattati, lanciando canali verticali dedicati all’uomo, alla donna e alla cucina e che oggi si prepara per il lancio della sezione travel.

“Qualità dell’informazione e networking per completare la nostra offerta in termini editoriali e di soluzioni ADV. Questi oggi sono gli ingredienti utilizzati nei nostri prodotti e in quelli dei partner con cui lavoriamo”, spiega Giangiacomo Corno. “La società ha investito notevolmente nel rifacimento seriale di tutte le testate di riferimento e a partire da questo mese è in grado di offrire in modo organico e mirato le properties editoriali premium. A questo rilancio editoriale qualitativo si accompagnano il rafforzamento manageriale e tecnologico della società per rispondere professionalmente alle esigenze dei nostri clienti in termini di KPI e di nuovi formati e progetti. Oltre che sul video e sui progetti speciali, tra i nostri focus crescono il mobile e il programmatic, tematiche sulle quali stiamo lavorando per implementare nuove soluzioni basate sul dato grazie alla recente acquisizione di Triboo Data Anlytics che ci permette di avere una total reach dell’audience italiana sia su web sia su mobile”.

articoli correlati

MEDIA

Leonardo ADV, TAG Advertising e Moboo si fondono in Triboo Media

- # # # # # #

Triboo

Triboo annuncia che, in data 13 ottobre 2016, i consigli di amministrazione di Leonardo ADV, TAG Advertising e Moboo, società partecipate al 100% dal gruppo Triboo, hanno deliberato in merito al progetto di fusione tra Leonardo ADV, TAG Advertising e Moboo, le società verranno fuse per incorporazione in Leonardo ADV S.r.l. che cambierà denominazione in Triboo Media S.r.l.

La fusione delle tre concessionarie del Gruppo è parte di una più consistente e complessa operazione di riorganizzazione aziendale, che ha per obiettivo l’ottimizzazione economico-patrimoniale e gestionale delle attività di vendita di pubblicità, marketing e operations, in linea con la strategia che prevede una chiara delineazione del business tra Triboo Digitale, Triboo Media e Bootique.

L’incorporante Leonardo ADV svolge attività di concessionaria di pubblicità online, mentre l’incorporanda Moboo si occupa di strategie di comunicazione e pianificazione di campagne pubblicitarie online su dispositivi mobile, infine l’incorporanda TAG Advertising ha l’obiettivo di valorizzare le audience delle testate editoriali appartenenti al Gruppo Triboo.

Questo processo di riorganizzazione è volto alla riunificazione, in capo alla società incorporante, dell’attività svolte dalle società incorporate, attese le evidenti caratteristiche di omogeneità operativa. La concentrazione dei tre attuali soggetti in un’unica realtà permetterà, infatti, oltre che una naturale maggiore efficacia ed efficienza delle attività commerciali e dei processi, legati ad un unico coordinamento delle attività, di godere di risparmi di tempo e risorse nei comparti amministrativo e finanziario, grazie alle sinergie operative che scaturiranno dalla fusione.

articoli correlati

MEDIA

Triboo Media: il mensile F Financial Magazine diventa Wall Street Italia

- # # # #

Wall Street Italia

Triboo Media annuncia il rebranding della testata F Financial Magazine. Dal prossimo ottobre, infatti, il mensile leader per le tematiche legate al mondo degli investimenti e dedicato a un’audience specializzata di consulenti finanziari private bank, cambierà nome in Wall Street Italia e si arricchirà di nuovi contenuti e tagli editoriali.

“Si tratta di un progetto frutto delle numerose sinergie interne che un gruppo come il nostro ha la capacità di creare”, ha dichiarato Gabriele Mirra, Amministratore Delegato di Triboo Media. “Lavoriamo per arricchire costantemente l’esperienza dei lettori, ma anche per offrire agli investitori pubblicitari piattaforme di comunicazione sempre più efficaci, per permettere loro di raggiungere in modo mirato il proprio target di riferimento. Un’operazione come questa, rappresenta un vero e proprio progetto di innovazione editoriale: il nostro obiettivo è di rafforzare ulteriormente il posizionamento distintivo di Wall Street Italia sui temi legati ai professionisti della finanza, arricchendone nel contempo i contenuti grazie alle redazioni di Triboo Media”.

Il mensile Wall Street Italia – il cui percorso procederà in parallelo con WallStreetItalia.com, oltre ai soliti approfondimenti dedicati a investimenti, consulenza finanziaria e risparmio gestito ospiterà anche contenuti di taglio più lifestyle, con un focus particolare sulle attività professionali degli utenti.

“Il magazine Wall Street Italia sarà più ampio e ricco di contenuti grazie anche alla sinergia con le altre redazioni di Triboo Media”, ha commentato Massimiliano Volpe, confermato nel ruolo di direttore responsabile. “Ci sarà la possibilità di sviluppare argomenti verticali, per esempio, sul mondo dei motori grazie alla redazione di Motori.it, oppure sulla moda, sul food & beverage e così via. Il tutto sempre in coerenza con l’anima editoriale di Wall Street Italia e senza snaturare quella linea editoriale e quell’autorevolezza che i nostri lettori ci riconoscono ormai da tanti anni”.

Il mensile verrà distribuito agli abbonati e in edicola con il naming di “Wall Street Italia”. Sul sito WallStreetItalia.com sarà possibile abbonarsi e scaricare l’abstract di ogni uscita.

articoli correlati

AZIENDE

Triboo Media incorpora Grother e punta al listino principale di Borsa Milano

- # # # #

triboo

Il Consiglio di Amministrazione di Triboo Media S.p.A. ha approvato ieri il progetto di fusione per incorporazione di Grother S.r.l., holding di Triboo Digitale. La fusione, ex art. 2501 ter cod. civ. è stata contestualmente approvata dall’amministratore unico di Grother.
Grother detiene la totalità del capitale sociale di Triboo Digitale S.r.l, gruppo attivo nel commercio elettronico (e-commerce), nella comunicazione digitale (Web Agency) e nel performance media marketing.
Per effetto della fusione, i soci di Grother riceveranno in concambio azioni Triboo Media, società quotata al mercato AIM, rappresentative di una partecipazione nel capitale sociale pari complessivamente al 44,46% post-fusione, applicando quindi un rapporto di concambio pari a 121 azioni Triboo Media per ogni quota posseduta di Grother.
Al servizio dell’operazione, verranno emesse 12.776.610 nuove azioni di Triboo Media e il capitale sociale della Società passerà da 15.963.600 Euro, suddiviso in 15.963.600 azioni, a 28.740.210 Euro, suddiviso in 28.740.210 azioni.

L’operazione di fusione darà vita al gruppo integrato Triboo che, con ricavi netti consolidati nel 2015 pari a 85,8 milioni di euro e un Ebitda consolidato di 10,5 milioni di euro, si posizionerà tra i leader nell’offerta di soluzioni di e-commerce e digital media, con un’offerta unica per le imprese, dall’e-commerce in full outsourcing, alla comunicazione, alla pubblicità on line.
“La fusione porterà alla creazione di un gruppo integrato, diversificato e competitivo, con un forte potenziale di crescita quale partner strategico preferenziale per le imprese che vogliono affrontare professionalmente il mercato digitale” spiega Giulio Corno, Presidente di Triboo Media (nella foto). “Le due realtà hanno business fortemente complementari e la fusione permetterebbe di mettere a fattore comune la clientela con importanti sinergie a livello di ricavi. Sul fronte dei costi, le sinergie deriveranno dall’ottimizzazione di comuni processi digitali nonché dalla centralizzazione delle funzioni di staff”.
“La crescita dimensionale del nuovo Gruppo Triboo”, conclude Corno, “porterà un beneficio anche in termini di capitalizzazione e quindi di attrattività per gli investitori sia istituzionali che retail, vantaggio che potrà esprimersi pienamente nel progetto di quotazione al listino principale che diventerà la nostra priorità a conclusione dell’operazione di fusione”.

articoli correlati

AZIENDE

Triboo Media, al via il restyling di Gravidanzaonline.it e il lancio dell’app dedicata

- # # # # #

Triboo Media rifà il look a Gravidanzaonline.it e lancia la app

Triboo Media annuncia il restyling di Gravidanzaonline.it e lancia, per la prima volta congiuntamente, la nuova app dedicata al magazine, che permetterà agli utenti di fruire dei contenuti in maniera più facile e immediata. Oltre a garantire una navigazione più fluida e agevole, l’obiettivo è stato quello di portare il prodotto editoriale sempre più verso l’ottica del servizio, abbinando a un nuovo layout e a una migliore organizzazione dei contenuti, un’app che sintetizza il concetto di servizio e utilità che vogliamo offrire alle neo-mamme.

Il magazine verticale, appartenente al network editoriale di Triboo Media, grazie a una redazione altamente specializzata e composta da oltre 80 esperti in materia d’infanzia, è diventato in oltre 11 anni di attività un vero e proprio punto di riferimento sul web per tutte le tematiche legate alla gravidanza, al parto e alla maternità. Il portale conta 407 mila utenti unici e quasi 3 milioni di pagine viste al mese (fonte: Audiweb View TDA – febbraio 2016): circa il 75% è rappresentato da un pubblico femminile.

“Il restyling del sito permetterà di offrire alle nostre mamme un prodotto editoriale dalla grafica più pulita e moderna, in modalità fully responsive” ha commentato Enrico Ballerini, amministratore delegato Gruppo HTML (Triboo Media), “mentre la nuova App è stata sviluppata per offrire un servizio sempre aggiornato e fruibile, che permetterà al nostro target di mamme o di donne in dolce attesa, di seguire giorno dopo giorno la gravidanza e la crescita del proprio bimbo attraverso contenuti, e strumenti, ideati con esperti del settore”.

Proprio per questo scopo, infatti, nell’applicazione sono stati pensati strumenti come “la valigia per l’ospedale”, “il calendario delle visite”, “sconti e offerte”, affiancati da funzionalità di carattere più emozionale come, ad esempio, la costruzione di un time-lapse con cui immortalare ogni giorno lo stato della propria gravidanza e realizzare così un video da condividere con famiglia e amici.

articoli correlati

MEDIA

LVenture Group: live meeting in Triboo Media su Finanzaonline il 24 maggio

- # #

LVenture

La Holding LVenture Group, Capital for Growth sarà protagonista, il prossimo 24 maggio, del forum di Finanzaonline.com, che la ospiterà in videoconferenza presso la sede milanese di Triboo Media. Dalle 15 alle 17, Luigi Capello, CEO della società (nella foto), risponderà in diretta alle domande degli utenti. Il meccanismo prevede l’accessibilità al conferenza per chiunque, ma solo gli utenti registrati potranno interagire direttamente attraverso la chat ufficiale del forum. Le domande possono essere inviate anche nei giorni immediatamente precedenti all’evento, ma saranno pubblicate esclusivamente all’avvio dello streaming.

Il Live meeting, originariamente fissato il 10 maggio, è stato rinviato appunto al 24 poiché la società è in attesa del rilascio di due importanti equity research report, uno di Mediobanca, l’altro di Banca Finnat, il cui contenuto verrà divulgato durante la videoconferenza.

Tra i primi operatori di Seed Venture Capital quotati al mondo, e prima e unica al MTA di Borsa Italiana, la società ha come mission il supporto attivo della crescita di startup digitali a elevato potenziale, con un approccio operativo finalizzato a minimizzare il rischio dell’investimento, massimizzando le percentuali di successo sul mercato.
Le Start up del portfolio aziendale sono seguite in modo proattivo e vengono costantemente supportate da un team di specialisti nel processo di espansione e consolidamento nei mercati di riferimento. LVenture Group, infatti, è attualmente leader sia nel settore del Micro Seed Financing sia del Seed Financing avanzato.

articoli correlati

MEDIA

Leonardo ADV (Triboo Media) è la nuova concessionaria del network di Amando.it

- # #

Triboo Media annuncia che il network di Amando, editore di magazine online di successo come Amando.it, Barzellette.net, Frasitalia.net e GiraItalia.it è stato affidato in concessione a Leonardo ADV, che ne gestirà in esclusiva la raccolta pubblicitaria.

Il network di siti web di Amando.it conta oltre 1 milione di utenti unici al mese (fonte: Audiweb View TDA dicembre 2015), che andranno a incrementare l’audience di DireDonna, uno dei principali magazine online rivolto a un target femminile. Amando.it, infatti, porta in dote una forte audience femminile ben profilata e numericamente importante, costituita principalmente da responsabili di acquisto posizionate nella fascia di età 35-44 anni, con una capacità reddituale particolarmente elevata.

Questo elemento, permetterà a Triboo Media di costruire una sinergia ancora più forte tra l’offerta editoriale e quella commerciale su uno dei target più importanti a livello pubblicitario.

Nato nel 2003, Amando.it è riuscito a sviluppare negli anni una propria audience fortemente fidelizzata, grazie a un’offerta editoriale di qualità, che fa leva sulla varietà di contenuti e sul costante aggiornamento dei temi trattati.

Inoltre, l’editore – grazie al lavoro del suo team di professionisti, guidati da Elisa Gamberi e Tommaso Trani– è riuscito a costruirsi un posizionamento distintivo sui principali motori di ricerca.

articoli correlati

MEDIA

Brown Editore (Triboo Media) al Salone del Risparmio domani

- # # #

brown

Brown Editore, società protagonista nel mondo dell’editoria online economico-finanziaria controllata da Triboo Media, parteciperà con il proprio stand dal 6 all’8 aprile al Salone del Risparmio 2016 presso la sede di Milano Congressi (MiCo). Brown Editore, con i marchi del sito Finanza.com e del mensile F Magazine, consoliderà così la propria presenza presso la più grande e famosa manifestazione milanese dedicata agli operatori del settore ed ai risparmiatori, una presenza consolidata ormai da oltre un lustro.

Come ogni anno inoltre, l’agenzia editoriale organizzerà anche una conferenza che, dinabi  6 aprile alle 11.30, vedrà alternarsi come relatori, oltre al giornalista finanziario di Brown Editore Massimiliano Volpe, figure di spicco del mondo finance tra cui Mauro Carcano (Senior Manager Practice Wealth Management & Personal Finance di Prometeia), Carla Rabitti Bedogni (Presidente Organismo di Vigilanza e tenuta dell’Albo unico dei Consulenti Finanziari OCF), Mauro Albanese (Direttore Commerciale presso Fineco Bank Spa), Gianfranco Venuti (Responsabile Private Banking e Wealth Management presso Banca Popolare di Milano) e Paolo Martini (Direttore Commerciale e Consigliere di Amministrazione presso Azimut Holding).

articoli correlati