AZIENDE

Banca Carige e IBM, al via la partnership Dock all’insegna della trasformazione digitale

- # # # #

ibm banca carige dock

Oggi, alla presenza del Sindaco di Genova Marco Bucci e del Governatore della Regione Liguria Giovanni Toti, Banca Carige e IBM hanno presentato Dock, la partnership nata con l’obiettivo di ottimizzare e innovare le procedure informatiche e la gestione delle infrastrutture tecnologiche del Gruppo Carige. Con sede a Genova, la Newco, partecipata all’81% da IBM e al 19% da Banca Carige, è operativa dall’1 giugno 2018. L’accordo, di durata decennale, rafforza e consolida la partnership tra le due aziende attraverso la realizzazione di un programma di trasformazione, che garantirà la razionalizzazione dei costi per l’Istituto ligure e sosterrà le strategie di crescita e diversificazione della Banca con soluzioni digitali avanzate e competitive.

La partnership si inserisce nel processo di riorganizzazione più generale che Banca Carige ha avviato a partire dal Piano Industriale 2017-2020. Nell’ambito del processo di razionalizzazione, che coinvolge tutti i settori del Gruppo bancario, la semplificazione dell’ambiente IT, l’ottimizzazione delle applicazioni e la maggiore flessibilità in un’ottica di trasformazione verso la banca digitale, sono la condizione necessaria per rispondere alle nuove esigenze di business. Il programma di trasformazione, in particolare, prevede l’introduzione di tecnologie innovative, metodologie bigdata, analytics e strumenti cognitivi, con l’obiettivo di migliorare la competitività commerciale della Banca.

Le attività di Dock si concentreranno su diverse aree chiave, che hanno l’obiettivo di guidare l’innovazione e la competitività della banca, impostando un percorso basato sul concetto di “miglioramento continuo” che, in una logica di evoluzione progressiva e sostenibile, permetta di affrontare un contesto in costante cambiamento.

Gli interventi previsti porteranno a:

• un’ottimizzazione dei costi, attraverso un processo di trasformazione digitale dell’infrastruttura tecnologica della Banca con l’evoluzione verso un modello “IT ibrido” e una progressiva migrazione di carichi di lavoro negli ambienti cloud;

• una trasformazione verso una “banca di nuova generazione”, agile nel rispondere al cliente, creativa e aperta a collaborazioni innovative nel settore;

• uno sviluppo e un’offerta di servizi innovativi attraverso l’automazione dei processi delle filiali, anche con l’utilizzo esteso della robotica e l’evoluzione delle competenze dei suoi operatori come consulenti finanziari;

• una costante attenzione alla continuità operativa, alla sicurezza delle operazioni e alla conformità con l’ambiente normativo.

articoli correlati

AZIENDE

Avanade: da 15 anni in Italia con una crescita media del 24% anno su anno

- # # # #

Più di 80 sedi in oltre 20 Paesi in tutto il mondo, 800 clienti a livello globale e una crescita media in Italia del 24% anno su anno: questi sono solo alcuni dei principali numeri di Avanade, leader mondiale nella fornitura di servizi digitali innovativi, soluzioni applicative e infrastrutturali per le aziende e realizzazione di interfacce con tecniche di “user-experience-based” design, che festeggia il suo 15mo anno di attività in Italia.

Nata nel 2000 come joint venture tra Accenture e Microsoft, Avanade ha saputo cogliere con successi crescenti le opportunità di mercato derivanti dalla forte richiesta di soluzioni basate sulla piattaforma Microsoft, puntando sempre sull’eccellenza delle competenze e delle tecnologie. Trasformazione digitale, migrazione delle attività sul cloud, digital workplace, big data analytics, omni-canalità e internet of things sono alcune tra le aree di intervento su cui Avanade Italy accompagna i propri clienti.

Nell’ambito della trasformazione digitale degli ambienti lavorativi, dell’evoluzione del rapporto tra i brand con la clientela e l’esperienza d’acquisto dei consumatori, Avanade Italy è stata ultimamente coinvolta, con i partner Accenture e Microsoft, in un progetto pensato per aiutare i retailer a costruire su misura i propri spazi commerciali sulla base delle esigenze dei clienti.

A Expo Milano 2015 Avanade, Accenture e Microsoft hanno dimostrato come le tecnologie innovative siano in grado di creare nuove esperienze nella vendita al dettaglio, con la costruzione di un vero e proprio Supermercato del futuro per Coop, nel quale gli oltre 1500 prodotti presenti nel supermercato potessero realmente raccontare le proprie caratteristiche e la loro storia nel modo più fluido e naturale possibile. Nello specifico Accenture, Avanade e Microsoft hanno lavorato insieme per implementare l’architettura tecnologica alla base del sistema informativo del Supermercato del futuro e per raccogliere e analizzare i dati raccolti dai 250 touch points presenti nel negozio di Coop ad Expo 2015.

“Il successo di Avanade conferma la validità dell’intuizione che ha portato 15 anni fa a creare un’azienda che combinasse l’eccellenza di Accenture nei servizi di consulenza e system integration con l’unicità e l’esperienza tecnologica di Microsoft”, ha dichiarato Fabio Benasso, Amministratore Delegato di Accenture Spa. “Nel loro cammino verso la trasformazione digitale e la ricerca di nuove opportunità di business, le aziende hanno un crescente bisogno di competenze sempre più specializzate e di soluzioni integrate e flessibili basate sulle migliori tecnologie. In questo contesto, l’alleanza si è dimostrata e continua a dimostrarsi una strategia vincente, in grado di portare innovazione continua e di anticipare le necessità dei nostri clienti”.

“Negli anni Avanade ha lavorato al fianco delle imprese italiane per permettere loro di cogliere le opportunità offerte dai trend tecnologici che si sono via via succeduti e si è distinta lo scorso luglio come Country Partner of the Year di Microsoft nell’ambito della WorldWide Partner Conference”, ha dichiarato Carlo Purassanta, Amministratore Delegato di Microsoft Italia. “In questo momento di svolta in cui il mercato ICT torna a crescere insieme alle sue componenti più innovative come il Cloud Computing e l’Internet of Things, siamo certi che Avanade continuerà a guidare l’innovazione insieme a Microsoft e ad Accenture all’interno del nostro modello di collaborazione vincente”.

“L’innovazione tecnologica continua a trasformare i modelli di business e Avanade, attraverso l’impegno delle sue persone e la partnership con Microsoft ed Accenture, continua ad affiancare i propri clienti per cogliere i frutti di queste trasformazioni. Negli ultimi 15 anni Avanade ha aiutato moltissime aziende, come ad esempio Telecom Italia, RAI e RCS, ad implementare nuove piattaforme e tecnologie per raggiungere più velocemente nuovi livelli di innovazione, mantenere un vantaggio competitivo nel mercato, ridurre i costi dell’IT, lavorare in maniera più efficiente e infine offrire esperienze più soddisfacenti alla propria clientela. Ringraziamo le aziende che ci hanno dato fiducia e ci impegniamo a continuare ad aiutarle ad ottenere i migliori risultati negli anni a venire”, ha dichiarato Mauro Meanti, Amministratore Delegato di Avanade Italy (nella foto).

articoli correlati