AZIENDE

“Vie di Dante”: nuovo marchio, brochure e portale internet

- # # # # #

Vie di Dante

A un anno dalla sua presentazione ufficiale, Vie di Dante, il prodotto turistico dedicato ai luoghi tra Toscana e Romagna che il Sommo Poeta attraversò durante il suo esilio si è dotato di un’immagine coordinata, di una brochure informativa in 4 lingue e di un portale internet con tutte le informazioni per intraprendere un viaggio a misura d’uomo tra borghi, natura e cultura.

Sempre più strumenti informativi che aiutano a pianificare la propria esperienza di soggiorno lungo i sette comuni protagonisti di questa proposta turistica (Firenze, Scarperia e San Piero, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella, Faenza e Ravenna) promossa da Apt Servizi Emilia Romagna e Toscana Promozione Turistica. Non solo, a contraddistinguere le “Vie di Dante” è da oggi anche un’immagine coordinata, con un logo che richiama nelle tonalità di colore (verde e oro) il percorso immerso nella natura dell’Appennino che caratterizza le “Vie”, nonché la regalità che contraddistingue il Sommo Poeta.

Realizzata in 4 lingue (italiano, inglese, francese e tedesco) in 2.500 copie (distribuite alle principali fiere turistiche europee, negli uffici di Informazione Turistica di Emilia Romagna e Toscana e direttamente agli operatori turistici dei territori interessati), la brochure attraverso le sue 24 pagine indirizza il turista sulle orme di Dante nel suo esilio intrapreso nel 1302 (in seguito alla condanna a morte da parte dei Guelfi Neri saliti al potere a Firenze) e terminato a Ravenna, dove ancora oggi sono custodite le sue spoglie.

“La scorsa edizione di Bit – sottolinea Liviana Zanetti, Presidente di Apt Servizi Emilia Romagna – ha tenuto a battesimo la presentazione alla stampa del Progetto “Vie di Dante”, frutto di una virtuosa sinergia tra gli enti di promozione turistica di Emilia Romagna e Toscana. Oggi torniamo alla Borsa del Turismo milanese con adeguati strumenti promozionali e un’offerta di proposte soggiorno, frutto degli incontri con gli operatori dell’ospitalità dei territori coinvolti che abbiamo tenuto nel corso dell’anno. La Romagna e la Toscana si presentano quindi sul mercato internazionale delle vacanze con una proposta competitiva all’insegna del turismo d’esperienza, con cui ci avviciniamo alle celebrazioni, nel 2021, per i 700 anni dalla scomparsa del Sommo Poeta”.

Quello suggerito dalla brochure “Vie di Dante” è un itinerario slow – in bici, a piedi o in treno lunga l’antica via ferroviaria Faenza-Firenze – visitando i luoghi dove Dante visse da esule, tra arte e cultura, artigianato, enogastronomia e natura, alla scoperta di antichi palazzi, pievi romaniche, piccoli borghi, musei e biblioteche e botteghe artigiane.

E, oltre alle tappe “obbligate” (dal Battistero fiorentino di San Giovanni, tanto caro a Dante, alla sua tomba a Ravenna), non mancano suggerimenti originali, come la visita delle 33 celebri lapidi dantesche nel Quartiere Medievale di Firenze, il trekking all’Eremo di Gamogna (nel territorio di Marradi), antico complesso monastico del 1053, la tappa nella Grotta Tanaccia, una delle più belle grotte della Vena del Gesso di Brisighella, nel ravennate, o la visita con naso all’insù di Palazzo Milzetti a Faenza, con i suoi meravigliosi soffitti affrescati secondo lo stile Neoclassico.

E, per ognuno dei 7 comuni lungo i quali si sviluppano le “Vie di Dante”, non possono mancare le indicazioni dei piatti della tradizione e dei prodotti tipici da assaporare per una completa esperienza dei luogi visitati. Una guida che non intende essere esaustiva, quanto piuttosto suggerire un percorso che può essere arricchito e completato con le informazioni dettagliate reperibili sul sito.

Qui il turista potrà anche scegliere tra le tante proposte di soggiorno offerte da una quarantina di operatori turistici, che sono stati coinvolti dal progetto e hanno aderito a un apposito disciplinare (che definisce gli standard delle strutture ricettive aderenti e dei servizi che offrono, nonché le caratteristiche tipo dei pacchetti soggiorno proposti). Si va dalla proposta di un weekend a quella di 5/7 giorni.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La campagna “Divina Toscana” torna on air dopo le polemiche della prima uscita

- # # #

Aveva fatto scalpore la Toscana “photoshoppata” nella prima versione della campagna stampa per la promozione turistica, ecco che, dopo un riesame del lavoro sviluppato dall’agenzia LS & BLU, alle luce di nuove indicazioni relative al trattamento del paesaggio come da nuova regolamentazione decisa dalla giunta regionale, si è finalmente arrivati alla creatività definitiva per la promozione turistica della Regione Toscana.

Il concept rimane inalterato: muovendosi con un parallelismo relativo al viaggio di Dante nella Divina Commedia, l’utente s’immerge fin da subito nei valori della Toscana.
Il claim “Divina Toscana” chiude tutti i soggetti sviluppati, rivolti ciascuno ad un target di riferimento specifico, al fine di rappresentare un’offerta turistica ampia ed eclettica, raccontando come l’utente possa trovare nella Regione Toscana una soluzione giusta per le proprie esigenze di viaggio.

La Toscana viene quindi raccontata come luogo dell’anima, dove ogni passione può essere assecondata e invita i turisti a riconoscersi nei valori del Tuscany Lifestyle, incoraggiando ogni singola motivazione di viaggio.
La campagna sarà declinata su materiali ATL e BTL e sarà presto on air su media nazionali e internazionali.

articoli correlati

AGENZIE

LS&Blu vince la gara per la comunicazione turistica della Toscana. 18 le agenzie in finale

- # # # #

Si è conclusa la gara pubblica per lo sviluppo della nuova campagna di comunicazione relativa all’offerta turistica della regione Toscana. Tra le 18 (sic) agenzie di pubblicità in short list che hanno lavorato alla presentazione delle proposte creative, è stata l’agenzia LS&Blu ad aggiudicarsi il progetto. L’agenzia sta sviluppando una campagna di posizionamento strategico che descrive la segmentazione e valorizza la varietà dell’offerta turistica della Regione, rivolgendosi direttamente ai diversi target di riferimento. La campagna, che prevede lo sviluppo di materiali ATL e BTL avrà un respiro nazionale ed internazionale. “È una grande soddisfazione – ha dichiarato Leonardo Stabile (nella foto) – poter lavorare su un progetto così interessante, che oltre a consentirci di sviluppare una proposta fortemente creativa ci darà l’opportunità di esprimerci in contesti internazionali. Siamo davvero orgogliosi di poter collaborare con una regione così importante e all’avanguardia dal punto di vista dell’offerta turistica come la Toscana”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Toscana Arcobaleno d’estate 2013”: un weekend di eventi promosso da La Nazione

- # # # # #

Il 24 agosto in tutta la Toscana, dalle spiagge fino al cuore delle città, dalla Versilia a Cortona, dalla Maremma a Firenze si è svolto “Toscana Arcobaleno d’estate 2013“, il maxi evento della stagione estiva, che ha concretizzato a tempo di record l’idea e l’invito lanciati sulle pagine de La Nazione dal direttore Gabriele Canè.

Il governatore della Toscana, Enrico Rossi, l’assessore regionale al Turismo, Cristina Scaletti, sono stati i primi ad aderire alla proposta insieme al Presidente della Provincia di Firenze, Andrea Barducci. La Confesercenti ha messo a disposizione la sua rete capillare sul territorio, la presidenza dell’Unione Province per la Toscana si è detta entusiasta. È arrivato anche il plauso di Confindustria.

A sostegno dell’iniziativa La Nazione ha distribuito  in omaggio ai propri lettori (su tutte le edizioni della Toscana) gli adesivi “Toscana Arcobaleno d’estate” giovedì 22 agosto e sabato 24 agosto con le bandierine “Toscana Arcobaleno d’estate”.

A sostegno delle iniziative, inoltra, sono stati utilizzati pagine pubblicitarie sui quotidiani e sui periodici del Gruppo e spot in onda su Radio Rai.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Milc lancia Milc Shake: la nuova campagna istituzionale per promuovere l’agenzia

- # # # # # # #

Milc, l’agenzia di comunicazione con sede a Siena, lancia “Milc Shake: riesci a vedere il bello della comunicazione Milc?”. La nuova campagna, che arriva dopo il successo di “Mad in Italy” e “Italia Caput Mundi”, presenta il metodo di lavoro che contraddistingue da sempre l’agenzia toscana: ogni progetto di comunicazione nasce a partire dalla mescolanza delle teste, ossia delle professionalità e delle competenze di chi lavora nell’agenzia, per arrivare a concepire idee forti ed efficaci, offline e online, sui social network e su mobile.

Milc gioca dunque con l’ironia, attraverso una serie di visual che trasformano in bizzarra realtà il concetto di Milc Shake, per illustrare un approccio diverso, che parte dalla consapevolezza che la comunicazione è bella quando riesce a essere utile. Milc Shake è un modus operandi basato sul valore della relazione e della condivisione di esperienze, per arrivare a scovare idee utili per una comunicazione d’impatto, che porti reali vantaggi al brand.

“La parola chiave – spiega Antonio Paolo, Strategic Planner di Milc – è insieme, perché è proprio da una comunicazione partecipata, basata sulla condivisione di emozioni e valori umani, sociali e culturali, che si può arrivare a una comunicazione autenticamente utile. Una comunicazione che esce dagli sterili steccati della persuasione e della manipolazione, tecniche ormai superate in un mondo sempre più connesso e consapevole, ma che sposa un ideale, per creare un movimento e favorire la percezione di un brand realmente di valore”.

Attraverso un sapiente processo di contaminazione, nato dall’incrocio e dalla connessione di esperienze, visioni, storie, competenze di persone diverse, Milc arriva a individuare le migliori idee da proporre ai propri clienti, pronte per essere declinate secondo il suo “quadrilatero della comunicazione”: advertising, web, mobile e social.

“Per far assaporare tutte le opportunità di un progetto Milc Shake – spiega Giampiero Cito, Direttore Creativo di Milc – abbiamo scelto di mescolare le nostre facce e dare vita a figure nuove, nate dall’unione dei caratteri somatici di ognuno di noi e, così come gli occhi di Simone si piazzano sul viso di Francesca, allo stesso modo l’unione delle nostre teste porta a realizzare progetti che hanno nel processo di condivisione un valore aggiunto, proprio perché raggiungono il risultato ultimo di essere idee utili per comunicare al meglio una brand idea”.

Milc ha da poco iniziato anche una campagna di ricerca di new business developer su Linkedin, allo scopo di mescolare e aggiungere nuove competenze, idee e creatività ai suoi progetti di comunicazione.

La campagna istituzionale trova spazio anche in una specifica area del sito web www.milc.it, in cui ci si può divertire a scoprire tutti i personaggi “Milc Shake” attraverso un semplice clic.

 

articoli correlati

AZIENDE

Ideali Way firma il workshop esperienziale per il leadership global team di Unilever Ice Cream

- # # # # # #

Da oltre quattro anni l’Ice Cream Global Area di Unilever si affida a Ideali Way per il supporto nell’ideazione e nella creazione dei propri workshop manageriali più importanti e strategici. Elemento indispensabile del brief: integrare emozione e coinvolgimento esperienziale all’interno della propria agenda lavorativa.

È stato questo anche il caso del workshop tenutosi qualche giorno fa tra le montagne umbre e la campagna toscana, che ha visto alternarsi working session e momenti di attività “extra” collettive.

L’appuntamento è stato diviso in due parti. La prima parte del meeting si è svolto in una tenuta umbra del Parco del Monte Subasio – Le Silve, vicino ad Assisi – alternando attività di hiking a momenti di lavoro. I meeting operativi sono stati spezzati da momenti di distensione, per esempio da cooking session guidata dagli chef della struttura ospitante, sempre con l’obiettivo di unire e coinvolgere il gruppo, arricchendo di concretezza i concetti chiave di comunicazione interna legati agli obiettivi aziendali.

Successivamente, i partecipanti si sono spostati nel Resort Spa Fonteverde, nella campagna toscana, per l’ultima parte dell’incontro, proseguendo con i workshop secondo i temi in agenda, sempre inframezzati da momenti di relax e leisure.

articoli correlati

AZIENDE

Itaca Comunicazione lancia online il diario della ventesima vendemmia del prestigioso vino Luce della Vite

- # # # #

Al primo minuto della mezzanotte di mercoledì 20 dicembre 2012 all’indirizzo lucewinetimeline.com ha preso vita un progetto molto particolare e sicuramente ambizioso ideato da Itaca Comunicazione per Luce della Vite, in occasione della ventesima vendemmia del prestigioso vino “supertuscan” tanto amato da Lamberto Frescobaldi. Si tratta di una sorta di diario che accompagnerà l’annata 2012 per tutto l’arco dei suoi canonici tre anni d’invecchiamento, dalla vendemmia sui colli di Montalcino all’apertura della prima bottiglia, nel 2015.

Il “tempo di Luce” scorrerà lungo un’ideale timeline, dove il lento ritmo della vita del vino in divenire sarà narrato dai suoi momenti salienti, attraverso parole, immagini, suoni, in parallelo al ritmo diverso della vita fuori della cantina, scandito dagli accadimenti più importanti del mondo. Gli appassionati dei grandi vini di tutto il mondo, ai quali il progetto è espressamente dedicato, potranno così seguire in tempo reale la maturazione di un protagonista, ma è probabile che anche il pubblico meno esperto subirà il fascino della dorata Timeline del sito lungo cui viaggiare nel tempo. Ma, come esigono i canoni del web 2.0, Luce Wine Timeline non brillerà soltanto nel sito: tutti i suoi contenuti, siano essi foto, video o testuali si diffonderanno anche attraverso la rete dei social network fondamentali per la completezza della strategia: Twitter, Pinterest, YouTube, Vimeo e Flickr.

“Per la riuscita di questo progetto abbiamo messo in campo tutte le nostre forze e tutta la nostra esperienza sia per quanto riguarda il mondo del vino, sia per quanto riguarda il mondo del web 2.0 – racconta Simona Pisanello, titolare di Itaca – e tutte le nostre competenze hanno concorso e concorreranno nei prossimi tre anni a sviluppare e arricchire giorno per giorno il racconto che è appena cominciato”.

articoli correlati