AGENZIE

Esemplare affida la strategia web globale a The Digital Project

- # # # # # #

Esemplare - The Digital Project

Il brand outerwear Esemplare mette a punto la nuova strategia web grazie alla collaborazione con il digital shop milanese The Digital Project.

L’agenzia avvierà una strategia multicanale che si snoderà per un anno all’insegna di iniziative speciali e campagne di “attention marketing” focalizzate su target group mirati, individuati e raggiunti attraverso messaggi personalizzati, rivolta a gruppi target specifici e incentrata sul prodotto, capsule collections e progetti di branding speciali.

Esemplare, acquisito e rilanciato dal gruppo torinese Pattern nel 2014, sta riscontrando segnali importanti di crescita. Oltre al consolidamento della propria presenza in Italia, il brand ha debuttato negli Stati Uniti e si sta espandendo sui mercati internazionali presidiando paesi come Francia, Germania, Spagna e Corea del Sud. Forti di un prodotto di qualità con tecnicità d’eccellenza, l’ulteriore spinta alla comunicazione arriva ora con la rinnovata strategia realizzata dalla nuova realtà milanese di concerto con l’azienda.

“Abbiamo affidato a The Digital Project il nuovo corso della strategia digitale di Esemplare perché abbiamo individuato nell’agenzia un partner con visione internazionale, competenza e poliedricità, in grado di interpretare i nostri punti di forza e il nostro stile al meglio, affiancandoci così nello sviluppo di progetti speciali, internazionali e non. La nuova strategia digitale rispecchia infatti i valori assoluti del brand Esemplare, come innovazione, sostenibilità e ricerca stilistica”, commenta la Responsabile Comunicazione Sara De Benedetti.

“L’eccellenza dei pezzi Esemplare è il perno della nostra attività di presentazione internazionale ed è stato il punto di partenza per disegnare l’esperienza utente e la nuova immagine online. La stessa semplicità di forme studiata per il prodotto sarà adottata anche nella nostra strategia di comunicazione al target Esemplare: diretto, concreto e focalizzato alla qualità anziché allo statement di marca”, commenta il Fondatore e Direttore di The Digital Project, Carlo Croci.

Una strategia multicanale

La strategia sarà caratterizzata da una presenza multicanale nei social media. “Nel corso dei mesi abbiamo in programma anche numerose iniziative speciali in corrispondenza delle ricorrenze più importanti del calendario, tra queste una storytelling series in grado di esaltare le feature del prodotto, con un protagonista d’eccezione che sveleremo a breve e il lancio di alcuni progetti speciali di rilievo”, continua Croci.

Anche l’investimento media digital è allo stesso modo affidato a The Digital Project. “La scelta di Esemplare è stata coraggiosa rispetto alla tendenza di molte aziende che preferiscono separare la gestione degli investimenti media dalla cura della strategia a discapito degli obiettivi di progetto. Al contrario, il brand ha creduto nell’opportunità di rendere più efficaci gli investimenti media affidandoli alla stessa mano chiamata ad ideare i progetti e le iniziative, abbiamo ideato un media mix creativo che privilegerà il contenuto visivo in grado di raccontare il prodotto e lo stile di chi indossa Esemplare. Ogni paese avrà focus di prodotto e un tono di voce specifico, per esaltare l’unicità del rapporto tra singola country e il brand. Inoltre, saranno avviate delle campagne digital media in collaborazione con i singoli retailer ufficiali”.

La crescita del gruppo

Impegni importanti che si inseriscono in un percorso di crescita avviato negli ultimi anni dal gruppo Pattern, fondato nel 2000 da Fulvio Botto e Francesco Martorella e diventato punto di riferimento internazionale nella progettazione e produzione di capi sfilata per importanti marchi internazionali del lusso. Grazie anche all’importante contributo di Esemplare, l’azienda ha chiuso il 2017 con un fatturato pari a 30,2 milioni di euro (+13% rispetto al 2016).

articoli correlati

AGENZIE

The Digital Project si aggiudica la gara per il rebranding di Fida Candies

- # # #

Fida Candies.  svela una nuova identità per un futuro più connesso e 2.0, puntando al rebranding dei suoi siti web, a una comunicazione strategica e a un business marketing sempre più digital. Dopo una consultazione che ha visto in corsa altre quattro società, The Digital Project ha conquistato la fiducia dell’azienda astigiana, firmando un accordo che dà il via a un entusiasmante percorso e a un’inedita partnership.

Nata nel 1973, Fida Candies è un’azienda leader nel settore dolciario italiano. 100% Made in Italy, fra i prodotti del brand si trovano le famose gelatine Bonelle Gelées, le iconiche caramelle Rossana, le morbide Gocce e le toffee Tenerezza. Nel suo continuo processo di rinnovamento Fida Candies ha acquisito gli storici marchi Charms, Sanagola, Gnammy e Le Irresistibili. Alta qualità, selezione delle materie prime, continua ricerca e investimento in nicchie specifiche di mercato sono alla base dell’azienda italiana per realizzare prodotti sempre unici e innovativi. Obiettivo: la piena soddisfazione del consumatore, anche del più esigente. Buone e golose, fra i vari prodotti della maison troviamo infatti anche caramelle senza glutine e 100% vegan.

Partendo da una nuova brand identity in progress, Fida Candies ha deciso di concentrare la sua attenzione verso un restyling digital, fondamentale per conquistare nuove fette del mercato e puntare sulle nuove generazioni, quelle più connesse e che rappresentano il futuro. La visione strategica di The Digital Shop e la sua professionalità multi sfaccettata hanno conquistato Fida, sicura che l’agenzia milanese saprà ideare una nuova comunicazione digital che rispecchi i valori storici dell’azienda dolciaria. “È stata una grande soddisfazione aver conquistato la fiducia di Fida Candies” conferma Carlo Croci, fondatore dell’agenzia, “tutti nel nostro team conosciamo alcuni dei marchi: chi può dire di non aver mai assaggiato una Rossana o di aver provato una gelatina Bonelle? L’assunto è di preservare l’identità dei brand e intraprendere un percorso di analisi avvincente per stabilire una comunicazione targettizzata e inedita, che esalti il gusto e la particolarità di ciascun prodotto”.

Il percorso inizia dal restyling completo dei siti web dei brand principali della casa e del website corporate. “Si tratta di una sfida importante per la nostra boutique agency: le nostre strategie digital si focalizzeranno su branded content e storytelling specifiche che sappiano conquistare le nuove generazioni Y e Z, alle quale l’azienda punta al pari del consolidamento della fascia di mercato mid e senior”, conclude Croci. “n particolare il lavoro sul portale Fida Candies sarà all’insegna del coinvolgimento con l’utente. Il nuovo fidacandies.com diventerà un hub in cui contenuti, ricette e storie di prodotto parleranno del brand ombrello Fida Candies in modo inconsueto, fresco e social media oriented”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

The Digital Project per Selectiva rilancia Pink Sugar e Aquolina, due new entry e rebranding

- # # # # # #

selectiva

 

Un cambiamento totale, un passo in avanti per consolidare e crescere nei favori della generazione Y e Z, le più digital. Così si può riassumere il cambio di passo che sarà sancito da una nuova strategia di comunicazione e marketing con focus sul digital (to stores). Una ripartenza dai nuovi siti e da una strategia social media inedita per un futuro che mira al successo. Selectiva firma per questo motivo una partnership a 360° con la boutique agency The Digital Project che, dopo una consultazione in cui ha superato altre cinque agenzie in gara, ha conquistato la fiducia dell’azienda Alessandrina.

Selectiva, azienda di proprietà dello storico e prestigioso Gruppo Paglieri, è la prima società ad aver introdotto attraverso i suoi brand il trend “gourmand” nel mercato dei prodotti per l’igiene e la cura della persona.
La linea Aquolina è nata nel 2001 e i suoi bagnoschiuma hanno conquistato il mercato grazie alle inconfondibili profumazioni ricche, fruttate e golose. Pink Sugar nasce nel 2003 e segue a ruota il successo di Aquolina: la fragranza della linea conquista per ben 8 anni giovani e non in tutto il mondo, in particolare Usa, Russia, Francia e Giappone. “Ora è il momento giusto per un lancio digital di tutte le nostre linee”, osserva Antonella Pascale Marketing Manager di Selectiva, “The Digital Project ci ha conquistati grazie alla sua visione avant-garde e alla sorprendente competenza poliedrica. Una professionalità e una capacità di ascolto perfette per interpretare al meglio i valori e lo stile dei nostri brand storici e di quelli futuri”. Sì, perché TDP si occuperà non solo del rebranding corporate di Selectiva e dei rilancio dei top brand Aquolina e Pink Sugar, ma anche del lancio due novità assolute: Macaron e Notebook. La prima proporrà fragranti bagnoschiuma ispirati ai celebri dolcetti francesi, la seconda una mini collection di profumi armoniosi e inediti, con un packaging esclusivo di chiara matrice minimal-chic.

Un focus sul digital con un ad spend importante. “Essere stati scelti da Selectiva ci riempie di orgoglio,” dice Carlo Croci, fondatore dell’agenzia milanese, “soprattutto per la decisione di affidarci l’intera strategia digital e media, in controtendenza rispetto alla scelta discutibile di altre aziende che preferiscono separare gli investimenti. Abbiamo un percorso di analisi avvincente per stabilire targetizzazione e buying personas che sarà sottoposto al mercato con i primi progetti”.

Il budget destinato all’investimento media digital sarà ingente e sarà caratterizzato da una priorità verso branded content e storytelling che inducano alla conversione in-store, anche all’insegna di una strategia sarà caratterizzata da una ‘destagionalizzazione’ della comunicazione finora molto concentrata sul periodo pre-Natale. Una sfida importante che coinvolgerà tutti i media on trend e che terrà conto del target fresco, giovane e spensierato a cui l’azienda si rivolge.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Casato Gioielli punta sul web e affida la strategia globale digital alla boutique agency milanese The Digital Project

- # # # #

Casato - TDP

Il brand del gioiello alto di gamma Casato punta forte al digital per una strategia di crescita internazionale. Il digital shop milanese The Digital Project firma il progetto integrale di lancio del nuovo sito web multilingue, una strategia digital media rivolta a gruppi target specifici e uno storytelling project con una protagonista ancora top secret.

Il digital shop milanese avvierà una strategia multicanale che si snoderà per tutto il 2018 all’insegna di iniziative speciali e campagne di “attention marketing” focalizzate su target group mirati, individuati e raggiunti con messaggi personalizzati. Il percorso strategico avrà il suo avvio con il restyling completo del nuovo sito web ufficiale, multilingue e multi-funzione.

L’eleganza è la sola bellezza che non sfiorisce mai”. Dal 2004, questo è uno dei mantra della maison romana haut de gamme che ha saputo conquistare progressivamente estimatrici in tutto il mondo, in particolare modo nel Middle East, negli Stati Uniti e in Russia. Da allora a oggi il brand ha sviluppato la presenza retail in più di 20 paesi presso i migliori gioiellieri e una comunicazione tradizionale. Ora il cambio di passo, con la rinnovata strategia realizzata dalla nuova realtà milanese che vede il digital al centro della comunicazione della casa.

“Abbiamo affidato a The Digital Project il nuovo corso della strategia digitale di Casato perché abbiamo individuato nell’agenzia un partner con visione internazionale, competenza e poliedricità sorprendenti, in grado di interpretare i nostri valori e il nostro stile al meglio, assistendoci così nell’espansione in mercati clou, quali Brasile, Stati Uniti, Giappone, Middle East e Russia”, commenta il CEO e co-fondatore di Casato Gioielli, Federico Gauttieri.

“L’eccellenza dei pezzi Casato è il perno della nostra attività di presentazione internazionale ed è stato il punto di partenza per disegnare l’esperienza utente e la nuova immagine online del sito web. Un’autentica web app che unirà funzioni b2b e b2c per creare un’esperienza utile sia alla cliente finale che al retailer. La stessa semplicità di utilizzo studiata per lo strumento sito, è adottata anche nella nostra strategia di comunicazione alla donna Casato: diretta, concreta e focalizzata, in grado di scegliere per il design del prodotto e la particolarità delle forme, una donna che sa selezionare per essere e non per apparire”, commenta il fondatore e direttore di The Digital Project (@tdpmilano) Carlo Croci.

La strategia sarà caratterizzata da una presenza multicanale nei social media e attraverso una strategia glocal. L’investimento nei formati viralizzabili e nella creazione di web series editoriali originali in grado di esaltare le feature del prodotto saranno inoltre solo due elementi della messe di contenuto premium che sarà prodotto in rete nel corso dell’anno.

“Nel corso dei mesi abbiamo in programma anche numerose iniziative speciali in corrispondenza delle ricorrenze più importanti del calendario, tra queste una storytelling series con una protagonista d’eccezione che sveleremo a breve”, continua Croci.

Anche l’investimento media digital è allo stesso modo affidato a The Digital Project. “La scelta di Casato è stata coraggiosa rispetto alla tendenza discutibile di molte aziende che preferiscono separare la gestione degli investimenti media dalla cura della strategia a discapito degli obiettivi di progetto. Al contrario, il brand ha creduto nell’opportunità di rendere più efficaci gli investimenti media affidandoli alla stessa mano chiamata ad ideare i progetti e le iniziative”.

Pur ancora undisclosed, l’investimento media globale sarà ingente e tale da supportare al meglio una strategia all’insegna dello storytelling di marca.

“Abbiamo concertato un media mix creativo che privilegerà il contenuto visivo, lo storytelling che racconti il prodotto e lo stile della donna che lo indossa. Ogni paese avrà focus di prodotto e tono di voce specifici, per esaltare l’unicità del rapporto tra singola country e il brand. Inoltre, saranno avviate delle campagne digital media in collaborazione con i singoli retailer ufficiali. Il paese pilota di questa operazione sarà il Belgio, da sempre paese vicino al gusto di Casato”, conclude Croci.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

The Digital Project firma la campagna di video marketing dedicata al Natale di Kidult 

- # # # # #

Kidult

Kidult lancia #istillbelieve, la più sorprendente campagna di video marketing personalizzato per il Natale 2017. La firma porta il nome di The Digital Project.

Fino a Natale, accedendo al sito/webapp l’utente potrà non solo scegliere il regalo perfetto all’interno delle undici categorie Kidult (da Family a Spirituality, passando per l’Animal Planet e Nature) ma sopratutto comporre la letterina da destinare al proprio Babbo Natale con il suggerimento per il regalo perfetto.

“L’idea di regalare una campagna forte, disruptive ed altamente ingaggiante è il motore principale di questo progetto. Un’inversione dei ruoli nata dalla consapevolezza che il Natale è un momento di sogno dalle sfumature personali, e come tale perfettamente coerente con il concept di Kidult, fatto di momenti e ricordi indelebili da regalare”, ha commentato il direttore di The Digital Project, Carlo Croci.

Il risultato finale? Una video lettera generata in tempo reale che presenta ambientazioni e caratteristiche differenti da persona a persona, basate sulle informazioni raccolte via sito. A seconda della voglia di passare il Natale davanti ad un camino in attesa dei giochi natalizi, o del desiderio di scoprire posti nuovi dove festeggiare, la video letterina avrà il tocco personale del mittente in piena sintonia con la magia del Natale. Al termine del video, che verrà inviato dal mittente attraverso uno dei canali a disposizione (Facebook, WhatsApp, Twitter, email), il Babbo Natale designato riceverà la localizzazione dei punti vendita Kidult più vicini dove recarsi per acquisto del regalo desiderato.

Il video, ideato e prodotto internamente dall’agenzia stessa, si avvale della piattaforma internazionale per la personalizzazione video, Idomoo.

“Abbiamo riscontrato subito come Idomoo fosse la soluzione tecnologica perfetta per poter ideare una campagna che fosse nuova e coerente con il Brand. Le categorie di Kidult nascono infatti dalla voglia di dare alle persone la possibilità di collezionare un gioiello come si colleziona un ricordo della propria vita e nulla permette di fissare meglio nella memoria un ricordo, se non la personalizzazione. La soluzione tecnologia Idomoo permette di realizzare progetti di video marketing dell’attenzione. Ossia progetti che colpiscono l’attenzione della persona perché mettono le caratte-ristiche della stessa al centro, grazie all’unione tra conoscenza dei dati CRM e idee creative efficaci”, ha concluso Croci.

Il progetto per tutto il periodo sarà sostenuto da una intensa campagna media digitale a 360 gradi, che farà leva sulla passione diffusa per il Natale e sull’universo dei sentimenti, ma anche sull’interesse dimostrato dagli utenti per la personalizzazione. Già iniziata infatti la rotazione di video preroll, social format, mobile format e display advertising.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Inter festeggia 110 anni con Filodamore. Il progetto è firmato The Digital Project

- # # # # #

Inter

Inter e il marchio di gioielli milanese Filodamore festeggiano il 110°anniversario della nascita della squadra con una collezione di gioielli ufficiale e un progetto di lancio virale realizzato dal digital shop milanese The Digital Project. Solo fino a Natale, sul sito gli utenti tifosi potranno personalizzare il gioiello Fedenerazzurra dichiarando il loro amore per il club.

I partner hanno voluto dare libero sfogo alla passione dei tifosi con un progetto che unisse le due ricorrenze, anniversario e varo della linea, in un sodalizio esclusivo: è nato così #110fedenerazzurra.

“Questo progetto è quel che si definisce un vero e proprio atto d’amore, o fede appunto, che i tifosi nerazzurri possono dedicare alla squadra personalizzando un bangle della collezione dei gioielli ufficiali. “Accedendo infatti al microsito dedicato 110fedenerazzurra.rubinia.com, ogni tifoso potrà disegnare il proprio stile nerarazzurro configurando il gioiello con icone, elementi grafici, parole, materiali. Il concept del progetto #110fedenerazzurra è quello di dare la possibilità ad ogni tifoso di possedere idealmente un pezzo di quella storia lunga 110 anni, un percorso composto di momenti indimenticabili collettivi ma, anche e soprattutto, molto personali. Ogni tifoso ha il suo momento, mitico, intenso e personale come solo il rapporto con la propria squadra del cuore può essere. Ora quel momento può finalmente essere punzonato su un gioiello Fedenerazzurra così da renderlo ancora più immortale”, ha commentato il Fondatore e Direttore di The Digital Project Carlo Croci.

I tifosi hanno tempo fino a Natale per poter vedere realizzato il sogno di possedere un gioiello Fedenerazzurra personalizzato. Il progetto sarà sostenuto da una compagna media digitale e su carta stampata.

“Il progetto godrà di una campagna promozionale multi-canale digitale che privilegerà l’ingaggio emotivo, sulla scorta del concept d’amore dietro Fedenerazzurra”, ha aggiunto lo stesso Croci. In definizione anche un investimento sui principali quotidiani sportivi e una serie di eventi retail Trunk Show in cui sarà possibile ottenere il proprio gioiello personalizzato in real time.

articoli correlati

MOBILE

Share ‘ngo rilascia la nuova app consumer multi funzione realizzata da The Digital Project

- # #

Share ‘ngo

Share’ngo, il car sharing elettrico di Milano, Roma, Firenze e Modena chiuderà il 2017 con oltre 100.000 clienti, il doppio di quelli dello scorso anno.
Forti di un crescente gradimento in tutte le città in cui opera, Share’ngo rilancia la sua sfida alla mobilità privata e inquinante (perché vinca, e definitivamente, la mobilità a zero emissioni) attraverso il rilascio della nuova app per il pubblico, interamente realizzata dalla digital boutique agency, The Digital Project.

“Questo rilascio si può definire il primo step, un punto di arrivo e ripartenza importante, che è il culmine di più di sette mesi di lavoro del team di The Digital Project capitanato dal nostro Digital Strategist, Francesco Galatro. Insieme, Francesco ed io abbiamo coordinato gli sforzi di una squadra di 13 elementi, tra analyst, ux designer, grafici, sviluppatori iOS e Android, sviluppatori backend, editor e artisti motion graphics. Un team multidisciplinare che ringraziamo, al pari di CS-Share ‘ngo per la fiducia concessaci, per aver speso il 110% delle energie nella realizzazione di un progetto così ambizioso”, ha spiegato il fondatore e direttore di The Digital Project Carlo Croci.

La nuova app, disponibile per iOS e Android, in formato multi-device per smartphone e tablet, migliora le funzioni core già inserite nella app precedente, come la prenotazione dell’auto e la geolocalizzazione, aggiungendovi un’esperienza utente più intuitiva e coinvolgente.

“Il nostro obiettivo è stata l’immediatezza d’uso, visto l’impiego quotidiano da parte di più di 60 mila utenti attivi, e allo stesso tempo l’introduzione dell’utente al nuovo ‘universo’ Share ‘ngo: un’ecosistema integrato di servizi che gradualmente, a partire da questa prima release, si innesterà in app mediante nuove macro-funzioni interattive, quali un sistema premiante e un local event hub dedicato a ciascuna città specifica”.

Supervisonata dal team marketing e IT di CS-Share ‘ngo, il cui azionista di maggioranza è il gruppo cinese Xindayang che con la sua Zidhou Electric Vehicle è leader nel gigantesco mercato dell’auto elettrica cinese, The Digital Project ha organizzato il lavoro in tempi stretti in rapporto alla mole.

“il progetto è partito nel febbraio di quest’anno con un’estesa analisi della competizione diretta e allargata e uno studio dei trend più evoluti in ambito smart-mobility e green economy. Abbiamo poi proseguito con la stesura del progetto e la prototipazione della parte design funzionale, particolarmente avvicente vista la natura del servizio e la delicatezza delle integrazioni con il framework strutturale dell’azienda; infine, abbiamo costruito un minimum viable product, testato con un’utenza selezionata, che ci ha permesso di giungere alla versione odierna. Quando progettiamo, teniamo normalmente conto delle specificità del contesto dell’azienda. In questo caso, abbiamo dovuto prestare doppia attenzione dal momento che il servizio in mobilità e l’integrazione dei servizi di geolocalizzazione sono aspetti cruciali per il gradimento dell’utente”, ha aggiunto Croci.

A seguire, è prevista anche una serie di interventi che incrementeranno le feature della app seguendo un preciso calendario di iniziative speciali che l’azienda ha programmato di tra la fine del 2017 e il corso del 2018.
Pur ancora undisclosed, al via anche l’investimento media per supportare al meglio una strategia all’insegna dello storytelling del brand che si prefigge di condurre ‘la rivoluzione elettrica silenziosa’ a suon di ‘scarichi’ sì, ma della app.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Nuu Mobile sbarca in Italia e affida il progetto di lancio a The Digital Project

- # # # #

Nuu Mobile

Nuu Mobile giunge in Italia per non lasciasi sfuggire il Natale dell’elettronica e una strategia di crescita, basata sul digitale, affidata alla digital boutique agency, The Digital Project. Il digital shop milanese avvierà una strategia multicanale che si snoderà per tutto il 2018 all’insegna di iniziative speciali e campagne di ‘attention marketing’ focalizzate su target group mirati, individuati e raggiunti con messaggi personalizzati.

Nuu Mobile con quartier generali ad Hong Kong e USA, dal 2010, ha deciso di inserirsi nello scacchiere della produzione al consumatore di smartphone con un brand proprio e da oggi sbarca anche nel nostro paese con tutte le intenzioni di rimanervi a lungo.

“Da almeno 30 anni i nostri progettisti e sviluppatori creano tecnologie che rendono la vita più divertente e un po’ più facile. Ma verso il 2010 abbiamo compreso che con il passare del tempo i telefoni cellulari non seguivano le normali tendenze della tecnologia e non diventavano economicamente più accessibili. Anzi, aumentavano rapidamente di prezzo a fronte di innovazioni che venivano usate solo raramente da un ristretto numero di persone. Abbiamo pensato che così non era giusto e ci siamo impegnati per cambiare le cose”, ha commentato infatti Gerrard Porter, Head of Marketing di Nuu Mobile UK, filiale del gruppo in controllo delle operazioni europee.

Da allora ad oggi il brand ha sviluppato la presenza in più di 20 paesi. Oggi anche in Italia, con una strategia distributiva che nella prima fase manterrà in equilibrio l’inserimento in negozi specializzati e le vendite online di una line up composta 5 modelli dall’unico denominatore: affordable quality. Entry Price €80 fino ai quasi €190 dei modelli di punta.

“La caratteristica del marchio, il rapporto qualità prezzo, è il perno della nostra attività di presentazione in Italia. Miriamo ai differenti target group attraibili da device di ottima qualità, affidabili e dal costo ragionevole. La stessa semplicità di utilizzo studiata per gli strumenti, è adottata anche nella nostra strategia di comunicazione: diretta, concreta e focalizzata sui contenuti rilevanti per l’utente”, commenta il fondatore e direttore di The Digital Project (@tdpmilano) Carlo Croci, l’agenzia digital native di Milano a cui è stata affidata la cura dell’intero lancio in Italia.

La strategia sarà caratterizzata da una massiccia presenza nei social media, attraverso una strategia locale multicanale in cui cui l’investimento nei formati viralizzabili e nella creazione di video rubriche originali in grado di esaltare le feature del prodotto, sarà solo uno degli ingredienti della valanga di contenuto premium che sarà iniettato in rete nel corso dell’operazione. “Nel corso dei mesi abbiamo in programma anche numerose iniziative speciali in corrispondenza delle ricorrenze più importanti del calendario”, continua Croci.

Anche l’investimento media digital è allo stesso modo affidato a The Digital Project. “La scelta di Nuu Mobile è stata coraggiosa rispetto alla tendenza spesso incomprensibile di molte aziende che preferiscono separare la gestione degli investimenti media dalla cura della strategia a discapito degli obiettivi di progetto. Al contrario, il brand ha creduto nell’opportunità di rendere più efficace gli investimenti media affidandoli alla stessa mano chiamata a ideare i progetti e le iniziative”.

Pur ancora undisclosed, l’investimento media è di consistenza tale da supportare al meglio una strategia all’insegna dello storytelling di marca. “Abbiamo concertato un media mix creativo che privilegerà il contenuto visivo, lo storytelling che racconti il prodotto e cosa c’è dietro anziché una battaglia del prezzo da discount combattuta a botte di Adwords search. Quando progettiamo smartphone seguiamo una semplice filosofia: creare dispositivi portatili con specifiche soddisfacenti assicurandoci che il prodotto finale abbia un prezzo contenuto. Per ottenere questo risultato ci concentriamo sulle parti essenziali del telefono e facciamo in modo che funzionino in perfetta sinergia. Lo stesso siamo fiduciosi che accada da questa collaborazione in Italia”, ha aggiunto Porter.

I telefoni Nuu Mobile non richiedono marchingegni particolari e non contengono inutili app preinstallate che riducono le prestazioni e occupano spazio di archiviazione. La mentalità all’insegna della libertà caratterizza l’intero processo, dall’estetica del design alla facilità di fabbricazione.

articoli correlati