AZIENDE

La tecnologia al servizio della comunità: nasce Famezero, app per donare cibo ai bisognosi

- # # # # #

Passmakers, brand della software-house Velamic, mette la propria tecnologia a servizio della comunità sviluppando Famezero, un’app compatibile con sistemi operativi iOS e in seguito Android, nata per ridurre lo spreco di cibo e aiutare le persone più bisognose.
Specializzata nella creazione di strumenti di marketing basati su sistemi di comunicazione via mobile, Passmakers ha intrapreso una collaborazione con Monsignor Francisco Frojan della Segreteria di Stato della Santa Sede e con l’ambasciata del Belize in Italia, creando un’applicazione tecnologicamente avanzata che permette di sfruttare i dispositivi mobili per migliorare la gestione degli sprechi alimentari sul territorio.  L’idea è semplice: dare a tutti la possibilità di condividere il surplus di cibo con i più bisognosi, tutti i giorni e senza doversi recare presso i centri di raccolta. Per realizzarla, uno strumento entrato ormai nella quotidianità di ogni utente: un’applicazione per smartphone, dall’evocativo nome Famezero.
L’applicazione verrà lanciata l’8 dicembre a Roma, nel giorno in cui si ricorda l’Immacolata Concezione.
Scopo dell’app è mettere in contatto i singoli cittadini e le aziende (donatori) con incaricati (angeli) che si occuperanno di raccogliere il cibo messo a disposizione e portarlo ai centri di raccolta (mense o associazioni di volontariato). Scaricando l’app sul proprio dispositivo e registrandosi anche tramite i propri profili social, sarà quindi possibile visualizzare i centri di raccolta sulla mappa interattiva e inviare segnalazioni in tempo reale.  L’angelo più vicino riceverà tale comunicazione e procederà al ritiro del cibo.
La vera innovazione, che sarà possibile grazie agli avanzati sistemi creati da Passmakers che sfruttano la geolocalizzazione, il cibo verrà tracciato in modo che il donatore possa sapere se e quando la donazione sarà andata a buon fine, in real time. La tecnologia di Passmakers consentirà inoltre la totale trasparenza, certificando tramite un voucher digitale il ruolo e l’identità di ciascun angelo e donatore, garantendo (se richiesto) l’anonimato dei donatori e classificando i soggetti coinvolti in un sistema di ranking: laddove angeli o donatori non si dimostrino all’altezza del ruolo, verranno infatti segnalati con un punteggio negativo e bloccati dal sistema.
Sviluppata all’insegna della semplicità di utilizzo, l’app Famezero intende mettere tutti in contatto in tempo reale tramite un sistema di notifiche push che vanno incontro alle esigenze di utenti sempre in movimento.
“Nell’era digitale in cui smartphone e tablet sono diventati il principale mezzo di comunicazione e informazione, abbiamo ritenuto importante sfruttare le tecnologie all’avanguardia di cui disponiamo per sensibilizzare le persone su un tema come la fame, che spesso coinvolge da vicino anche chi vive nella moderna società occidentale”, spiega Gianluca Orsini, Responsabile Settore Tecnico e Socio di Passmakers. “L’app Famezero consente, in 3 semplici click, di entrare in contatto e contribuire attivamente alla community della solidarietà con uno strumento intuitivo e alla portata di tutti. Siamo fiduciosi che questo progetto possa dare risultati molto positivi, rappresentando un’importante svolta nel modo di approcciare le necessità dei più bisognosi”, conclude Orsini.

articoli correlati

AZIENDE

Microsoft partner tecnologico del Real Madrid, nuove esperienze digitali per soci e tifosi

- # # # # #

Real Madrid C.F. e Microsoft hanno siglato un accordo storico che punta ad accelerare la trasformazione digitale del club attraverso la tecnologia. Questa alleanza – attraverso cui Microsoft diventerà il partner tecnologico strategico del Real Madrid – rivoluzionerà l’esperienza di soci e tifosi del club grazie all’offerta di servizi digitali accessibili ovunque, in qualsiasi momento e su più dispositivi, come PC, tablet, smartphone e wearable.
L’accordo include diverse iniziative e sviluppi tecnologici che verranno svelati nei prossimi mesi. Questi progressi aiuteranno il Real Madrid a diventare il club calcistico in grado di offrire un’esperienza online completa e ottimizzata ai propri tifosi, aprendo la strada alla trasformazione digitale del mondo dello sport.
Florentino Pérez, Presidente del Real Madrid C.F., e Orlando Ayala, Corporate Vice President e Chairman, Emerging Markets di Microsoft, hanno annunciato questa partnership strategica nel corso di un evento che si è tenuto presso lo stadio Santiago Bernabéu e al quale Satya Nadella, CEO di Microsoft, ha partecipato con un video messaggio. L’annuncio è stato trasmesso in diretta streaming online per permettere ai tifosi del Real Madrid di tutto il mondo di assistere a questa tappa  fondamentale della storia di entrambe le società.
Satya Nadella ha sottolineato che “Microsoft è impegnata a garantire che tutti nel mondo possano godere appieno di ogni momento della propria vita. Possono accadere cose straordinarie se si forniscono alle persone gli strumenti giusti quando ne hanno bisogno per interagire, creare o condividere tutto ciò che possono immaginare. Siamo lieti di offrire tali strumenti a milioni di tifosi del Real Madrid nel mondo, aiutandoli a rendere la loro passione per il calcio ancora più entusiasmante”.
Orlando Ayala si è soffermato sul significato dell’accordo per i sostenitori del club: “Oggi inizia un lungo viaggio che Real Madrid e Microsoft faranno insieme per arrivare alla piena rivoluzione digitale del club. Questa nuova era si traduce in un’esperienza personalizzata senza precedenti, che consentirà a milioni di tifosi in ogni angolo del pianeta di vivere la loro passione per il Real Madrid sempre, ovunque e su qualsiasi dispositivo.”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Red Cell firma la nuova campagna istituzionale di Unieuro: “Noi ci siamo…”

- # # # # # # # #

Giunta a compimento la massiccia attività di rebranding di Unieuro che ha ridisegnato oltre 400 punti vendita in tutta Italia e su tutti i canali digitali, il gruppo SGM Distribuzione è on air dal 7 al 18 ottobre con una grande campagna pubblicitaria istituzionale su tutti i principali mezzi di comunicazione, online e offline.

La campagna è curata da Red Cell, l’agenzia guidata da Alberto De Martini con la direzione creativa di Gianluca Nappi. La casa di produzione è Terminal Production, sotto la guida dell’Executive Producer Luca Callori di Vignale; la post produzione è affidata a EDI Effetti Digitali Italiani. La pianificazione media offline è curata da Media Italia, quella Digital da E3.

Quattro i soggetti teaser da 10” che anticipano il film da 30” che completerà il messaggio “core” dell’insegna. Messaggio che vuole dare un ruolo attivo a Unieuro, un ruolo che facilita la relazione fra le persone e la tecnologia e che fa leva sulle emozioni, sulla passione e sulla vicinanza al cliente grazie a un approccio multicanale, che integra la più capillare rete di punti vendita in Italia e tutti i punti di contatto digitali, dal sito di ecommerce responsive, alle app mobile, ai profili social.

Il film parla attraverso le espressioni delle persone, gente comune, in un contesto di case e luoghi normali ma tutto trattato con grande cura ed eleganza, dove l’eleganza è quella del realismo cinematografico. Il film vive scene rubate dalla realtà, racconta gli oggetti tecnologici di oggi nei desideri e nelle situazioni di tutti i giorni che ci hanno toccato e in cui tutti ci riconosciamo… desideri, situazioni ed emozioni positive di una tecnologia che aiuta e che migliora la vita.

La regia è stata affidata a Luca Lucini, professionista d’eccezione con esperienze che spaziano dalla televisione in ambito nazionale e internazionale, ai video musicali e pubblicitari, fino al cinema (“Tre metri sopra il cielo”, “Oggi sposi” e “La donna della mia vita”).

La campagna di comunicazione, senza precedenti nel settore retail elettronica di consumo, on air fino a sabato 18 ottobre, è stata pianificata in modalità integrata su tutti i principali media: dalle TV (Terrestre e satellitare) ai social, come facebook e twitter, dalla radio ai più importanti portali e siti web che lavoreranno in sinergia per consolidare il nuovo posizionamento del brand Unieuro sul consumatore italiano.

articoli correlati

NUMBER

Italiani i più tecnologici d’Europa: i dati dello studio Samsung Technomic Index

- # # # # #

Gli italiani i più tecnologici d’Europa: questo quanto emerso dallo studio Samsung Technomic Index, che offre una panoramica sugli stili di vita delle persone in rapporto alla tecnologia.
Lo studio evidenzia che le persone in Italia sono disposte a pagare più di qualsiasi altro cittadino europeo per avere nuovi dispositivi tecnologici. In tre mesi, infatti, la spesa media degli italiani in prodotti hi-tech è stata nettamente superiore a quella europea, con circa 559 euro destinati all’acquisto di nuovi dispositivi contro i 360 euro degli spagnoli, i 323 euro dei tedeschi, i 274 degli inglesi e i 223 euro dei francesi.
In questo contesto, emerge che in Italia – dove si possiedono in media 16 dispositivi per nucleo famigliare, in linea con i 18 del resto d’Europa – le persone trascorrono ogni giorno quasi un terzo del proprio tempo (7,8 ore) utilizzando smartphone, TV, apparecchi elettrodomestici e altri device. La TV si conferma la regina della casa nella vita di ogni giorno con l’80% delle persone in Italia che non può fare a meno di accendere la televisione per sintonizzarsi sul proprio canale preferito, mentre vengono utilizzate almeno una volta alla settimana le tecnologie per il lavaggio (76%) e gli elettrodomestici per cucinare (81%), un dato che conferma la disponibilità degli italiani a dedicarsi alle faccende domestiche nel tempo libero.
Quasi il 50% degli italiani, inoltre, possiede un tablet tra le pareti domestiche a conferma del crescente ruolo di questo dispositivo nella vita delle persone, un trend in linea con il resto d’Europa dove si registra una media del 53% di possessori. E nonostante gli smartphone consentano oggi di scattare immagini di alta qualità in qualunque momento e luogo, più di un terzo degli italiani – il 35% contro il 26% in Europa – preferisce affidarsi a fotocamere vere e proprie per immortalare i momenti più belli almeno una volta a settimana.
Tra tutti i prodotti tecnologici, il tablet emerge come un “MUST HAVE” da regalare alle persone speciali, superiore a qualsiasi altra tecnologia (16%), mentre dallo smartphone le persone vogliono performance sempre più alte e per questo sono disposte a comprarne uno nuovo pur di poter usare le ultime funzioni (26%) o fare tutte le attività in modo veloce e efficiente (32%). Oggi inoltre siamo sempre in continuo movimento motivo per il quale buona parte degli italiani ha scelto recentemente nuovi tablet (19%) o fotocamere (15%) perché più piccoli e leggeri. Le tecnologie più acquistate in Italia nei prossimi tre mesi saranno gli smartphone (16%), seguiti da tablet (13%), TV (11%) ed elettrodomestici per il lavaggio (9%), dati superiori a quanto registrato mediamente in Europa sulle stesse categorie di prodotti (13%, 9%, 8% e 6%).
In Italia smartphone, tablet e PC vengono usati soprattutto per navigare in Internet (91%), ma anche per fruire di applicazioni (79%), scattare immagini (79%), acquistare prodotti o servizi (70%), scaricare o fruire in streaming di contenuti musicali o video (58%). Inoltre, sempre più italiani controllano lo status del proprio conto in banca ed effettuano pagamenti dal proprio dispositivo – sia esso un tablet, telefonino o un PC (70% e 68%) – mentre si registra un utilizzo elevato dei social network (71%) e dei servizi di instant messaging (72%) da tutti questi tre dispositivi.
Tuttavia, la tecnologia non solo è vicina alle persone in tutti i momenti e utilizzata sempre più, ma ha anche un grande impatto sulle relazioni sociali, permettendo di non perdere mai il contatto con i propri famigliari (80%) indipendente dal luogo in cui si vive e di alimentare amicizie e relazioni con i parenti (70%) grazie all’instant messaging, che consente di parlarsi e vedersi in tempo reale, tendenza in linea con la media europea.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Nasce Appymeteo, l’applicazione che misura la felicità degli italiani

- # # # # #

Misurare la felicità in Italia? Impresa sicuramente difficile, di difficile realizzazione. Tuttavia c’è chi, grazie alle nuove tecnologie, vuole provare a capire quale sia il grado di benessere psicologico dello stivale: a questo scopo nasce infatti “Appymeteo”, la nuova app per smartphone nata da un progetto di Luciano Canova e Andrea Biancini, rispettivamente docente di economia e ricercatore informatico, in collaborazione con Ecomunicare, società specializzata in consulenza e servizi di comunicazione.
Appymeteo è stata sviluppata con finalità scientifiche per raccogliere informazioni utili alla ricerca sul livello di benessere e felicità che si attribuisce ogni singola persona, una dimensione sempre più rilevante della qualità della vita. Il progetto permetterà di realizzare una mappatura del livello di felicità degli italiani: i dati raccolti quotidianamente daranno forma ad istantanee giornaliere sugli stati di felicità degli italiani, permettendo anche classificazioni per regione e provincia: si potrà quindi scoprire dove risiedono gli italiani più felici – o più tristi – e cosa influenza, in positivo o negativo, questo sentimento. La app può contare su un approccio experience sampling method che permette la raccolta di informazioni real-time. Informazioni che confluiscono in un database in continua crescita e che saranno utilizzate successivamente per l’analisi statistica: Appymeteo infatti in momenti distinti della giornata impulsi random contenenti, tra le altre, una domanda diretta sulla propria percezione di felicità (“Quanto sei felice da 1 a 10?”) che servono per costruire storico e previsioni.
La valenza scientifica del progetto è data anche dal fatto che sarà quindi possibile monitorare come si evolve il livello di felicità degli italiani e come si sposta lungo la penisola: ogni utente inoltre, grazie allo storico che si creerà con l’utilizzo, riceverà previsioni “meteo” sempre più precise sul proprio livello di felicità. “Secondo una recente indagine Ipsos il 63% degli italiani consulta almeno una volta al giorno le previsioni del tempo: quanti lo farebbero per scoprire quanto potrebbero essere felici nelle prossime 24-48 ore? È stata questa una delle leve alla base del progetto Appymeteo” afferma Lucio Chiappa, amministratore delegato di Ecomunicare. Che aggiunge: “Monitorare in tempo reale la felicità dei consumatori è un’importante sfida per chi si occupa di brand-experience: la relazione tra felicità e marca è una delle chiavi per costruire un rapporto saldo con il consumatore”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

McCann Worldgroup Milano lancia i software gestionali di TeamSystem

- # # # #

TeamSystem torna on air con una campagna pubblicitaria integrata finalizzata ad accrescere la brand awareness di una realtà che in oltre trent’anni di attività è diventata sinonimo di efficienza nella gestione automatizzata dei processi. La campagna ATL e digital, curata da McCann Worldgroup Milano, aspira a diffondere la semplicità e l’alto grado di adattabilità dei software gestionali, da sempre ritenuti dagli addetti ai lavori delle tecnologie statiche e di difficile applicazione.

Il progetto creativo parte e ruota tutto attorno al concetto di “adaptive simplicity”: un mondo di soluzioni tecnologiche semplici da utilizzare e integrare all’interno di diverse realtà imprenditoriali; che si tratti di grandi aziende o singoli professionisti le parole d’ordine sono intuitività e capacità di evolvere in base alle richieste dei singoli clienti. La campagna creativa parte da un negative approach e ripercorre gli incubi vissuti dai clienti dei software gestionali tradizionali, spesso paralizzati dalla loro complessità di utilizzo. I cinque soggetti previsti descrivono le difficoltà nel reperire un’adeguata assistenza tecnica, di poter usufruire delle soluzioni in mobilità, della limitata adattabilità alle nuove esigenze produttive e di mercato, e della loro difficoltà d’uso.

La campagna uscirà a mezzo stampa, affissione, radio e digital (display e domination). Il progetto è stato sviluppato da Stefano Cairati (creative director e art director), Jan Mattassi (senior copywriter) e coordinato da Antonio Ciarletta (account supervisor). Gli scatti sono opera di Lorenzo Vitturi.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

A San Valentino regala la Luna. Quella vera!

- # # # # # #

Questa è l’occasione per scegliere un dono originale e romantico per la persona amata e nel contempo (comunque la si pensi sulla “commercializzazione” della ricorrenza degli innamorati) contribuire a sostenere la campagna di raccolta fondi del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia (MUST) finalizzata a esporre l’unico frammento di roccia lunare in Italia. In occasione di San Valentino, attraverso la donazione, si può infatti far scrivere il nome della persona amata nella nuova esposizione del Museo dedicata allo Spazio, (che verrò realizzata nel corso di quest’anno) accanto al prezioso frammento: una dichiarazione d’amore indimenticabile .

L’iniziativa si inserisce nel più ampio progetto di raccolta fondi che il Museo ha lanciato per finanziare l’esposizione di uno dei suoi oggetti più preziosi: il frammento di Luna portato sulla Terra dagli astronauti dell’Apollo 17, l’ultima missione dell’Uomo sul nostro satellite (dicembre 1972). Frammento offerto dal  presidente Richard Nixon, come segno di fratellanza e collaborazione da parte degli Stati Uniti, al Governo Italiano, che poi lo donò al Museo. Con la campagna di crowdfunding “Conquistiamoci la Luna”, infatti, si mira a coinvolgere da protagonisti individui e gruppi nel raggiugimento di un obiettivo concreto. Piattaforma d’elezione per l’engagement è il web , e per il suo fund raising il MUST si è affidato a Retedeldono che sostiene la campagna mettendo a disposizione lo strumento per raccogliere donazioni online.  La raccolta fondi prevede 3 diverse fasce di donazione giocando sulla metafora della taglia che ognuno può indossare e i relativi benefit: small (da 10 a 50 euro), medium (da 50 a 300 euro) o large (oltre i 300 euro). È possibile inoltre diventare sostenitore della campagna, registrandosi come Personal Fundraiser su www.retedeldono.it/fundraiser/register, o aprendo una pagina personale di raccolta fondi, invitando amici e conoscenti a donare via email, Facebook e Twitter o o anche entrando a far parte del Running Team Spaziale del Museo per correre insieme “alla conquista della Luna”, durante la Milano Marathon del 6 aprile 2014; per iscrizioni maratona@museoscienza.it.

articoli correlati

MOBILE

Nasce Explora Museum, l’applicazione museale dedicata al MUSE di Trento

- # # # # # #

È all’insegna della scienza e della didattica la nuova applicazione sviluppata da GRAFFITI dal nome Explora Museum, la app che dal 27 luglio ha iniziato a regalare ai visitatori del MUSE di Trento esperienze di visite museali sempre più tecnologiche.

 

All’ingresso del Museo delle Scienze di Trento il visitatore infatti riceve un iPad mini con la guida multimediale, concepita per valorizzare al meglio i contenuti e l’archivio documentale del museo. Da quel momento inizia un viaggio negli spazi espositivi disegnati da Renzo Piano, usando la app per approfondire la comprensione delle opere attraverso visualizzazioni a 360 gradi e contributi video con gli studiosi del MUSE. Gallerie fotografiche ad altissima risoluzione, video di approfondimento e mappe interattive: grazie a un’interfaccia semplice e intuitiva, l’applicazione è facilissima da usare anche per l’utente meno esperto. La app è la naturale evoluzione della filosofia che caratterizza il patrimonio genetico del MUSE: un museo contemporaneo rivolto al futuro, dove si coltivano la curiosità scientifica e il piacere della conoscenza.
La nuova app di GRAFFITI risponde proprio a questo obiettivo: offrire al visitatore l’occasione per mettersi in gioco e immergersi in una dimensione a metà strada tra l’insegnamento e l’intrattenimento, secondo un approccio ludico-esperienziale. Una delle sfide più ambiziose di EXplora MUseum riguarda la capacità di parlare a visitatori diversi per età, livello di istruzione e interessi. Al MUSE sono attese le scolaresche, i genitori con i propri figli e i nonni con i nipoti; ma anche studiosi, ricercatori e studenti universitari. Nel realizzare la app, quindi, si è fatto in modo di offrire a ognuno la maniera ideale per relazionarsi con la scienza sulla base del proprio profilo.
Oltre alla varietà di pubblico, al MUSE c’è anche un’ampia varietà di argomenti: dall’origine della vita sulla Terra alla preistoria alpina, passando per l’estinzione dei dinosauri; esattamente come lo spazio espositivo reale, anche la app propone itinerari tematici diversi, ognuno caratterizzato da esperienze di fruizione coerenti alla tipologia di contenuto. In corrispondenza di un determinato punto del museo, il visitatore arricchisce l’esplorazione visualizzando sul dispositivo una serie di elementi contestuali, funzionali alla comprensione dell’opera esposta.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Da Expert esplode la voglia di viaggiare con l’esclusivo Explorer Tablet

- # # # # # #

Al via fino a sabato 29 giugno la nuova promozione Expert In regalo Explorer Tablet 7″ che accontenta gli appassionati di viaggi e tecnologia. Quest’anno infatti, solo nei negozi Expert, viaggio fa rima con vantaggio perché sarà incredibilmente semplice avere in regalo un tablet da 7” unico e straordinario. A fronte di una spesa minima di 250 euro sull’offerta presente in negozio – che comprende prodotti delle migliori marche selezionate da Expert delle categorie cuffie AV, accessori per telefonia, smartphone, tablet, PC e informatica, apparecchi per il networking, cartucce per stampanti, stampanti, multifunzione e scanner, hard disk e supporti di memoria usb, sd e micro sd e software – i clienti riceveranno in regalo “Explorer tablet”: una confezione esclusiva del valore di 199 euro, contenente il Samsung Galaxy Tab2 WiFi 7” P3110 e una straordinaria dotazione di contenuti di grande utilità e valore che, una volta scaricati e installati, saranno sempre disponibili, anche senza connessione.

La campagna è supportata da una significativa pianificazione sulle principali reti televisive ed emittenti radiofoniche nazionali, sui maggiori portali web e da una campagna search su Google.

Credits
Agenzia creativa: Neri Wolff
Casa di produzione per campagna tv e web: DIAVIVA
Pianificazione curata internamente

articoli correlati

AZIENDE

Ketchum supporta il progetto “The Million Pound Startup”

- # # # # # # #

E’ stata lanciata dal Digital Shoreditch Festival 2013 di Londra la gara globale “The Million Pound Startup” per portare la più promettente start up di tecnologia nella capitale inglese; l’impresa vincitrice riceverà oltre un milione e centomila euro (un milione di sterline) e un supporto dedicato da parte dei partner dell’iniziativa per aiutare la start up nell’impostazione dell’attività a Londra. La competizione è sostenuta da numerose aziende internazionali e organizzazioni, tra cui il sindaco di Londra, The City Investment Organisation Tech (TCIO), Taylor Wessing, Seedrs, City University di Londra, London & Partners, London First, KPMG e Ketchum.

The Million Pound Startup si propone di posizionare Londra a livello mondiale come area privilegiata per la creazione di imprese digitali e tecnologiche. L’inizio ufficiale della competizione globale è andato in diretta su www.millionpoundstartup.com. Per partecipare è necessario essere un’azienda giovane –  meno di dieci anni – dinamica, ad alto tasso di sviluppo, con un fatturato annuo inferiore al milione di euro l’anno, e che  dovrà dimostrare di avere la capacità di utilizzare il fondo in dotazione per costruire una società con sede a Londra. Il fondo è stato costituito con il concorso di “angel funding”, capitali istituzionali ed “equity crowdfunding”. Le iscrizioni sono aperte fino al 29 agosto 2013 mentre le valutazioni si chiuderanno nel dicembre 2013.

Boris Johnson, Sindaco di Londra, ha dichiarato: “Londra è luogo eccezionale per la le start up tecnologiche e questa competizione rappresenta un approccio innovativo che ci auguriamo possa far emergere ancora di più il talento imprenditoriale per il quale questa città è rinomata”.

Kam Stella, Fondatore di Digital Shoreditch, ha commentato: “L’area tecnologica e digitale della zona est di Londra attorno Shoreditch è un posto incredibile per start up ad alto potenziale di crescita grazie alle straordinarie reti di sostegno e agli imprenditori che le implementano. Stiamo lanciando una delle più grandi competizioni mondiali nella storia per attirare a Londra potenziali imprese a forte crescita da tutto il mondo”.

David Gallagher, CEO di Ketchum Europa, commenta: “Ketchum collabora con molti dei più grandi brand del mondo nell’ambito della tecnologia ed è ora fortemente impegnata ad aiutare ad accrescere la tecnologia e l’impronta digitale di Londra attraverso il supporto alla visibilità delle nuove start-up tecnologiche”.

Andrea Cornelli, CEO Ketchum Italia (nella foto), conclude: “Ci auguriamo che la straordinaria opportunità offerta da questa competizione globale, in sintonia con gli sforzi che le nostre istituzioni stanno già implementando da tempo,  venga colta anche dalle più fresche e innovative realtà imprenditoriali del nostro Paese che vogliono affacciarsi sulla scena internazionale; esportare a Londra la creatività italiana rappresenta un ottimo modo per affermare con forza l’eccellenza in ambito IT e digital delle nostre risorse in tutto il mondo”.

articoli correlati

MOBILE

Lumata presenta i nuovi canali verticali di Mobile Display Advertising

- # # # # # # #

Lumata amplia la propria offerta mobile display grazie alla creazione di 4 nuovi canali verticali, pensati per realizzare campagne mirate su target specifici. Si tratta di un canale Mobile Femminile (10 Mio imp/mese) nato dall’aggregazione di diversi editori incentrati su cucina, fashion e Lifestyle, tra cui GlamLife, Piccole Ricette già conosciuto per essere stato citato durante un Apple Key Note oltre che segnalato da diversi quotidiani italiani e Mr Spaghetti applicazione preinstallata su tutti i samsung Android di ultima generazione.

Oltre al canale feminile, Lumata ha deciso di mettere a disposizione dei propri clienti altri tre canali verticali: Sport, Tecnologia e Giovani.  Grazie all’aggregazione di editori come Calciomercato, Sport Republic, Gianluca di Marzio, My Madrid andFCB World FC Barcelona (le due applicazioni ufficiali dei grandi club spagnoli), Lumata mette a disposizione dei propri clienti un bacino superiore ai 35 Mio imp/mese focalizzato sui tifosi sportivi. Shazam, Yuilop e una serie di gaming application costituiscono il canale dedicato ai giovani che sono il target più evoluto e particolarmente incentrato su Musica, Giochi e Social Network. Completa l’offerta tematica un canale dedicato alla Tecnologia e al target più geek con applicazioni come App Maker e App Geek dell’editore Mobiles Republic.

“Con questi nuovi canali abbiamo ulteriormente rafforzato l’offerta display di Lumata, già composta dal Network Display Premium e Performance”, sottolinea Filippo Arroni, Head of Advertising di Lumata. “Le app costituiscono la nuova frontiera del mobile marketing e Lumata ancora una volta si pone come leader dei processi di innovazione del mercato. Nel 2013, da poco cominciato, Lumata ha già lanciato con estremo successo la raccolta pubblicitaria per l’incontrastato fenomeno degli Application Store Ruzzle e il navigatore sociale Waze e ora aggiunge i canali tematici alla propria offerta commerciale di Mobile Display Advertising”.

articoli correlati