AZIENDE

Kantar TNS lancia la Business Unit TEB – Technology Empowered Business

- # # # # #

Il digitale e la connettività  hanno stimolato nuovi modelli di business, nuove modalità nella relazione Brand-Consumer, distillando modelli più “liquidi”, che richiedono un approccio pesantemente orientato al ciiente, che esca dalla tipica razionalità organizzativa per “silos” per abbracciare framework operativi più snelli e flessibili, caratterizzati da competenze attente alle dinamiche del digitale e  all’impatto che queste hanno sulla vita quotidiana.
In quest’ottica nel mese di gennaio è nata, all’interno di Kantar TNS la nuova Unit di ricerca, denominata TEB – Technology Empowered Business.
Tutto parte da una considerazione semplice e potente: diversi settori e categorie di prodotto stanno inevitabilmente convergendo tra loro, nelle modalità e nell’esperienza  d’uso, nei modelli di servizio, nella fusione tra contenuto e supporto che lo veicola  e anche nelle aspettative nei confronti dei brand! Settori e player che ieri appartenevano a mondi distanti, si trovano ora in competizione diretta o a far parte della stessa catena del valore.
In altri termini, il percorso di convergenza  – ormai consolidato – in atto tra le aziende Media, le Telco, gli OTT e i player  tecnologici, si è aperto, con l’IoT, al mondo delle Utilities e dei Durables.
“E’ per noi un’area di business in crescita, che capitalizza le iniziative degli ultimi due anni. Un mondo che affronta sfide nuove e deve farlo con gli strumenti più adatti ed efficaci”, spiega Federico Capeci (nella foto), Chief Digital Officer & CEO Italy, Kantar TNS. “Vogliamo garantire ai nostri clienti innovazione e creatività nell’affrontare le continue evoluzioni di scenario. Per questo abbiamo pensato di attivare una Business Unit focalizzata sull’evoluzione della tecnologia, sui cambiamenti che la connettività ha portato nella nostra vita quotidiana, non solo nel nostro modo di comunicare ed informarci. L’evoluzione del contesto, infatti, richiede oltre a strumenti, competenze, modelli e tecniche d’analisi all’avanguardia, anche strutture organizzative innovative ed integrate, flessibili, che siano in grado di attivare velocemente un flusso di conoscenze di valore per i soggetti economici che vivono più intensamente il cambiamento”.
“Le aziende cominciano a rendersi conto che associarsi al mondo della tecnologia comporta la necessità di sintonizzarsi su bisogni nuovi, più sofisticati, sicuramente diversi rispetto a mercati tradizionalmente più hard facts based, come gli elettrodomestici o l’energia”, ha aggiunto Andrea Corti, Account Director Kantar TNS, alla guida della TEB Unit.  “Solo per fare alcuni esempi: la tolleranza per un servizio clienti scadente diminuisce se ci si trova a competere con aziende che sanno ormai far leva sui social media come mezzo di Customer Relation; le dinamiche familiari ed intergenerazionali prendono il sopravvento quando la scelta di una marca implica una più elevata competenza digitale, mentre i modelli decisionali  tradizionali lasciano spazio a modelli d’influenza relazionali, dove la decisione viene presa congiuntamente da più individui, influenzati da chi di volta in volta dispone delle competenze (o delle informazioni) più rilevanti”.
Kantar TNS mette a disposizione risorse, competenze e strumenti con la tecnologia come comune denominatore, non fermandosi alla conoscenza tecnica delle innovazioni ma andando a ricercare e a condividere gli insight che stanno modificando la relazione dei consumatori con le marche che operano nei settori più impattati dalla rivoluzione digitale.
“L’ambizione è proprio quella di “mimare” il ruolo aggregante ed orizzontale del digitale” continuato Corti, “diventando un ponte per trasferire expertise tra marchi e mercati che raramente hanno già raggiunto un linguaggio comune”.
Per far ciò, il team appena formato risponde a poche, semplici, necessarie caratteristiche: ricercatori giovani, con expertise digitale specialistica, privi della tradizionale distinzione tra competenze solo qualitative o solo quantitative, in grado di muoversi velocemente (e senza perdersi) tra le dinamiche fast moving, dei servizi, del BtoB. Si tratta di “Data Management”, di integrazione di competenze di ricerca specialistica con tutte le aree di gestione ed analisi del dato, dalle competenze interne al Gruppo Kantar, a quelle tipiche dell’area degli analytics: le aree di lavoro dei Data Scientist.
Il lancio della nuova Unit fa parte del più ampio processo di Trasformazione che sta interessando tutte le aziende della Kantar family, che, in Italia, sono confluite, da Settembre nel Kantar Building di Assago.

articoli correlati