AZIENDE

Gruppo Roncaglia: proseguono i corsi di formazione e i workshop con EACA Academy

- # # #

Gruppo Roncaglia

Il Gruppo Roncaglia continua a investire nella formazione delle sue risorse umane: proseguono le attività di corsi e workshop in collaborazione con l’EACA Academy, il centro formativo della European Association of Communications Agencies che rappresenta le associazioni di categoria delle agenzie di comunicazione di 30 paesi europei.

Prossimo appuntamento il 16 marzo, presso la sede romana del Gruppo, dove Siobhan Stanley, esperta del settore creativo, new media e industria IT, terrà il workshop “Maximising your personal impact”. A completamento del percorso già iniziato con il precedente “Connecting Content and Audience”, il nuovo workshop è mirato a un’esplorazione strutturata nello sviluppo dell’influenza, della persuasione, dell’intelligenza emotiva e dell’impatto personale, per padroneggiare le capacità di comunicazione, acquisire più autorità e sicurezza, migliorare la costruzione di relazioni e creare business.

Parteciperanno al workshop i manager, gli account e i creativi provenienti dalle 4 aziende del Gruppo: Roncaglia Consumer Intelligence, Roncaglia Above Communication, Roncaglia Digital Marketing, Roncaglia Relationship Marketing.

“Crediamo che investire nelle persone che lavorano con noi, puntando sull’intelligenza emotiva e la creatività dei nostri talenti, sia alla base dei risultati raggiunti e della ricchezza delle soluzioni offerte ai nostri clienti”, osserva Armando Roncaglia, General Manager del Gruppo. “La nostra collaborazione con l’EACA risponde all’obiettivo una formazione di standard internazionale un requisito indispensabile ai servizi per l’internazionalizzazione che il nostro Gruppo sta sviluppando, sia come consulenza evoluta per le aziende italiane, sia per le aziende internazionali in Italia”.

articoli correlati

COMMERCE

Idealo presenta il suo “Programma elettorale per l’eCommerce e lancia il progetto “Borse di studio per precursori”

- # # # # #

idealo

Le elezioni in Italia si avvicinano e nei programmi non sono molti i riferimenti ai temi come innovazione digitale ed eCommerce. Per questo motivo idealo – il portale internazionale per la comparazione prezzi online – ha realizzato internamente una campagna digital, già avviata sui canali Facebook e Twitter.

L’intento della campagna è puntare l’attenzione su un “programma elettorale” che metta anche il commercio digitale al centro della discussione, usando l’hashtag #nonsoloil4marzo.

Fa parte del programma l’iniziativa “Borse di studio per precursori”, rivolta a tutti gli studenti europei che si distinguono e che dedicano passione ed energia al raggiungimento di obiettivi innovativi. La finalità è valorizzare i talenti originali che si stanno applicando per rendere l’Italia e l’Europa un posto migliore in cui vivere e lavorare.

idealo mette a loro disposizione dieci borse di studio per un valore complessivo di 90.000 euro. Ogni borsista godrà di un sostegno economico, pari a 750 euro al mese per un anno, e di un coaching per tutto il periodo, oltre alla possibilità di seguire alcuni workshop nella sede di Berlino di idealo. Per partecipare all’iniziativa, realizzata con il supporto dell’organizzazione no profit European Funding Guide, è necessario compilare il modulo online disponibile sul sito di idealo con i propri dati, caricare un breve video di presentazione (tramite Youtube o Vimeo) o un piccolo testo dove si racconta il proprio talento fuori dal comune e le proprie attitudini speciali, senza dimenticare di aggiungere il proprio curriculum vitae.

È possibile candidarsi online fino al 15 aprile 2018; la partecipazione è aperta agli studenti di qualsiasi corso di laurea che ritengono di avere delle caratteristiche speciali: dall’abilità nello svolgere compiti complessi a competenze al di sopra della media, dal bisogno di veder concretizzati i propri progetti alla presenza di grandi ideali, dalla capacità di sviluppare progetti digitali e di rottura ad un’attenzione all’innovazione e al linguaggio del futuro. La commissione di idealo vaglierà tutte le candidature tra il 16 e il 30 aprile 2018. I trenta finalisti saranno invitati dall’azienda a metà maggio nella sede di idealo a Berlino per la selezione finale e la nomina ufficiale dei dieci borsisti.

“Le persone che ammiriamo e che vogliamo sostenere sono portatrici di risultati eccellenti, davvero capaci di creare innovazione”, ha commentato Fabio Plebani, Country Manager di idealo per l’Italia. “Queste sono caratteristiche che vanno al di là di valutazioni generali, semplici voti o punteggi. Cerchiamo menti talentuose, creative e interessate al sociale che, con il loro apporto, vogliano cambiare davvero qualcosa per il domani che ci attende”.

L’iniziativa “Borse di studio per giovani precursori” si inserisce in un programma più ampio che idealo mette in atto per portare il tema dell’eCommerce al centro della discussione in Italia, puntando l’attenzione su innovazione tecnologica, opportunità di risparmio, espansione commerciale per le imprese, occasioni per le giovani generazioni e apertura alle nuove frontiere occupazionali grazie al settore IT.

Tra i punti del programma, che ha come obiettivo quello di accendere la discussione sulle possibilità di crescita e risparmio per i giovani, le imprese e i cittadini, troviamo:

1. Formazione e Lavoro: oltre alle borse di studio, nel 2018 idealo creerà nuovi posti di lavoro con un investimento superiore al 60% rispetto al 2017, offrendo opportunità professionali in un contesto attento al work life balance e al welfare aziendale.
2. Internazionalizzazione: grazie alla sua presenza in altri paesi europei, idealo offre la possibilità ad ogni e-shop italiano di allargare i propri orizzonti, raggiungendo oltre 25 milioni di utenti mensili; un aiuto sia per i negozianti che decidono di vendere online (anche all’estero), sia per gli utenti che possono contare su innumerevoli offerte e moltiplicare così le possibilità di risparmio.
3. Sicurezza: per idealo è importante garantire canali di acquisto digitale sicuri, sia per gli utenti, sia per i negozi. Ogni e-shop presente sul portale è controllato dal team, ha sede all’interno dell’UE (per tutelare le imprese da eventuale dumping pricing extra europeo) e offre servizio di assistenza anche in italiano.
4. Trasparenza: sul portale è possibile trovare grafici di andamento dei prezzi di un prodotto nel tempo, schede tecniche, recensioni e studi specifici. Le offerte sono sempre ordinate sulla base dell’offerta più bassa disponibile, in nome della neutralità.
5. Risparmio: il portale realizza ricerche per segnalare periodi di maggior convenienza per determinate categorie di prodotto, accompagnando gli utenti ogni giorno per aiutarli a risparmiare. Inoltre la funzione “prezzo ideale” permette a tutti di indicare il prezzo considerato giusto per un certo articolo e di procedere all’acquisto, una volta avvisati e se lo si desidera, solo quando questo viene raggiunto.

“In queste settimane prima delle elezioni sono poche le parti politiche che stanno menzionando l’eCommerce e l’innovazione digitale nei loro programmi…”,  prosegue Plebani.“Argomenti che dovrebbero ricevere maggiore attenzione, visti i risvolti e le possibilità economiche, sociali e professionali che stanno aprendo. Secondo l’Osservatorio eCommerce B2C promosso dal Politecnico di Milano e da Netcomm, il valore degli acquisti online nel 2017 ha raggiunto i 23,6 miliardi di euro, con un +17% rispetto al 2016. Dati importanti, ma si può fare di più, sia per gli utenti che possono risparmiare comprando online, sia per le piccole e medie imprese che possono trovare nuova linfa vitale grazie alle infinite possibilità del commercio digitale. Abbiamo segnalato le nostre idee chiave per l’eCommerce – ovvero formazione e lavoro, internazionalizzazione, sicurezza, trasparenza, risparmio – in modo non convenzionale e con l’hashtag #nonsoloil4marzo, per sottolineare come per noi gli utenti, le imprese e l’intero settore siano importanti ogni giorno, non solo in fase elettorale”.

articoli correlati

AGENZIE

Connexia investe sul talento: Matteo Sozzi e Giovanni Adamo nuova coppia creativa

- # # #

Connexia

Connexia, Data Driven Creativity Agency del Gruppo Doxa, conferma la propria scelta strategica, già ampiamente sperimentata nel 2017, e investe sui giovani talenti: fa così il suo ingresso in agenzia la coppia creativa composta da Matteo Sozzi, Art Director, e Giovanni Adamo, Copywriter, entrambi sotto la direzione creativa di Anna Vasta e Adriano Aricò.

Classe 1988, un diploma presso l’AANT – Accademia delle Arti e Nuove Tecnologie di Roma, Matteo Sozzi approda nel mondo della comunicazione nel 2011, prima nella Capitale, poi a Milano dove, dal 2012 al 2016, è Art Director in Saatchi & Saatchi. Qui inizia il sodalizio creativo con Giovanni Adamo, Creative Copywriter con l’anima del video-editor e alle spalle oltre 10 anni di esperienza in alcune tra le più blasonate agenzie creative milanesi, in Publicis Italia prima, in JWT e Verba DDB poi, per approdare infine in S&S. Dopo una breve passaggio in Cayenne, Sozzi arriva in Connexia con un carniere professionale stracolmo dei tantissimi brand con i quali ha collaborato: Lancôme, VISA, Škoda, Ducati, KIA, Poltrone&Sofà, Mediaworld, Carrefour, Whirpool, solo citarne alcuni.

Non è da meno Adamo che, tra le principali referenze, può vantare a sua volta infinite collaborazioni con brand come Audi, Honda (moto), Indesit, Nestlé, Vodafone, Nokia, Carrefour, Brembo, Jagermeister, Vorwerk, Bulgari, Garnier, Bayer, Kraft Foods, Parmalat, Bolton, e avanti così.

“Connexia continua a scommettere su creatività e talento, dando un caloroso benvenuto a Matteo e Giovanni”, dichiara Paolo D’Ammassa, CEO di Connexia. Siamo più che certi che i due nuovi professionisti, che seguono di qualche mese l’arrivo della coppia creativa Renata De Rosa & Emiliano di Leno, sapranno contribuire in maniera rilevante alla crescita della dimensione e del respiro creativo dell’agenzia, inserendosi attivamente da subito nell’area Creative di Connexia e creando valore, in termini di originalità e unicità, nei progetti di comunicazione integrata che li vedranno coinvolti. Matteo Sozzi e Giovanni Adamo trovano ad accoglierli un’atmosfera di vivacità e perenne, instancabile, entusiastico movimento: Connexia vive un momento molto favorevole, una costante e fervente crescita, che attira talenti eterogenei – creativi, social, analytics, tech – e ci stimola a investire sui tanti professionisti appassionati e motivati che sono entrati nell’ultimo anno in agenzia, per fare sempre meglio”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

xister e Nastro Azzurro presentano il progetto “The Label of Tomorrow”

- # # # # # # #

Nastro Azzurro

xister punta di nuovo su un progetto innovativo per promuovere la nuova piattaforma di crowdfunding che il brand Nastro Azzurro mette a disposizione dei giovani talenti italiani, attiva da metà giugno. Dopo il successo dello scorso anno del progetto “The Sound Brewery Project”, Nastro Azzurro ha infatti scelto l’intelligenza artificiale realizzare un’etichetta che sia la sintesi tra passato, presente e futuro.

Un esperimento reso possibile dalla collaborazione tra Nick Visioli – designer e calligrafo di talento – e il team ingegneristico di Officine Innesto. Per poter proporre il suo progetto, Armarius – questo il nome del robot, che prende ispirazione da quello degli antichi monaci scrivani -­ ha imparato l’arte della calligrafia da Visioli ed è stato istruito dal team di Officine Innesto sulla brand identity di Nastro Azzurro passata e presente. Attraverso un algoritmo di machine-­learning questi elementi sono stati reinterpretati da Armarius per dare luogo al design di The Label of Tomorrow.

“La continuità nella ricerca e nel sostegno del talento italiano sono il nostro obiettivo. Nasce per questo Nastro Azzurro Crowd, in collaborazione con Eppela, per supportare quelle realtà che hanno voglia di mettere in pratica le proprie idee e lanciarle sul mercato attraverso il crowdfunding, un metodo che permette a chiunque abbia un progetto vincente e con un buon grado di fattibilità, di cercare finanziamenti di privati che siano motivati a sostenerla”, racconta Dario Giulitti, Brand Manager di Nastro Azzurro. “I progetti che avranno raggiunto, tramite il crowdfunding, almeno il 50% del traguardo fissato, potranno essere cofinanziati per il restante 50% , fino ad un massimo di 5.000 euro per progetto. Il brand investirà 100.000 euro a sostegno delle start-up, nel 2017”.

Il progetto è stato raccontato attraverso un film web, con la regia di Simone Moglié e la colonna  sonora degli Awhyl, band elettronica italiana protagonista del progetto dello scorso anno.

 

CREDITS

Creative Director: Sarah Grimaldi
Art directors: Sarah Grimaldi
Copywriter: Enrico Costantino
Digital strategist: Matteo Trabattoni
Account managers: Silvia Marinucci, Valentina Fazi
Production Company: CUT& editing & more
Director: Simone Mogliè
DOP: Edoardo Carlo Bolli
Music: Awhyl
Arredi: MDF Italia -­ La Grande table design Xavier Lust -­ Flow Slim Design Jean-­ Marie Massaud
Nastro Azzurro Marketing Manager: Sabrina Fontana
Nastro Azzurro Brand Manager: Dario Giulitti, Giulia Quaglia

 

articoli correlati

AZIENDE

Recruiting: NTT Data Italia cerca 300 nuovi talenti

- # # # #

Recruiting

NTT Data Italia lancia il piano di recruiting 2016 che conterà 300 assunzioni di professionisti e giovani appassionati di informatica e nuove tecnologie, con una forte attenzione alla componente femminile.

La filiale italiana del colosso giapponese NTT DATA, 75 miliardi di euro di fatturato nel 2015 e oltre 75.000 dipendenti nel mondo, dopo aver chiuso lo scorso anno con risultati in crescita nei principali indicatori economici, ha deciso di potenziare la propria squadra arricchendola di nuove professionalità. Numerosi i profili cercati, dagli junior ai manager, dai profili consulenziali a quelli tecnici, con una forte attenzione alla componente femminile.

L’Amministratore Delegato del Gruppo, Walter Ruffinoni, ha così commentato: “il 2015 per noi è stato un anno di profondo cambiamento aziendale. Il rafforzamento delle nostre linee di business tradizionali, oltre allo sviluppo di nuove attività, ci ha consentito di crescere nei nostri settori di competenza e di raccogliere numerosi successi. La ripresa degli investimenti da parte di molti player IT e l’incremento del nostro portafoglio di competenze ci spinge oggi a cercare sul mercato nuove risorse in grado di saper rispondere in modo adeguato alla spinta che vogliamo imporre alle nostre attività”.

Ampio spazio sarà inoltre dato alle donne, in un’ottica di valorizzazione del potenziale creativo femminile in un ambito, quello informatico e tecnologico, che fino a qualche anno fa era dominato da una forte concentrazione maschile. NTT DATA Italia crede nelle capacità manageriali delle donne, tanto da aver lanciato, per l’anno 2015/2016, una serie di incontri ed eventi volti a mettere in luce le competenze al femminile. Proprio in quest’ottica di cambiamento interno con l’ingresso di nuove figure professionali, nei prossimi mesi saranno 15 le donne che andranno a ricoprire posizioni direttive nell’azienda.

La campagna di recruiting ha come protagonisti professionisti con differenti livelli di esperienza, già inseriti nel settore dell’Information Technology, o neolaureati/laureandi in: Informatica, Ingegneria (Informatica, Gestionale, Elettronica, Biomedica e delle Telecomunicazioni), Matematica, Fisica, Statistica ed Economia. Le selezioni sono aperte anche ai diplomati da istituti informatici e/o tecnici con un alto potenziale.

Tra le caratteristiche richieste: buona conoscenza della lingua inglese, doti di flessibilità e ottime capacità organizzative. Fondamentale la predisposizione ai rapporti interpersonali e al lavoro in team. I profili junior che supereranno le selezioni saranno inseriti in azienda con un contratto a tempo indeterminato o con un contratto di apprendistato.

Gli interessati possono inviare la propria candidatura spontanea o consultare le posizioni aperte e candidarsi a quella di proprio interesse, visitando la sezione “lavora con noi” sul portale web del Gruppo.

articoli correlati

AGENZIE

Beintoo annuncia l’ingresso di 3 nuovi talenti nell’headquarter di Milano

- # # # #

Beintoo, la multinazionale specializzata nel Mobile Advertising e Mobile Marketing si rinforza con Maria De Matteo, Silvio Bernardinello e Carmelo Vecchio che entrano nell’headquarter di Milano ampliandone ulteriormente la divisione sales e sviluppo.

Entrata nel mondo della comunicazione digitale con Promodigital, poi acquisita dal gruppo Ebuzzing (ora Teads.tv), Maria De Matteo arricchisce la sua esperienza come Sales Manager in Weborama e Lumata. Entra a far parte di Beintoo in qualità di Senior Sales Manager per contribuire allo sviluppo del business dell’azienda con i centri media e i clienti diretti.

Silvio Bernardinello, appassionato programmatore, si è laureato in Informatica Magistrale alla Statale di Milano e, dopo aver fatto esperienza come consulente Big Data presso Reply, è entrato nell’organico di Beintoo nel ruolo di Data Engineer, dove si occupa di implementare algoritmi distribuiti in cloud.

Laureato in Ingegneria Matematica al Politecnico di Milano, Carmelo Vecchio, consolida le sue skill informatiche fornendo consulenza IT per Mega per poi iniziare a lavorare sulle analisi dati per Rihag. Oggi entra nel team Beintoo come Data Scientist.

“Questi ultimi hiring sono solo un primo passo verso l’importante rafforzamento dell’organico che Beintoo sta affrontando, per far fronte alla crescita dell’azienda e dei suoi prodotti”, dice Antonio Tomarchio, CEO & Founder di Beintoo. “Siamo contenti di aver con noi questi ragazzi con grande talento e motivazione. Nei prossimi mesi ci saranno ulteriori hiring di figure necessarie per completare l’intero organico”.

articoli correlati

AZIENDE

Elite World e Vogue Talents insieme per scoprire i talenti “Made in China”

- # # # # # # # #

Elite World e Vogue Talents in collaborazione con Shenzhen Longhua Dalang Fashion Valley – hub creativo dedicato alla moda del distretto cinese di Longhua – collaborano per un nuovo progetto di scouting internazionale rivolto ai talenti emergenti nel mondo della moda. Ad ospitare l’iniziativa sarà la città di Shenzhen, scenario rappresentativo della moda in Cina.

Lo scouting individuerà a livello internazionale 15 designer che parteciperanno alla 31esima edizione di Elite Model Look World Final, un format televisivo distribuito in tutto il mondo, che si terrà a Shenzhen il prossimo mese di dicembre. I giovani stilisti avranno quindi l’opportunità di vestire i modelli finalisti del celebre concorso oltre alla possibilità di mostrare la loro collezione alle personalità presenti all’evento. A loro sarà poi dedicato un servizio redazionale su Vogue Italia a inizio 2015.

Per partecipare sarà sufficiente scrivere all’indirizzo talentsforshenzhen@condenast.it inviando le foto delle ultime due collezioni complete, unitamente alla biografia e alla scheda dei dati riguardanti il brand e la produzione.

Ulteriori informazioni sui requisiti d’iscrizione sono consultabili qui

articoli correlati

AZIENDE

Samsung premia il talento, il primo talent dedicato al calcio

- # # # # # #

Luigi Mazzara (Under 16, centrocampista di Palermo) e Paride Pinna (Over 18, terzino sinistro della Provincia di Sassari) sono i due giovani talenti che, grazie al progetto Samsung premia il talento, si sono aggiudicati un posto da protagonisti nel calcio italiano vincendo sugli oltre 3.000 candidati, aggiudicandosi rispettivamente un tesseramento di un anno come “Giovane di serie” del Parma FC e un contratto professionistico di un anno con l’US Lecce. Allo Stadio Tardini di Parma la giuria di Samsung premia il talento ha selezionato e premiato i due ragazzi, dopo un avvincente sfida a sei squadre che ha visto esibirsi 66 calciatori “in erba” di fronte a volti storici dello sport e del calcio italiano.

La giornata, con la conduzione delle showgirl Margherita Granbassi e del giornalista e conduttore televisivo Fabio Caressa, ha visto i 66 finalisti dell’innovativo progetto mostrare le proprie qualità calcistiche – suddivisi in squadre in base all’età (14-15, 16-17 e 18-25 anni) – per aggiudicarsi i due prestigiosi premi. I giovani talenti sono stati sostenuti e incitati da padrini e madrine d’eccezione, simbolo dello sport italiano in tutto il mondo, come la pallavolista Francesca Piccinini, la ginnasta Carlotta Ferlito, lo schermidore Aldo Montano, il difensore della Nazionale Italiana di calcio Domenico Criscito e Stefano Morrone, Capitano del Parma FC.

Eccellenza tecnica, capacità fisica, tenacia nel gioco e passione sono le caratteristiche individuate nelle due giovani promesse dalla speciale giuria composta da vere e proprie leggende del calcio e professionisti del settore come Hernan Crespo, uno dei migliori calciatori viventi, Gianni Valenti, Vice Presidente della Gazzetta dello Sport,  Francesco Palmieri, Resp. Settore Giovanile Parma FC e Matteo Lauriola, Resp. Settore Giovanile Lecce, Ciro Ferrara, Claudio Bocchietti della Lega Nazionale Dilettanti e Davide Oldani.

“Siamo molto soddisfatti di com’è stato accolto il progetto Samsung premia il talento da giovani e appassionati calciatori, che lo hanno riconosciuto come un’ottima opportunità per realizzare il proprio sogno. Con il loro impegno e talento, gli oltre 3.000 partecipanti hanno dato vita a un’esperienza unica, che vogliamo ripetere anche il prossimo anno con l’obiettivo di continuare a sostenere tutti coloro che sono alla ricerca di un’opportunità nel mondo del calcio”, ha dichiarato Luca Danovaro, Corporate Marketing Director di Samsung Electronics Italia.

articoli correlati

AGENZIE

LBi Italia: nuovi ingressi per il reparto creativo e le aree di project management, tech e social

- # # # #

Nuovi acquisti a chiusura del primo quarter per LBi, l’agenzia digitale globale del gruppo Publicis guidata da Carol Pesenti: tra i nuovi arrivi il project manager Giuseppe Boncompagni, ex Reply con una solida esperienza in progetti telco, e Simone Viani, interface developer proveniente da Bitmama. In crescita anche le fila del reparto creativo con Federico Mainardi, art director in arrivo da Vogue Italia. Altro motivo di particolare soddisfazione per LBi è il risultato del lavoro di selezione e training sugli stageur, dalle cui fila provengono la copywriter Alessandra De Ascentiis (che in LBi ha già lavorato su clienti come Banca Generali, Europ Assistance, NTV Italo Treno, Barilla, ATM, ESA – European Space Agency) ed Elena Trombin, digital marketing consultant per clienti come NTV Italo Treno, Lavazza, Cillit Bang, Kuoni.

“LBi continua la propria campagna di investimento sui nuovi talenti”, commenta Carol Pesenti, Managing Director di LBi (nella foto). “In particolare ci dedichiamo da un lato allo scouting dei migliori professionisti presenti sul mercato, mentre dall’altro manteniamo alta l’attenzione nei confronti dei giovanissimi provenienti dalla formazione specialistica. Dedichiamo molto tempo ed energie alla selezione e al training dei talenti, per garantirci una crescita costante di tutte le aree di competenza dell’agenzia, in controtendenza rispetto all’attuale mercato del lavoro e con un rafforzamento sempre maggiore del nostro “blended approach”: fondere strategia, creatività, marketing e tecnologia attraverso il contributo sinergico di figure professionali appartenenti a discipline diverse e complementari”.

articoli correlati

AZIENDE

Lumen festeggia i 10 anni e lancia “ArtProLogo”

- # # # # # # # #

Lumen ha festeggiato lo scorso 23 aprile i suoi dieci anni di lavoro e impegno costante nell’innovazione dedicata ai brand. “Siamo partiti 10 anni fa con l’obiettivo di creare qualcosa di nuovo sul  mercato”, spiega Pietro Rovatti, Socio Fondatore di Lumen. “Non avevamo l’ambizione di emulare i grandi gruppi ma di diventare una boutique creativa, che mantenesse quell’allure di artigianalità e professionalità in grado di fare la differenza. Eppure in soli 8 anni siamo diventati la quarta agenzia di brand in Italia, e da due manteniamo solidamente la nostra posizione”. Due parole descrivono bene questo successo: talento e internazionalita. “Sin dall’inizio – continua Rovatti – io e Drew Smith (l’altro socio fondatore, di origini canadesi) abbiamo puntato molto sulla ricerca di telenti internazionali e oggi sono ben 13 le nazionalità che ci rappresentano”.

“Dopo 10 anni – interviene Drew Smith – non parliamo più di prodotti ma di brand experience, siamo partiti in 4 e ora siamo più di 50, la tecnologia è diventata una compagna insostituibile della nostra vita”. Oggi si sprecano parole sul futuro dei giovani, ma forse le imprese dovrebbero dare il loro contributo per costruire questo “futuro” che rappresenta la sopravvivenza delle imprese stesse. “Non puoi essere creativo se non sei ottimista – continua Smith – non puoi creare qualcosa di nuovo e di bello se non credi nel futuro”.

Lumen, che da sempre cerca di contrastare la convenzionalità e il banale, puntando proprio sulla ricchezza del confronto tra giovani talenti, ha presentato “ArtProLogo”, un concorso che vuole diventare una piattaforma per far emergere nuovi talenti nell’ambito artistico, del design, della comunicazione e dell’architettura. Un appuntamento fisso che Lumen proporrà, legandosi ogni anno a un istituto di design e comunicazione diverso. Per il 2013 l’agenzia ha scelto come partner l’Accademia di Belle Arti di Brera e, grazie a questo progetto, i giovani artisti avranno l’opportunità di lavorare con Campari, realizzando opere originali che abbiano come ispirazione la Red Passion, concept che caratterizza da sempre il rosso protagonista dell’aperitivo italiano.

Le opere realizzate saranno esposte in una mostra realizzata all’interno degli spazi dell’Accademia di Brera e pubblicati nel relativo catalogo. I vincitori saranno premiati con borse di studio, un viaggio in un centro culturale europeo e uno stage retribuito presso Lumen. La premiazione si svolgerà nel mese di settembre 2013 presso l’Accademia di Brera, proprio in occasione dell’inaugurazione della mostra. In seguito si terrà anche una tavola rotonda a cui parteciperanno opinion leader, critici, aziende e diversi rappresentanti del settore. Presidente del concorso sarà Professor Arturo Dell’Acqua Bellavitis, Rettore della Scuola del Design al Politecnico di Milano e presidente della Fondazione Museo del Design Triennale.

Lumen, che ha chiuso il 2012 in crescita con 4 milioni di fatturato, punta nel 2013 a sviluppare il business internazionale, forte della sua presenza in aree chiave del mondo come Londra, San Paolo e Hong Kong.

articoli correlati

ENTERTAINMENT

Barclays Art Prize for Young Talents: un progetto che investe sull’arte accessbile

- # # # # # # #

Barclays Italia ha lanciato, in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Brera, il progetto Barclays Art Prize for Young Talents (www.barclays.it/artprize), un concorso creativo aperto a giovani studenti ed ex- studenti del Dipartimento di Arti Visive dell’Accademia. Ai giovani e promettenti artisti è stato chiesto di reinterpretare in chiave creativa i nuovi cinque valori di Barclays – rispetto, integrità, servizio, eccellenza, stewardship – che rappresentano un punto di riferimento nell’agire quotidiano di tutti i dipendenti della Banca.

La fase finale dell’iniziativa, durante la quale il pubblico potrà votare le tre opere finaliste selezionate da due commissioni di esperti, sarà supportata da un originale visual, ideato e realizzato da LookAround e giocato sull’inusuale accostamento tra mondo della finanza, rappresentato da “businessman in bombetta”, e mondo dell’arte, attraverso una ragazza che porta sulla propria pelle gli sgargianti colori della pop art, in una totale esplosione di creatività. In particolare, a partire dal 9 aprile, le opere potranno essere votate in tre diverse modalità: attraverso il sito www.barclays.it/artprize; all’interno della Flagship Barclays di Via Mercanti, 10; attraverso smartphone, utilizzando il Codice QR presente nelle vetrine delle filiali di Milano e su tutti i materiali di comunicazione.

Tutti i materiali promozionali a supporto del progetto, così come il minisito dedicato e finalizzato alla raccolta voti, sono stati ideati e realizzati da LookAround.

Attraverso Barclays Art Prize for Young Talents, Barclays si pone il duplice obiettivo di dare visibilità ai talenti dell’Accademia e di rendere l’arte accessibile a un pubblico più ampio rispetto ai circuiti tradizionali. Pensata nell’ambito delle iniziative promosse per permettere ai giovani di avvicinarsi al mondo del lavoro, il progetto si rivolge però anche ai clienti della Banca che potranno, così, conoscere giovani promesse nel panorama dell’arte contemporanea. La premiazione dell’opera vincente si terrà nei primi giorni di maggio nella storica filiale Barclays di Piazza della Repubblica, 8, che – in occasione della serata – verrà inaugurata e presentata al pubblico con il nuovo look&feel: elevati standard tecnologici, spazi pensati per migliorare l’esperienza dei clienti, consulenti altamente specializzati negli investimenti faranno di questa filiale il secondo fiore all’occhiello di Barclays sulla Piazza di Milano.

L’artista finalista si aggiudicherà un weekend per due persone a Londra, mentre una persona estratta a sorte tra tutti i partecipanti al voto potrà vincere un fine settimana per due persone in una città d’arte italiana. Entrambi i premi sono messi a disposizione da Barclays Italia.

articoli correlati

MEDIA

Radio Italia è partner di Vanity Fair10

- # # # # # #

Radio Italia solomusicaitaliana è partner di “Vanity Fair 10”, progetto attraverso il quale Vanity Fair festeggia i suoi primi 10 anni celebrando un passato e un presente di successi, guardando al futuro e offrendo reali opportunità professionali a 10 giovani. Un progetto importante che il gruppo editoriale Radio Italia ha accettato subito di sostenere – e condividere con il proprio pubblico – riconoscendone appieno l’obiettivo e la finalità e offrendo la propria esperienza a favore di uno dei 10 giovani cui sarà riservato un contratto “a progetto” di un anno presso la sede di Cologno Monzese.

Marco Pontini, Direttore Generale Marketing e Commerciale Radio Italia, commenta: “Siamo davvero orgogliosi di essere parte di “Vanity Fair 10”, di condividerne gli obiettivi e di essere coinvolti in prima linea nella costruzione di un futuro di opportunità per i giovani. Siamo pronti, come sempre, a dare il nostro contributo alla valorizzazione del talento e della creatività italiana”.

La partnership con “Vanity Fair 10”, che vivrà su tutti i mezzi del gruppo Radio Italia attraverso una significativa campagna promozionale, consolida ulteriormente la collaborazione tra l’emittente e il settimanale già attiva dall’inizio dell’anno. Vanity Fair, infatti, è media partner della stagione 2013 di “RadioItaliaLive” e il direttore Luca Dini è ospite ogni mercoledì sulle frequenze di sola musica italiana. Con la sua redazione, infine, Vanity ha fatto base nella location di Radio Italia durante l’ultimo Festival di Sanremo.

articoli correlati

MEDIA

Vanity Fair, 10 anni celebrati con un’iniziativa che premia i giovani e il loro talento

- # # # # # # # # #

Nato il 2 ottobre 2003, Vanity Fair festeggia nel 2013 dieci anni di vita con 1.5 milioni di italiani* che lo scelgono ogni settimana. Per l’occasione, il magazine Condé Nast promuove una serie di iniziative che proiettano lo spirito del brand nel futuro e si articolano lungo tutto il 2013. L’obiettivo comune è quello di accompagnare i giovani che hanno talento a compiere i primi passi nel mondo del lavoro, con particolare riguardo all’ambito dell’entertainment.

Attraverso un’azione di “talent scouting” Vanity Fair mette a disposizione 10 contratti di lavoro a progetto della durata di 6 mesi o un anno in diverse aziende particolarmente connesse al mondo dell’entertainment e molto vicine agli ambienti che ruotano intorno alle celebrities e dunque a Vanity Fair. Tra i primi ad aderire al progetto ci sono la stessa Vanity Fair e Factory 27 (agenzia di produzione interna alla casa editrice), Radio Italia, Taste of Milano e Taste of Roma (con due posizioni professionali), Technogym e una casa di produzione televisiva. Per accedere alla selezione, dal 2 aprile sarà inaugurato un canale web dedicato, all’interno del sito di Vanity Fair, attraverso il quale, fino al 31 luglio, gli interessati potranno inviare i propri progetti e curricula.

Ambasciatore speciale del progetto è Marco Mengoni, vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo, che rappresenta esattamente il profilo del giovane talentuoso che ha saputo esprimere al meglio le sue potenzialità.

“Per il nostro anniversario abbiamo scelto non di autocelebrarci bensì di essere veicolo di opportunità per i ragazzi che sognano di “mettere un piede nella porta” in ambienti – case discografiche, uffici stampa, artist manager e altri ancora – di difficile accesso per chi è “là fuori”.  Desideriamo fornire ai giovani talenti italiani un ingresso privilegiato a diverse realtà aziendali, creando un’opportunità di formazione, e facilitando un’esperienza che ci auguriamo possa arricchire il loro profilo professionale per il futuro”, comenta Luca Dini, Direttore di Vanity Fair.

Sempre nell’ambito della ricerca dei talenti, Vanity Fair si fa promotore di un premio letterario, attribuendo un riconoscimento a un giovane autore debuttante, under 30, che partecipa a IoScrittore, organizzato dal Gruppo Mauri Spagnol,  torneo letterario italiano gratuito giunto alla sua quarta edizione. Vanity Fair sarà parte della giuria per il premio Vanity Fair10, sponsorizzando un pacchetto di 20 ore di consulenza con un editor professionista per rendere l’opera davvero perfetta, la pubblicazione in formato elettronico, la presenza in tutti i negozi online, il supporto della rivista per il lancio. A fine novembre, premierà il giovane vincitore del premio speciale Vanity Fair durante il grande evento IoScrittore di BookCity.

“Nello spirito di valorizzazione del passato con uno sguardo al futuro abbiamo creato un “temporary brand”: VanityFair10. Alcuni selezionati partner, leader indiscussi di specifiche aree merceologiche realizzeranno i loro oggetti icona nella versione VanityFair10. È il caso di Carpisa, Citroën, Pepsi, Rizoma e Technogym, che hanno ideato edizioni limitate o, in alcuni casi, pezzi unici che saranno battuti all’asta e il cui ricavato sarà devoluto a Child Priority”, spiega Antonio Casamassima, Marketing Director di Vanity Fair. La Fondazione rigorosamente no profit del gruppo Condé Nast, attiva dal 2011, ha come obiettivo principale quello di aiutare chi ha meno opportunità, pur dimostrando talento e potenziale artistico, offrendo un’occasione concreta di studio e di inserimento nel mondo del lavoro.

I nominativi dei dieci talenti e il ricavato delle vendite saranno resi noti durante un evento che Vanity Fair organizzerà a ottobre, mese in cui ricorre il decennale del magazine.

Infine, ma non da ultimo, anche Roberto Bolle, ambasciatore del talento italiano riconosciuto in tutto mondo, si renderà disponibile a festeggiare VanityFair10 in maniera del tutto originale.  L’étoile del Teatro La Scala e Principal Dancer dell’American Ballet Theatre, sarà infatti protagonista di un cortometraggio, diretto da Fabrizio Ferri, che sarà presentato in esclusiva al prossimo Festival del Cinema di Venezia, durante l’evento organizzato da Vanity Fair.

Vanity Fair entro un paio di mesi sarà oggetto di un profondo restyling, sul quale sta lavorando il nuovo Direttore Creativo Devin Pedzwater, già autore del progetto grafico di Spin. “Sarà un rinnovamento audace – spiega il Direttore Luca Dini – che cambierà in particolare la distribuzione dei contenuti all’interno del giornale. Una scelta dovuta a necessità logistiche per l’alto numero di pagine pubblicitarie singole  da posizionare nella prima parte della rivista. Nel complesso assomiglieremo di più al Vanity Fair americano. Sui contenuti invece il cambiamento è costante. Tra l’altro, avremo già dal prossimo numero il ritorno di Gabriele Romagnoli che firmerà una nuova rubrica”. Il 2013 intanto è iniziato con il buon esordio delle app per iOs e Android (con oltre 20.000 download), mentre sul fronte della raccolta pubblicitaria “nei mesi di gennaio è febbraio è stata in linea con le previsioni – spiega il Direttore Marketing Antonio Casamassima – mentre marzo chiude in calo anche a causa delle elezioni. Sul web invece nel primo trimestre cresciamo a doppia cifra e possiamo prevedere lo stesso per il bimestre aprile-maggio”.

*Lettori:Fonte Audipress 2012/3

articoli correlati