BRAND STRATEGY

Filippo Tortu è il nuovo testimonial di Fastweb. Firma Take, pianifica Vizeum

- # # # # # # #

Fastweb - Filippo Tortu

Filippo Tortu, l’italiano più veloce di sempre, è il nuovo testimonial di Fastweb fino al 2020. Con una “storia di velocità” che vede protagonista una delle punte di diamante della squadra italiana di atletica, Fastweb inaugura la nuova campagna di comunicazione istituzionale con un nuovo spot in onda da domenica 19 agosto.

La società intende infatti accompagnare tutti gli italiani e lo stesso Filippo verso un sogno “nientecomeprima”, un sogno che, per il velocista italiano che ha battuto il primato appartenuto alla leggenda dello Sport Pietro Mennea, è rappresentato dalle Olimpiadi di Tokyo 2020 mentre per Fastweb è connettere il Paese con la tecnologia 5G.

“Siamo orgogliosi di essere rappresentati dal volto e dalle imprese di Filippo Tortu e siamo certi che con lui taglieremo molti traguardi importanti”, ha dichiarato Luca Pacitto, Head of Communication di Fastweb. “Come per Filippo la velocità è nel nostro Dna da sempre e dopo aver avuto un ruolo da protagonisti assoluti nel portare connessioni ultraveloci a banda ultra larga a famiglie e imprese sul territorio italiano ci confermiamo ancora una volta leader nell’innovazione con un altro sogno da realizzare per noi e per il Paese: diventare il primo operatore italiano pienamente convergente fisso-mobile grazie al 5G”.

“Sono onorato di essere stato scelto da Fastweb per accompagnare l’azienda nel suo nuovo progetto di comunicazione”, ha dichiarato Filippo Tortu. “L’inizio della collaborazione è stato coinvolgente e divertente, due elementi distintivi anche del mio approccio all’allenamento. Saranno due anni intensi per raggiungere l’obiettivo più importante per ogni atleta, partecipare da protagonista ai Giochi Olimpici. Grazie al supporto di Fastweb potrò concentrarmi sulla preparazione e l’allenamento al meglio”.

Al centro della nuova campagna di Fastweb c’è l’idea del sogno da raggiungere e da realizzare Together, insieme, grazie anche alla velocità delle connessioni di Fastweb, alle tecnologie e ai servizi offerti a tutti gli italiani che per qualità ed efficienza si distinguono sul mercato grazie alla strategia #nientecomeprima avviata dalla società da oltre un anno e volta alla chiarezza e trasparenza delle tariffe e all’eliminazione di tutti i costi nascosti sul mobile così come sul fisso e che ha rivoluzionato il mercato delle telecomunicazioni in Italia. Il 5G rappresenta dunque il nuovo traguardo di Fastweb per far compiere a tutti gli italiani il passaggio verso la piena digitalizzazione.

La creatività della nuova campagna è ideata da Take con la direzione artistica di Alessandro Stenco, Giuliano Lasta (strategia creativa), Lorenzo Rocchi (copy writer). La casa di produzione è BRW Filmland e la regia di Sebastien Grousset. La pianificazione è curata da Vizeum. Lo spot è accompagnato dalle note della canzone “Dream on” degli Aerosmith.

La campagna, pianificata con Vizeum, è on air in TV con uno spot da 30 secondi su Rai, Mediaset e La7, sui canali satellitari di Sky, sui canali del Digitale Terrestre, su internet attraverso attività di video, display, social e keywords e in outdoor tramite affissioni.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Take firma la nuova campagna Domal. On air su stampa, digital, social e radio

- # # # #

Take per Domal

La nuova campagna di comunicazione 2018 realizzata da Take per Domal, azienda all’avanguardia nel design e nella produzione di sistemi in alluminio per l’edilizia, mette al centro il serramento non più solo come elemento necessario per la casa, ma anche quale componente di arredo capace di rappresentare l’essenza stessa dell’abitare.

Nell’ambito del concetto generale dell’infisso di Domal “capolavoro in casa”, il serramento di alluminio acquisisce così una nuova rilevanza caratterizzata da qualità sia tecniche sia estetiche, che merita l’attenzione di solito riservata a un capolavoro d’arte.

Attraverso il concept del #serramentismo, movimento artistico creato dai Maestri Serramentisti Domal e lanciato con questa campagna, si esaltano le componenti minimal del design di porte, finestre e scorrevoli progettate per dare a ogni spazio un tocco di gusto e innovazione. Un invito a scoprire questa corrente dell’architettura, che attraverso un’ampia gamma di rifiniture, modelli e colori – e alla possibilità di creare un “effetto legno” – rappresenta una collezione di straordinaria novità e bellezza.

Take ha realizzato per Domal diversi spot uno dedicato alla finestra battente, un altro allo scorrevole minimale e un terzo comprensivo di entrambi. La campagna è on air dall’inizio di aprile fino a fine maggio in televisione e in maniera integrata su diversi canali: stampa, digital, social e radio.

“Con questa campagna abbiamo valorizzato il serramento come elemento non più da nascondere, ma da mostrare perché parte integrante dell’arredamento tanto da essere abbinato, negli spot, a delle opere d’arte”, dichiara Francesca Barone, General Manager di Take. “Questo rientra in una nuova strategia di comunicazione che valorizza l’alluminio, il valore estetico del prodotto e i benefici per il cliente finale”.

La creatività e la campagna sui social sono state curate da Take, che dal 2016 cura la comunicazione di Domal, brand di Hydro Building Systems Italy, leader globale nel mondo dell’alluminio con 35mila operatori e 150 stabilimenti in 40 paesi di tutti i continenti.

La casa di produzione è RedFarm, Digital content company di TakeGroup, una formula vincente composta da diverse società che offre ai clienti l’opportunità di usufruire di servizi di comunicazione in grado di interagire tra loro, con conseguente maggiore efficacia.

La regia degli spot è di Beppe Tufarulo e gli scatti fotografici per la campagna stampa sono di Massimo Fazio.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“The Stripper”: la nuova puntata della campagna Fastweb per la trasparenza dei costi. Firma Take

- # # #

tastweb. stripper take

Prosegue la nuova campagna pubblicitaria ideata da Take per Fastweb, con il nuovo spot “The Stripper”, on air da qualche giorno.

Lo stile adottato è sottile, irriverente e usa il linguaggio del cinema con un richiamo, in versione maschile e divertente, al film “Lap Dance”: lo spot rimanda a un concetto di trasparenza e assenza di costi nascosti come invito alla prova del mobile 4G di Fastweb.

Un nuovo episodio dopo la terapia di gruppo per “uno smartphone che si era bevuto tutto il credito”, viaggiatori di un aereo costretti a pagare per servizi inventati, e un detenuto che discute con la moglie l’aumento dei costi familiari causati dalla fine della promozione telefonica.

L’uso dell’ironia, che rientra nella strategia inaugurata a novembre scorso con altri spot realizzati da Take, evidenzia la scelta di Fastweb di usare un nuovo linguaggio per favorire un rapporto con gli utenti basato su sempre maggiore semplicità e chiarezza.

“Siamo molto felici di proseguire la nuova campagna di Fastweb, che in questo modo rafforza la sua strategia commerciale #nientecomeprima“, dichiara Giuliano Lasta, Head of Strategic Planning di Take, “La campagna, che nei prossimi mesi continuerà con altri spot sempre dallo stile cinematografico, prevede anche una declinazione BTL e outdoor”.

Alla creatività di Take hanno contribuito Giuliano Lasta (Strategia creativa), Alessandro Stenco (Art Director) e Lorenzo Rocchi (Copywriter). La casa di produzione è BRW Filmland, la regia è di Sebastien Grousset. Pianificazione a cura di Vizeum.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Fastweb si prepara al 5G. #nientecomeprima: nel 2017 budget di comunicazione a +40%

- # # # # # #

fastweb

“L’arrivo della 5° Generazione mobile non rappresenta solo un’aumento della velocità di trasmissione”, esordisce Mario Mella, CTO di Fastweb, nell’incontro informale con la stampa svoltosi questa mattina. “Certamente, rispetto alla 4° e alla 4,5° l’incremento è sbalorditivo – intorno ai 10, 20 Gb/sec – ma la cosa maggiormente significativa è che consente di fare cose oggi impossibili: dall’implementazione delle applicazione per l’Industria 4.0 allo IoT, alla mobilità autonoma delle autovetture. Si tratta di una rete che, rispetto alla fibra, cambia solo negli ultime metri, con l’installazione delle Small Cell al posto degli apparati FTTH, per una disponibilità continua del servizio che prevede down solo per pochi secondi all’anno”.

Guardano al 2017, invece, i risultati raggiunti sono stati significativi: oltre 45,6 mila km di fibra sul territiorio nazionale, con la copertura a 1 Giga che raggiunge 2,7 milioni di imprese e famiglie, mentre altre 3 milioni sono previsti per il 2020 grazia a Flash Fiber, l’accordo con TIM.
Sono invece 5,2 milioni le utenze raggiunte a 200 Mega, in 130 città, a cui se ne aggiungeranno delle nuove l’anno prossimo.

“L’operazione #niente come prima, ovvero la massima trasparenza, l’assenza di costi extra e di scatto alla risposta, ci ha indotto a ad adattarci a un nuovo mercato – quello del mobile – diverso per calendario e momenti chiave”, aggiunge Luca Pacitto, Head of Brand Marketing & Communication di Fastweb. “il che si è tradotto in un importante aumento del budget di comunicazione del 2017, salito del 35/40%. L’anno prossimo verrà confermata grosso modo la cifra di quest’anno, e la declinazione divisa tra media nazioanli, per il brand, e media locali, per le singole aree che raggiungiamo via via con la fibra a 1 Giga. Televisione e digital rappresentano i media d’elezione per la comunicazione nazionale, insieme al punto vendita per iniziative quali l’Amazon Prime che regaliamo ai nuovi clienti in questi giorni. OOH, radio e stampa locale, per minimizzare la dispersione, sono invece usate per le comunicazioni areali. Tutte confermate agenzie e centri media attualmente in uso: M&C Saatchi, Vizeum, Take e Connexia”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

#nientecomeprima nella nuova campagna Fastweb firmata da Take

- # # #

Campagna Fastweb

“Quello che vedi = Quello che paghi”, questo il leit-motiv della nuova campagna di comunicazione di Fastweb che dà l’avvio al secondo capitolo di #nientecomeprima, la strategia della società volta a rivoluzionare il mondo delle telecomunicazioni verso una piena e totale trasparenza, basata sugli stessi pilastri lanciati l’8 maggio in occasione del debutto delle nuove offerte mobile: niente sorprese, niente costi nascosti e niente vincoli di durata.

Al centro del nuovo format l’approccio rivoluzionario dell’azienda nei confronti delle frustrazioni dei consumatori italiani dovute a balzelli e costi nascosti che incidono significativamente sulla spesa effettiva per le offerte mobili e che, secondo una recente inchiesta giornalistica, ammontano a circa 2 miliardi di euro. Dalla seconda tappa di #nientecomeprima nasce una campagna divertente e irriverente, che unisce l’ironia a una solida indagine condotta da Reputation Institute per il mercato Telco in Italia su un campione di circa 4.000 persone. Secondo il sondaggio, il 58% degli italiani controlla il credito residuo almeno una volta a settimana e ben il 68% degli italiani dichiara di pagare per servizi che non ha richiesto.

On air da oggi, 20 novembre, il primo dei due spot da 30 secondi in pianificazione in cui un cliente finito in una terapia di gruppo a causa dello smartphone che si beve tutto il credito diventa protagonista di una situazione molto comune e diffusa, ovvero pagare sempre di più di quello che si pensa di avere sottoscritto in un contratto. Al centro del secondo spot invece alcuni viaggiatori su un aereo che si trovano a pagare costi nascosti inattesi. Il claim “Quello che vedi = Quello che paghi” diventa così la risposta di Fastweb a un malcontento diffuso. Al centro degli spot l’offerta Fastweb Mobile 4G che include 8 Giga di traffico Internet e chiamate illimitate a 9,95 euro ogni 4 settimane per chi è cliente Fastweb.

“Con questa campagna vogliamo ribadire i capisaldi della nostra strategia” spiega Luca Pacitto, Head of Brand Marketing & Communication di Fastweb. “L’obiettivo è portare ancora più semplicità, chiarezza e trasparenza nel mondo delle telecomunicazioni, e crediamo che l’incisività del nuovo format sia estremante efficace per far conoscere le novità rivoluzionarie della nostra offerta mobile e al tempo stesso far riflettere il pubblico sulle anomalie del mercato con un pizzico di ironia”.

La creatività della nuova campagna è ideata da Take con la direzione artistica di Alessandro Stenco, Giuliano Lasta (strategia creativa), Lorenzo Rocchi (copy writer). La casa di produzione è BRW Filmland e la regia di Sebastien Grousset. La pianificazione è curata da Vizeum. Entrambi gli spot sono accompagnati dalle note della canzone “Koop Island Blues” dei Koop. La campagna, pianificata con Vizeum, sarà on air in TV su Rai, Mediaset e La7, sui canali satellitari di Sky, sui canali del Digitale Terrestre, su Internet attraverso attività di video, display, social e keywords, in Outdoor e nelle principali stazioni, metropolitane ed università d’Italia.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Ale e Franz protagonisti del video ideato da take a supporto della ricerca sulla sindrome di Rett

- # # #

sindrome di Rett

Take ha ideato e prodotto uno spot con la coppia di attori e autori Ale e Franz per promuovere la ricerca sulla sindrome di Rett.

Si tratta di una malattia genetica che colpisce una bambina su 10mila, e che ne interrompe lo sviluppo psicomotorio dai 18 mesi di età. Dopo un primo periodo di vita normale, le piccole affette dalla sindrome perdono quasi tutte le abilità acquisite senza riuscire più a parlare, a usare le mani e spesso anche a camminare. Questo significa che rimangono per sempre nella condizione di bambine.

Il video mostra, attraverso gli occhi di un genitore, l’impatto di questa malattia. Il tema ha accompagnato Ale e Franz anche nel loro spettacolo in tour in questi mesi.

“Con questo video, semplice e diretto, abbiamo inaugurato la collaborazione pro bono per Pro Rett Ricerca, l’associazione fondata da genitori di bambine e ragazze affette da questa sindrome. Il nostro piano di comunicazione integrato prevede sia un’attività editoriale social sia fund raising online e offline, con l’obiettivo di sensibilizzare su questa malattia e favorire la ricerca”, dichiara Marco Di Marco, Ceo di Take.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Per Fastweb la connessione più potente al mondo è l’emozione. Campagna firmata Take

- # # # # # # #

Fastweb

È on air lo spot istituzionale di Fastweb che dà l’avvio alla nuova campagna di comunicazione della società. Al centro del nuovo format ci sono le persone che grazie all’innovazione e la tecnologia di Fastweb, oggi e in futuro, potranno connettersi da qualsiasi luogo e con qualsiasi dispositivo e condividere le proprie emozioni e i momenti più belli.

Il futuro svelato dal nuovo spot mostra attraverso alcune scene le emozioni più vere e potenti provate delle persone. Nel futuro infatti le emozioni continueranno a essere sempre le stesse così come continuerà a esserci Fastweb a connettere le persone e a rendere possibile la condivisione degli attimi più emozionanti della vita di ciascuno, da fisso così come in mobilità.

Con il claim “Qualunque connessione avrai domani sarà probabilmente la nostra”, Fastweb ribadisce il proprio posizionamento di azienda leader nelle connessioni a banda ultra larga in fibra ottica che offre le migliori soluzioni tecnologiche per i propri clienti. Non solo collegamenti veloci ultra broadband, con oltre 7,5 milioni di famiglie e imprese oggi raggiunte dalla fibra Fastweb che diventeranno 13 milioni entro il 2020, ma anche Wow Fi, con la community wi-fi più diffusa in Italia, e il servizio mobile di ultima generazione con tecnologia 4G e 4G Plus. Sempre naturalmente con lo sguardo rivolto al domani e alla rete 5G Ready per la quale Fastweb ha avviato gli sviluppi per poter, in futuro, offrire ai propri clienti connettività e servizi 5G basati sulla propria infrastruttura.

“Con questo nuovo format vogliamo per un attimo immaginare il domani”, spiega Luca Pacitto, Head of Brand Marketing & Communication di Fastweb. “Un domani in cui le persone potranno vivere intensamente tutte le emozioni che vorranno sapendo però di poter sempre contare su Fastweb e sulla sua capacità di innovare. Il nostro obiettivo è offrire ai nostri clienti, oggi e in futuro, la migliore connessione ovunque si trovino”.

La creatività della nuova campagna è ideata da Take con la direzione creativa di Arturo Massari. La casa di produzione è BRW Filmland e la regia dei Sämen. La pianificazione è curata da Vizeum. La musica è di Vittorio Cosma per Music Production.

La campagna viene trasmessa in TV, su Rai, Mediaset e La7, sui canali satellitari di Sky, sui canali del Digitale Terrestre, sulle principali emittenti radiofoniche e su internet attraverso attività di video, display e keywords.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Take firma la nuova campagna di Sogegross dedicata ai professionisti della ristorazione

- # # # # #

Take firma la nuova campagna Sogegross

Sogegross pensa ai professionisti della ristorazione nella nuova campagna dedicata al cash & carry GrosMarket; la creatività dell’attività comunicativa è stata firmata da Take.

“Nel nostro menu ci trovate anche il vostro” è il concetto della campagna che si rivolge direttamente al target con tre soggetti: uno chef, una barista e un pizzaiolo. Ognuno di loro può trovare da Sogegross i prodotti che contribuiscono alla qualità del proprio lavoro. È stata realizzata per un cash & carry che, con una superficie di oltre 8.500 metri quadri e 18mila referenze, è uno dei più grandi d’Italia e la dispensa ideale per tutti i professionisti della Lombardia. La campagna è on air fino a metà dicembre con affissioni e uscite sui quotidiani la Repubblica e l’Eco di Bergamo.

“Siamo felice di proseguire la collaborazione con Sogegross, iniziata nel 2007″ dichiara Marco Di Marco, Ceo di Take. “Con questa campagna ci siamo rivolti al target dei professionisti dell’alimentare, che nel cash & carry trovano un punto di riferimento fondamentale”.

“La campagna evidenzia anche la selezione attenta di fornitori e prodotti, che permette di offrire il meglio del fresco attraverso arrivi giornalieri” spiega Marco Bonini, direttore generale Sogegross Cash & Carry. “Ma soprattutto ribadisce l’attenzione che da sempre dedichiamo ai bisogni dei nostri clienti e al territorio”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Bolt è ancora testimonial della fibra di Fastweb. Firma Take

- # # # #

bolt

Take ha curato la creatività dei nuovi spot di Fastweb, che hanno sempre per protagonista l’uomo più veloce di tutti i tempi: Usain Bolt.  Il campione olimpico, vincitore di tre medaglie d’oro a Rio 2016, scatta in uno spot già on air che ha un soggetto istituzionale e uno commerciale, rispettivamente di 30 e 15 secondi.

Lo spot commerciale presenta la nuova offerta Fastweb per la casa a partire da 20 euro al mese, che comprende Internet fino a 200 Mega, telefono e diversi servizi digitali.

Lo spot istituzionale ribadisce con forza che Bolt e Fastweb hanno la stessa fibra, composta da velocità, stabilità e potenza. Questo consente a famiglie e imprese di correre insieme nel presente e verso un futuro migliore.

“Come Fastweb, Bolt è sempre stato un passo avanti rispetto agli altri”, spiega Francesca Barone, General Manager di Take. “Nello spot l’aspetto emozionale racconta la parte invisibile del campione, la sua connessione con se stesso, che gli permette di coinvolgere le persone”.

La pianificazione media dello spot è stata curata da Vizeum

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Usain Bolt corre per Roma nella nuova campagna Fastweb firmata Take

- # # # # #

Usain Bolt protagonista della campagna Fastweb e Take

Take lancia la nuova comunicazione per la fibra Fastweb, con le maxi affissioni nei punti più strategici della Capitale passando il testimone al testimonial più veloce del mondo: Usain Bolt.
Il centro commerciale Porta di Roma è stato scelto perché offre una visibilità molto elevata: anche qui c’è un record. È il più grande d’Italia e registra 18,7 milioni di ingressi all’anno. In questo contesto, l’immagine di Bolt corre su mille metri quadri di maxi affissione, esaltando il concetto di velocità, stabilità e potenza da una parte e l’offerta commerciale dall’altra.
Altro punto strategico e nevralgico della città è il finger dell’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino, che consente una notevole visibilità nell’area dei voli nazionali e internazionali.
“Queste affissioni, per dimensioni e luoghi scelti, ribadiscono con forza il messaggio della campagna: Bolt e Fastweb hanno la stessa fibra” dichiara Francesca Barone, General Manager di Take, “Bolt incarna infatti i valori distintivi di Fastweb e ne condivide la passione e la determinazione nell’affrontare, ma soprattutto vincere nuove sfide”.

articoli correlati

AGENZIE

Domal affida la propria comunicazione a Take

- # # # #

take domal alluminio

Da quest’anno Take cura la comunicazione di Domal, brand della divisione Building Systems di Sapa, azienda leader mondiale nelle soluzioni in alluminio che, con 22.800 operatori e un fatturato di 5,6 miliardi di euro, opera in oltre 40 paesi.

Take ha individuato per Domal una nuova strategia di comunicazione che, partendo dalla materia prima – l’alluminio, appunto –  ne valorizza il valore estetico, la performance e i benefici per il cliente finale. I nuovi nomi delle linee di prodotto – e tutti i materiali di comunicazione btl – si basano su tale approccio strategico:  Take ha sviluppato le brochure di lancio e i materiali a supporto della rete di vendita.

Seguendo il medesimo filo conduttore, inoltre, da marzo è online il nuovo sito www.domal.it, che presenta la vasta gamma dei prodotti e la rete dei Maestri Serramentisti, localizzabili tramite una ricerca online.

“Il nostro obiettivo è rendere i serramenti un elemento di design che, oltre a rappresentare un elemento trainante del benessere abitativo e del risparmio energetico, sia parte integrante dell’arredamento”, spiega Antonio Radaelli, Direttore Marketing e Sviluppo Prodotto di Domal. “Il lavoro di Take è fondamentale per dare il giusto appeal ai nostri prodotti, che sono eleganti e personalizzabili in base alle esigenze del cliente”.

“Siamo felici di collaborare con un brand come Domal”, conclude Francesca Barone, General Manager di Take, “di cui abbiamo valorizzato due elementi che l’hanno sempre contraddistinto: la continua ricerca dell’eccellenza e la capacità di innovare”.

articoli correlati

MEDIA

Take cura la campagna affissioni per ‘Freschi di nuovo’ di Sogegross in Lombardia

- # # # #

Sogegross a Bergamo, affissione

Take ha curato la creatività delle affissioni del Gruppo Sogegross che sbarca in Lombardia utilizzando lo storico marchio di Cash & Carry GrosMarket. La campagna si intitola “Freschi di nuovo” e sottolinea la particolare attenzione ai prodotti freschi del gruppo ligure.

Le affissioni e le uscite sui quotidiani hanno riguardato le province di Milano, Bergamo, Como e Lecco, dove il gruppo ha acquisito dal Gruppo Lombardini quattro punti vendita che, con un totale ora salito a 21, fanno rientrare l’operatore tra i primi quattro del settore a livello nazionale.

In particolare, a Dalmine (Bergamo), Costa Masnaga (Lecco), Montano Lucino (Como) e Cernusco sul Naviglio (Milano), il Gruppo ha deciso di utilizzare il marchio GrosMarket con l’incorporazione del logo Sogegross quale parte integrante dell’insegna, per sottolineare la continuità di gestione dei negozi.

“Siamo particolarmente felici di proseguire nella collaborazione con Sogegross, per cui curiamo dal 2007 l’attività di brand image e brand communication – dichiara Francesca Barone, General Manager di Take – Oggi ci troviamo ad annunciare l’apertura di Sogegross con l’insegna GrosMarket in una nuova regione strategica per la crescita dell’azienda”.

“La campagna Freschi di nuovo è fondamentale per far conoscere l’arrivo del marchio in quattro nuove province dove, con le acquisizioni, intendiamo migliorare una realtà già esistente e conosciuta – spiega Marco Bonini, direttore generale Sogegross Cash & Carry – Tra le novità che abbiamo introdotto, orari più coerenti al mondo dell’ingrosso con apertura ai professionisti già dalle prime ore del mattino per rendere l’acquisto più agevole ai rivenditori alimentari”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Usain Bolt corre con Fastweb per il nuovo spot istituzionale. Firma Take

- # # # # # #

Usain Bolt spot Fastweb

Fastweb lancia il nuovo spot istituzionale dedicato alla velocità, stabilità e potenza della propria fibra ottica con protagonista Usain Bolt.

La creatività è stata ideata da Take (direzione creativa di Arturo Massari). La casa di produzione è BRW Filmland e la regia dei Sämen. La pianificazione è curata da Vizeum. La musica è “Run boy run” di Woodkid.

A partire dal 9 gennaio la campagna sarà trasmessa in TV, su Rai, Mediaset e La7, sui canali satellitari di Sky, sui canali del Digitale Terrestre, sulle principali emittenti radiofoniche e su Internet attraverso attività di video, display e keywords.
Undici volte campione del mondo, sei volte oro Olimpico, Usain Bolt detiene ben tre primati del mondo nei 100 metri, nei 200 metri e nella staffetta 4×100. Nato e cresciuto in un remoto villaggio della Giamaica, Bolt rappresenta l’impegno e la passione, la velocità e la potenza, ed è solo grazie alla sua fibra interiore che il Fulmine è diventato l’uomo più veloce del mondo.

“Fastweb è stato il primo operatore a portare la fibra in Italia nel 2000, nel 2010 è stato il primo a offrire collegamenti a 100 Mbps. Quest’anno raggiungerà con la banda ultralarga 7 milioni di famiglie e imprese. Come Bolt puntiamo sulla velocità, ma anche sulla qualità e affidabilità della nostra rete e del nostro servizio” ha dichiarato Alberto Calcagno, Amministratore delegato di Fastweb. “Usain Bolt incarna i valori distintivi della nostra azienda, condividendo con noi la passione e la determinazione nell’affrontare nuove sfide. Fastweb, proprio come il leggendario Bolt, vuole continuare ad essere sempre un passo avanti…”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Take firma lo spot per la linea Deluxe di Lidl

- # # # #

Lidl e Take

Lidl continua a posizionarsi in una fascia sempre più alta avvicinandosi a quella dei supermercati veri e propri. È un’occasione speciale da celebrare con la liturgia delle grandi occasioni, un po’ come lo spot che lo annuncia, ideato da Take per la linea Deluxe di Lidl.

Basta poco per concedersi il lusso, come ribadisce il claim della campagna. È quello che dice Lidl agli italiani, proponendo la Linea Deluxe con prodotti di qualità superiore selezionati appositamente e proposti a prezzi con cui Lidl è campione indiscusso nel risparmio tricolore.

“La campagna ha già vissuto una prima fase a marzo, quando abbiano ridefinito il concetto di lusso per il brand Deluxe di Lidl”, dichiara Francesca Barone, General Manager di Take. “In considerazione dell’interesse suscitato siamo ora felici di riproporla, in forma diversa, anche in occasione del Natale, il momento migliore per concedersi un lusso”.

articoli correlati

AZIENDE

Take acquisisce il 60% di RedFarm e valorizza la propria digital content strategy

- # # # # #

L’agenzia Take acquisisce in via definitiva il 60% di RedFarm, digital content company, in un’ottica di ulteriore rafforzamento del Gruppo Take.
Con questa decisione strategica viene ulteriormente valorizzato il ruolo di RedFarm, che in soli due anni si è evoluta da società specializzata in video production a digital content company, capace di chiudere il 2014 con una crescita di ben il 100% rispetto all’anno precedente.
Dopo l’esperienza nella produzione audiovisiva (film, spot, Web content), RedFarm ha ampliato la propria attività fino a elaborare strategie legate alla distribuzione del contenuto digitale. Per farlo ha rafforzato la struttura con nuovi esperti di usability e digital designer, per posizionare i prodotti digitali in modo sempre più efficace nella Rete.
“Il nostro percorso di crescita è iniziato con la video production, si è rafforzato con la realizzazione di video strategy e prosegue con lo sviluppo di digital content strategy” dichiara Paolo Mauro, Ceo di RedFarm. “L’evoluzione è stata la logica conseguenza del continuo confronto con i clienti, che ha portato a realizzare progetti sempre più completi, integrando la comunicazione video con quella digitale”.
“Con l’acquisizione del 60% di RedFarm il Gruppo Take consolida il suo ruolo di building creativo all’avanguardia e in costante evoluzione, capace di offrire servizi di comunicazione a 360 gradi e di anticipare le tendenze del mercato”, spiega Marco Di Marco, Ceo di Take e socio di maggioranza delle società del Gruppo.

articoli correlati