NUMBER

Report Best Countries 2019: la Svizzera è il primo paese al mondo per il terzo anno consecutivo

- # # # # #

svizzera

La Svizzera è il paese n° 1 al mondo per il terzo anno consecutivo, in base al Report Best Countries 2019, classifica realizzata da uno studio di VMLY&R BAV Group, U.S. News & World Report, e Wharton School della University of Pennsylvania. La classifica considera 80 paesi in base a una serie di criteri, da influenza economica e potere militare, a qualità della vita e istruzione, per capire come le nazioni vengono percepite a livello mondiale.

 

Per la prima volta agli intervistati è stato chiesto di indicare i paesi da cui preferirebbero acquistare le diverse tipologie di prodotti, per misurare il potere della marca-paese. La Germania si colloca al primo posto per i consumatori che vorrebbero acquistare da questa nazione automobili, assistenza sanitaria e prodotti farmaceutici. La Francia è n°1 per cosmetici e fashion, l’Italia per food & wine, il Giappone per technology & electronics.

 

I periodi di notizie turbolente hanno avuto impatto in tutti i paesi per quanto riguarda i media e la sicurezza mondiale. Il 63% degli intervistati concorda che non ci sono più fonti obiettive per le notizie e il 66% ritiene che le notizie e i contenuti di internet ci dividono piuttosto che unirci. Inoltre, più del 50% degli intervistati dichiara che il mondo è peggiorato nell’ultimo anno.

 

Il Giappone sale al 2° posto nella classifica generale, in quanto si preannunciano a Tokyo le Olimpiadi estive del 2020. Il paese è percepito come il più innovativo e, per la prima volta, si colloca al primo posto per Imprenditorialità. Nella top five dopo Svizzera e Giappone seguono Canada, Germania e Gran Bretagna. Per il secondo anno consecutivo, gli Stati Uniti si posizionano all’ottavo posto della classifica generale. Tuttavia, il livello di fiducia nel paese continua a diminuire ed è sceso al 27° posto come percezione sull’affidabilità. È diminuita inoltre la percezione che gli Stati Uniti siano un paese che si preoccupa per i diritti umani. Nonostante questo sia un segnale che la strategia del presidente Trump sulla scena mondiale potrebbe non funzionare, gli Stati Uniti sono ancora percepiti come il paese più potente, seguiti da vicino dalla Russia al 2° posto.

 

I paesi nordici mantengono la loro posizione in classifica, con Svezia e Norvegia nella Top Ten. La Svezia è il paese migliore per qualità di vita per le donne, per allevare i figli e per uno stile di vita sostenibile.

Valutando le percezioni dei paesi dal Nord America all’Europa al Medio Oriente, il rapporto rileva che la Gran Bretagna è il numero 1 per l’istruzione, la Nuova Zelanda è il favorito per la pensione e il Canada ha la migliore qualità di vita. Il Lussemburgo è il paese più business-friendly, gli Emirati Arabi sono al 1° posto per le economie emergenti, e la Svizzera è il paese ideale come sede per le Corporation.

 

“Questo rapporto può aiutare le marche a capire il potenziale che acquisiscono connettendosi alla loro nazione d’origine” commente Michael Sussman, CEO del BAV Group, divisione di VMLY&R, mentre Simona Maggini, CEO VMLY&R Italy, puntualizza che “I dati approfonditi sulla marca-paese Italia e l‘approccio innovativo del Brand Origin Index ci consentono di suggerire alle aziende italiane che esportano all’estero, le leve ottimali su cui puntare”.

 

articoli correlati

MOBILE

ProntoPro sbarca in Austria e in Svizzera. Obiettivo 50.000 professionisti iscritti

- # # #

prontopro

ProntoPro, il portale dei professionisti numero 1 in Italia, ha annunciato oggi l’espansione internazionale in Austria e Svizzera,  con un’operazione del valore di 2 milioni di euro.
Nel nuovo ufficio di Vienna, il team germanofono – che ha seguito le fasi iniziali del processo dal quartier generale di Milano – va ora ad allargare la famiglia di ProntoPro: un gruppo di oltre 100 giovani talenti digitali sul mercato italiano.

Lo sbarco oltre le Alpi prende le mosse dagli oltre un milione di utenti in Italia, e raggiunge due Paesi in cui la digitalizzazione del mondo delle prestazioni professionali è ancora un passo indietro e allo stesso tempo la domanda di professionisti qualificati è superiore rispetto a quella italiana.
Per organizzare un trasloco o un matrimonio, trovare un imbianchino o l’insegnante di inglese, basta inserire la propria richiesta gratuitamente sul portale: ricevuti i preventivi, l’utente può scegliere il proprio professionista non solo in base al prezzo, ma anche grazie alle recensioni lasciate dagli altri clienti, le foto dei suoi lavori e le informazioni del suo profilo.

Al momento del lancio ufficiale, ProntoPro Austria raccoglie già più di 2.500 professionisti iscritti e ProntoPro Svizzera più di 1.500, con un tasso di crescita costante. L’obiettivo è arrivare a quota 50.000.

“Siamo partiti da Austria e Svizzera, ma abbiamo l’ambizione di portare ProntoPro anche in altri Paesi europei”, è l’Amministratore Delegato di ProntoPro, Marco Ogliengo, a parlare. “A tre anni dalla fondazione, contiamo già 300.000 professionisti, oltre 700.000 clienti e più di 3 milioni di visite mensili al portale. L’esperienza costruita in Italia è la base da cui partire per crescere rapidamente anche all’estero, in particolare in tutti quei Paesi dove non esiste ancora un servizio come ProntoPro”.

Novità sono prevista anche per il mobile, grazie a una app unica, e a un servizio più veloce e fruibile, che consente a  clienti e professionisti di inreagire senza problemi. Con la nuova app, ProntoPro semplifica tutte le fasi di invio e di risposta ai preventivi, i clienti possono facilmente controllare da mobile i progressi delle proprie richieste e allegare documenti e fotografie in chat con i professionisti che, a loro volta, possono gestire interamente il proprio profilo dall’app.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il Gruppo Helvetia Italia lancia la campagna “Swissness”, firmano Italia Brand Group e DGT Media

- # # # # #

Il Gruppo Helvetia Italia lancia la campagna "Swissness", firmano Italia Brand Group e DGT Media

“Non ti serve essere in Svizzera, per avere un’Assicurazione svizzera”. Questo il concept alla base della nuova campagna di comunicazione firmata Italia Brand Group con cui il Gruppo Helvetia Italia intende presentare al grande pubblico il patrimonio di valori che caratterizzano la propria nazione di origine e che si impegna a portare ogni giorno nella vita dei propri clienti.

Puntualità, precisione, dedizione e affidabilità diventano l’emblema di un’attitudine e di un’etica inconfondibili, interpretate con ironia attraverso una serie di scene di vita quotidiana dal sapore… tipicamente svizzero. La campagna multicanale, on air dal 20 novembre con uno spot tv di 30 secondi, è solo il primo tassello di un progetto di comunicazione a lungo termine, risultato di uno studio approfondito finalizzato a identificare i contenuti più corretti e stimolanti per l’audience di riferimento.

Un progetto ampio e articolato che si svilupperà nei prossimi mesi e per tutto il 2017 attraverso diversi momenti di dialogo con il pubblico, sfruttando una molteplicità di canali con contenuti differenti: dal digital agli eventi sul territorio, dalla comunicazione interna alle attività di engagement al content seeding.

Credits Italia Brand Group
• Direzione Creativa: Ilaria Manfredi
• Art Director e Copy writer: Laura Stefani e Dalila Libutti
• Client Direction: Alice Tosi
• Project Manager: Barbara Leopizzi
• Producer: Daniela Capobianco e Francesca Didero
• Casa di produzione: Oltrefargo
• Regista: Emanuele Segre
• Pianificazione: Media by Design

articoli correlati

MEDIA

“Food and Travel”: al via l’edizione italiana

- # # # #

food and travel

Presentata questa mattina a Milano l’edizione italiana del magazine “Food and Travel”. La rivista – mensile – vuole essere una “guida” e un’ispirazione per tutti gli appassionati di food, turismo e lifestyle, oltre che il punto di partenza di un progetto molto più ampio: raccontare il “Made in Italy” attraverso un network internazionale e multicanale, con lo scopo di valorizzare il territorio italiano e le sue eccellenze.
A curare il progetto è +39 Mediacom Srl, società tutta al femminile: la portavoce, Pamela Raeli, motiva la scelta del team editoriale con la frase “le donne sono un punto di forza per il mondo”. Direttore Responsabile Marco Sutter, scelto dalla società per la professionalità e lo spirito innovatore. Premessa importante l’accordo con l’editore inglese di “Food and Travel”, periodico nato in Gran Bretagna nel 1995, editato oggi in 14 paesi al mondo, dedicato al cibo, ai viaggi, al lifestyle e soprattutto a ciò che è eccellenza italiana. Food and Travel Italia, facendo quindi parte di questa struttura internazionale, potrà esaltare il meglio del nostro Paese in campo enogastronomico e turistico, essere una vetrina sul mondo e, quindi, una grande opportunità per le aziende e le strutture italiane.
Il magazine, costo 4,90 euro, periodicità mensile con 10 numeri, ha debuttato lo scorso 22 dicembre con 40.000 copie e avrà uno sviluppo multimediale soprattutto digital, con il sito e la web tv, con un obiettivo diffusionale di 20 mila copie.
La raccolta pubblicitaria è gestita in collaborazione con MDA di Rino Griffo. Inoltre +39MediaCom ha un accordo con Food & Travel Magazine per la realizzazione anche dell’edizione svizzera italiana.

articoli correlati

NUMBER

Netcomm Suisse: l’e-commerce svizzero vale 9,1 miliardi

- # # # # #

Secondo la ricerca di ContactLab per Netcomm Suisse il mercato dell’e-commerce elvetico cresce quest’anno del 13% sul 2014, mentre gli online shopper in Svizzera arrivano a 4,7 milioni (+12% rispetto al 2014).

Lo studio Swiss e-commerce Consumer Behaviour Report, diffuso oggi alla Swiss e-Commerce Conference mostra che nel 2015 l’onlne shopping della Confederazione ha registrato una crescita del 13% rispetto al 2014, raggiungendo 9,1 miliardi di CHF in valore generale. All’interno della popolazione svizzera di età 16-65 anni, quasi tutti i consumatori sono ormai utenti regolari di internet, ovvero il 95%, pari a 5,2 milioni di individui. Di questi il 90% ha fatto almeno un acquisto online di prodotti o servizi negli ultimi 12 mesi, un livello di penetrazione dell’e-commerce che conferma la Svizzera tra i Paesi di riferimento in Europa per diffusione di questo canale, insieme a Gran Bretagna (93%) e Germania (92%).

I consumatori online svizzeri sono 4,7 milioni, mezzo milione in più rispetto al 2014 (+12%). La spesa media annuale è rimasta pressoché invariata a 1.946 CHF per online shopper, “una cifra notevolmente superiore rispetto a quella registrata in altri Paesi d’Europa”. sottolinea Alessandro Marrarosa, Presidente di NetComm Suisse. “Ad esempio, il consumatore tedesco spende in media 1.300€, mentre in Gran Bretagna la cifra è di 908€. In questo contesto, la Svizzera dimostra maturità, potenziale di mercato e maturità dei servizi collegati”.

Rispetto agli altri Paesi europei, in Svizzera l’indice di spending generale e per alcune specifiche categorie, quali viaggi/trasporti, prodotti tecnologici, alimentari, assicurazioni e prodotti per l’infanzia, risulta significativamente superiore. In relazione alle tipologie merceologiche, i prodotti di moda sono in cima alle preferenze per il 52% degli acquirenti, pari a 2,7 milioni di individui. Tuttavia sono ancora i servizi a generare la maggior parte del valore dell’e-commerce, in primis trasporti e viaggi per cui gli svizzeri spendono online più di 1.500 CHF all’anno.

Per i loro acquisti, infine, gli online shopper svizzeri prediligono i siti web dei retailer che propongono anche un negozio fisico (41%), in seguito si rivolgono a siti di e-commerce specifici di singoli brand (38%). I retailer con canale e-commerce ottengono il livello di fiducia più alto da parte dei consumatori, con voto medio 7,3. La fiducia risulta leggermente inferiore nei siti di comparazione dei prezzi e nei portali di e-commerce generalisti.
Il flagship brand e-site è comunque il canale più utilizzato per raccogliere informazioni utili per la scelta del prodotto. Tra le diverse fonti di informazione, giocano un ruolo importante anche i siti di comparazione prezzi, le recensioni online e le newsletter.

articoli correlati

COMMERCE

Kelkoo annuncia l’ingresso in altri cinque passi europei. Sarà presente in 19 stati

- # # # # #

Kelkoo, tra le maggiori piattaforme di online advertising per l’ecommerce a livello globale, annuncia il suo ingresso in cinque nuovi paesi europei: Polonia, Portogallo e Svizzera (i cui siti sono già operativi) cui seguiranno Irlanda (nei prossimi giorni) e Repubblica Ceca, a partire da Settembre.
Sommandosi ad Austria, Belgio (Belgio FR e Belgio NL), Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Regno Unito, Russia, Spagna, e Svezia, i cinque paesi consetono all’azienda di definirsi “l’unica realtà del settore dell’online advertising per l’ecommerce in grado di operare in 19 paesi nel mondo con un network di 6000 negozi online, 19 siti proprietari, e con oltre 2.500 editori diretti che indirizzano il proprio traffico verso gli online retailer, clienti di Kelkoo”.
Kelkoo, in costante crescita e in continua evoluzione, oggi offre una piattaforma completamente rinnovata e tecnologicamente all’avanguardia: un nuovo motore di re-targeting e l’integrazione di innovative tecnologie di machine learning, hanno permesso lo sviluppo di un algoritmo capace di interpretare i dati delle intenzioni di acquisto dei consumatori (shopping intent data) e di poter offrire, quindi, targeted ads per gli online shopper e pianificazioni mirate per l’ottimizzazione degli investimenti per i merchant.
“Dopo 15 anni di attività, Kelkoo si conferma una delle più longeve società dello shopping online”, commenta Pierpaolo Zollo, Commercial Director Europe & International di Kelkoo (nella foto). “Non solo ha saputo seguire le evoluzioni del mercato, ma, come in questo caso, ha saputo anticiparle dando vita ad un network che propone 70 milioni di offerte per quasi ogni genere di prodotto, e che nell’ultimo anno ha generato 280 milioni di click e 4.4 miliardi di euro di vendite post-click per i propri clienti” .
Per celebrare questo prolungato successo, Kelkoo quest’anno parteciperà al DMEXCO di Colonia il prossimo 16 e 17 settembre, hall 6.1 – stand nr. C060.
“Abbiamo deciso di prendere parte a questo importante appuntamento per il mercato digitale con uno spazio espositivo: siamo pronti ad accogliere tutti coloro che desiderano conoscere in modo dettagliato il nuovo corso tecnologico dell’azienda e le persone che lo stanno rendendo possibile” conclude Zollo.

articoli correlati

MEDIA

Vangardist stampato con sangue HIV-positivo: Saatchi & Saatchi Switzerland contro l’Aids

- # # # # # # #

Con la nuova campagna firmata da Saatchi & Saatchi Switzerland, la rivista Vangardist, una testata maschile bilingue tedesco/inglese, invita i suoi lettori ad adottare un approccio pragmatico nei confronti dell’Aids, liberandolo dal pregiudizio sociale che circonda la malattia.

In concomitanza con uno dei maggiori eventi mondiali legati all’HIV – il “Life Ball” – che si tiene ogni anno a Vienna, città dove ha sede la redazione della rivista, tutte le 3.000 copie del numero di primavera di Vangardist sono state stampate usando un’inchiostro mescolato con il sangue HIV-sieropositivo donato da tre persone infettate dal virus.

Ovviamente la rivista è stata prodotta applicando i più severi parametri di sicurezza, secondo le linee guida elaborate delle università di Harvard e di Innsbruk, ed è totalmente priva di rischi per chi la maneggia; ma le polemiche e le discussioni che ha scatenato sono state molto vivaci.
Proprio l’obiettivo che si voleva raggiungere, poiché nonostante 30 anni di campagne mirate e gli sforzi di attivisti e ricercatori l’HIV continua a essere la sesta causa di mortalità al mondo. Un dato che contraddice la percezione dell’Aids come qualche cosa di vecchio, che non fa notizia e di cui parlare una o due volte l’anno in occasioni istituzionali.
Di qui la decisione di Vangardist di riaccendere il dibattito sulla malattia e sul pregiudizio sociale, considerato da tutti come una delle cause che ne rendono difficile il contrasto.

“Come testata lifestyle”, commenta Julian Wiehl, Publisher e CEO di Vangardist, “siamo convinti di dover affrontare i temi che innervano la società attuale. E che cosa di più attuale del fatto che si registrano ogni anno l’80% di casi di HIV in più rispetto a dieci anni fa, e che il 50% dei contagiati viene identificato troppo tardi per essere curato al meglio a causa della renitenza a sottoporsi agli esami per non affrontare la stigmatizzazione sociale che ne deriva?”.
“Questa vicenda dimostra che nulla è impossibile”, conclude Jason Romeyko, Executive Creative Director di Saatchi & Saatchi Switzerland. “Quando siamo stati contatti da Vangardist perché li aiutassimo a elevare il livello di consapevolezza del problema in occasione del Life Ball, capimmo subito di avere di fronte un cliente “coraggioso”. Con questo progetto unico nel suo genere abbiamo puntato a sconfiggere i pregiudizi, trasformando il media stesso nella “radice” del pregiudizio. Quando le gente prende in mano una rivista in cui ogni parola, ogni riga, ogni immagine è stampata con inchiostro “contaminato” dall’HIV, con questo stesso gesto infrange il tabù sociale”.

Il numero di primavera di Vangardist è disponibile da oggi per gli abbonati, e sarà da settimana prossima disponibile nelle edicole e online.

articoli correlati

MEDIA

Mosaicoon presenta la campagna video “Everyday Philosophy” realizzata per ISFI

- # # # # #

Può un approccio filosofico aiutare a risolvere i problemi quotidiani? Spesso la filosofia può offrire opportunità inaspettate: Mosaicoon le presenta nella campagna video “Everyday Philosophy” realizzata per ISFI, l’Istituto di Studi Filosofici di Lugano.

Per promuovere le iscrizioni al corso di laurea “Bachelor of Arts” (laurea trinennale) in Filosofia, Mosaicoon punta infatti sull’ironia, attraverso un video creativo scomposto in 3 sketch – “The Kiss”, “The Office”, “The Money Bag” – visibile su everydayphilosophy.isfi.ch.

Tre situazioni problematiche riusciranno a ribaltarsi in opportunità grazie alle riflessioni filosofiche del protagonista, la cui arte dialettica si affiderà alle filosofie di Quine, Epitteto e Searle. In “The Kiss”, una donna restìa si convincerà quindi a far salire il protagonista nel suo appartamento, grazie alla geniale interpretazione filosofica del concetto “essere” e “non essere” (ispirata alla filosofia di Quine), che lascia la ragazza letteralmente stupefatta. Il secondo sketch, “The office”, vedrà il protagonista trasformare l’ira del suo capo in encomio, grazie ad una singolare performance logica (ispirata ad Epitteto) sulla teoria della collera. In “The Money Bag” il protagonista, messo alle strette da uno strozzino, si salva la vita grazie ad un’arguta riflessione sulla relatività del denaro, (tipica del filosofo americano John Searle), che spiazza tutti e convince il malvivente a risparmiargli la vita.

Oltre alla produzione di un video creativo, Mosaicoon ha previsto per la campagna anche un’attività di Video Seeding e la realizzazione di una Social Video Page customizzata, sulla quale l’utente potrà vedere il video in versione integrale e rivederne anche i singoli sketch. Al suo interno saranno inoltre presenti un form di contatto e un banner con redirect al sito di ISFI.

La campagna video  ha realizzato in una sola settimana quasi 50.000 Earned Views per un totale di 121.295 Total Views, oltre 2 milioni di Impression e più di 600 Interazioni sui social Media.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Swisscom lancia iO, la nuova app “by the Swiss for the Swiss”. La testimonial è Tina Turner

- # # # # # # # #

iO è l’app di messaggistica istantanea di Swisscom che consente agli utenti di effettuare chiamate gratuite e inviare messaggi gratis in tutto il mondo, mentre si naviga in wifi, nel rispetto dei più elevati standard di qualità in fatto di sicurezza e protezione dei dati.

Per sensibilizzare l’opinione pubblica verso l’app, un video online racconta la vita di Tina Turner e il suo amore per la Svizzera. La signora Turner è infatti una grande fan del paese che è stata la sua casa per 20 anni e di cui ha preso la cittadinanza nel 2013.

“Mi piace molto il fatto che gli svizzeri sono così modesti e rispettosi”, ha affemato la leggenda del rock. “È uno dei motivi per cui in Svizzera mi sento a casa. Discrezione e protezione della privacy delle persone sono un grosso valore qui, che viene garantoito quando si utilizza iO”.

“È un fatto ben noto che gli svizzeri danno enorme importanza alla privacy”, afferma Tim Alexander, Responsabile Marketing e Brand Communication di Swisscom. “Un’app di messaggistica in cui i dati vengono elaborati utilizzando server domestici è perfetta per chi cerca di proteggere i propri dati. Così il nostro slogan, “By the Swiss, for the Swiss”, si rivolge a chiunque si sente “svizzero dentro” quando si tratta di sicurezza, indipendentemente da dove vive”.

Il piano di comunicazione – svipuppato dall’agenzia Heimat di Berlino – prevede pubbliredazionali, campagne banner, pubblicità al cinema, attività di social media e promozioni sul punto vendita.

Credits
Creative Agency: Heimat, Berlin
Creative Director: Ole Vinck, Michael Schachtner
Client Service Director: Roman Jud
Senior Account Manager: Marta Kolodziejczyk
TV Producer: Alexander Münzer
Video production: Stories GmbH
Director: Johan Kramer
DOP: Wouter Westendorp
Music: Yessian Hamburg
Client: Swisscom Schweiz AG
Head of Marketing b2c: Davide Pincin
Head of Communication Wireless: Olivier Stähli
Communication Manager: Nathalie Maibach, James Lao
Media agency: Mediaschneider
Celebrity consulting: Special Key

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Initiative cura la pianificazione della campagna per i 175 anni di Patek Philippe

- # # # # # #

Initiative, network globale di comunicazione parte di IPG Mediabrands, cura la pianificazione della campagna istituzionale di Patek Philippe in occasione del 175° anniversario del brand unico per storia, design, numero di brevetti e artigianalità. La campagna, la cui creatività è curata dall’agenzia Leagas Delaney di Londra, è finalizzata a consolidare l’immagine prestigiosa e a rafforzare il coinvolgimento di un pubblico di alto profilo.

Initiative ha studiato una pianificazione che prevede un primo focus sulla stampa periodica, a partire da maggio, con una presenza sui principali settimanali e mensili di news, lifestyle, design, fashion, luxury, gioielli e riviste specializzate, con posizioni prestigiose. Anche il web avrà un ruolo rilevante e in sinergia con la stampa, presidiando contesti istituzionali e orientati al lusso: siti di news e finanza, femminili di alto profilo.

La pianificazione online partirà a luglio e avrà formati di alto impatto con esclusività nella pagina, video / Skin, leaderboard per conferire al brand il prestigio di cui gode.

La campagna istituzionale, diffusa congiuntamente alle celebri “Generazioni” uomo-donna, vuole rafforzare i valori della marca Patek Philippe ovvero il retaggio familiare, il livello unico di eccellenza artigianale e l’innovazione continua. Per sottolineare l’importanza dell’avvenimento sono stati creati tre soggetti: Celebrating Men’s Complications, Celebrating Ladies Complications, Celebrating Caliber 89. La campagna viene presentata come un “dialogo personale” ponendo l’accento sui valori familiari profondamente radicati e la storia ininterrotta della società ispirata dagli ideali di creatività e innovazione.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Ricola accompagna i fan del Vasco Live Kom 014

- # # # # # #

Ricola, la caramella svizzera naturale e benefica è a Roma e raggiungerà Milano per le date del Vasco Live Kom 014, il nuovo ed atteso tour estivo di Blasco. A Roma Vasco si è esibito nello Stadio Olimpico mercoledì 25 e giovedì 26 Giugno e stasera sarà l’ultima data del tour a Roma, poi Vasco si sposterà a Milano nello Stadio San Siro per i concerti del 4, 5, 9 e 10 Luglio.

La “combriccola del Blasco”, una tribù che si muove sempre più numerosa, potrà  gustare le caramelle Ricola all’ingresso degli stadi e, grazie alle tredici erbe svizzere che compongono le caramelle, prepararsi a cantare a squarciagola tutto il repertorio della rock star. Per il Vasco Live Kom 014 è stato scelto di far degustare il nuovissimo gusto Ricola Menta di montagna, un mix equilibrato di una varietà dolce di menta verde e le 13 erbe.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Famosa per la sua Chrüterchraft”: al via la nuova campagna globale Ricola

- # # # # #

Chrüterchraft: è questo il segreto delle caramelle Ricola, una parola svizzera che rappresenta il cuore della nuova campagna globale del brand. Il significato lo spiega lo stesso CEO e Presidente del Consiglio d’amministrazione di Ricola Felix Richterich: “Chrüterchraft è un termine svizzero che indica l’efficacia e il gusto delle erbe ed esprime in una sola parola tutti i valori caratteristici di Ricola: la magica miscela di erbe e le origini svizzere, l’effetto balsamico e il buon sapore dei nostri prodotti. Per Ricola “Chrüterchraft” non è soltanto una campagna pubblicitaria, è una vera e propria missione: diffondere nel mondo una parola svizzera. In tutto il mondo la gente potrà prendere confidenza con questa stramba parola e divertirsi a pronunciarla”.

 Nel 1998 Ricola ha lanciato la campagna pubblicitaria “Chi le ha inventate?”, in seguito diventato uno straordinario successo, lo spot mostrava un irrequieto agente Ricola in viaggio per diversi paesi a smentire le fandonie locali sull’inventore delle caramelle Ricola. La campagna “Chi le ha inventate?” ha permesso a Ricola di raggiungere una grande notorietà ed ora Ricola lancia una campagna completamente nuova, nata dalla creatività dell’agenzia pubblicitaria Jung von Matt/Alster di Amburgo come logica prosecuzione di “Chi le ha inventate?”. Sicuri che ormai tutti sappiano chi ha inventato le caramelle svizzere, “Chrüterchraft” è la risposta alla prossima domanda “Che cosa ha inventato Ricola?”.

“Chrüterchraft” sarà la parola magica per descrivere l’incomparabile effetto di Ricola ed è volutamente uno scioglilingua per chiunque non sia svizzero”, afferma Jean-Remy von Matt. I consumatori scopriranno cosa si nasconde dietro questa strana parola. La campagna, inizialmente lanciata in alcuni paesi europei (Svizzera, Germania e Austria) e negli USA, verrà diffusa anche in Asia e su altri mercati europei. Attraverso questa nuova campagna pubblicitaria internazionale, Ricola vuole consolidare la propria posizione di leader mondiale nel settore delle caramelle alle erbe di alta qualità.

In Italia la campagna sarà visibile per la prima volta dal 26 gennaio e sarà visibile fino al 23 febbraio con un soggetto da 30 secondi. La campagna sarà on air sulle Reti Rai, Mediaset, La7, sui principali canali del digitale terrestre e su Sky. Il mezzo televisivo verrà affiancato da una comunicazione digitale che aiuterà i consumatori a scoprire tutti i dettagli di Chrüterchraft. Anche il sito www.ricola.it dedicherà una sezione a questa nuova parola Ricola.

articoli correlati