AZIENDE

App strumenti di marketing: il nuovo kit per sviluppatori presentato a B-App da NearIT

- # # # # #

NearIT lancia il kit per sviluppatori per trasformare la propria app

Nel corso di B-App, primo evento italiano dedicato all’App Economy, la startup NearIT presenta la soluzione per trasformare facilmente ogni app in uno strumento di comunicazione e di fidelizzazione. Il proximity marketing vale oggi in Italia oltre 40 miliardi di €, secondo i dati dell’Osservatorio Mobile &App Economy del Politecnico di Milano. E NearIT presenterà in questa fiera rivolta a sviluppatori, programmatori, imprese e startup legate a software e hardware per applicazioni, un kit di sviluppo software (SDK) integrabile in 10 minuti in ogni app nativa e in grado di fornire una demo di Proximity Marketing perfettamente funzionante entro due ore.
La prima dimostrazione sul campo si chiama TechHub, app ufficiale dell’evento Technology Hub e B-App, attraverso la quale sarà possibile creare un calendario personalizzato con tutti gli eventi e le iniziative di proprio interesse, interagire con i social network commentando in diretta la fiera, scoprire di più sugli espositori e personalizzare la scheda operativa con foto e note, oltre a fornire un report della fiera scaricabile in formato PDF.
“Negli ultimi due anni si è assistito a una forte accelerazione del proximity marketing proprio grazie all’utilizzo dei beacon” afferma Luca Locatelli, CEO e founder di NearIT. “Tra i consumatori italiani si sta verificando una trasformazione dei processi d’acquisto generata dalla diffusione sempre maggiore degli smartphone e dall’opportunità di connessione da essi garantita in ogni luogo e in ogni momento. Esiste una sempre maggiore attenzione verso la comunicazione mirata e puntuale con i propri clienti sui punti vendita, eppure, esistono ancora diverse resistenze di natura tecnologica che ne frenano lo sviluppo. Noi vogliamo contribuire a eliminare queste resistenze. Si ha l’impressione di essere nella stessa situazione in cui si trovava il Cloud Computing solo pochi anni fa, quando tutti ne parlavano, ma ancora non si era diffuso così capillarmente come lo è oggi. Noi vogliamo candidarci a rendere il Proximity Marketing facile, veloce, attivabile da uno sviluppatore su qualsiasi app “in a snap”, come dice il nostro claim. Siamo felici di dimostrare con i fatti questa estrema semplicità di sviluppo in questa prima edizione di B-App e siamo ancora più felici che la fiera abbia creduto in noi, consentendoci di integrare il nostro tool di proximity marketing all’interno dell’app dell’evento. Siamo certi che gli sviluppatori, in qualsiasi settore lavorino, nel retail, nei musei, o per eventi come questo, saranno i nostri principali partner perché chi sperimenta la semplicità del nostro kit di sviluppo non potrà che implementarlo in qualsiasi altra app si troverà a sviluppare nel suo percorso lavorativo.” Grazie a TechHub, ogni espositore avrà inoltre modo di verificare in tempo reale l’efficacia di un applicativo di proximity marketing in-app: ogni visitatore che metterà un “like” agli stand di proprio interesse potrà essere raggiunto da una notifica personalizzata programmata dai singoli espositori, che verrà ricevuta via smartphone non appena il visitatore si avvicinerà all’area espositiva selezionata.
La tecnologia impiegata utilizza sensori beacon forniti da BlueUp – leader italiano nello sviluppo di hardware per applicazioni di microlocalizzazione, identificazione e sensoristica – e sfrutta il canale Bluetooth dei singoli dispositivi mobile dei visitatori per inviare messaggi automatici al passaggio davanti ai sensori localizzati all’interno dei padiglioni.
L’idea dei beacon installati all’interno della fiera è facilmente replicabile anche all’interno di un negozio fisico per accompagnare l’esperienza di visita: se oggi un consumatore su tre utilizza lo smartphone per confrontare prezzi e promozioni o per sfogliare volantini, e si stima che entro il 2020 i coupon inviati grazie ai beacon toccheranno quota 1,6 miliardi nel mondo, il proximity marketing diventa cruciale proprio perché interviene nel momento stesso della decisione di acquisto.

articoli correlati

AZIENDE

Parte oggi la Samsung App Academy, scuola per diventare sviluppatori di successo

- # # # # #

Parte oggi al MIP Politecnico di Milano Samsung App Academy, il progetto di formazione professionale unico nel suo genere ideato da Samsung in collaborazione con il MIP, Business School del Politecnico di Milano, e DEIB, Dipartimento di Elettronica Informazione e Bioingegneria, che fornirà strumenti e conoscenze per imparare a sviluppare APP Android, sostenendo figure professionali in linea con i nuovi trend tecnologici e culturali e le richieste del mercato.
30 giovani talentuosi di età compresa fra i 23 anni e i 35 provenienti da ogni regione d’Italia, con una formazione che spazia dall’economia all’ingegneria, dalle scienze matematiche alla comunicazione, sono stati scelti tra gli oltre 200 che hanno fatto domanda di partecipazione, sulla base del loro background, delle loro competenze, ma soprattutto della forte motivazione che hanno dimostrato rispetto a questa iniziativa.
La prima lezione del corso gratuito, che si concluderà a Gennaio 2015, è iniziata tra l’entusiasmo generale nella nuova Aula Samsung, attrezzata con la migliore tecnologia digitale per permettere agli studenti di apprendere nel modo più rapido, interattivo ed evoluto i concetti e le competenze che permetteranno loro di sviluppare un’APP entro la fine del corso. E chissà che fra loro non ci sia un futuro sviluppatore di successo mondiale, come l’italiano creatore della famosa app delle caramelle…
Tra i motivi per dare il meglio e distinguersi, ce n’è uno a breve termine particolarmente importante: la possibilità per i migliori di entrare in Samsung o in una delle aziende partner per uno stage in cui mettere a frutto quanto appreso.
“Sono davvero onorata ed entusiasta di essere stata scelta tra tanti giovani di talento per entrare a far parte di questo progetto unico nel suo genere in Italia, ma che mi auguro verrà presto preso a modello e replicato nel nostro Paese e all’estero” ha dichiarato Martina Regis, neolaureata in Design della Comunicazione selezionata per Samsung App Academy. “Mi impegnerò al massimo per imparare il più possibile, augurandomi di riuscire a trasformare la mia passione per il mondo della comunicazione,  in particolare per le APP e il loro linguaggio, in una professione” .
“In un mondo trasformato dalla rivoluzione digitale, l’occupazione e la competitività si possono sostenere soprattutto sviluppando le giuste competenze, ossia quelle più richieste dal mercato, grazie alla collaborazione tra aziende leader e mondo accademico. Ed è proprio questo che Samsung App Academy si propone di fare” ha dichiarato il Prof. Gianluca Spina, presidente MIP.

articoli correlati

MOBILE

Twitter annuncia Flight, la prima conferenza per sviluppatori mobile

- # # # #

Twitter dà il via a una nuova era per gli sviluppatori della piattaforma con Twitter Flight, ovvero la prima conferenza dedicata agli sviluppatori mobile. Flight, che si terrà il 22 ottobre presso il Bill Graham Civic Auditorium di San Francisco, sarà l’occasione per scoprire le ultime novità in merito a come Twitter possa essere d’aiuto nello sviluppo delle migliori app mobile.

Flight è un’occasione d’incontro creata da sviluppatori per sviluppatori. E chi come loro respira – e magari sogna – in Java, Objective-C o Swift, si sentirà davvero a casa propria. Dopo il keynote speech che sarà tenuto in mattinata dal CEO Dick Costolo, la giornata si articolerà in una serie di sessioni tecniche che culmineranno in un happy hour in cui rilassarsi e scambiare quattro chiacchiere con alcuni degli ingegneri di Twitter.

È inoltre da poco online, con una veste completamente rinnovata, il sito dedicato agli sviluppatori dev.twitter.com. Sono stati riorganizzati i contenuti, in modo da rendere più semplice la navigazione e trovare subito le risposte alle proprie domande. Tutte le discussioni passate sono state migrate all’interno di un nuovo forum ed è possibile reperire i propri vecchi post accedendo al sito tramite il proprio account Twitter. Nelle prossime settimane, saranno aggiunte ulteriori nuove funzionalità al sito.

Per saperne di più è sufficiente visitare il sito www.twitterflight.com oppure seguire su Twitter gli account ufficiali dell’evento @Flight e degli sviluppatori della piattaforma @TwitterDev.

articoli correlati