AZIENDE

VS Veicoli Speciali fornisce la flotta del franchising StreetEataly

- # # # #

VS Veicoli Speciali ha progettato, personalizzato e realizzato i veicoli della flotta di StreetEataly, il franchising di Eataly dedicato allo street-food preparato con i prodotti di Eataly.
Il progetto e la collaborazione verranno presentati ufficialmente oggi, domani e dopodomani a Expo Milano 2015 presso il padiglione di Eataly.

Durante le tre giornate di visitatori avranno la possibilità di gustare le ricette street food preparate con e i potenziali franchisee avranno modo di chiedere informazioni sul nuovo business.

“Siamo orgogliosi di essere partner di questa operazione – dichiara Davide Cavalieri D’Oro, amministratore delegato di VS Veicoli Speciali – anche l’attività di VS, così come il progetto StreetEataly, si fonda sul lavoro artigianale made in Italy e sulla qualità del prodotto offerto. Siamo stati fra i primi a credere nelle potenzialità dello street food e oggi, dopo anni di ricerca ed esperienza nel settore, siamo in grado di far fronte alla domanda di un franchising con mezzi funzionali e di qualità e di fornire assistenza tecnica e supporto anche dopo la consegna. Dopo aver firmato i veicoli di grandi brand (Cameo, Martini & Rossi, Grom…), di piccoli ristoratori e professionisti affermati del settore, essere fornitori di questo franchising per noi è una nuova sfida e una grande soddisfazione”.

articoli correlati

MEDIA

Arriva la guida al miglior cibo di strada italiano selezionato dagli “Street Food Heroes”

- # # #

Arriva nelle librerie il prossimo mercoledì 27 novembre, la Street Food Heroes, Guida al miglior cibo di strada italiano, edita da Gribaudo-Feltrinelli con la collaborazione di Action Agency.   136 schede di recensione e oltre 240 schede di segnalazione di attività che rappresentano nel loro insieme una selezione significativa dei migliori locali street food italiani selezionati da Mauro Rosati, Segretario Generale della Fondazione Qualivita, autore di più di 20 pubblicazioni annuali e conduttore televisivo. La guida rappresenta il naturale proseguimento dellìomonimo programma televisivo di Italia 1 e Italia 2.

La presentazione ufficiale della Guida e la premiazione “I migliori Street Chef italiani 2014” si terrà venerdì 29 novembre alle ore 18, presso La Feltrinelli Libri e Musica di via Appia Nuova 427, Roma.
Action Agency, licenziataria del marchio Street Food Heroes e gestore del immagine di Mauro Rosati ha sviluppato insieme a lui un progetto multi-piattaforma con al centro il trend del cibo di strada. L’obiettivo del progetto è quello di unire sotto un unico Brand molteplici iniziative, sviluppate su piattaforme diverse, per valorizzare e far conoscere il patrimonio enogastronomico italiano da un punto di vista quasi del tutto inesplorato, come quello del cibo di strada.
Partner di Action Agency è Ceres S.p.A., birra dal carattere inconfondibile e che meglio interpreta lo spirito urbano e autentico dello street food. Il grande marchio di birra danese ha contribuito alla creazione della Guida, volume realizzato appositamente “…per chi divora la strada”. Ceres premia la ricerca dell’eccellenza degli ingredienti e la semplicità del consumo conferendo la “Stella Ceres”, riconoscimento dell’anno 2014, ai top dello street food italiano.

articoli correlati

MEDIA

Street food all’italiana, un viaggio nei sapori di strada dello Stivale

- # # # #

“Street food all’italiana” è il nuovo libro di Clara e Gigi Padovani dedicato a uno dei fenomeni sociali e culinari più attuali e interessanti del momento. Un viaggio dall’Alto Adige alla Sicilia alla scoperta dei veri food maker italiani: donne e uomini che ogni giorno friggono, impastano, infornano e arrostiscono per i loro clienti, lontano dai riflettori della Tv.

Lungo il percorso si incontrano anche Massimo Bottura dell’Osteria La Francescana di Modena, Fabio Picchi del Cibreo di Firenze, Davide Scabin del Combal.Zero di Rivoli, Ciccio Sultano del Duomo di Ragusa e Mauro Uliassi di Senigallia; incontri sorprendenti nei quali questi maestri dell’alta cucina – grandi amanti dello street food – parlano della loro passione e rivisitano piatti di strada tradizionali.

Il libro si conclude con un capitolo dedicato a chi vuole dissetarsi on the road, dalle tabernae dell’Impero Romano al Buckeye Cook Book americano, con la prima ricetta del tè freddo. Con tanti abbinamenti per ogni ricetta, dalle birre artigianali ai vini locali alle bevande ghiacciate.

E il viaggio non si esaurisce con la lettura o in cucina, dove viene istintivo correre ad eseguire le ricette: nel libro si trovano una quarantina di Qr Code che rimandano direttamente al sito www.streetfooditalia.it e ad altrettante video interviste realizzate dagli autori. Sono riprese dal vivo, lungo le strade dove nascono questi piccoli capolavori: un contatto diretto che permette ai lettori di immergersi ancor di più dentro i sapori e gli odori del cibo di strada.

 

articoli correlati

MEDIA

Unti e bisunti: la sfida culinaria per stomaci forti di DMax

- # # # # # #

Dal fritto alla romana al panino con la milza di Palermo, passando per la cucina abruzzese e il lampredotto.Una sfida all’ultimo morso per lo Chef Rubio, il conduttore di Unti e bisunti, il nuovo programma di DMax. Tatuato, romano, rugbista, il conduttore si confronterà con il cibo di strada di tutta Italia per decretare il vincitore.

 

On air dal 23 giugno la nuova produzione italiana di Pesci Combattenti per Dmax (12×30’ + 2 best of x60’) ogni domenica alle ore 22:05 e alle 22:30 su DMAX (Canale 52 digitale terrestre e Canale 28 di TivùSat).  Durante il suo viaggio, Chef Rubio assaggia ogni sorta di cibo scoprendo che anche i locali più improbabili sono in grado di esaltare il gusto di una pietanza.

 

Viaggiando con la sua auto e un rimorchio che custodisce tutta l’attrezzatura da cucina, esplora vicoli e mercatini poco raccomandabili dove incontra i cuochi ai quali lanciare la sua sfida. Trovato il contendente, Rubio arruola chiunque possa aiutarlo nella ricerca degli ingredienti necessari e, portato a termine il compito, torna nella tana del suo avversario per dare inizio al match: solo alla fine una giuria popolare, dopo aver saziato l’appetito apparentemente senza fine, decreterà il vincitore.

 

 

articoli correlati