AZIENDE

Kubik Online: al via il Beta Program per la nuova versione del tool di pianificazione media

- # # #

Beta Program di Kubik Online

È partito qualche giorno fa, nei tempi previsti, il Beta Program di Kubik Online, la nuova versione del software di pianificazione media che promette di rivoluzionare le modalità di acquisto della pubblicità televisiva in Italia, rendendo molto più efficiente il lavoro del planner, all’interno di un ambiente completamente integrato con l’ecosistema attuale.

Hanno aderito alla fase sperimentazione Group M, Dentsu, Publicis, OMD, Mediabrands, Havas, Media Italia tra i centri media e Publitalia, Rai Pubblicità, Discovery Media, Sky Pubblicità ,PRS, Viacom lato concessionarie.

L’obiettivo del rilascio in “beta” è quello di condividere con gli utenti finali una versione non ancora definitiva del prodotto per poter raccogliere tutte le osservazioni e i suggerimenti che deriveranno dall’utilizzo quotidiano, in modo che al lancio definitivo il prodotto sia in grado di soddisfare da subito tutte le esigenze operative, in un ambiente pienamente integrato con gli attuali tool di gestione e contabilità.

Per il tool di pianificazione si tratta infatti di una vera e propria rivoluzione, che risponde alle esigenze di un mercato che cambia, pur nella continuità e compatibilità dovuta al fatto di essere di gran lunga lo strumento più utilizzato quotidianamente nella pianificazione televisiva. Non soltanto l’interfaccia è stata completamente ridisegnata, pur mantenendo familiarità nei flussi di lavoro per non disorientare l’utente, ma il passaggio ad un ambiente di lavoro online e sicuro (certificato ISO 27001) permette finalmente di lavorare su politiche commerciali in tempo reale.

Kubik On Line nasce dalla partnership tra Mediasoft, la storica software house che ha ideato Kubik, da 25 anni lo standard di riferimento per il mondo della pianificazione televisiva e Sting Media, startup del Gruppo Next 14 impegnata nello sviluppo della prima piattaforma online per connettere domanda e offerta nei processi di compravendita degli spazi pubblicitari tradizionali.

La nuova soluzione era stata presentata al mercato durante un workshop riservato agli addetti ai lavori lo scorso Luglio e con l’attivazione della fase Beta nei tempi previsti, se ne conferma il rilascio definitivo a fine Novembre 2017.

articoli correlati

AZIENDE

Mediasoft e Sting Media presentano Kubik Online: il lancio ufficiale a fine novembre

- # # # # #

Kubik Online, Mediasoft e Sting Media

Mediasoft e Sting Media hanno presentato in anteprima ieri, durante un workshop riservato esclusivamente agli addetti ai lavori, Kubik Online, la nuova versione del software di pianificazione, che verrà aperta ai beta tester dal 25 Settembre e lanciata ufficialmente alla fine di novembre 2017.

Per il tool di pianificazione si tratta di una vera e propria rivoluzione, che risponde alle esigenze di un mercato che cambia, pur nella continuità e compatibilità dovuta al fatto di essere di gran lunga lo strumento più utilizzato quotidianamente nella pianificazione televisiva. Non soltanto l’interfaccia è stata completamente ridisegnata, pur mantenendo familiarità nei flussi di lavoro per non disorientare l’utente, ma il passaggio ad un ambiente di lavoro online e sicuro (certificato ISO 27001) permetterà di lavorare su politiche commerciali in tempo reale, rendendo molto più efficiente il lavoro del planner, all’interno di un ambiente completamente integrabile con l’ecosistema esistente per quanto riguarda pianificazione e contabilità.

I lavori, davanti ad una platea di oltre 60 professionisti invitati tra centri media e concessionari, sono stati aperti da Francesca Martiradonna, CEO di Mediasoft che ha sottolineato come da 25 anni Kubik accompagni i professionisti del media nel loro lavoro quotidiano e che “l’obiettivo della partnership con Sting Media per la nascita di Kubik Online è quello di permettere a Kubik di evolversi ed accompagnare i nostri clienti per i prossimi 25”. Anche Marco Ferrari, CEO del Gruppo Next 14, ha sottolineato come il passaggio di Kubik da un mondo off-line ad un mondo on-line e connesso, apra nuovi scenari per tutto l’ecosistema, sempre più in evoluzione verso l’automazione dei processi e delle transazioni.

E’ quindi toccato ad Andrea Aveni, Direttore Generale di Mediasoft raccontare la visione alla base dell’importante cambiamento e a Marco Franciosa, CTO di Sting Media e Marco Abitabile, platform engineer di Sting Media, illustrare al pubblico nel dettaglia le novità di Kubik Online, che porta il mondo della pianificazione ad un altro livello, semplificando e migliorando il sistema attuale, con tutti i vantaggi di una soluzione online e interconnessa.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Noberasco torna on air in tv e sul web. Firma GreyUnited, pianifica Sting Media

- # # # #

campagna Noberasco

Noberasco è protagonista di una campagna di comunicazione integrata ideata da GreyUnited, partner del percorso strategico che il brand ha avviato.

Con il nuovo posizionamento, l’obiettivo di Noberasco è di mirare ad ampliare il suo pubblico, rivolgendosi a persone che amano vivere la città, attive, dinamiche, immerse nei loro ritmi quotidiani e sensibili al richiamo della natura come fonte di salute e benessere.
Da qui il nuovo concept “Facile star bene” espresso attraverso una creatività che presenta una natura che irrompe nel contesto urbano, integrandosi e trovando i suoi spazi: come i prodotti Noberasco, che si integrano nel quotidiano di chi vuole avere uno stile di vita sano, rappresentando un modo di star bene alla portata di tutti.

Il concept creativo si sviluppa attraverso una campagna di comunicazione che coinvolge diversi touch points: uno video 30” e 15”, on air dal 14 maggio al 10 giugno sulle principali emittenti TV e Pay Per View, uno sviluppo sui social, Facebook, Twitter e Instagram e un’attività sul web con una campagna pre-roll e search. Pianificazione a cura di Sting Media.

Credits

CCO: Christopher Jones
Executive Creative Director: Roberto Battaglia
Direttore Creativo Associato: Luca Beato
Art Director: Alice Pozzi
Digital copy: Tania Loschi
Web designer: Valeria Cunto
Social Media Manager: Gaia D’Aguanno
Creative Planner: Carlo Muttoni
Account Director: Milena Nuzzi
Account Executive: Francesca Levi
Producer: Carla Beltrami
Regia: Ago Panini
CDP: Akita Film
Executive Producer: Paolo Zaninello
Musica: Roberto Baldi
Post produzione: X-Changes

articoli correlati

AGENZIE

Sting Media realizza Il primo acquisto in programmatic di spazi pubblicitari televisivi

- # # # #

Sting Media, la startup parte del Gruppo Next 14, ha concluso con successo durante l’estate il primo test operativo per l’automazione delle transazioni sugli spazi televisivi.
Diversi i players coinvolti:: lato offerta hanno partecipato le maggiori concessionarie nazionali, mentre lato domanda sono state coinvolte tutte le principali centrali media.

Le proposte erano valutabili dai centri media a target focus con i file probabilizzati utilizzati abitualmente dagli stessi, integrati o meno con i piani definiti su Kubik, il software di proprietà di Mediasoft con cui Sting ha un accordo in esclusiva per le transazioni online, con cui la piattaforma è integrata. Le proposte visibili su Sting erano direttamente acquistabili in quanto presupponevano la certezza di disponibilità. Il test – nonostante il periodo estivo, con i piani già ultimati e le ferie incombenti – ha coinvolto, tramite una decina di centri media, 38 investitori, con le rispettive brand e circa 40 planner pilota. Le concessionarie hanno immesso proposte – intese come aggregati di spazi in ultimo minuto – fuori dalle politiche commerciali disponibili sul mercato. Alcuni di questi moduli erano proposti open market, cioè a tutto il mercato coinvolto, ed altri erano destinati, in modo privato, a singoli investitori. Nonostante il numero limitato di offerte – considerati gli obiettivi del test, che ha incluso un servizio di assistenza online e training per i centri media coinvolti – durante il periodo è avvenuta la prima transazione effettiva sulla piattaforma Sting, che possiamo considerare il primo, storico acquisto in “programmatic” nelle storia della pubblicità televisiva italiana.
“Siamo estremamente soddisfatti – dichiara il CEO Roberto Calzolari – dalle indicazioni raccolte durante questo primo test di verifica dell’operatività della piattaforma. Grazie ai feedback degli operatori, che ringraziamo, abbiamo la possibilità di continuare lo sviluppo in piena sintonia con le esigenze del mercato, preparandoci al lancio commerciale vero e proprio, previsto per quest’autunno”.

L’innovazione dei processi transattivi nella compravendita di spazi tradizionali rappresenta infatti una straordinaria opportunità, sia lato offerta, per valorizzare al meglio il bacino, che lato domanda, per identificare in tempo reale opportunità commerciali di qualità.

articoli correlati

AZIENDE

In NEXT 14 nascono due nuove aziende: STING MEDIA e ZERO STUDIOS.

- # # # # # #

 

Sin dalla sua nascita all’inizio del 2014, Next 14, la holding industriale fondata da Marco Ferrari, Marco Franciosa e Matteo Scortegagna, ha messo al centro della propria strategia di sviluppo l’esclusiva focalizzazione su business legati al crescente impatto dei processi di automazione e di sfruttamento dei dati in ambito advertising e content marketing. In uno scenario media e advertising estremamente complesso e fluido, infatti, l’unica certezza è che l’efficacia del marketing e della comunicazione sarà sempre più legata alla capacità delle aziende di leggere, interpretare, capire ed attivare i Big Data generati da consumatori e clienti in un mondo sempre più digitale.

A supportare il team – che ha alle spalle l’esperienza di successo di Neo Network, start-up partita da zero e trasformata negli anni in un gruppo internazionale con l’acquisizione da parte di De Agostini – sono entrati in Next 14 come soci di minoranza alcuni tra i più brillanti imprenditori del settore tra cui Mauro Del Rio (Fondatore Buongiorno), l’inglese David Frank (Fondatore RDF), Giorgio Gori (Fondatore Magnolia) e l’americano David Moore (Fondatore 24/7 Media). Dopo il lancio di Turbo – che in pochi mesi si è affermata come il principale player indipendente italiano nel Programmatic Advertising, con due milioni di fatturato in poco più di sei mesi di attività e l’obiettivo di superare i cinque milioni nel 2015 – in queste settimane hanno iniziato le attività due nuove aziende incubate in Next 14.
Una, Sting Media, si pone l’ambizioso obiettivo di innovare il mercato del planning televisivo italiano, immutato nei processi da oltre 20 anni, mentre l’altra, Zero Studios, vuole introdurre un approccio distributivo multicanale con sofisticate capacità di targeting nel mercato del brand entertainment, un settore in forte crescita, ma ancora immaturo nell’offrire alle Aziende risultati misurabili.

“Come è già accaduto con Turbo – dichiara il CEO di Next 14 Marco Ferrari (nella foto) – la sfida non è solo strategica, ma innanzitutto imprenditoriale. Per noi è fondamentale coinvolgere nell’azionariato delle aziende del
nostro network i manager che vengono chiamati a guidarle come co-fondatori. Persone accomunate da significativi track-record, ma anche dalla voglia di nuove sfide e disposte a lasciare ruoli prestigiosi nelle multinazionali dei media per investire insieme in questa nuova avventura”.

Persone come Roberto Calzolari, sino a pochi mesi fa CEO del colosso Starcom Mediavest Group, che ha deciso di tornare ad essere imprenditore a tempo pieno con Sting Media, di cui è Co-Founder & CEO.
“In Italia – racconta Calzolari – la tv rimane il mezzo dominante, ma è in fase di grande cambiamento. Negli ultimi anni, complice la crisi economica, abbiamo assistito ad un generale calo di raccolta, ad una diminuzione dei prezzi e ad una perdita di efficacia. Insomma, tutto è cambiato, tranne i processi di pianificazione tra buyer (centri media) e seller (concessionarie) che ancora non sfruttano le opportunità che oggi offre la tecnologia per valorizzare al meglio l’offerta e mettere la domanda in condizioni ottimali e aggiornate”.
Sting Media (che vede presenti nell’azionariato oltre a Next 14 e Calzolari anche Andrea Aveni – che mantiene il suo ruolo di Managing Director di Mediasoft – e l’esperto CTO Norberto Rigamonti) ha infatti investito nello sviluppo di una nuova piattaforma tecnologica , totalmente integrata con Kubik (standard software di fatto nella pianificazione tv) e aperta a tutto il mercato, che introduce dinamicità in un processo oggi statico e basato sugli aggiornamenti dei listini. La concessionaria potrà decidere quanto, quando e come (sottodata, anticipo, private deal) rendere disponibile della propria inventory in Sting, adeguando i prezzi in base a effettivo andamento del mercato e dell’audience. I buyer potranno accedere alle opzioni in anticipo (book), sottodata (asta) e special deals (open & private), avendo visibilità dell’inventory disponibile al momento per la prenotazione immediata.
Sting è uno dei primi progetti al mondo di questo tipo (solo qualche settimana fa negli Stati Uniti la rete ESPN ha trasmesso il primo spot comprato in “Programmatic” tramite piattaforma) ed è attualmente in fase di test con alcune delle principali concessionarie e centri media italiani, con l’obiettivo di iniziare la piena commercializzazione della piattaforma nel secondo semestre 2015.
Per quanto riguarda invece la seconda iniziativa incubata, Zero Studios, vede alla guida, come CEO e Co-Founder, Matteo Scortegagna, sino allo scorso Ottobre CEO di Zodiak Active e con alle spalle oltre 15 anni di esperienza nell’ideazione e produzione di programmi televisivi di successo. Nell’azionariato – oltre alla quota di controllo di Next 14 – anche Beppe Caschetto, il principale talent agent italiano, che partecipa insieme ai suoi soci attraverso la società ITV Movie. L’ambito di operatività di Zero Studios è il mercato dei contenuti audiovisivi “di marca” (brand entertainment, content marketing, native advertising), cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni. Grazie al proliferare di touchpoint diretti – soprattutto su digital e social – tra aziende e consumatori, i marketers stanno infatti sperimentando nuove modalità di connessione con il target, attraverso lo sviluppo di contenuti proprietari coerenti e rilevanti, fruiti dal pubblico in modalità nuove e non-interruttive rispetto all’advertising tradizionale.

articoli correlati