MEDIA

SpotX firma la campagna Addressable TV del nuovo film di RAI Cinema “Non ci resta che il crimine”

- # # #

01 distribution

SpotX, piattaforma globale leader nella monetizzazione e gestione del video advertising, in collaborazione con Viacom Pubblicità & Brand Solutions, ha firmato la campagna su Addressable TV del nuovo film targato RAI CinemaNon ci resta che il Crimine”, di Massimiliano Bruno con Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Edoardo Leo, Gianmarco Tognazzi, Ilenia Pastorelli, prodotto da Italian International Film con Rai Cinema, uscito nelle sale il 10 gennaio, distribuito da 01 Distribution. Il titolo è stato il film più visto nel weekend 10 -13 gennaio.

 

La campagna su Addressable TV, della durata di due settimane, ha visto il coinvolgimento del centro media Media Insight, che ne ha curato la pianificazione, ed è stata distribuita da SpotX sui canali di Viacom Italia Paramount Channel (canale 27 del dtt), Spike (canale 49 del dtt) e VH1 (canale 67 del dtt) seguiti come raccolta da Viacom Pubblicità & Brand Solutions.

 

Il formato scelto per la comunicazione è stato il Lanner click-to-video (banner a forma di L che appare a lato dello schermo durante un programma televisivo) che ha permesso all’utente di interagire con l’adv sullo schermo del televisore premendo il tasto OK del telecomando per accedere direttamente al trailer del film. Il formato, infatti, consente di lasciare grande spazio al messaggio pubblicitario fornendo un’esperienza di visione dei contenuti televisivi inalterata e permettendo al contempo una pianificazione impattante ma non invadente. La campagna è stata inoltre pianificata con targetizzazione oraria dalle 19 alle 23 per colpire la target audience durante il prime time serale.

 

“01 Distribution è la prima realtà del mondo cinematografico che investe con SpotX sull’Addressable TV e siamo orgogliosi di essere stati scelti per l’implementazione della campagna di lancio del nuovo film ‘Non ci resta che il crimine’”, dichiara Giuseppe Bronzino, Managing Director di SpotX Italia. “La nostra partnership continuativa con Viacom Pubblicità & Brand Solutions, iniziata a marzo 2018, è a testimonianza della qualità della soluzione e dell’impegno di SpotX nel proporre tecnologie all’avanguardia e dal grande impatto”.

 

Paolo Romano, Direttore Generale VIMN Advertising & Brand Solutions, commenta “Crediamo fortemente in questa modalità di comunicazione e nelle sue capacità. Grazie all’Addressable TV è possibile trasmettere messaggi pubblicitari specifici, andando a raggiungere la propria audience in maniera precisa e diretta nel momento di massima attenzione, attraverso creatività impattanti e ponendo l’utente al centro, senza essere invadente. Questa tecnologia unisce mondo TV e mondo digital e rappresenta un importante sguardo verso il futuro”.

 

articoli correlati

NUMBER

Da SpotX arriva il nuovo report con i trend del Video Advertising per l’anno 2019

- # # # #

spotx

SpotX, piattaforma globale leader nella monetizzazione e gestione del video advertising, presenta il nuovo report2019 Video Advertising Trends”. La ricerca, frutto della combinazione di dati di terze parti, opinioni di inserzionisti, editori e altri operatori di settore raccolte da SpotX, delinea quattro maggiori trend che il mercato affronterà durante il 2019:

 

La disponibilità di nuove offerte per i servizi video OTT
La televisione tradizionale continuerà a trasformarsi per avvicinarsi sempre più al panorama digitale odierno, per accompagnare l’evoluzione delle aspettative dei consumatori, per quanto riguarda le esperienze pubblicitarie. L’utilizzo dei dati personali porterà anch’essa a innovazioni nelle transazioni e nella distribuzione degli annunci, mentre gli sforzi legati a trasparenza e compliance stimoleranno maggiori investimenti nella gestione dei dati

 

“Dal report si evince che quest’anno inserzionisti ed editori dovranno essere più che mai flessibili e pronti al cambiamento sia che si tratti di diversificare la spesa pubblicitaria sia di cercare nuove opportunità globali per aumentare il valore della propria inventory”, dichiara Mike Shehan (nella foto), co-founder e CEO di SpotX. “La riservatezza dei dati rimane una delle principali preoccupazioni per gli stakeholder e l’intero settore dovrà conformarsi alle nuove normative. Tuttavia, il 2019 ci riserverà opportunità interessanti grazie alla tecnologia che continuerà a migliorare infondendo nuova fiducia per il futuro: basta pensare ai progressi nell’Addressable TV e all’abilitazione dei dati nelle OTT”.

 

La ricerca mostra inoltre altri fattori chiave, tra cui:

  • Le abitudini dei consumatori a livello globale guideranno l’innovazione delle OTT
  • Migliori esperienze pubblicitarie per i consumatori, grazie all’avanzamento del targeting per gli inserzionisti
  • I fornitori di OTT, MVPD virtuali, telco e altro, cercheranno di espandersi in nuovi mercati globali
  • Gli editori faranno leva sui dati di prima e terza parte per aumentare il valore della propria inventory
  • Si registrerà una crescita del live advertising man mano che continuerà la convergenza tra TV tradizionale e OTT
  • Editori e inserzionisti cercheranno soluzioni per il crescente problema legato all’ad fraud
  • Ci saranno iniziative per aumentare la trasparenza nel settore e ottimizzare l’accesso all’inventory degli editori

Il report completo è disponibile per il download all’indirizzo: https://www.spotx.tv/resource/2019-video-advertising-trends/.

articoli correlati

AZIENDE

SpotX espande il proprio network editoriale grazie alla partnership con Evolution Adv

- # # # # #

spotx

SpotX, la principale piattaforma di video advertising e monetizzazione per operatori media, annuncia la partnership con Evolution ADV, agenzia specializzata in programmatic advertising, che andrà a rafforzare ulteriormente l’inventory di SpotX con nuovi siti focalizzati sulle aree donna, sport, economia, news ed entertainment.

A seguito dell’acquisizione avvenuta lo scorso luglio di B4U, realtà dedicata alla gestione di formati pubblicitari video, da parte di Evolution ADV, SpotX, partner di B4U, ha potuto incrementare il proprio network di editori potenziando ulteriormente la propria offerta sul mercato. La nuova collaborazione prevede il coinvolgimento di SpotX come partner tecnologico per la gestione video di Evolution ADV.

Evolution ADV, con oltre 100 siti in gestione e oltre 200 milioni di pagine viste su base mensile, si propone come apripista di un nuovo modello di partner di monetizzazione per i publisher digitali, occupandosi degli aspetti tecnologici e commerciali sul lato dell’offerta e garantendo selezione e qualità dell’inventory sul lato della domanda.

Grazie a questa implementazione, SpotX consentirà agli inserzionisti di entrare in contatto con la propria audience attraverso i diversi device, raggiungendola ovunque con contenuti coinvolgenti e garantendo una pianificazione sempre più precisa, con una minore dispersione e una maggiore efficienza delle campagne video, ottenendo infine un’ottimizzazione efficace degli investimenti pubblicitari.

“Siamo orgogliosi di annunciare l’arricchimento del nostro network di editori grazie all’ingresso di Evolution ADV che annovera una serie di siti web tra i più importanti in Italia, ricoprendo le più ampie tematiche: dall’intrattenimento, allo sport, dal lifestyle all’economia e finanza”, dichiara Giuseppe Bronzino (nella foto), Managing Director SpotX Italia. “Grazie a questo ampliamento saremo in grado di offrire agli inserzionisti una gamma allargata di inventory raggiungendo un target ancora più mirato nei settori donna, sport ed economia”.

SpotX e smartclip hanno unito le loro attività commerciali creando, per broadcaster e aziende media di tutto il mondo, la proposta Total Video: un’offerta che fa leva sulla tecnologia per la gestione e la monetizzazione dell’advertising. Più del 40% del business congiunto delle due aziende è oggi generato al di fuori degli Stati Uniti grazie al lavoro di 220 persone distribuite in Europa.

articoli correlati

AGENZIE

SpotX: in Italia arriva Martina Zavagna. Ilaria Bernabé da Amsterdam a Londra

- # # # #

SpotX

SpotX, la principale piattaforma di video advertising e monetizzazione per operatori media, annuncia l’ingresso nel team italiano di Martina Zavagna con il ruolo di Supply Account Manager.

Precedentemente in FreeWheel, la manager lavorerà negli uffici di Milano con la responsabilità di supportare operatori media e publisher, facendo leva sulla piattaforma tecnologica di SpotX, e offrendo loro un approccio olistico all’ad serving. Ciò includerà inoltre gestione dei ricavi e una gamma di strumenti di ottimizzazione delle revenue in programmatic, compresi private marketplace ​​e curated marketplace.

Martina Zavagna vanta quattro anni di esperienza in programmatic maturati sia in ambito DSP sia SSP. Prima di approdare in SpotX, Martina ha fatto parte del team di FreeWheel, società specializzata in soluzioni tecnologiche per la pubblicità video in Spagna, Francia, Belgio e Italia. In precedenza, ha lavorato tre anni presso Tradelab dedicandosi alla DSP dove ha contribuito al lancio delle operation in Italia. Martina Zavagna è laureata presso l’Università di Genova in Informazione ed Editoria.

Cambiamenti in corso anche nel team europeo di SpotX. Infatti, Ilenia Barnabé, oggi parte del gruppo di lavoro ad Amsterdam, farà il suo ingresso negli uffici di Londra. In SpotX Benelux dal 2016, Ilenia ha lavorato quattro anni in BrightRoll – società acquisita da Yahoo! – mentre precedentemente ha ricoperto posizioni in AOL e RAI. Ilenia Barnabè ha studiato Media e Comunicazione all’Università di Bologna.

“Martina porta in SpotX quattro anni di esperienza in programmatic advertising, solide competenze tecniche rivolte ai publisher, buona comprensione di ad serving e contatti nel settore”, spiega Fabio Zoboli, General Manager di SpotX Italia. “Martina lavorerà al fianco di Ilenia Barnabé, manager che vanta un’ottima esperienza nel campo del programmatic video advertsing, caratteristiche che andranno a incrementare il know how e il posizionamento della società nel mercato italiano”.

“La pubblicità video è il formato più importante nell’ecosistema programmatico che sta registrando la crescita più ampia. Sono orgogliosa di entrare a far parte del team di SpotX, una delle più importanti realtà a livello globale con un forte impatto in Europa e una buona base di clienti in Italia. Lavorare a Milano a fianco degli operatori media italiani mi darà l’opportunità di trascorrere più tempo con i publisher e stringere relazioni più profonde, in modo da comprendere le loro attività in maniera più approfondita e fornire una consulenza ottimale”, aggiunge Martina Zavagna, Supply Account Manager di SpotX (nella foto con Ilaria Bernabé).

“Negli ultimi quattro anni della mia carriera ho avuto modo di specializzarmi in programmatic video advertising e ho sviluppato una buona comprensione dell’ecosistema DSP e SSP. Il mio ruolo in SpotX mi consente di lavorare a stretto contatto con i principali publisher nei mercati chiave e di avere l’opportunità di approfondire le mie competenze grazie anche all’opportunità di viaggiare nei diversi uffici in Europa”, conclude Ilenia Barnabé, Supply Operations Manager di SpotX.

SpotX e smartclip gestiscono e sviluppano il proprio business per offrire la tecnologia pubblicitaria Total Video e l’infrastruttura di monetizzazione a broadcaster e operatori media in tutto il mondo. Oltre il 40% del business aziendale è generato fuori dagli Stati Uniti, la società vanta inoltre 220 dipendenti in Europa.

articoli correlati

AZIENDE

SpotX e Vemba insieme per ottimizzare distribuzione e monetizzazione dei video online

- # # # # #

vemba

Nasce dall’accordo tra SpotX e Vemba una nuova suite di prodotti per gestire la distribuzione e la monetizzazione dei contenuti video premium.

Questa suite è un prodotto end-to-end dedicato agli editori che diffondono e ai produttori che creano contenuti video. La soluzione proposta permette infatti di gestire le risorse, la distribuzione e la monetizzazione attraverso tutti i canali sia diretti sia indiretti.

Dei due partner, SpotX è una piattaforma per la gestione dell’inventario di video, mentre Vemba si occupa di distribuzione e promozione video: insieme possono permettere agli editori di avere accesso a più di 500.000 video del marketplace di Vemba, controllandone direttamente la monetizzazione per ottimizzare il margine di ogni video. Per esempio, il sistema identificherà in tempo reale se un determinato contenuto otterrà un dato margine di fronte ad una determinata pubblicità prima che venga trasmessa dal video player.

Questa soluzione offre in questo modo ai proprietari di contenuti una strategia di multi-channel distribuzione della loro property, dei siti di terzi e delle reach platforms che può essere gestita da una base centrale di diffusione. L’integrazione tra le due piattaforme ha luogo attraverso un collegamento diretto che permette ai distributori di monetizzare il contenuto dalla piattaforma di Vemba attraverso l’utilizzo di strumenti avanzati di ad-serving e l’infrastruttura programmatica di SpotX.

“Attualmente, i distributori di contenuti gestiscono le piattaforme reach e i siti partner con sistemi diversi, stipulando la maggior parte degli accordi caso per caso”, spiega Garrick Tiplady, CEO di Vemba. “La combinazione tra gli strumenti di monetizzazione avanzati di SpotX e la piattaforma di distribuzione di Vemba permette ai video publisher di prendere decisioni preventive basate sulla comprensione dell’opportunità di monetizzazione”.
“Grazie a questa collaborazione”, aggiunge Sean Buckley, SVP, Global Revenue di SpotX, “i proprietari di contenuti saranno in grado di prendere decisioni informate e di comprendere il valore dei contenuti che circolano il web per massimizzare il profitto in ogni caso di distribuzione”.
“Le capacità di Vemba e SpotX ci offrono una soluzione scalabile per sviluppare in maniera efficiente la nostra attività di distribuzione diretta”, conclude Paul Wallace, VP di Media Solutions a Vice Media, il primo utilizzatore della nuova soluzione combinata.

articoli correlati