MOBILE

Dolci si rinnova, presenta il nuovo sito e lancia il workshop per gli studenti del Sole24Ore

- # # #

Dolci

Giovedì 23 novembre Dolci ha ospitato un workshop per gli studenti del 19° Master in Comunicazione e Media Digitali de il Sole24Ore, durante il quale c’è stata l’opportunità da parte degli studenti di conoscere e vivere l’esperienza della vita in agenzia. In queste settimane è online il nuovo sito web, rinnovandosi.

“Il nuovo sito finalmente parla di noi, delle nostre radici, del nostro vivace presente, con uno sguardo deciso verso il futuro. La visita dei ragazzi del Master conferma la nostra vocazione “formativa”, da sempre siamo palestra e laboratorio di idee, da sempre siamo vicini alle nuove generazioni, condividendo con loro i linguaggi e le nuove tecnologie. Ringrazio i ragazzi per la loro partecipazione, la curiosità e per le numerose domande che ci hanno posto durante il workshop. Ringrazio anche la direzione della Business School de IlSole24Ore che anche quest’anno ci ha scelto come agenzia di pubblicità con cui sviluppare queste giornate di lavoro. La mia, la nostra speranza, è quella di mantenere sempre questo legame solido con il sapere e il saper fare, sono vitamina, energia e stimolo per tutti noi”, ha commentato Marco Benadì, Partner, CEO dell’agenzia e Visiting Professor e coordinatore scientifico al Master.

articoli correlati

MEDIA

Semestrale del Gruppo Sole24Ore: più 5,2 milioni di ricavi e ritorno all’utile

- # # # #

Diffuso ieri i risultati della semestrale di bilancio del Gruppo Sole24ORE, come approvati in sede di Consiglio di Amministrazione
Crescono di 5,2 milioni di euro i ricavi consolidati di Gruppo (pari a 169 milioni di euro), mettendo a segno un +3,2% rispetto al primo semestre 2014, continuando la positiva dinamica iniziata nel 2014, grazie alla scelta strategica implementata di creare un sistema multimediale con una filiera di nuovi quotidiani digitali specializzati pienamente integrati con il Sole 24 Ore, che determinano una crescita dei ricavi da contenuti informativi digitali ad alta redditività, unitamente al positivo andamento della raccolta pubblicitaria e della formazione.
In particolare, i ricavi digitali da contenuto informativo, confermano la crescita a doppia cifra registrata nel primo trimestre e nell’esercizio precedente e aumentano di 4,3 milioni di euro, pari al 14% rispetto al pari periodo del 2014. Il primo semestre consolida inoltre il superamento dei ricavi digitali da contenuto sui ricavi da contenuto in versione cartacea registrato nel primo trimestre del 2015, attestando la componente digitale a oltre il 51% del totale dei ricavi da contenuto, rispetto al 42% dello stesso periodo del 2014. Negli ultimi diciotto mesi i ricavi digitali da contenuto informativo sono cresciuti del 18%.
I ricavi digitali complessivi del Gruppo ammontano a 53,9 milioni di euro e sono pari al 31,9% del totale dei ricavi (erano pari al 29,6% nel primo semestre 2014) in incremento dell’11,2% rispetto al pari periodo del 2014.
I ricavi diffusionali del quotidiano confermano il positivo andamento registrando una crescita dell’1,5% rispetto al primo semestre 2014, in controtendenza rispetto al mercato in calo del 4,4%.
Raccolta pubblicitaria System è pari a 65,3 milioni di euro, in crescita dell’8,7% rispetto al 1° semestre 2014 e si confronta con un mercato di riferimento in calo del 2,7%, realizzando un risultato in totale controtendenza nel settore media. Tutti i mezzi realizzano risultati migliori del mercato: Radio 24 (+21,3% vs mercato 5,5%), stampa (+6,5% vs mercato in calo del 5,0%), online (+8.1% vs -2,2% mercato)
Anche i ricavi dell’Area Formazione ed Eventi sono in crescita di 1,4 milioni di euro pari al +9,2% e si attestano a 16,9 milioni di euro. Tale crescita è dovuta al buon andamento della Business School, che nel primo semestre 2015 rileva una crescita sia del numero di iniziative realizzate che dei partecipanti, in aula e online, in particolare nei Master di specializzazione e Executive Master. In crescita anche i prodotti Annual ed eventi, grazie all’aumento delle iniziative realizzate.
L’Area Cultura, infine, conferma la propria leadership nel panorama nazionale con una crescita dei ricavi pari al 6,8%, principalmente grazie ai nuovi settori di attività avviati nell’anno.
In parallelo le costanti azioni di contenimento attuate su tutte le voci di costo, unitamente al progredire della migrazione di tutte le attività del Gruppo al digitale, hanno consentito di ottenere significativi risparmi, mentre le tipologie di costo in aumento sono direttamente correlate alla crescita dei ricavi. In particolare i costi corporate sono in calo di 2,2 milioni di euro rispetto al primo semestre 2014.
Come conseguenza a quanto esposto, il Margine Operativo Lordo (ebitda), è positivo per 0,3 milioni di euro, in miglioramento di 1,6 milioni di euro e si confronta con un risultato negativo di 1,2 milioni di euro nel primo semestre 2014. Anche il margine operativo lordo (ebitda) di Editrice è positivo, confermando le dinamiche già̀ emerse nel corso dell’esercizio precedente legate alle scelte strategiche di innovazione digitale e alla razionalizzazione e valorizzazione del portafoglio prodotti, unitamente al contenimento dei costi e all’efficienza dei processi.

articoli correlati

AGENZIE

FCB Milan e McCann Worldgroup vincono la gara del Sole24ORE

- # # # # #

Dopo una gara che ha visto coinvolte le più importanti sigle, il Gruppo 24 ORE ha selezionato due agenzie, FCB Milan e McCann Worldgroup, a cui affidare le attività di comunicazione multimediali.
L’agenzia FCB Milan, con al vertice Franco Ricchiuti, President & Ceo, presidierà la comunicazione pubblicitaria del Sole 24 Ore e dei periodici del Gruppo, mentre l’agenzia McCann Worldgroup, guidata dal Managing Director Daniele Cobianchi, si occuperà della comunicazione di Radio 24 e dei prodotti collaterali in edicola con il quotidiano.
“Ringraziamo tutte le agenzie che hanno partecipato alla gara per l’impegno e il livello altissimo che hanno messo in campo. Un ringraziamento particolare a Red Cell che ci ha seguito per tanti anni con grande passione” è stato il commento di Matteo Gabba, Direttore Marketing Consumer del Gruppo 24 ORE, che aggiunge: “Abbiamo di fronte a noi una stagione molto ricca di lanci di prodotti e di eventi. La scelta di collaborare con due agenzie è dettata da un maggior volume di attività e dalla crescente complessità e frammentazione del mondo dei media di cui facciamo parte. Ciò consentirà di sviluppare le attività di comunicazione dei nostri brand sulle diverse piattaforme print, digital radio e video con la massima efficacia.”
“È un grande privilegio potersi misurare su un Brand così articolato e autorevole come Il Sole 24 Ore”, .ha dichiarato dichiara Franco Ricchiuti. Sono convinto che avremo modo di esprimere al meglio la nostra capacità creativa lavorando a stretto contatto e in grande sintonia, come già sperimentato con il lancio di How to Spend it”.
“Siamo molto felici dell’esito della gara”, ha chiosato Daniele Cobianchi, “e di poter essere partner di un cliente così prestigioso in un momento di grande trasformazione dell’editoria”.

articoli correlati

MEDIA

Il Sole24ore presenta il nuovo sito mobile che amplia l’offerta display di Websystem

- # # #

Una navigazione più innovativa, fluida ed intuitiva nel nuovo sito mobile del Sole24ore che presenta una nuova area multimediale con video e fotogallery. Il contenuto si adatterà automaticamente alle dimensioni del device semplificando la consultazione e anche il passaggio tra gli articoli è reso più fluido dalla nuova funzionalità che consente di navigare tra i vari argomenti per temi muovendo un dito in orizzontale sullo schermo.

Il nuovo sito mobile rappresenta per Websystem il rafforzamento in ambito pubblicitario, ritenuto da tutto il mercato in forte espansione. L’offerta display si amplia infatti con nuovi formati inediti, grazie ai quali verrà privilegiato l’aspetto di interazione con la creatività pubblicitaria aumentando l’engagement tra marca e possessore del device mobile.

Inizialmente la navigazione del sito mobile sarà gratuita per un periodo promozionale, successivamente l’accesso illimitato a tutti gli articoli e alle news sarà riservato ai soli utenti abbonati. Il restyling sarà oggetto di una campagna di comunicazione interna pianificata sui mezzi del Gruppo.

articoli correlati

MEDIA

Il Sole 24 Ore presenta “Lobby 24”, per i professionisti della comunicazione istituzionale

- # # # # #

È online sul sito del Sole 24 ORE Lobby 24”, servizio curato da Radiocor, l’agenzia economico-finanziaria del Gruppo, dedicato ai professionisti e agli operatori che supportano le società nell’attività di comunicazione istituzionale, aiutandoli a selezionare rapidamente le informazioni tra le tante potenzialmente interessanti, ma ostiche da gestire e fruire a causa della grande quantità di documenti da studiare e analizzare: basti solo pensare che nella scorsa legislatura alla Camera e al Senato sono state presentate oltre 45mila interpellanze e interrogazioni.
In particolare, “Lobby24” rende accessibili a operatori, professionisti e aziende,  con la massima semplicità e il minimo sforzo possibili, le informazioni finanziarie e di Borsa, settori d’elezione di Radiocor.

Il lavoro del pool di sei giornalisti parlamentari di Radiocor consente infatti di generare una scrematura quotidiana di interrogazioni e interpellanze. La selezione ha come temi d’elezione le società quotate, la borsa, le banche, la finanza, le imprese, il fisco. Per comodità, la selezione di documenti parlamentari, inseriti e ricercabili in ordine cronologico, può essere consultata nella sua interezza oppure per capitoli (banche e finanza, imprese e fisco, più una sezione dedicata alle società quotate in via di implementazione). Altre opzioni di ‘navigazione’ sono quella dei dicasteri cui le domande sono rivolte e quella della Camera di presentazione.

L’utente di “Lobby24” può anche effettuare ricerche full text, sia nelle interrogazioni e interpellanze che nelle relative risposte. Queste ultime, come i documenti parlamentari originari, sono pubblicate con la massima celerità possibile,  offrono una funzione esclusiva: l’utente di “Lobby24”, quando trova un’interrogazione o un’interpellanza di suo interesse, può iscriversi a un servizio che gli invierà automaticamente via email un alert al momento della pubblicazione della risposta di suo interesse.
Per il primo mese dal suo lancio il servizio sarà gratuito, successivamente rientrerà nell’offerta a pagamento del Sole24ore.com.

articoli correlati

NUMBER

eCommerce in Italia: l’80% degli acquirenti cerca “consigli” social.

- # # # #

Sono stati  presentati oggi pomeriggio i risultati di una ricerca, sviluppata attraverso HQ24, il panel online del Gruppo 24 ORE, in collaborazione con Toluna, realizzata con l’obiettivo di fotografare lo stato dell’utilizzo delle nuove tecnologie e dell’e-commerce in Italia.

La ricerca in Italia è stata effettuata nella settimana dal 10 al 15 ottobre attraverso la compilazione di circa 1.200 questionari online. Le risposte hanno evidenziato come questo campione, rappresentativo della popolazione italiana, utilizzi in media due device (prevalentemente computer e smartphone/tablet) ed abitualmente acceda a tre social media/piattaforme: i più utilizzati sono Facebook, Linkedin, YouTube, mentre la piattaforma più utilizzata è Skype. L’utilizzo dei nuovi device e dei social ha reso la comunicazione più immediata, ma non più interessante: solo il 6% degli intervistati, infatti, ritiene che i social permettano forme di espressione più interessanti e coinvolgenti.
Più della metà della popolazione italiana online, tuttavia, utilizza i social: posta, condivide, commenta anche se con alcune differenze di atteggiamento tra uomini e donne. I primi prediligono esprimere online le proprie opinioni, mentre le seconde preferiscono condividere immagini e link.
Negli ultimi 3 mesi il 46% del campione ha effettuato acquisti online prevalentemente da pc (portatile o fisso), il 28% ha acquistato da smartphone, il 25% da tablet. Il metodo di pagamento più utilizzato è Paypal (46%) seguito dalla carta di credito prepagata (42%).
Nella fase del pre-acquisto la ricerca di informazioni è importante e all’incirca l’80% degli intervistati si affida a recensioni/commenti scritti da altri utenti/consumatori. Le categorie merceologiche più acquistate online sono biglietti/viaggi (52%), prodotti tecnologici (47%), prodotti editoriali (44%), mentre ancora poco comprati online gioielli, orologi (8%).
Tra coloro che non hanno ancora fatto acquisti online (10% della popolazione) le motivazioni sono la scarsa fiducia nei metodi di pagamento e il fatto di dover vedere/provare il prodotto che si ha intenzione di acquistare.

Sulla piattaforma di Toluna è stata anche lanciata, per gli stessi temi analizzati in Italia, una survey sulla popolazione online inglese, dalla quale è emerso che i device posseduti hanno all’incirca le stesse penetrazioni dell’Italia: il 60 e il 75% della popolazione possiede rispettivamente un desktop pc e/o un portatile. Il 56% possiede uno smartphone e il 35% un tablet.
Il social media più utilizzato, soprattutto dalle donne, è Facebook (78%) seguito da Twitter ( 29%) e dalla piattaforma Skype (22%). A differenza dell’Italia è utilizzato meno Google plus (14% vs il 44% in Italia) e Linkedin (19% vs il 31% in italia). Il 38% circa della popolazione inglese utilizza i social per comunicare più facilmente (soprattutto uomini) e in modo più immediato (soprattutto donne).
A differenza dell’Italia l’utilizzo della rete per fare acquisti è molto più frequente: il 37% dichiara di aver acquistato online nell’ultima settimana (in Italia il 20%) e solo il 2% dichiara di non aver mai acquistato (in Italia sono l’11%). Anche nel preacquisto si evidenziano atteggiamenti diversi: il 76% degli italiani cerca sempre informazioni/recensioni prima degli acquisti, contro il 54% della popolazione inglese. Comune invece il device utilizzato per fare shopping online: il pc o il laptop.
A livello di categorie di acquisto in Gran Bretagna si evidenzia maggiore apertura verso lo shopping di abbigliamento e food, categorie ancora poco acquistate dagli italiani che devono comunque provare/testare/vedere.

articoli correlati