AZIENDE

Facebook presenta la nuova struttura in Italia: arrivano Evita Barra e Mariano Di Benedetto. Mobile e video le priorità

- # #

Facebook

Per cogliere le sfide (mobile e video in primis) e anticipare i trend del mercato, generare valore e rispondere in modo concreto alle esigenze delle aziende, Facebook in Italia ha deciso di investire su competenze specifiche che aiutino a sfruttare le potenzialità delle nuove modalità di comunicazione, in base alle caratteristiche dei diversi settori. La nuova struttura organizzativa di Facebook Italia, guidata dal Country Director Luca Colombo, si dota quindi di un’organizzazione più verticale rispetto alle diverse aree di business e vede l’ingresso di due nuovi manager, Evita Barra, Sector Lead – Automotive, Tech&Telco e Mariano Di Benedetto, Agency Lead (insieme nella foto).

La nuova organizzazione ha l’obiettivo di avvicinare ancora di più le aziende all’utilizzo delle piattaforme della famiglia Facebook. Qui le imprese potranno trovare, infatti, i loro consumatori: sono 31 milioni le persone che ogni mese utilizzano Facebook in Italia, di cui ben 29 milioni lo fanno utilizzando il loro dispositivo mobile, mentre 14 milioni sono gli italiani attivi mensilmente su Instagram. Nel mondo più di 80 milioni di piccole imprese scelgono Facebook per far crescere il loro business e 6 milioni sono gli inserzionisti attivi. Inoltre, su Instagram, 25 milioni di aziende a livello globale hanno un profilo Business e 2 milioni sono gli inserzionisti attivi.

“Facebook in Italia, negli ultimi 8 anni, ha affrontato diverse sfide, tutte quante derivanti da forti cambiamenti espressi dal consumatore nell’utilizzo dello strumento digital”, afferma Luca Colombo, Country Director di Facebook Italia (nella foto). “Il nostro desiderio è quello di consolidarci come partner strategico di tutti gli attori della filiera, aiutandoli a intercettare questi trend e sfruttare al meglio le potenzialità offerte da Facebook e Instagram, portando risultati concreti per il loro business. Il tutto con un’attenzione costante all’innovazione e all’evoluzione del contesto di riferimento. Un approccio verticale, con competenze specifiche, risulta sempre più fondamentale e sono convinto che questa sia la strada giusta per affrontare i rapidi cambiamenti che siamo chiamati a gestire nella industry”.

Evita Barra, come Sector Lead – Automotive, Tech&Telco, potrà contare sulle conoscenze acquisite nel corso di una carriera passata all’interno del mondo della tecnologia per supportare lo sviluppo delle strategie delle aziende di settori molto strategici, come il mondo Auto e delle Telecomunicazioni.

Mariano Di Benedetto, nuovo Agency Lead, avrà la responsabilità della gestione e dello sviluppo delle relazioni con le agenzie media, creative e le consultancy company: un ruolo strategico di consulenza che ha l’obiettivo di elevare ulteriormente il supporto a questi partner e stringere relazioni sempre più strategiche e rilevanti.

I due nuovi manager andranno a rafforzare il team esistente:

Valerio Perego, Sector Lead – Retail & Fast Moving Consumer Goods, ha il compito di supportare la crescita e lo sviluppo delle principali aziende di questi settori, facendo leva sia sulla sua esperienza nel digital marketing sia sulla profonda conoscenza delle diverse app della famiglia Facebook, aiutando questi settori a sfruttarne tutte le opportunità.

Alberto Mazzieri, Sector Lead – Fashion&Luxury, ha la responsabilità di due settori estremamente strategici per il mercato locale. L’Italia, infatti, per Facebook e Instagram rappresenta uno dei principali poli in Europa per il mondo moda e lusso, settori in cui il digitale sta assumendo sempre più rilevanza e che Mazzieri, grazie alla sua precedente esperienza come Agency Lead, potrà supportare per generare sempre più valore.

Andrea Lai, Sector Lead – eCommerce, Fintech, Travel, Entertainment & Media, si occupa del supporto allo sviluppo delle attività delle aziende operanti in alcuni dei settori maggiormente impattati dalla rivoluzione digitale di questi ultimi anni, come il settore finanziario, i viaggi e il commercio elettronico. Settori dove l’utilizzo strategico delle nuove opportunità offerte da Facebook diventa una leva fondamentale di business e un concreto vantaggio competitivo.

Confermate nella nuova struttura le figure trasversali: Cristina Baccelli, Creative Lead, Laura Bononcini, Public Policy Lead, Livia Iacolare, Media Partnerships Lead, Barbara Minotti, Communication Lead, Paolo Picazio, Marketing Partners SEMEA Lead, Giulio Ravizza, Marketing Lead.

articoli correlati

AZIENDE

Condé Nast Italia supera i 10 milioni di utenti sui social

- # # #

Marco Formento Senior Vice President Digital Condé Nast

Condé Nast Italia taglia il traguardo dei 10 milioni di fan e follower sulle varie piattaforme social.
Il risultato, totalizzato dai principali profili social media dei brand del gruppo editoriale – tra cui Facebook, Twitter, Instagram, Google+, Pinterest – sottolinea la forza della social base Condé Nast e la capacità di engagement con i propri utenti.
“Condé Nast è l’unica realtà editoriale premium che vive nelle conversazioni sociali dei propri lettori e utenti unendo qualità outstanding dei contenuti alla scala che il digitale richiede” commenta Marco Formento Senior Vice President Digital Condé Nast
 
Nel segmento dei femminili, Vogue Italia e Vanity Fair primeggiano su Facebook rispettivamente con 1.9 milioni e 1.1 milioni di fan. Vogue Italia risulta il periodico di moda più seguito anche su Twitter con 843 mila follower e su Instagram dove conta quasi 500 mila follower. Tra i maschili, Wired Italia è il più seguito su Twitter con oltre 240 mila follower.
 
Traguardo raggiunto grazie a una mirata strategia Social Media e a un’attenta e continua copertura live delle big conversation online, ad esempio, le Fashion Week, nonché dei grandi eventi promossi dai brand Condé Nast Italia come Wired Next Fest, Have a Glamorous Weekend, GQ Freak Out, Vogue Fashion’s Night Out e Vanity Lounge al Festival del Cinema di Venezia e Roma.
 
Completa il quadro le numerose iniziative speciali – oltre cento solo nell’anno in corso – e le sinergie cross-brand, anche in collaborazione con i main partner del gruppo, che trovano la loro naturale espressione sulle piattaforme Social Media delle property Condé Nast. 

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Raccontare i brand con il content marketing: ecco Tumblr, il network del branded content

- # # # # #

Tumblr un social network? Assolutamente no. “Tumblr non è un social network, ma un content network. Il suo cardine sono i contenuti” tiene a sottolineare infatti Sandro Marchetti, CEO di Iaki, uno dei quattro manager che hanno partecipato questa mattina alla conferenza Yahoo dedicata al suo content network, Tumblr. Alla sede italiana del gruppo si sono infatti avvicendati dapprima Lorenzo Montagna, Amministratore Delegato di Yahoo Italia; poi Paola Patrini, Reseach Lead IT/EMEA del gruppo; Ivan Commisso, Tumblr Specialist; e infine proprio Sandro Marchetti.

La prima a intervenire dopo l’apertura dei lavori da parte dell’AD di Yahoo è stata Paola Patrini. “Stiamo osservando in questi anni come il branded content stia subendo un cambiamento radicale nel panorama della fruizione dei contenuti. Stiamo infatti passando da un vecchio mondo, in cui io utente devo cercare i contenuti situati in silos ben definiti (se cerco musica, andrò ad esempio su Spotify, se cerco un video visiterò YouTube), un vecchio mondo in cui la pubblicità è disrupted e rompe il flusso dei contenuti; a un nuovo mondo in cui sono i contenuti a trovare noi, in cui i device portano un flusso costante di informazioni, in cui la pubblicità si inserisce in maniera più armonica”. Proprio in questo contesto si inserisce Tumblr, piattaforma nata proprio per i contenuti, di marca e non. “Cos’è il content marketing?” chiede quindi Ivan Commisso. “È tutta quella serie di contenuti che mi colpiscono alla testa e al cuore. E questa non è una cosa recente: si parte dal 1900 dalla Guida Michelin, si passa ai primi anni del secolo con le soap radio e, molto più recentemente, agli spot televisivi Red Bull, per arrivare al web oggi, che però, rispetto a tutti gli altri esempi, utilizza un linguaggio da pari a pari, e parla all’utente non dall’alto verso il basso, ma dallo stesso piano. Un esempio è Tumblr: su questa piattaforma si possono postare qualsiasi tipologia di contenuti, con una grafica assolutamente personale, e questo vale per tutti, mettendo sullo stesso piano utente e azienda. Si crea in questo modo un ambiente raggiungibile da chiunque, per tutto il potenziale virale possibile”.

“Nel mondo ci sono più di 255 milioni di blog per 45 milioni di post al giorno” prosegue il Tumblr Specialist. “L’Italia si difende più che bene, con 2,8 milioni di blog per 48mila post giornalieri. Gli utenti italiani sono composti per il 55% di donne e per il 45% da uomini; questa è una tendenza non confermata a livello mondiale, quindi è possibile che con la crescita di Tumblr gli utenti della piattaforma si portino ad un punto di equilibrio. Per quanto riguarda l’audience, quasi un utente su due (il 48%) è un under 34; il 65% si connette da mobile, per una app che di media viene aperta 7 volte al giorno; infine, 6 utenti su 10 in generale entrano almeno 3 volte a settimana. Il 95% degli utenti che segue i brand li raccomanda ad altri, mentre l’80% degli utenti condivide i contenuti anche su altre piattaforme”. Ricordando come Tumblr non sia un vero e proprio social network, nonostante il pensiero comune, Sandro Marchetti sottolinea come un social sia, infatti, “un ambiente di relazioni fra persone, che mira principalmente mettere in contatto individui; un social punta meno a far scoprire l’utente prodotti e aziende, perchè in questi casi inserirebbero come degli intrusi all’interno del flusso”.

“Qui il tema centrale non è quanti siano gli utenti” prosegue il manager; “Tumblr è un sistema di contenuti, è storicamente è un sistema che ha attratto i creativi, un sistema che punta quindi alla qualità del messaggio; in questo senso è indicativo il fatto che ben un terzo dei contenuti su Tumblr viene ribloggato a distanza di 30 giorni o più. Il messaggio non perde di forza dopo poche ore, come accade per gli altri grandi social. Con questo non vogliamo dire di non usare anche le più famosi piattaforme sociali: incoraggiamo spesso ad usare Facebook e gli social, per una comunicazione più completa. Tumblr in questo senso rimane un modo diverso per veicolare il messaggio; e proprio per la longevità dei contenuti, questa funge quasi da memoria storica del gruppo”. Ivan Commisso conclude dando 5 consigli per comunicare al meglio su Tumblr. “Primo, falle vedere le cose; mostra immagine, non raccontare. Secondo, sii semplice ed immediato. Usa poi i materiali che hai: spesso negli archivi delle aziende si nascondono delle vere e proprie miniere d’oro tra foto e video. Quarto, esplora nuovi formati: per promuovere, ad esempio, The Walking Dead, sono state usate delle gif al posto dei classici trailer. Infine, dai linfa ai tuoi contenuti video, sii creativo”.

 

Fonte immagine: sjpl.org

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Mercedes-Benz Italia in diretta da Monza su Periscope per il Gran Premio d’Italia

- # # # # # #

Dal 3 al 6 settembre Periscope sarà nuovamente protagonista a fianco di Mercedes-Benz Italia per permettere agli appassionati del marchio di vivere ed interagire in tempo reale con i principali eventi della Stella nel lungo week-end di Monza: dal 3 settembre alla Laureus F1 Charity Night, esclusivo appuntamento dedicato allo sport ed al sociale, fin dentro l’hospitality del team MERCEDES AMG PETRONAS.Per la prima volta le attività social legate all’evento saranno coordinate, grazie al Twitter Live Studio, da una task force congiunta di Mercedes-Benz Italia e Twitter Italia, che dirigerà le operazioni dal quartier generale di Twitter a Milano. Una nuova conferma del legame sempre più stretto che unisce la Stella al mondo dei social che, proprio su Twitter, vede Mercedes-Benz Italia in testa alla classifica dei marchi automobilistici per numero di follower ed engagement.

La lunga maratona social che prenderà il via giovedì 3 settembre con la Laureus F1 Charity Night, annuale appuntamento dedicato allo sport ed al sociale che riunisce sportivi di oggi e di ieri, attori e personaggi del mondo dello spettacolo, per contrastare le difficoltà giovanili attraverso lo sport. In diretta dal Mercedes-Benz Center di Milano, Pierluigi Pardo, racconterà i momenti più emozionanti della serata e porterà i follower collegati su Periscope a conoscere gli ospiti di questo esclusivo evento.

Venerdì 4 settembre, mentre Nico Rosberg e Lewis Hamilton saranno impegnati nelle prove libere, Pierluigi Pardo sarà ai comandi di un drone, lanciato alla ricerca di una GLE Coupé, nascosta sotto il cielo di Monza. Ad aiutarlo in questa avvincente caccia al tesoro, #FindTheSuv, saranno gli stessi follower che, attraverso le indicazioni fornite via Periscope, guideranno il drone sull’obiettivo. Tra tutti i partecipanti a questa inedita caccia al tesoro sarà estratto un vincitore che potrà trascorrere una settimana al volante del nuovo, affascinante SUV della Stella.

Sabato 5 settembre i live streaming di Mercedes-Benz Italia via Periscope entreranno nell’hospitality del team MERCEDES AMG PETRONAS per seguire in diretta le qualifiche ed accompagnare i fan delle Frecce d’Argento a scoprire il dietro le quinte del Gran Premio d’Italia.
Domenica 6 settembre sarà possibile seguire tutte le fasi della gara attraverso un intenso ‘live twitting’ dall’account @MercedesBenz_IT e andare a caccia di vip nell’hospitality della Stella, immortalandoli attraverso il Twitter Mirror, lo ‘specchio magico’ ideato da Twitter che permette di autografare gli scatti e condividerli con un Tweet.

articoli correlati

AZIENDE

Fivhter, il primo social network per creare Top 5

- # # #

Creare delle ​classifiche per esprimere le proprio preferenze è un’azione comune, per molti quotidiana. Da questo presupposto nasce ​Fivhter​, il primo social network dedicato alle ​Top5​. Quanto permesso da ​Fivhter​ è disponibile per la prima volta in maniera veloce, organizzata e collegata ad una rete di contatti globale.

Il progetto è stato ideato e realizzato da ​Fivhter Limited​, startup capeggiata da Francesco Stabilito e composta da un team di altri quattro giovani ragazzi italiani: Luca Simonetti (Responsabile Programmazione), Andrea Ferraro (Responsabile Comunicazione), Francesco Garasto (Responsabile Design) e Kafiye Ucar (Social Media Manager).

Si tratta infatti di un vero e proprio social, come Twitter o Instagram, ma con funzioni particolari che permette infatti di creare la propria Top 5 inserendo delle foto per ogni posizione nella chart, la ossibilità di dare il proprio ​like​ a una Top5 – o ad un solo elemento di questa – di dare unthumbs down ​(​dislike​), di condividere la Top5 sul proprio profilo o di rispondere alla chart con la creazione della propria. Inoltre se non si è d’accordo con la chart di un utente, lo si può sfidare con la propria Top5 in uno scontro a tempo. Il vincitore, ovvero il creatore della chart con più ​like​, sarà determinato dagli altri utenti.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

ADTZ lancia una soluzione di Moment Marketing per integrare campagne social e tv

- # # # # # #

Il legame tra social network e televisione sta diventando sempre più stretto. Nel nostro Paese, secondo una recente indagine di Nextplora, nove milioni di persone guardano la televisione e contemporaneamente navigano in rete. Di questi, il 53% dichiara di utilizzare il second screen per cercare informazioni su prodotti di cui ha appena visto la pubblicità. Sono numeri in continua crescita, che dimostrano ancora una volta come internet e tv siano media complementari. Per questa ragione ADTZ, l’azienda specializzata nella gestione delle campagne di social media advertising, ha deciso di offrire ai propri clienti una soluzione innovativa di Moment Marketing, “che consente di sincronizzare l’advertising su Facebook e Twitter con eventi esterni come spot, programmi tv, previsioni meteo, eventi sportivi e altro”, spiega il Sales Director Maurizio Boneschi. “Grazie ad una partnership con un provider internazionale, leader in questo settore, abbiamo sviluppato delle funzionalità speciali sulla nostra suite ADAM, che ci permettono di realizzare campagne social maggiormente integrate con la televisione o profilate su determinati eventi per massimizzare i risultati sia in termini di efficacia che di ROI”.

Il Moment Marketing offre interessanti opportunità agli inserzionisti pubblicitari: grazie alla sincronizzazione tra tv e social network, la pubblicità che si vede sullo schermo televisivo “prosegue” sui social network, Facebook e Twitter in primis.

La sinergia tra tv e social network si fonda su dati consolidati: già nel 2013 Twitter informava che l’impatto degli spot pubblicizzati in contemporanea in televisione e via tweet è nettamente superiore rispetto agli spot in onda solo in televisione. Secondo una ricerca Nielsen, gli utenti Usa di Twitter raggiunti dalla pubblicità in modalità multiscreen mostrano un’”associazione del messaggio” maggiore del 95% e, soprattutto, una “intenzione di acquisto” del prodotto pubblicizzato più alta del 58%. Alcuni importanti brand hanno già utilizzato questa soluzione per le loro campagne social ottenendo anche una crescita del 27% dei risultati di engagement. Sfruttando il sempre più diffuso fenomeno della social tv e del second screen, che consente agli individui di guardare i programmi tv utilizzando più device in contemporanea e di commentarli in tempo reale sui social, “Le aziende dispongono così oggi della straordinaria opportunità di dialogare in tempo reale con i consumatori”, conclude Boneschi, “e soprattutto di progettare attività di comunicazione mirate agli effettivi interessi dei potenziali clienti”.

articoli correlati

AZIENDE

Facebook investe sulla qualità della propria struttura italiana

- # # # #

Facebook continua a crescere e a evolvere sul mercato, investendo sulla qualità e il valore della propria struttura italiana: con l’inserimento di queste tre nuove funzioni il social network consolida l’impegno dell’azienda a sostegno dell’evoluzione sul territorio italiano e la volontà di rivestire un ruolo strategico a fianco di aziende, istituzioni e persone.

In uno scenario che ha visto negli ultimi anni una crescita rilevante di Facebook Italia nel numero delle persone che utilizzano la piattaforma – arrivate oggi a 25 milioni totali al mese di cui 14 milioni si collegano ogni giorno da mobile – e delle aziende che fanno leva su Facebook come partner di business, l’ampliamento dell’organizzazione segna un ulteriore passo del social network verso nuove opportunità e progetti locali.

Per la prima volta un responsabile Corporate Communications, Sara Ranzini, entra nel team, portando competenze e know-how per valorizzare le relazioni con i media e gestire la visibilità e la protezione del marchio; insieme a Sara si uniscono al gruppo, Sylvain Querne, Marketing Communications, con la responsabilità di diffondere la conoscenza della piattaforma come strumento di business presso aziende, partner, agenzie e centri media e Laura Bononcini, Relazioni Istituzionali, che si occupa di sviluppare e gestire i rapporti con istituzioni, associazioni ed esperti, sviluppando insieme progetti sul territorio.

Il 2014 rappresenta un anno significativo per Facebook, con l’anniversario dei 10 anni dell’azienda, l’apertura della nuova sede italiana e il consolidamento di un team di professionisti di valore che stanno guidando questa evoluzione.

“Stiamo entrando in un nuovo momento storico sia per la nostra azienda che per il nostro Paese dove, per continuare ad avere un impatto sempre più positivo, abbiamo deciso di investire in nuove figure che, mai come oggi, sono fondamentali”, commenta Luca Colombo, Country Manager Facebook Italia (nella foto). “Sono molto orgoglioso di dare il benvenuto in Facebook a Sara, Sylvain e Laura che sono certo daranno un contributo significativo alla nostra organizzazione ed evoluzione, mettendo a fattor comune l’esperienza pluriennale maturata in realtà di grande rilievo nazionale e internazionale. Grazie anche alla loro passione e a interessanti stimoli, potremo insieme esplorare nuove frontiere per guardare sempre più avanti”.

articoli correlati

AZIENDE

Svolta social per De Agostini Scuola. Presentato il Nuovo sito e nuovo canale e-commerce

- # # # #

È online il nuovo sito internet – www.deascuola.it – completamente ridisegnato e rinnovato e con un’interfaccia chiara e pulita per consentire una navigazione più rapida ed ergonomica che in pochi click porta ai contenuti desiderati. Il sito permette di vivere l’esperienza didattica e scolastica in modo sempre più coinvolgente e al passo con l’innovazione. I

Le aree e i servizi del nuovo sito sono:
• la Didattica per Competenze, affidata alla Direzione scientifica del Professor Mario Castoldi;
• l’area dedicata alla formazione dei docenti, con una proposta completa ed esaustiva di seminari organizzati da De Agostini Scuola, Ente formatore accreditato MIUR dal Luglio 2013;
• i portali tematici disciplinari, per arricchire e innovare l’attività didattica da svolgere in classe;
• InClasse, la piattaforma di e-learning per personalizzare il percorso didattico e formativo.

Il nuovo canale e-commerce DeA Store – http://store.deascuola.it/ds_it/ – è il luogo destinato agli acquisti online, dove si può scegliere tra la ricca proposta editoriale di De Agostini Scuola e i tanti prodotti Black Cat, Cideb e Garzanti Linguistica.

Con l’ingresso sui Social – www.facebook.com/DeAScuola – @DeAScuola, twitter.com/DeAScuola – De Agostini Scuola si apre al dialogo con una pagina Facebook e un account Twitter, per raccontare i progetti, le opere realizzate, le collaborazioni, le sperimentazioni e le esperienze. Attraverso l’account Twitter – @DeAScuola – si attiva un filo diretto sempre accessibile fra De Agostini Scuola e i suoi follower.

“De Agostini Scuola consolida la sua presenza on line con il nuovo sito, integralmente riprogettato per rispondere alle esigenze di una scuola sempre più digitale, il canale e-commerce, DeA Store, dedicato all’offerta scolastica e una capillare presenza sui Social Network, per favorire un dialogo costante e diretto con docenti e studenti” – spiega Karen Nahum, Digital Director di De Agostini Libri. – “Attraverso il nuovo sito e la presenza sui Social vogliamo essere pronti per cogliere la sfida digitale che interessa l’editoria scolastica, cercando di coniugare al meglio la tradizione e l’esperienza della nostra casa editrice con l’innovazione e l’investimento in nuove tecnologie, arricchendo la nostra offerta per renderla “a misura di” una scuola in progressiva e profonda trasformazione”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Tra vecchie latterie e spazi liquidi, ecco la nuova casa di Facebook Italia

- # # # # # # #

“L’Italia è importante per Facebook e Facebook è importante per l’Italia”. Esordisce così James Quarles, Regional Director Facebook for UK e Southern Europe, presenziando all’inaugurazione dei nuovi uffici del quartier generale di Facebook Italia. Una casa tutta nuova nel cuore di Milano per la squadra capitanata dal Country Manager Luca Colombo che ricorda la crescita del suo team e del mercato di riferimento, in meno di un lustro Facebook è passato nel Belpaese da 11 a 24 milioni di user attivi, con un boom delle connessioni da mobile. I nuovi uffici sono riusciti a sintetizzare la specificità italiana in un open space in cui si respira il “look and feel” della casa madre di Menlo Park.

A firmare il progetto è lo studio italiano ReValue dell’architetto Cristiana Cutrona che ha scelto di partire dalle vecchie latterie milanesi, la culla del moderno aperitivo, primo “social network” fisico, radice dell’aggregazione milanese e della socialità tutta italiana. Alle pareti le opere di giovani designer e street artist che hanno interpretato il tema dell’ecosistema Facebook. Nella nuova sede di Piazza Missori è stato valorizzato il look “non finito”, proprio per rappresentare quel cantiere perenne e aperto che è la sede ideale per una realtà in costante divenire come quella di Facebook. Quarles ha anche citato il premier Renzi, esempio del nuovo politico che si muove agevolmente sui social network, strumento imprescindibile per comunicare oggi. Il country manager Colombo ha parlato della crescita della sua squadra, ricordando i primi giorni quando era alla guida di un team formato da appena 3 persone attorno a una macchinetta del caffè non funzionante. La squadra da allora è cresciuta, prediligendo sempre una struttura molto dinamica che valorizza i profili già skillati per trattare con i clienti più grandi, perché è nel dna del social network in blu di Zuckerberg la immediatezza e la facilità d’uso, in cui l’approccio “self service” è il modello vincente che permette alle PMI di muovere con sicurezza i primi passi.

L’ultimo dato disponibile di Deloitte è del 2012 e calcola che Facebook vale in Italia 2,5 miliardi di euro, insieme ai circa 33mila posti di lavoro che ha generato. Il futuro è sempre più mobile, parallelamente alla diffusione degli smartphone e dei tablet, già oggi il 59% delle aziende arriva proprio dai nuovi device, un trend che, inevitabilmente, è destinato a crescere. (A.P.)

articoli correlati

AZIENDE

Verso l’indipendenza con BE Jump, la community per gli under 30 di Banca Etruria

- # # # #

BE Jump è la piattaforma social e digital di Banca Etruria che nasce ufficialmente con l’apertura della prima Pagina Facebook dell’istituto bancario e che si arricchirà di ulteriori canali e servizi dedicati ai giovani dai 14 ai 30 anni. Il progetto rafforzerà la sua presenza online con l’apertura di un sito www.bejump.it, dove sarà possibile scoprire i prodotti BE Jump e richiedere direttamente on line l’apertura del conto BE Jump 18-30. L’integrazione con il sito e i suoi canali social supporterà ulteriormente la call to action della campagna BE Jump che entro maggio lancerà il contest “Faccio un salto in Europa e torno”.

Il presidio social nasce per ascoltare le voci dei più giovani e rispondere alle loro esigenze, valorizzando e facendo crescere le aspirazioni del mondo “young”. Con BE Jump, Banca Etruria punta a rafforzare il contatto diretto con i clienti utilizzando sia la rete fisica del network delle filiali che le piattaforme digitali per dialogare, rispondere e interagire. L’approccio di BE Jump ai temi del risparmio e degli investimenti è più smart rispetto ai linguaggi con i quali le banche sono abituate a parlare con i clienti. Nelle prossime settimane alla Fan Page affiancheremo altri strumenti e tante opportunità”.

Il leit motiv della pagina sarà il “salto”: i ragazzi potranno raccontare, con video, testi e immagini le loro aspirazioni e i loro sogni, attraverso i quali fare il loro salto verso l’indipendenza.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Sony sceglie E3 per lanciare su Facebook il nuovo singolo di Miley Cyrus

- # # # # # # #

Una social app perfetta per San Valentino è quella realizzata da E3 per  il lancio del nuovo singolo di Miley Cyrus “Adore You” E3. L’app, realizzata per conto di Sony Music Entertainment Italy è visualizzabile e utilizzabile anche da smartphone, permette di compilare una cartolina che poi verrà recapitata alla persona prescelta.

Il messaggio include un’immagine, prelevabile anche dai propri album Facebook o dalle proprie foto caricate su Instagram, un testo editabile e ovviamente le note di “Adore You”, il nuovo singolo di Miley Cyrus tratto da “Bangerz”, l’album che ha infranto tutti i record di vendite fisiche e digitali, streaming, posts, tweets, e che ha imposto Miley Cyrus come la star assoluta della musica pop mondiale.

A sostegno dell’iniziativa è stata sviluppata una campagna pubblicitaria pianificata su Facebook e targettizzata ai fan della pagina di Sony Music Italy, gli amanti della musica e tutti coloro che come stato sentimentale hanno indicato di essere coinvolti in una relazione.
Il prescelto è stato l’App Ad con l’implementazione di una funzionalità, attraverso la quale è possibile personalizzare la Call To Action dell’annuncio. Questa funzionalità è disponibile al momento in beta solo alle agenzie PMD – Preferred Marketing Developer come E3.
E’ arrivato dunque il momento di dire un personalissimo “Adore You” attraverso la nuova applicazione di E3 e Sony Music Entertainment Italy https://apps.facebook.com/sony_adore_you.

articoli correlati

AZIENDE

MailUp sceglie Buzzoole per identificare i propri ambassador sui social network

- # # # # # # # #

MailUp, la piattaforma professionale di invio email e SMS, stringe una partnership con Buzzoole, startup italiana dell’incubatore 56CUBE, in grado di identificare gli influencer online. La tecnologia innovativa di Buzzoole sarà in grado di selezionare e coinvolgere i potenziali ambassador più idonei sui social network per sponsorizzare, condividere e diffondere i contenuti di MailUp legati al mondo dell’email marketing.

La campagna di buzz marketing inizierà Lunedì 13 gennaio e si concluderà Lunedì 27 gennaio. Una volta selezionati, i social testimonial posteranno sui propri blog contribuiti super-partes e spontanei alla campagna, che saranno condivisi sui vari social network generando un passaparola naturale e di qualità. I contenuti generati saranno realizzati in base all’esperienza degli ambasciatori digitali e ai documenti forniti da MailUp – che serviranno da supporto e ulteriore documentazione del servizio offerto.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Badoo: 200 milioni di utenti entro Natale!

- # # #

Badoo, il  social network per conoscere nuove persone, taglierà entro Natale l’importante traguardo dei 200 milioni di utenti. Se volessimo rappresentarlo su una cartina geografica il regno di Badoo avrebbe una popolazione superiore a Italia, Francia e Regno Unito messi insieme.

Badoo permette agli utenti di conoscere gente a loro geograficamente vicina, in maniera semplice e divertente, per chiacchierare, incontrarsi e trovare nuove amicizie. A utilizzare Badoo sono soprattutto gli adulti tra i 25 e i 35 anni, mentre per mantenersi in contatto con parenti lontani, colleghi e amici di vecchia data scelgono altre piattaforme social. Il numero di nuovi utenti è aumentato nell’ultimo anno del 28%, con una media di circa 100.000 nuove registrazioni al giorno.

Per quanto riguarda l’Italia, la città più social e con più utenti su Badoo è Roma mentre sono i genovesi a distinguersi con due primati: è la città con il più alto numero di utilizzatori da mobile (+18% rispetto alla media italiana) e il suo universo maschile si contraddistingue per essere il più esigente d’Italia. La città più incline ai flirt, invece è Bari – con una percentuale che supera del 16% la media nazionale – mentre agli antipodi si classifica Verona.

articoli correlati

MEDIA

Tutti i “Facebook trend” del 2013. In Italia al primo posto la tragedia di Lampedusa

- # # # #

Nell’Italia del 2013 vista attraverso la lente di Facebook gli argomenti più discussi di bacheca in bacheca sono il naufragio avvenuto a Lampedusa il 3 ottobre, le elezioni politiche e le avventure calcistiche e personali di Mario Balotelli. Questa la fotografia che emerge dal report “Year in Review” pubblicato dal colosso di Menlo Park e dedicato all’Italia.

 

 

Passando ai trend mondiali il quadro muta sensibilmente con il gradino più alto del podio conquistato da Papa Francesco e dal suo inedito stile comunicativo che ha conquistato anche il social in blu, seguito dalle elezioni e dal principino George, il Royal Baby. Tra gli avvenimenti più importanti per gli italiani non c’è partita è l’inizio di una nuova relazione con cambiamento di status a sigillo dell’evento. Passando ai check-in il primo posto spetta a Piazza San Marco che quest’anno ha fatto capolino anche nell’ultimo best-seller di Dan Brown.

 

Scorrendo la classifica italiana, compaiono al quarto posto il Royal Baby, seguito da due personaggi scomparsi durante l’anno: la scienziata Margherita Hack e Giulio Andreotti. Al settimo posto c’è la psicosi Meteoriti, con il rischio di essere colpiti che ha tenuto banco come ogni prospettiva apocalittica che si rispetti. Chiudono la classifica, in bilico tra sacro e profano l’aumento dell’Iva, il Papa Benedetto XVI che ha lasciato il pesante fardello al suo successore ritagliandosi il ruolo di Papa Emerito e il naufragio della Costa Concordia e il suo raddrizzamento.

 

Passando agli avvenimenti, quelli più segnalati sulle timeline dei vari utenti riguardano il cambio di status con matrimoni e fidanzamenti, secondo gradino per i viaggi, al terzo un trasferimento. Quarto posto per la fine di una relazione, al quinto la possibilità di indicare l’inizio di un’amicizia. La cicogna in arrivo è al sesto posto, seguito dall’arrivo di un nuovo amico a quattro zampe. Chiudono la classifica i lutti, i nuovi piercing e l’abbandono di un vizio.

 

È sempre più radicata la tendenza a indicare in bacheca la propria localizzazione per far conoscere agli amici dove ci si trova e condividere posti degni di nota continua a crescere, supportando in modo virale la conoscenza di nuovi luoghi in paesi lontani.

Ogni utente no può creare il proprio anno su Facebook al link Facebook.com/YearInReview. Il report completo con tutti i trend dell’anno è su http://www.facebookstories.com/2013/it-it

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Coca-Cola celebra il Natale 2013 con un nuovo spot ispirato all’altruismo di Babbo Natale

- # # # # # # #

Coca-Cola, da sempre interprete dello spirito di felicità e ottimismo che caratterizza il Natale, con il suo nuovo spot natalizio esorta le persone a celebrare la festa più bella dell’anno lasciandosi ispirare dallo spirito di Babbo Natale. Perchè la magia del Natale nasce da valori come la gentilezza, l’altruismo e la condivisione, che ciascuno può riscoprire per portare un cambiamento positivo nel mondo.

Lo spot, il cui adattamento italiano è stato curato da McCann Worldgroup, è intitolato “Shooting Star”. È on air a partire dal 17 Novembre per sei settimane, sulle principali reti televisive nazionali nella versione da 30’’, e su Youtube nella versione da 60’’. Sulle note di una reinterpretazione del classico di Elvis Presley “Can’t Help Falling in Love”, il filmato mostra Babbo Natale intento a lanciare una stella cadente che, volando nel cielo, ispira nelle persone che la guardano sentimenti di ottimismo e le incoraggia a svolgere buone azioni e atti di gentilezza.

Lo spot è basato sull’idea che sono le persone comuni a creare la vera magia del Natale, ed è stato realizzato per ispirarle a superare l’individualismo che caratterizza la vita di tutti i giorni, e condividere con gli altri emozioni ed esperienze, proprio nel periodo dell’anno in cui si è più aperti allo stare insieme. Con questa campagna, Coca-Cola ancora una volta desidera celebrare coloro che, con il loro ottimismo, spingono gli altri a tirare fuori il meglio di sè, per rendere il mondo un posto migliore e per guardare al futuro con ritrovata fiducia.

Fabrizio Nucifora, Direttore Marketing di Coca-Cola Italia, spiega: “Il Natale è da sempre il momento dell’anno che maggiormente esprime i valori propri del mondo Coca-Cola: ottimismo, felicità e condivisione. Attraverso questo spot vogliamo celebrare la fiducia che tutti noi abbiamo nelle persone e in un mondo migliore. Se anche Babbo Natale crede in noi, perchè non dovremmo credere in noi stessi e nella possibilità di migliorare il mondo che ci circonda?”.

Nel corso delle sei settimane di messa in onda, i contenuti dello spot saranno ripresi anche sui social network, con post a tema sulle pagine Facebook  e Twitter di Coca-Cola.

articoli correlati