AGENZIE

FPT Industrial affida la gestione dei propri canali social ad HUB09, dopo una consultazione

- # # # #

FPT industrial

FPT Industrial, marchio leader nella produzione di propulsori per veicoli industriali e parte del gruppo CNH Industrial, ha affidato la gestione dei propri canali social ad HUB09, a seguito di una consultazione tra più agenzie che si è tenuta nell’ultimo quarter del 2018.

 

“Il 2019 è partito con un carico di energia davvero speciale e siamo molto contenti sia di annunciare questa nuova collaborazione, sia delle prospettive generali particolarmente rosee”, afferma Maurizio Cisi, general manager di HUB09.
La social strategy ideata dall’agenzia torinese ruota attorno al concetto “moving your world”, perché FPT Industrial da sempre “muove la vita delle persone” grazie al suo importante ruolo nella coltivazione, nella costruzione, nel trasporto delle persone e delle merci con cui ogni giorno tutti noi entriamo in contatto.

“Ogni giorno FPT Industrial muove milioni di mezzi e contribuisce a portare a termine con successo migliaia di missioni in tutto il mondo: l’obiettivo della nostra strategia social è proprio far conoscere il nostro potenziale, la nostra leadership tecnologica e la nostra passione per l’eccellenza”, spiega Riccardo Rebora, Responsabile Digital di FPT Industrial. “Ma non è tutto. Vogliamo che la nostra comunicazione sui social lasci il segno e rispecchi il nostro DNA. Siamo un brand che mette al centro l’umanizzazione, i clienti e i loro bisogni, per costruire con loro un dialogo continuo e aperto. La partnership con HUB09 ci sta aiutando a rendere ancora più emozionali e ispirazionali i nostri contenuti social, parlando direttamente con i nostri pubblici di riferimento”.

.
L’obiettivo è dunque quello di creare un posizionamento distintivo per FPT partendo dal dialogo che l’azienda ha instaurato con il grande pubblico, oltre le classiche logiche B2B che caratterizzano il settore.

 

Credit

Direzione creativa: Diego Braghin
Head of Social: Andrea Gaetani
Art Director: Enrica Andreis, Pietro Mezzano
Media e Analisi: Alessia D’Angelo, Sergio Cristiglio, Edoardo D’Alessandro
Account: Ilaria Biancuzzo

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Girella Motta lancia il concorso #FattiUnViaggioConGirella. Si vincono Netflix e Amsterdam

- # # # # # #

Girella- Netflix

Dal 4 gennaio al 14 marzo 2019 la golosità di Girella Motta manda in orbita il palato e la fantasia con il nuovo concorso #FattiUnViaggioConGirella. In palio un anno di Netflix e un viaggio ad Amsterdam.

 

Per partecipare alle estrazioni quotidiane, tutto ciò che occorre è acquistare una confezione di Girella Motta da 8 pezzi, contrassegnata dallo sticker del concorso on pack, trovare al suo interno il codice alfanumerico univoco e collegarsi al sito www.girella.it/fattiunviaggiocongirella. Una volta ultimata la procedura di registrazione e digitato il codice sara possibile scoprire in tempo reale se si è tra i 7 fortunati vincitori giornalieri dell’abbonamento annuale a Netflix. Tutti coloro che partecipano al concorso entrano automaticamente tra i candidati dell’estrazione del super-premio finale: un viaggio per due persone ad Amsterdam.

 

Vincere Amsterdam
Per continuare a sognare e avere la possibilita di vincere unviaggio A/R per 2 persone ad Amsterdam, tra il 15 marzo e il 15 aprile sara sufficiente accedere al sito e giocare il proprio codice alfanumerico univoco.

 

Girella Motta sceglie la capitale olandese, da sempre icona dell’anticonformismo, perche meta perfetta per chi adora lo spirito fuori dagli schemi e l’allegria contagiosa, senza dimenticare che la citta e anche sede di Netflix.

 

Coinvolgimento social
Tanti contenuti saranno ospitati nei profili Facebook e Instagram di Girella amati dai Millenials che potranno cogliere l’opportunita di tentare la fortuna e ottenere coupon sconto digitali del valore di 0,50€ scaricabili dal sito.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Chiusa la prima edizione dei Friendz Games: la community esce dal web

- # # #

Friendz

Friendz ha da poco concluso la sua prima edizione dei Friendz Games per incontrare la sua Community al di fuori del web. Non si tratta di influencer, ma di 270.000 persone comuni in Italia e 50.000 in Spagna che ogni giorno prendono parte a campagne e sfide fotografiche all’interno dell’app, seguendo i brief dei brand con cui l’azienda collabora.

Oltre all’app, la community vive anche nel gruppo Facebook dedicato “Friendz Beta Tester” dove può condividere i loro pensieri, i retroscena della preparazione delle campagne e stringere amicizie.

Nonostante sia la prima volta che i community manager di Friendz hanno dato vita a questo format, la risposta da parte della community è stata estremamente positiva.
Per ognuna delle cinque tappe di Roma, Bari, Napoli, Palermo e Milano, hanno partecipato utenti provenienti da tutte le regioni, pronti a incontrarsi, sfidarsi e divertirsi insieme.

 

 

Le attività create dal team erano accessibili a tutti; grazie all’uso dell’app e della web app, per ogni gioco sono state lanciate delle attività ad hoc che hanno richiesto agli utenti di scattare fotografie in cui comparivano i punteggi per ogni prova. Non solo giochi sul campo, quindi, ma anche sfide che si basano sulle logiche presenti all’interno dello stesso ecosistema Friendz.

In ogni tappa, il team è stato accolto non solo dalla community che già utilizza l’app, ma anche da amici, parenti e intere famiglie che gli utenti hanno portato con sé per formare le loro squadre e coinvolgerli in una giornata estremamente particolare.

Il risultato di questi raduni è stato frutto di un lavoro costante fatto di dirette Facebook settimanali, sondaggi, quiz e sfide, ma soprattutto del grande senso di appartenenza che lega gli utenti alla storia dell’azienda di cui non smettono mai di farsi portavoce.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Adglow lancia un programma di Social Advertising Audit per le aziende

- # # # # #

social advertising

Il network Adglow, marketing partner a livello globale delle principali piattaforme social, ha inaugurato il progetto “Social Advertising Audit” per supportare le aziende che investono nell’ADV su Facebook e Instagram. Il progetto ha l’obiettivo di migliorare il tracciamento puntuale degli eventi, rendere più efficace il remarketing e aumentare significativamente le possibilità di conversione finale.

L’Audit consiste in una valutazione dei canali social per ottenere una fotografia precisa e puntuale delle attività svolte, e prevede tre fasi: in primo luogo, il Media Audit esamina le campagne dell’ultimo anno, dalla strategia e struttura alle creatività, per analizzare i risultati ed individuare possibili aree di miglioramento… prosegue qui

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Adglow lancia un programma di Social Advertising Audit per le aziende

- # # # #

adglow

Il network Adglow, marketing partner a livello globale delle principali piattaforme social, ha inaugurato il progetto “Social Advertising Audit” per supportare le aziende che investono nell’ADV su Facebook e Instagram. Il progetto ha l’obiettivo di migliorare il tracciamento puntuale degli eventi, rendere più efficace il remarketing e aumentare significativamente le possibilità di conversione finale.

L’Audit consiste in una valutazione dei canali social per ottenere una fotografia precisa e puntuale delle attività svolte, e prevede tre fasi: in primo luogo, il Media Audit esamina le campagne dell’ultimo anno, dalla strategia e struttura alle creatività, per analizzare i risultati ed individuare possibili aree di miglioramento; secondo, il Tech Audit prende in esame Pixel, SDK e Product Feed per accertare che i tracciamenti siano implementati in maniera corretta su tutti i touch point, mobile e non, infine vengono riviste le integrazioni di terze parti, che consentono per esempio l’automazione dei contenuti nei Video Catalogue, il remarketing automatico con Dynamic Ads o il cross-reporting attraverso strumenti di analytics.

Il progetto nasce in risposta a una precisa esigenza di mercato: tracciare in modo accurato l’intero customer journey per restringere le audience e ri-targetizzare i profili che hanno attivamente dimostrato interesse. Per colmare questa necessità, Adglow mette a disposizione delle aziende la propria esperienza nel media planning e il know-how tecnico che solo un Marketing Partner di Facebook e Instagram è in grado di offrire.

“Il Social Advertising Audit rappresenta un nuovo importante tassello che si aggiunge ai servizi di consulenza forniti da Adglow”, ha commentato Maddalena Marino, Account Director di Adglow Italia. “Grazie al lavoro e alla relazione coi nostri clienti, ci siamo resi conto che spesso la sola pianificazione strategica non è più sufficiente per gestire con successo campagne di social ADV. In particolare, l’ottimizzazione dei tracciamenti risulta centrale nelle attività a performance, dove costituisce un elemento fondamentale per massimizzare il ROI”.

articoli correlati

AGENZIE

HUB09 è la nuova agenzia social della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro

- # # # # #

Hub09

Sarà l’agenzia torinese HUB09, a partire dal mese di ottobre, a occuparsi della comunicazione sui social della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro dell’Istituto di Candiolo.

“Siamo orgogliosi di questa nuova collaborazione. La Fondazione svolge un lavoro difficile e prezioso. La nostra missione, in quanto comunicatori, è quella di raccontare e sostenere questo lavoro, rendendo semplici argomenti difficili e promuovendo la raccolta fondi, indispensabile per raggiungere nuovi traguardi”, afferma Marco Faccio, presidente di HUB09. “La ricerca sul cancro riguarda tutti. In fondo, non c’è nulla di più semplice da capire”.

Uno storytelling articolato aprirà le porte dell’Istituto e mostrerà, day by day, la professionalità di medici e ricercatori, l’attenzione olistica per i pazienti, le tecnologie avanzate, i risultati raggiunti, quelli da raggiungere e le numerosissime iniziative finalizzate al fundraising in collaborazione con partner e testimonial.

Ottobre si apre con la campagna “Life is pink”, attiva per tutto il mese e a sostegno della prevenzione e della ricerca sui tumori femminili. E “pink” saranno anche i contenuti di Facebook e del nuovo canale Instagram della Fondazione, che per l’occasione si tingeranno di rosa.

Oltre alla strategia editoriale HUB09 si occuperà anche della strategia media, con uno studio iperprofilato del target, volto a raggiungere l’audience più interessata e sensibile ai singoli argomenti trattati.

CREDITS

Social Media Strategist: Francesca Martinoglio
Community Manager: Grazia Fainelli
Responsabile Media & Analysis: Alessia D’Angelo
Media Specialist: Sergio Cristiglio
Client Manager: Ilaria Dogliotti
Art Director: Enrica Andreis

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Tutti meritiamo il meglio”: il 16 settembre in tv la nuova campagna Carrefour

- # # # #

campagna carrefour

Carrefour Italia ha presentato oggi la nuova campagna di comunicazione a supporto della Transizione Alimentare, il cambiamento globale verso un’alimentazione sempre più responsabile e sostenibile, parte del piano strategico Carrefour 2022 annunciato dall’amministratore delegato del Gruppo Alexandre Bompard nel gennaio di quest’anno.

La strategia di comunicazione definita a livello globale prevede una formula di attivazione integrata dei mezzi coinvolti e annuncia il nuovo claim globale di Carrefour: “Tutti meritiamo il meglio”. Attraverso una creatività innovativa, la campagna coinvolge media online attraverso una pianificazione cross device ad alto impatto, media offline nazionali e punti vendita e collaboratori attraverso molteplici attività in store.

Il concept della campagna riflette l’impegno di Carrefour Italia verso la transizione alimentare con la mission di permettere a tutti di mangiare meglio, con gusto e semplicità, dovunque, ogni giorno e a un prezzo equo.

La campagna Carrefour, al via in Italia dal prossimo 16 settembre, è stata pianificata sulle principali emittenti televisive nazionali (Discovery Italia, Rai, SKY e Mediaset) e sarà on air fino al 20 ottobre con 5 soggetti. Il primo tra questi sarà dedicato al Manifesto di Act for Food, il programma internazionale e l’innovativa piattaforma digitale che racchiuderà l’insieme delle azioni e degli impegni intrapresi a livello locale per il futuro dell’alimentazione.

Gli altri, esprimono gli impegni concreti assunti da Carrefour Italia all’interno del programma Act For Food. La campagna Carrefour sarà declinata anche sui principali profili social di Carrefour Italia attraverso un piano editoriale dedicato, e una attività di blogger engagement che coinvolgerà otto influencer italiani, che avranno il compito di raccontare l’impegno, le storie e le novità dell’azienda per un intero anno.

È inoltre prevista una social activation dei collaboratori, la Gente di Carrefour che risponderà ai post dei consumatori a tema transizione alimentare, diventando così veri e propri “brand ambassador” dell’azienda. A supporto dell’intera campagna di comunicazione, Carrefour ha anche ideato una piattaforma digitale: “Act for Food – Azioni concrete per mangiare meglio” (disponibile sul sito web www.carrefour.it) che raccoglie l’insieme delle azioni e degli impegni per il futuro.
Scheda Tecnica

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Fiera AACC di Chicago: Inpeco sceglie Instant Love per la nuova campagna online

- # # # #

inpeco

Inpeco, leader mondiale nella tecnologia per laboratori di analisi, ha scelto Instant Love, agenzia di comunicazione integrata e non-convenzionale di Torino, per sviluppare la nuova campagna digital per annunciarne la presenza al Congresso AACC (31 luglio – 2 agosto) a Chicago, il più importante del settore: un’azione pensata per aumentare l’awareness del brand e favorire la lead collection.

La creatività è stata pensata lavorando sulla vocazione dell’azienda a guardare al futuro in maniera propositiva e coraggiosa, sfruttando la metafora del motore di ricerca per rifarsi all’anima digital del brand. Simulando una ricerca on line di parole chiave, si visualizza quello che è il risultato garantito dalle soluzioni Inpeco: l’ottenere un “Total Testing Process” preciso e accurato.

Il mood di campagna, minimal e dai codici cromatici istituzionali, esalta la shape della provetta, richiamando il core business aziendale. Tracciabilità, sicurezza, innovazione e servizio sono alcune delle parole chiave che hanno guidato lo studio creativo.

La campagna sarà online a partire da oggi sui canali social di Inpeco (Twitter e YouTube) e programmata sulle principali riviste di settore americane, da Medical Lab Observer a Cap Today, dal 18 luglio fino a fine agosto, supportata anche da una importante programmazione DEM e dalla realizzazione di una landing page dedicate alla Fiera.

Instant Love ha anche studiato l’allestimento grafico della stand AACC, nel pieno rispetto delle guidelines istituzionali date dall’azienda.

Credits
Silvio Fresia: Direttore creativo
Francesco Gavatorta: Direttore strategico
Ella Marciello: Copy senior
Serena Fasano: Direzione clienti
Jessica Marangoni: Art director
Anna Bussolino: Media planner
Federico Dolce: Responsabile sviluppo Web

articoli correlati

BRAND STRATEGY

I The Jackal protagonisti della nuova campagna social di MSC Crociere

- # # #

the jackal e msc crociere

Il collettivo artistico napoletano The Jackal presta la propria ironia a MSC Crociere: è online su tutti i canali social del trio napoletano e dell’azienda il nuovo video “Poco Prima Poco Dopo – Le Vacanze” con Ciro, Fru e Fabio alle prese con la prenotazione delle vacanze.

Tra flashback e flashforward, i tre attori ripercorrono i momenti che li hanno portati fin lì: una lunga sequela di procrastinazioni, dalle scuole elementari al Natale, senza mai riuscire a trovare il momento giusto per prenotare la vacanza e così si arriva a luglio senza aver “prenotato”. Il twist però è sempre dietro l’angolo…

“Il lavoro a quattro mani fatto insieme al cliente ha portato ad un perfetto bilanciamento di contenuto entertainment e di brand, rispettando il nostro linguaggio e la nostra community e parlando in modo rilevante delle caratteristiche identificative del prodotto” il commento di Vincenzo Piscopo, Head of Branded Content in Ciaopeople. “Il nostro team ha potuto vivere l’esperienza del viaggio con MSC Crociere e del varo della nuova nave MSC Seaview, supportando l’evento con un piano di comunicazione digital articolato su più piattaforme, riuscendo a coinvolgere tutti i volti presenti a bordo come Michelle Hunziker e Lorella Cuccarini, e riuscendo anche a giocare sulle nostre piattaforme social con il comandante della nave, che è stato parte del team The Jackal durante i giorni di set”.

La collaborazione tra MSC Crociere e i The Jackal non si è fermata alla creazione del video “Poco Prima Poco Dopo- Le Vacanze”. Mattatore della cerimonia del battesimo di MSC Seaview, avvenuto lo scorso 9 giugno a Genova, il collettivo proprio in quell’occasione ha prodotto e diffuso sui propri canali social storie tematiche su Instagram che hanno raggiunto 3 milioni di impression e un 1.200.000 views del video branded content.

“Per il lancio di MSC Seaview abbiamo utilizzato un modo diverso per far conoscere la nostra nuova ammiraglia a un pubblico globale e, quindi, abbiamo coinvolto un team di star internazionali del mondo social media, esperti cineasti e Youtuber e li abbiamo invitati a bordo per provare tutto ciò che la nave ha da offrire. I The Jackal sono famosi per i video spiritosi e coinvolgenti e volevamo che con il loro stile mostrassero al proprio pubblico che MSC Seaview è una nave che ha qualcosa per tutti i gusti. Siamo lieti del risultato e speriamo che questo ispirerà nuovi ospiti a fare una crociera con noi”, ha commentato Leonardo Massa, Country Manager Italia di MSC Crociere.

Francesco Ebbasta, regista e co-fondatore del collettivo, è riuscito a catturare appieno lo psicodramma che molti vivono prima dell’estate, tra amici pigri e mancanza di idee. Anche questa volta i The Jackal non deludono le aspettative e ci si ritrova immancabilmente a pensare “è capitato anche a me!”.

articoli correlati

AGENZIE

TheGoodOnes si aggiudica la content strategy e i social media di Intersport Italia

- # # # #

intersport italia thegoodones

Intersport Italia ha affidato a TheGoodOnes lo sviluppo della strategia di contenuto e la gestione dei social network con gli obiettivi di rafforzare la presenza digitale del brand, creare engagement con gli appassionati sportivi e sostenere il traffico sui punti vendita.

Il gruppo Intersport detiene la posizione di leader mondiale nel mercato del retail di articoli sportivi con un fatturato di 11.5 miliardi di euro e oltre 5.500 associati in 45 paesi. Presente nel nostro Paese dal 1997, oggi Intersport Italia conta oltre 350 punti vendita affiliati capaci di offrire un vasto assortimento di articoli sportivi dei principali marchi di settore, sempre aggiornati, completi e competitivi e in grado di soddisfare le esigenze di tutte le tipologie di consumatori, da quelli in cerca delle ultime novità in termini di tecnologia e performance, a quelli che negli articoli sportivi hanno individuato la soluzione per il proprio tempo libero.

Antonella Martiniello, Marketing Manager di Intersport Italia: “Siamo un network internazionale di negozi di articoli sportivi e il nostro slogan “Sport to the People” esprime in modo semplice la nostra filosofia: più ci si diverte a fare qualcosa e più la si fa. Per questo aiutiamo i nostri clienti a scegliere tutto ciò che serve per ottenere il massimo delle prestazioni sportive, per puro divertimento o a livello agonistico. Con TheGoodOnes vogliamo esprimere questi valori integrando contenuto creativo, sito web, social network e punti vendita che nei prossimi mesi saranno caratterizzati da un nuovo layout rivoluzionario”.

Marco Marozzi, Ceo di TheGoodOnes: “Abbiamo costruito la strategia creativa sul concetto di ‘Action Place’ che parte dal nuovo layout degli store Intersport e si apre ai social network, come luogo multicanale dove scoprire le ultime novità e il meglio delle attrezzature sportive, dove andare per il piacere di provare i molteplici servizi dedicati agli sport. Su questa strategia si innesta lo sviluppo creativo che, sotto la direzione di Stefano Rho, punta a quei contenuti speciali che ricchi di tecnologia, creatività ed empatia, offrono un forte impatto visuale e alta interattività con gli utenti.”

articoli correlati

AGENZIE

Myrtha Pools affida a Cayenne il restyling del sito e della comunicazione social

- # # #

myrtha pools

Myrtha Pools continua la partnership con Cayenne affidandole, dopo il restyling della propria brand identity, anche quello del sito web e la comunicazione sui social.

A Cayenne è stato affidato il compito di rinnovare il sito web dell’azienda di Castiglione delle Stiviere, con l’obiettivo di enfatizzare l’innovazione tecnologica e la lunga esperienza che Myrtha Pools può vantare. Per questo motivo il sito web presenterà non solo una selezione delle numerose tipologie di installazioni che l’azienda ha realizzato nel corso degli anni, ma darà ampio spazio ad una sezione dedicata alla tecnologia ponendo l’attenzione alla costante ricerca e innovazione che hanno permesso a Myrtha Pools di realizzare brevetti esclusivi e ad affermarsi a livello internazionale.

I Social continuano a ricoprire un ruolo fondamentale nel mondo delle comunicazioni per le aziende B2C, ma sono in continua crescita anche nel settore B2B. Per questo motivo Myrtha Pools ha deciso di puntare strategicamente su questi canali, presentando il brand e i principali progetti su Facebook, Instagram e LinkedIn. Gli elementi unificatori dei piani editoriali saranno un utilizzo delle immagini coerente con l’identità del brand e l’uso della lingua inglese, per permettere a Myrtha Pools di parlare agli oltre 70 Paesi nei quali è presente.

Il rinnovo del sito web e della comunicazione social di Myrtha Pools segue al restyling della brand identity sempre affidato a Cayenne che ha lavorato a un nuovo logo arricchito di un pay-off.  Per ribadire i valori di innovazione ma anche di tradizione, conservando il suo carattere distintivo, il logo è diventato più dinamico, con un tratto fresco ed energico a ribadire la leadership di un’azienda italiana con respiro internazionale. Il pay off “Water Vision Creation” racconta, invece, l’essenza  dell’azienda, la sua mission e la capacità di essere sempre al passo coi tempi con uno sguardo al futuro.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Calciatori Brutti e Good Move lanciano la web serie “Il Mondiale è Azzurro”

- # # #

calciatori brutti

Calciatori Brutti lancia un’originale iniziativa editoriale che ha l’obiettivo di far vivere le emozioni dei Mondiali di Calcio anche a chi in Russia non vedrà rappresentati i propri colori: la web serie “Il Mondiale è Azzurro”, al via dal 7 giugno per la durata di 5 settimane.

Il concept dell’iniziativa trasporta lo spettatore in un mondo parallelo in cui l’Italia ha vinto il playoff contro la Svezia e si è qualificata per i Mondiali in Russia. Dalla diramazione dei convocati fino alla finalissima di Mosca, il percorso degli Azzurri viene seguito da un’emittente televisiva indipendente: la CBTV, che con 120,00 euro ha vinto l’asta per i diritti tv e sarà l’unica a mostrare le immagini dell’Italia in esclusiva. Tra colpi di scena e imprevisti, la web serie racconterà il nuovo sogno italiano, fatto di piccole grandi rivincite alla maniera di Calciatori Brutti. L’online de “Il Mondiale è Azzurro” è previsto una settimana prima del calcio di inizio del torneo in Russia. A dare il via alla web serie sarà un video teaser​ a cui ne seguiranno altri 30 episodi​. Un lavoro imponente di cui è parte anche Good Move​, la concessionaria di advertising online specializzata in Programmatic, scelta di recente come partner esclusivo per la raccolta pubblicitaria di Calciatoribrutti.com​, sito da 3,5 milioni di utenti unici e 5 milioni di pagine viste al mese​.

“Le nostre soluzioni saranno al servizio di un progetto editoriale in perfetto stile Calciatori Brutti”, commenta Alessandro Mandelli​, Presidente e co-Founder di Good Move. “Saremo direttamente coinvolti nella monetizzazione degli spazi pubblicitari a disposizione degli spender, dal formato video instream, al formato Native premium in feed Adyoulike. Come di consueto, il nostro obiettivo sarà valorizzare il progetto “Il Mondiale è Azzurro”, assicurando agli spender alte performance per i loro messaggi mettendo a garanzia l’alta affidabilità e fedeltà della community”, conclude il manager.

“Come gli altri editori del network di Good Move, Calciatori Brutti fruisce dei servizi offerti dalla concessionaria come Good Video e Good Platform. Good Video è il servizio di Publisher Video CMS & Monetization Player a disposizione degli editori per la distribuzione e monetizzazione di contenuti video”, spiega Massimo Vimini​, CEO e co-Founder di Good Move. “Good Platform è la nostra piattaforma che integra SSP multiple (inclusa quella di native advertising Adyoulike, in esclusiva per l’Italia) in un unico pannello con Header Bidding incorporato. Questo servizio offre agli editori formati Display, Video e Native in modalità Programmatic completata dalla monetizzazione in Reservation in una dashboard unica con reportistica dettagliata sempre aggiornata. A realizzarla è un team sales a Milano e Roma dedicato sulle linee di business Centri Media e Clienti”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Chiuso con successo a Bologna “Creare Clienti”: chatbot e influencer marketing per le PMI

- # # # # #

creare clienti

“L’influencer Marketing e il chatbot sui social stanno rivoluzionando positivamente il mondo del business online” ha dichiarato Gianluigi Ballarani, Ceo dell’agenzia internazionale di web marketing, Hotlead. “I risultati sono assolutamente di grande interesse e il mercato è in continuo cambiamento. Il chatbot sta dimostrando di abbassare del 50% i costi delle campagne di advertising sui social, mentre l’influencer marketing è diventato un moltiplicatore di contatti, se associato a una corretta strategia” ha spiegato il Presidente di Hotlead. Di questi argomenti e di molto altro si è parlato all’evento “Creare Clienti”, che si è concluso ieri a Bologna. Il workshop operativo sul marketing digitale ha ospitato circa 500 imprenditori provenienti da tutta Italia. Le numerose PMI presenti hanno anche ascoltato differenti case history e si sono cimentate in esercitazioni basate su situazioni reali. I casi mostrati hanno toccato i settori merceologici più diversi, suscitando molta curiosità nei presenti.

I temi che si sono rivelati di notevole interesse per i presenti sono stati quelli riguardanti i meccanismi che regolano il web direct marketing, illustrati da Francesco Maria Ballarani e dell’influencer marketing, di cui ha parlato Lucrezia Van Stegeren, Social Media Strategist di SocialStar, uno spin-off di Hotlead. “Di influencer si parla spesso, ma fondamentalmente gli imprenditori non sanno come approcciare a questa soluzione e quali siano le scelte giuste da compiere. Per questo motivo, abbiamo deciso di dare le informazioni di base più utili in questa occasione” ha spiegato Gianluigi Ballarani. Un esempio di cosa voglia dire questo tipo di strumento, è stata la campagna, effettuata nel mercato anglosassone, da Fifth Watches. Questa azienda vende solo 5 giorni al mese, mentre nel resto del tempo, viene usato l’influencer marketing che, inizialmente, ha promosso 10 orologi a 10 macro – influencer (ovvero coloro che hanno più di 100 mila follower) e 20 orologi a 20 micro – influencer ( con una media di 50 mila ). Ne sono risultati 1000 lead convertiti (ovvero trasformati in clienti), fatturando 100 mila dollari in un giorno solo. Poi sono state effettuate le campagne con Facebook Ads. Dopo un anno, Fifth Watches ha venduto un milione di orologi appena aperte le campagne, riuscendo a incassare circa 150 milioni di dollari in pochi giorni. “Dati che mostrano quanto una buona strategia, che coinvolga gli influencer, possa fare” ha concluso Van Stegeren.

Anche l’Intelligenza Artificiale ha catturato la platea, mettendo in evidenza le sue grandi potenzialità. Fabio Nardella, Traffic Manager di Hotlead, ha parlato del Chatbot e delle grandi opportunità che offre, mostrandone la modalità d’uso e come potrebbe essere gestita in diverse aree di business. “I Lead che vengono generati, ovvero i nuovi contatti, aumentano da un +30% sino ad un +100%. L’acquisizione effettiva del cliente si aggira intorno a un +3,5%. Dati che dovrebbero far riflettere per migliorare le performance del marketing digitale, che è sempre in continua crescita ed evoluzione” ha dichiarato Nardella. Valerio Pezzano, Ceo del network di affliliazione Executive, ha spiegato le regole dell’e-commerce e come renderlo particolarmente efficiente, chiudendo le due giornate di lavori.

articoli correlati

AGENZIE

Lampi si aggiudica la gara per la gestione dei social di Danone

- # # #

Lampi

Danone Italia ha scelto l’agenzia Lampi come sua nuova agenzia social per il 2018. In seguito a una gara, Lampi si è aggiudicata lo sviluppo strategico e la produzione dei contenuti editoriali dei brand Danacol, Activia e Actimel. L’aggiudicazione a Lampi premia la proposta di format che sappiano coniugare una creatività fresca alla possibilità di testare nuove strategie di targettizzazione. Danone Italia continua infatti a credere e a investire nei social come canale per comunicare secondo modalità innovative la propria mission: portare la salute attraverso l’alimentazione al maggior numero possibile di persone.

“Il brief Danone chiedeva pertinenza alle caratteristiche delle varie properties – afferma Lara Ampollini, Founder di Lampi e membro del Digital Adv Lab, think tank sui temi della comunicazione digitale – ma anche un nuovo modo di comunicarle. Una sfida stimolante e molto nelle nostre corde, con l’occhio sempre puntato alla performance che è l’obiettivo di tutte le nostre proposte”.

Forte di una specializzazione nelle strategie creative data driven acquisita grazie a un team di professionisti dedicati all’analisi dei dati, e alla capacità di costruire interazioni autentiche con i consumatori, Lampi chiude il suo terzo anno di attività con un portfolio che comprende alcuni primari brand del food di cui è l’agenzia digital di riferimento come Rio Mare, Simmenthal, Petreet, Danone appunto, e nomi di eccellenza come Majani, mentre per Barilla gestisce la comunicazione interna digitale worldwide. Tra le case histories dell’agenzia, la campagna anti-omofobia per Althea-Amore e Sughi #liberatutti, diventata un caso mondiale, finita in copertina su Sportweek e premiata con il Web Innovation Award al Web Marketing Festival.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

5 mistery box per una sfida culinaria a tutto social: l’iniziativa Babbi e iFood

- # # # #

ifood e babbi

iFood, community italiana di food blogger del network di Netaddiction, e Babbi cavalcano il fenomeno digital dell’unboxing con una nuova sfida all’insegna dei social network. Cinque foodblogger della community di iFood hanno ricevuto a casa una mistery box e hanno condiviso il momento dell’apertura della scatola sui social con i propri follower attraverso dirette live su Instagram e Facebook, foto, post e story in cui mostravano i dolci contenuti del pacco. Ogni attività social è contraddistinta dalla presenza dell’hashtag #ilovebabbi e tag all’azienda per generare e accrescere la brand awareness di Babbi grazie a contenuti originali e di qualità.

Una volta soddisfatta la curiosità, è partita la sfida: una vera e propria challenge tra le food blogger coinvolte, per realizzare la ricetta migliore con i prodotti Babbi messi a disposizione. Due ricette a testa, per un totale di dieci ricette, per valorizzare al meglio i prodotti del marchio che ha inviato alle blogger creme spalmabili (Cremadelizia) in vari gusti e preparati per cioccolata in tazza (Cioccodelizia).

I contenuti vengono veicolati anche sui canali ufficiali di iFood aumentando ancora di più l’esposizione del brand e generando sempre una maggiore interazione e engagement con i follower, rispondendo alle loro domande e curiosità. Con la attuale modalità di Instagram che permette di mettere in evidenza le story e renderle permanenti, la visione degli unboxing non si limita più alle 24 ore successive alla pubblicazione e si arricchisce di nuovi contenuti ogni volta che una nuova blogger realizza le proprie story con i prodotti Babbi.

Non è stato dimenticato neanche Pinterest, uno dei social più utilizzato dalle food blogger per prendere ispirazione o pubblicare i propri piatti: per il progetto con Babbi ad ogni immagine sono state associate delle rich pin che mostrano gli ingredienti utilizzati per la realizzazione del dolce ritratto nella foto. Le blogger coinvolte sono Valentina Pilia, Nadina Serravezza, Mary Vischetti, Erika Paravano, Valentina D’aniello e Manuela Bonci.

“Abbiamo pensato questo nuovo format specialmente per i brand di prodotti food, elettrodomestici ed attrezzature per la cucina. Siamo felici che Babbi sia stato il primo prestigioso brand ad utilizzarlo. Si tratta di un modo originale per svelare e scoprire delle novità di mercato che non vengono solo mostrate in maniera sterile ma messe subito in opera per realizzare ricette di ogni tipo” commenta Andrea Pucci, CEO e Founder di Netaddiction. “È proprio nella natura delle nostre blogger approcciarsi ai brand in maniera genuina e onesta, creando con impegno contenuti di valore ed evitando tutti gli strumenti che permettono di ottenere grandi numeri con il minimo sforzo. La nostra attenzione alla qualità e alla fidelizzazione dei nostri follower ci ha sempre ripagati e con questo spirito stiamo preparando tutte le attività che vedranno coinvolta iFood nei prossimi mesi”.

La testata è infatti impegnata nei prossimi mesi come media parter di Cibus, insieme a I Love Italian Food, e gestirà l’intera area Food Well al prossimo Rimini Wellness e, con Kitchen Aid, sarà a capo dell’unica area adibita alle performance ed agli show cooking per le dimostrazioni dei libri al Salone del libro di Torino, previsto per il prossimo maggio. “iFood ha da poco rinnovato la sua redazione che ora composta da 7 food blogger con skill e competenze diverse e complementari. Saranno loro a gestire i nuovi progetti da realizzare con la community: ricette pensate per i pet lover, una guida pratica su come realizzare a casa un sushi perfetto e tanto altro ancora” conclude Pucci.

articoli correlati