MEDIA

Fincons Group e Publitalia ’80 insieme per soluzioni di pioneering addressable tv

- # # # # # #

addressable tv

Fincons Group, società internazionale di IT business consulting, è tra i principali protagonisti a supporto di Publitalia ’80 per il lancio della nuova soluzione pubblicitaria ADD+Plus, che offre funzionalità di addressable advertising e una piattaforma digitale robusta e accattivante per gli advertiser, basata sui principi della Smart TV e della convergenza broadband-broadcast.

Publitalia ’80 è la concessionaria di pubblicità posseduta al 100% dal Gruppo Mediaset, cliente storico di Fincons. Il Gruppo è stato selezionato in passato per la partecipazione a un consorzio di co-sviluppo denominato MPAT (Multi-platform application toolkit), finanziato da fondi della Commissione Europea. Obiettivo di MPAT era quello di ricercare e sviluppare una piattaforma modulare per la creazione di applicazioni interattive multischermo basate sullo standard HbbTV.

Grazie a questa importante esperienza e alla profonda conoscenza del settore, Fincons è stata selezionata da Mediaset per l’implementazione della piattaforma Enabler, cuore dei prodotti ADD+ Plus. La soluzione di Smart TV advertising si compone di due feature: ADD+Over e ADD+Inside.

ADD+Over è un overlay interattivo con una call to action basata sul semplice uso dell’“ok button” da remote control. ADD+Inside si presenta come un frame interattivo a forma di “L”, assicurando grande visibilità e inserendosi all’interno del contenuto editoriale TV. L’interazione con ADD+Over e ADD+Inside porta a un mini-sito informativo con informazioni e contenuti aggiuntivi – filmati, testi, immagini – relativi ai prodotti e ai servizi pubblicizzati.

Entrambi i formati consentono la creazione di messaggi altamente personalizzati in grado di valorizzare i contenuti degli advertiser, grazie all’utilizzo di dati e variabili di targeting. La casa automobilistica tedesca Volkswagen è stata la prima azienda ad avvalersi di queste nuove soluzioni, utilizzate per pubblicizzare alcuni nuovi modelli di auto (Golf e Golf TGI), diversificando e geolocalizzando la comunicazione.

Paola Colombo, General Manager Adtech & Business Development di Publitalia ’80, commenta: “La collaborazione con Fincons ha permesso a Publitalia ’80 di offrire agli advertiser una proposta rivoluzionaria di successo che ha prodotto risultati reali e tangibili. Stiamo lavorando con Fincons per sviluppare ulteriormente la famiglia dei prodotti ADD+ e presto saremo in grado di lanciare sul mercato nuovi formati video, che porteranno ulteriori fantastiche opportunità”.

“Grazie a un rapporto di successo con Mediaset che continua da moltissimi anni – dice Francesco Moretti, Deputy CEO Fincons Group e CEO Fincons.US – abbiamo potuto lavorare partendo dalla fase di ricerca e sviluppo e arrivando poi fino alla commercializzazione di una nostra soluzione. Sono fiero di poter dire che abbiamo reso possibile l’utilizzo di questo strumento pioneristico, e Mediaset può oggi offrire ai propri clienti una soluzione di addressable advertising con ampie possibilità di personalizzazione del contenuto. Insieme abbiamo reso possibile una piena convergenza tra broadcast e broadband”.

La soluzione realizzata con Mediaset è uno dei numerosi progetti di cui il Gruppo Fincons si è reso protagonista, lavorando su idee disruptive e soluzioni legate alle nuove tecnologie e alla trasformazione digitale.

“Siamo cresciuti accompagnando lo sviluppo dei nostri clienti e acquisendo sempre maggiore credibilità sul mercato. In 35 anni di storia abbiamo raggiunto una posizione di tutto rispetto, arrivando a superare i 100 milioni di euro di fatturato. Abbiamo consolidato il business in Italia e in Svizzera e abbiamo iniziato un nuovo sfidante percorso nel Regno Unito e negli Stati Uniti”, commenta Michele Moretti, CEO Fincons Group.

articoli correlati

MEDIA

Publitalia ’80 innova l’offerta pubblicitaria con nuovi formati dedicati agli Smart TV

- # # # # #

formati per Smart TV

Publitalia ’80 è la prima concessionaria in Italia e tra le prime in Europa a innovare la sua offerta pubblicitaria lanciando sul mercato i nuovi prodotti ADD+PLUS, soluzioni di advertising per Smart TV, erogati su Canale5, Italia1, Rete4 e tutti i canali tematici del gruppo.

Grazie alle TV connesse è possibile offrire ai clienti opportunità di comunicazione pubblicitaria nuove e aggiuntive rispetto all’offerta tradizionale, opportunità peraltro perfettamente adatte anche ai bisogni di un telespettatore sempre più evoluto ed esigente riguardo alla sua user experience.

Con ADD+PLUS lo spot tabellare viene potenziato attraverso la sovraimpressione di un overlay interattivo – ADD+OVER – che, con un semplice “ok” dal telecomando, permette al brand di estendere la campagna all’interno di un minisito televisivo che mette a disposizione del telespettatore informazioni supplementari, come filmati di approfondimento, immagini e promozioni. Ulteriore visibilità viene offerta dal formato ADD+INSIDE, una cornice creativa erogata all’interno del contenuto editoriale in diversi momenti della giornata su tutte le reti Mediaset e che, a sua volta, dà accesso al minisito.

ADD+INSIDE offre opportunità pubblicitarie anche a clienti nuovi per la TV, che possono così pianificare le grandi reti generaliste e le reti tematiche, beneficiando dei contenuti premium e dell’ampia copertura che i canali del Gruppo Mediaset riescono a garantire.

Il minisito televisivo di destinazione viene creato con l’obiettivo di raccogliere contenuti distintivi che arricchiscano la comunicazione di prodotti o servizi: materiali di alta qualità che rendono l’esperienza dell’utente immersiva e rilevante, stimolando l’engagement in un ambiente sicuro e garantito, tipico del mezzo televisivo.

La conoscenza del comportamento di consumo delle famiglie equipaggiate con un televisore connesso e della loro distribuzione geografica, permette ai formati ADD+PLUS di essere pianificati secondo numerosi criteri di profilazione così da soddisfare qualsiasi obiettivo di marketing. I due prodotti (ADD+OVER e ADD+INSIDE) sono già stati sperimentati con successo da numerosi brand appartenenti ai principali settori merceologici, tra cui Automobili, Largo Consumo, Intrattenimento, Ristorazione, Turismo e viaggi, Servizi online ed eCommerce.

Le campagne, on air dallo scorso luglio, hanno generato oltre 37 milioni di view e restituito ottime evidenze in termini di engagement dell’utente.

Proprio grazie alla capacità di ADD+PLUS di differenziare il messaggio pubblicitario per segmenti di audience specifici, Volkswagen è stato il primo cliente a sperimentare – all’interno della stessa campagna TV nazionale – la comunicazione di due modelli di auto distinti – Golf e Golf TGI – diversificando la creatività ed erogando la medesima campagna a segmenti di target distinti in modalità appunto addressable: il messaggio giusto al target giusto all’interno della stessa campagna TV.

Fabio Di Giuseppe, Direttore Marketing di Volkswagen, racconta: “Chiediamo continuamente al mercato soluzioni innovative che rispondano alla necessità di andare oltre i consueti schemi, alla ricerca di nuove opportunità di engagement che valorizzino, in modo sempre più efficace, la nostra comunicazione. La scelta di adottare per primi i nuovi formati sviluppati da Publitalia ’80, ci ha permesso di ridisegnare la relazione con il target televisivo, grazie a una più profonda segmentazione della fruizione dei contenuti. La possibilità di geo-targetizzare, ad esempio, ha realizzato l’obiettivo di esporre due differenti creatività ad altrettanti target nel corso dello stesso flight:
– una destinata agli ascoltatori delle Regioni in cui l’alimentazione a metano (Golf VII TGI) è particolarmente penetrante
– l’altra, con lo spot “Gesture Control” di Golf VII, a tutti gli altri.
Nelle prossime settimane torneremo on air per la terza volta con ADD+Plus con un flight dedicato alle alimentazioni alternative della Nuova Polo (benzina/diesel o metano). Continueremo a misurare i risultati e a valutarli in attesa di raccogliere la prossima sfida. Un passo importante che ci ha visti ancora una volta anticipare i tempi, interpretando al meglio le esigenze degli utenti in un mercato affollato ed altamente competitivo”.

Stefano Sala, Amministratore Delegato di Publitalia ’80 (nella foto), commenta: “Siamo molto soddisfatti del successo di mercato di questi nostri formati innovativi che rispondono perfettamente alla crescente richiesta di nuove soluzioni di comunicazione da parte di clienti e agenzie. Soluzioni che tengono conto dei cambiamenti del consumatore e delle nuove modalità di fruizione e interazione con contenuti sia editoriali sia pubblicitari. Gli ottimi risultati di queste campagne confermano la nostra visione rispetto a un nuovo ambiente televisivo che non solo mantiene il suo ruolo centrale nelle pianificazioni ma continua a evolvere offrendo nuovi servizi e opportunità”.

articoli correlati

MEDIA

Discovery Italia debutta sulle Smart TV, accordo con Samsung per il servizio OTT Dplay

- # # # #

Dplay, accordo Discovery e Samsung

Dplay continua ad evolvere e da oggi arriva direttamente sullo schermo TV di casa: grazie alla collaborazione con Samsung, il servizio OTT gratuito di Discovery Italia sbarca sui TV Tizen di Samsung (modelli 2017 e 2016). Un accordo che permetterà di allargare ulteriormente la platea di consumatori di Dplay che, già dal giugno 2015, possono vedere tutti i principali programmi del portfolio free to air di Discovery in mobilità, su tablet e smartphone.

Nei primi nove mesi dell’anno il servizio ha registrato ottime performance con un trend di crescita costante: +53% di utenti unici (registrando una media di 2 milioni di utenti unici al mese) e +30% di videoviews rispetto al 2016 e ha segnato il suo record di sempre nel weekend del 30 settembre – 1 ottobre, toccando la quota di 100.000 ore di tempo speso dagli utenti sulla piattaforma in un solo weekend. Dplay che ha recentemente introdotto funzionalità aggiuntive e personalizzate tramite la registrazione a MyDplay, sarà ora disponibile sui Connected TV, diversificando e ampliando così la propria distribuzione, per raggiungere anche i telespettatori più esigenti che ricercano un’esperienza di visione ancora più coinvolgente. Grazie alla nuova app, sviluppata in collaborazione con Vetrya, gli utenti potranno accedere a tutti i contenuti Dplay disponibili sul web attraverso un’interfaccia semplice e intuitiva.

Connected TV, l’esperienza di visione dei programmi di punta firmati Discovery come Bake off Italia, Fratelli di Crozza, Kings of Crime, Top Chef Italia, diventa sempre più immersiva, fluida, personalizzata e in HD. L’app di Dplay per Connected TV offrirà l’opportunità di vedere, comodamente dal proprio schermo di casa, i programmi suggeriti, avere lo storico degli ultimi contenuti aggiunti, seguire i programmi più visti, avere accesso alle Playlist editoriali e poter godere dei Contenuti Dplay Original e di tutti i grandi eventi live dei canali di Discovery Italia anche in qualità HD.

Tutti i contenuti di Dplay – con i migliori programmi del portfolio free-to-air di Discovery Italia (Real Time, Dmax, Nove, Giallo, Focus, K2 e Frisbee) e le produzioni originali esclusive targate Dplay Original – sono disponibili sul sito dplay.com. L’app mobile dedicata è scaricabile su App Store e Google Play, le applicazioni per smart tv, dagli store integrati nel sistema operativo.

articoli correlati

NUMBER

Zenith: nella fruizione video il mobile supera il fisso

- # # # # # #

mobile

Il 2016 sarà l’anno in cui dispositivi mobili supereranno quelli fissi come piattaforma principale per la visione di video online. Lo rivela  il report Online Video Forecasts 2016, pubblicato oggi da Zenith, che quest’anno copre 57 mercati chiave, 17 in più rispetto ai 40 della prima edizione, l’anno scorso.

La rapida crescita nel consumo di mobile video, come individua il report di Zenith, è guidata dalla sempre maggiore diffusione di dispositivi mobili, in particolare dispositivi a basso costo nei paesi con un minore reddito; altri fattori fondamentali sono lo sviluppo di schermi migliori per i dispositivi in mobilità e la diffusione di connessioni dati ad alta velocità, in particolare la connessione 4G.

Zenith prevede che il consumo di mobile video crescerà del 33% nel 2017 e del 27% nel 2018, fino a raggiungere i 33,4 minuti al giorno. I dispositivi mobile peseranno per un 64% sulla visione complessiva di video online nel 2018, mentre il consumo di video su dispositivi fissi crescerà del 13% nel 2017 e del 3% nel 2018, raggiungendo i 18,7 minuti di fruizione – questo per via della sempre più comune adozione di smart TV.

“La diffusione di dispositivi mobili e di connessioni ad alta velocità porteranno i consumatori ad avere contenuti video online sempre a portata di mano nel corso dell’intera giornata” ha dichiarato Jonathan Barnard, Head of Forecasting di Zenith (nella foto). “Questa condizione crea nuove opportunità per gli inserzionisti, che possono comunicare coi consumatori utilizzando l’online video advertising per combinare il potere di brand building tipico della pubblicità audiovisiva con la personalizzazione e il targeting preciso tipici del digital”-

Una evoluzione che si riflette anche sulle dinamiche dei budget degli inserzionisti, che nel 2015 hanno investito 17,5 miliardi di dollari USA in pubblicità tramite online video, dato in crescita rispetto ai 13,4 miliardi del 2014. Zenith prevede che la spesa pubblicitaria in online video crescerà a un tasso medio del 19,8% l’anno, raggiungendo i 30,1 miliardi di dollari nel 2018. Questo porterà a un maggiore peso dell’online video sul totale della spesa pubblicitaria in digital display con una quota del 31,3%, in crescita rispetto al 26,7% del 2015. L’online video (insieme coi social media) sta guadagnando rapidamente quota di mercato a scapito dei banner tradizionali, che sono meno efficaci e meno graditi dai consumatori, specie su dispositivi in mobilità.
Tuttavia, nonostante la gran parte del consumo di video online avvenga su mobile, la maggioranza della spesa pubblicitaria in online video è allocata a dispositivi fissi e continuerà ad essere così nel 2017. Zenith stima che la pubblicità video su dispositivi fissi peserà per il 68% sul totale online video advertising quest’anno, in discesa rispetto al 75% dello scorso anno, e si dovrà aspettare fino al 2018 per vedere il mobile advertising pesare quanto il suo omologo su dispositivi fissi. Le pubblicità video sono più coinvolgenti ed efficaci su schermi più grandi, motivo per cui gli inserzionisti continueranno a pagare un sostanziale extra per le pubblicità video su dispositivi fissi.

Per quanto concerne infine la strategie di pianificazione, il Report sottolinea che, in molti mercati, sta diventando abitudine dei brand trattare l’online video come uno strumento complementare alla televisione tradizionale, piuttosto che come un suo concorrente. L’online video può aggiungere copertura incrementale alle campagne televisive, in particolare fra i consumatori giovani e agiati che tendono ad essere gli utenti più assidui dell’online video. In mercati più piccoli gli inserzionisti spesso si limitano a riutilizzare i propri annunci televisivi, anche se questo non è il modo più efficace per utilizzare gli online video: i messaggi pubblicitari di questo tipo, infatti, solitamente funzionano meglio quando sono più corti rispetto agli spot tradizionali da 30 secondi. Alcuni brand hanno trovato il successo nell’utilizzo di online video per fornire contenuti aggiuntivi rivolti a consumatori interessati – ampliando la storia raccontata da una campagna televisiva, per esempio.

articoli correlati

AGENZIE

GNV ed ENPA lanciano la campagna “Quest’estate, portami con te!”. Pianifica smartclip

- # # # # # #

Luca di Cesare di smartclip, che cura la campagna Grandi Navi Veloci e ENPA

È stata smartclip a curare la pianificazione multipiattaforma su tutti i device, compresa Smart TV, della campagna “Quest’estate, portami con te!” di Grandi Navi Veloci in collaborazione con ENPA, l’Ente Nazionale Protezione Animali.

GNV, da sempre attenta alle condizioni di trasporto degli animali, ha stretto un accordo di partnership con ENPA, la più antica e importante associazione protezionistica d’Italia dedita alla tutela, il benessere e la protezione degli animali, per permettere ai piccoli animali meno fortunati della Sicilia di viaggiare verso la loro famiglia adottiva o strutture più attrezzate, e avere così più opportunità per un futuro migliore.
Quest’estate, portami con te!: questo il messaggio della campagna che promuove il trasporto gratuito a bordo di Grandi Navi Veloci, per tutto il 2016, di 400 amici a quattro zampe accompagnati dai volontari dell’Enpa sulla tratta Palermo-Genova che pernotteranno nelle speciali “Cabine Amici a 4 zampe”, dedicate a tutti coloro che viaggiano con i loro inseparabili animali. La Compagnia effettuerà inoltre una donazione a favore di ENPA, per sostenere l’importante servizio sociale che l’ONLUS svolge fin dal 1871.

La strategia media, messa a punto da DLV BBDO, in partnership con ENPA, di cui Grandi Navi Veloci è diventato vettore ufficiale, ha coinvolto smartclip per la distribuzione della nuova campagna sul proprio network attraverso una pianificazione multipiattaforma, che vede l’erogazione del formato video su desktop, mobile e Smart tv.

La campagna di comunicazione di Grandi Navi Veloci si pone l’obiettivo di veicolare il messaggio verso un target molto attento e pronto all’interazione e la pianificazione multipiattaforma offerta da smartclip che include, oltre a desktop e mobile, una quota rilevante destinata alle Smart TV, ha costituito la scelta ideale: le Smart TV offrono infatti un’esperienza di comunicazione multimediale altamente impattante e coinvolgente poiché il contenuto è scelto intenzionalmente dal consumatore.

“Le piattaforme Smart TV rappresentano un segmento pubblicitario estremamente interessante che identifica un preciso target di utenti sensibili ai brand e siamo pertanto lieti di aver potuto supportare questa importante iniziativa di sensibilizzazione con una pianificazione di grande impatto” afferma Luca Di Cesare, Managing Director Italia di smartclip. “Gli obiettivi di GNV di rafforzare l’engagement con il brand e di far vivere al consumatore una nuova experience si sono conciliate con la nostra capacità di offrire una pianificazione multipiattaforma che include un canale innovativo come le Smart TV” conclude Di Cesare.

articoli correlati

NUMBER

FCP Assointernet: investimenti -0,6% a maggio; -2,2% da inizio anno

- # # # # # #

Resi noti oggi i dati FCP Assointernet relativi al mese di Maggio 2015, che vedono nel mese una contrazione deglI investimenti totali sul media pari allo 0,6%, numero che porta la variazione dall’inizio dell’anno a -2,2%.
Sono contrastanti, tuttavia gli andamenti dei singoli comparti: mentre il Web cede (-1,7% nel mese e -2,6% sui cinque mesi), sono in crescita sia il Mobile (rispettivamente +14% e +3,2%) e Tablet (+97,1 e +63,9%). Crescono infine a maggio SmartTV/Console a +4,1%, benché il dato da gennaio si mantenga in area negativa, a -16,5%.
“Nella rilevazione dell’Osservatorio FCP-Assointernet il fatturato delle Concessionarie associate chiude il mese di Maggio in sostanziale pareggio: -0,6%”, ha commentato il presidente di FCP Assointernet Giorgio Galantis. “Sul fatturato annuo Maggio pesa in maniera significativa ed è pertanto un risultato da valutare in modo non negativo considerando il contesto generale ancora incerto. Il dato progressivo rimane in leggera flessione, in linea con l’andamento complessivo del mercato pubblicitario”.

articoli correlati

AZIENDE

Mediaset lancia la sfida a Sky tra Champions League, cinema e la nuova smart tv

- # # # # # #

Una strategia aggressiva, quella che Mediaset ha intenzione di mettere in campo per fare la guerra al rivale Sky, come annunciato durante la presentazione di ieri a Santa Margherita Ligure da Pier Silvio Berlusconi, dell’amministratore delegato di Premium Franco Ricci, del direttore dei contenuti Yves Confalonieri e del direttore commerciare Marco Rosini. La Champions League per tre anni, i film Warner Bros e Universal in esclusiva, il girone della Juventus solo su Premium e un nuovo dispositivo in grado di trasformare un normale televisore in una smart-tivù connessa a internet.

Il piatto forte è, ovviamente, il calcio: Premium offrirà tutta la Champions League per tre anni in esclusiva assoluta (operazione da 700 milioni di euro) e tutte le partite di 8 delle migliori squadre di serie A, le immagini e le prime interviste pre e post partita delle squadre Premium. Da luglio al canale Premium Sport va ad affiancarsi il canale Premium calcio. Grazie all’accordo con Warner Bros, Nbc Universal, Medusa, TaoDue, grandi film (da Interstellar a Youth-La giovinezza) a serie tv, una library di seimila titoli. Il tutto fruibile sarà on demand e sul proprio televisore anche senza avere una Smart tivù grazie alla nuova Cam, che garantirà la connessione in wi-fi e la disponibilità di tutto il catalogo film e serie televisive accessibile utilizzando un’app che trasformerà il proprio iPhone o iPad in un telecomando. A completare il quadro c’è Premium online, con la possibilità di vedere sul proprio pc o dispositivo portatile, via internet, tutti i contenuti registrati e live, Champions League compresa, a un prezzo inferiore a quello dell’abbonamento alla tivù. Un’offerta tanto vantaggiosa che viene da chiedersi se non rischi di togliere abbonati a Premium, anche se dall’azienda non sembrano temere particolarmente questa ipotesi.

articoli correlati

MOBILE

L’app Bimbi in Cucina sbarca sulle Smart Tv Samsung

- # # # #

Arriva in esclusiva sulle Smart Tv Samsung l’app Bimbi in Cucina – sviluppata con la consulenza della Fondazione Umberto Veronesi per il Progresso delle Scienze – e destinata a tutti i bambini per aiutarli ad imparare a cucinare giocando grazie ai consigli dello chef Marco Bianchi.

 

Ogni bambino può interagire creando il proprio avatar sfidando il cuoco robot in un’appassionante quiz fino all’ultima ricetta. Tirando il dado e rispondendo correttamente alle domande sull’alimentazione è possibile scoprire le regole base per una corretta alimentazione, distinguendo tra cibi sani e cibi più calorici e imparando a scegliere cosa mangiare fin dalla più giovane età.

 

L’applicazione Bimbi in Cucina si inserisce all’interno di una più ampia strategia di Samsung che ha l’obiettivo di offrire contenuti e servizi di qualità, arrivati oggi a 127 app di cui 100 in esclusiva su SMART TV, in grado di soddisfare un variegato mondo di bisogni e passioni nella comodità della propria casa.

 

articoli correlati

NUMBER

Smartclip e Lg Electronics: in crescita l’efficacia dell’advertising su Smart Tv

- # # # # #

Con 12,7 milioni di apparecchi venduti in tutto il mondo nel primo quadrimestre 2013, cresce il peso delle smart TV e parallelamente l’incidenza dei formati di advertising appositamente sviluppati per questa nuova piattaforma.

 

Metà degli utenti intervistati durante lo studio pilota  condotto da smartclip e LG Electronics in Gran Bretagna, Germania, Spagna, Russia e Australia afferma di aver già interagito con una delle pubblicità su Smart TV e il 31% conferma di compiere un’azione dopo la visione di un ad su Smart TV (dal commento con gli amici, fino all’acquisto del prodotto o servizio). Il 15% di chi ha interagito con una delle adv su Smart TV tendenzialmente conta di comprare il prodotto pubblicizzato, il 20% commenta il prodotto o il brand e il 24% cerca su Internet maggiori informazioni sul brand o il prodotto reclamizzato e, infine, il 7% compie subito l’acquisto.

 

 

“La nostra ricerca dimostra che una pianificazione combinata di pubblicità su Smart TV e TV tradizionale è estremamente efficace per il coinvolgimento degli spettatori. La TV continua ad essere il medium capace di riunire l’intera famiglia in casa, ma la TV tradizionale sta perdendo terreno a favore delle nuove Smart TV interattive che sono in grado di creare un legame più profondo tra lo spettatore e il contenuto che gli viene proposto, anche quando si tratta di pubblicità” commenta Shirlene Chandrapal, SVP Connected TV di smartclip.

 

Ma la marcia in più delle pubblicità progettate e realizzate per le smart Tv è rappresentata dalla possibilità di interazione, lo spettatore diventa fruitore attivo, ogni spot rappresenta un’implicita call to action: “Le funzionalità di interazione offerte dalle Smart TV sono fondamentali per l’efficacia della pubblicità. Questa ricerca ci ha permesso di dimostrare che oggi gli spettatori sono realmente reattivi dopo il passaggio di uno spot e gli inserzionisti devono essere capaci di cavalcare questa positiva predisposizione”.sottolinea Youngjae Seo, VP Service Platform Division di LG.

Su MyMarketing.Net i risultati completi della ricerca

 

articoli correlati

MOBILE

Samsung lancia l’app “FIGC Vivo Azzurro” per seguire al meglio la nazionale

- # # # # #

Nuova app per la Smart Tv Samsung dedicata alla nazionale di calcio italiana con notizie, indiscrezioni, curiosità  per essere sempre aggiornati e seguire in diretta la Confederation Cup. Questi gli ingredienti di FIGC Vivo Azzurro, sviluppata con Vivo Azzurro, il sito ufficiale dei tifosi della Nazionale di calcio italiana.

 

Tutte le news sulla Nazionale Under 21, sulla Confederation Cup 2013 e sulle iniziative di Vivo Azzurro sono a portata di app nelle tre diverse sezioni dedicate. Semplicemente accedendo all’area di interesse è possibile visualizzare tutte le partire del Calendario, la Classifica con tutti i relativi punteggi, il numero di partire giocate, le vittorie, i pareggi, le sconfitte, le reti fatte, quelle subite e la differenza reti. In Storia e News invece tutte le ultime novità, le iniziative e la tradizione che hanno reso grande la Confederation Cup.

 

In Squadre ogni calciatore ha la sua scheda personalizzata con foto, carriera dagli esordi a oggi e dettagli tecnici mentre la sezione Stadi offre un’approfondita panoramica su tutti gli stadi nei quali vengono disputate le partite della Confederation Cup, raccontandone la nascita, la capienza e ricordando i match storici che vi si sono tenuti in passato. Staff è dedicata a tutte le figure chiave che si celano dietro il successo di una squadra, dall’allenatore al preparatore atletico ai tecnici e infine in Arbitri sono presenti tutti gli arbitri che seguiranno i vari match.

 

Con l’arrivo dell’app FIGC Vivo Azzurro, scaricabile gratuitamente su SMART TV, Samsung mette a disposizione la più ricca e coinvolgente esperienza di intrattenimento da vivere su televisori interattivi di ultima generazione, tra cui il top di gamma F8000 e i nuovi modelli F7000 e F6800. Accessibile direttamente da una delle 5 schermate del nuovo Smart Hub, l’applicazione è selezionabile anche grazie all’esclusiva funzione S-Recommendation che riconosce i gusti dell’utente e suggerisce contenuti in linea con le sue preferenze.

 

articoli correlati

NUMBER

Gfk Eurisko: gli italiani pronti a dire addio ai vecchi televisori per le Smart Tv

- # # #

Cresce a ritmi sostenuti il mercato delle tv intelligenti, con un significativo +50% rispetto all’anno scorso già nel primo trimestre del 2013. Il fatturato globale si attesta sul miliardo di euro. Confermando l’espansione del settore sia in Italia che nel resto del mondo. Questo lo stato dell’arte fotografato dalla ricerca GfK Eurisko commissionata da Samsung, uno dei player principali del settore.

 

Solo il 10% degli italiani oggi sceglierebbe di portare ancora nella propria casa uan tv  tradizionale a conferma di come nel nostro Paese la rivoluzione SMART TV sia già una realtà con un 90% di individui convinti che dire addio al vecchio tv sia solo una questione di tempo, addirittura molto imminente per uno su tre degli intervistati. Quello che emerge dalla ricerca GfK Eurisko è infatti che per il 62% del campione l’intrattenimento domestico stia profondamente cambiando, ritornando ad essere il cuore pulsante della casa e molto di più. SMART TV non è percepito infatti solo come un nuovo e più innovativo strumento tecnologico ma come un mondo di opportunità per il tempo libero e la vita di tutti i giorni, capace di far rinnamorare gli italiani della TV.

 

Oltre il 70% della popolazione analizzata è convinta di poter migliorare la propria esperienza di intrattenimento attraverso uno SMART TV, aumentando qualità e varietà dei contenuti fruiti senza necessariamente incrementare la quantità di tempo trascorso davanti allo schermo, sentendosi più appassionato di TV (61%) e più informato (59%). Da questi dati emerge chiaramente un alto livello di consapevolezza del valore dell’esperienza SMART TV in termini di completezza, immersività e stimolo e del suo ruolo aggregante all’interno delle dinamiche famigliari.

“L’indagine che abbiamo condotto sul mercato TV è un’interessante fotografia di come comportamenti e consumi siano fortemente influenzati dalla tecnologia, un ambito che oggi è davvero in grado di segnare nuove tendenze socio-culturali e di giocare un ruolo attivo nella vita delle persone.” – dichiara Edmondo Lucchi, Department Manager GfK Eurisko – “L’evidenza che la crescita del mercato SMART TV stia andando di pari passo con una crescente percezione della popolazione italiana del valore reale di questa tecnologia apre un significativo orizzonte evoluzione e cambiamento della nostra società”.

Lo smart tv permette, quindi, la percezione di questo strumento, non solo come un utile oggetto “da salotto”, ma un vero e proprio strumento di condivisione. Pensando alle peculiarità smart di un TV, infatti, l’84% del campione lo ritiene un utile strumento di condivisione dei contenuti (foto, video, giochi), che possono passare dall’intimità del proprio smartphone o tablet, a tutta la famiglia, sul grande schermo. Il 76%, inoltre, ne apprezza la possibilità di effettuare video-chiamate, grazie al collegamento ad internet, con un’alta qualità dell’immagine, come se l’interlocutore fosse presente nella stessa stanza, permettendo la condivisione di momenti felici con i propri cari, anche se lontani. Non a caso, per l’83% degli italiani, lo SMART TV è compagnia: uno strumento che non ci lascia più soli con i nostri contenuti, ma ci permette di condividerli in maniera semplice e veloce con i nostri amici e familiari, grazie anche alla connessione con i social network che per il 65% sono un vero punto di partenza per scoprire e scegliere i contenuti TV da guardare, non solo sulla base di un palinsesto, ma anche grazie ai gusti e ai suggerimenti dei propri amici, riportando il TV al suo ruolo sociale originario di aggregazione e condivisione, permettendo una ricomposizione del nucleo familiare davanti al grande schermo.

Per il 74% del campione, infatti, fondamentali sono le grandi possibilità fornite dall’ecosistema tecnologico, con lo SMART TV al centro, capace di trasformare smartphone e tablet in veri e propri secondi schermi, in grado anche di interagire con lo schermo principale; l’ecosistema è in grado, infatti, di aumentare il potenziale interattivo dell’esperienza TV permettendo, per esempio, di poter utilizzare i social network, da smartphone o tablet, commentando in diretta il proprio programma televisivo preferito con gli utenti di internet, e contemporaneamente di visualizzare lo stream di notizie, direttamente sullo SMART TV, in contemporanea alla visualizzazione del programma in questione.

 

Per il 50% del campione, infatti, la caratteristica principale dello SMART TV è la possibilità di collegarsi a internet. Quello che emerge dai dati, non è un semplice apprezzamento per il web, accessibile anche da molti altri device, ma dalle potenzialità di una navigazione direttamente dal grande schermo di casa che per il 77% del campione, consente un’agevole scelta all’interno di un’offerta immensa di app e servizi, finora non disponibile su un TV tradizionale. Interrogati sull’utilizzo del proprio SMART TV, gli italiani indicano un aumento del 29% della fruizione di programmi in streaming o scaricati da internet, e una riduzione del 42% del consumo dei programmi live tramessi dai canali tradizionali. Questo dato mette in evidenza un cambiamento del consumo televisivo che si liberà dalla schiavitù del palinsesto grazie alla libertà di scelta consentita dai servizi televisivi on-demand. Questi nuovi servizi permettono l’instaurarsi di un rapporto più personale tra l’utente e il proprio SMART TV che, secondo il 70% degli intervistati, permette la creazione del proprio modo di guardare la TV, personalizzando la fruizione dei contenuti memorizzati dal grande schermo che è in grado di riconoscere i gusti e le preferenze dell’utente.

 

articoli correlati

MEDIA

smartclip e Samsung Electronics partner per la delivery di advertising

- # # # # # # #

smartclip, piattaforma globale per brand e video advertising multi-screen, e Samsung Electronics annunciano una partnership per la distribuzione di advertising su Smart TV e lettori Blu-ray Samsung attraverso la piattaforma pubblicitaria Samsung AdHub che gestisce l’adv di tutti i device connessi come smartphone, tablet e Smart TV. smartclip sarà un partner strategico per l’espansione delle vendite degli spazi pubblicitari sulle Smart TV in 19 paesi.

“L’accordo con Samsung, grazie alla reach e alla diffusione delle loro Smart TV, arricchisce il nostro portfolio Connected TV e lo rende ancora più interessante per i nostri inserzionisti alla ricerca di utenti sempre più tecnologicamente sofisticati e sensibili ai brand” spiega Jean-Pierre Fumagalli, CEO di smartclip. “Questa partnership con Samsung rende inoltre il nostro network Connected TV ancora più scalabile: i responsabili delle pianificazioni pubblicitarie possono includere le Connected TV nel loro media mix e raggiungere i consumatori sui celebri quattro schermi”.

L’accordo rappresenta infatti un’importante opportunità per gli inserzionisti che vogliono raggiungere, a livello locale o su scala globale, un target di early adopter con un’elevata capacità di spesa. Sarà infatti possibile entrare in contatto con i telespettatori dal momento in cui accedono alla piattaforma Samsung AdHub, e seguirli poi durante tutta la navigazione sulla Smart TV. Facendo leva sulle caratteristiche e le funzionalità delle Smart TV Samsung, gli inserzionisti potranno creare delle vere e proprie esperienze di tipo completamente nuovo, che creeranno un coinvolgimento sempre più profondo con i brand.

articoli correlati