MEDIA

H-Farm lancia la web serie dedicata la mondo dell’innovazione. Produce Shado

- # # # #

h-farm shado

La progressiva affermazione di piattaforme digitali come fonti di contenuti di intrattenimento originale (prima tra tutte Netflix e Youtube, ma anche Apple, Amazon, Google e, in modo sempre più rilevante, Facebook), sta offrendo la grande opportunità di produrre e distribuire direttamente i propri show alla propria community.

In questo trend si inserisce H-Farm che, in 13 anni di attività in cui ha costruito un ecosistema di riferimento per il mondo dell’innovazione, ha sempre avuto l’obiettivo di far comprendere le evoluzioni digitali e tecnologiche che stanno trasformando la nostra società ad un pubblico il più ampio possibile.

In quest’ottica Shado, la media company di H-Farm, ha creato “Dove si Va”, un format semplice che mette in scena in chiave divertente, aperta e divulgativa un processo fondamentale, quello della comprensione rispetto a ciò che sta cambiando nel mondo grazie alla trasformazione digitale.

Ogni episodio si svolge in H-Farm: nel tempo di un viaggio in Golf Car un Farmer esperto deve cercare di spiegare un concetto chiave del cambiamento in atto (come l’Internet of Thing o la Blockchain) a un ospite, completo “profano” rispetto ai temi dell’innovazione. Uno show capace di parlare trasversalmente a tutti, in cui anche lo spettatore potrà mettersi alla prova con i temi trattati grazie all’interattività e, guidato da infografiche, diventarne protagonista, fino a vincere gadget o esperienze esclusive nel Campus di H-Farm.

Secondo il Digital Consumer Study condotto da Nielsen nella seconda metà del 2017, gli utenti italiani tra i 18 e i 74 anni che si sono collegati ad internet almeno una volta sono il 13% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’89% dichiara di fruire abitualmente di contenuti disponibili su una o più piattaforme digitali ed emerge una forte propensione a guardare contenuti creati o resi disponibili da altri utenti (64%), si collocano in quest’ambito le esperienze produttive originali come “Dove si va”.

articoli correlati