AZIENDE

Banzai cede Saldiprivati a Showroomprive per 38 milioni di euro

- # # # # # #

Banzai cede Saldiprivati a Showroomprive per 38 milioni di euro

Showroomprive acquisisce il 100% del capitale della società Saldiprivati, filiale del gruppo milanese Banzai. Questa operazione fa del gruppo il secondo attore delle vendite private in Italia, paese strategico per il volume dell’industria della moda e a forte potenziale di crescita, considerato che il tasso di penetrazione del commercio elettronico è inferiore alla media europea.
Il perimetro dell’operazione comprende l’intera quota (100%) detenuta da Banzai S.p.A. in Saldiprivati. Il prezzo dell’operazione (Enterprise Value) è pari a 38 milioni di euro, su base debt-free e cash free, inclusa una quota di earn-out a favore di Banzai fino a 10 milioni di euro, al verificarsi di alcune condizioni legate ai risultati 2018 delle attività cedute. Il prezzo di cessione include anche un ulteriore importo pari a 5 milioni di Euro, legato al raggiungimento degli obiettivi 2017 legati al buon esito del processo di carve-out delle attività di Saldiprivati. Il multiplo della transazione è pari a 0.9x EV/SALES 2016 LTM al 30/6/2016 incluso earn-out. L’incasso al closing è pari a 28,0 milioni di euro, prima dei costi non ricorrenti legati alla vendita, di cui 2,5 milioni di euro un deposito a garanzia. La cessione sarà perfezionata entro novembre 2016. La cessione di Saldiprivati comporterà alla firma per Banzai una plusvalenza lorda pari a circa 6 milioni di euro a livello consolidato, prima dei costi complessivi e non ricorrenti legati alla vendita. Si prevede che a seguito degli effetti positivi derivanti dalla cessione Banzai chiuderà l’esercizio 2016 in utile a livello consolidato.Nel quadro dell’acquisizione, Showroomprive ha concluso una partnership con il gruppo Banzai per beneficiare della sua piattaforma logistica in Italia. Showroomprive potrà accedere alla rete unica e proprietaria dei 400 punti di ritiro di Banzai in circa 200 città e offrire un servizio di consegna in 48h ai suoi membri.
Showroomprive farà affidamento sul team di Saldiprivati per accelerare il suo sviluppo in Italia. Bruno Decker, fondatore e CEO di Saldiprivati, resta alla guida della società e si unisce al team dirigenziale di Showroomprive.
Thierry Petit e David Dayan, co-fondatori e co-CEO di Showroomprive dichiarano: “Questa acquisizione segna una tappa importantissima nella dinamica di espansione internazionale di Showroomprive, un’operazione che rafforza la nostra presenza in Italia, mercato importante per la moda e a forte sviluppo per l’eCommerce. Saldiprivati è una realtà il cui DNA è in linea con quello di Showroomprive. Ci appoggeremo ai loro team e al suo fondatore, Bruno Decker, con cui condividiamo la stessa visione del business “.
Bruno Decker, fondatore e CEO di Saldiprivati, ha dichiarato: “Siamo felici di unirci al gruppo Showroomprive, uno dei leader delle vendite private online in Europa. L’accesso al portafoglio di marchi di Showroomprive, la sua forza di penetrazione e la sua capacità di innovazione ci permetteranno di accelerare la nostra crescita”.

“Banzai si concentra sul segmento Tech and Appliance, in cui opera ePRICE, leader assoluto nel mercato online dei grandi elettrodomestici, con una offerta che unisce un catalogo di oltre 2 milioni di prodotti alla fornitura di servizi di consegna e installazione al cliente finale” dichiara Pietro Scott Jovane, Amministratore Delegato di Banzai. “Con la campagna TV iniziata il 23 settembre stiamo lanciando l’offerta di servizi di ePRICE e con i proventi della cessione rafforzeremo ulteriormente la posizione di leadership sia in termini di offerta diretta che indiretta attraverso il marketplace, da poco aperto a merchant esteri. Avviamo inoltre una collaborazione strategica quinquennale con il gruppo Showroomprivè sul fronte della logistica in Italia”.
“In meno di 6 mesi abbiamo completato il processo di ridefinizione del nostro perimetro di business concentrandoci sui segmenti a maggior tasso di crescita e di evoluzione” dichiara Paolo Ainio, Presidente di Banzai. “La focalizzazione sul mercato Tech and Appliance e la dotazione finanziaria risultato delle operazioni straordinarie ci mette nelle condizioni migliori per cavalcare lo spostamento online del retail fisico. Proseguiremo il processo di estensione della nostra offerta sul fronte dei servizi che, inevitabilmente, seguiranno il movimento verso l’online del retail”.

 

articoli correlati

NUMBER

Showroomprive: ecommerce, le donne acquistano di più ma gli uomini preferiscono il mobile

- # # # # #

Thierry Petit e David Dayan co-founder di Showroomprive

Si apre oggi eCommerce Forum 2016, la due giorni milanese dedicata al commercio elettronico promossa dal Consorzio Netcomm. Showroomprive svela alcuni comportamenti di acquisto in rete degli italiani e interpella un campione rappresentativo composto da 1000 intervistati, per scoprire quali sono le abitudini di shopping via Internet. Il sondaggio presenta un focus sui dispositivi mobile, che giocano un ruolo ogni anno più rilevante per il settore.

 

Acquisti online: le donne acquistano di più

Il mercato dell’eCommerce è stimato in crescita anche nel 2016 e, come indicano i dati dell’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm-Politecnico di Milano, il valore degli acquisti online degli italiani raggiungerà quota 19,2 miliardi di euro, in crescita del 17% rispetto al 2015. Ma chi acquista di più online gli uomini o le donne?

Sul totale degli acquisti effettuati nell’arco dell’anno secondo l’indagine condotta da Showroomprive le donne dichiarano di comprare di più online rispetto agli uomini, infatti il 10% delle intervistate effettua oltre il 70% degli acquisti realizzati in un anno tramite Internet, mentre per la stessa percentuale gli uomini risultano essere meno della metà rispetto alle donne (il 4%). Anche chi fa shopping sul web tra il 50 e il 70% sul totale degli acquisti nel corso dell’anno sono in maggioranza donne (10% contro il 7% degli uomini), mentre c’è quasi un pareggio per chi ha dichiarato di effettuarne online circa la metà (14% uomini e 13% donne).
Gli eShopper meno assidui risultano essere gli uomini che per il 29% dichiarano di effettuare online tra il 25 e il 50% degli acquisti effettuati in un anno (contro il 27% delle donne) mentre il 46% ne realizza meno del 25% (contro il 40% delle donne).

 

Gli italiani e i dispositivi mobili

Gli italiani amano navigare tramite smartphone per leggere notizie, per accedere ai social network, per intrattenimento, ma anche per prendere decisioni di acquisto, confrontando offerte, cercando informazioni sui prodotti e per effettuare l’acquisto vero e proprio.
Showroomprive ha chiesto ai rispondenti del suo sondaggio “Quante volte al giorno ti connetti a Internet usando il tuo smartphone?” e risulta che circa un terzo degli italiani si connette ogni volta che riceve una notifica (32,23%), il 28,26% circa ogni ora, il 15,69% ogni 10-15 minuti, il 14,74% ogni 20-30 minuti, il 9,07% ogni 45 minuti.

Nell’esperienza d’acquisto del consumatore, i dispositivi mobile giocano un ruolo sempre più importante, infatti, sempre secondo l’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm-Politecnico di Milano il mobile commerce inteso come eCommerce da smartphone nel 2016 segnerà +50%. L’incidenza degli smartphone arriva al 15% del totale acquistato. Il tablet invece cresce, ma riduce la sua incidenza (pesava il 12% nel 2015, scende al 10% nel 2016).

Ma come utilizzano smartphone e tablet uomini e donne? Alla domanda “Quali attività hai realizzato con il tuo smartphone nell’ultimo anno?” dalla ricerca di Showroomprive si evince che le donne utilizzano di più lo smartphone per ‘Cercare informazioni su un prodotto che desidera comprare’ (il 40% contro il 32% degli uomini), mentre gli uomini sono più propensi a usare questo device per ‘Comprare in un negozio online’ rispetto al gentil sesso (29% contro 25%). Anche cambiando device l’utilizzo rimane invariato, infatti, le donne utilizzano di più il tablet per cercare informazioni su un prodotto che desiderano acquistare (33% donne, 29% uomini) e gli uomini per effettuare l’acquisto vero e proprio (27% uomini e 24% donne). Invece le differenze si assottigliano per quanto riguarda ‘Leggere notizie di costume e attualità’ via smartphone (22% le donne e 23% gli uomini) mentre il tablet risulta essere il supporto preferito dalle donne in questo caso per il 31% contro il 26%.

Ogni momento è adatto per un veloce acquisto via mobile e tra coloro che hanno comprato online tramite smartphone nell’ultimo anno più della metà (il 54,91%) dichiara di averlo fatto a casa in un momento di relax, il 18,90% sul divano mentre guarda la TV, il 7,18% al lavoro, il 4,63% al bar o al ristorante, e il 4,25% mentre aspetta i figli all’uscita da scuola, il 3,78% in ascensore, 3,59% in metro o in bus, infine, il 2,74% mentre fa shopping nei negozi fisici. Anche per chi ha effettuato acquisti online via tablet la classifica non cambia, infatti, più della metà (il 57,66%) dichiara di aver comprato a casa in un momento di relax, il 18,71% sul divano mentre guarda la TV, l’8,32% al lavoro, il 4,63% al bar o al ristorante, il 3,21% mentre aspetta i figli all’uscita da scuola, 3,12% in metro o in bus, il 2,46% in ascensore e l’1,89% mentre fa shopping nei negozi fisici.

articoli correlati

COMMERCE

Showroomprive celebra Italia e Spagna con due campagne di vendita dedicate ai brand locali

- # # # # #

Showroomprive lancia due settimane di vendite evento in Spagna e Italia

Showroomprive lancia due campagne di vendita chiamate “Italian Week” e “Spanish Week”.
La piattaforma di vendite è sempre attento alle aspettative dei propri clienti, sia in Francia che all’estero, e in queste vendite propone una selezione di marchi locali italiani e spagnoli accessibili a tutti i soci del sito, ovvero circa 25 milioni di membri distribuiti negli otto Paesi europei in cui è presente.
La prima di queste settimane è dedicata ai marchi nazionali Italiani e denominata “Italian week”, disponibile su Showroomprive.it fino al 27 marzo 2016. In questa occasione Showroomprive propone alle proprie clienti italiane una selezione di brand a loro conosciuti e permette inoltre a tutte le sue clienti europee di conoscere e arricchire il proprio guardaroba con marchi italiani per loro inediti. Questa prima campagna, “Italian Week”, propone una ventina di marchi italiani emblematici, tra cui: Rinascimento e Motivi per la moda; Planter’s e Deborah per il beauty; Martini, Illy e Sacla per i prodotti culinari; Moleskine o ancora Domitalia per la casa.
Questa campagna di vendita sarà seguita da una seconda chiamata “Spanish week” che verrà lanciata nel mese di giugno.
Innovative e creative, queste due vendite dimostrano la volontà di Showroomprive di perseguire il proprio sviluppo a livello internazionale proponendo un’offerta più specifica, indirizzata a questi mercati. Il Gruppo ha, infatti, annunciato in febbraio lo sviluppo di una strategia multi-locale, che prevede l’istituzione di strutture e di risorse locali, così come l’implementazione internazionale delle sue innovazioni. Showroomprive desidera aumentare il coinvolgimento e la fidelizzazione dei suoi soci, rafforzando il loro legame come clienti.

articoli correlati

AZIENDE

Showroomprive cerca 130 talenti in tutta Europa

- # #

Showroomprive continua a crescere e annuncia 130 nuove assunzioni nel 2016. La ricerca è aperta a candidati provenienti da tutta Europa. La ricerca è dunque rivolta anche a giovani italiani che aspirano a mettersi in gioco in un contesto internazionale. Per rispondere all’espansione sui mercati internazionali, dove realizza già il 15% del proprio fatturato, l’azienda è inoltre alla ricerca di due particolari profili: bilingui nativi o francesi espatriati.

Showroomprive ha attuato un’ambiziosa politica di assunzioni che permetterà all’azienda di posizionarsi nella TOP 50 delle imprese creatrici di lavoro, secondo Xerfi.
Dopo aver conseguito una crescita del 36% nel 2014, per l’anno in corso la società stima di creare 150 nuovi posti di lavoro ed essendo le prospettive per il 2016 altrettanto favorevoli, Showroomprive prevede un piano di assunzioni ambizioso con 130 nuove persone da impiegare nel 2016, di cui 50 quadri.

“Gli obiettivi di assunzione annunciati per il 2016 testimoniano la buona salute del settore dell’e-commerce in Francia e in Europa, così come la forza del modello di Showroomprive. Siamo molto contenti di poter offrire a delle persone talentuose la possibilità di fare parte della nostra squadra nei mesi a venire, per partecipare alla crescita della nostra società” dichiara Thierry Petit, co-founder e CEO di Showroomprive.com.
Inoltre, con la previsione di assumere 80 impiegati con contratto a tempo indeterminato, Showroomprive riconferma il suo impegno alla creazione di posti di lavoro a lungo termine, punto di forza essenziale per la crescita futura dell’azienda.

Showroomprive inoltre si è unita nel 2015 al programma #REVIENSLEON che mira a valorizzare le competenze acquisite dai giovani francesi espatriati proponendo loro delle offerte di lavoro e un accompagnamento per il ritorno in Francia.
Showroomprive propone attraverso questo programma offerte di lavoro qualificate su diversi settori (sviluppo, commerciale, marketing, etc.)

Nel dettaglio i profili richiesti al momento sono: business developer, assistenti commerciali, incaricati alla relazione con i clienti, traduttori, responsabili della distribuzione, capi progetto per le funzioni d’acquisto, incaricati alle vendite, sviluppatori.

Per candidarsi, inviare le domande a: http://www.showroomprive.com/presentationRH.aspx

articoli correlati

AZIENDE

Showroomprive annuncia “Look Forward”, primo incubatore di startup dedicato alla moda

- # # # # # #

Showroomprive annuncia la nascita del suo incubatore “Look Forward”, che nasce con l’intento di rivoluzionare il modo di percepire, distribuire e vivere la moda. Dopo l’apertura, nel corso del 2016 sarà organizzato un evento per presentare le iniziative più promettenti, che entreranno a far parte di “Look Forward”, ad attori chiave del settore delle nuove tecnologie, della moda internazionale e delle istituzioni ufficiali.
Attraverso questa iniziativa, Showroomprive appoggerà attivamente diversi progetti digitali con l’obiettivo di creare partnership a lungo termine e sviluppare un autentico ecosistema a favore dell’innovazione e della tecnologia per il settore della moda in Europa. Localizzato presso la sede principale di Showroomprive a La Plaine Saint-Denis, nelle immediate vicinanze di Parigi, l’incubatore offrirà alle startup selezionate la possibilità di fare esperienze anche presso le sedi di Madrid, Barcellona, Milano, Monaco e Bruxelles.
In occasione del lancio, Thierry Petit e David Dayan, co-founder e Amministratori Delegati di Showroomprive.com, hanno dichiarato: “Siamo orgogliosi di questo programma il cui focus è sull’innovazione nel mondo della moda, un elemento questo che è insito profondamente nel nostro DNA. Rimboccarci le maniche e incoraggiare i giovani imprenditori è la via che abbiamo individuato per esprimere il nostro impegno come azienda responsabile. Attraverso ‘Look Forward’, possiamo condividere la nostra esperienza e aiutare startup dinamiche a costruire nuove offerte per andare incontro alle necessità quotidiane dei clienti”.
L’incubatore “Look Forward” intende aiutare le startup europee ad alto potenziale che stanno sviluppando servizi innovativi, applicazioni e tecnologie al servizio del settore moda, spaziando dall’ideazione di nuovi tessuti alle nuove tecniche di marketing o che realizzano esperienze di shopping uniche.
I target dell’incubatore sono le giovani aziende in fase di sviluppo i cui progetti sono nel crocevia fra moda e innovazione, sia online che offline. Ogni anno saranno selezionate alcune startup che beneficeranno di un ambiente ideale in cui sarà messo a disposizione degli startupper tutta l’esperienza e le competenze acquisite da chi lavora in Showroomprive.
Showroomprive, appoggerà direttamente queste giovani imprese attraverso:
• Mentorship e risorse specifiche: supporto tecnico, studio del piano di sviluppo, networking e presentazione dei progetti a realtà che giocano un ruolo chiave nell’economia digitale e nella moda, accesso a una rete estesa di contatti chiave e potenziali clienti, affiancamento e
aiuto concreto nella ricerca di investitori, etc.
• Un range completo di servizi e infrastrutture: spazio di lavoro, sale riunioni, studi fotografici, etc.
• Servizi a supporto: workshop e sessioni di coaching di metodo svolte dai team di professionisti di Showroomprive (finanza, marketing logistica, produzione….), formazione con università e istituti specializzati nella moda e tecnologia. Consulenze di comunicazione e PR per la costruzione dell’immagine di marca e brand identity.

articoli correlati

AZIENDE

Showroomprive chiude il 2014 a +40% di fatturato e lancia il sito in multi-valuta in 167 paesi

- #

Un volume d’affari globale pari a 480 milioni di euro, una crescita del 40%, oltre 20 milioni di membri e 180 nuove assunzioni. Sono questi i numeri del 2014 di , Showroomprive.com che annuncia il nuovo sito multi-valuta diventando il primo sito di vendite private accessibile in 167 Paesi grazie alla partnership con ADYEN, le transazioni possono essere effettuate direttamente dai clienti nelle diverse valute dei paesi coperti.

In Italia Showroomprive.it ha raggiunto i 2,3 milioni di soci e ha messo a segno un fatturato di 37 milioni di euro (+13% rispetto al 2013)

“Questa forte crescita consolida la nostra posizione tra i protagonisti del mercato europeo dell’eCommerce. La nostra strategia d’impresa basata sulla moda, sull’innovazione e sullo sviluppo internazionale si sta rivelando vincente. Continueremo nel 2015 a seguire questa nostra evoluzione specialmente grazie al nostro sito multi-valuta, che ci consentirà di rendere disponibili i prodotti delle migliori marche, scontati fino al 70%, in ben 167 Paesi” dichiara Thierry Petit, co-founder e CEO di Showroomprive.com.

Con 5 milioni di applicazioni scaricate e 45% del fatturato realizzato attraverso mobile, Showroomprive.com ha saputo costruire una strategia di m-commerce vincente sia in Francia che a livello internazionale. Un’altra prova di questa dinamica propensione all’innovazione è che Showroomprive.com ha rivoluzionato il sistema di pagamento online proponendo ai suoi clienti i bitcoin (servizio attivo al momento per il sito olandese) come nuova soluzione di transazione. Grazie a queste novità, Showroomprive.com fa la differenza e seduce ogni giorno un po’ di più i clienti e i brand.

Nel corso degli ultimi tre anni, l’azienda ha impiantato il suo modello in 7 grandi paesi europei oltre alla Francia (Spagna, Italia, Polonia, Portogallo, Inghilterra, Paesi Bassi e Belgio), affermando un posizionamento di impresa europea di levatura mondiale.

In materia di innovazione, è grazie alla strategia mobile complessiva che Showroomprive.com si è vista assegnare il Premio LSA all’innovazione.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Showroomprive è on air con lo spot “Il bello dello shopping intelligente”

- # # # # # # #

Showroomprive presenta la sua nuova campagna televisiva “Il bello dello shopping intelligente”. L’azienda, specializzata nell’offrire alla articoli di alta gamma a prezzi scontati rispetto a quelli proposti in origine dai brand, conferma così il suo interesse per il mercato italiano e si posiziona fra i principali player delle vendite private online in Europa. Nello spot grande attenzione è dedicata alle “mamme digitali”, segmento a cui Showroomprive si rivolge in modo particolare e che anche in Italia si sta affermando come un target di consumo molto attivo per quel che concerne lo shopping online.

L’obiettivo della campagna “Il bello dello shopping intelligente” è di comunicare in modo efficace al pubblico target di Showroomprive quelli che sono i vantaggi del fare acquisti online su Showroomprive.it: comodità , rapidità,  efficienza, sicurezza  e divertimento.

Il profilo della Mamma Digitale e della Donna Digitale italiana, secondo i dati forniti dallo studio “Showroomprive Smart Shopping Satisfaction 2014”, realizzato su un campione di 1000 “Donne Digitali”, è quello di una donna, tra i 25 e i 49 anni, che prova a creare un equilibrio tra la vita personale, familiare e professionale e ricorre a internet per riuscirci. Dato che la sua agenda quotidiana è molto fitta e che ha poco tempo per se stessa, la “Digital Woman” deve ottimizzare il tempo al massimo e cerca convenienza, semplicità, velocità ed efficienza quando acquista un bene o un servizio. Per questo motivo, la campagna di Showroomprive.it, azienda la cui clientela è costituita per il 90% da donne, si concentra su questo tipo di consumatrice. Con un discorso diretto e che propone soluzioni, lo spot crea una conversazione a tu per tu e spiega come ottenere tutto “il bello dello shopping intelligente” anche quando una persona è multitasking e ha poco tempo a disposizione.

Lo spot si presenta con un ritmo dinamico e veloce, sono illustrate tre situazioni di acquisto online su Showroomprive.it corrispondenti a tre tipi di donna. Le tre figure, che hanno tutte poco tempo libero a causa degli impegni familiari e professionali, decidono di prendersi del tempo per sé e di fare acquisti online su Showroomprive.it, sfruttando il bagno come luogo per gli acquisti. Di fatto la pausa per lo shopping si identifica con un momento di tranquillità e di tempo per se stesse.

La campagna sarà lanciata sui canali di Mediaset Italia. La pianificazione è a cura di Havas Media Italia.

 

Credits
Inserzionista: Showroomprive.it
Agenzia: Showroomprive.com agency
Creatività: Vía Buenos Aires
Produzione: Chicle (Argentina)
Regia: Juan Solanas, Juan Mathe, Wally Wallingre
Produzione esecutiva: Chicle
Musica: Apollo (Canadá)

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Showroomprive.it si aggiudica il Netcomm eCommerce Award 2013

- # # # #

Doppio premio per  Showroomprive.it che si aggiudica il primo premio come miglior sito di e-commerce italiano al Netcomm eCommerce Award 2013  dove ha primeggiato anche come miglior sito nella categoria Moda e accessori. Un duplice riconoscimento per il sito di vendite private in Europa con oltre 13 milioni di iscritti che certifica anche l’ampio consenso riscosso in Italia.

 

Il sito punta su contenuti innovativi che permettono ai membri un’esperienza di shopping e di acquisto incentrata sulla massima sicurezza e facilità di pagamento, sullo sviluppo e sulla portabilità delle offerte tramite le applicazioni mobile (iPhone, iPad e Android) e soprattutto sull’introduzione di servizi esclusivi a livello europeo, come il servizio di Consegna Rapida in 72 ore, valida per il 40% delle vendite proposte sul sito.

 

“Siamo davvero orgogliosi di ricevere due premi così ambiti come il Netcomm eCommerce Award 2013” ha commentato Stefano Zanetti, Head of International Marketing di Showroomprive. “Questi premi confermano che stiamo lavorando nella giusta direzione per soddisfare un pubblico sempre più esigente, come quello che ha l’abitudine di effettuare acquisti online, e contemporaneamente rappresentano un ulteriore stimolo per continuare a migliorare tutti gli aspetti del nostro business e poter raggiungere l’eccellenza nel nostro settore”.

articoli correlati