NUMBER

Lo stato dell’Influencer Marketing in Italia. Il report Augure

- # # # # # #

Bersagliati da mille stimoli su centinaia di canali, sommersi da post, schivando cinguettii digitali più o meno molesti e foto virali, è utile seguire avere una guida autorevole. Perché cercare di individuare le persone più influenti in rete interessati a un argomento o a un prodotto/settore è diventato sempre più importante per poter attuare dei piani di comunicazione realmente efficaci. La conferma arriva dal report che Augure ha dedicato allo stato dell’Influencer Marketing in Italia

Attuare una campagna o un piano di comunicazione di Influencer Marketing rappresenta infatti
un’opportunità ma può porre i professionisti del marketing e della comunicazione anche di fronte ad alcune sfide.

Tre le sfide da affrontare nell’attuare una strategia di Influencer Marketing: per il 66% degli intervistati identificare gli influencer giusti per i brand e per le loro campagne riveste un ruolo fondamentale ma difficile da realizzare; il 43% del campione intervistato ritiene invece che attirare l’attenzione e generare interesse attraverso le interazioni con gli influencer sia la vera sfida da vincere; mentre il 35% degli intervistati attribuisce un ruolo importante alla misurazione e alla valutazione del ROI delle campagne di Influencer Marketing.

L’IDENTIKIT DELL’INFLUENCER
Alla domanda “Chi è un Infuencer?” gli intervistati hanno dato risposte abbastanza omogenee: il 77% attribuisce un grande rilievo alla Eco, ovvero la capacità di creare un’opinione ed essere influente rispetto a una tematica precisa. Per quasi i tre quarti del panel intervistato (circa il 73%), invece, per valutare il peso di un Influencer è necessario considerare l’Esposizione, ossia la sua audience potenziale online. Infine, la Share of voice, che rappresenta il livello di partecipazione dell’Influencer al dibattito su un particolare argomento, è di rilievo per il 65% del campione considerato.


Continua a leggere su MyMarketing.Net

articoli correlati