MEDIA 4 GOOD

Burger King contro il bullismo: on air la nuova campagna di sensibilizzazione

- # # # #

Campagna contro il bullismo di Burger King

Ogni anno il 30% degli studenti di tutto il mondo è vittima di episodi di bullismo, la prima causa di violenza sui giovani in America (fonte: nobully.org). Con la campagna di sensibilizzazione “Bullying JuniorBurger King ribadisce ancora una volta la propria filosofia del “a modo tuo”, perché ognuno di noi è libero di indossare una corona e sentirsi un re, se lo desidera.
Il bullismo che umilia e annichilisce, è l’esatto opposto di tutto questo. Ecco perché il brand non ci sta, e si schiera fermamente dalla parte delle vittime di bullismo durante il mese della sensibilizzazione.

La campagna “Bullying Junior” consiste sostanzialmente in un esperimento fatto in un ristorante della catena, dove prima si assiste alla scena di un giovane liceale vessato e molestato da dei coetanei (tutti attori) e subito dopo al confronto simbolico con un panino chiamato Whopper JR che viene anch’esso “bullizzato” – preso a pugni, frantumato, distrutto, e poi servito ai clienti del ristorante da un membro della crew (anche lui attore). Il dato che più lascia senza parole è che ben il 95% dei clienti reali presenti all’interno del ristorante abbia protestato animatamente per il panino distrutto, mentre solo il 12% dei presenti sia intervenuto in difesa del ragazzo. Un risultato impressionante, ma che allo stesso tempo non stupisce poi così tanto se si pensa al numero delle vittime che ogni anno sono colpite da questo fenomeno.

“Sappiamo che il bullismo è una delle violenze più subdole e in grado di assumere diverse forme, fisiche, verbali, relazionali e di colpire anche online. Il primo passo per mettere la parola fine a questo fenomeno è quello di prendere una posizione decisa e ben definita,” ha dichiarato Nicholas Carlisle, CEO e fondatore di No Bully. “La nostra partnership con Burger King è un esempio di come i brand possano essere portatori di un messaggio positivo su argomenti così importanti. Fermare questi episodi è difficile, ma da qualche parte bisogna iniziare. Burger King ha deciso di iniziare dall’interno, dal luogo in cui ognuno si può sentire a proprio agio restando se stesso, i loro ristoranti.”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Sammontana, il gelato del futuro per sensibilizzare i bambini sul riscaldamento globale

- # # # # #

Sammontana gelato del futuro

In questi giorni controversi, Sammontana cerca di riportare l’attenzione sul delicatissimo tema del surriscaldamento globale. Cercando di spiegarlo, in maniera innovativa, a quelli che tra noi ne vivranno una maggiore porzione, e cioè i bambini.

Come sarà il gelato del futuro? Questa la domanda che si è posta Sammontana, che per scoprirlo ha chiesto aiuto a un focus group molto particolare, conosciuto soprattutto per le sue idee estremamente creative: i bambini. Un gruppo di bambini dai cinque agli otto anni è stato invitato a partecipare a questo test e a descrivere, attraverso disegni, racconti e sculture, la propria idea di gelato del futuro. “Sa volare!”, “Si illumina al buio”, “Suona quando lo mordo”: queste sono solo alcune delle risposte dei giovanissimi creativi. Una volta ascoltati tutti i mirabolanti progetti, i bambini sono stati sorpresi da un’incredibile rivelazione: un’anteprima del gelato del futuro esiste già, pronta per essere assaggiata per la prima volta in assoluto proprio da loro. Ma l’eccitazione e la curiosità sono state immediatamente interrotte: i bambini hanno scoperto con delusione che il gelato del futuro non era come avevano immaginato. E’ stato infatti presentato loro un gelato sciolto. Per far loro scoprire il parallelo con lo scioglimento dei ghiacciai.

Questo test è stato il pretesto per introdurre un argomento importante e spesso sconosciuto ai più piccoli: il riscaldamento globale. Ai bambini è stato quindi spiegato come l’inquinamento che produciamo ogni giorno stia innalzando sempre di più la temperatura del pianeta, mettendo a rischio non solo il gelato del futuro, ma anche i ghiacciai, le montagne… insomma l’intero pianeta. L’operazione, filmata e poi pubblicata sui social, mira a comunicare le tante iniziative a favore dell’ambiente che Sammontana sta promuovendo in tutta Italia. Dalla pulizia delle spiagge in collaborazione con Legambiente a “Barattolino Scuola Missione Green – Un Sogno per Domani”. Questo è infatti un programma di didattica a cui hanno aderito già 1500 scuole italiane e che ha l’obiettivo di educare i bambini a prendersi cura dell’ambiente, coinvolgendo anche genitori e insegnanti. I bambini saranno gli adulti di domani: sensibilizzarli alla tutela dell’ambiente è il primo passo per un futuro più green.

CREDITS
Agenzia: AUGE HEADQUARTER
Direzione Creativa: Federica Ariagno Giorgio Natale
Art Director: Veronica Ciceri
Copywriter: Antonio Mitra
Project Manager: Leonardo Zenoni
Produzione : AUGE, (h)film, the Blink Fish.
Regia: Giacomo Boeri.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La plastica riciclata non finisce mai di stupirti: on air la campagna JWT e COREPLA

- # # # # # # # # # #

Corepla JWT

Parte all’insegna della sensibilizzazione dell’opinione pubblica sull’importanza del corretto riciclo, la nuova collaborazione tra J. Walter Thompson e COREPLA, inizia con il lancio della campagna per continuare la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sull’importanza del corretto riciclo degli imballaggi in plastica, presentando in maniera creativa le infinite possibilità generate dalla seconda vita di questo materiale.

“La plastica riciclata non finisce mai di stupirti”, è l’idea di campagna: una volta che l’hai usata si trasforma ancora, ancora e ancora, generando nuovo valore in ogni sua forma. Da un semplice imballaggio in plastica prendono vita palloni colorati, occhiali da sole, capi in pile ultra tecnico, innaffiatoi, panchine da giardino, sedie di design e molto altro. Raccogliere e riciclare correttamente è un gesto di valore che riguarda tutti: una scelta che permette il risparmio di materie prime, la riduzione del consumo di preziose risorse naturali e salvaguarda l’ambiente e il territorio, evitando il ricorso allo smaltimento in discarica. Il messaggio call to action della campagna sostanzia che insieme a COREPLA possiamo fare la differenza, contribuendo tutti alla creazione di nuovo valore e di nuove opportunità a partire proprio dalla corretta raccolta differenziata degli imballaggi in plastica che utilizziamo quotidianamente.

Il piano di comunicazione si articola su tv, stampa e web. Lo spot prodotto da Think Cattleya, è on air dal 7 maggio nei formati 30 e 15 secondi. La regia è stata affidata allo studio Zeitguised, un collettivo di artisti e designer internazionali che lavorano nei settori della scultura, dell’architettura, della moda e del cinema, basato a Berlino. La musica è stata ideata ad hoc dallo studio Singsing di Milano. Le foto della campagna stampa, in flight di quattro soggetti, sono state realizzate dallo studio di Milano LSD. Il centro media è Vizeum.

Credits

JWT Italy
Flavio Mainoli – Executive Creative Director
Fabrizo Grillotti – Creative Supervisor
Giovanni Nava – Art Director
Silvia Mazzocco – Creative Supervisor Copy
Sandra Dossi – Business Account Director
Andrea Boccazzi – Account Executive
Alberto Sala – Account Executive Assistant
Valeria DellaValle – TV Producer
Simona La Marra – Art Buyer

Think Cattleya
Veriana Visco – Producer
Francesca Sollecito – Assistant producer

Zeitguised
SingSing – Francesco Vitaloni
LSD – Marco Casale

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Comprare e vendere online in sicurezza: Subito lancia la sua campagna di sensibilizzazione

- # # # # # #

Sicurezza online Subito

Subito presenta una nuova campagna di sensibilizzazione per aiutare gli italiani e gli oltre 8 milioni di utenti unici che ogni mese si affidano alla piattaforma a comprare e vendere online in sicurezza. “Quando compri online, pensa offline”: su questo semplice pensiero si sviluppa l’esperimento, ideato e realizzato da Publicis Italia e prodotto dalla casa di produzione Bedeschi Film, basato su 5 regole che Subito ritiene tra le più importanti del decalogo di consigli pratici sulla sicurezza sviluppato in collaborazione con la Polizia di Stato.

Tutti seguiamo delle buone regole quando acquistiamo nei negozi fisici, ma non sempre le ripetiamo quando acquistiamo online. Le 5 pillole video della campagna evidenziano le reazioni spontanee dei diversi compratori, ignari di essere ripresi all’interno di un negozio, di fronte ad insolite richieste da parte del venditore al momento dell’acquisto ed invitano a prestare la stessa attenzione e ad avere lo stesso atteggiamento anche online. I 5 consigli di questa campagna “educativa” sulla compravendita online sono: prediligi sempre lo scambio a mano; non fornire i tuoi documenti personali e i dati della carta di credito; non fidarti degli oggetti che costano troppo poco; scegli solo metodi di pagamento tracciabili; e diffida da chi ti contatta dall’estero. “Subito verifica ogni giorno circa 200.000 annunci automaticamente e manualmente per garantire la sicurezza nella compravendita online e, come leader di questo mercato, sente con grande responsabilità la tutela dei propri utenti” afferma Andrea Cortese, Marketing Director di Subito. “Questa campagna si pone quindi come obiettivo quello di ‘educare’ gli italiani ad avere dei comportamenti sempre più attenti anche quando comprano e vendono online”.

La campagna è live su un minisito dedicato, accessibile dalla homepage di Subito, in cui è possibile non solo vedere tutti i video, ma anche approfondire l’argomento “sicurezza online” attraverso la pagina dedicata al decalogo sviluppato in collaborazione con la Polizia di Stato. Tutti gli utenti iscritti su Subito riceveranno una comunicazione dedicata tramite DEM, così come i follower della pagina Facebook potranno visualizzare i post dedicati alla sicurezza con i video.

CREDITS
Agency: Publicis Italia
CEO Publicis Italia and Global CCO Publicis WW: Bruno Bertelli
Executive Creative Director Publicis Italia: Cristiana Boccassini
Head of Planning: Bela Ziemann
Strategic Planner: Noa Dekel
Associate Creative Directors: Aureliano Fontana, Bruno Vohwinkel
Art director: Giovanni Greco
Copywriter: Enrico Pasquino
Group Account Director: Simona Coletta
Account Supervisor: Serena Girola
Agency Producers: Luana Strafile, Matilde Bonanni
CDP: Bedeschi Film
Director: Claudio Gallinella
Editor: Fabrizio Squeo

articoli correlati

BRAND STRATEGY

On air la nuova campagna #quandoguidirifletti di Genertel per il Quality Driver

- # # # # # #

Da oggi è on air la nuova campagna di comunicazione di Genertel, la compagnia assicurativa diretta di Generali Italia. Con la campagna #quandoguidirifletti la compagnia vuole sensibilizzare gli automobilisti sul tema della protezione, invitandoli a riflettere sul proprio stile di guida, pubblicizzando un prodotto innovativo come il Quality Driver che oltre a proteggere, fa risparmiare e premia chi guida in modo responsabile.

#quandoguidirifletti è, infatti, il claim che caratterizza la comunicazione firmata da M&C Saatchi, che sarà on air fino al 9 maggio su TV, radio e web. Il protagonista dello spot, rientrando a casa dopo una giornata di lavoro, si distrae mentre è alla guida della propria auto. Queste piccole distrazioni comportano delle conseguenze che invitano lo spettatore a riflettere su come un corretto stile di guida sia il primo modo per proteggersi e su quanto spesso la nostra disattenzione sia la prima causa di incidente. A supporto della campagna TV e radio, sarà realizzata un’attività digital sui principali social network per creare awareness sul prodotto e guidare gli utenti al sito internet. Partendo proprio dalla caratteristica principale della polizza Quality Driver che premia la guida responsabile, e dal messaggio della la campagna, a partire dalla seconda metà di marzo dalla pagina Facebook di Genertel sarà possibile effettuare un test con una grafica accattivante e divertente per scoprire che tipo di guidatori siamo. Ogni diversa tipologia di driver è stata associata ad un animale-tipo e rappresentata da personaggi antropomorfi come ad esempio il guidatore Rinoceronte, che è quello più aggressivo; il guidatore Lupo, quello attento, o ancora lo Struzzo, il guidatore timoroso. Una volta concluso il test, l’utente scoprirà il proprio profilo, a quale personaggio corrisponde e potrà condividerlo con le proprie amicizie sui profili social. Lo spot è prodotto da BRW-USA; direttori creativi esecutivi e partner: Luca Scotto di Carlo e Vincenzo Gasbarro.

articoli correlati

AZIENDE

Dal 29 settembre la nuova campagna AIDO, Stefano D’Orazio nuovo testimonial

- # # # #

Dal 29 settembre parte su stampa, radio e tv la nuova campagna d’informazione e sensibilizzazione di AIDO – Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule – di cui Stefano D’Orazio è testimonial. La campagna si avvale del sostegno del Segretariato Sociale e il patrocinio di Pubblicità Progresso.
Il 4 e 5 ottobre l’associazione AIDO rinnova l’appuntamento con la giornata nazionale “Un Anthurium per l’informazione”: in più di 1.500 piazze italiane, distribuiranno materiale informativo e offriranno piantine di Anthurium per la ricerca sui trapianti.
Stefano D’Orazio anche quest’anno è vicino ad Aido come testimonial per la nuova campagna di sensibilizzazione sulla donazione organi, giunta alla tredicesima edizione.
In particolare Aido si sta dedicando al progetto Adonhers che ha come obiettivo l’incremento dei trapianti di cuore, grazie al recupero di cuori che normalmente sarebbero scartati: rivedere i criteri di “scarto” grazie all’ausilio di cardiologi esperti e grazie ai Centri di Trapianto al fine di incrementare il trapianto di cuore del 20%.

articoli correlati

AZIENDE

On air la nuova campagna di Armando Testa e AIL per la lotta alla leucemia

- # # # # #

Di nuovo in comunicazione con l’importante campagna di sensibilizzazione per la donazione del 5×1000 l’AIL, l’Associazione Italiana da sempre impegnata nella lotta contro le leucemie, i linfomi e il mieloma.
Anche quest’anno, rinnovando una collaborazione che dura dal 1996, il Gruppo Armando Testa ha messo a disposizione dell’Associazione tutta la sua esperienza ed il suo know-how creativo per sensibilizzare l’opinione pubblica e stimolarla a donare il proprio 5×1000 a sostegno della ricerca scientifica portata avanti da AIL.
Lo storico visual della campagna, una sacca trasfusionale vestita con la grafica del modello 730/2014, è stato rivisitato cromaticamente e rafforzato dalla nuova head “Dichiarati donatore”.
Il nuovo annuncio comunica cosi in modo ancora più diretto ed efficace l’obiettivo dell’iniziativa: spingere i contribuenti Italiani a devolvere una parte del proprio reddito in favore della ricerca. Farlo, infatti, non costa nulla: il 5×1000 non è una tassa in più, ma una quota di imposte a cui è lo Stato a rinunciare, per destinarla alle organizzazioni no-profit.
Oltre che sul sito e sull’House Organ dell’Associazione, la campagna sarà pianificata nei mesi di aprile, maggio e giugno sui principali quotidiani e periodici nazionali e locali e sui più importanti siti web di informazione. Sarà inoltre pianificato uno spot radiofonico diffuso su Radio 24, Radio Dimensione Suono e su un circuito di più di 200 radio locali.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Leo Burnett e WWF in favore dell’orso polare con uno spot pensato dai bambini

- # # # # #

Ci hanno pensato i bambini a firmare il nuovo spot realizzato dal WWF a favore dell’orso polare; uno spot che andrà in onda nelle prossime settimane su canali web e televisivi a sostegno della campagna sull’orso bianco, specie minacciata dai cambiamenti climatici.
Lo spot è stato creato nell’ambito del progetto Pets4Pets Project, ideato da Leo Burnett e promosso dal WWF, che ha come focus una pubblicità “pensata dai bambini per far pensare i grandi”.
Con la supervisione del team creativo dell’agenzia guidata da Giorgio Brenna, i piccoli autori della Scuola Elementare Giusti di Milano, hanno prodotto una vera e propria clip pubblicitaria a difesa dell’orso polare utilizzando una chiave ironica e originale.

Agenzia: Leo Burnett Italia
Direttore Creativo Esecutivo: Francesco Bozza
Direttore Creativo Associato: Andrea Marzagalli
Hanno collaborato al progetto: Sergio Spaccavento (Direttore Creativo Esecutivo Bcube), Andrea Stanich (Direttore Creativo Associato Bcube), Silvia Savoia(copywriter Bcube), Paolo Boccardi (Direttore Creativo Digital Leo Burnett), Alice Crippa (Copywriter Leo Burnett), Sveva Spalletti(Producer Bcube) Caterina Collisano (Art Buyer Bcube)
Casa di Produzione: Movie Magic International

articoli correlati

AGENZIE

Al via la campagna “I Raggi X non vanno più di moda” contro la guida in stato di ebbrezza

- # # # # #

Sensibilizzare alla guida in stato di ebbrezza: è stato questo l’obiettivo dell’iniziativa “I Raggi X non vanno più di moda”, ideata da SIRM (Società Italiana di Radiologia Medica) e SILB (Associazione Italiana Imprese di Intrattenimento da Ballo e di Spettacolo), che ha preso il via questa notte a Milano presso la celebre discoteca Alcatraz.
Per tutta la serata il Presidente di Sirm e primario di radiologia al CTO di Torino, Dott. Carlo Faletti, ha distribuito alle centinaia di ragazzi presenti 10 tipologie differenti di radiografie ritraenti fratture di diverse ossa del corpo causate da incidenti stradali per guida in stato d’ebbrezza. Le lastre, rivisitate in maniera originale con cornici barocche e colorazioni fluo, in gran voga tra i teenager, sono diventate quindi uno strumento positivo per far desistere i giovani dal mettersi al volante dopo aver bevuto.
La singolare iniziativa, la prima di un centinaio di tappe che toccheranno discoteche e locali di aggregazione giovanile in tutta Italia, rappresenta una conferma dell’impegno di SIRM sul fronte della prevenzione, e ha trovato un valido alleato nel SILB nel segno del comune obiettivo di lanciare ai giovani un monito a non eccedere con l’alcol e a evitare il consumo di sostanze stupefacenti prima di mettersi alla guida, salvando in questo modo la propria pelle e quella degli altri.
“Questa iniziativa” spiega il Dott. Faletti, “ha lo scopo di raggiungere quei giovani che sono allergici alle ramanzine di genitori e istituzioni. Abbiamo scelto colori allegri, nonostante la tematica, proprio per lanciare un messaggio di ottimismo e ammonire in maniera bonaria i ragazzi parlando il loro linguaggio, perché solo così si possono sensibilizzare efficacemente sui rischi della guida in stato d’ebbrezza”.
Sulla stessa lunghezza d’onda Maurizio Pasca, Presidente Nazionale di SILB, che aggiunge: “Nonostante quanto si pensi, questa nuova generazione, soprattutto grazie ai nuovi mezzi di comunicazione, è più informata di quanto lo fosse la mia. Il problema è che la tematica della guida responsabile è stata spesso trattata in modo allarmistico ottenendo il risultato opposto. Queste radiografie che SIRM distribuisce non solo sono un modo accattivante di trattare l’argomento, ma scatenano anche la curiosità, che è il principio della presa di coscienza”.

articoli correlati