BRAND STRATEGY

Saatchi & Saatchi curerà la campagna di comunicazione di Seeds&Chips

- # # # #

Seeds&Chips

Seeds&Chips, The Global Food Innovation Summit ha stretto una partnership con Saatchi & Saatchi per gestire le attività di advertising in occasione dell’evento previsto a Milano dal 7 al 10 Maggio 2018.

Giunta alla sua quarta edizione, Seeds&Chips è diventato negli anni un punto di riferimento per la food innovation. Una vetrina d’eccezione che porta ogni anno a Milano il meglio dell’innovazione italiana e internazionale per discutere di temi, modelli e innovazioni che stanno cambiando il modo in cui il cibo è prodotto, trasformato, distribuito, consumato e raccontato.

In particolare, l’edizione 2017 ha visto la partecipazione come keynote speaker del 44° Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, alla sua prima uscita pubblica a livello internazionale dopo aver lasciato la Casa Bianca.

Saatchi & Saatchi promuoverà l’evento attraverso una campagna che sarà on air a febbraio.

“Penso che Seeds&Chips sia una fantastica opportunità per il nostro Paese ma non solo. Il tema del cibo, in tutte le sue forme, dalla produzione all’applicazione delle tecnologie, è di importanza mondiale. Siamo felici di poter far parte di un progetto di partnership con loro per promuovere questo evento”, dichiara Simone Masé, CEO di Saatchi & Saatchi (nella foto insieme a Marco Gualtieri).

Marco Gualtieri, Fondatore e Presidente di Seeds&Chips, afferma: “La quarta edizione di Seeds&Chips avrà ancora maggiore visione e presenza internazionale, per continuare a lanciare il messaggio che l’innovazione del food è una delle priorità a livello globale per le sue correlazioni con il cambiamento climatico, l’aumento della popolazione e la salute. La campagna di Saatchi & Saatchi ci darà l’opportunità di raggiungere più efficacemente gli stakeholder ed il grande pubblico, in particolare i giovani che sono i protagonisti di questo grande cambiamento in atto”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Seed&Chips Awards, i 13 premi assegnati alle startup più innovative nella food innovation

- # # # # # # #

Seed&Chips startup awards

Si è svolta ieri mattina la cerimonia conclusiva dell’edizione 2017 di Seeds&Chips The Global Food Innovation Summit, che ha visto la consegna dei Seeds&Chips 2017 Awards, i premi alle startup più innovative a livello globale nel settore food e ag tech. Al termine della cerimonia, l’ideatore di Seeds&Chips, Marco Gualtieri, ha fatto un bilancio dell’edizione appena conclusa, che ha visto la straordinaria partecipazione dell’ex Presidente USA Barack Obama, e ha annunciato il primo dei grandi ospiti della prossima edizione 2018: l’ex Segretario di Stato degli Stati Uniti John Kerry.
“Questa straordinaria edizione di Seeds&Chips, e la partecipazione di Barack Obama, hanno confermato Milano e l’Italia come capitale e punto di riferimento mondiale del food, ma anche come laboratorio per trovare le soluzioni alle grandi sfide globali, dalla produzione alla nutrizione, dall’uso sostenibile delle risorse ai cambiamenti climatici”, ha commentato Marco Gualtieri, fondatore di Seeds&Chips. “Oggi più che mai esistono strumenti e competenze tecnologiche, soprattutto tra le nuove generazioni, per permetterci di affrontare e superare queste sfide. È nostro compito investire e supportare i giovani e l’innovazione, in particolare in un settore chiave come quello del cibo, per garantire un miglioramento della nostra vita e di quella dell’intero pianeta. Il Presidente Obama mi ha personalmente chiesto di collaborare sui temi dei giovani, del cibo e dell’innovazione. Una grande opportunità per Milano e per il nostro Paese e un impegno per la prossima edizione di Seeds&Chips, che vedrà un grande keynote speaker ogni giorno: il primo confermato è l’ex Segretario di Stato John Kerry”.

I Seeds&Chips 2017 Awards
1.“SEEDS&CHIPS VISIONARY AWARD”
Vincitore: Ingredient Optimized by Plasma Nutrition (USA), premiati da Alessandro Russo, Presidente Gruppo CAP
Plasma Nutrition sta trasformando le prestazioni di polveri proteiche attraverso uno speciale ingrediente in attesa di brevetto: un processo di ottimizzazione per aumentare la sostenibilità e migliorare la salute.

2.PREMIO “BEST DISRUPTIVE STARTUP”
VINCITORE: Food Pairing and Tailor Made (Belgio) premiati da Marcello Pincelli, Italy General Manager, PepsiCo
Foodpairing è un’azienda di automazione specializzata nel settore delle ricerche di mercato, che identifica le combinazioni di sapori del futuro, attraverso la combinazione di intuizioni scientifiche e dati sui consumi.

3. PREMIO “FUTURE FOOD AWARD”
VINCITORE: Flatev (Svizzera), premiato da Fabio Ziemssen, Head of Food Innovation and Foodtech, Metro Group
Flatev Artisanal Bakery e Flatev Dough sono sistemi di cottura personalizzati (PBS). Il sistema di cottura chiuso provvede alla preparazione di singoli porzioni di tortillas fresche, rotis, flatbreads, biscotti e molto altro. Il consumatore deve solo aprire un contenitore di pasta monouso riciclabile nella Flatev Artisanal Bakery, selezionare le impostazioni desiderate e godere di una deliziosa e fresca delizia in pochi secondi.

4.PREMIO “BEST FOOD EXPERIENCE”
VINCITORE: The Vegetarian Butcher (Italia), premiato da Niccolo Longoni, Innovation Manager di Just Eat
Entro il 2022, il valore del mercato dei prodotti sostitutivi della carne sarà di circa 6 miliardi di dollari. Dopo una ricerca di dieci anni, The Vegetarian Butcher, ispirata dal fondatore Jaap, ha sviluppato e trovato innovativi sostituti di carne con un’ottima consistenza e texture. Obiettivo è che gli amanti della carne sperimentino e apprezzino anche i prodotti sostitutivi, e che gli animali siano rsparmiati. Facendo ciò si punta anche a ridurre l’impronta di anidride carbonica causata dall’allevamento intensivo.

5. PREMIO “EAT HEALTHY – BEST HEALTH AND DIET SOLUTIONS”
VINCITORE: INDI (Israele), premiato da Gabriella Bartoccelli, Responsabile comunicazione e relazioni esterne, CAMST
INDI è la prima formula al mondo di non-soia non a base di latte, sviluppata da una squadra di esperti nutrizionali infantili con oltre 60 anni di esperienza. Prodotto sia in polvere che in forme liquide, INDI è una soluzione completa per i neonati allergici, sensibili e vegani (0-36m). La formula è vegetale al 100% (2 composizioni vegetali), senza ormoni, senza OGM, senza antibiotici, con un gusto ottimo e a prezzo competitivo. INDI è stato approvato dal Ministero della Salute israeliano, approvato dai principali esperti medici nutrizionali per l’alimentazione infantile, in quanto conforme alle rigorose norme internazionali per la nutrizione infantile. La formula è brevettata in 85 paesi in tutto il mondo.

6.PREMIO “BEST MORNING SOLUTION”
VINCITORE: RISE Products (USA), premiato da Franck Bocquet, direttore generale Délifrance Italia
RISE è una start up green verde che ricicla le rimanenze di orzo dei piccoli birrifici trasformandole in farina per prodotti da forno, producendo una farina sostenibile, organica, altamente proteica, nutriente e poco costosa, con una vasta gamma di utilizzi, dai biscotti alla pasta.

7. PREMIO “INCREDIBLE GROWTH – FASTEST GROWING STARTUP”
VINCITORE: Blue Cart (USA), premiati da Francesco Spadaro e Giovanni Rebay, Partner di KPMG
BlueCart è una piattaforma mobile SaaS di approvvigionamento chiavi in mano che collega gli acquirenti all’ingrosso con la loro rete esclusiva di fornitori nel settore dell’hospitality. Ogni giorno, gli acquirenti all’ingrosso, i ristoranti, gli alberghi, ecc trascorrono ore, mandando ordini a ciascuno dei loro fornitori tramite e-mail o messaggi di testo. BlueCart consente di comunicare questi ordini con un semplice clic sul cellulare. I distributori ricevono quindi tutti gli ordini su un’unica piattaforma senza la necessità di immettere dati manuali. Questa organizzazione digitale del lavoro garantisce trasparenza, efficienza e affidabilità nel processo di approvvigionamento all’ingrosso.

8. PREMIO “FARMING OF TOMORROW – BEST INNOVATION IN FARMING”
VINCITORE: Agrologies (Grecia), premiati da Anders Nilsson, Partner di GROW IT UP
I prodotti e servizi di Agrologies offrono soluzioni per il settore agricolo. Agrologies ha sviluppato una piattaforma di irrigazione automatica che combina un dispositivo basato su Internet of Things, il Cloud e una app per consentire agli agricoltori di pianificare l’irrigazione delle loro colture a seconda delle condizioni meteorologiche. Inoltre, in occasione di Seeds&Chips, growITup in partnership con New Holland Agriculture apre la #CallForGrowth sul Precision Farming: una chiamata per tutte le startup e PMI italiane impegnate nello sviluppo di soluzioni innovative nella catena del valore dell’agro-alimentare. Per aderire alla call, startup e PMI devono avere attività rilevanti in Italia e presentare la loro candidatura entro il 6 giugno sul sito www.growITup.it.

9. PREMIO “SMARTER RETAIL EXPERIENCE”
VINCITORE: Coffee Hat (Italia), premiati da Federica Palermini – Head of Brand&Communication and Digital Innovation, CARREFOUR
Coffee Hat nasce per distribuire le migliori specialità di caffè con caratteristiche innovative. La capsula di Coffee Hat rappresenta la sintesi tra eccellenza degli aromi, genuinità e tracciabilità dei chicchi di caffè.

10. PREMIO “BEST VERTICAL FARMING INNOVATION”
VINCITORE: Robonica (Italia), premiati da Association for Vertical Farming (AVF)
Linfa è la serra domestica intelligente dal bellissimo design realizzata da Robonica, che può incidere fortemente sulle abitudini delle persone. Permette infatti di far crescere ogni tipo di vegetale, come erbe aromatiche, peperoncino o insalata, pronti da mangiare in soli 5 giorni. Linfa è un sistema di coltura idroponica che prevede l’illuminazione a luce LED in sostituzione della luce naturale, dove il micro ambiente ricreato è totalmente controllato.

11. PREMIO “BEST SMART CITY VISION”
VINCITORE: AeroFarms (USA) premiati da Ingegner Marco Moretti, A2A
AeroFarms produce deliziosi ortaggi a foglia e erbe aromatiche senza luce solare, terreno o pesticidi. I raccolti ottengono la quantità perfetta di umidità e sostanze nutritive direttamente sulle loro radici in un ambiente completamente controllato. Grazie ad una tecnologia brevettata, AeroFarms è in grado di portare l’agricoltura verticale al coperto ad un nuovo livello di precisione e produttività con un minimo impatto ambientale e senza rischi.

12. “NEXTFOOD AWARD by Image Line”
VINCITORE: Seamore Food, premiati da Roberto Ghioni, Socio e Graphic Designer, 63De-Sign e Paolo Rumi, Direttore Creativo, 63De-Sign
Seamore Food vince un percorso completo di accompagnamento verso il posizionamento e l’industrializzazione del prodotto. Con il loro prodotto – I SEA PASTA, tagliatelle 100% vegetali da alghe -, si è distinta tra tutti i partecipanti a questa 1^ edizione internazionale di NEXTFOOD AWARD sul tema Food Innovation, le innovazioni dal campo al piatto, tenuto in concomitanza di Seeds&Chips e rivolto a tutte le start up che si misurano in questo ambito con almeno un prodotto a proprio marchio. NEXTFOOD AWARD è voluto da 63DE-SIGN, un team di communication designers con esperienza in settori differenti e convergenti. Con Seeds&Chips e la partecipazione del Politecnico di Torino, Dip. di Architettura e Design, e l’Osservatorio Ecopak (OEP). Nextfood Award by Image Line è realizzato con il contributo del main sponsor Image Line, dal 1988 mani sulla tastiera del computer, piedi in campo e occhi rivolti al presente e al futuro dell’agricoltura. In quest’ottica l’azienda sviluppa soluzioni digitali per i professionisti del settore: da innovativi software per la gestione sostenibile delle aziende agricole, a motori di ricerca verticali e portali per la condivisione di conoscenze tecniche.

13. PREMIO “BEST SOLUTION FOR A BETTER WORLD”
VINCITORE: Impact Vision (UK) premiati da Hugo Doyle, Head of International Public Affairs, Intesa Sanpaolo
La missione di Impact Vision è costruire un sistema alimentare globale più trasparente e sicuro, utilizzando la tecnologia iperspettrale. La piattaforma software di ImpactVision fornisce informazioni rapide e non invasive sulla qualità e le caratteristiche dei diversi alimenti, utilizzando il riconoscimento delle immagini e l’apprendimento predittivo. Con Impact Vision, basta una foto di un prodotto alimentare per comprendere i contenuti nutrizionali, i livelli di freschezza e il contenuto in proteine, grassi, zuccheri o umidità. Un’innovativa soluzione per ridurre gli scarti, aumentando qualità e sicurezza.+-

articoli correlati

AZIENDE

A Seeds&Chips 2017 si parla dei cibi del futuro

- # # #

Secondo recenti stime delle Nazioni Unite, entro il 2050 la popolazione mondiale passerà dagli attuali 7 ai 9,7 miliardi, circa 2,5 miliardi di persone in più, che popoleranno la Terra e che bisognerà sfamare raddoppiando la produzione di cibo, riducendo al massimo gli sprechi e, in particolare, sperimentando generi alimentari alternativi.

A Seeds&Chips, the Global Food Innovation Summit (8-11 maggio 2017- Fiera Milano Rho) ampio spazio sarà infatti dedicato a come affrontare questa cruciale sfida mondiale: dalla nutrizione del futuro, alle nuove tecniche di produzione alimentare fino alla food security e al diritto al cibo, sano, sostenibile e accessibile a tutti.

Sulla base di questa premessa e dei valori ereditati da Expo2015, non ci si dovrà sconvolgere se tra qualche anno sui nostri piatti appariranno gustosi snack di grillo e micro-prodotti naturali dalle caratteristiche nutritive sorprendenti o bacon e gamberi a base di alghe.

Ne sono convinte le due startup italiane Addento e Mi Green Food e le internazionali Seamore Food e New Wave Foods, innovative realtà presenti a SaC17 che stanno lavorando proprio in questa direzione.

La FAO ha definito gli insetti come cibo del futuro e Addento da anni sperimenta in questo campo. Il risultato raggiunto è una linea di nuovi alimenti con un ingrediente alternativo: una farina di grilli, nutrizionalmente superiore e più sostenibile rispetto ad altri cibi.

I grilli rappresentano infatti una fonte alternativa proteica di primaria importanza tanto da essere considerati una risorsa di altissimo potenziale: ad esempio, hanno un contenuto proteico pari al 69% sul peso secco – contro il 32% della bresaola, cibo già di per sé considerato iper-proteico- sono ricchi di vitamina B12 e di acidi grassi come Omega-3 e Omega-6. Inoltre hanno un bassissimo impatto ambientale in termini di emissioni di gas serra e di consumo di risorse: per produrre un chilo di carne di manzo servono più di 15 mila litri d’acqua, per produrre l’equivalente di grillo ne serve soltanto uno.

Le ricerche e gli innovativi processi di produzione sperimentati di Addento risultano quindi fondamentali considerando che, già nei prossimi anni, non sarà possibile sostenere i consumi crescenti di carne, sia da un punto di vista di sfruttamento di suolo che di risorse.

Questa la chiave anche del lavoro dell’italiana Mi Green Food che, partendo dallo studio di un gruppo di ricercatori (Zhenlei Xiao, Gene E. Lester, Yaguang Luo e Qin Wang) in collaborazione con il Dipartimento di Nutrizione e scienze alimentari dell’Università di Maryland, ha avviato la produzione di micrortaggi, plantule commestibili che rappresentano una nuova tendenza del mercato agroalimentare. Con un’elevata concentrazione di vitamina C, E e K i micrortaggi sono ricchi di valori nutrizionali e antiossidanti tanto da essere definiti come “Super food”, per l’elevata presenza di questi elementi rispetto ad ortaggi maturi e per i benefici sulla salute umana. La coltivazione inoltre avviene in ambiente indoor con metodo intensivo grazie all’utilizzo di un sistema multistrato e led specifici e un processo produttivo, altamente tecnologico e sostenibile.

Al pari dei micrortaggi, anche le alghe sono tra gli alimenti più sostenibili del pianeta, per la loro produzione infatti è richiesto solo il sole, niente acqua né terra e soprattutto niente fertilizzanti né pesticidi. Esemplari sono le esperienze di Seamore Food e New Wave Foods.

Seamore Food, azienda olandese di base ad Amsterdam, produce e vende bacon e tagliatelle a base di alghe, dando vita a piatti “alternativi”, ma che imitano le ricette della tradizione. Interessante anche il caso della statunitense New Wave Food, leader nella produzione di frutti di mare a base vegetale, che da anni si impegna a dare una soluzione alla massiccia richiesta di questi prodotti realizzando alimenti sostitutivi ad alto contenuto nutritivo, capaci di frenare il devastante impatto della pesca commerciale sull’ecosistema marino e oceanico.

Le soluzioni sperimentate da queste realtà rappresentano un esempio di come il pianeta deve prepararsi ad affrontare i bisogni di una popolazione in costante crescita con nuovi modi di ripensare agricoltura e sfruttamento delle risorse oggi disponibili: un tema sempre più attuale e che sarà al centro dei dibattiti di Seeds&Chips.

articoli correlati

AGENZIE

Tuttofood si allea con Seeds&Chips. Insieme a Fieramilano

- # # # # #

TUTTOFOOD 2017

Le tecnologie stanno rivoluzionando il comparto agroalimentare e in prima linea ci sono TUTTOFOOD e Seeds&Chips, tra le manifestazioni leader nel settore proprio grazie al loro costante focus sull’innovazione.

In linea con questa filosofia TUTTOFOOD 2017, a Fieramilano Rho da lunedì 8 a giovedì 11 maggio prossimi, si allea con Seeds&Chips, the Global Food Innovation Summit punto di riferimento internazionale per la Food&AgTech, che sarà ospitato all’interno della manifestazione. Ideato e curato da Marco Gualtieri, Seeds&Chips coinvolge centinaia di startup, aziende, università, istituzioni, investitori, acceleratori e incubatori, opinion leader e policy maker.

“Oggi Fiera Milano raccoglie il testimone di EXPO e diventa protagonista della rivoluzione agroindustriale 4.0. L’alleanza con Seeds&Chips integra l’offerta multisettoriale di TUTTOFOOD con il comparto hi-tech, aggiungendosi alle numerose partnership istituzionali che apportano competenze specializzate. Nell’ultimo anno si sono stabiliti a Milano oltre 50 mila under 40, molti dei quali studenti, professionisti della conoscenza: la città è sempre più un hub d’innovazione, anche food, e questa alleanza è un passo decisivo in questa direzione”, ha commentato Roberto Rettani, Presidente di Fiera Milano Spa.

“Nel 2015 Expo ha puntato i riflettori su Milano e sull’Italia, oggi abbiamo la responsabilità di portarne avanti l’importante eredità: temi e soluzioni per affrontare le grandi sfide contemporanee legate a food, nutrizione e sostenibilità, in particolare aumento della popolazione globale e food security. La collaborazione con una realtà autorevole come TUTTOFOOD e Fiera Milano è la prova che solo grazie ad un’azione sinergica, investendo nel comparto del cibo e nella food innovation, è possibile innescare un effetto virtuoso in molti settori con benefici importanti per Milano e per il nostro Paese”, ha spiegato Marco Gualtieri, ideatore e Chairman di Seeds&Chips.

Oltre ad ampliare il percorso espositivo di TUTTOFOOD 2017 con due padiglioni (8/12), dove presenteranno le loro proposte tecnologiche importanti aziende e realtà istituzionali, Seeds&Chips prevede anche un calendario di decine di conferenze con autorevoli relatori ed esperti del settore, in particolare, tra gli appuntamenti centrali: la special conference “Feeding the Cities – Urban and Vertical Farming” dedicata alla coltivazione sostenibile nelle grandi metropoli, cui prenderanno parte i sindaci delle principali capitali mondiali con il keynote speech del Sindaco di Milano Giuseppe Sala ad aprire i lavori. Inoltre, tra gli illustri ospiti internazionali attesi: Sam Kass, chef-consigliere dell’ex Presidente USA Barack Obama, artefice della rivoluzione salutista alla Casa Bianca e Kerry Kennedy, Presidente del Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights, e fervente sostenitrice dei diritti umani e del cibo.

Le sessioni di approfondimento spazieranno dai temi caldi dell’hi-tech, come i big data, le applicazioni delle stampanti 3D nel food o le tecnologie nel ristorante e il supermercato del futuro, a quelli di marketing e di scenario, quali la crescita della sharing economy, l’impatto dei millennials o l’innovazione dei superfood. Punta infatti a valorizzare le opportunità dell’e-commerce l’accordo con Netcomm. Il Consorzio del Commercio Elettronico promuoverà l’eCommerce Food Lab, un hub di 1.000 mq in collaborazione con Digital Events che favorirà il networking tra operatori B2B e dove si svolgeranno workshop e conferenze. Innovazione tecnologica e social eating al servizio del business saranno i punti chiave del fitto calendario.

Grazie al biglietto congiunto, acquistabile sulle piattaforme online delle due manifestazioni, la platea di TUTTOFOOD 2017 si amplierà agli operatori specializzati nelle Food&AgTech, mentre Seeds&Chips potrà contare sull’afflusso dei visitatori professionali da 110 Paesi, inclusi decisori aziendali, esponenti del retail e della GDO e soprattutto buyer qualificati, in particolare oltre 2.200 hosted buyer dai mercati più dinamici, tra i quali USA, Europa (Germania, Francia e Spagna), Nordamerica (Messico) e Sudamerica (Brasile).

Per informazioni e preregistrazione: www.tuttofood.it e www.seedsandchips.com. Per aggiornamenti in tempo reale su TUTTOFOOD:@TuttoFoodMilano,#TUTTOFOOD2017. Per aggiornamenti su Seeds&Chips: @SEEDSandCHIPS, #Sac17

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Iab Seminar e Seed&Chips insieme per “Food For The Digital Feed”

- # # #

Food

Appuntamento il prossimo 12 maggio per Food For The Digital Feed, il seminar verticale dedicato al tema del food organizzato da IAB Italia e Seeds&Chips che si terrà all’interno della seconda edizione di Seeds&Chips, la manifestazione dedicata all’incontro tra cibo, scienza e tecnologie digitali. L’Agenda del Seminar sarà disponibile a breve sul sito www.iab.it e su it.seedsandchips.com.

Seeds&Chips punta a stimolare l’ecosistema delle tecnologie, della ricerca delle applicazioni e dei servizi che stanno cambiando il modo in cui il cibo è prodotto, trasformato, distribuito, consumato e comunicato, ovvero Internet of Food. Tale obiettivo è perseguito in stretto raccordo con il CNR, il Consiglio Nazionale delle Ricerche, che è Advisor Scientifico ufficiale dell’evento.

In questo contesto si inserisce la partnership con IAB Italia che metterà a disposizione dell’evento il suo Know How sui temi oltre al parterre dei soci, per andare a approfondire tutte quelle tematiche legate al mondo della comunicazione digitale in grado di generare valore anche in singoli ambiti.
L’agenda della giornata è ancora in definizione, con alcuni nomi di spicco già confermati, come Sam Kass, Senior Policy Advisor for Nutrition Policy del Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, oggi è Senior Food Analyst di NBC News. Uno dei momenti topici della giornata sarà una lettura critica e ragionata del mercato degli investimenti ADV in ambito FOOD.

“Il Filone dei Seminar Verticali è stato inaugurato l’anno scorso con il primo appuntamento dedicato al Pharma. Per questo Seminar abbiamo voluto legarci a un evento nuovo nel panorama italiano ma che ha subito riscosso grande successo e che è riconosciuto dai player come autorevole.” Ha dichiarato Aldo Agostinelli, Vice Presidente di IAB Italia. “Abbiamo voluto organizzare un appuntamento all’interno di una manifestazione che vede la presenza di oltre 400 aziende, per poter portare il nostro contributo e far conoscere le dinamiche della nostra Industry.” Ha concluso Agostinelli.

“Siamo molto contenti di questa collaborazione con IAB perché nell’ampio processo di cambiamento e innovazione e ricerca del food che noi rappresentiamo a Seeds&Chips, certamente uno dei più importanti e veloci è quello della comunicazione. Accanto a nuovi strumenti e linguaggi c’è infatti una conclamata e crescente esigenza dei consumatori a interagire in maniera più diretta e profonda con i brand e quindi con i prodotti alimentari. Un processo in enorme evoluzione che, grazie alle reciproche competenze, riusciremo a far conoscere e rappresentare con il coinvolgimento di leader e protagonisti”. Ha dichiarato Marco Gualtieri di Seeds&Chips.

articoli correlati