MEDIA

Affidata a SPE la raccolta pubblicitaria su carta delle edizioni di Milano di Libero

- # # # #

Poligrafici Editoriale S.p.A. e la Editoriale Libero Srl annunciano che da oggi 1 ottobre la raccolta pubblicitaria della edizione di Milano-Lombardia di Libero è affidata alle reti locali della concessionaria SPE Società Pubblicità Editoriale S.p.A.

Grazie a questo accordo, la copertura del mercato pubblicitario nelle zone interessate raggiunge importanti livelli di leadership sia in termini di copie diffuse che di numero di lettori.  Infatti, sono 357.000 i lettori per giorno medio delle testate QN Il Giorno e Libero – edizione di Milano-Lombardia, con una particolare concentrazione di responsabili acquisto nella fascia di età più appetibile per il mercato pubblicitario ed importanti caratterizzazioni per titolo di studio e reddito.

“Questa nuova intesa rappresenta un’alleanza commerciale tra due gruppi editoriali che ne rafforza il posizionamento,” ha dichiarato Sara Riffeser Monti, Vice Presidente SPE (nella foto), “assicurando così, grazie a produttive sinergie, la proposizione al mercato pubblicitario di forti offerte commerciali di sicuro interesse per gli investitori. Soprattutto in un periodo di grandi cambiamenti come l’attuale, è anche grazie a collaborazioni strategiche come questa che la SPE riesce a consolidare la propria presenza sul mercato e a proseguire nella sua politica di espansione”.

“Grazie all’accordo con Libero, SPE  potrà proporre al mercato locale dell’area lombarda un’offerta pubblicitaria ancora più competitiva. L’ulteriore rafforzamento della concessionaria è parte di una strategia che mira a coniugare l’efficacia dei nuovi strumenti digitali (Spe è Premium Partner di Google con il servizio Adwords)  con la qualità e la capacità di valorizzare  i brand, propria del media cartaceo”, ha aggiunto Alberto Bovo, Direttore Generale SPE. “I due target di Libero e di QN Il Giorno sono assolutamente complementari ed il loro utilizzo combinato consente una maggior copertura ed efficacia delle campagne di comunicazione”.

articoli correlati