BRAND STRATEGY

Enel racconta il suo business globale con la campagna firmata da Saatchi & Saatchi

- # # #

enel saatchi & saatchi

Qual è la tua energia? What’s your Power?” è la domanda da cui parte la nuova campagna di comunicazione di Enel; la prima a raccontare i business globali del Gruppo elettrico. Lo spot, ideato da Saatchi & Saatchi, l’agenzia guidata da Simone Masé, è in onda in onda in Italia da domenica 18 marzo, per poi essere pianificato anche in molti dei Paesi in cui l’azienda opera. L’obiettivo è quello di far conoscere i diversi servizi e progetti, le innovazioni tecnologiche e le attività di Enel e dei suoi brand presenti nei vari mercati del mondo.

Si parte dalle offerte trasparenti ed affidabili di Enel Energia per il mercato libero che permettono ad ognuno di esprimere il proprio potenziale e la creatività attraverso l’uso di luce e gas; per proseguire con le soluzioni digitali e tecnologiche di Enel X come la Wallbox, l’infrastruttura domestica per la ricarica dei veicoli elettrici, e gli impianti di illuminazione pubblica o artistica, come ad esempio l’intervento di valorizzazione del parco archeologico di Pompei. A questi progetti si aggiungono le innovazioni introdotte nella rete elettrica e nelle case da E-Distribuzione e i primati raggiunti nell’ambito delle energie rinnovabili dalla divisione Enel Green Power.

Non solo business ma anche creazione di valore per le persone e i territori in cui Enel opera. È il caso dei progetti Liter of Light e Barefoot College che consentono l’accesso all’energia anche alle comunità più isolate. Le immagini del nuovo spot mostrano anche alcune delle partnership più innovative del Gruppo elettrico come quella con Bonifiche Ferraresi che, grazie all’utilizzo di droni agricoli e di veicoli elettrici, è diventato il primo distretto agricolo smart a impatto zero d’Italia. L’energia di Enel è infine anche sostegno allo sport e ai grandi eventi, all’insegna della storia e forti della tradizione come il Giro d’Italia o sul solco della modernità e dell’innovazione, come la Formula-E, il primo campionato mondiale delle monoposto elettriche che fra un mese arriverà a Roma, o la Moto-E che allargherà le potenzialità offerte dall’elettrico anche alle competizioni su due ruote.

La produzione, gestita da Think Cattleya con la regia del collettivo Atlas, ha impegnato il team che, per quasi un mese, ha effettuato le riprese in Italia, Cile e Brasile.

“Siamo molto orgogliosi di questo progetto “, ha commentato Manuel Musilli, direttore creativo Saatchi & Saatchi. “Nel corso degli anni abbiamo accompagnato Enel verso sfide sempre più importanti e questa campagna globale corona gli ultimi mesi di costante lavoro e impegno alla ricerca di un posizionamento distintivo, capace di avvicinare Enel alle persone”.

Lo spot è stato anticipato la scorsa settimana da una versione adattata al mercato brasiliano andato in onda nello Stato di Goiàs, in occasione del rebranding della società di distribuzione locale che ha cambiato il nome in Enel Distribuição Goiás.

La campagna è stata pianificata da Mindshare con la scelta di posizioni esclusive. Lo spot TV è di formati da 60’’ e 30’’ prevalentemente in prime time; la stampa sulle copertine dei principali quotidiani con manchette, video spot con formati impattanti e infine nelle più importanti sale cinematografiche a copertura nazionale con formati di 95’’.

 

Credits

Agenzia: Saatchi & Saatchi
CEO: Simone Masé
General Manager: Camilla Pollice
Direzione Creativa: Manuel Musilli, Alessandro Orlandi
Art Director: Manuel Musilli, Ignazio Morello
Art Director Print: Ignazio Morello, Alessandro Dante
Art Director web: Umberto Vita, Antonio Penco, Luigi Mameli
Copywriter: Lorenzo Terragna
Team Account: Fausto Tumbarello, Alessandra Falconi, Carolina Cenci, Federica Bevilacqua, Veronica Costantino
Head of TV Production: Raffaella Scarpetti
TV Producer Coordinator: Erica Lora Lamia
TV Producer: Manuela Fidenzi
Regia: Atlas
Direttore della Fotografia: Nicolas Karakatsanis
Casa di Produzione: Think Cattleya
Executive Producer: Philip Rogosky
Producer: Alessandro Bonino, Marta Ansaldi
Post Producer: Massimiliano Bracardi
Montatore: Luca Tontodonati, Marcello Saurino
Colorist: Emiliano Serantoni
Post produzione: Edi – Effetti Digitali
Soundtrack Titolo: “Le début du bonheur”
Interprete: Daprinski
Compositore: Timothee Bakoglu
Compositore/autore: Benoit Denier D’Aprigny
Edizioni: Editions Dargent e Alter K

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Saatchi & Saatchi in tv con Trilussa per le Salse Pronte di Mutti

- # # #

Dopo Pablo Neruda, che lo scorso anno ha narrato con la sua “Ode al pomodoro” l’eccellenza dei prodotti Mutti, è la volta di un poeta più popolare, ma non per questo meno profondo, che Saatchi & Saatchi e l’azienda parmense hanno scelto per accompagnare il lancio delle linea Salse Pronte.

Si tratta di Trilussa che con un suo famigerato verso “Tutto sommato, la felicità è una piccola cosa” racchiude al meglio il pensiero che sta alla base della gamma: tre salse – Datterini, Classica e Decisa – che grazie alla loro lieve ricettazione aggiungono alla bontà e alla qualità del pomodoro Mutti il profumo di aromi genuini come lo scalogno, il basilico, le acciughe. Tre gusti diversi che possono essere utilizzati al naturale o come base per ricettazioni più complesse.

Ed è proprio questo piccolo condimento in più che ha dato il la a Saatchi & Saatchi per la realizzazione della nuova campagna TV.

Tre storie delicate e poetiche incentrate su tre protagonisti – un’anziana madre, una diciottenne e un marito – che cucinano con la massima cura e dedizione per un ospite speciale: la figlia, il padre, la moglie. Ma non basta conoscere perfettamente i gusti dell’ospite – dolce come i datterini, classico o deciso – e scegliere la salsa giusta per lui: a fare la differenza sono soprattutto i piccoli gesti di cura coi quali condiscono la preparazione e nei quali esprimono il loro amore. Per questo i tre protagonisti sceglieranno di condire anche il piatto finito con un piccolo dono, il gesto finale, che regalerà all’ospite un momento di vera felicità. Perché, come ci ha insegnato Trilussa, per essere felici basta davvero poco.

Gli spot sono in onda da ieri nel formato 20” per i soggetti “Classica” e “Decisa” e nel formato 30” e 20” per il soggetto “Datterini”.

Credits

Saatchi & Saatchi

Executive Creative Director – Agostino Toscana
Creative Director – Alessandro Orlandi
Client Creative Director Copy – Paola Rolli
Client Creative Director Art – Paolo Montanari
Head of TV – Erica Lora Lamia
Producer – Silvia Biscotti
Account Director – Giorgia Buoncristiani
Account – Giulia Barsella
Production House – The Family
Executive Producer – Stefano Quaglia
Producer – Tommaso Haimann
Director – Matt Bieler

 

articoli correlati