BRAND STRATEGY

Websolute firma il nuovo sito del “Rossini Opera Festival” per le celebrazioni rossiniane

- # # # #

Un progetto digitale all’avanguardia per un’istituzione storica, che da quasi 40 anni rende omaggio al genio senza tempo di Gioachino Rossini: il nuovo sito del Rossini Opera Festival -che porta la firma di Websolute, digital company con 10 sedi fra l’Italia e l’estero e oltre 150 dipendenti – è stato presentato questa mattina, venerdì 3 agosto, a Pesaro dall’omonima Fondazione che dal 1980 organizza e promuove il ROF.

Nato da un profondo restyling del preesistente rossinioperafestival.it, il nuovo sito ne ha riplasmato non solo il concept grafico ma anche l’architettura, arricchendolo con alcune importanti novità. Prima fra tutte, l’enfasi sull’impatto visivo: le immagini sono le indiscusse protagoniste della home page, dove danno il benvenuto all’utente. In secondo luogo la struttura, estremamente intuitiva e ricca di link interni, che facilitano la navigazione fra i tantissimi contenuti. Non per ultimo, il nuovo collegamento con la piattaforma di ticketing, dove è possibile acquistare online i biglietti per gli spettacoli.

La ricchezza dei contenuti è uno dei pregi del sito, che da sempre custodisce l’eredità artistica e scientifica della Fondazione Rossini Opera Festival.
“Riorganizzare questo patrimonio nella struttura del nuovo sito è stata forse la fase più delicata” spiega Claudio Tonti, Direttore Creativo & Head of Digital Strategy di Websolute. “Abbiamo trasferito e ristrutturato un database contenente le stagioni concertistiche degli ultimi 40 anni. Così ora è possibile navigare attraverso i decenni, scegliendo l’edizione del ROF che si desidera scorrendole tutte su una timeline anno per anno. Ma la sfida più interessante è stata quella di tradurre l’universo del festival e della sua Fondazione negli attuali codici comunicativi del digitale, potenziandone il messaggio e rendendolo fruibile a un pubblico eterogeneo di utenti: italiani, stranieri, appassionati o neofiti, quasi senza limite d’età. Un’operazione culturale, se così si può dire”.

“Nell’accogliere le esigenze della Fondazione, con cui c’è sempre stato uno scambio costante e proficuo, le abbiamo interpretate alla luce di un approccio user-oriented” aggiunge Valentina Roberti, Project Leader che ha coordinato il team di Websolute al lavoro sul progetto. “Non solo: rispetto al passato, ora il nuovo sito permette di avere uno strumento molto più dinamico, vivo, anche nei contenuti d’archivio che di volta in volta possono essere collegati alle notizie e ai contenuti in evidenza”.

Oltre all’aspetto istituzionale e alle funzioni di servizio, il nuovo sito del ROF dialoga con Rossini150.it, a cui rimanda uno dei link esterni. Il sito ufficiale per le celebrazioni rossiniane (nei 150 anni dalla scomparsa) era stato sviluppato ancora una volta da Websolute lo scorso febbraio, e già a maggio riceveva due premi: l’IKA (Interactive Key Award) e l’IDA (International Design Awards).

Nei confronti del Rossini Opera Festival, Rossini150 approfondisce il racconto “in chiave pop” della vita e delle opere dell’autore, offrendo una panoramica su tutti i concerti, gli eventi e le iniziative culturali a lui dedicati in Italia e all’estero nel corso di questi mesi e negli anni a venire.

articoli correlati

MEDIA

Websolute firma il sito dedicato alle celebrazioni dell’anniversario rossiniano

- # # # # #

Websolute

Scoprire il genio di Rossini diventa un’esperienza straordinaria e appassionante grazie alle potenzialità del web. È l’obiettivo di gioachinorossini.it, il sito ufficiale di Rossini150 realizzato dalla digital company Websolute, che con il maestro condivide le radici pesaresi e al tempo stesso la vocazione internazionale. Un progetto innovativo che testimonia la dinamicità e l’energia creativa di Pesaro, recentemente nominata Città Creativa UNESCO per la musica, e oggi balzata sotto i riflettori mondiali grazie alle celebrazioni dell’anniversario rossiniano presentato ufficialmente il 15 febbraio al MiBACT.

“Abbiamo voluto raccontare il genio di Rossini a tutti, in modo non convenzionale anche se divulgativo”, spiega Claudio Tonti, co-fondatore dell’agenzia e responsabile digital strategy. “L’obiettivo condiviso con il Comitato è stato quello di non creare l’ennesimo sito-biografia, ma di accompagnare l’utente in un viaggio entusiasmante, libero e quindi assolutamente personale, dentro l’opera rossiniana. Potremmo dire di aver creato uno storytelling rossiniano molto più pop, con un approccio informale e più vicino al pubblico di massa”.

Tre sono le chiavi di lettura del sito: la prima è certamente quella esperienziale. L’esplorazione prende il via con la musica, al centro di tutto il progetto: le opere rossiniane non solo scorrono in background come tappeto sonoro, ma diventano vera e propria rappresentazione visiva, che si trasforma e cambia man mano che procede la navigazione. L’utente è lasciato libero di costruire il suo viaggio, scegliendo di seguire una linea temporale continua, oppure saltare le tappe balzando da un periodo all’altro, secondo i propri interessi e curiosità. Ad ogni “pietra miliare” nella vita del maestro corrisponde un approfondimento biografico con le opere ad esso associate. Fino all’ultima tappa: il 2018 e le celebrazioni dell’anniversario.

La funzionalità è la seconda chiave: il sito è pensato per costituire un elemento di raccordo per tutte le iniziative culturali dedicate a Rossini nel mondo. Grazie all’apposito modulo di contatto, chiunque abbia un progetto inerente può segnalarlo, mentre nella sezione Eventi è possibile consultarli anche in questo caso in diverse modalità, lungo un arco temporale simile a un pentagramma oppure geolocalizzati su una mappa.

Infine il legame con il territorio: la terza chiave di lettura è racchiusa nella sezione Progetti Speciali che vedono Pesaro in prima linea con le attività del Comitato e le iniziative collegate alle celebrazioni del 150°, dal cibo all’educazione.

“È stato senza dubbio un progetto ambizioso e sfidante, sottolinea ancora Claudio Tonti, e per questo ancor più appassionante. In più c’è l’orgoglio di poter raccontare forse il più grande artista pesarese a livello mondiale. Per questo abbiamo voluto sfruttare le tecnologie più avanzate attualmente esistenti. Così gioachinorossini.it è un sito estremamente intuitivo, semplice e fluido agli occhi dell’utente, ma proprio perché è assai complesso dal punto di vista tecnico. Soltanto l’onda sonora che si propaga dalle immagini al ritmo della sinfonia in ascolto è frutto di un avanzato livello di programmazione, come tanti altri accorgimenti di user experience. Senza contare la completa responsività di tutti gli effetti su ogni genere di device. Abbiamo creato tutto da zero per dare al pubblico qualcosa di veramente unico, come lui ha fatto con la sua musica”..

articoli correlati