MEDIA

In edicola il nuovo Rolling Stone Italia. Il magazine cambia logo, grafica e amplifica le rubriche

- # #

Rolling Stone

“Avete in mano un Rolling Stone nuovo di zecca, completamente rinnovato nella grafica e con molte buone soprese, a partire dagli editorialisti. Scoprirete che avete tra le mani un giornale più Rolling Stone che mai”. Sono le parole di Giovanni Robertini, Editor in Chief di Rolling Stone Italia, alla vigilia dell’uscita in edicola del prossimo numero

Gli fa eco Massimo Coppola, Head of Content di RS, che racconta la direzione dei contenuti del mensile rinnovato: “Pensiamo che la leggerezza sia un diritto; il divertimento pure e che la pop culture sia un patrimonio dell’umanità; allo stesso tempo non ci sfugge che oggi le voci libere vanno lasciate cantare a squarciagola. Rolling Stone lo farà sempre, indipendente e senza paura, com’è sempre stato e forse ancor di più. Schierato senza dubbio alcuno per una società aperta e accogliente, che valorizza talenti e competenze, che cresce insieme, senza lasciare nessuno indietro. E quindi Rolling Stone è oggi un giornale ancora più divertente, bello ed emozionante e al tempo stesso consapevole della necessità di occuparsi della politica e del discorso sulla collettività. Per raccontare quello che accade con attenzione e rispetto, per tenere sempre accesa la luce del pensiero libero, indipendente, competente”.

A partire dal numero in edicola il 5 ottobre il giornale si rinnova completamente anche nella grafica e introduce diverse novità, iniziando dalla copertina dove campeggia un nuovo logo, che dopo oltre 25 anni cambia per tutte edizioni internazionali; viene inoltre adottata una grafica più pulita, che si esprime anche all’interno del giornale con una struttura verticale delle pagine e un’alternanza evidente di spazi solo testuali con pagine esclusivamente fotografiche. Il progetto grafico è stato curato dall’Art Director di Rolling Stone, Davide Mottes.

La Cover Story, in apertura, arriva subito dentro al cuore del giornale per raccontare i protagonisti del mese.

Le rubriche

Aria nuova anche nelle rubriche storiche: Rock&Roll racchiude tutti i mondi di RS e li amplifica in una ventina di pagine. Un flusso continuo pieno di fotografie e nessun confine tematico; Storie, le interviste e le inchieste ai nomi più importanti della pop culture italiana e mondiale.

Nasce la nuova sezione, Politica, un osservatorio privilegiato sull’attualità che nel numero di ottobre ospita una lunga conversazione con il presidente della Camera Roberto Fico, pagine stampate su fondo grigio a richiamare quello dell’informazione pura dei quotidiani. Sempre in tema di attualità fanno il loro ingresso due tra i molti nuovi editorialisti che di numero in numero incarneranno perfettamente lo spirito di Rolling Stone: a ottobre saranno Emma Bonino e Adriano Sofri.

E ancora: Portfolio, con fotografie e ritratti esclusivi, un racconto per immagini del mondo che ci circonda e Pop&Life, dove gli oggetti di tutti i giorni prendono una nuova vita, illustrata: sul nuovo numero sono 5 artisti della mostra di illustrazione Paw Chew Go, in arrivo a Base Milano a metà ottobre, a disegnare queste pagine coloratissime.

E in chiusura le imperdibili Reviews, dalla musica al cinema, dai libri ai videogiochi e alle serie tv: le opinioni di RS sulle ultime novità. 
Anche il sito di Rolling Stone sarà a breve rinnovato, allineandosi con quello dei “cugini” americani e con la nuova grafica del giornale.

articoli correlati

MEDIA

Rolling Stone: Tiziano Ferro e il ballerino Sven Otten in doppia copertina “reverse”

- # # # #

copertina Rolling Stone

Il numero di Rolling Stone, in edicola da oggi, regala ai suoi lettori due storie di copertina dedicate a due protagonisti di successo di realtà molto diverse: Tiziano Ferro e Sven Otten, meglio conosciuto come il ballerino della TIM. Diverso è il loro approccio al mondo del web: a cominciare da Tiziano Ferro, quasi assente dai social, che rivendica la “possibilità di non esserci sempre”. Ferro, che il prossimo 11 giugno darà il via al suo tour negli stadi italiani, dove dice di “trovare la vera intimità” con il suo pubblico, si è raccontato alla scrittrice Violetta Bellocchio per la cover di Rolling Stone.

“Sono pochissimo sui social network. Ci sono perché non sono pazzo, ma ho delle piattaforme che non gestisco io ufficialmente, le persone lo sanno, quando scrivo io un messaggio è perché ho qualcosa da dare o da mostrare, ma succede sei volte l’anno. Non vivo della smania di pensare che per essere sincero mi devi veder girare il sugo questa sera e domani farmi il bagno con la schiuma fino al mento. La sincerità è guardare il mio pubblico e dire, anche nel 2017, io non uso i social network, mi dispiace, però quello che ascoltate nei dischi e nelle canzoni mi prosciuga e per me è abbastanza. A oggi non ho mai visto la schermata di Twitter. Mentre Facebook l’ho provato, da privato, e non mi ha divertito, ne ho previsto la pericolosità per la mia salute mentale e sono felice di aver mantenuto questa linea. Lo spazio bianco in cui devi scrivere come ti senti adesso ti obbliga moralmente ad avere un’opinione su qualcosa anche se non ce l’hai. Invece, nella vita di tutti i giorni se una persona ti interroga su un argomento e tu non ne sai, non ne sai. Io sono molto spaventato dai social. Li trovo l’antitesi di quello che ho scelto di fare nella vita”, ha dichiarato Tiziano Ferro.

L’altra faccia di Rolling Stone, nella copertina “reverse”, racconta finalmente tutta la storia che ha portato Sven Otten, 29 anni, a diventare quel che universalmente è noto come il ballerino della TIM. La sua storia è la favola Millennial, non ha mai messo piede in una scuola di ballo e al web deve la sua formazione di ballerino.

E Sven alla rete (“Ho imparato molto di più con il computer che in tutti gli anni di scuola”) e ai social deve ancora di più: un giorno, sua sorella condivide un video su YouTube e tutto cambia, in pochissimo tempo tutti lo conoscono. E il video, realizzato nella sua stanza e pubblicato in rete con il nick JustSomeMotion, supera i 40 milioni di visualizzazioni: suo malgrado Sven diventa una star dei social.

“Sono sempre un tranquillo ragazzo di paese i miei amici sono sempre gli stessi. Mi colpisce, però, tutta quella gente che mi scrive sui social e mi confessa storie anche molto personali”, ha dichiarato Sven.

Il prossimo appuntamento è con i nuovi spot TIM in cui Sven ballerà con un partner molto speciale, Spiderman: “Da bambino era il mio supereroe preferito: non un grande corpo, mica una bestia fisicata come Hulk o Thor. Uno un po’ sfigato, ma intelligente, ironico, che faceva tricks geniali. Mi hanno detto che avrei fatto degli spot con lui e ho lavorato con Chris Silcox, lo stuntman: riesce a fare salti e robe incredibili, come lo Spiderman che vedevo da bambino”.

articoli correlati

MEDIA

Nasce Rolling Stone Review il contest che premia la migliore recensione postata su IBS.it

- # # # # #

al Rolling Stone Review Contest

Nelle pagine di IBS.it, i lettori scrivono ogni giorno i propri commenti che si rivelano essere spesso vere e proprie review di qualità. A fianco dei giudizi dei lettori, da circa un anno, sul sito si trovano anche le recensioni di Rolling Stone, una sinergia che IBS ha fortemente voluto per dare ai suoi clienti un elemento autorevole in più per le proprie scelte di lettura, ascolto o visione.

Le due strade che fino allo scorso anno correvano parallele tra loro si sono così incontrate e hanno dato vita al Rolling Stone Review Contest che premierà la migliore recensione postata su IBS.it nel mese di giugno e trasformerà un appassionato in un vero e proprio critico letterario che vedrà un suo testo pubblicato sull’edizione cartacea del mensile.

“Rolling Stone e IBS.it si conoscono da sempre e il feeling è sempre stato altissimo: il giornalismo di attualità musicale, artistica e la critica da un lato, e l’e-commerce di prodotti culturali dall’altro. Con il Rolling Stone Review Contest ci mettiamo al servizio dei nostri utenti e facciamo loro un bel regalo ringraziandoli per aver contribuito a fare di IBS.it il luogo dove trovare commenti veri, mirati, sempre originali, talora straordinari. Un luogo di approfondimento e dibattito che va oltre l’e-commerce”, ha raccontato Giulia Mozzato di IBS.it.

“L’universo di Rolling Stone ha nel suo dna una forte e attenta passione per il mondo della letteratura di cui si occupa da sempre, oltre a dedicare la sua attenzione a musica, cinema, sport e attualità. Siamo particolarmente entusiasti di questo progetto che grazie a IBS.it consentirà a nuovi talenti della scrittura giornalistica di poter trovare spazio nelle pagine di recensioni destinate ai libri”, ha commentato Davide da Rold, publisher di Rolling Stone.

La partecipazione al concorso è completamente gratuita. Il vincitore verrà omaggiato con una happy card del valore di 15€ e riceverà per un anno la rivista Rolling Stone direttamente a casa.

COME PARTECIPARE
1. Registrarsi sul sito IBS.it, scegliere il libro che si vuole recensire e selezionare la voce “Scrivi una recensione”
2. Una volta scritta la critica, inserire il proprio nominativo nell’apposito campo e cliccare sul tasto “Invia”
3. Le critiche inviate verranno trasmesse a Rolling Stone Italia che sceglierà il vincitore
4. L’autore della critica selezionata verrà contattato per recensire un’altra opera letteraria scelta per lui
5. La nuova recensione verrà pubblicata sulla rivista Rolling Stone Italia.

articoli correlati

MEDIA

In regalo con Rolling Stone la tshirt “Francesco Papa pop” in cento edicole milanesi

- # # #

Francesco Papa Pop e la T-shirt

Rolling Stone, che ha dedicato la sua ultima cover story a Papa Francesco, sarà presente da oggi in cento edicole milanesi con una special edition: in occasione della visita a Milano nel week end del pontefice più smart di sempre il mensile sarà distribuito con la t-shirt in edizione limitata “Francesco Papa Pop”, senza alcun sovrapprezzo.

Sul sito di Rolling Stone la mappa e relativi indirizzi delle cento edicole selezionate.

Far visita alla famiglie dei palazzoni popolari di Milano Est, pranzare con i detenuti di San Vittore: è questo lo spirito con cui Papa Francesco arriverà a Milano il prossimo 25 marzo. Per farlo bisogna partire dalle periferie, da questi palazzoni anonimi con l’intonaco scrostato del quartiere Trecca, nella periferia di Milano est, quasi a ridosso dell’aeroporto di Linate. Dalla periferie est, Francesco si dirigerà in Duomo. Gli altri due grandi momenti, gli appuntamenti più popolari e partecipati della visita, saranno la grande messa per i fedeli di tutta la Lombardia, prevista nel Parco di Monza alle tre del pomeriggio. Lungo tutto il percorso, è possibile trovare l’ultimo numero di Rolling Stone, la cui cover story è dedicata al pontefice, insieme alla maglietta in edizione limitata che inneggia al Papa più alla mano di sempre.

articoli correlati

MEDIA

Francesco: un Papa pop. In copertina su Rolling Stone Italia

- # # # #

Papa Francesco in copertina su Rolling Stone Italia

Il 25 marzo Papa Francesco arriverà a Milano, l’appuntamento è attesissimo e sarà una giornata storica: dalle case di periferia al Duomo, dal carcere di San Vittore, al Parco di Monza. Rolling Stone celebra il Papa che ha conquistato tutti i giovani con le sue parole di attenzione agli ultimi e ai più poveri, con i suoi toni vicini alla gente comune, con una disposizione decisamente popolare, anzi pop. Un Papa che chiede ai giovani di “fare chiasso” e che appare davvero adatto ai nostri tempi.

La rivista sceglie di celebrare il Papa per le cose di buon senso che egli afferma e comunica; talmente di buon senso, come analizzato nel reportage di apertura della cover story del mensile, che la sua solitudine comincia a essere palpabile.

La qualità che lo contraddistingue è la semplicità come semplice appare nella foto col pollice alzato: “É come il pane fatto in casa”, ha dichiarato il regista Ermanno Olmi per descrivere un pontefice che si mostra per quello che è.

La prima tappa di Bergoglio a Milano prevede la visita ai ragazzi delle “case bianche” del quartiere Trecca, ritratti da Rolling Stone che sembrano usciti da un video di street rap e loro malgrado si sono abituati alla semplicità, anche se da dove sono ora sembra impossibile vedere il futuro.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Rolling Stone sceglie Armando Testa per il rilancio della testata in edicola

- # # #

Dimenticate il passato, per il grande ritorno rilancio in edicola dell’edizione italiana di Rolling Stone, passato dall’Editrice Quadratum alla neonata Luciano Bernardini de Pace Editore. Un lancio che vuole sparigliare le carte e riscrivere le regole dell’editoria e anche il rapporto con gli edicolanti.
Quello affidato all’agenzia Armando Testa si connota quindi come un vero e proprio evento di comunicazione che accompagnerà la testata in edicola da settembre.

“Rolling Stone è un’icona. Un lovemark che va oltre il cartaceo, il digital, la musica. E’ un brand in grado di rappresentare un lifestyle ed è per questo che siamo pronti ad accompagnare Luciano Bernardini De Pace ed il suo team in questo ambiziosissimo progetto. Visione, coraggio e voglia di rompere gli schemi sono gli ingredienti che ogni Agenzia sogna di trovare in un cliente. Qui li abbiamo trovati tutti. Ora spetta solo a noi cucinare e fare sì che il piatto sia il più piccante possibile. In linea con l’heritage del brand, ma anche e soprattutto coerentemente con gli obiettivi che ci siamo posti” spiega Nicola Belli, consigliere delegato Armando Testa.

articoli correlati