TECH & INNOVATION

Olivetti e Fondazione Mondo Digitale danno il via al progetto “Share School”

- # # # # # # # #

olivetti

Prende il via il progetto “Share School”, promosso da Olivetti e Fondazione Mondo Digitale con l’obiettivo di accelerare il percorso di trasformazione della scuola italiana. Le numerose iniziative previste comprendono l’apertura di uno spazio specializzato presso la Palestra dell’Innovazione di Roma con laboratori di robotica, making e coding per sperimentare nuovi stili e metodologie di apprendimento, l’organizzazione di una “maratona” di sviluppo per progettare soluzioni innovative per la didattica 4.0 e una originale “Fabbrica robotica” alla RomeCup 2019.

 

“In un’epoca di rapidi cambiamenti e trasformazioni complesse, la formazione è uno snodo cruciale. Da anni portiamo nella scuola italiana nuovi strumenti e metodologie didattiche, per l’aggiornamento continuo degli insegnanti e la preparazione delle nuove generazioni alle professioni del futuro. E lo facciamo al fianco di grandi aziende tecnologiche, come Olivetti, per investire insieme nella formazione dei giovani per la crescita del paese”, dichiara Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale.

 

“Da sempre Olivetti ha una forte attenzione verso i giovani e punta su di loro – afferma l’AD di Olivetti Antonio Cirillo – e questa iniziativa rappresenta un ulteriore step per sostenere e diffondere le competenze digitali negli istituti di ogni ordine e grado. È un progetto innovativo e di grande respiro che partiràcon il coinvolgimento delle scuole sul territorio nazionale, si estenderànell’ambito della Milano Digital Week e sarà infine protagonista della RomeCup”.

 

Le tappe del progetto

Il progetto si inserisce nell’ambito delle iniziative che Olivetti dedica ai settori della Formazione e dell’Education e ne conferma il costante impegno per fornire strumenti tecnologici di facile accesso a docenti, studenti e famiglie e promuovere la diffusione di una cultura digitale strategica per lo sviluppo del sistema Paese.

 

In particolare, l’iniziativa prevede l’apertura, a partire da oggi, di un nuovo spazio dedicato alla scuola firmato Olivetti presso la Palestra dell’Innovazione della Fondazione Mondo Digitale a Roma (via del Quadraro 102), dove saràpossibile potenziare le competenze digitali e trasversali con laboratori di robotica, coding e making.

 

Nei prossimi mesi saranno coinvolti oltre 1.500 docenti e studenti di ogni ordine e grado nella sperimentazione di piattaforme di e-learning e percorsi didattici immersivi su competenze e professioni del futuro con più appuntamenti settimanali in presenza. Con il kit “Microninja” di Olivetti anche i bambini della scuola primaria potranno avvicinarsi alla programmazione in modo divertente e coinvolgente trasformandosi in protagonisti attivi della tecnologia.

 

Inoltre, a marzo una “maratona” di programmazione di otto ore coinvolgerà team misti di studenti, docenti, maker e creativi che lavoreranno insieme allo sviluppo di processi e prodotti per una didattica 4.0, trasversale, multidisciplinare e personalizzata. Infine, in occasione della RomeCup 2019, la manifestazione annuale dedicata alla robotica e innovazione che si svolgerà a Roma dal 2 al 5 aprile, sarà allestito uno spazio Olivetti Scuola Digitale con laboratori gratuiti e dimostrazioni pratiche.

 

Le diverse attività saranno accompagnate da una campagna di comunicazione, che darà voce e volto ai protagonisti della trasformazione digitale nella scuola.

articoli correlati

TECH & INNOVATION

Amazon presenta re:MARS, evento globale dedicato all’Intelligenza Artificiale

- # # # # #

Amazon

Amazon presenta re:MARS, un nuovo evento globale dedicato all’Intelligenza Artificiale per il Machine Learning, l’Automazione, la Robotica e lo Spazio. Opinion leader e aziende produttrici di diversi settori industriali parteciperanno a sessioni immersive che includeranno interventi ispirazionali, workshop interattivi, approfondimenti tecnici, tavole rotonde, dimostrazioni pratiche e molto altro. Un evento che dall’azienda raccontano così-

Machine Learning (ML) e Intelligenza Artificiale (AI) sono alla base di quasi tutto quello che facciamo in Amazon. In alcuni casi il loro ruolo è evidente, come nei droni autonomi per le consegne con Prime Air, l’eliminazione delle code alla casse con Amazon Go e, grazie ad Alexa, la possibilità di rendere sempre più comoda la vita di tutti i giorni per i nostri clienti.

 

Ma molto di quello che facciamo con l’Intelligenza Artificiale e il Machine Learning avviene sotto la superficie – dalla velocità con cui consegniamo i pacchi, alla vasta selezione di prodotti e ai prezzi bassi che siamo in grado di offrire ai clienti, alla funzione X-Ray per i film e le serie TV (una caratteristica di Amazon Prime Video che consente ai clienti di poter accedere, direttamente sullo schermo, alla biografia degli attori, e alla possibilità di conoscere dettagli musicali, curiosità e contenuti bonus), fino all’impareggiabile vastità e profondità dei servizi AI che AWS offre alle aziende di tutte le dimensioni. Eppure in Amazon siamo ancora al Day 1 per l’Intelligenza Artificiale.

 

Oggi siamo lieti di annunciare che stiamo riunendo alcune delle menti più brillanti nel campo della scienza, del mondo accademico e delle imprese, per esplorare l’innovazione, i progressi scientifici e le applicazioni pratiche di AI e ML.

 

“Viviamo all’inizio dell’età dell’oro della AI. I recenti progressi hanno già portato a invenzioni che prima esistevano solo nella fantascienza, e abbiamo solo toccato la superficie di ciò che è possibile”, ha affermato Jeff Bezos, Fondatore e CEO di Amazon. “L’Intelligenza Artificiale è una tecnologia abilitante che può migliorare prodotti e servizi in tutti i settori. Siamo entusiasti di dare vita a re:MARS, e riunire opinion leader e aziende produttrici di diversi settori per condividere gli apprendimenti e stimolare nuove idee per l’innovazione futura”.

 

L’evento: dal 4 al 7 giugno a Las Vegas

re:MARS sarà la prima conferenza annuale globale di Amazon sulla AI dedicata a Machine Learning, Automazione, Robotica e Spazio, si svolgerà dal 4 al 7 giugno 2019 presso l’ARIA Resort & Casino di Las Vegas. Gli opinion leader e le aziende produttrici di diversi settori industriali impareranno, condivideranno e immagineranno come questi quattro campi di studio modelleranno il futuro.

 

re:MARS è un’estensione di MARS, l’evento privato e solo su invito ospitato dal fondatore e CEO di Amazon Jeff Bezos che abbraccia una visione ottimistica della scoperta scientifica per far progredire un’età dell’oro dell’innovazione. Incarnando lo stesso spirito di MARS, re:MARS combina le ultime novità scientifiche d’avanguardia con applicazioni pratiche che daranno inizio al cambiamento nelle organizzazioni di oggi. I partecipanti apprenderanno come l’Intelligenza Artificiale può migliorare l’esperienza del cliente, guidare l’efficienza aziendale, semplificare le operations, migliorare l’automazione, raggiungere i clienti attraverso nuovi servizi e interfacce, e altro ancora.

 

Gli opinion leader presenti

I partecipanti ascolteranno gli opinion leader di diversi settori, apprenderanno le migliori e comprovate pratiche di applicazione della AI oggi nelle aziende, incontreranno gli esperti tecnologici di Amazon e si troveranno immersi in tecnologie emergenti – dalle dimostrazioni di robot all’avanguardia, alla capsula per l’equipaggio Blue Origin New Shepard agli hackathon di AI. Vogliamo che i partecipanti si divertano, creino nuove amicizie e collaborazioni e trovino inaspettate ispirazioni.

 

Interverranno, tra gli altri, Jeff Wilke, CEO Worldwide Consumer di Amazon; Andrew Lo, Professor Charles E. e Susan T. Harris al MIT Sloan School of Management e Director del MIT Laboratory per il Financial Engineering; Ken Goldberg, detentore dell’illustre cattedra in ingegneria intitolata a William S. Floyd Jr. presso la UC Berkeley; Tom Soderstrom, Chief Technology Officer IT presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA; Kate Darling, specialista di ricerca presso il Media Lab del MIT e Docente Affiliata all’Harvard Berkman Center e tanti altri.
Ulteriori relatori interverranno in workshop pratici e approfondimenti tecnici per dimostrare le applicazioni pratiche della AI dietro Alexa, i servizi AWS, Amazon Go, Prime Air, Lab 126, Amazon Retail e altro.

 

“L’Intelligenza Artificiale possiede un grande potenziale per aiutare diversi gruppi di persone a lavorare insieme in modi nuovi. Occorre che esperti del mondo accademico, tecnologico, della ricerca e del business imparino gli uni dagli altri e, in questo, MARS ha aperto la strada con un piccolo gruppo di pensatori innovativi”, ha affermato Ken Goldberg, detentore dell’illustre cattedra in ingegneria intitolata a William S. Floyd Jr. presso la UC Berkeley. “Sono felice di impegnarmi con un gruppo molto più ampio di leader e aziende produttrici a re:MARS per accelerare l’innovazione della AI in tutti i settori”.

 

Informazioni

Per ricevere aggiornamenti via email, visitare https://remars.amazon.com.

Gli sponsor interessati possono scrivere a remars-sponsorship@amazon.com.

 

P.S. Gli austronauti entrano gratis.

articoli correlati

ENTERTAINMENT

Faster firma la creatività della nuova fiera di meccatronica e robotica M&MT

- # # # # #

Faster firma la creatività della fiera M&MT

Faster, la centrale di servizi per la comunicazione di TakeGroup, ha sviluppato la creatività di M&MT, la nuova fiera dedicata a meccatronica, automazione, motion, controllo e robotica. La manifestazione si svolgerà dal 4 al 6 ottobre 2017 nel quartiere di Fieramilano, Rho.
Vero e proprio business event, M&MT si presenta come appuntamento di incontro e confronto per tutti gli operatori del manifatturiero interessati a verificare le soluzioni di motion, meccatronica, visione, controllo, robotica, ITC per l’industria. La dimensione convegnistica completerà l’offerta in mostra e proporrà approfondimenti e focus su tutti gli aspetti legati alla digitalizzazione e automatizzazione delle fabbriche.
Faster ha sviluppato un concept per comunicare la fiera M&MT come un evento innovativo in grado di trasformare la classica esposizione di prodotti e servizi in un incontro di intelligenze e know-how, che consenta di migliorare il futuro e il business.
È stata inoltre enfatizzata l’ergonomia dell’esposizione come luogo di condivisione ed esperienze agevolato dalle diverse aree tematiche dell’evento.
“Il nostro lavoro si propone anche di comunicare l’impatto dell’italianità sul concept fieristico” dichiara Marco Stoppato, responsabile operativo di Faster. “Per fare questo abbiamo tradotto il tutto in una migliore percezione di accoglienza e in un posto dove è piacevole rimanere perché rappresenta un ambiente familiare”.
M&MT è una fiera organizzata da Hannover Fairs International ed EFIM-Ente Fiere Italiane Macchine, promossa da Ucimu-Sistemi per Produrre con il sostegno di Aidam e Imvg.

articoli correlati

AZIENDE

Appuntamento il 23 e 24 maggio con Nao Challenge, il concorso di robotica per i giovani studenti

- # # # # #

Saranno 73 le squadre provenienti da tutta la penisola che si sfideranno alla Nao Challenge Italia, la cui finale sarà ospitata dalla Fondazione Golinelli di Bologna il 23 e il 24 maggio 2015 alla Scuola delle idee (voltone del Podestà, 1/N). In totale saranno 340 ragazzi e ragazze, dai 15 ai 18 anni, in arrivo da 45 scuole secondarie di secondo grado del nostro paese.

Nao Challenge è un concorso di robotica che coinvolge cinque paesi europei (Danimarca, Francia, Germania, Italia, Regno Unito), organizzato dalla società francese Aldebaran Robotics. Nao Challenge Italia è organizzato da Scuola di Robotica di Genova (Nao Challenge Ambassador) e da Fondazione Golinelli di Bologna. Pensato per le scuole secondarie di secondo grado, il concorso è dedicato alla programmazione di Nao, un robot umanoide progettato e prodotto da Aldebaran, utilizzato negli ambienti in cui è importante favorire l’interazione tra umani e macchine autonome. Nao è impiegato nella ricerca robotica, nella didattica con i bambini, nell’assistenza agli anziani e nella didattica dei bisogni speciali.

 

La gara
Gli studenti potranno programmare virtualmente Nao tramite il software Webots per poi testarlo sul robot umanoide durante la manifestazione finale. Nao Challenge Italia prevede una simulazione all’interno di un ambiente domestico. Il robot è parte integrante della casa e aiuta i suoi abitanti a vivere meglio.
Lo scenario in cui i partecipanti faranno vivere Nao è il salotto di casa, in un sabato senza genitori: i grandi sono fuori, mentre i bambini giocano in sala. La sfida in cui gli studenti dovranno cimentarsi è articolata in cinque prove:

1. PLAY WITH ME
Un bambino sta giocando con Nao in salotto. L’obiettivo è di immaginare, progettare e programmare un gioco interattivo in cui Nao gioca con o contro il bambino.

2. MOVIE TIME
Nao è in salotto, arriva un bambino per guardare la televisione. Nao riconosce il bambino fra i cinque membri della famiglia, gli pone domande relative ai suoi gusti e al suo umore e, alla fine, gli propone diversi film fra cui scegliere. Dopo che il bambino avrà scelto, Nao riproduce il film sul computer remoto.

3. LET’S PARTY
Le squadre devono progettare e sviluppare un sistema meccatronico grazie al quale Nao possa controllare l’illuminazione della stanza. L’obiettivo è di creare una luce multicolore controllata da Nao, integrata nel salotto.

4. SWEETS & TRICKS
Due Nao vogliono prendere alcune caramelle e alcune palle dai ripiani di uno scaffale. L’obiettivo è far collaborare i due robot in modo che grazie all’aiuto di un carrello riescano a raggiungere gli scaffali più alti per prendere le caramelle e quello più basso per prendere le palle.

5. ME & YOU
La Nao Challenge @Home è una gara creativa e divertente. La prova “Noi e voi” si incentra sulla creatività, lo spirito di squadra, l’animazione e l’interattività con la community.

 

La squadra che ottiene il maggior numero di ponti sommando i risultati delle 5 prove si aggiudica il Gran Premio e vince il robot Nao Evolution.

articoli correlati