AGENZIE

Connexia firma la campagna digital e outdoor #Sipuòfare per la startup jobby

- # # # # # # #

jobby

#Sipuòfare: questo il claim di jobby, piattaforma innovativa di job matching che ha scelto di affidare la propria campagna di lancio a Connexia.

Nata nel 2016 da un’intuizione di Andrea Goggi come azienda di intermediazione certificata, jobby conta oggi oltre 30mila iscritti ed è attiva principalmente su Milano, Torino, Bologna e Roma. Più simile ai modelli di dating che ai classici modelli di job board e recruiting, grazie a un’app proprietaria e gratuita, jobby connette domanda e offerta, intervenendo e semplificando le dinamiche di un mercato del lavoro sempre più articolato e complesso.

Proponendo un nuovo modello di lavoro basato sulla monetizzazione del proprio tempo, l’applicazione di job matching di jobby sfrutta un algoritmo di affinità appositamente sviluppato per permettere a “lavoratori e offerenti” di entrare in contatto reciproco in modo semplice, veloce, smart. I workers, dopo aver creato un profilo personale, possono fare letteralmente “zapping” tra le offerte di lavoro disponibili e, con un rapido “swipe”, sottoporre la propria candidatura. I privati o le aziende che offrono lavoro, invece, possono scrivere un annuncio in pochi minuti e richiedere differenti tipologie di profili per qualsiasi tipo di esigenza.

“La sinergia creativa che si è creata con Connexia ha portato alla luce un’idea stimolante, a partire proprio dal claim di campagna, un hashtag positivo, una citazione ripresa e calata all’interno dell’immaginario della nostra app, dove qualsiasi sogno o desiderio può raggiungere una realizzazione concreta grazie all’aiuto di persone di talento”, dichiara Andrea Goggi, Co-founder e CEO jobby. Per noi #Sipuòfare è un messaggio che aggrega tutti i valori fondamentali di jobby ed è solo un punto di partenza per un percorso che non ha paura di sfide e cambiamenti. Anche la scelta dei soggetti creativi, ironici e straordinari nella loro semplicità, rispecchia perfettamente il nostro DNA come startup, alimentato dalla quotidianità, sempre piena di sorprese da affrontare e mai banale, soprattutto in un campo come quello del lavoro, che ha bisogno della massima apertura di opportunità e stimoli per migliorare costantemente”.

La strategia di comunicazione messa a punto da Connexia è rivolta principalmente alla categoria degli offerenti privati e viene declinata su media digital e outdoor. Due canali, un solo obiettivo: mostrare con quanta facilità la piattaforma di jobby permetta di trovare in poco tempo “la persona giusta per fare il lavoro che ti serve”.

“Grazie alla campagna #Sipuòfare vogliamo rendere lo storytelling di jobby vicino alle necessità di target eterogenei per competenze, profilo professionale ed esigenze – afferma Stefano Ardito, Chief Growth Officer Connexia. “Essere rilevanti per il pubblico di riferimento, colpire con un messaggio chiaro e accattivante, usare l’ironia e il giusto tono di voce: questo è stato il lavoro che il team creativo e strategico ha declinato in una campagna che punta a distinguersi”.

CREDITS
Direzione Creativa e Art Direction – Clio Zippel
Senior Copywriter – Gianluca Villa
Client Director – Davide Corti
Account Supervisor – Ilaria Lorenzelli
Producer Assistant – Giulia Moroni
CdP – Wayne Film

articoli correlati

BRAND STRATEGY

easyJet incoraggia le ragazze a diventare piloti nel cortometraggio “Prova a prendermi, se ci riesci”

- # # # # # #

easyJet

easyJet lancia una campagna di reclutamento di nuovi piloti, incoraggiando in particolar modo bambine e ragazze a intraprendere questa affascinante carriera.

La compagnia aerea ha sorpreso i turisti e i viaggiatori d’affari all’aeroporto Southend di Londra ripetendo la celebre scena del film hollywoodiano Prova a prendermi – in cui Leonardo di Caprio interpreta un pilota circondato da hostess – con un cast di bambini dai cinque ai nove anni. A guidare il gruppo c’era Hannah Revie, nove anni, figlia del capitano easyJet Emily Revie: nel cortometraggio – intitolato Prova a prendermi, se ci riesci – Hannah ha sostituito Di Caprio ed è stata affiancata da un gruppo di bambini, anch’essi figli dello staff easyJet.

Reinterpretando la celebre scena, easyJet spera di capovolgere il messaggio trasmesso da film hollywoodiani come Top Gun, The Aviator e Giovani Aquile, dove i piloti sono sempre e solo uomini, e di incoraggiare le ragazze a intraprendere questa carriera.

Secondo una ricerca easyJet, i bambini sono più propensi a considerare la carriera da pilota rispetto alle bambine. Dopo aver intervistato 500 piloti, la compagnia ha osservato che più della metà (55%) dei piloti maschi sapeva di voler diventare pilota all’età di 10 anni, mentre la metà (50%) dei piloti donna aveva iniziato a pensare a questa carriera solo all’età di 16 anni, o anche più tardi. Sorprendentemente, oltre un quinto (22%) dei piloti maschi aveva già scelto questa strada all’età di cinque anni.

Per incoraggiare nuovi talenti e affrontare il gender gap che caratterizza il settore aviazione, nel 2015 easyJet ha lanciato il progetto Amy Johnson Initiative. L’iniziativa ha avuto come esito un aumento dell’afflusso di talenti femminili nella compagnia: il numero di nuovi piloti donna easyJet è passato dal 6% (2015) al 13% (2017). L’obiettivo è che entro il 2020 il 20% dei nuovi piloti siano donne, in un momento storico in cui il 5% di piloti nel mondo sono donne, come sottolineato dall’International Society of Women Airline Pilots (Società internazionale delle donne pilota). La ricerca di easyJet ha mostrato che per ispirare i giovani a intraprendere la carriera da pilota sono essenziali non solo il confronto con modelli positivi – come le star della TV e del cinema – e con altri membri della famiglia, ma anche l’incontro diretto con veri piloti. Per questo motivo nei tre anni successivi al lancio dell’iniziativa Amy Johnson Flying i piloti di easyJet hanno visitato più di 150 scuole.

Il capitano easyJet Emily Revie, mamma di Hannah e quarto pilota in famiglia, ha commentato: “Quando andavo a scuola, quella del pilota era una carriera da maschi e mi è stato detto di pensare a un altro lavoro. Questo pregiudizio è alimentato dai produttori di Hollywood, che hanno l’abitudine di mettere sempre attori maschi in cabina di pilotaggio. Sono molto contenta di partecipare ad un’iniziativa che mira ad incoraggiare altre ragazze come Hannah a considerare questa strada. Amo il mio lavoro e lo raccomando a tutti”.

Hannah ha aggiunto: “Penso che le ragazze possano fare qualsiasi lavoro vogliano. Mi è piaciuto molto partecipare al video e mi è piaciuto molto indossare una vera uniforme da pilota come quella della mamma. Un giorno potrei essere un pilota proprio come lei e anche il quinto pilota della mia famiglia”.

Chris Browne, Chief Operations Officer di easyJet, ha dichiarato: “Dalla nostra ricerca emerge chiaramente che il cambiamento delle percezioni e delle ambizioni delle donne inizia a scuola. Volevamo creare un remake divertente e stimolante di questa famosa scena cinematografica, per ispirare un maggior numero di ragazze a intraprendere questa carriera gratificante. La nostra speranza è che la campagna ispiri una nuova generazione di piloti, sfidando gli stereotipi di genere e incoraggiando un maggior numero di donne a prendere il volo”.

Nell’esercizio 2018 easyJet recluterà 460 nuovi piloti per soddisfare la domanda record – per il terzo anno consecutivo – dal momento che la rete europea della compagnia è in continua crescita. Le opportunità spaziano dalle posizioni di pilota cadetto a copiloti esperti e capitani di altre compagnie aeree e militari.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Randstad e Grey: un videogame “anni 80” per il recruiting di profili professionali IT

- # # # # # #

randstad - grey

Randstad Italia, società specializzata nella ricerca, selezione e formazione di risorse umane, ha lanciato con Grey un progetto di comunicazione mirato al recruiting di profili professionali IT molto specifici, con un format che punta tutto su insight driven content.

Le categorie di profili ricercati sono sistemisti, sviluppatori e consulenti ERP, gli obiettivi di Randstad incrementare l’engagement degli annunci di lavoro, stimolare registrazioni al sito e candidature di profili IT, aumentare brand awareness e consideration.

Il team strategico e creativo di Grey si è concentrato fin da subito sugli interessi del target, ideando così una campagna che prende spunto proprio da uno di questi: la passione per i videogame.

La creatività infatti reinterpreta un comune annuncio di recruiting “travestendolo” da videogame degli anni ottanta: la grafica, i punteggi, il nome del gioco e le animazioni sono un pretesto per mostrare i profili professionali ricercati e portare gli utenti ad approfondire i contenuti sulla landing page dedicata. Il tutto con un linguaggio fresco e giocoso.

La campagna, pianificata da Moca Interactive, è online dal 15 giugno.

CREDITS

Agenzia: Grey
Associate Creative Directors: Mario Esposito, Serena Di Bruno
Copywriter: Francesca Andriani
Client Service Director: Silvia Cazzaniga
Account Supervisor: Elena Suardi
Account Executive: Benedetta Neri
CDP: Post Atomic

articoli correlati

AZIENDE

Italiaonline lancia una campagna recruiting per la ricerca di consulenti digitali

- # # # # # #

campagna Italiaonline

Italiaonline lancia una campagna recruiting in tutta Italia per la ricerca di personale dedicato al supporto della digitalizzazione delle PMI.

Per oltre cento donne e uomini la possibilità di intraprendere un percorso professionale di formazione commerciale e di crescita nella prima internet company italiana, a cui fanno capo brand come Libero, Virgilio, PagineGialle, PagineBianche, in un contesto motivante, all’avanguardia e digitalizzato.

La ricerca è per oltre 100 posizioni nel ruolo di Consulenti Digitali (agenti). Le attività prevedono relazioni quotidiane con le piccole e medie imprese di tutto il territorio italiano, con l’obiettivo di offrire loro le migliori soluzioni di digital marketing per la comunicazione pubblicitaria e strumenti personalizzati per aumentare i contatti, favorendo la crescita del business sul proprio target specifico, mixando strumenti tradizionali con le più avanzate tecniche di web marketing. Un ruolo totalmente incentrato sulla relazione e soprattutto sull’innovazione.

“L’integrazione tra Italiaonline e SEAT Pagine Gialle ha creato l’operatore leader italiano nei servizi digitali alle imprese. Fedele alla nostra mission di digitalizzare le PMI, vera ossatura economica del Paese, la nostra nuova offerta di prodotti e servizi è imbattibile per completezza, convenienza e, soprattutto, innovazione. Ma non solo: l’azienda offre la possibilità di imparare il mestiere della consulenza commerciale e digitale acquisendo un set elevato di competenze di web marketing grazie ad un percorso completo di training on the job in ambito commerciale in una delle scuole di vendita migliori d’Italia e partecipando alle numerose iniziative formative della nostra Italiaonline Academy”, ha commentato Mauro Gaia, Chief Commercial Officer Business Unit SME Media Agency (nella foto).

“E per continuare a innovare abbiamo bisogno di persone motivate e dinamiche, che condividano i nostri valori e l’entusiasmo per quello che ogni giorno costruiamo. Sono queste le risorse che cerchiamo: donne e uomini con la voglia di mettersi in gioco e di entrare a far parte di un ambiente altamente innovativo e competitivo, nella più grande e importante rete di vendita italiana con 63 Media Agency lungo lo Stivale. A questo si aggiunge l’orgoglio di soddisfare le esigenze di una clientela di oltre 230mila PMI su tutto il territorio nazionale, destinata naturalmente a crescere”, ha aggiunto Andrea Fascetti, Chief Human Resources Officer di Italiaonline.

Le posizioni aperte sono consultabili sul sito. I candidati interessati di entrambi i sessi possono inviare via e-mail il loro curriculum vitae con inclusa l’autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.L.196/2003 all’indirizzo iolcv@italiaonline.it .

articoli correlati

AZIENDE

Enegan lancia una nuova campagna nazionale di recruiting

- # # #

Enegan

Enegan annuncia una nuova campagna nazionale di recruiting per ampliare la propria squadra di professionisti. I talenti possono esprimersi la meglio solo se fanno parte di una squadra vincente in grado di valorizzarli. Questo il concept creativo della nuova campagna recruiting di Enegan, che mostra dei giocatori di football pronti a entrare in gioco con maglie verdi che riportano i valori che l’azienda ricerca nei candidati: tenacia, energia, ambizione.

La priorità nella selezione si concentra su 3 figure professionali: Energy Account, Account Manager e District Manager.

La campagna, che è partita oggi, mercoledì 11 gennaio e durerà 60 giorni, è destinata a tutta l’Italia. Per quanto riguarda le figure di District Manager, le posizioni aperte sono 12, mentre per gli Account Manager e gli Energy Account verranno valutati i vari curricula sottoposti per poi fare una scelta finale.

La campagna sarà veicolata attraverso un media mix composto da annunci sui canali classici di ricerca del personale, banner sul web, i social e attività pubblicitarie sui principali media, con attività di article marketing e native adv, raggiungendo così un numero elevato di destinatari.

Le opportunità di lavoro proposte da Enegan offriranno alle figure ritenute valide un nuovo sbocco professionale, con un fisso mensile a partire da 500 euro a salire, oltre a provvigioni e premi periodici.

Enegan offre inoltre ai suoi collaboratori un percorso di crescita e formazione continua: l’azienda ha infatti sviluppato il progetto Enegan Academy investendo circa 5.000 euro in formazione a persona, a dimostrazione di quanto sia importante puntare e credere nelle nuove figure inserite. L’Academy è una vera e propria scuola di formazione orientata al singolo, che offre apprendimento multidisciplinare e corsi di aggiornamenti continui.

Grande soddisfazione da parte dell’Amministratore Delegato di Enegan Giovanni Pucci: “Lanciamo con grande soddisfazione questa nuova campagna recruiting che per noi è motivo di grande orgoglio. Per prima cosa perché questo dimostra che il modello di business che abbiamo creato funziona sia per noi che per i nostri collaboratori, consentendogli di arricchirsi a livello professionale grazie alla formazione continua e anche di raggiungere ottimi livelli di retribuzione, non ordinari per il settore. Inoltre sapere che, in un momento come quello attuale dove i dati sulla disoccupazione sono importanti, noi di Enegan abbiamo la possibilità di offrire lavoro a chi lo sta magari cercando da tempo, non può che aumentare la mia soddisfazione. Tutto questo alla luce di due ingenti campagne recruiting già realizzate nel 2016”.

Per tutte le info e per inviare le candidature è possibile consultare il sito dedicato

articoli correlati

TECH & INNOVATION

Il Gruppo Volkswagen espande il proprio know-how nell’IT in aree orientate al futuro

- # # #

Volkswagen

Il Gruppo Volkswagen sta rafforzando il proprio team con specialisti IT altamente qualificati e sta espandendo fortemente il proprio know-how nei campi dell’intelligenza artificiale, dei big data, della realtà virtuale, della produzione intelligente e della connettività. Per queste attività, il Gruppo sta reclutando sempre più personale altamente qualificato proveniente da una varietà di settori dell’high-tech, dall’industria dei videogame e dalla ricerca di alto livello. Soltanto nei prossimi tre anni, saranno assunti più di 1.000 esperti IT.

Karlheinz Blessing, Membro del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Volkswagen Responsabile per le Risorse Umane, afferma: “Chi vuole dare forma al futuro della mobilità sta venendo in Volkswagen. Stiamo affrontando le maggiori sfide del futuro – digitalizzazione, sviluppo di software, mobilità elettrica, guida autonoma e servizi di mobilità – con le persone migliori. Per questi settori, stiamo rafforzando il nostro team con esperti di prima classe”.

Nei prossimi tre anni, il Gruppo Volkswagen assumerà più di 1.000 specialisti dell’Information Technology, metà dei quali lavorerà a Wolfsburg. Saranno impegnati nel cuore dell’organizzazione IT nella sede centrale, così come nei laboratori IT di Wolfsburg, Berlino e Monaco, nei quali vengono create nuove soluzioni negli ambiti dei big data, dell’Industria 4.0, dell’internet delle cose, della connettività, dei servizi di mobilità e della realtà virtuale.

Martin Hofmann, CIO del Gruppo Volkswagen: “I compiti che affrontiamo sono più vari e interessanti che mai. Per il Gruppo Volkswagen, azienda di mobilità globale, IT significa: collaborazione internazionale, lavorare in team versatili, creativi e dinamici, e la tecnologia più avanzata. In breve: da nessuna parte l’IT è più entusiasmante che nel Gruppo Volkswagen”.

Nel corso degli ultimi mesi, l’IT del Gruppo ha già reclutato nuovo personale altamente specializzato proveniente da una varietà di settori e Paesi – inclusi esperti di robotica, di design thinking e ricercatori nel campo dell’intelligenza artificiale. Questi nuovi assunti sono impiegati in unità come il Virtual Engineering Lab, il Data Lab, lo Smart Production Lab, l’Ideation Hub o l’IT di Gruppo a Wolfsburg.

articoli correlati

AZIENDE

Recruiting: NTT Data Italia cerca 300 nuovi talenti

- # # # #

Recruiting

NTT Data Italia lancia il piano di recruiting 2016 che conterà 300 assunzioni di professionisti e giovani appassionati di informatica e nuove tecnologie, con una forte attenzione alla componente femminile.

La filiale italiana del colosso giapponese NTT DATA, 75 miliardi di euro di fatturato nel 2015 e oltre 75.000 dipendenti nel mondo, dopo aver chiuso lo scorso anno con risultati in crescita nei principali indicatori economici, ha deciso di potenziare la propria squadra arricchendola di nuove professionalità. Numerosi i profili cercati, dagli junior ai manager, dai profili consulenziali a quelli tecnici, con una forte attenzione alla componente femminile.

L’Amministratore Delegato del Gruppo, Walter Ruffinoni, ha così commentato: “il 2015 per noi è stato un anno di profondo cambiamento aziendale. Il rafforzamento delle nostre linee di business tradizionali, oltre allo sviluppo di nuove attività, ci ha consentito di crescere nei nostri settori di competenza e di raccogliere numerosi successi. La ripresa degli investimenti da parte di molti player IT e l’incremento del nostro portafoglio di competenze ci spinge oggi a cercare sul mercato nuove risorse in grado di saper rispondere in modo adeguato alla spinta che vogliamo imporre alle nostre attività”.

Ampio spazio sarà inoltre dato alle donne, in un’ottica di valorizzazione del potenziale creativo femminile in un ambito, quello informatico e tecnologico, che fino a qualche anno fa era dominato da una forte concentrazione maschile. NTT DATA Italia crede nelle capacità manageriali delle donne, tanto da aver lanciato, per l’anno 2015/2016, una serie di incontri ed eventi volti a mettere in luce le competenze al femminile. Proprio in quest’ottica di cambiamento interno con l’ingresso di nuove figure professionali, nei prossimi mesi saranno 15 le donne che andranno a ricoprire posizioni direttive nell’azienda.

La campagna di recruiting ha come protagonisti professionisti con differenti livelli di esperienza, già inseriti nel settore dell’Information Technology, o neolaureati/laureandi in: Informatica, Ingegneria (Informatica, Gestionale, Elettronica, Biomedica e delle Telecomunicazioni), Matematica, Fisica, Statistica ed Economia. Le selezioni sono aperte anche ai diplomati da istituti informatici e/o tecnici con un alto potenziale.

Tra le caratteristiche richieste: buona conoscenza della lingua inglese, doti di flessibilità e ottime capacità organizzative. Fondamentale la predisposizione ai rapporti interpersonali e al lavoro in team. I profili junior che supereranno le selezioni saranno inseriti in azienda con un contratto a tempo indeterminato o con un contratto di apprendistato.

Gli interessati possono inviare la propria candidatura spontanea o consultare le posizioni aperte e candidarsi a quella di proprio interesse, visitando la sezione “lavora con noi” sul portale web del Gruppo.

articoli correlati

AZIENDE

Coca-Cola HBC Italia cerca talenti da inserire in azienda

- # # #

Coca-Cola HBC

Coca-Cola HBC Italia, principale imbottigliatore di prodotti a marchio The Coca-Coca Company sul territorio nazionale, dà il via all’ottava edizione del Management Training Program: un percorso di crescita professionale e di carriera dedicato a 15 giovani laureati in Economia, Ingegneria e materie Umanistiche.

L’azienda offre ai candidati una formazione e un affiancamento costante durante i tre mesi di stage, con la possibilità di assunzione finale in un ambiente meritocratico e di respiro internazionale. Il programma prevede formazione d’aula, attività di affiancamento sia sul mercato che con i responsabili della funzione aziendale dedicata e visite agli impianti produttivi della società. I ragazzi devono sviluppare un progetto di business individuale che sarà presentato alla fine del programma a una commissione di top manager delle diverse strutture aziendali.

È possibile proporre la propria candidatura al Management Training Program per le funzioni Sales, Supply Chain entro il 12 febbraio, inviando CV e video di presentazione nella sezione “Lavoro e carriere” sul sito internet di Coca-Cola HBC Italia.

Tra i requisiti richiesti: una brillante carriera universitaria, con votazione pari o superiore a 100, e un’ottima conoscenza della lingua inglese. Per crescere professionalmente in Coca-Cola HBC Italia, serviranno inoltre orientamento all’obiettivo, flessibilità, passione per l’eccellenza e spirito di squadra.

Dall’inizio del programma nel 2009 sono stati formati oltre 170 ragazzi e di questi la maggior parte, dopo lo stage, è stato inserito in azienda con un contratto a tempo indeterminato.

articoli correlati

AGENZIE

Beintoo: nuovi ingressi in tutti i comparti

- # # #

beintoo

Beintoo, MarTech Company internazionale che opera nel Mobile Marketing & AD, conferma la propria crescita ampliando l’organico al fine di migliorare e valorizzare ulteriormente la propria expertise. Una crescita che ha interessato in modo trasversale tutte le divisioni dell’azienda.

Il team Admin ha conosciuto una considerevole rivoluzione, con l’arrivo di Lorenzo Bianchi, Junior Financial Analyst, e delle due Accountant Sara Biavati e Marina Cenacchi. A valorizzare ulteriormente il settore dell’Ad Tech l’Office manager Mariassunta Marrese e Alice Alessia Quattrone, HR & Legal.
La divisione Design e Marketing&Communication si rinforza invece con Francesca Noemi Marconi, appassionata designer, e Marianna Graziano, laureanda in Marketing & Communication.
La divisione Product ha visto l’entrata del Technical Account Managers Gianluca Casati e di Alessandro Graziola, che si occuperà di Business Intelligence.
Il team IT si arricchisce di altri professionisti con importanti skills e know how tecnologico: i Data Engineers Emanueldomenico Sangregorio e William Lucia; Giuseppe Daniele Calleri, Full Stack Developer; e il Java
Architect Marco Funaro. Potenziato anche il settore Operations con l’arrivo dei Campaign Analyst Alessandro Schirolli, Marco Migliorini,e Martina Francesca Villa.
Infine il team commerciale ha visto l’importante entrata di Marina Fedrighelli, nuova responsabile del centro-sud Italia dalla sede di Roma. Con la sua esperienza di oltre 8 anni all’interno del settore, l’ottima conoscenza del mercato romano, e le precedenti esperienze in realtà di spicco come Tiscali Advertising, Populis e Gigasweb, potrà contribuire in maniera rilevante alla crescita esponenziale di Beintoo nelle pianificazioni con clienti diretti e centri media.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Nasce Generali Job Talent, social game di Generali Italia dedicato al recruiting

- # # # # #

Generali Italia avvia Generali Job Talent, la nuova piattaforma per il recruiting della rete commerciale, attraverso l’innovativa modalità della gamification: sfide online, quiz e test profilati consentiranno agli aspiranti collaboratori di dimostrare le loro capacità e di mettersi alla prova per ottenere il miglior ranking.
Con Generali Job Talent, la Compagnia ha l’obiettivo di sfruttare al meglio le opportunità offerte dal mondo del web, in termini non solo di networking ma anche di ricerca del personale, intercettando tempestivamente i profili potenzialmente interessanti e mettendoli virtualmente alla prova prima di conoscerli con colloqui individuali per l’inserimento nella rete commerciale delle Agenzie di Generali Italia. Tramite la recruiting gamification Generali Italia si propone di testare le attitudini e i possibili comportamenti dei candidati sulla base di criteri di valutazione derivanti da algoritmi e dall’interpretazione di dati psicometrici. I candidati, accedendo alla piattaforma www.generalijobtalent.it, dovranno superare quattro livelli di gioco: “Chi sei”, “Come ti comporti”, “Cosa sai fare”, “Che rete hai”. Nella fase preliminare del “Chi sei”, i partecipanti potranno presentarsi tramite un video-curriculum di 30 secondi, una descrizione di se stessi in 140 caratteri, oppure creando il proprio avatar personale. Nello secondo step, “Come ti comporti”, verranno sondate le capacità negoziali e la predisposizione commerciale. Nella terza fase del gioco, “Cosa sai fare”, con una serie di prove saranno testate le abilità matematiche e linguistiche, nonché pazienza e precisione dei candidati. Nell’ultimo livello, “Che rete hai”, il candidato potrà migliorare ulteriormente il proprio punteggio mostrando le sue capacità di fare networking e di rendere virale la piattaforma.
Coloro che avranno accumulato più punti daranno maggiore visibilità alla propria candidatura per accedere alla fase successiva del colloquio tradizionale in Agenzia. La piattaforma ha una presenza multicanale anche attraverso Facebook e Twitter. La rete di Generali Italia è composta da 20.000 persone tra agenti e collaboratori con 1500 Agenzie distribuite su tutto il territorio. Con il recruiting game, Generali Italia mira ad inserire nella rete agenziale due tipologie di figure: il Family Solution Planner e il Global Solution Planner. Il primo è un consulente assicurativo operante nell’ambito della previdenza, del risparmio e della tutela della famiglia che verrà guidato in un percorso formativo dedicato. Il Global Solution Planner è, invece, un professionista già esperto del settore, che intende aderire al progetto di Generali Italia per sviluppare il proprio portafoglio clienti.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

#ImAStory: Intimissimi affida a McCann un progetto di “social recruiting”

- # # # # # #

Intimissimi si affida a McCann per un nuovo progetto internazionale che valorizzi la capacità della marca di soddisfare le esigenze di tante donne diverse, facendole sentire “uniche”. L’operazione che partirà con un casting social e si concluderà con una campagna tv, avrà come obbiettivo la ricerca di nove nuovi volti femminili che rappresenteranno il brand in altrettanti paesi europei.

Le donne che risponderanno all’appello lanciato dall’attuale testimonial Shlomit Malka (nella foto) dovranno avere precise caratteristiche: avere una personalità distintiva, unica ed essere parte attiva nella vita quotidiana. Insomma, dovranno essere donne del nostro tempo, con una forte personalità ed un ruolo nella società. Donne che grazie a questa loro consapevolezza sapranno svelare con grande sicurezza il loro lato più intimo.
L’operazione di recruiting prende il via oggi e continuerà nei prossimi mesi attraverso una campagna sul web e sui social network del brand Intimissimi.
#ImAStory: la nuova storia tra Intimissimi e McCann Milano

 

articoli correlati

AZIENDE

Uber stringe un accordo con Jobyourlife per “muovere, insieme, il mondo del lavoro”

- # # # # # #

Uber e Jobyourlife, piattaforma italiana di job recruiting, stringono un accordo e collaborano “per muovere, insieme, il mondo del lavoro”.

“La partnership con Uber consiste in un’operazione che porta un vantaggio concreto (ed economico) nei confronti dell’utente” spiega Andrea De Spirt, CEO di Jobyourlife. “Grazie a questo accordo, infatti, consegneremo un voucher da 20€ ai candidati invitati al primo colloquio di lavoro tramite Jobyourlife.
Al momento, essendo Uber presente solo in 5 città italiane (Milano, Roma, Torino, Padova e Genova), abbiamo deciso di iniziare la collaborazione mandando il voucher solo alle persone invitate al colloquio in queste città”.

Jobyourlife, nata nel 2012, con uffici a Milano e a Cagliari, è cresciuta nell’ultimo anno, chiudendo un secondo round di finanziamento da 600mila euro e raggiungendo traguardi importanti: ha superato quota mezzo milione di utenti iscritti, con oltre 1000 aziende che utilizzano la piattaforma per cercare i candidati migliori (tra cui GameStop, Willis Italia, Jusp Spa). Oggi, la startup, incubata in PoliHub, progetto della Fondazione Politecnico di Milano, continua a crescere anche a livello di team, e si prepara per il primo passo in Europa e in Asia.

“La partnership con Uber rappresenta un elemento importante all’interno del nostro percorso” continua Andrea De Spirt. “Inoltre, sottolinea anche l’importanza di saper collaborare e di saper unire due modelli aziendali per portare un ulteriore beneficio all’utente finale, cercando di utilizzare la tecnologia come acceleratore e come facilitatore di alcuni processi. Essere il più utili possibile alle persone è l’obiettivo primario e con questa partnership proveremo ad aggiungere un altro ingrediente alla nostra realtà in crescita”.

articoli correlati

AZIENDE

Etihad Airways dà il via a una campagna globale di recruiting

- # # #

Etihad Airways, la compagnia nazionale degli Emirati Arabi Uniti (UAE), è in procinto di lanciare un’ importante campagna di assunzioni a livello globale, con l’obiettivo di inserire personale con un’eccezionale esperienza nel settore dell’ospitalità all’interno di quella che è appena stata insignita del premio “World Leading Cabin Crew“. I recruitment day si terranno in 12 città di 5 differenti paesi fra cui: Italia, Germania, Giappone, Marocco e Tunisia. In aggiunta a queste tappe, la compagnia organizzerà anche dei recruitment day ad Abu Dhabi i seguenti giorni: 1,8,15,22 e 29 ottobre, oltre a open day dedicati a food and beverage manager e inflight chef il 13 e il 27 ottobre.

“Inviteremo a ogni tappa”, dichiara Aubrey Tiedt, Vice President Guest Services di Etihad Airways, “un massimo di 200 dei migliori candidati con forte esperienza e precise competenze nel settore dell’ospitalità a partecipare ai nostri recruitment day.”
I candidati interessati a partecipare ai recruitment day e a entrare a far parte del pluripremiato team di personale di bordo della compagnia, o diventare food and beverage manager o qualificati chef di bordo, può registrarsi in anticipo tramite il sito www.etihad.com/cabincrewrecruitment.
Oltre a fornire ai candidati esaustive informazioni sulla vita ad Abu Dhabi e sulle dinamiche del lavoro con gli ospiti a 9 chilometri di quota, la compagnia condurrà anche dettagliati colloqui.
“Per supportare la rapida crescita della compagnia aerea, stiamo conducendo i nostri recruitment day in questi paesi, che sono tutti strategicamente molto importanti per il nostro business. Il nostro personale di bordo proviene da 115 differenti nazioni e beneficia di una continua formazione volta a una crescita professionale, con grandi opportunità di carriera e nuove esperienze di vita negli Emirati Arabi Uniti”, conclude Tiedt.

articoli correlati

AZIENDE

Italiaonline cerca 30 “smart e born digital” neolaureati in materie tecnico-scientifiche

- # # # #

Italiaonline lancia il progetto Smart & Born Digital, un programma di recruiting dedicato a 30 giovani neolaureati da non più di 12 mesi nelle facoltà di informatica, ingegneria, matematica e fisica da inserire nelle funzioni di Information Technology del Gruppo. C’è tempo per candidarsi sino al 14 aprile 2014 su http://www.italiaonline.it/it/lavora-con-noi/smart-and-born-digital/.

Le selezioni saranno coordinate grazie al supporto di CEB-SHL. I 30 selezionati saranno inseriti nelle sedi di Assago (Milano) e Pisa, dove inizieranno uno stage retribuito della durata di 6 mesi, durante il quale avranno l’opportunità di essere coinvolti nei progetti di ottimizzazione delle piattaforme internet per i portali, i contenuti e i servizi e delle infrastrutture tecnologiche. Per almeno 15 dei più meritevoli è prevista l’assunzione al termine del tirocinio.

Andrea Fascetti, Vice President Human Resources, Organization and Facility di Italiaonline, ha dichiarato: “Per rimanere leader bisogna perseguire il cambiamento e i giovani che cerchiamo devono dimostrare di sapersi mettere in gioco e di uscire dalla propria zona di comfort: in questo modo si garantisce la crescita personale e professionale delle persone e del gruppo Italiaonline.”

Mauro Binda, Vice President Information Technology di Italiaonline, ha aggiunto: “Sono in corso progetti di evoluzione della nostra piattaforma e dei servizi web, e i giovani talenti avranno l’occasione di contribuire con la loro voglia di fare e la loro freschezza”.

articoli correlati

AGENZIE

Burson-Marsteller gestirà le Relazioni Esterne di InfoJobs.it

- # # # # #

Sarà l’agenzia di consulenza di comunicazione Burson-Marsteller a gestire a partire da marzo le relazioni con i media del portale InfoJobs.it, uno dei principali player nel settore del recruiting online.

“Guardiamo al 2014 come a un anno di forte crescita per il nostro business sul mercato italiano e di ulteriore consolidamento della nostra brand awareness. Il mondo del lavoro vive una stagione di grandi cambiamenti e siamo intenzionati, non solo a prenderne parte, ma a essere un attore forte. Grazie all’expertise consolidata nella comunicazione sia offline che online, Burson-Marsteller rappresenta il partner ideale per affiancarci in questa sfida e supportarci nel raggiungimento dei nostri obiettivi”, ha commentato Anna Maria Mazzini, Marketing Manager di InfoJobs.it. 

 

Il team Burson-Marsteller sarà guidato da Gabriele Baroni e coordinato da Silvia Vergani e Alessandra Boscolo.

 

articoli correlati