NUMBER

2020: tre aziende su quattro useranno realtà virtuale e Chatbot nella customer relation

- # # # #

chatbot

Secondo il report Can Virtual Experiences Replace Reality?, reso noto da Oracle, la relazione fra aziende e clienti è pronta per una rivoluzione tecnologica che farà diminuire di molto il peso dell’interazione umana.

Dalle risposte degli 800 professionisti esperti di vendite e marketing dell’area EMEA intervistati, infatti, emerge che l’utilizzo di tecnologie di nuova generazione crescerà di molto entro il 2020. Il 78% delle aziende prevedono di offrire ai loro clienti esperienze di realtà virtuale entro i prossimi quattro anni; l’80% prevede di servirsi di chatbot.

Tuttavia, nonostante la diffusa urgenza di adottare nuove tecnologie, molte aziende hanno ancora difficoltà nell’usare al meglio i dati di cui dispongono su clienti attuali e potenziali: ad esempio il 60% non include ancora i dati raccolti dalle interazioni sui social o dal CRM nelle customer analytics.

In conseguenza dell’impatto dell’evoluzione tecnologica, inoltre, le dinamiche della relazione fra aziende e clienti stanno cambiando; la diffusione su larga scala delle piattaforme social, digitali e mobile ha portato le persone a sviluppare una preferenza sempre maggiore per un approccio “self service” di interazione con i brand.

Al riguardo, la ricerca mostra che il 40% degli interpellati concorda sul fatto che i clienti oggi facciano più ricerca per conto proprio prima di contattarli per una richiesta, mentre il 35% nota che i propri clienti preferiscono fare acquisti o risolvere un problema di servizio senza parlare direttamente con una persona del team di vendite o servizi.

Per rispondere a questo combiamento nelle scelte elettive, le aziende stanno cercando di adottare tecnologie innovative che permettano ai clienti di continuare a interagire con loro nel modo che preferiscono. Analizzando le previsioni di investimento in tecnologie, dalla ricerca è emerso che il 78% delle aziende si aspetta di usare la Realtà Virtuale nella customer experience entro il 2020 e che il 34% di esse ha già implementato a un qualche livello questa tecnologia. Scenario analogo per i chatbot: l’80% delle aziende useranno chatbot per interagire con il cliente entro il 2020, e il 36% li usa già, in parallelo con  un 48% delle aziende ha adottato tecnologie di automazione per le vendite, il marketing e il servizio al cliente, e un altro 40% prevede di farlo entro il 2020.

“Alcuni possono pensare che la realtà virtuale sia una moda passeggera, ma il fatto che alcune delle più grandi aziende al mondo sviluppino prodotti per la realtà virtuale rivolti ai consumatori fa pensare che non sia così”, commenta Daryn Mason, Senior Director, CX Applications di Oracle. “Le aziende oggi sono a un bivio. C’è il vantaggio di chi per primo sperimenta e lancia servizi innovativi, mentre gli altri aspettano; ma c’è anche bisogno di procedere per gradi. La realtà è che molti ancora non riescono ad avere una visione completa sui loro singoli clienti, quindi la priorità immediata deve essere organizzare i dati che già si hanno e sapere estrarre da essi valore”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Mosaicoon scende in campo con Samsung e Sampdoria, per il nuovo Galaxy S7

- # # # #

VR samsung Galaxy s7

Sabato 20 febbraio, partita Inter-Sampdoria allo Stadio Meazza: i giocatori blucerchiati scendono in campo indossando il device di realtà aumentata Samsung Gear VR con il nuovo smartphone Galaxy S7.

Sulle loro maglie campeggia l’hashtag #TheNextGalaxy, mentre dalla tribuna d’onore Massimo Ferrero – presidente dell’ U.C. Sampdoria – e altri ospiti tra cui Maddalena Corvaglia, Elena Barolo, Andrea Montovoli, Catrinel Marlon e Cecilia Capriotti provano la nuova esperienza di visione immersiva.

Nel frattempo, in rete circolano dei video girati dentro gli spogliatoi della Samp, e a suon di sketch tra Joaquìn Correa, Fabio Quagliarella, Roberto Soriano e Emiliano Viviano, il web esplode di curiosità attorno al misterioso hashtag, che anticipa l’arrivo del Galaxy S7, l’ultima creazione di casa Samsung che consente un collegamento col dispositivo di realtà aumentata Gear VR.

A sostegno di questa operazione è intervenuta Mosaicoon, che per supportare Samsung nella fase di teasing del device ha costruito una strategia di storytelling curata in tutte le sue fasi di ideazione, produzione e diffusione online.

L’attività è stata strutturata in diversi step, che hanno seguito il lancio del prodotto attraverso tre video, che da un primo teasing sul match – #TheNextGalaxy Formazione 3-6-0 – sono passati alla scoperta del device di tecnologia indossabile Gear VR – #TheNextGalaxy e la nuova frontiera del calcio: quella virtuale di #GearVR – per arrivare alla rivelazione finale delle caratteristiche del GalaxyS7 – Ultimi preparativi per #TheNextGalaxy, in un crescendo di coinvolgimento sul prodotto.

Dopo la fase di ideazione strategica e realizzazione produttiva, Mosaicoon ha poi strutturato una strategia di distribuzione studiata per massimizzare la diffusione dei video su siti verticali, blog e canali social per le categorie di tecnologia, sport e attualità. Un vero boom mediatico, che grazie al connubio Samsung – Mosaicoon ha portato in sole 48 ore ad un totale complessivo di oltre 1.178.117 views e 7 milioni di impressions, oltre che un buzz sui social che ha generato più seimila interazioni tra like, commenti e share.

articoli correlati