AZIENDE

CiAl apre il 2018 all’insegna del ciclismo femminile e della corretta raccolta differenziata

- # # # #

consorzio CiAl, raccolta differenziata

Continua anche nel 2018 l’impegno del Consorzio CIAL per supportare lo sport e, attraverso lo sport, promuovere il messaggio ambientale importante e sempre più diffuso: “fare una corretta raccolta differenziata dell’alluminio consente un vantaggio enorme per l’ambiente perché l’alluminio si ricicla al 100% e infinite volte, consentendo un enorme risparmio di energia e materia, fino al 95%”.

Oltre alla partnership con il team maschile dell’Astana, con il quale in questi anni, grazie soprattutto alla collaborazione dei super campioni Vincenzo Nibali, Michele Scarponi e Fabio Aru,  il Consorzio ha promosso numerose iniziative sia sul territorio che sul web, tutte finalizzate a diffondere la cultura del riciclo dei materiali,  CIAl ha stretto anche un  accordo con un team di professioniste fra i più promettenti nel panorama del ciclismo femminile, la Servetto Stradalli Alurecycling, squadra piemontese iscritta all’UCI – Unione Ciclistica Internazionale, l’organizzazione mondiale che coordina l’attività agonistica internazionale del ciclismo cui fanno capo tutte le federazioni ciclistiche nazionali professioniste – che parteciperà con le sue atlete alle maggiori competizioni in calendario nel 2018, compresi il Giro d’Italia e il Tour de France.

Il team, formato da 12 atlete, verrà ufficialmente presentato il 10 febbraio 2018 ad Asti, ma già sappiamo che le ragazze saranno perfette testimonial del messaggio ambientale legato al riciclo dell’alluminio, non soltanto in Italia, ma in tutto il mondo e soprattutto in Europa. Un messaggio di tutela ambientale che, oltre alla raccolta differenziata, comprende anche i valori, sempre più condivisi, legati alla mobilità sostenibile, che CiAl ha sposato già da diversi anni attraverso l’oggetto simbolo del riciclo dell’alluminio: la Ricicletta, city bike realizzata attraverso il riciclo di 800 lattine per bevande in alluminio. Attraverso una intensa attività web e social, ma anche e soprattutto in gara, le cicliste racconteranno al pubblico il forte legame che esiste fra il ciclismo e il rispetto per l’ambiente. Ecco alcune loro foto, in attesa del 10 febbraio 2018, giorno in cui verrà presentato il calendario delle gare e degli appuntamenti e le iniziative anche di CIAL.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Strategycom lancia “Differenzia di +”, la campagna di Aemme Linea Ambiente sui rifiuti differenziati

- # # # #

campagna di aemme linea ambiente

Per aumentare la percentuale media di raccolta differenziata, e arrivare al 70%, Aemme Linea Ambiente, l’azienda di servizi di igiene ambientale del gruppo AMGA Legnano Spa, lancia la campagna di sensibilizzazione “Differenzia di +”, ideata e organizzata da Strategycom, agenzia specializzata nella comunicazione strategica sui temi dell’energia e dell’ambiente.

Il progetto prevede una prima fase con un’attività di formazione svolta nelle scuole, sia agli alunni sia ai docenti e al personale ATA. Il progetto, che sarà svolto fino a marzo 2017, coinvolgerà 1600 studenti delle classi V elementari e I-II media appartenenti a 67 classi di 23 Istituti di Legnano e Parabiago che incontreranno il personale di Aemme Linea Ambiente per imparare, e sensibilizzarsi sui comportamenti virtuosi che consentono ai rifiuti di non essere semplicemente buttati via ma di essere immessi nel sistema del riciclo per trasformarli in risorsa.

La campagna “Differenzia di +” entrerà nel vivo all’inizio del prossimo anno con altri incontri pubblici e con iniziative di comunicazione – rivolte a cittadini, commercianti e imprese del territorio – nella grande distribuzione (GDO), negli ospedali e nelle piazze. Tutte queste azioni saranno affiancate da una campagna di affissioni caratterizzata dal claim: “- RIFIUTI + SORRISI, la formula della sostenibilità” e da materiali che saranno distribuiti nei principali punti informativi dei Comuni e, grazie all’accordo con i commercianti, in moltissimi esercizi pubblici e negozi. Saranno stampate 50000 tovagliette per la ristorazione, distribuite gratuitamente al gestore delle mense scolastiche e agli esercizi pubblici dei Comuni serviti.

Stefano Besseghini, Presidente di Aemme Linea Ambiente afferma, “Si tratta certamente di un progetto ambizioso che vede protagonisti soprattutto gli allievi delle scuole primarie e secondarie. Una scelta dettata dalla volontà di coinvolgere prima di tutto le giovani generazioni, i cittadini di domani, per renderli principali destinatari dei messaggi delle campagne educative, vista la loro maggior propensione in termini di apprendimento e perché diventino, loro stessi, “ambasciatori” del progetto, attraverso le varie attività previste”.

A supporto della campagna sono stati realizzati un video tutorial, un sito web  e una pagina facebook che consentiranno a tutti i cittadini di approfondire, con utili consigli per una corretta raccolta differenziata, l’argomento.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

SacchETICO: un sacco di legalità contro la criminalità organizzata

- # # # # # # #

SacchETICO

Richiedere un sacchetto della spesa per poter riorganizzare e trasportare i propri acquisti è ormai diventato un gesto meccanico a cui ci siamo abituati nel tempo. Questo gesto, per quanto meccanico, non è privo di significato, sia per l’economia che sostiene (la filiera della produzione del prodotto) sia per il messaggio che essa trasmette (personalizzazione e diffusione del brand della catena commerciale di riferimento). SacchETICO è un’iniziativa che, valorizzando appieno il potenziale di comunicazione del sacchetto della spesa, si è declinata negli anni in diverse campagne di sensibilizzazione a favore di tematiche eticamente rilevanti.

Dietro ai gesti più semplici si nascondono opportunità di determinare cambiamenti significativi e duraturi (gutta cavat lapidem recitava un antico adagio). Con questa consapevolezza nel 2016 SacchETICO si declina in “un sacco di legalità”, una campagna che intende sensibilizzare la platea più vasta possibile alle tematiche della legalità, e degli stili di vita sostenibili.

Attraverso l’acquisto di sacchetti per la spesa biodegradabili e compostabili conformi alle norme attualmente in vigore:

– Il commerciante sceglie di dotarsi di sacchetti legali e di promuovere la cultura della sostenibilità e della legalità
– Il consumatore sceglie di utilizzare un sacchetto che rispetta l’ambiente sia nella sua produzione che nel suo smaltimento raccolta differenziata della frazione organica permettendo alle amministrazione di raggiungere obiettivi sempre più sfidanti senza sostenere costi per la distribuzione dei sacchetti compostabili.

Un sacco di legalità è prodotto in Mater-Bi®, un innovativo polimero biodegradabile e compostabile che permette di ridurre la produzione di rifiuti non riciclabili e di rivitalizzare l’economia del territorio.

Nonostante le disposizioni normative in materia, la presenza ela diffusione di sacchetti non conformi alle attuali disposizioni di legge impone una maggiore consapevolezza sia da parte dei commercianti al dettaglio sia da parte dei consumatori. Un sacco di legalità ha il compito di far emergere la problematica in maniera capillare e diffusa e suscitare attenzione e consapevolezza sulla stessa attraverso un gesto consueto che compiamo tutti nel momento che concludiamo i nostri acquisti.

Il progetto è stato realizzato attraverso la partnership tra: Sisifo (ideazione e coordinamento), Polycart (produzione del sacchetto), Sarvex (implementazione commerciale).

A sostegno della campagna e della sua diffusione sono inoltre intervenuti come partner di legalità: Banca Popolare Etica, CAES Consorzio Assicurativo Etico e Solidale e CoopVentuno.

articoli correlati

AZIENDE

Levissima Snow Recycling, al via la nuova campagna per la raccolta differenziata sulle piste

- # # # # # #

Immagine della campagna Levissima Snow Recycling

È partita il 19 dicembre 2015 “Levissima Snow Recycling – Io faccio la differenza” lanciata da Levissima, un’importante campagna per il riciclo sulla neve che invita tutti gli amanti della montagna a non disperdere la plastica (PET) sulle piste da scii, gettandola invece negli appositi contenitori per non inquinare l’ambiente e, anzi, trasformare in risorsa il PET riciclato.

Un’iniziativa del brand giunta quest’anno alla sua terza edizione, coinvolgendo non solo la Valtellina, luogo di origine di quest’acqua minerale, ma anche le regioni del Piemonte e della Valle d’Aosta, in partnership con le tre societa’ di igiene urbana che operano nelle aree interessate, Quendoz per la Valle d’Aosta, Acsel per la Valle di Susa in Piemonte e Secam per la Valtellina nella provincia di Sondrio, e con il patrocinio di tutte le istituzioni locali, quali il Comune di Ayas (AO), la Regione Piemonte, la Citta’ Metropolitana di Torino, la Regione Lombardia e la Provincia di Sondrio, oltre al Ministero dell’Ambiente.

“Come Gruppo Sanpellegrino crediamo fortemente nell’importanza del riciclo e diamo valore al PET lungo tutto il suo ciclo di vita” afferma Stefano Marini, Business Unit Director del Gruppo Sanpellegrino; “da scrigno prezioso per custodire inalterate le nostre acque minerali, fino alla sua rinascita a nuovo oggetto dopo essere stato differenziato. Questa attivita’ e’ dunque nel segno di un costante lavoro di sensibilizzazione dei cittadini al corretto riciclo della plastica, persino quando si trovano a piu’ di 2.000 metri di altezza, nei momenti di svago e divertimento. Crediamo infatti, quali uno dei principali player del mercato italiano, che sia fondamentale anche rendere evidenti le conseguenze che i singoli gesti della vita quotidiana hanno sull’ambiente circostante, la piu’ importante risorsa dell’umanita’”.

Al 100% riciclabile, leggero, infrangibile e perfettamente igienico, il PET e’ il materiale ideale per preservare le caratteristiche uniche e distintive dell’acqua minerale garantendo altissimi standard qualitativi. Non solo: correttamente riciclato, puo’ trasformarsi in ben altro, come illustrano le grafiche dei bidoni e delle locandine della campagna. “Da 20 bottiglie nasce una coperta di pile e da 27, un maglione in pile”, ecco le equivalenze che aiuteranno gli sciatori a comprendere facilmente come la propria bottiglia usata non sia un semplice “rifiuto”, ma la materia prima per creare qualcosa di nuovo.

Come si concretizza, dunque, la campagna Levissima sul territorio? I gestori degli impianti di risalita e dei rifugi delle ski aree coinvolte, prelevano i sacchi dai punti di raccolta della plastica posizionati sulle piste da sci e nelle aree ristoro e li portano a valle dove Secam, Quendoz e Acsel provvedono al recupero per dare avvio alla filiera del riciclo. Un circolo virtuoso per salvaguardare un patrimonio inestimabile come quello delle nostre Alpi.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Le Cargo Bike di Levissima a Milano per promuovere la raccolta differenziata della plastica

- # # # # # #

Dall’Expo Gate in Piazza Castello, passando per Corso Garibaldi, fino a Corso Como: è questo l’itinerario percorso, nei weekend estivi di giugno, luglio e settembre, dalle Cargo Bike ecologiche Levissima per effettuare e promuovere la raccolta differenziata “on the go” della plastica, delle lattine e del vetro, regalando così nuova vita ai materiali e rendendo Milano più pulita e accogliente.

Il Gruppo Sanpellegrino, di cui Levissima fa parte, è da anni impegnato nel diffondere le buone pratiche della raccolta differenziata e, in un momento di così grande visibilità per la città di Milano, offre un servizio concreto ai cittadini e ai visitatori provenienti da tutto il mondo, incentivando la raccolta delle bottiglie in PET nelle vie dello street food.

L’iniziativa ha avuto il patrocinio del Comune di Milano ed è realizzata in partnership con AMSA – azienda di igiene urbana della città – che affida ad un gruppo di suoi operatori la guida delle cargo bike e la sensibilizzazione del pubblico. Grazie a un piano di lavoro organizzato su più turni, viene coperta l’intera giornata, dalle ore 11.00 alle ore 19.00.

Le Cargo Bike sono state personalizzate con grafiche e messaggi educativi e al tempo stesso coinvolgenti da Zala Vrbek, la studentessa dello IED, l’Istituto Europeo di Design che ha anche ricevuto una borsa di studio come riconoscimento per l’impegno e l’importante contributo.

Il Gruppo Sanpellegrino, inine, al termine dell’attività di raccolta delle cargo bike, farà una donazione al Comune di Milano per l’allestimento di un’area verde della città con oggetti di utilità pubblica, rigorosamente in PET riciclato. Tutti i cittadini potranno, così, toccare con mano che il PET raccolto, grazie al loro contributo, è diventato una vera e propria risorsa per la comunità.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

On air da oggi la campagna della Regione Puglia dedicata alla raccolta differenziata

- # # # #

Sarà on air da oggi la campagna sulla raccolta differenziata promossa dall’Assessorato alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia e veicolata sui principali media pugliesi: stampa quotidiana e periodica, TV e radio, affissioni, grandi impianti, circuiti video aeroporti e stazioni, web; la campagna è stata curata da Lojacono Tempesta.

Obiettivo della campagna è comunicare i benefici, anche di carattere economico, derivanti dalla raccolta differenziata. Partendo dal presupposto che le campagne finora realizzate da Enti pubblici e Consorzi sono state incentrate sul riciclo delle diverse categorie di rifiuto, ovvero cosa e come riciclare, la strategia delineata dall’agenzia intende andare oltre, guardando il tema con una nuova ottica: il rifiuto non più come problema ma come risorsa.
La campagna è declinata in una multi soggetto, che consente di visualizzare le cinque principali categorie di rifiuti ed enunciare gli importanti vantaggi per se stessi, per la comunità e per l’ambiente, derivanti dalla raccolta differenziata.

Credits
Agenzia: Lojacono & Tempesta
Account director: Carmela Lojacono
Direttore creativo: Enzo Tempesta
Art Director: Giovanni Causo
Account executive: Emilia Antonelli
Responsabile di produzione: Simone Signorile
Casa di produzione: Vertigo Imaging

articoli correlati

AGENZIE

A Lojacono & Tempesta la campagna per promuovere la raccolta differenziata in Puglia

- # # #

L’agenzia Lojacono & Tempesta, risultata prima in graduatoria fra le 18 agenzie partecipanti, si è aggiudicata la gara per la creazione della nuova campagna di sensibilizzazione sui temi della Raccolta Differenziata e del riciclo dei rifiuti, indetta dalla Regione Puglia Assessorato alla Qualità dell’Ambiente.

La campagna ha l’obiettivo di comunicare a tutta la cittadinanza pugliese gli importanti benefici derivanti dalla Raccolta Differenziata, per se stessi, per la comunità e per l’ambiente.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Tutti gli stili della raccolta differenziata con Brabantia e copiaincolla

- # # # #

Un nuovo, più forte e più diffuso spirito ecologico passa anche dallo stile.  Si basa su questo assunto la nuova campagna realizzata dall’agenzia copiaincolla per il brand Brabantia. Per il brand olandese, infatti, la raccolta differenziata è una questione di stile in tutte le sue sfaccettature. Brabantia vuole vendere filosofie di vita domestica, e tra queste anche quelle sensibili alla cura dell’ambiente. È questa la vocazione del brand a cui copiaincolla pubblicità è stata chiamata a dar voce.

 

L’agenzia creativa sta accompagnando Brabantia nei suoi primi anni di crescente presenza sul mercato italiano. E anche in questo caso, ogni scelta comunicativa compiuta da copiaincolla è stata indirizzata all’educazione del pubblico. Un’educazione ad una nuova consapevolezza del riciclaggio e della gestione della raccolta domestica dei rifiuti. Un’educazione indiretta, trasmessa attraverso la presentazione della ricerca tecnologica, della forza strutturale e dell’estetica essenziale dei celebri Bin a marchio Brabantia.

 

La convinzione di Brabantia, fatta propria da copiaincolla, è che lo stile sia l’ingrediente che fa la differenza sempre, anche in ambito ecologico. Lo stile è ciò che separa il bello dal non bello.

articoli correlati

AZIENDE

‘Non c’è niente di più vivo dell’alluminio’: la campagna di sensibilizzazione del CIAL

- # # # # #

Partirà il 25 maggio e proseguirà sino all 22 giugno la nuova campagna di sensibilizzazione realizzata da Wrong Advertising per la raccolta differenziata dell’alluminio promossa dal CIAL, il Consorzio Nazionale per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in alluminio, assieme alla Società Amsa e al Comune di Milano. Il punto di partenza è l’infinita riciclabilità del metallo.

 

Tre i soggetti della campagna in cui campeggiano altrettanti oggetti di alluminio: una lattina, una scatoletta e un tubetto di dentifricio che, dopo essere stati utilizzati si trasformano in una vaschetta, una bomboletta spray e un foglio per alimenti, tutti “vivissimi” e nuovi di zecca. Il titolo recita “Non c’è niente di più vivo dell’alluminio”. La comunicazione “occuperà” letteralmente i mezzi pubblici di Milano per quasi un mese, con 360 vetture di superficie interamente personalizzate con cartelli e vetrofanie e con poster di grandi dimensioni presenti in 58 stazioni della metropolitana.

 

E non a caso i protagonisti della campagna sono proprio le principali tipologie di imballaggi in alluminio. Uno degli obiettivi è infatti quello di ricordare a tutti i cittadini di mettere nel sacco giallo della raccolta multi-materiale non solo le lattine per bevande ma anche bombolette spray (profumi, lacche, deodoranti, panna), tubetti (conserve, cosmetici, creme, prodotti sanitari), capsule e tappi (per bottiglie di olio, vino, liquori, acqua), foglio sottile per alimenti (come quello del rotolo che usiamo in cucina, involucri del cioccolato, coperchi dello yogurt, ecc.), vaschette (per conservare alimenti o come quelle del cibo per gatti) e scatolette (tonno, carne, pesce, legumi, creme).

articoli correlati