AZIENDE

Colletta alimentare: Banco BPM collabora con Fondazione Banco Alimentare

- # # # # #

banco alimentare

Banco BPM in collaborazione con Fondazione Banco Alimentare Onlus ha organizzato lo scorso giovedì 11 ottobre un’attività di raccolta degli alimenti presso 31 sedi in tutta Italia. L’iniziativa ha coinvolto tutti i dipendenti di Banco BPM. Per un giorno, le sedi coinvolte, pur continuando ad erogare il servizio ai clienti, sono state trasformate in punti raccolta dei prodotti alimentari.

Partendo dalle sedi di Piazza Meda a Milano e di Piazza Nogara a Verona, coinvolgendo Bergamo, Lodi, Monza, Legnano, Novara, Torino, Alessandria, Bologna, Modena, Reggio Emilia, Genova, Chiavari, Livorno, Lucca, Pisa, Roma, Napoli, Foggia, Catania e Palermo, la giornata della Colletta Alimentare è riuscita a unire tutto il Paese in un grande momento di solidarietà.
I dipendenti hanno contribuito donando viveri non deperibili: alimenti per l’infanzia, omogeneizzati, legumi, pelati e sughi in lattina, tonno e carne in scatola, latte a lunga conservazione, biscotti, riso e pasta per un totale di 6 tonnellate che saranno destinate alle associazioni del territorio convenzionate con Banco Alimentare, organizzazione no-profit che dal 1989 recupera in Italia ogni giorno alimenti ancora integri e non scaduti per distribuirli a oltre 8.000 strutture caritative che aiutano più di 1.500.000 di persone indigenti del nostro Paese.

La giornata della colletta alimentare si inquadra nelle iniziative di Volontariamo, un progetto di volontariato d’impresa nato negli anni passati che è ormai diventato un modo consolidato di interpretare il legame con il territorio promuovendo, in diverse forme, la solidarietà verso le persone che maggiormente ne hanno bisogno. Grazie a Volontariamo Banco BPM mette a disposizione dei dipendenti circa 500 giornate lavorative per attività di volontariato in collaborazione con diverse organizzazioni no-profit attive su tutto il territorio nazionale.

“Anche quest’anno Banco BPM ha promosso la raccolta di alimenti insieme al Banco Alimentare”, ha dichiarato Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM. “Raccogliendo l’eredità delle banche da cui nasce, Banco BPM ha consolidato lo storico impegno nei confronti di chi ha maggiormente bisogno, reinterpretando in questo modo il legame con i territori, generando valore e sostegno in favore del tessuto economico-sociale in cui è presente”.

articoli correlati

NUMBER

Nielsen: la raccolta “allargata” del primo trimestre dell’anno chiude a +1%

- # # # # #

nielsen raccolta marzo

Nielsen ha oggi reso noti i dati relativi al mese di marzo, e – di converso – anche ai primi tre mesi del 2017. Nel primo trimestre 2017, il mercato degli investimenti pubblicitari chiude in calo dell’1,6% rispetto allo stesso periodo del 2016. Nel singolo mese di marzo la raccolta perde lo 0,7%. Aggiungendo però anche la stima sulla porzione di web attualmente non monitorata (principalmente search e social), il mercato chiude il mese di marzo a +2% e il periodo consolidato a +1% .
“Mercato in sostanziale tenuta nel primo trimestre dell’anno: è un segnale sicuramente positivo in ottica 2017, visto che i secondi tre mesi dovranno confrontarsi con i periodi migliori del 2016. Per questo è prevedibile un fisiologico calo”, spiega Alberto Dal Sasso, TAM e AIS Managing Director di Nielsen. “La crescita di due punti percentuali sul mese di marzo trainata dalla TV e dalla raccolta di tutto il web conferma il trend di periodo”.

Analoga, con una punta in più di ottimismo, la reazione di Lorenzo Sassoli de Bianchi, presidente di UPA, “Ottima notizia la tenuta del mercato nel primo trimestre”, ha dichiaro Sassoli. “Questa si confronta infatti con un primo trimestre 2016 già in netta ripresa e quindi suona come una salutare conferma. D’altronde è una tendenza alla crescita, seppure lenta e a tratti incerta, che registriamo da 20 mesi consecutivamente. E’ possibile che nel secondo trimestre vi sia un rallentamento, non essendoci in quest’anno dispari eventi sportivi, ma la chiusura dovrebbe confermarsi al +2% in base alle nostre previsioni”.

La televisione cresce del 2,4% nel singolo mese, chiudendo primi tre mesi con un leggero incremento (+0,6%). Sempre negativa, invece, la stampa: quotidiani e periodici a marzo si attestano rispettivamente a -7,8% e -8,9% e nel primo trimestre in calo dell’8,9% e del 7,7%. Stabile la raccolta della radio nel mese di marzo (-0,1%), che porta il periodo cumulato di poco sotto “quota zero” (-0,2%).
La crescita di internet è dovuta principalmente a search e social, sulla base delle stime realizzate da Nielsen. Relativamente al perimetro attualmente monitorato in dettaglio, infatti, il web registra un calo del 2,6% nel periodo cumulato e del -2,8% nel singolo mese di marzo. Allargando il perimetro all’intero universo del web advertising, la raccolta nel primo trimestre chiude a +7,9%.
In trend negativo il cinema (-11%), l’outdoor (-18,1%), la GoTV (-6,5%) e il transit (-1,8%). In leggero calo il direct mail (-0,9%).

Per quanto riguarda i settori merceologici, se ne segnalano 12 in crescita, con un apporto complessivo di circa 59 milioni di euro. Per i primi comparti del mercato si registrano andamenti differenti: alle performance positive di automobili (+11,3%), farmaceutici (+15,2%) e abitazione (+12,5%), si contrappongono i cali delle telecomunicazioni (-16,3%), media/editoria (-10,8%) e distribuzione (-11,3%). Dopo un anno in costante crescita, la raccolta pubblicitaria nel settore degli alimentari registra una frenata nel trimestre, scendendo di poco sotto lo zero rispetto allo stesso periodo del 2016.

Dal Sasso conclude attendendo di valutare il “secondo e più difficile trimestre” per avere un segnale più affidabile relativo a quest’anno. “Ci si muove ancora tra segnali contrastanti, con consumi dagli andamenti altalenanti, una sostenuta ripresa del mercato delle auto (+12%) e soprattutto una previsione di crescita del PIL allo 0,8% che ci vede davanti solo a Brasile e Venezuela, secondo il ranking dell’Economist”, spiega. “Le nubi più nere post Brexit sembrano diradarsi dopo il risultato del voto in Francia: ci auspichiamo che si riesca ad agganciare la crescita come già stanno facendo altri Paesi dell’area Euro, Spagna su tutti”.

articoli correlati

MEDIA

Radio Italia sceglie A. Manzoni (per radio e web) e Viacom Advertising (per la tv)

- # # # # # #

radio italia

Radio Italia solomusicaitaliana annuncia i nuovi accordi accordi di concessione, che avranno efficacia da Gennaio 2017, con A. Manzoni & C. (Gruppo Editoriale L’Espresso) per la radio e il web, e con Viacom Advertising & Brand Solutions (concessionaria di Viacom Italia), per il canale tv.

“Dopo aver considerato molteplici opzioni possibili con diverse concessionarie che hanno manifestato interesse verso Radio Italia”, conferma Mario Volanti, Editore e Presidente Radio Italia, “abbiamo scelto A. Manzoni & C.: una scelta che  ci consentirà di proseguire il percorso intrapreso di valorizzazione del potenziale della nostra emittente radiofonica. Per quanto riguarda la concessione tv si è creato un ottimo rapporto con il Gruppo Viacom e riteniamo che RadioItaliaTv potrà apportare importanti sinergie alla loro offerta commerciale. Con entrambe le realtà attiveremo anche importanti collaborazioni”.

L’accordo con Viacom Advertising & Brand Solutions prevede da subito una collaborazione attiva: l’emittente diventerà infatti la radioufficiale degli MTV Awards 2017 e dell’evento “Nickelodeon Slime Fest”. Sarà attivata anche una partnership con tutti i brand del Gruppo Viacom.

“Siamo molto contenti di questo accordo grazie al quale la concessionaria di Viacom Italia amplia ulteriormente il proprio portfolio con un canale musicale di assoluta eccellenza che si integra perfettamente con Mtv e VH1”, aggiunge Paolo Romano, Direttore Generale Viacom Advertising & Brand Solutions. “Quello dei canali musicali è un segmento che da sempre si caratterizza per elevata qualità produttiva ed innovazione. Con l’ingresso di Radio Italia Tv, l’offerta Viacom, su questo comparto supererà la quota del 60% del mercato”

:”Siamo certi che quella con Radio Italia sarà una collaborazione molto positiva per tutti”, conclude Massimo Ghedini, Amministratore Delegato di A. Manzoni & C. “Grazie alle sue peculiarità di essere una radio dedicata alla musica italiana, ai giovani talenti, molto presente sui social, con grandi eventi e con una spiccata anima femminile, ci darà l’opportunità di ottimizzare il presidio dei principali target pubblicitari radiofonici”.

articoli correlati

AGENZIE

System 24 International si aggiudica la raccolta pubblicitaria in Italia di MAXIM

- # # # # #

Screenshot di MAXIM, la cui raccolta adv in Italia è stata affidata a System 24 International

Continua ad allargarsi il portafoglio di testate internazionali di System 24 International, la divisione estero della concessionaria pubblicitaria del Gruppo 24 ORE guidata da Ivan Ranza, che si aggiudica la raccolta pubblicitaria cartacea e web in esclusiva per il mercato italiano del magazine americano MAXIM, una delle riviste di lifestyle maschile più famose al mondo.

L’acquisizione della raccolta di MAXIM da parte di System 24 International avviene in concomitanza con il profondo restyling che ha portato il magazine Usa a riposizionarsi sul mercato americano attestandosi al 1° posto nel ranking Gen-Set 2015 con un aumento del 63% in pagine pubblicitarie.

Diffusa in oltre 80 nazioni nel mondo, MAXIM è considerata una delle riviste più celebri nel settore moda e lusso e conta su una total audience di oltre 7 milioni di lettori (GfK MRI Doublebase 2015 Print and Digital) con un’età media di 34,5 anni e per l’80% uomini. Nel 2016 la rivista continuerà la sua evoluzione per incontrare i gusti di un target altamente profilato ed offrire agli inserzionisti del settore moda un contesto ideale per consolidare la loro immagine sul mercato americano. Nell’ambito del progetto di rilancio l’Editore USA ha mirato la distribuzione e la diffusione a quota 900.000 copie per raggiungere un target più qualificato, con un prodotto di indiscussa qualità e in grado di competere con i leader di mercato.

Il nuovo layout prevede un formato più grande e grammatura superiore della carta, un aumento della foliazione media e un restyling dei contenuti, per coprire con raggio più ampio il settore moda e accessori, arricchendolo con storie di successo imprenditoriale a tutti i livelli. Il magazine prevede più del 25% di contenuti moda, con 2 servizi dedicati in ogni numero e shooting realizzati da fotografi di fama mondiale, come il leggendario Gilles Bensimon, Terry Richardson, Tim Barber, Ryan McGinley, Todd Eberle.

Il nuovo Direttore Glenn O’Brien, un veterano nel settore della moda maschile, dove è stato negli ultimi 15 anni Style Editor di GQ e in precedenza anche Direttore creativo di Barneys e Calvin Klein, porterà a MAXIM la sua rubrica “Style Guy” per offrire un “insight” ancora più approfondita sull’universo maschile. In questa nuova avventura sarà inoltre affiancato da importanti direttori creativi provenienti da Man of the World.

Sul fronte web, il sito internet Maxim.com vanta 6,2 milioni di utenti unici al mese, in aumento del 201% a novembre 2015 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Gli utenti del sito sono concentrati per il 62% nella fascia 25-44 anni e il 76% sono uomini. Il traffico mobile copre il 70% con un incremento degli utenti del 113%. Il 64% del traffico arriva dai social network, con 2.600.000 fan su Facebook, 406.000 follower su Twitter e 437.000 su Instagram. (Google Analytics November 2015 & ComScore October 2015)

L’acquisizione di MAXIM va ad arricchire con un’ulteriore offerta editoriale di grande prestigio e qualità la leadership sulla raccolta internazionale in Italia di System 24 International, che mette a disposizione delle aziende italiane che puntano all’espansione sui mercati internazionali un portfolio di media internazionali d’eccellenza, costituito dai maggiori gruppi editoriali leader nell’informazione di qualità nel proprio paese – Gruppo Financial Times, Les Echos, Le Soir, De Standaard, El Economista, NZZ, Vedomosti – e dal maggiore canale televisivo di news a livello internazionale, Cnn International.

articoli correlati

AGENZIE

22 settembre: TLC Marketing Worldwide in aiuto di tutti i migranti

- # # # # #

Anche solo cominciando a contare dall’inizio di quest’anno, sono oltre 320.000 le persone sono fuggite da Siria, Iraq, Sudan, Libia e altri paesi per scappare dalla guerra. Per molti di loro, inclusi i bambini, è stato l’ultimo viaggio. Migliaia di famiglie rischiano ogni giorno le proprie vite in mare e via terra, in situazioni estreme e disperate.

TLC Marketing Worldwide ha scelto di non restare indifferente davanti a tanto dolore, decidendo, nel proprio piccolo, di dedicare una giornata speciale per raccogliere fondi in supporto di MOAS: Migrant Offshore Aid Station, che si occupa di soccorso in mare.

Domani, presso gli uffici di TLC Marketing Worldwide in tutto il mondo, saranno organizzate varie iniziative in house di raccolta fondi che coinvolgeranno tutti i team. Il ricavato raccolto sarà duplicato e devoluto dalla direzione londinese di TLC.

articoli correlati

MEDIA

Rai: raccolta a 670 milioni del 2015. Sempre più leader negli ascolti

- # # # # # #

Numeri “euforici” quelli elencati dal vicedirettore generale Rai, Antonio Marano, alla serata di presentazione dei palinsesti (qui la programmazione della prossima stagione da settembre a giugno), alla presenza del direttore di Rai 1, Giancarlo Leone, di Rai 2, Angelo Teodoli, e di Rai3, Andrea Vianello.

“Si allarga il vantaggio del gruppo, in termini di ascolti, sul concorrente più prossimo: in media viaggiamo su un +4 punti percentuali”, ha sottolineato Marano, “e sono targati Rai (Rai 1 – ha precisato Leone) 17 dei 20 programmi più visti della scorsa stagione. Nel contempo, una conferma dell’impegno di rinnovamento arriva dall’abbassamento di circa quattro anni dell’età media degli spettatori complessivi dell’emittente”.
“Risultati che sono stati raggiunti”, ha continuato Marano, “anche grazie alla crescita dei canali tematici , che ormai pesano per il 6,5% in daytime, sfiorando il 7% in prime time, e ci hanno consentito di raggiungere quei target (kids, culturale, aficionados della serialità, ecc) a cui prima era difficile proporre spazi dedicati.
Dopo aver rivendicato orgogliosamente che, in Europa, Rai è l’emittente pubblica che “offre di più al costo più basso”, Marano ha tracciato le linee di sviluppo, indicando “nella tematizzazione, nella targetizzazione e nei nuove device il futuro dell’offerta televisiva”.
Risultati positivi anche quelli presentati, o meglio previsti, da Rai Pubblicità, presente all’incontro con il presidente Giuseppe Pasciucco e l’AD Fabrizio Piscopo. Confermato che “i risultati del lavoro già fatto si vedono, ora la sfida è il consolidamento”, il Presidente ha lasciato spazio a Piscopo, che non ha nascosto il proprio ottimismo.
“Febbraio è stato il mese “nero”, ha spiegato Piscopo, “ma i dati macroeconomici facevano già intravedere un’inversione di rotta, puntualmente avvenuta con il +1% di aprile, il +9% di maggio e l’overbooking di giugno e delle prime due settimane di luglio”.
“Un contesto”, ha proseguito, “che ci ha consentito di allentare l’aggressività commerciale e di sostenere maggiormente il prezzo degli spazi. In quest’ottica va visto anche il “letargo” di Carosello Reloaded, uno strumento prezioso nella fase di crisi degli investimenti, ma eccessivamente costoso quando la domanda si rafforza”.
“Abbiamo fissato l’obiettivo di raccolta a fine anno in una forchetta compresa tra il 665 e i 675 milioni”, ha concluso Piscopo, “Prevediamo quindi chiudere il 2015 in sostanziale pareggio o in leggera crescita, che però diventa un robusto +4-5% di fatturato se depuriamo il bilancio 2014 dall’effetto dei Mondiali in Brasile, che da soli valevano una sessantina abbondante di milioni”.

articoli correlati

MEDIA

MovieMedia chiude il 2014 a +5% e amplia la sua offerta per il 2015

- # # # # # #

Un 2014 anticiclico per MovieMedia, concessionaria leader in Italia per la vendita della pubblicità cinema, che chiude l’anno con una crescita di circa il 5%, a fonte di un mercato che, secondo Nielsen, nel segmento cinema a fine novembre segnava per un decremento vicino al 25% negli undici mesi.
“Un importantissimo segno positivo” commenta Fabrizio Menichella, partner della concessionaria, “che incoraggia ad andare avanti in direzioni nuove che, in particolare, vedono nella creazione di una grande concessionaria, un punto di arrivo non più rinunciabile; un tema, questo, sul quale già da molto tempo stiamo lavorando, cercando la più ampia condivisione, con tutti gli altri protagonisti del settore, per un progetto che lavori non solo su di una semplice aggregazione numerica, ma anche e soprattutto su di una nuova modalità di presentazione dell’offerta”.
La proposta di MovieMedia da tempo va nella direzione di valorizzare la leadership numerica del proprio circuito di sale, che garantiscono una capillare copertura del territorio nazionale, attraverso l’innovazione del break durante lo spettacolo cinematografico. “A tal proposito” precisa Fabio Poli, partner di MovieMedia, “la Concessionaria, proseguendo nel percorso iniziato con successo lo scorso anno, ha raggiunto per il 2015 numeriosi accordi con nuove realtà importanti, che saranno comunicati a breve. Fattore comune di questi ultimi è puntare a valorizzare sempre più il pre-show, in linea con gli obiettivi di brand awarness degli spender”.

articoli correlati

MEDIA

Interiores si affida a Delachi Pubblicità per raccolta pubblicitaria

- # # # #

Delachi Pubblicità, forte della propria esperienza sul mercato spagnolo con alcuni tra i maggiori mezzi quali El Mundo, Yo Dona e Hola, dopo la recente acquisizione di Hello Fashion Uk, torna in Spagna per ampliare il suo portafoglio con l’acquisizione di Interiores, mensile di arredamento e design.

Presente in Spagna da oltre 13 anni, la rivista riflette l’evoluzione dei suoi contenuti con una nuova immagine più fresca e vicina alle tendenze del mercato e alle sue lettrici.

articoli correlati

NUMBER

FCP Assointernet: web advertising, da gennaio fatturati stabili. Crescita simbolica dello 0,1%

- # # # #

Secondo i dati resi noti oggi da FCP Assointernet, nel periodo Gennaio-Settembre di quest’anno la raccolta pubblicitaria su Internet si è mantenuta sostanzialmente invariata rispetto al 2013, raggiungendo l’importo complessivo di 237.125.000 Euro, con una variazione del +0,1% rispetto a dodici mesi fa.
Il calo della componente Web, -1% a 307,844,000 euro, e dei Tablet (-2,9%) è stato infatti compensato dalla dinamica positiva del Mobile (+21,9%) e di Smart Tv/Console (+16,6%).

“Nel periodo estivo, particolarmente nei mesi di Luglio e Agosto, gli investimenti pubblicitari su Internet sono stati contrassegnati da una performance positiva a fronte di un mercato complessivamente in flessione”, commenta Roberto Zanaboni. “A Settembre il mezzo torna a risentire della perdurante congiuntura negativa. Tuttavia, in chiusura del terzo trimestre dell’anno, il fatturato progressivo si mantiene in linea col 2013. Da registrare per il nono mese consecutivo la sensibile crescita degli investimenti in mobile”.

Decisamente in rosso, invece, la chiusura del mese di settembre, in cui la raccolta si ferma a 38.943.000 euro (-6%) mentre variano le dinamiche dei singoli settori: Web -6,8%, Mobile +14,8%, Tablets +6,1% e Smart TV/Console -53,8%.

articoli correlati

AGENZIE

Attiva la raccolta Dynamo Camp per regalare una vacanza ai bambini gravemente malati

- # # # # #

Attiva da domenica 16 febbraio a domenica 9 marzo la raccolta fondi di Dynamo Camp volta a regalare una vacanza gratuita a 570 bambini dai 5 ai 17 anni gravemente malati a ai loro fratelli e sorelle.
La raccolta fondi avverrà tramite SMS e chiamare da rete fissa: per partecipare basta inviare un messaggio al numero solidale 45502 o chiamare allo stesso numero da rete fissa. Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Nòverca; sarà di 2 euro anche per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa TeleTu e TWT, e di 5/10 euro per ciascuna chiamata fattada rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.
Sono 7 le sessioni estive di Dynamo Camp e ognuna accoglie circa 80 bambini e ragazzi, provenienti da tutta Italia, affetti da patologie oncoematologiche, spina bifida e diabete, in terapia, nel periodo di post ospedalizzazione o in fase di remissione della cura, compresi nella fascia d’età 6-17 anni. Una sessione specifica è dedicata a loro fratelli e sorelle sani (Siblings). Il periodo a Dynamo Camp, che dura 9 giorni, è più di una semplice vacanza: è un’esperienza basata sull’approccio scientifico della Terapia Ricreativa che, attraverso attività divertenti ed emozionanti e il modo in cui sono proposte, contribuisce a rinnovare la fiducia in se stessi e nelle proprie possibilità, supportando i bambini nell’affrontare la vita e la malattia.
La campagna è supportata da Radio DeeJay per il sesto anno consecutivo e in particolare da Linus e Nicola Savino che all’interno della trasmissione DeeJay chiama Italia dedicheranno una maratona radio con ospiti e approfondimenti (17-21 febbraio) e da Radio Capital, con richiami e ospiti in numerose trasmissioni (3-9 marzo), e spazi pubblicitari gratuiti.
Promuovono la campagna il Segretariato Sociale Rai, Mediafriends, Sky per il Sociale, la7, Grandi Stazioni.
Grazie a Publicis per il supporto nella realizzazione della campagna.

articoli correlati

MEDIA

RCS affida alla SPE la raccolta locale delle edizioni di Bologna e Firenze del Corriere

- # # # # # #

Prosegue il “valzer” di inizio d’anno delle concessionarie stampa. Il Gruppo RCS, dopo aver acquisito nei giorni scorsi la raccolta della pubblicità nazionale della Stampa, passa alla SPE Società Pubblicità Editoriale SpA, la concessionaria di Poligrafici Editoriale, la raccolta pubblicitaria locale delle edizioni, anche on-line, di Bologna e Firenze del Corriere della Sera.

Grazie a questo accordo, che rafforza l’alleanza commerciale tra i due gruppi e segue quello dello scorso giugno circa la gestione esclusiva da parte della concessionaria pubblicitaria del Gruppo RCS della raccolta pubblicitaria nazionale su stampa per i quotidiani editi da Poligrafici Editoriale, QN Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno, a partire dal 1° settembre 2013, la copertura del mercato pubblicitario nelle zone interessate raggiunge livelli di incontrastabile leadership sia in termini di copie diffuse che di numero di lettori per giorno medio. Sono 443.000, infatti, i lettori totali delle testate Il Resto del Carlino e Corriere della Sera – edizione di Bologna e 250.000 i lettori de La Nazione sommati all’edizione di Firenze del Corriere della Sera.

articoli correlati

MEDIA

Mediaset: spot “a reti unificate”. Luglio, raccolta in crescita. A Natale lancio di Infinity

- # # # # # # #

“Nel 2012 l’Auditel ha registrato il maggior consumo televisivo a partire dalla sua fondazione, e i primi mesi del 2013 mostrano un aumento del tempo speso davanti allo schermo pari a oltre il 5% sull’anno scorso”. Con queste parole Piersilvio Berlusconi, vice-Presidente di Mediaset, ha rimarcato ieri sera, durante la presentazione dei palinsesti autunnali delle reti del Biscione, la centralità del mezzo televisivo nella società italiana,.
“Se il palinsesto di primavera è stato un momento di transizione, legato alle dinamiche estremamente negative del mercato”, ha aggiunto, “questo autunnale è invece il primo passo verso la creazione di un nuovo modello di sistema televisivo. Abbiamo lavorato molto sugli aspetti economici per domare la crisi senza rinunciare alla qualità e ora siamo pronti alla ripartenza. I 450 milioni di risparmi ormai a regime ci consentono grande flessibilità e attivismo, per cogliere e anticipare le opportunità”.
Cuore dell’offerta tv di Mediaset saranno i contenuti autoprodotti, molto apprezzati dal pubblico “le nostre fiction su Canale 5 hanno avuto il 21,3% di share sul target commerciale, contro il 15,9% di RaiUno”. Il focus sulle produzioni proprie porterà in autunno a un aumento del 20% delle serate autoprodotte sulla rete ammiraglia, “quasi sei sere su sette”, dell’87% su Italia 1 e al raddoppio su Rete 4.
“Nel complesso investiremo quest’anno due miliardi sui contenuti”, ha spiegato Berlusconi, “con un peso sempre maggiore delle nostre produzioni a scapito dell’acquisto dei diritti”.
Tra le novità in palinsesto, confermato il ritorno su Canale 5 di Italia’s got talent il sabato sera e di Avanti un altro con Paolo Bonolis nel preserale, spiccano le tre serate speciali di Aldo Giovanni e Giacomo e soprattutto le due serate evento di Gianni Morandi, dall’Arena di Verona, il 7 e l’8 ottobre.
Sul fronte delle fiction, invece, arriveranno Giulietta e Romeo, con Alessandra Mastronardi; Angeli con Raul Bova; Rodolfo Valentino – protagonista Gabriel Garko, mentre nel filone dell’Onore il Rispetto si inserisce Baciamo le mani, con Virna Lisi e Sabrina Ferilli in lotta contro la mafia, proseguendo lungo la strada dei prodotti realizzati ad hoc per lo spettatore italiano.
Sempre in autunno partirà anche l’esperimento di proporre film del catalogo Medusa in prima visione su Canale 5, saltando il passaggio sulle reti pay: tra i titoli annunciati, I 2 Soliti Idioti e Quello che so sull’amore.
“Mediaset rappresenta un sistema multimediale complesso”, ha ribadito il direttore del marketing strategico Marco Paolini, “Ogni parte di esso rappresenterebbe da sola, nel proprio settore, un’impresa di successo. Guardiamo alle reti tematiche: Iris è in testa alle reti native digitali nel prime time, Boing e Cartunito sono leader sul target kids, e tutte insieme raggiungono uno share superiore al 6%, che diventerebbe 9% se sommassimo Premium e TG24”.
“Anche la raccolta è molto positiva”, ha concluso Paolini, “con un +21% anno su anno”.
Parlando di pubblicità, Piersivio Berlusconi, pur ammettendo che “ci vorrebbe un miracolo” per chiudere l’anno in positivo, ha messo in evidenza segnali confortanti: “Luglio, per la prima volta dopo molti mesi, sarà in crescita sullo stesso mese dell’anno scorso, e anche agosto, per quanto vediamo al momento, mostra una simile dinamica”.
Novità assoluta sul versante degli spot sarà “All to One (All21)“, un break di un minuto che andrà in onda in contemporanea su sette reti (le tre generaliste, più Italia2, Iris, Mediaset Extra e La5), garantendo ogni giorno agli inserzionisti una platea di oltre 10 milioni di contatti. “La specificità di questa offerta”, ha spiegato Piersilvio Berlusconi, “sta nella sua unicità (una sola volta al giorno alle 21) e nella sua brevità: 60″ che potranno essere occupati da un solo commercial, o da due 30″, o da tre 20”. Il lancio dovrebbe avvenire insieme alla ripresa di Striscia la Notizia, nella terza settimana di settembre.
A Natale invece è previsto l’avvio di Infinity, un sorta di NetFlix italiano che conterà su una library iniziale di oltre 5.000 titoli, “fruibili via web su qualsiasi device: tablet, tv connessa, pc e smartphone” ha commentato Paolini. “Altri punti di forza di Infinity saranno la disponibilità di grandi film in prima visione, un sistema di abbonamento/pagamento estremamente semplificato e una piattaforma di social recomendation, simile a quella di Amazon”.
.

 

articoli correlati

MEDIA

A RCS la gestione della pubblicità nazionale dei quotidiani di Poligrafici Editoriale

- # # # # # # # #

RCS MediaGroup e Poligrafici Editoriale annunciano che dal prossimo 1° settembre 2013 la raccolta pubblicitaria nazionale su stampa per i quotidiani editi da quest’ultima azienda (QN, Il Giorno, Il Resto del Carlino e La Nazione) sarà gestita in esclusiva dalla concessionaria pubblicitaria del Gruppo RCS.

In base all’accordo, che ha durata fino al 31 dicembre 2015, la rete commerciale della concessionaria RCS – guidata da Raimondo Zanaboni – potrà consolidare la raccolta pubblicitaria sia delle testate italiane del Gruppo RCS, sia dei quotidiani del Gruppo Poligrafici Editoriale.
Nel 2012, la nazionale sulle testate Poligrafici Editoriale, gestita da Spe, ha sfiorato i 28 milioni di raccolta.
iIn un comunicato congiuto, le due aziende sottolinenano che “l’offerta di Poligrafici Editoriale presenta un’elevata complementarietà di target e di copertura territoriale rispetto al portafoglio di testate di RCS MediaGroup, rendendo questo accordo strategico per entrambi i gruppi editoriali. Il nuovo network pubblicitario, costituito dall’unione tra i quotidiani gestiti dal Gruppo RCS (Corriere della Sera, La Gazzetta dello Sport e L’Unione Sarda) e quelli di Poligrafici Editoriale, si posizionerà quindi come leader nel mercato dei quotidiani in termini di contatti netti generati sia sul target adulti (8.366.000) sia sul target uomini (5.818.000, fonte Audipress 2013/I). Sul fronte diffusionale le copie complessive dei quotidiani che comporranno il network della concessionaria pubblicitaria di RCS supereranno il milione (1.069.790 copie, fonte Ads, aprile 2013)”.

“Un accordo storico per la SPE, Società Pubblicità Editoriale SpA”, ha commentato Andrea Riffeser Monti, Vicepresidente e Amministratore Delegato di Poligrafici Editoriale, “che potrà, a partire da oggi, concentrarsi nello sviluppo multimediale nelle zone dove esercita una leadership assoluta: 25 aree leader dove si produce oltre il 40% del PIL italiano. Dalla metà di settembre il Gruppo potrà quindi dedicarsi allo sviluppo di nuovi settimanali a diffusione regionale e locale, che dedicheranno una preponderante attenzione al settore economia”.

Eventuali futuri sviluppi della partnership potranno riguardare anche l’offerta on-line, mentre per quanto attiene alla raccolta pubblicitaria locale per le testate del Gruppo Monrif, è previsto che rimanga sotto il diretto controllo della rete commerciale locale di Poligrafici Editoriale.

articoli correlati

MEDIA

LeonardoADV lancia il Widget Video e nel primo trimestre “bissa” il +30% del 2012

- # # # # #

LeonardoADV rafforza la propria proposta di contenuti multimediali con il lancio del Widget video, portando a quota 40 milioni di video la propria offerta mensile sui target più strategici: Donne (Leonardo Donne, Cinema&Spettacolo), Uomini (Leonardo Sport&Motori, News, Hi-Tech) e Giovani (Leonardo Giovani).

Il Widget video offerto da LeonardoADV permette una perfetta sinergia fra contenuti editoriali e multimediali regalando quindi un’esperienza in cui il livello di attenzione e il coinvolgimento del target raggiungono i massimi livelli.
“Questa modalità di utilizzo dei video si sta rivelando davvero vincente in questo inizio anno, portando il numero di stream video ad una cifra superiore ai 40 milioni di preroll al mese”, spiega Alberto Zilli, CEO LeonardoADV. “Abbiamo esteso il numero di publisher in grado di erogare contenuti video qualitativi attraverso l’embed del nostro Widget proprietario, creando soddisfazione sia per il produttore che il distributore del contenuto”.

 

Già attivo sulle realtà premium del portale come Borse.it, Agi.it e Cellulari.it, sui canali di Leonardo quali ad esempio Cucina e Motori, il Widget rappresenta infatti uno dei principali driver dell’offerta della Concessionaria. Leonardo.it raccoglie decine di editori verticali in grado di creare contenuti professionali di altissima qualità i quali, uniti alla tecnologia di distribuzione proprietaria di LeonardoADV, vengono distribuiti su tutti i siti gestiti dalla concessionaria andando a estendere la reach potenziale e generando una nuova forma di remunerazione per i contenuti realizzati dagli editori.
Si tratta di una delle numerose  novità  a caratterizzare il 2013 di LeonardoADV, che si avvia a chiudere il primo trimestre con una crescita percentuale vicina al +30%, che ha rappresentato la crescita della struttura ne l 2012.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Saatchi & Saatchi: campagna per il 5×1000 all’Ospedale San Raffaele

- # # # # # # #

“La tua cura è scritta nel tuo DNA” questo è il titolo della campagna di Saatchi & Saatchi a sostegno della raccolta fondi 5×1000 dell’ Ospedale San Raffaele di Milano

Declinata sui mezzi TV, stampa, affissione e web, la campagna conduce infatti all’interno del DNA umano, con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della nuova frontiera rappresentata dalla medicina personalizzata, che attraverso la conoscenza del genoma favorisce la prevenzione, la diagnosi e la cura di alcune importanti patologie.

La campagna 5xmille del 2013 ha lo scopo di sostenere ambiziosi progetti di ricerca che utilizzano le competenze e le tecnologie offerte dal Centro di Genomica Traslazionale e Bioinformatica in ambito neurologico, oncologico, metabolico, cardiovascolare e nelle malattie rare. In particolare i fondi raccolti verranno impiegati per sostenere e potenziare gli studi su cinque linee di ricerca: sclerosi multipla; tumore della prostata; diabete mellito Tipo 1; malattie rare, infarto e trombosi.

Alla campagna hanno lavorato l’art director Michele Sartori e il copywriter Tommaso Zago, con la supervisione dei vice-direttori creativi Micaela Trani e Antonio Gigliotti. La direzione creativa è di Agostino Toscana e Alessandro Orlandi.
La parte digital è stata curata dai webdesigner Ilaria Agresta e Francesco Mazzone con la direzione creativa di Manuel Musilli.

Postproduzione dello spot Frame by Frame. Postproduzione stampa Balalò.

articoli correlati