BRAND STRATEGY

QVC Italia sceglie Splio rafforzare la relazione con i clienti in ottica multicanale

- # # # #

splio qvc

Splio, software house internazionale specializzata nella Customer Experience, annuncia che la propria piattaforma di Retail Marketing Cloud è stata scelta da QVC Italia, retailer multimediale di shopping e intrattenimento attivo in sette paesi, per gestire le informazioni dei clienti rendendole immediatamente azionabili, con l’obiettivo di rendere la relazione tra il brand e i suoi clienti ancora più personalizzata e targetizzata, in modo mai invasivo.

QVC, fondata nel 1986 negli Stati Uniti, è oggi il secondo network televisivo americano, e sfruttando le molteplici funzionalità della piattaforma all-in-one, che potrà realizzare campagne di marketing cross-channel a 360°, sia online che offline, QVC potrà, infatti, raggiungere i propri clienti con proposte e soluzioni sempre più personalizzate e mirate, affinando e rafforzando ulteriormente la relazione che nel tempo il brand ha saputo costruire con il suo pubblico.
Il progetto punta alla multicanalità. La Retail Marketing Cloud Platform di Splio permetterà, infatti, di raccogliere e integrare, in unico “Digital Customer Hub”, tutte le interazioni sviluppate tra il cliente e l’azienda nel corso del tempo, centralizzando i dati provenienti dai differenti touch point, dal sito internet al call center interno, etc.

“Siamo davvero orgogliosi di iniziare a collaborare con QVC, retailer multimediale affermato in tutto il mondo” ha commentato Fabio Maglioni, Country Manager di Splio Italy. “Grazie al supporto della nostra Retail Markerting Cloud Platform, QVC potrà rafforzare ancora di più la relazione che il brand ha instaurato con i propri clienti, coinvolgendoli e assicurando loro un’esperienza d’acquisto memorabile”.

“Da sempre riserviamo ai nostri clienti la massima attenzione, ponendoli sempre al centro dei nostri progetti e delle nostre strategie” ha commentato Paolo Penati, Amministratore Delegato di QVC Italia. “Ci aspettiamo molto da questa collaborazione con Splio. La tecnologia della software house ci permetterà di conoscere ancora meglio i nostri clienti, grazie all’analisi dei dati raccolti attraverso le loro interazioni con il nostro brand, e riusciremo così a regalare loro una migliore e più personalizzata customer experience, sviluppata attraverso tutti i differenti canali”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Customer Experience a firma URBAN.:FX per QVC alla Milano Vogue Fashion Night Out

- # # #

Customer Experience a firma URBAN.:FX

In occasione della Vogue for Milano, Urban.:FX ha ideato un’installazione per la seconda edizione di QVC Next / The Fashion Edition, il programma creato in collaborazione con Vogue Talents che supporta la nuova generazione di designer del Made in Italy con l’opportunità concreta di fornire loro un canale distributivo multimediale attraverso cui promuovere e vendere le capsule collection create in esclusiva per QVC.

QVC, fondato dal visionario imprenditore Joseph Segel, è il retailer multimediale di shopping: tv, web, social media e app sono tutti i canali attraverso cui opera con un’unica mission, mettere il cliente al centro di tutto.

Manuela Di Prima e Giuliana Mancinelli Bonafaccia sono le prime designer dei sei selezionati da Vogue Talents e QVC che sono state presentate al pubblico nel corso della VFNO a Palazzo Morando (a Milano, in Via Sant’Andrea, sede del Museo di Milano e della collezione Costume Moda Immagine).

In Galleria del Corso si è tenuto invece l’evento consumer il cui fulcro è stata la QVC Fashion Machine: un’installazione che ha permesso ai partecipanti di vincere shopping card per fare acquisti su QVC, capi della collezione Via Po by Manuela di Prima, gioielli del brand GMB by Giuliana Mancinelli Bonafaccia e molti prodotti di bellezza di alcuni dei brand in vendita su QVC.

Il concept e la realizzazione della QVC Fashion Machine sono a firma Urban.:FX, la Creative Boutique italo-olandese specializzata nella progettazione della comunicazione e la produzione di eventi. Obiettivo del progetto: catturare l’attenzione del pubblico in modo innovativo e originale e comunicare lo stretto legame tra QVC Next e Vogue. Come? Attraverso i tre lati del ‘cubo’ della QVC Fashion Machine.

Il primo lato è stato dedicato a una vera e propria video installazione che ritraeva, in modo dinamico e accattivante tramite 5 monitor, i capi della collezione Via Po by Manuela di Prima, gioielli del brand GMB by Giuliana Mancinelli Bonafaccia, una selezione dei prodotti di bellezza disponibili su QVC e la shopping card per fare acquisti sulla piattaforma di shopping.

Il secondo lato del ‘cubo’ è stato dedicato al gioco, dove i passanti sono stati invitati a rivelare le proprie emozioni durante la loro Shopping Experience. Previa registrazione, ogni partecipante ha ricevuto in cambio un gettone QVC, grazie al quale ha potuto esprimere, tramite touch screen, l’emozione che meglio lo identifica quando fa shopping: felicità, divertimento e complicità. Effettuata la selezione, la QVC Fashion Machine elaborava i dati e rilasciava un regalo sotto forma di pacchettino dono.

Il terzo lato del ‘cubo’ è stato dedicato ai Selfi. Per incentivare i passanti a scattarsi un Selfie e a pubblicarli con #QVCEmozioni, #VFNO2017 #QVCNext #TheFashionEdition dedicati, è stato creato un ambiente visivamente interessante (grazie a un ‘gioco’ di luci al led che hanno creato un effetto ‘tunnel’) tanto che gli stessi partecipanti sono stati curiosi e si sono messi in fila per “entrare” nell’installazione per scattarsi il Selfie perfetto!

In questo contesto, Urban.:FX non solo ha ideato e realizzato concept e immagine degli allestimenti, ma ha anche sviluppato la Fashion Machine brandizzata QVC, con il supporto di oltre 10 persone del proprio staff interno.
Oltre 500 persone hanno così potuto godere di questa Marketing Experience, che ha visto più di 700 Selfi scattati, con un successo di immagine per QVC.

Urban.:FX si conferma così un partner d’eccezione in grado di proporre ai Clienti progetti originali e creativi sul panorama nazionale, grazie a un team italo-olandese sempre attivo a esplorare idee uniche e innovative. Idee che sono realizzate e seguite in toto grazie alle singole specializzazioni dei professionisti di Urban.:FX.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“La ricerca del quotidiano” tra cinema e storytelling: QVC, Pink Is Good, Zooppa e Casta Diva premiano i due corti vincitori del contest

- # # # # # # #

QVC

Due giovani italiani, due progetti indipendenti, low cost, ma pieni di magia e di emozioni. Sono stati premiati questa mattina a Milano i due corti vincitori del contest “La ricerca del quotidiano“, lanciato da QVC Italia in collaborazione con Fondazione Umberto Veronesi e il progetto Pink is Good, Casta Diva Pictures e Zooppa. Lanciato a ottobre 2016, il contest del canale tematico italiano ha visto la partecipazione di 57 aspiranti giovani registi che si sono misurati su questo tema inteso come un viaggio alla scoperta di qualcosa che possa portare un cambiamento: la scoperta di un amore, o della formula della felicità, di una cura per una malattia rara o più semplicemente la scoperta di un lato di noi che ignoravamo.

Il primo premio va al cortometraggio Il nostro piccolo segreto di Franco Montanaro, classe 1985, che racconta il rapporto molto particolare tra due donne. Il giovane regista barese si aggiudica un internship di un mese presso la sede di Casta Diva Pictures di Cape Town in Sud Africa e una borsa di studio pari a cinquemila Euro: una grande esperienza che gli offrirà l’opportunità di collaborare con diverse società di produzione. Il secondo premio va invece ad Afro De Falco, regista napoletano, classe 1983, e al suo corto Maria, storia di una maternità a lungo desiderata. Per lui un internship di un mese nella sede di Casta Diva Pictures di Milano oltre alla possibilità di realizzare un corto sulla vita di un ricercatore di Fondazione Umberto Veronesi, con un budget di produzione pari a quindicimila Euro. Il nostro piccolo segreto e Maria, insieme ai corti più interessanti che hanno preso parte al contest, saranno messi in onda a partire da fine febbraio su QVC Italia sul canale 32 del Digitale Terrestre durante il programma La Notte più Corta. Il nuovo format di QVC Italia prevede dieci puntate tematiche dalla durata di mezz’ora ciascuno e sarà condotto da Roberta Nanni, presenter di QVC, con la partecipazione del Prof. Dominic Holdaway – assegnista di ricerca e docente all’Università di Bologna – a cui spetterà il compito di introdurre e commentare i cortometraggi in onda. Il concorso e il nuovo programma esprimono entrambi due due aspetti su cui QVC intende spingere molto: il primo è la scoperta e lo storytelling che sono l’essenza del retailer, dove ogni giorno è possibile trovare e vivere nuove storie, attraverso lo shopping; il secondo è l’impegno costante nel promuovere i talenti e le idee e sostenere progetti sociali, utilizzando sempre linguaggi diversi.

“Con questo contest abbiamo voluto esprimere la nostra forte voglia di uscire dal recinto, dal seminato, da quello che insomma facciamo tutti i giorni” racconta durante la premiazione Paolo Penati, AD di QVC Italia. “Questo è il nostro secondo anno con Pink Is Good: se l’anno abbiamo lanciato un progetto con installazioni a Brera, quest’anno abbiamo deciso di comunicare attraverso il cinema. In questo caso abbiamo voluto arricchire il nostro impegno a favore della lotta contro il tumore al seno attraverso il racconto di questi giovani registi. La nostra volontà è quella di aiutare talenti emergenti insieme all’impegno costante per sostenere cause importanti come la ricerca contro il tumore al seno. Abbiamo pensato che fosse una scelta vincente unire le due cose, è nato così il primo concorso dedicato ai videomaker ‘La ricerca nel quotidiano’”.
“Questa collaborazione nasce grazie all’impegno verso le donne di QVC, che ringraziamo moltissimo” afferma la Dott.ssa Anna Guatri, Responsabile CSR della Fondazione Umberto Veronesi. “Pink Is Good infatti si impegna ogni giorno per la lotta contro il tumore al seno. E questo lo facciamo soprattutto attraverso la ricerca: al secondo classificato del contest abbiamo infatti deciso, insieme a QVC, di offrire la possibilità di girare un corto sulla vita quotidiana di una ricercatrice, per mostrare al pubblico una parte fondamentale della nostra attività quotidiana”.
Per Chiara Pariani, VP Brand & Communications di QVC Italia e Francia, “noi di QVC crediamo fortemente che l’arte e la cultura in tutte le loro forme siano generatori di valore. Questo progetto rappresenta per la nostra realtà un’occasione perfetta per sostenere talento e impegno sociale con un linguaggio distante dal nostro quotidiano e dai nostri soliti media di comunicazione. Una sfida che abbiamo colto tutti con entusiasmo, professionalità e passione”.

 

Il cortometraggio Il nostro piccolo segreto:

articoli correlati

AZIENDE

Italia Startup supera i 1100 associati, 250 i nuovi soci

- # # # # #

Italia startup

Italia Startup è in crescita: in due mesi sono quasi 250 i nuovi soci. Aderiscono anche Sounday Music (“consolidata” da oltre 1 mln di € di fatturato), Extrabanca (molto attenta ai nuovi imprenditori innovativi stranieri), QVC (interessata a progetti di Open Innovation), Città della Scienza di Napoli (con il suo business innovation center), Technacity e Studio ABCF

“Il crescente interesse manifestato nei nostri confronti è dimostrato dal consistente sviluppo dei numeri degli ultimi mesi” – afferma Marco Bicocchi Pichi, Presidente di Italia Startup – “Le prospettive per i prossimi anni sono positive, da una parte perché il fenomeno startup si sta sviluppando dal basso in maniera molto consistente e presidiando ogni ambito di mercato e dall’altra perché il mondo industriale, nazionale e internazionale, sta dedicandovi sempre più attenzione tramite partnership o vere e proprie acquisizioni. Le imprese mature nazionali insieme alle imprese e agli investitori stranieri stanno guardando con crescente interesse all’ecosistema innovativo italiano. La missione di Italia Startup si consolida sulla strada di favorire l’incontro tra realtà imprenditoriali emergenti e consolidate, nostrane e internazionali, stimolando la discussione su misure economiche e fiscali che possano favorire l’assunzione di rischio da parte degli investitori, anche corporate”.
Durante il Consiglio Direttivo del 25 Novembre sono state approvate numerose nuove adesioni in rappresentanza delle diverse componenti dell’ecosistema.

Sono due le imprese “mature” entrate a fare parte dell’associazione: Extrabanca, banca italiana nata per servire tanto icittadini stranieri residenti in Italia – sostenendone lo sviluppo economico e l’integrazione sociale – quanto gli italiani che credono nei valori della multiculturalità, e QVC, portale di e-commerce e canale di intrattenimento presente su digitale terrestre e satellite, che vuole attivare con l’Associazione progetti di Open Innovation.
Un nuovo incubatore d’impresa che aderisce al progetto è ilBIC – Business Innovation Centre di Città della Scienza di Napoli: un centro specializzato che offre spazi e servizi per la creazione e lo sviluppo di imprese innovative. Il BIC opera nei settori produttivi strategici del sistema economico campano – in particolare, nel campo delle ICT, Ambiente e Qualità della vita – ed è concepito secondo una logica dicluster, in cui ciascuna impresa insediata sviluppa e mette a frutto le proprie competenze in un particolare segmento della filiera.
Due anche i nuovi arrivati tra gli “abilitatori”, soggetti chiave nella connessione tra associazione e startup attivate in tema di comunicazione, internazionalizzazione ed open innovation: Technacity, piattaforma editoriale che mette in relazione investitori italiani e stranieri valorizzando il meglio dell’innovazione italiana (soprattutto del made in Italy) e Studio ABCF, associazione composta da dottori commercialisti, revisori, contabili, manager e consulenti d’impresa, specializzata nell’assistenza sulle politiche di sviluppo internazionali.

Importante anche l’ingresso di Sounday Music, giovane realtà italiana di successo nata nel 2009 grazie all’attuale Ceo Giuseppe Ravello, che conta già 20mila utenti registrati e che consente a ogni artista o band di sfruttare servizi avanzati per promuoversi e quindi guadagnare con la propria musica tramite il Web.
L’Associazione è anche quest’anno main partner del Premio Gaetano Marzotto, la più importante competition italiana per startup che vedrà premiare le realtà più innovative questa sera Giovedì 26 Novembre, presso l’Unicredit Pavilion di Milano.

Sono infine oltre 50 le startup italiane (l’anno scorso erano 30) che parteciperanno la prossima settimana ad Unbound Digital London, il festival dell’innovazione che connette imprese innovative ed ecosistemi da tutto il mondo. Il primo dicembre molte di loro avranno l’opportunità di presentarsi a investitori internazionali nell’ambito dell’Italian Forum, organizzato con Camera di Commercio italiana a Londra e ICE. Un motivo di orgoglio ed ulteriore conferma della necessità di continuare a diffondere la passione del fare impresa e promuovere la cultura dell’intraprendere, anche al di fuori dei confini nazionali.

Chi è Italia Startup http://www.italiastartup.it

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Un grazie da Nina Zilli, QVC e Fondazione Umberto Veronesi a chi ha sostenuto Pink is Good

- # # # # #

Si è chiusa con successo l’iniziativa commerciale legata alla vendita di un kit di candele per la prevenzione e la ricerca contro il tumore al seno promossa da QVC, il retailer multimediale di shopping e intrattenimento, e da Fondazione Umberto Veronesi.

A ringraziare tutti coloro che hanno risposto all’appello del progetto Pink Is Good c’è la testimonial della campagna, Nina Zilli, protagonista della maxi affissione presente a Milano, in Via Ripamonti, su uno spazio messo a disposizione da Urban Vision, azienda leader nel fund raising finalizzato al recupero architettonico del patrimonio artistico italiano.
Dopo la collaborazione con Croce Rossa Italiana per il lancio della campagna “In + ci sei tu”, l’azienda guidata da Gianluca De Marchi rinnova l’impegno a sostenere progetti di rilevanza sociale come quello lanciato da QVC:

“Iniziative come Pink Is Good sono essenziali per coinvolgere il maggior numero di persone possibile e puntare l’attenzione sull’importanza della ricerca scientifica contro il tumore al seno – ha commentato De Marchi, Presidente di Urban Vision – per questo siamo felici di dare anche il nostro contributo trasmettendo, attraverso le parole e il volto dell’artista Nina Zilli, la gratitudine di QVC e di Fondazione Umberto Veronesi verso chi supporta la sfida di milioni di donne”.

articoli correlati

COMMERCE

QVC porta il suo eCommerce anche in Francia, in televisione e online

- # # #

QVC, leader mondiale nel settore retail TV ed ecommerce, ha annunciato sabato 1 agosto il suo ingresso ufficiale in Francia. L’online del sito www.qvc.fr, lo scorso 23 giugno, ha invece preceduto l’on air del canale, offrendo 46 marchi delle 4 categorie trattate e prevede di offrire circa 300 marchi entro la fine del 2015. La programmazione di QVC Francia dovrebbe raggiungere 12,3 milioni di case nel mese di agosto, e 18,3 milioni di case entro la fine di quest’anno. “Negli ultimi anni, l’offerta di infrastrutture e di eCommerce digitali in Francia è cambiata notevolmente, rendendolo un mercato privilegiato per la continua espansione globale di QVC”, ha dichiarato Mike George, Presidente e CEO di QVC. “Per quasi 30 anni, QVC ha invitato i clienti a trovare gli oggetti che amano attraverso la gioia della scoperta, l’intrattenimento e la community. Oggi, lo shopping con QVC è semplice basta accendere il televisore, afferrare il proprio smartphone o tablet, o navigare sul web. Oggi lo shopping di QVC si rivolge anche ai clienti francesi che sono alla ricerca di un’esperienza unica, divertente e coinvolgente”. A parte gli USA, dove l’azienda è presente da quasi 30 anni, le tappe sono state: Regno Unito 22 anni fa, Germania 19, Giappone 14 e Italia nemmeno 5. L’insediamento tra un mercato e l’altro ha seguito il corso dei decenni ma oggi il ritmo va accellerando: a 3 anni fa risale l’apertura tramite una joint-venture in Cina e oggi la sede francese, dimostrando quindi il successo del modello di business del retailer multicanale capace di portare avanti una politica di continua espansione.

articoli correlati

AGENZIE

Destinazione shopping, il pressday di QVC Italia firmato da URBAN.:FX

- # # #

Una mini-vacanza con sette destinazioni, il tutto in 8 ore e nello stesso luogo. Questo il concept sviluppato da URBAN.:FX, agenzia di produzione italo-olandese specializzata in eventi e progetti di comunicazione non convenzionali, per il press day del retailer QVC Italia tenutosi giovedì 23 aprile in un loft di via Washington a Milano.

Attraverso un percorso di segnali stradali, tabelloni ispirati alle stazioni ferroviarie con gli eventi in programma (sfilate, degustazioni, esposizioni, esperienze beauty e dimostrazioni) i visitatori hanno potuto compiere un vero e proprio viaggio. Le destinazioni da scoprire sono le sette categorie merceologiche in vendita su QVC con una selezione di prodotti primavera-estate 2015: moda, cucina, casa, gioielli, tecnologia, fitness e beauty.

“L’idea è nata da un celebre aforisma di Edgar Allan Poe – spiega Donald Welscher, direttore creativo di URBAN.:FX – che sostiene come il viaggio sia come il sogno e che la differenza è che non tutti, al risveglio, ricordano qualcosa, mentre ognuno conserva calda la memoria della meta da cui è tornato. L’obiettivo di questo evento, infatti, è stato quello di permettere ai presenti di staccare dalla quotidianità e concedersi una piccola vacanza dal forte impatto emotivo e sensoriale, tanto da lasciare una piacevole traccia ad evento finito”.

articoli correlati