BRAND STRATEGY

Il Fatto Quotidiano implementa il sistema di abbonamenti “Subscribe With Google”

- # # # #

il fatto quotidiano

SEIF (Società Editoriale Il Fatto) è il primo editore italiano, e uno dei primi a livello internazionale, ad avere adottato il nuovo sistema “Subscribe with Google”, che andrà ad aggiungersi alle attuali modalità di sottoscrizione online degli abbonamenti a Il Fatto Quotidiano, nella sua edizione digitale.

Subscribe with Google” è una soluzione tecnologica sviluppata da Google per aiutare gli editori a semplificare il processo di sottoscrizione dell’abbonamento online. La soluzione infatti consente ai lettori che abbiano un account Google, se lo desiderano, di utilizzare l’account Google e i sistemi di pagamento a esso connessi per acquistare l’abbonamento a Il Fatto Quotidiano e successivamente anche per effettuare l’accesso al contenuto da qualsiasi dispositivo.

Il Fatto Quotidiano ha deciso di utilizzare immediatamente questa soluzione, lanciata da pochi mesi a livello internazionale e che vede come partecipanti testate di prestigio come Les Échos, Fairfax Media, Le Figaro, Financial Times, Gatehouse Media, Grupo Globo, The Mainichi, McClatchy, La Nación, The New York Times, NRC Media, Le Parisien, Reforma, The Telegraph, USA TODAY NETWORK e The Washington Post – con altri editori in arrivo.

Questo nuovo sistema consentirà ai lettori de Il Fatto Quotidiano di utilizzare un sistema semplificato per sottoscrivere il proprio abbonamento e accedere ai contenuti, e all’editore di entrare in contatto con un pubblico totalmente nuovo che sarà invitato a testare i prodotti editoriali proposti attraverso l’allettante offerta iniziale del periodo gratuito.

La campagna di lancio

Per questo lancio è prevista un’importante campagna di comunicazione, non solo sui mezzi interni dell’editore ma anche sull’edizione cartacea del settimanale Internazionale, mentre online si svilupperà un piano che prevede l’utilizzo di adv e search attraverso il circuito Google e adv native attraverso il circuito Outbrain e Facebook.

Al lancio è associata inoltre un’offerta promozionale: a partire dal 13 dicembre, fino a fine febbraio 2019 sarà possibile acquistare un abbonamento all’edizione digitale de Il Fatto Quotidiano – che consente la lettura in digitale del quotidiano in edicola ogni giorno, fruibile tramite sito e tramite l’App Mia – con un’offerta di lancio che regalerà i primi tre mesi gratuiti, proseguendo poi con un pagamento trimestrale da 49.99 Euro.

 

articoli correlati

MEDIA

Agrisole del Sole 24 Ore si trasforma in quotidiano digitale: debutto al Vinitaly

- # # #

agrisole sole 24 ore

La storica testata del Sole 24 Ore “Agrisole”, punto di riferimento da oltre 20 anni del settore agroalimentare, compie il passaggio da carta a web e, nel solco della strategia di trasformazione digitale delle testate professionali del Gruppo 24 ORE,  si trasforma in quotidiano digitale, online all’indirizzo dedicato.

Uscendo dai ‘confini’ della carta la nuova versione online di Agrisole si arricchirà di nuovi contenuti per continuare a offrire, con la stessa credibilità e autorevolezza e soprattutto lo stesso spirito di servizio, un’informazione aggiornata in tempo reale e completa sul settore agroalimentare e sul mondo della materie prime agricole e dell’industria alimentare, senza rinunciare agli approfondimenti necessari per comprendere un settore in continua e sempre più rapida evoluzione. In particolare, accanto alle consuete rubriche dedicate alle politica agricola comunitaria e nazionale, alle novità fiscali, alle diverse filiere produttive, alle analisi congiunturali e all’innovazione, il nuovo quotidiano digitale del Sole 24 Ore offrirà, grazie al contributo della redazione di Radiocor Plus, anche una panoramica sulle quotazioni in tempo reale di tutte le principali borse merci nazionali e internazionali. Focus anche sulle grandi operazioni e i bilanci dei grandi gruppi del settore food, a cui l’agenzia di stampa Radiocor dedica un flusso di notizie specializzato.

Per il debutto in digitale Agrisole ha scelto il palco di Vinitaly, il Salone internazionale dei vini e distillati della Fiera di Verona, che lo vede ospite dello stand della Regione Marche. Nel giorno d’inaugurazione del Vinitaly, domenica 15 aprile, Agrisole è stato anche co-protagonista della conferenza promossa dal ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali in collaborazione con Il Sole 24 Ore per la presentazione del nuovo MVV, il passaporto elettronico del vino scaricabile in formato PDF da Agrisole, il nuovo quotidiano web dell’Agroalimentare del Sole 24 ORE. Se fino ad oggi infatti per trasportare uve, mosti e vini dai vigneti alla cantina e poi allo stabilimento di imbottigliamento e in seguito alle fasi della distribuzione in Italia e all’estero, bisognava seguire una trafila di adempimenti cartacei che rappresentavano i “documenti di trasporto” del vino e dei prodotti vitivinicoli, col nuovo strumento, che sarà varato con un decreto del ministero delle Politiche e veicolato in formato PDF dal nuovo sito di Agrisole, basterà compilare un semplice modello on line che di fatto sostituirà documenti e vidimazioni previste invece fino a ora. Un provvedimento atteso da tempo dai produttori che potranno fare riferimento al nuovo sito di Agrisole per scaricarlo. A presentare la novità a Vinitaly sono stati il viceministro delle Politiche agricole Andrea Olivero e il dirigente dell’Ispettorato controllo qualità e repressione frodi Gianluca Fregolent e il vicedirettore Il Sole 24 Ore – Radiocor Lorenzo Lanfrancone.

Inoltre, Agrisole in occasione della nuova versione digitale pubblica in esclusiva sul sito de Il Sole 24 Ore il videoreportage che porta alla scoperta delle cantine del Quirinale, delle cucine e del salone dei ricevimenti, raccontando la storia della presenza del vino nel palazzo del Quirinale, dal tempo dei Papi ai giorni nostri. Per il lancio del il nuovo quotidiano digitale del Sole 24 Ore sull’agroalimentare è prevista una campagna abbonamenti pianificata sui mezzi del Gruppo 24 ORE e realizzata da Simonetti Studio.

articoli correlati