BRAND STRATEGY

Publicis firma il nuovo spot di AperiFresco Camoscio d’Oro. Regia di Paolo Genovese

- # # #

Nuovo spot Camoscio D'oro

Dal 18 dicembre sarà on air “I vicini di casa”, lo spot prodotto da Publicis per AperiFresco Camoscio d’Oro.

Publicis ha dato vita a una mini comedy basata sulla curiosità che il prodotto è capace di innescare. Nello spot, diretto da Paolo Genovese, una giovane coppia sta approfittando di una mattina di sole per stuzzicare in terrazzo: l’atmosfera è giocosa e i due si stanno imboccando a vicenda invitati dalla forma dei bocconcini, quando vengono notati dalla vicina del piano di sopra che sta ritirando il bucato.

La donna è talmente incuriosita dal loro spuntino da inventarsi un pretesto per fare un assaggio: lascia maliziosamente cadere giù una delle camicie del marito.
E proprio perché “Ogni scusa è buona per camosciare con AperiFresco Camoscio d’Oro”, quando la porta del piano di sotto suonerà, la giovane padrona di casa si troverà davanti i vicini, scesi in coppia a recuperare la camicia. E non appena i nuovi arrivati inizieranno a gustare i bocconcini incustoditi sul terrazzo, altri abitanti del condominio, “lasciando” cadere altre camicie, daranno vita a una situazione di convivialità inaspettata, tutta generata dalla bontà di AperiFresco Camoscio d’Oro.

CREDITS:
Agency: Publicis Italia
CEO Publicis Italia and Global CCO Publicis WW: Bruno Bertelli
Dir Creativa esecutiva: Cristiana Boccassini
Art director supervisor: Giuba Vescovi
Copywriter supervisor: Sara Polllini
Planner: Mattia Bellomo
Account director: Claudia Brambilla
Account executive: Elisa Tanganelli
Agency producer: Isabella Guazzone
Regia: Paolo Genovese
CdP: Winter

articoli correlati

BRAND STRATEGY

I saldi durano un giro di pista in “The Turbo Outfit”, campagna Renault, Amazon e Publicis

- # # # # # #

Renault, Amazon e Publicis lanciano la campagna "The Turbo Outfit"

Renault Italia apre i preordini per Nuova Twingo GT con un’experience esclusiva firmata Publicis Italia e realizzata in collaborazione con Amazon: the Turbo Outfit, la prima flash sale che dura il tempo di un giro di pista.

Collegandosi sul sito Amazon, il 12 dicembre sarà possibile prendere parte ad un evento unico nel suo genere. Protagonista d’eccezione, insieme a Nuova Twingo GT, Jolyon Palmer, pilota F1 di Renault Sport Formula One Team, che per la prima volta vestirà i panni di modello in una sfilata ad alto tasso adrenalinico. Il pilota indosserà capi d’abbigliamento ed accessori della GT Selection durante una sessione di guida in pista su Twingo GT. Gli utenti potranno ammirare i capi ed acquistarli a prezzo scontato su Amazon, attraverso un video interattivo. L’utente potrà scegliere i suoi capi preferiti, acquistandoli direttamente con un click sul video, ma dovrà essere il più veloce perché avrà a disposiz Publicisone solo il tempo che Palmer impiegherà per terminare il suo giro. Arrivato ai box per il pit stop, infatti, il pilota si cambierà come un vero modello e ripartirà per un nuovo giro di pista ed una nuova flash sale.

Per Publicis Italia hanno lavorato Michele Dell’Anna e Nicolò Santovincenzo (Copy), Emiliano Soranidis, Daniele Tesi (Art Director) e Dario Citriniti (Digital Art Director), sotto la guida dei Direttori Creativi Francesco Martini e Alessandro Izzillo e del Direttore Creativo digital Massimo Guerci. La campagna è stata sviluppata con il supporto di Noa Dekel, Creative Planner, e Bela Ziemann, Head of Planning, che hanno curato la strategia. La direzione creativa esecutiva è di Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini. La regia è di Matteo Rovere, per Ascent Film.

Per Renault hanno coordinato il progetto Elisabeth Leriche, Advertising&CRM Manager, e Giulia Frerè, Advertising&CRM Executive. La pianificazione media e la gestione dei canali social sono a cura di OMD.

Credits:
Executive Creative Director: Cristiana Boccassini, Bruno Bertelli
Creative Director: Francesco Martini, Alessandro Izzillo
Digital Creative Director: Massimo Guerci
Copywriter: Michele Dell’Anna, Nicolò Santovincenzo
Art director: Emiliano Soranidis, Daniele Tesi
Digital art director: Dario Citriniti
Head of Planning: Bela Ziemann
Creative Planner: Noa Dekel
Project Manager: Vittorio Cafiero
Client Service Team: Simona Coletta, Benedetta Virga, Sathya Weerasinghe
Agency producer: Laura Pace
Director: Matteo Rovere
Casa di Produzione: Ascent Film
Executive Producer: Leonardo Godano
Line Producer: Cecilia Passa

articoli correlati

MEDIA

Subito va al Motor Show con Publicis e lancia “Motori”, la sezione automotive

- # # # #

subito

Subito ha scelto Motor Show 2016 per comunicare la sua leadership nella compravendita online di auto in Italia attraverso una campagna affissioni sviluppata da Publicis Italia e visibile all’interno degli spazi della manifestazione.

L’idea creativa è una sintesi visiva di questa leadership che permette a Subito di vincere dei simbolici e ironici trofei nella compravendita di oggetti che hanno portiere o specchietti retrovisori.

La campagna affissioni sarà visibile all’interno degli spazi della manifestazione che si terrà alla Fiera di Bologna dal 3 all’11 dicembre.

Sempre in in occasione della media partnership online con Motor Show 2016, Subito presenta “Motori”, la sezione dedicata all’automotive che nasce con l’obiettivo di valorizzare al meglio una categoria che pesa il 30% sul totale degli annunci. Per differenziarsi dalle altre macrocategorie presenti sulla piattaforma e offrire così un approccio al mercato più strategico e “verticale”, in Motori cambia la user experience, con un “entry point” dedicato in homepage, nuove grafiche e modalità di navigazione; le funzionalità, con la fascia di chilometraggio e l’anno di immatricolazione inserite direttamente nell’annuncio, filtri e menù di categoria rinnovati e personalizzati per una ricerca più semplice e efficace, oltre alla possibilità di vedere immediatamente una preview del risultato numerico della ricerca. Anche la vetrina, una delle soluzioni offerte da Subito per aumentare la visibilità del proprio annuncio, in esclusiva per la categoria Motori diventa parte integrante all’interno della lista dei veicoli.

“Motori” è oggi la macrocategoria più visitata di Subito: ogni giorno sono infatti circa 23.000 i nuovi annunci auto inseriti (1.622.000 la media mensile nel 2015) e 1 italiano su 3 rivela di utilizzare la piattaforma per trovare l’auto desiderata. Nel 2015 sono stati oltre 8,3 milioni gli annunci automotive di cui 5,1 milioni sono state le auto, 730.000 i veicoli commerciali, 141.000 caravan e camper e 2,3 milioni gli accessori auto.

 

Credits campagna
Agency: Publicis Italia
CEO Publicis Italia and Global CCO Publicis WW: Bruno Bertelli
Executive Creative Director Publicis Italia: Cristiana Boccassini
Associate Creative Director: Aureliano Fontana, Bruno Vohwinkel
Art director: Simone Di Laus
Copywriter: Beatrice Mari
Group Account Director: Simona Coletta
Account Manager: Serena Girola
Digital artist: Davide Calluori, Daniele Tribi (B612 Studio)

 

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buitoni e Publicis Italia tornano on air dal 6 novembre per la celebre Bella Napoli

- # # # # #

Lo spot Buitoni e Publicis Italia dedicato alla Bella Napoli

“C’è una sola pizza con l’anima napoletana che è già a casa tua”. È questo il concetto attorno al quale ruota il nuovo spot di Buitoni che riporta on air dal 6 novembre la pizza Bella Napoli. Un ironico film, firmato da Publicis Italia, che racconta l’intreccio delle cene di due famiglie, unite infine attorno alla stessa pizza: Bella Napoli Buitoni, buona e genuina grazie ai suoi ingredienti semplici e naturali.

Una terrazza che si affaccia sui tetti di Milano, all’orizzonte la Madonnina. Da una parte una giovane donna porta in tavola una pizza che suscita un’esclamazione di approvazione da parte del partner e del figlio. È Bella Napoli Buitoni, “la sola pizza con l’anima napoletana che è già a casa tua”. Dall’altra parte, una coppia attende invano un ordine che sta attraversando l’Italia, affidato allo sfortunato Salvatore, un giovane ragazzo dall’aria simpatica, incaricato di una “mission impossible”. A riunire le due famiglie, il fragrante profumo della pizza Bella Napoli appena sfornata, ispirata alla tradizione napoletana e preparata solo con ingredienti naturali e con tutto l’impegno e la passione di Buitoni, sempre a portata di mano. La giovane coppia, infatti, non esita ad accettare l’invito e, superato il muro che divide le due proprietà, prende posto a tavola per rendere onore alla pizza appena servita. La produzione di questo film è stata curata da Mercurio con la regia di Alessandro Genovesi. La campagna è on air da domenica 6 novembre con pianificazione di Mediacom.

Credits:
Agency: Publicis Italia
Ceo Publicis Italia & Global Chief Creative Officer Publicis WW: Bruno Bertelli
Direttore Creativo Esecutivo Publicis Italia: Cristiana Boccassini
Creative Supervisor e art director: Fabrizio Tamagni
Creative Supervisor: Michela Talamona
Copywriter: Sara Pollini
Account team: Claudia Brambilla, Maria Elena Gaglianese, Elena Pozzi
Strategic Planner: Guglielmo Pezzino
Agency Producer: Luana Strafile
Casa di Produzione: Mercurio
Director: Alessandro Genovesi
Dop: Federico Masiero
Editor: Fabrizio Squeo
Music: Fabio Gargiulo – Bkm Production

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Sanofi lancia l’antidiarroico Enterog, e con l’aiuto di Publicis idea uno spot coinvolgente

- # # # #

Sanofi lancia Enterog

Niente più appuntamenti rimandati o annullati con Enterog, antidiarroico della casa Sanofi, che per questa campagna adotta un approccio educativo nei confronti del consumatore incentrato sull’importanza di seguire una corretta procedura per superare la diarrea. Lo fa con l’aiuto di Publicis che ha ideato uno spot particolarmente coinvolgente, anche per il protagonista del commercial.

L’uomo infatti è in grado, sorprendentemente, di sentire la voce narrante dello speaker e suo malgrado si trova ad interagire con lei. Così mentre è a casa che si appresta ad uscire per una cena romantica, gli viene annunciato che avrà un imprevisto. Quale? Un attacco di diarrea. Il giovane viene colto alla sprovvista, ma la diarrea è così, arriva come un fulmine a ciel sereno. E lo piega in due per il bisogno improvviso.

Per non perdere l’incontro galante potrà bloccare le scariche con il nuovo Enterog antidiarroico, e così, dando ascolto alla voce, ne assume una compressa grazie alla quale sarà in grado di godersi in tutta tranquillità la cena fuori con la sua nuova fiamma. L’ironia e l’approccio surreale, seppur calato in un realtà che ci appare ora tutta naturale, proseguono.  Rientrato a casa con la bella ragazza, i suoi programmi da malandrino vengono ancora una volta interrotti dalla voce dello speaker, che gli consiglia la seconda cosa da fare: curare la flora con Enterogermina 6 Miliardi. Ancora una volta il giovane si vedrà costretto a dar ragione alla voce fuori campo e a seguire la sua raccomandazione assumendo subito i fermenti lattici Sanofi. La ragazza, che per un attimo rimane perplessa per essere stata abbandonata sul più bello, non avrà poi modo di lamentarsi del suo comportamento.

Con questo spot Sanofi e Publicis escono dalle classiche strade battute del problem solving utilizzando una struttura narrativa nuova, che dà vita a una comunicazione particolarmente distintiva per il settore farmaceutico, in grado di illustrare con un’ironia inaspettata un argomento delicato, quasi tabù, di coinvolgere e farci immedesimare, di essere educativa nel modo più entertaining e memorabile possibile. Il team Publicis che ha curato la campagna è composto dal Associative Creative Director e copy, Renzo Mati e dal responsabile creativo e art director Fabrizio Tamagni. Direzione creativa esecutiva di Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini.

Il film è stato girato dalla casa di produzione Bedeschifilm con la regia di Matteo Pellegrini. La pianificazione, curata da Zenith,  prevede il primo on air dal 13 novembre sui principali Nework.

 

articoli correlati

MEDIA

Subito con Publicis e Zootropio “fotografa” i luoghi comuni sugli acquirenti online

- # # # # #

subito

Subito insieme all’agenzia Publicis e ai ragazzi di Zootropio, raccontano i luoghi comuni più famosi di chi sta cercando un’auto o uno smartphone da acquistare.
L’irriverente voce della Generazione Y ha realizzato due video, online da oggi sulla pagina Facebook di Subito, pianificati da MEC, in cui stilano la classifica degli stereotipi dei possibili acquirenti di autovetture o smartphone attraverso alcuni divertenti sketch.

Nel primo video i personaggi-tipo (come l’allocco, o  l’ecologico, che vuole far andare la macchina con le verdure, o il sognatore che cerca una macchina top gamma con 3.000 euro, o il pigro che non ha voglia di alzarsi dal divano, si alternano alla disperata ricerca della quattroruote dei desideri, in grado di soddisfare le esigenze di vari personaggi,. Per ciascuno la soluzione è affidarsi a Subito e agli oltre 20.000 nuovi annunci di privati e di concessionari certificati Subito Impresa+ che ogni giorno vengono pubblicati per trovare l’auto facilmente e comodamente.
Nel secondo video la ricerca si sposta sul mondo smartphone dove sono oltre 7.000 i nuovi annunci di privati e di negozi certificati Subito Impresa+ che ogni giorno soddisfano le esigenze di tutti gli utenti. Qui gli stereotipi di utenti spaziano dal complottista, convinto di avere delle microspie nel telefono, all’influencer, senza soldi ma con un canale YouTube, o all’indeciso.

Credits
Agenzia: Publicis Italia
CEO Publicis Italia and Global CCO Publicis WW: Bruno Bertelli
Executive Creative Director Publicis Italia: Cristiana Boccassini
Associate Creative Directors: Bruno Vohwinkel e Aureliano Fontana
Copywriter: Mattia Basti
Art Director: Jacopo Menozzi
Group Account Director: Simona Coletta
Account Manager: Serena Girola
Agency Producer: Clelia Lazzaro

CDP: Zootropio
Director: Giacomo Zanni
DOP: Cristian De Gilio
Video Post Production: Gianpaolo Rizziato
Audio Post Production: Ivan Tonucci

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Benvenuta Twingo GT, Renault Italia annuncia la nuova piccola francese insieme a Publicis Italia

- # # # # # #

Benvenuta Twingo GT, Renault Italia annuncia la nuova piccola francese insieme a Publicis Italia

Renault Italia annuncia l’arrivo di Twingo GT con un’experience firmata Publicis Italia e dedicata a tutti gli uomini che hanno provato la noia di aspettare la propria compagna fuori da un camerino. L’agenzia guidata da Bruno Bertelli, CEO e Global CCO di Publicis WW, ha ideato un sorprendente live stunt ad Arese, il più grande centro commerciale d’Europa, che ha visto come protagonisti Renault Twingo GT e il pilota di F1, Renault Sport Formula One Team, Jolyon Palmer. Con una firma d’eccezione alla regia: Matteo Rovere, l’autore di Veloce come il vento.

Il pilota della scuderia Renault Sport Formula One Team ha lanciato una sfida imperdibile ad alcuni ragazzi trovati in attesa fuori dai camerini: più tempo avrebbero fatto trascorrere alle loro ragazze in camerino, più tempo avrebbero avuto per fare un giro in auto con lui. Sotto gli occhi increduli delle loro ragazze, i giovani si sono tramutati in perfetti personal shopper, trasformando uno dei momenti più noiosi dello shopping in una sfida emozionante.
La sfida, di cui le loro compagne erano ignare, si è chiusa con un sorprendente premio finale: non un giro in auto qualunque, bensì un’esperienza adrenalinica a bordo dell’auto, all’interno del centro commerciale stesso.

Per Publicis Italia hanno lavorato Simone Di Laus (art) e Beatrice Mari (copy), sotto la guida dei direttori creativi Francesco Martini e Alessandro Izzillo. Noa Dekel, creative planner, e Bela Ziemann, Head of Planning, hanno curato la strategia. La direzione creativa esecutiva è di Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini. Per Renault hanno coordinato il progetto Elisabeth Leriche, Advertising&CRM Manager, e Giulia Frerè, Advertising&CRM Executive. La casa di produzione è Ascent Film e la regia di Matteo Rovere. La campagna sarà on air a livello globale a partire da 2 novembre.

Credits:
Executive Creative Director: Cristiana Boccassini, Bruno Bertelli
Creative Director: Francesco Martini, Alessandro Izzillo
Art director: Simone Di Laus
Copywriter: Beatrice Mari
Head of Planning: Bela Ziemann
Creative Planner: Noa Dekel
Client Service Team: Simona Coletta, Benedetta Virga, Sathya Weerasinghe
Agency producer: Laura Pace
Director: Matteo Rovere
Casa di Produzione: Ascent Film
Executive Producer: Leonardo Godano
Line Producer: Cecilia Passa

articoli correlati

NUMBER

Come generare earned media sui social: i risultati della ricerca Unibo e Publicis

- # # # # # #

Come generare earned media sui social: i risultati della ricerca Unibo e Publicis

I social sono ormai diventati un must have, un percorso obbligato all’interno della comunicazione aziendale. Le campagne sui social media sono spesso disegnate al fine di generare la cosiddetta “earned media”, che viene, ovviamente, massimizzata quando le campagne diventano virali. Al fine di raggiungere questo obiettivo molto spesso le imprese creano campagne non sempre incentrate sulla promozione esplicita del proprio brand e, talvolta, si concentrano su temi del tutto incoerenti con la natura del brand.
Proprio per indagare sulla generazione dell’earned media tre ricercatrici dell’Università di Bologna (Montaguti, Valentini e Vecchioni) e Publicis Media hanno svelato i dati di una ricerca, con l’obiettivo di studiare se e come lo sviluppo di campagne incoerenti con la natura del brand e la presenza di stimoli promozionali influenzi la earned media e la viralità di contenuti sui social media.
La prima parte dell’indagine è costituita dallo studio della performance di diverse brand fanpage. Unibo ha selezionato le pagine Facebook di quattro noti brand che operano in diversi settori (high tech e bevande), con un numero medio di fan di 1.6 milioni, monitorando per un anno i contenuti postati da questi brand per un totale di 1.875 post analizzati. Per ogni post sono stati registrati il numero di condivisioni, i like e i commenti, il grado di congruenza con il brand (basandosi su scale sviluppate nella letteratura sulla brand extension), la presenza di promozioni e diverse altre variabili di controllo quali: presenza di video, foto, numero di giorni in top position, lunghezza del testo, ora, giorno della settimana, ecc. Con la seconda indagine Unibo e Publicis Media hanno ideato e testato quattro diverse campagne pensate per essere postate sulla pagina Facebook di Samsung Mobile. Con la terza parte, una vera e propria survey, è stato somministrato un questionario volto a capire perché alcune campagne sono in grado di generare un engagement più elevato di altre.
Per il questionario è stato utilizzato un panel di 235 rispondenti di Qualtrics.
Le tre indagini mostrano che i consumatori condividono maggiormente le campagne che presentano contenuti coerenti alla fanpage in cui sono presentati. Al contrario, le promozioni sui social media hanno un effetto negativo sull’engagement e vengono meno condivise in generale. Tuttavia, questo effetto negativo viene cancellato quando si osservano le condivisioni di post coerenti con il brand e che contengono promozioni. Campagne coerenti e con stimoli promozionali, infatti, sono quelle che generano il maggior tasso di earned media. Campagne incoerenti e con promozioni invece sono quelle con il peggior risultato in termini di engagement. Questo risultato è confermato sia dall’analisi storica di un anno di attività sulle pagine Facebook di quattro noti brand, che dal field experiment fatto in collaborazione con Samsung Italia. L’ultima indagine aiuta a comprendere perché questo succede.
I dati indicano che i messaggi non coerenti con la marca disincentivano i fan, soprattutto quelli più attivi sui social media, che paiono non vedere le ragioni di dover condividere post non coerenti con il brand per cui mostrano un interesse. In aggiunta, la presenza di promozioni su post non coerenti genera nei consumatori reazioni negative, poiché si sentono in qualche modo incoraggiati ad agire (condividere) per favorire gli interessi dell’impresa e non i propri. Questo risultato è in linea con la teoria della reattanza agli stimoli promozionali. Questo, tuttavia, non avviene quando la promozione è perfettamente coerente con la fanpage. In questo caso infatti i fan, identificandosi con il brand, sono pronti a condividerla, motivati da uno spirito di altruismo nei confronti della comunità dei fan che potrebbe essere interessata alle promozioni.
I risultati di questa indagine sono un utile viatico per le imprese attive sui social che vogliano massimizzare il proprio earned media. I dati indicano infatti che le campagne social devono essere principalmente incentrare sulla promozione del brand minimizzando campagne poco coerenti e lontane dai suoi elementi caratterizzanti. Una volta che la campagna sia allineata ai valori del brand le imprese possono, dunque, intraprendere anche campagne promozionali e raggiungere elevati livelli di earned media.

Fonte immagine: xen.com.au

articoli correlati

AGENZIE

Nuovo assetto manageriale per Publicis Communications

- # # # # #

Publicis Communications

Nuovo assetto per le attività italiane di Publicis Communications, in linea con la strategia “Power of One” annunciata all’inizio dell’anno, finalizzata a supportare sempre più efficacemente il business dei clienti attraverso una perfetta alchimia fra creatività e tecnologia.

Daniela Canegallo è stata nominata CEO di Publicis Communications Italy, ruolo che si aggiunge a quello di CEO di MSLGgroup Italia, e opererà così come Country Leader con la responsabilità di tutte le attività in Italia.

Giorgio Brenna, Global Client Leader di Fiat Chrysler Automobile (FCA) e Presidente di Leo Burnett, è stato nominato Presidente di Publicis Communications Italy, mettendo a disposizione tutto il suo know-how strategico e la sua profonda conoscenza del mercato italiano.

A Bruno Bertelli, Global Chief Creative Officer di Publicis Worldwide e Ceo di Publicis Italia, è stata assegnata la carica di Leader Creativo e lavorerà fianco a fianco con Daniela Canegallo sul fronte di tutte le attività che possano garantire l’eccellenza creativa in Italia.

“E’ un grande onore aver ricevuto la fiducia del Gruppo”, commenta Daniela Canegallo. “Ed è un grande piacere lavorare con professionisti di prim’ordine. Sia che si tratti, come nel caso di Bruno Bertelli, di creativi di reputazione internazionale, sia di quanti stanno dando il loro prezioso contributo nella cura dei clienti e in tutti gli aspetti di gestione di una grande struttura ai vertici del mercato. Sono certa che sia un passo importante che porterà grandi soddisfazioni”.

“Sono molto contento della struttura che il gruppo si è dato nel nostro Paese”, ha aggiunto Giorgio Brenna. “Confido che questo nuovo assetto ci consentirà di essere sempre più competitivi sul mercato”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Publicis firma la nuova campagna Nestlé Vera dedicata alle famiglie del Centro-Sud Italia

- # # # #

Publicis - Nestlé Vera

Una corretta idratazione per tutta la famiglia, garantita da Nestlé e disponibile ogni giorno al giusto prezzo: sono questi i valori alla base della nuova campagna di comunicazione di Nestlé Vera, on air fino al 30 settembre e focalizzata sui territori di Lazio, Campania, Puglia e Sicilia.

Nestlé Vera torna a raccontarsi su stampa, tv e mezzi out of home, ponendo al centro della nuova campagna le famiglie. Protagonisti sono i gesti d’amore con cui ogni giorno le mamme si prendono cura dei propri cari: piccole attenzioni che si trasmettono di generazione in generazione, come l’attenzione alla corretta idratazione e alla salute delle persone amate. Nella convinzione che bere meglio è vivere meglio, Nestlé Vera infatti è quotidianamente accanto alle mamme, offrendo loro un’acqua buona e sicura, grazie alla qualità garantita dal Gruppo Nestlé, che nel 2016 celebra i suoi 150 anni di storia. In quest’ottica, è stata recentemente siglata anche una partnership con la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS), con lo scopo di promuovere una vera e propria cultura della corretta idratazione, con particolare focus sui bambini.

La campagna è dedicata alle famiglie del Centro-Sud Italia, territori d’elezione per il brand in quanto ospitano due delle fonti attraverso le quali Nestlé Vera ha concretizzato il proprio approccio multiregionale. Il progetto, che è stato sviluppato con l’intento di avvicinare l’imbottigliamento dell’acqua minerale ai consumatori e valorizzare le risorse idriche locali, prevede la distribuzione delle fonti sul territorio nazionale. Così l’acqua giunge sulle tavole dei consumatori senza dover percorrere lunghe distanze. Per questo, alla storica fonte di San Giorgio in Bosco (Padova) Nestlé Vera ha affiancato prima quella di Santo Stefano Quisquina (Agrigento) e da quest’anno quella di Castrocielo (Frosinone).

Per la Sicilia, dove viene imbottigliata l’acqua Nestlé Vera “Santa Rosalia”, è stato sviluppato uno spot da 15’ in onda sulle emittenti locali, mentre una creatività stampa dedicata è in pubblicazione sui principali quotidiani dell’isola. Altra iniziativa di comunicazione attiva sul territorio è la promozione “Viviparchi”, presente su 17 milioni di fardelli che da Santo Stefano Quisquina arrivano ai consumatori dell’intera isola. Fino al 30/10 tutti coloro che acquistano una confezione da 6 bottiglie di acqua naturale Nestlé Vera Santa Rosalia da 2 litri possono trovare stampato direttamente sul pack un voucher valido per l’ingresso di un bambino (accompagnato da un adulto pagante) all’interno di una della strutture del circuito Viviparchi aderenti all’iniziativa. Il regolamento completo può essere consultato sul sito www.nestle-vera.it.

Nei soggetti creativi dedicati a Lazio, Campania e Puglia particolare attenzione è stata riservata, oltre che ai concetti di famiglia, idratazione e qualità garantita, anche allo stabilimento di Castrocielo, che imbottiglia l’acqua proveniente dalla nuova fonte “Naturae”. In evidenza soprattutto le elevate performance di sostenibilità ambientale che caratterizzano il nuovo sito, alimentato solo da energie 100% rinnovabili. Oltre che sui quotidiani locali e sulle principali tv del territorio, alle quali è destinato un filmato da 30’, la campagna è declinata anche sui canali Out Of Home, con affissioni e personalizzazione di bus a Roma, Napoli e Bari.

La creatività della campagna è a cura di Publicis, la pianificazione è stata affidata a Mediacom.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Publicis Italia firma la campagna europea per la nuova Renault Clio

- # # # # #

Publicis - Renault

È on air da sabato la campagna di lancio di Nuova Renault Clio caratterizzata da un design inconfondibile e un contenuto tecnologico altamente innovativo. Lo spot porta la firma di Publicis Italia e racconta una vera e propria spy story in cui, tra un uomo misterioso e una donna sofisticata, la vera protagonista è la seduzione: un gioco fatto di ambiguità, suspense e svolte sorprendenti.

 

 

Pianificata su tutto il mercato europeo, la campagna Renault Clio, ideata dall’agenzia italiana e prodotta in collaborazione con la sede francese, prevede un importante mix tra TV, cinema, stampa e digital.

Lo spot è stato girato a Budapest dalla Casa di produzione La Pac con la regia di Reynald Grasset.

CREDITS

Cliente: Renault
Advertising & CRM Manager: Elisabeth Leriche
Advertising & CRM Executive: Julie Savouré
Communication Marketing G9 Director: Gaelle Le-Grouiec

Agenzia: Publicis Italia e Publicis Conseil
Global Chief Creative Director: Bruno Bertelli
Executive Creative Director: Cristiana Boccassini
Creative Director: Francesco Martini
Art director: Cecilia Moro
Copywriter: Albertina Coacci
Team Account: Stephane Gaillard, Gregoire Bautier, Lea Sayada, Giada Salerno
Strategic Planner: Bela Zeimann
Agency producer: Prodigious (Pierre Mancus- Sophie Bouyer)

Produzione

Casa di Produzione: La Pac
Regia: Reynald Gresset
DOP: Matias Boucard
Post Produzione: Vincent Bordier

Musica: The Last of a Secret Angents by Lee Hazlewood
Performer: Nancy Sinatra @Famous Music Llc
Courtesy of Boots Enterprise Inc. and Sony/ATV Harmony
Produzione Musicale: Clement Bonnet

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Subito torna in TV con due spot e in radio con una nuova creatività. Firma Publicis

- # # # # #

subito publicis

Subito, azienda n. 1 in Italia per comprare e vendere online con oltre 8 milioni di utenti unici mensili (media Audiweb Total Digital Audience 2015), torna in campagna advertising dal ieri al 15 ottobre sulle principali emittenti radio e TV. La creatività di Publicis Italia si arricchisce di un nuovo soggetto, oltre a quelli incentrati su automotive e sport, dedicato al mondo dell’elettronica che vede come protagonista lo smartphone.

L’intera campagna cross mediale punta sull’aspetto razionale più che su quello emotivo, sottolineando attraverso i dati degli annunci pubblicati l’efficacia di Subito e la possibilità per l’utente di trovare ciò che sta cercando grazie a un’offerta ampia e diversificata. Nello spot automotive si parla infatti di ben 20.000 nuovi annunci di auto al giorno, mentre per smartphone e articoli sportivi si parla degli oltre 150.000 nuovi annunci inseriti ogni giorno nelle 37 categorie di Subito.

La creatività per la TV è dedicata per il 60% della cam12pagna al soggetto automotive e per il 40% al soggetto sport: nel primo un uomo chiede ad un collega un consiglio sul tipo di automobile che farebbe per lui; nel farlo si ritrova in una surreale serie di cambiamenti, saltando da una vettura all’altra. Il secondo vede invece un marito fuori forma farsi aiutare dalla moglie a trovare lo sport perfetto per lui.

La creatività per la radio, che seguirà quella per la TV, è dedicata per il 60% all’automotive e per il 40% all’elettronica, settore per cui è stato realizzato il nuovo soggetto in cui un ragazzo suona al citofono alla ricerca dello “smartphone”, cui fa seguito una voce fuoricampo che suggerisce come trovare l’oggetto desiderato su Subito. La piattaforma è infatti un canale privilegiato per vendere e acquistare facilmente il telefono: nella categoria telefonia, che pesa il 30% e riunisce tutti i brand del settore, la keyword smartphone si rivela essere la più ricercata.

“Abbiamo deciso di inserire un nuovo soggetto dedicato agli smartphone per essere sempre più vicini alle esigenze dei nostri utenti ed essere al passo con i nuovi trend di mercato che vedono nell’elettronica un settore in continua crescita e rinnovamento. Con questa campagna vogliamo invogliare chi ancora non ha provato Subito a scoprire il nostro servizio e per farlo abbiamo pianificato a supporto un investimento milionario”, spiega Melany Libraro, General Manager di Subito

La campagna TV, in formato 30” e 15”, è in programmazione su principali canali Mediaset e canali digitali dei Gruppi Sky, Rai, Mediaset Premium e Discovery. I due diversi spot della campagna radio, della durata di 15” ognuno, saranno on air su RDS, RTL, e le emittenti del Gruppo Manzoni e del Gruppo Mediamond.
La pianificazione è curata da MEC.
TV CREDITS
Agenzia: Publicis Italy
Global CCO Publicis WW: Bruno Bertelli
Executive Creative Director Publicis Italy: Cristiana Boccassini
Associate Creative Director – Copywriter: Bruno Vohwinkel
Associate Creative Director – Art Director: Aureliano Fontana
Agency Producers: Virginie Alexandre e Giulia Linguanti
Group Account Director: Simona Coletta
Account Manager: Serena Girola
CDP: Filmmaster Productions
Director: Roderick Fenske
DOP: Joost Van Starrenberg
Video Post Production: Band
Audio Post Production: Disc to Disc
Music Composer: Philip Abussi

RADIO CREDITS
Agenzia: Publicis Italy
Global CCO Publicis WW: Bruno Bertelli
Executive Creative Director Publicis Italy: Cristiana Boccassini
Associate Creative Directors: Bruno Vohwinkel e Aureliano Fontana
Copywriter: Francesca Vitello
Art Director: Laura Aondio
Group Account Director: Simona Coletta
Account Manager: Serena Girola
Cdp Post Audio : Disc to Disc

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Ti va una birra con Ed Stafford? Parte dall’Italia la campagna Heineken firmata Publicis

- # # # # #

Heineken lancia la nuova campagna H41

“Vi va una birra?”. Una domanda semplice, che fa parte del linguaggio quotidiano. Eppure dietro potrebbe celarsi l’inaspettato. Inizia così, con questo invito, la nuova campagna H41, la prima Wild Lager in edizione limitata realizzata con un lievito selvaggio della Patagonia, ‘madre’ di tutti i lieviti delle birre lager, tra cui il caratteristico lievito-A di Heineken, e nata dall’esperienza dei mastri birrai di Heineken. La campagna globale, sviluppata per l’online, parte proprio dall’Italia, Paese dove H41 è stata lanciata in anteprima mondiale.
Proprio dalla peculiarità di prodotto di questa lager selvaggia, il lievito, è partita Publicis Italia per questa nuova campagna: tutti sanno che la birra è fatta di acqua, malto e luppolo ma è meno noto che in realtà è il lievito a conferire gusto a una birra. Il progetto di comunicazione digital è stato costruito intorno al concetto di sfida, come quella che Heineken ha affrontato per riuscire a produrre H41, impresa decisamente non facile, come dimostrano i due anni di lavoro necessari a Willem van Waesberghe, Global Craft and Brew Master di Heineken, per individuare insieme al suo team di 50 persone, la ricetta giusta e il modo migliore per addomesticare il lievito selvaggio. Per far vivere in presa diretta l’avventura della scoperta in Patagonia, e per evidenziare le difficoltà legate alla sfida che Heineken ha deciso di intraprendere, è stata realizzata una serie di video
in cui il protagonista è Ed Stafford, esploratore e survivor, volto noto della televisione e uomo capace di imprese epiche in mezzo alla natura selvaggia. Non da solo, però. Insieme a lui Willem van Waesberghe. Un’accoppiata insolita, per raccontare una storia tanto affascinante quanto divertente.
La sfida affrontata da Heineken viene riproposta in una situazione apparentemente normale: un invito a bere una birra insieme. La richiesta arriva da Stafford e i ragazzi a cui lui si rivolge accettano con entusiasmo. Non sanno che di lì a poco si ritroveranno a viaggiare verso la Patagonia e a dover superare prove decisamente sfidanti prima di poter degustare la tanto
desiderata birra. Una H41 servita dal Mastro Birraio, soddisfatto e un po’ sornione. Oltre al video principale che descrive l’avventura, Heineken e Publicis Italia hanno ideato e sviluppato diversi formati che si focalizzano sulle caratteristiche di prodotto e sul luogo di provenienza della birra, con l’obiettivo di comunicare, in modo integrato, l’estrema autenticità di
H41 senza dimenticare però il tipico tono di voce di Heineken. La campagna è stata pianificata da Starcom Mediavest Group e la strategia digital è a cura di H-Art.

articoli correlati

AGENZIE

Publicis Group: Giorgio Brenna diventa Global Client Leader per FCA

- # # # # #

brenna FCA

Giorgio Brenna è stato nominato Global Client Leader (Publicis groupe) per Fiat Chrysler Automotive ( FCA).  In questo importante incarico, che si va ad aggiungere a quelli già da lui ricoperti all’interno del network Leo Burnett, riporterà direttamente a Arthur Sadoun, Ceo Publicis Communications e Group Sponsor per la Client Leadership.

“Giorgio ha ricoperto su FCA un ruolo di guida per molti anni  e questo è un passo naturale nel riconoscimento all’interno dell’intero Gruppo della sua leadership sul cliente.” dichiara Arthur Sadoun.

Il Global Client Leader, a cui spetta la supervisione di tutti i servizi offerti da Publicis Groupe al cliente,  è un ruolo determinante all’interno della nuova organizzazione del gruppo che pone al centro il cliente, offrendo il meglio che il mercato possa mettere a disposizione attraverso quattro solution hub: Publicis Communications composto da Publicis WW, Leo Burnett, Saatchi & Saatchi, BBH, Msl Groupe, Nurum e Prodigous; Publicis Media che controlla Starcom, Mediavest|Spark, Optimedia|Blue 449 e Zenith; Publicis Sapient,  hub dedicato al mondo digital, composto da Sapient Consulting, SapientNitro, DigitasLBi, Razorfish ed infine Publicis Healthcare che riunisce tutte le attività nei rami Health e Pharma.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

20 milioni visualizzazioni per The Clichè di Heineken. Firma Publicis Brasile

- # # # #

cliché

Porta la firma di Publicis Brasile il video di Heineken che in questi giorni ha raggiunto  con oltre 20 milioni di visualizzazioni sui social:  The Clichè. Una campagna imperniata su una domanda semplice: “Che cosa farebbe un ragazzo se potesse vedere la finale di UEFA Champions League” a una festa esclusiva organizzata da Heineken, senza la propria ragazza?”
Heineken, sponsor ufficiale di Uefa. ha messo di fronte a questa possibilità alcuni uomini permettendo loro di “liberarsi” delle fidanzate per poter trascorrere una serata speciale seguendo la Finale di Champions League giocata a Milano. Un clichè che però ha avuto un risultato da scoprire qui.

“La forza di questo progetto deriva dal condividere con il target una verità,  portandola alla luce in maniera innovativa”, commenta Dario Gargiulo, Premium Brand Director Heineken Brazil.- “The Cliché gioca appunto con gli stereotipi che appartengono  al mondo della birra e del calcio, ovviamente visti dal punto di vista di Heineken.  E la cosa che dà più soddisfazione non sono  solo gli oltre 20 milioni di views ottenuti in pochi giorni in tutto il mondo, ma scoprire che quando il messaggio arriva al cuore del consumatore si può ancora generare una fruizione organica dei contenuti, non dovuta al solo investimenti media che ormai sempre più spesso  rende i social un canale tradizionale di advertising”.

Da Giugno 2015  è Publicis WW  ha curare la comunicazione globale di Heineken, il brand di birra più conosciuto al mondo, sotto la guida di Bruno Bertelli, Global Chief Creative Officer.

articoli correlati