BRAND STRATEGY

Nescafè Cappuccino da Zuccherare e Publicis per “i momenti che contano”. Video-hero con Camila Raznovich

- # # #

nescafè cappuccino da zuccherare

Negli anni ’90 Camila Raznovich e Nescafé raccontavano un mondo fatto di amicizia”. Si apre con questa voce fuori campo, il video-hero della nuova campagna ideata da Publicis per Nescafé Cappuccino da Zuccherare: in realtà il video racconta molto di più, partendo da un simpatico scherzo che Nescafé decide di fare proprio a Camila. Ingaggiata per il remake di uno degli spot più divertenti, una volta arrivata sul set, trova una serie di indizi che la porteranno a ritrovare i suoi storici amici dei tempi del liceo.

Una campagna emozionale e divertente che vuole essere un grande invito a dedicare più tempo alle persone e ai momenti che contano davvero. La campagna, che andrà online sui canali social del brand, comprenderà anche sei divertenti video pillole con Camila, in cui si fa portavoce di un messaggio da recapitare a quell’amico che l’utente non vede da tempo. Da “Quello che si fidanza” a “Quello che dopo i 30 la vita sociale non ha senso”, i video saranno rivolti alle categorie di amici che scompaiono per i motivi più disparati e ricorrenti.

 

 

Più tempo ai momenti che contano”, dunque; è questo il messaggio che Nescafé vuole condividere con i suoi lovers e che titola anche la line della campagna di Nescafé Cappuccino da Zuccherare. Camila Raznovich rappresenta ancora nell’immaginario comune la ragazza che nello spot degli anni ‘90 creava legami attraverso una tazza di Nescafé. A distanza di tanti anni è ancora una tazza di Nescafé (Cappuccino da Zuccherare) ad avvicinare le persone e rafforzare i legami che contano.

 

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Dacia The Auction: 11 maglie storiche dell’Udinese all’asta durante la sfida con la Lazio

- # # #

dacia the auction

11 giocatori, 11 maglie bianconere di passate stagioni tutte diverse tra loro, 11 sogni da realizzare e un’operazione totalmente inedita in ambito sportivo: questi gli ingredienti principali di “Dacia The Auction”, l’originale iniziativa di Dacia e Udinese Calcio, ideata e realizzata da Publicis Italia, a cui si darà avvio in occasione della partita Udinese-Lazio, in calendario il prossimo 8 Aprile.

Un’asta sorprendente, che saprà anche far rivivere la storia dell’Udinese attraverso le maglie del passato del Club, e che durante i 90 minuti del match vedrà come Banditore d’eccezione uno dei più forti difensori di sempre del calcio italiano: Ciro Ferrara.

Con questa singolare iniziativa, Udinese Calcio e il suo main sponsor scendono in campo per dar vita ad ambizioni e progetti di chi ha ancora un sogno da realizzare, chiuso in un cassetto: perché i due partner scelgono di supportare lo spirito d’iniziativa degli Italiani, aiutando progetti imprenditoriali, molto diversi tra loro.

In occasione del match Udinese-Lazio, il colpo d’occhio della squadra friulana sarà dunque davvero unico: gli 11 giocatori bianconeri scenderanno in campo con 11 maglie tutte diverse tra loro. Si tratta di 11 maglie di diverse stagioni del Club, di proprietà dei tifosi, a cui sarà abbinato il “sogno nel cassetto” del loro proprietario, e che durante il match saranno “battute all’asta”. L’asta si svolgerà su Catawiki.it, il sito d’aste online specializzato in oggetti rari e speciali. All’esito dell’asta, il valore raggiunto dalle diverse maglie contribuirà alla realizzazione del “sogno” abbinato a ciascuna di esse. Progetti che in alcuni casi, fino ai 90 minuti prima del calcio di inizio del match, sembravano irraggiungibili e irrealizzabili.

Grazie a Dacia The Auction sarà possibile realizzare iniziative come l’apertura di un’attività commerciale o progetti che uniscono passione imprenditoriale e sensibilità sociale, essendo rivolti agli anziani o ai diversamente abili, o ancora agli amici a quattro zampe, o per la realizzazione di orti cittadini o infine per la formazione di maratoneti-rianimatori in eventi podistici.

Sono questi solo alcuni dei progetti che parteciperanno a Dacia The Auction e che potranno essere approfonditi, insieme alle storie dei partecipanti e delle diverse maglie, sul sito dedicato www.daciatheauction.it. Sempre sul sito, inoltre, il giorno della partita si potranno seguire in diretta l’andamento dell’asta e le prestazioni dei giocatori, così come sarà possibile selezionare la maglia preferita e fare un’offerta per aggiudicarsela, contribuendo, così, all’esaudirsi di un sogno.

“Dacia The Auction” nasce nell’ambito della fortunata partnership siglata nel 2009 tra Dacia e Udinese Calcio, terreno d’incontro di due realtà che condividono un DNA giovane e dinamico conseguendo successi nei rispettivi settori ed affermandosi per generosità, concretezza, passione e dinamismo. L’iniziativa “Dacia Sponsor Days”, sempre a firma di Publicis Italia e lanciata per la prima volta nel 2014, testimonia ogni anno le passioni degli italiani di cui Dacia si fa portavoce, offrendo loro la possibilità di viverle senza rinunce.

articoli correlati

AGENZIE

Publicis Groupe si aggiudica la gara Daimler, vincendo Mercedes-Benz in 37 paesi

- # # #

daimler mercedes publicis

Dopo un processo di gara che ha coinvolto anche WPP e Omnicom, durato più di 6 mesi, Daimler ha scelto Publicis Groupe come global network e digital agency per Mercedes-Benz.  La più grande gara che il mercato della comunicazione mondiale abbiamo visto negli ultimi 18 mesi.

Per conquistare il successo, Publicis Groupe ha creato una nuova agenzia, Publicis Emil con sede a Berlino, che sarà formata con alcuni dei migliori talenti di Publicis Communications, Publicis Media, Publicis.Sapient e Publicis One.

L’incarico è relativo a ogni mercato in cui Daimler opera direttamente (37 paesi tra cui il nostro), ad eccezione di Germania, Stati Uniti e Cina. Ciò significa che tutte le attività di marketing di Mercedes-Benz in questi mercati, dalla pubblicità alla digital experince, ai data, al CRM, alla comunicazione dei concessionari – tutto tranne i media – saranno gestite dalla nuova agenzia integrata end-to-end.

Il cliente desiderava un nuovo modello di agenzia per integrare i canali e mettere i dati al centro, sulla base del marketing journey. Publicis Groupe, grazie alla trasformazione che l’ha coinvolto in questi ultimi due anni, è stato organizzato per offrire tutto ciò avendo cambiato radicalmente il modo di lavorare, abbattendo i silos, mettendo i clienti al centro di tutto, integrando Sapient e sviluppando iniziative globali.

articoli correlati

AGENZIE

Leo Burnett: nuovo management per continuare a essere al vertice del mercato

- # # # # #

Leo Burnett

Per Leo Burnett il nuovo anno si apre con importanti novità. Dopo l’uscita dal gruppo di Giorgio Brenna, Romeo Repetto viene nominato Amministratore Delegato della sede italiana del grande network americano e Selmi Barissever e Lorenzo Crespi assumono l’incarico di Direttori Creativi Esecutivi, affiancando Alessandro Antonini.

Romeo Repetto, con più di venticinque anni di esperienza nel settore, passa da BGS a Leo Burnett nel 1998 dove lavora su grandi clienti nazionali ed internazionali come Nintendo, Kellogg’s, Campari e Lindt. Assume poi l’incarico di General Manager della sede di Milano. Nel 2013 viene nominato CEO di Publicis Italia e, dalla fine del 2014, diventa Amministratore Delegato di DLV Bbdo e Proximity Bbdo, ottenendo in poco più di tre anni risultati evidenti all’intera industry in termini di acquisizioni e business.

Lorenzo Crespi inizia a lavorare in pubblicità nel 2002 in DDB Milano. Negli anni successivi ha lavorato per DLV BBDO e Armando Testa. Il percorso di Selmi Barissever, invece, si è sviluppato passando attraverso agenzie come DLV BBDO, Legas Delaney e Amirati Puris Lintas. Dal 2010 entrano in coppia come direttori creativi in Havas Milan, dove hanno un ruolo chiave nel processo di evoluzione dell’agenzia e hanno vinto numerosi premi nazionali e internazionali, come Eurobest, Epica, ADCI, ADCE, Mobius, New York Festival, e 4 Leoni al Festival di Cannes.

“In un mondo che cambia così rapidamente, per continuare a essere al vertice del mercato, è necessario rinnovarsi in termine di organizzazione, di approccio e di tipologia di persone, a maggior ragione nei ruoli chiave. La scelta di Romeo, quale CEO di Leo Burnett, ci è sembrata ideale. Grazie alla sua pluriennale esperienza, Romeo porta con sé competenze specifiche su strategie di comunicazione internazionale, digital, shopper marketing, design, consumer engagement e su tutti gli aspetti di comunicazione integrata, ma allo stesso tempo conosce perfettamente il valore dello Humankind, la filosofia che caratterizza tutto il processo di lavoro dell’agenzia. Selmi e Lorenzo sono due tra i direttori creativi che si sono distinti di più sul mercato italiano in questi ultimi anni e che credono nel valore di una creatività basata su dati e insights, perché per età e per cultura sono naturalmente propensi a questo.
Sono quindi certa che il nuovo team permetterà all’agenzia di rispondere in modo sempre più smart alle esigenze dei clienti”, dichiara Daniela Canegallo, CEO di Publicis Communications (nella foto).

articoli correlati

MEDIA

Record per la prima serata di Sanremo: 52.1% di share. Meglio che nel 2017

- # # #

sanremo 2018

Esordio boom per il Festival di Sanremo targato Baglioni: la prima serata ha scacciato tutti i dubbi raggiungendo il 52.1% di share, superando anche i risultati già ottimi di Conti dello scorso anno. È il secondo Festival consecutivo che supera all’esordio il 50% di share e la miglior partenza dal 2005. Questa è una delle osservazioni contenuto nell’analisi degli ascolti della prima di Sanremo, realizzata da Publicis Media.

La serata è stata seguita da 11,6 milioni di di spettatori, il 2% in più rispetto al 2017 nonostante un bacino leggermente inferiore (-0.7%) nella fascia oraria di messa in onda. Il picco di audience lo ha raggiunto Fiorello alle 21.58 che, dopo aver aperto il Festival, è tornato sul palco per sostituire Laura Pausini e ha duettato con Baglioni di fronte a 17,2 milioni di audience.

Il primo appuntamento con la 68esima edizione del Festival di Sanremo ha raggiunto nel complesso una buona performance sui canali social, sia in termini di follower che di interazioni. La pagina Facebook ha registrato nella giornata di esordio oltre 609mila fan e ben 120mila Like, con un trend di crescita della fan base – che conta ormai un cospicuo numero di iscritti – meno significativo rispetto all’anno precedente. L’analisi delle keyword mostra tra le parole più menzionate “Fiorello” prima di “Baglioni”.

Interessanti sono stati anche risultati di Twitter, con oltre 6.000 nuovi follower durante la prima giornata (+16% rispetto al 2017), mentre le analisi delle keyword mostrano tra le parole più menzionate “rairadio”, “raiplay”, “raiuno”, “raiofficialnews”, evidenziando come la fruizione e l’interesse per l’evento stiano diventando sempre più multipiattaforma.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Heineken “Generations Apart” unisce le generazioni in India. Firma Publicis

- # # #

generation apart

In India Heinecken ha lanciato un nuovo esperimento sociale, intitolato Generation Apart, come elemento della propria campagna globale “Open Your World”. Obiettivo è quello di evidenziare il solco comunicativo tra i genitori e i propri figli/e, una convenzione largamente accettata in India, ma che è vista differentemente nel mondo.

Heinecken è invece convinta che quando le persone si prendono il tempo per portare a termine autentiche conversazioni, le barriere si infrangono per lasciare spazio a ciò che li unisce, non a quello che li divide. E proprio questo che mira a fare la campagna Open Your World, andando a toccare stereotipi sociali e culturali per dar vita a conversazioni tra persone che presentano punti di vista e opinioni differenti.

Il film di Generation Apart usa proprio le tradizionali aspettative dei genitori, in merito alle carriera dei figli, per costruire un esperimento sociale e farne una piattaforma che affronta anche altri, più ampi, ostacoli alla comunicazione. La storia del comico, monologhista di crescente successo Rudy Singh e di suo padre diventa un modo per incoraggiare le persone a abbattere le proprie barriere, perché ci sono argomenti che si discutono meglio davanti a una Heineken.

Il video mostra le reazioni reali dell’audience dello spettacolo, inconscia di essere parte di un esperimento, che viene ispirata ad aprire la propria mente e a superare le distanze tra l’uno e l’altro, comunicando e conversando.

“Con Generation Apart, Heineken ha lanciato una campagna in sintonia con il mercato indiano, uno dei paesi chiave per Heineken. Noi siamo impegnati a trovare sempre nuove opportunità di ingaggiare i consumatori del subcontinente”, ha commentato Samar Singh Sheikhawat, CMO, United Breweries Limited. “Con l’attuale polarizzazione di opinione tra le generazioni nel Paese, riteniamo giusto costruire una piattaforma che aiuti tutti a conversare liberamente”.

“Open Your World ci dà l’opportunità di aiutare ad aprire canali di comunicazione tra generazioni di differente età, sesso, e cultura”, ha aggiunto Gianluca Di Tondo, Senior Director Global Heineken brand di Heineken. “Questa campagna rafforza il nostro convincimento che di possono costruire vere relazioni umane, capaci di superare le barriere, quando si condividono le medesime esperienze”.

CREDIT
Global Chief Creative Officer (Publicis Worldwide): Bruno Bertelli
Chief Creative Officer (Publicis India): Bobby Pawar
Executive Creative Director (Publicis Italy): Cristiana Boccassini
Heineken Global Digital Creative Directors (Publicis Italy): Milos Obradovic, Mihnea Gheorghiu
Heineken Creatives (Publicis India): siddharth Joglekar, Priya Gurnani & Reya Regi
Heineken Worldwide Account Director (Publicis Italy):David Pagnoni
Heineken Global Account Executive (Publicis Italy): Dalila Salhi
Chief Operating Officer (Publicis India): Paritosh Srivastava
Vice President (Publicis India): Theresa Ronnie
General Manager (Publicis India): George Lazar
Group Account Manager (Publicis India): Siddhartha Rajiv
Heineken Global Planner (Publicis Italy): James Moore
Planners (Publicis India): Sudeep Goel & Abhinit Agarwal
Production Company: Early Man Film

Heineken
Global Brand Director: Gianluca Di Tondo
Global communications director: Anuraag Trikha
Global Communications Manager: Daniela Iebba
Vice President Marketing Heineken India): Prashant Patwardhan
Chief Marketing Officer (Heineken India): Samar Singh Sheikhawat

awat

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Diesel continua a elogiare l’imperfezione nel nuovo capitolo della campagna integrata firmata Publicis italia

- # # # #

Diesel Publicis

Diesel e Publicis Italia scrivono un nuovo capitolo di “Go with the flaw”, la campagna che lo scorso settembre ha definito un mantra pensato per ispirare le persone ad accettare i propri difetti, indossandoli con orgoglio e rendendoli punti di forza.

Se il primo film ha raccontato un regista alle prime armi impegnato nella realizzazione di un film che celebra l’imperfezione, il nuovo episodio – Keep the world flawed – con toni ironici e noncuranti, mostra cosa succede quando si cerca di rifiutare le proprie imperfezioni. Quando, cioè, si fa tutto il possibile per nascondere i difetti, inseguendo l’idea di perfezione imposta dal mondo, perché il senso comune pensa alla bellezza solo come a un altro obbligo.

È la storia di un ragazzo e una ragazza che si incontrano e si innamorano a prima vista dopo che entrambi hanno scelto di liberarsi di loro difetti molto evidenti. In un cortometraggio diretto, come il primo, da François Rousselet con la colonna sonora di “What’s a matter baby” di Small Faces, scopriamo che, alla fine, i nostri difetti saranno sempre più forti di qualsiasi nostro tentativo di nasconderli. Quindi a questo punto, perché non abbracciarli, goderseli e mantenere il mondo come dovrebbe essere: meravigliosamente imperfetto?

 

 

Il nuovo capitolo di “Go with the Flaw” segna anche un nuovo inizio nello stile Diesel, la collezione Primavera/Estate 2018 che celebra gli elementi iconici del marchio in un’atmosfera anni 90. Una collezione pensata per incoraggiare la spontaneità e l’individualità, che permette di creare stili personali giustapponendo capi apparentemente contrastanti.

Il film nasconde anche piccoli indizi che portano ad altri elementi della campagna integrata, con l’obiettivo di popolare e mantenere il mondo difettoso. In alcuni fotogrammi chiave è possibile scoprire simboli che riportano a un profilo Instagram che glorifica le calze spaiate (@wantedsocks), o al sito web di un finto ristorante chiamato Bluffet (bluffet.com) dove, in collaborazione con il canale Buzzfeed Tasty, in tre video sono visibili ricette create per alimentare comportamenti imperfetti. Un altro indizio (layover.it) invia invece le persone a un sito web di un’agenzia viaggi un po’ particolare, dove chiunque può cercare ed effettivamente prenotare voli con il maggior numero possibile di scali, perché la bellezza di un viaggio sta anche in una pianificazione difettosa che permette di fare molti viaggi in uno solo.

L’intero progetto è stato ideato e realizzato da Publicis Italia, partner del brand fashion dal 2017.

CREDITS
Client: Diesel
Agency: Publicis Italia
Global Chief Creative Director Publicis WW e Ceo Publicis Italia: Bruno Bertelli
Executive Creative Director: Cristiana Boccassini
Digital Creative Directors: Milos Obradovic, Mihnea Gheorghiu
Associative Creative Directors: Eddy Guimaraes, Vinicius Dalvi
Creative Supervisor: Simone Di Laus
Art Director: Alice Teruzzi
Copywriter: Francesca Ferracini
Head of Planning: Bela Ziemann
Senior Creative Planners: Noa Dekel, Monica Radulescu
Account Team: Barbara Pusca, Filippo D’Andrea, Camilla Poli, Maria Elena Gaglianese
Head of Digital Production: Pierluigi Roselli
Head of Social: Stefano Perazzo
Social Media Manager: Doina Tatu
Agency Producer: Silvia Cattaneo
Art Buyer: Caterina Collesano

Production Company: DIVISION Paris
Director: François Rousselet
DOP: Simon Chaudoir
Editor: Adriana Legay
Ex. Producer: Jules de Chateleux
Line Producer : Aurelia Lafaye

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Renault Scénic: on air il primo soggetto della nuova campagna tv “Great News”. Firma Publicis

- # # # # #

campagna Renault Scénic

Da domenica è on air il primo dei tre soggetti della nuova campagna tv “Great News”, ideata da Publicis Italia per Renault Scénic.

La vita ci coglie sempre di sorpresa, almeno la strada non dovrebbe farlo. È questo il concetto alla base della campagna, in cui, di volta in volta, una coppia di amici o di partner si trova a dover affrontare una serie di notizie che metterebbero alla prova chiunque, ma non la Scénic. Un’auto dotata di sistemi tecnologici che sopperiscono alle nostre eventuali distrazioni e ci permettono di affrontare anche i momenti più sorprendenti.

Oltre al film è prevista anche una campagna digital display con una pianificazione curata da OMD.

La casa di produzione è Filmmaster Productions, la regia è firmata dall’Academy Award Joachim Back.

CREDITS:

Cliente:

Renault Advertising&CRM Manager: Elisabeth Leriche
Renault Advertising& CRM Executive: Enrica Bellomo
Agenzia: Publicis
CEO Publicis Italia & Global Chief Creative Officer Publicis WW: Bruno Bertelli

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Publicis Italia per il lancio di Clio Duel: la collezione Moschino si acquista con Shazam

- # # #

renault clio moschino

Con Renault e Clio la seduzione non finisce mai. È il messaggio della campagna firmata Publicis Italia che lancia la nuova Collezione Clio Duel, on air da venerdì 24 novembre con planning e strategia di pianificazione a cura di OMD.

La storia è quella di un ragazzo in ritardo per un colloquio, che grazie all’Easy Park Assist può cambiarsi d’abito mentre parcheggia, dando vita a un inaspettato e seducente striptease.

In occasione del lancio della campagna pubblicitaria, Renault lancia un’operazione del tutto inedita per un brand automotive. In totale esclusiva, i due attori, protagonisti della storia di seduzione raccontata nello spot TV, vestiranno due outfit firmati dalla nota casa di moda Moschino. Chi guarderà lo spot potrà, infatti, acquistare gli outfit direttamente dal divano di casa attraverso Shazam.

Gli spettatori infatti potranno utilizzare Shazam con l’audio dello spot e verranno indirizzati direttamente alla landing page dedicata al progetto www.renaultclioduel.it dove, oltre ad acquistare gli outfit, potranno scoprire la Collezione Clio Duel e prenotare direttamente il test drive dell’auto. OMD ha curato la strategia di comunicazione a sostegno della campagna che, oltre al flight TV e al progetto con Shazam, prevede un piano integrato digital sui principali siti di news, lifestyle, siti dedicati alle auto, siti dei broadcaster come Rai,Tv. La campagna sarà presente, inoltre, su mobile con formati a tutto schermo, rich media e interstitial, sui canali social e sulla home page della nuova edizione italiana della celebre rivista americana Esquire, punto di riferimento d’oltreoceano per temi quali Cultura, Lifestyle, Entertainment e Sport.

Il team di Publicis che firma la campagna è composto dal direttore creativo Francesco Martini, dall’art director Emiliano Soranidis e dal copywriter Michele Dell’Anna. La direzione creativa esecutiva è di Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini.

Il film è stato girato a Madrid da Filmmaster Productions con la regia di Joachim Back.

(Patrizia Pastore)

articoli correlati

BRAND STRATEGY

SKY e Publicis continuano la guerra agli spoiler con l’iniziativa The Cage

- # # # #

Sky e Publicis

Spoiler Killers, campagna ideata da Publicis in occasione del lancio della terza stagione di Gomorra su SKY, ha visto i personaggi più temuti della serie allearsi contro un nemico comune: gli spoiler. Solo loro sono così cattivi da poter contrastare la minaccia più grande per tutti gli amanti delle serie TV.

E per dimostrarlo, questa volta, l’agenzia guidata da Bruno Bertelli, Global Chief Creative Officer di Publicis WW, ha condotto la guerra agli spoiler fino a Piazza Gae Aulenti a Milano. Sui i canali social di Sky Atlantic HD è stato diffuso un video in cui Genny Savastano in persona fa una domanda ai fan: cosa sarebbero disposti a fare per assicurargli di non fare spoiler su Gomorra avendo la possibilità di vedere i primi episodi in anteprima assoluta, prima di tutti gli altri. Centinaia i commenti. Uno su tutti ha convinto il boss: il fan ha dichiarato che si sarebbe fatto rinchiudere.

Il “fortunato” è diventato il protagonista di The Cage, una vera e propria stanza senza uscita, posizionata nel cuore di Milano. Qui ha guardato i primi episodi di Gomorra e poi è rimasto “ospite” della stanza per due giorni (quelli che lo separavano dalla première ufficiale di Gomorra). E anche se avesse voluto, non avrebbe potuto raccontare nulla di ciò che aveva visto: The Cage, infatti, ha reagito a qualsiasi tentativo di interazione dei passanti chiudendosi con una parete di acciaio e bloccando così ogni possibilità di spoiler.

 

 

 

CREDITS
Cliente: SKY Italia
Brand Director: Jane Villeneuve
Head of Marketing Sky TV: Roberto Lobetti Bodoni

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Sky Italia e Publicis Italia insieme nel lancio di una campagna anti spoiler per la nuova stagione di Gomorra – La serie

- # # # #

Gomorra

Publicis ha curato il lancio di una originale campagna anti spoiler per la nuova stagione di Gomorra – La Serie, produzione originale Sky acclamata da pubblico e critica ed esportata in più di 190 paesi.

In onda dal 17 novembre su Sky Atlantic, e in anteprima in 300 sale cinematografiche il 14 e 15 novembre con i primi episodi, la serie, prodotta per Sky da Cattleya, riporta sugli schermi un format narrativo che ha ridefinito gli standard della serialità italiana, con un intreccio fatto di soli personaggi “cattivi”, senza la tradizionale figura dell’eroe positivo.

Ed è stata proprio questa impostazione narrativa a costituire lo spunto creativo per il team di agenzia nello sviluppare l’idea di campagna.
I personaggi più temuti di Gomorra si alleano infatti contro un nemico comune: gli spoiler. Solo loro possono infatti sperare di contrastare la minaccia più grande per tutti gli amanti delle serie TV.

La campagna integrata, declinata in TV, sui social network, sul digital e in affissione, ha come perno centrale un sito creato ad hoc.

Da qui, i protagonisti della serie, rispondono a chi si è permesso di “parlare troppo” su una serie TV, che sia Gomorra o anche alcune delle più grandi produzioni del momento, rovinando la sorpresa con uno spoiler. Il tool permette infatti a chiunque di creare e inviare ad un proprio contatto un video personalizzato in cui uno dei protagonisti della serie si rivolge direttamente al colpevole di spoiler, consigliandogli come solo lui sa fare di tenere la bocca chiusa.

La produzione della campagna è stata affidata a Think Cattleya e a uno dei registi ufficiali della serie Claudio Cupellini, rendendo il progetto perfettamente coerente all’estetica e al tono di voce della serie TV.

CREDITS
Cliente: SKY Italia
Brand Director: Jane Villeneuve
Head of Marketing: Roberto Lobetti Bodoni
Content Marketing Product Manager: Stefano Pallard
Cinema & Entertainment Communication Manager: Cristina Cipriani
Advertising Specialist Cinema & Entertainment: Daniela Sirtori
Head of Marketing Production: Annalisa Orsi
Executive producer: Cristina Sangiorgi
Head of Digital Marketing & Sales: Marco Storti
Digital Experience Manager: Giorgio Damato
Digital Media Planning Manager: Silvia Zaffarana
Head of Social Media: Livia Falcioni
Social Media Manager: Francesca Diletta Sala
Agenzia: Publicis Italia
CEO Publicis Italia & Global Chief Creative Officer Publicis WW: Bruno Bertelli
Executive Creative Director: Cristiana Boccassini
Associate Creative Directors: Bruno Vohwinkel, Aureliano Fontana
Associate Creative Directors: Eddy Guimaraes, Vinicius Dalvi
Digital Creative Directors: Michele Picci, Massimo Guerci
Art Director / Senior Copywriter: Giulia Di Filippo, Sara Rosset
Client Service Director: Lorenza Montorfano
Account Director: Tiziana Paduanelli
Account Supervisor : Irene Bassani
TV Producer: Matilde Bonanni
Head of TV production: Silvia Cattaneo
Digital Project Manager: Vittorio Cafiero
Social Media Manager: Filippo Festuccia
CDP: Think Cattleya
Regista: Claudio Cupellini
Dop: Luca Nervegna
Editor: Marcello Saurino
Mix: hb23 Jean-Christophe Sasalini
Grading: Flat Parioli Andrea Baracca / Daniele Cipriani
PostProduzione: Flat Parioli
CEO: Monica Riccioni
Producer: Cecilia Barberis / Martino Benvenuti
Digital Creative Producer: Francesco Bernabei
Digital Producer: Letizia di Battista
Digital Project Manager: Daiana Salucci
Senior Designer: Margherita Fortuna
Designer: Stella Grotti
Ux/UI: Marco Trevisani
Tech Lead: David Hartono / Neri Barnini
Sviluppatore: Ustym Ukhman
PostProduzione: Roberto Verdiani
Sound fx: Stefano Patrizio
QA: Stefano Innocenti
Musica: Mokadelic

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Publicis firma il terzo soggetto per il Nuovo Renault Koleos. Al via anche un piano digital display a cura di OMD

- # # #

Nuova Campagna Europea Gamma Crossover Renault

On air il terzo soggetto della campagna di gamma Renault Crossover, dedicato al Nuovo Koleos e ideato da Publicis.

La storia di un padre che accompagna sua figlia verso il matrimonio. Ma quello che dovrebbe essere il giorno più bello della sua vita, forse non lo è. Ripensamenti, preoccupazioni, la paura di aver scelto una strada senza uscita. Da qui il concept dello spot di Nuovo Renault Koleos: anche nelle situazioni più difficili, c’è sempre una strada alternativa da percorrere.

Oltre al film è prevista anche una campagna stampa e affissione ed un piano digital display con una pianificazione curata da OMD.

La casa di produzione anche questa volta è Henry e la regia è firmata da Martin Werner.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Dottor Sorriso Onlus: In tv, stampa e radio la campagna solidale. Firma Publicis

- # # #

Dottor Sorriso Onlus

Fondazione Dottor Sorriso ONLUS lancia una nuova campagna con numero solidale con lo scopo di regalare un pò di gioia e spensieratezza ai bambini ricoverati in ospedale.

Con un SMS al 45513 o con una chiamata da rete fissa allo stesso numero si può contribuire a garantire la presenza, una volta a settimana, per un intero anno, di due clown professionisti in 6 reparti oncologici e lungodegenti e in 3 istituti di riabilitazione che ospitano bambini affetti da gravi disabilità intellettive e motorie situati in tutta Italia.

Dottor Sorriso Onlus è la prima fondazione ad aver portato la clownterapia in Italia, quasi vent’anni fa, e oggi dona il sorriso a 30.000 bambini ogni anno in 29 reparti pediatrici di 18 ospedali, in 3 istituti di riabilitazione e in un poliambulatorio.

Il messaggio chiave della campagna, declinata per stampa, radio e tv, è questo: regalare la magia di un sorriso significa permettere a un bambino di continuare a esserlo anche in ospedale. Su questo concept si basa lo spot tv di 30 secondi della campagna, in cui il disegno di un bambino impaurito che cammina a fianco di un dottore lungo un asettico corridoio di ospedale, prende progressivamente vita: la carta si rompe e una gioiosa rivoluzione ha inizio. Il dottore si tramuta in Dottor Sorriso ed “esplode” il suo inconfondibile naso rosso. L’espressione triste e impaurita del piccolo si scioglie in un sorriso complice e divertito. Intorno tutto prende colore e sul soffitto spunta un variopinto arcobaleno.

La campagna è stata realizzata da Publicis.

credits:

Direttori Creativi Esecutivi: Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini
Associate Creative Director e Art Director: Tommaso Canal
Copywriter Senior: Graziano Nani
Account Director: Francesca De Mola
Casa di Produzione: Black Mamba
Regia: Antonino Valvo & Stefano De Felici
DOP: Giacomo De Vecchi
Edit, animation & compositing: Ramona Mismetti

per See Mars
Producer: Costanza Mason
Direttore di Produzione: Massimo Possenti
Executive Producer: Stefano Monticelli

Aragorn ha affiancato Dottor Sorriso ONLUS nel percorso di assegnazione del numero solidale da parte delle compagnie telefoniche e si è occupata della veicolazione della campagna attraverso la ricerca di spazi gratuiti presso concessionarie e l’attività di ufficio stampa su diversi media.

Quest’anno, inoltre, La magia di un sorriso ha il patrocinio di Pubblicità Progresso e può contare sul prezioso sostegno dell’esilarante morning show radiofonico Tutti pazzi per RDS e della sua conduttrice Rossella Brescia, testimonial di Dottor Sorriso da ormai 4 anni, che sta coinvolgendo gli ascoltatori con il divertente Instagram Contest #DottorSorrisoRDS.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Go With The Flaw”: Diesel esalta l’imperfezione nella sua nuova campagna globale firmata Publicis Italia

- # # # #

Diesel - Publicis

Nella sua nuova campagna globale Diesel esalta il “Flaw”, l’imperfezione: un invito a trovare il coraggio di sfoggiare con orgoglio i propri difetti, i propri errori, la sconsideratezza, la megalomania, lo shopping compulsivo, la pigrizia.

“Avevo quindici anni quando ho fatto a mano il mio primo paio di jeans. Naturalmente non erano perfetti, ma ciò li ha resi speciali e unici, come tutto quello che abbiamo fatto finora nella nostra storia”, dice il fondatore di Diesel Renzo Rosso. “Sono sempre stato più interessato all’imperfezione perché questa si distingue dalla folla”.

Al centro della campagna Go With The Flaw, ideata da Publicis Italy, la nuova agenzia creativa di Diesel, un film di François Rousselet, il regista francese che ha creato i video per Snoop Dogg, Madonna e The Rolling Stones. Un film caratterizzato dalla colonna sonora dell’indimenticabile “Non, je ne regrette rien” di Edith Piaf.

 

 

“Essere unici è molto più bello che essere perfetti”, spiega il direttore artistico di Diesel Nicola Formichetti, il cui approccio al casting ha permesso di identificare persone incredibili con interessanti caratteristiche, ribadendo così il messaggio dell’amore per se stessi. “Bisogna cambiare il modo di guardare alle cose: superando ostacoli e paure anche il negativo diventa positivo. Si può così avere la migliore vita possibile”.

“Diesel ha fatto del denim “difettoso” un oggetto di culto, ha sempre affrontato gli errori e le sfide e lo ha fatto concentrandosi su ciò che si ha e gli altri non hanno. E questo è ciò che continuiamo a fare con “Go With the Flaw” ricordando che i nostri difetti sono una risorsa che ci permette di distinguerci in un mondo che è sempre più conformista. Accettare i nostri difetti fisici o caratteriali, o gli inconvenienti quotidiani o le situazioni scomode in cui ci troviamo, è ciò che ci permette di trovare il vero divertimento e il “successful living”, afferma Bruno Bertelli, Chief Creative Officer Publicis WW e Ceo Publicis Italia.

La campagna autunnale 2017 è stata ufficialmente lanciata oggi con un evento a Pechino. Le immagini della campagna stampa e outdoor sono firmate dal fotografo Tom Sloan.

CREDITS

Client: Diesel
Chief Marketing Officer: Dario Gargiulo
Creative Director: Nicola Formichetti
Global Head of Advertising, Media & Product Marketing: Giada Gheno
Head of ADV and E-comm Production: Deborah Salbego

Agency: Publicis Italia
Global Chief Creative Director Publicis WW and CEO Publicis Italia: Bruno Bertelli
Executive Creative Director: Cristiana Boccassini
Global Digital Creative Directors: Milos Obradovic, Mihnea Gheorghiu
Creative Supervisor: Costanza Rossi
Art Directors: Simone Di Laus, Cecilia Moro
Copywriters: Beatrice Mari, Fabio Caputi
Head of Planning: Bela Zieman
Senior Creative Planner: Noa Dekel
Account Team: Giada Salerno, Maria Elena Gaglianese
Agency Producers: Cecilia Barberis, Matilde Bonanni
Art Buyer: Barbara Centazzo

Production Company: Division Paris
Director: Francois Rousselet
DOP: Simon Chaudoir
Editor: Nicolas Larrouquere
Producer: Jules De Chateleux

Post production: VFX
VFX Supervisor: Timo Huber
VFX Producer: Lydia Evitt
Grade: MPC
Colourist: Richard Fearon

Music Design and Editing: Grand Central

Photographer: Tom Sloan @Lalaland Artists
Post Production: Studio Invisible

Stylist: Davey Sutton

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Bedeschifilm e Publicis firmano la nuova campagna di Tampax. On air in tv e sul web

- # # # # # #

nuovo spot di Tampax

Bedeschifilm ha realizzato per Tampax la produzione della nuova campagna “A Prova di Spot”, firmata da Publicis. Il film è stato pianificato in tv e online per tutta l’estate, è stato girato in tre giorni in otto location diverse tra Milano e Genova: dal centro sportivo Forza e Coraggio di Milano protetta dai Beni culturali, alla piscina Dds di Settimo Milanese che ha visto allenarsi tanti talenti olimpionici del passato e del presente; dal Tunnel Club, il locale di tendenza della movida meneghina, alla scogliera della riserva naturale di Bergeggi.

Protagoniste dello spot alcune donne che, durante i giorni del ciclo, non rinunciano alle proprie passioni proprio grazie a Tampax.

“La sfida principale che tutto il team di produzione ha affrontato per girare questo film è stata quella legata al casting, reso complesso per i tempi ristretti di lavorazione e per la particolarità dell’esigenza di girare con protagoniste che avessero realmente il ciclo al momento delle riprese. Abbiamo deciso di effettuare un doppio street casting in contemporanea con due direttori artistici, di Face e Place e Tam Tam, con delle sessioni in piscina e sui campi da tennis. Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto che rispecchia situazioni reali”, ha dichiarato Federico Salvi, executive producer di Bedeschifilm.

Bedeschifilm ha già collaborato in precedenza con Publicis alla realizzazione di un video per Tampax e ha realizzato la produzione dello spot, con la regia di Edoardo Lugari, e tutta la post produzione. Per cogliere al meglio la luce tra interni ed esterni il gruppo di lavoro ha utilizzato due serie di lenti anamorfiche. Per questo progetto ha inoltre coinvolto tre montatori: Fabrizio Squero per il video hero, Francesca Catalisano per lo spot e Guido Fonio per i bumper e i video hub.

“Questo progetto è nato con una caratteristica che è stata percepita da tutti quelli che ne hanno preso parte: l’autenticità del messaggio e dell’idea. Autenticità che noi abbiamo cercato di riconoscere nei volti e nelle vite delle protagoniste, nei loro gesti, nelle location e nel modo in cui abbiamo raccontato le loro storie. C’è anche un ingrediente in più in questo caso, la passione e la professionalità di tutte le persone coinvolte nel progetto che ringrazio personalmente, dalla prima all’ultima”, ha concluso il regista, Edoardo Lugari.

Credits Bedeschi Film

Regia: Edoardo Lugari
DOP: Marcello Dapporto
Produttore: Giovanni Bedeschi
Executive Producer: Federico Salvi
Producer: Annalisa Di Martino
Costumi: Chiara Allievi
Scenografia: Fabienne Arzul
Direttore di produzione: Davide Boschin
Ispettore di produzione: Mara Mastrandrea
Montatori: Fabrizio Squero e Francesca Catalisano
Musica: Angel Haze – “A tribe called red”
Sound designe and mixing: Matteo Milano
VFX and Online: Francesco Rota
Color Grading: Orash Rahnema

Credits Publicis
Direzione Creativa Esecutiva: Cristiana Boccassini e Bruno Bertelli
Direzione Creativa Cliente: Massimo Guerci
Creative supervisor: Albertina Coacci
Creativi: art Dario Citriniti e copy Roberto Rosi
Agency producer : Laura Pace
Direttore Clienti: Daniela Di Maio
Account Director: Tiziana Paduanelli
Account Executive: Sathya Weerasinghe

articoli correlati