AZIENDE

TimeOne: entra Public-Ideas

- # # # # #

public-idea timeone

Public-Ideas, azienda leader nel mercato dell’affiliazione che offre soluzioni digitali attraverso piattaforme di performance e programmatic buying, entra a far parte di TimeOne, il nuovo gruppo internazionale dell’online marketing che fa leva su innovazione e ricerca scientifica, su contenuti, dati e sulla forma di marketing denominata “prescriptive”.

“Siamo entusiasti di poter iniziare l’anno annunciando l’inizio di questo nuovo percorso”, commenta Francesca Pinzone (nella foto), Country Manager Public-Ideas Italia. “Nel nostro paese continueremo a operare con il medesimo brand, ma oggi facciamo parte di un unico gruppo altamente specializzato che porterà in ogni paese in cui opera tutte le più innovative soluzioni di digital marketing” .

TimeOne, che nasce dall’alleanza di differenti realtà, ognuna focalizzata su un core business specifico, prevede infatti lo sviluppo continuo di nuove partnership già nelle prossime settimane e punta a valorizzare l’interconnessione di contenuti, dati e tecnologie. L’operazione crea un gruppo con un fatturato consolidato di circa 50 milioni di euro e segna il passaggio a una visione basata su un approccio multidisciplinare. Combinando le diverse competenze, TimeOne offrirà una gamma molto ampia di servizi di marketing digitale coprendo attivamente i settori mobile, programmatic, native, marketplace e performance, con le sue sei business unit, inclusa la più recente.

TimeOne – Native, produce contenuti per i brand usando lo storytelling e basandosi sulle conversazioni degli utenti. Utilizzando un approccio di Content Discovery, TimeOne promuove un modello di comunicazione più rispettoso in cui l’utente diventa stakeholder nel rapporto con il brand.

TimeOne – Performance, posizionato al centro del flusso di dati tra editori e inserzionisti, la unit offre servizi innovativi per l’acquisizione dei clienti, la generazione di fatturato, la riattivazione degli utenti dormienti e l’engagement degli utenti online.

TimeOne – Market Place aggrega, analizza, controlla e assegna punteggi ai profili forniti su uno specifico marketplace.

TimeOne – Programmatic – l’unità programmatic del gruppo – ha la capacità di gestione media e qualificazione dell’audience su vari canali (Display, Video, social, ecc.). Questo è il motivo per cui il programmatic è presente trasversalmente nelle diverse business unit di TimeOne.

TimeOne – Mobile, la business unit specializzata appunto nel comparto “mobile”, programmatic based.

Con l’implementazione di un cuore tecnologico comune (Platform Data Management – DMP), TimeOne punta a facilitare lo sfruttamento di dati grezzi provenienti dalle diverse Business Unit del gruppo. Questa DMP – denominata “T1” – raccoglie ed elabora enormi volumi di dati trasversalmente ed è alimentata da dati provenienti da numerose fonti, di qualità, aggiornate ed esclusive.

Statistici e matematici ampliano costantemente la piattaforma con funzionalità di Marketing Automation e Prescriptive Marketing. Questa combinazione di operazioni è particolarmente utile nella qualificazione degli utenti perché fornisce insight dicisivi per le attività di business. I dati vengono quindi elaborati, ordinati in cluster e resi accessibili per costituire il nucleo della strategia media.

Combinando l’esperienza nella creazione dei contenuti, apprendimento automatico, prescriptive marketing, performance e attivazione in tempo reale, TimeOne aggiunge nuovo valore ai media creando un innovativo ecosistema di servizi di marketing.

 

articoli correlati

MEDIA

Francesca Pinzone (Public-Ideas) a IAB Forum: “Una nuova linea di business nel Programmatic”

- # # #

Francesca Pinzone, Country Manager Italy Public-Ideas, a IAB Forum 2015: “Uno dei maggiori driver del mercato è attualmente il Programmatic Advertising. In tale ambito abbiamo aperto una nuova linea di business grazie al supporto di un Trading Desk indipendente, attiva da un paio di anni, che può quindi vantare una storicità legata a un parco clienti molto ampio”.

Prosegue qui…

articoli correlati

AZIENDE

Public-Ideas chiude il 2014 con il +15% del fatturato e lancia un nuovo Performance Marketing

- # # # #

Public-Ideas , dopo aver chiuso il 2014 con un fatturato globale in crescita del 15%, presenta per questo 2015 una nuova concezione del marketing a performance, il “Data-Driven Performance Marketing” che vede l’integrazione dei dati nella gamma dei servizi offerti per favorire l’ottimizzazione degli investimenti.

ll nuovo approccio Data-Driven di Public-Ideas costituisce una risposta al mondo digitale che cambia e che è ormai diventato multi-dimensionale: l’esperienza dell’utente online è ora più complessa, multi-device e multi-touch. Non è più sufficiente per l’inserzionista garantirsi l’attribuzione dell’ultimo click compiuto. Oggi è necessario considerare il contributo di diversi parametri quando si analizzano i risultati di performance marketing. Le nuove soluzioni tecnologiche per l’elaborazione dei dati, l’organizzazione e l’attivazione offrono nuove opportunità: agli inserzionisti, da un lato, di rendere più qualificanti i propri obiettivi, controllando la pressione pubblicitaria, e agli editori, dall’altro, di fornire il messaggio giusto al momento giusto, migliorando così le prestazioni. In questo contesto, Public-Ideas occupa una posizione unica, al centro del flusso dei dati tra editori e inserzionisti. In un approccio basato sui risultati e potenziato dalla collocazione ideale che occupa, Public-Ideas ha introdotto tre valori chiave al centro della sua nuova strategia “Dati + Persone + Tecnologia”.

La nuova DMP (Platform Data Management) è stata sviluppata dal team di Ricerca e Sviluppo, fulcro del gruppo Public-Ideas, e ruota intorno al Common User ID di Public-Ideas: una soluzione tecnica che offre una visione unificata dell’utente online. Il Common User ID, attribuendo la profondità di dati rilevati attraverso molteplici fonti, fornisce un’identificazione univoca e anonima del percorso del singolo utente che consente di ricalibrare le attività di marketing pianificando per esempio azioni cross-device o per riattivare i clienti dormienti.

Sfruttare in modo ottimale i dati raccolti, integrare i dati proprietari dell’inserzionista (tra cui il CRM), un approccio omni-channel e l’incorporazione di targeting comportamentale, sono i fattori che stanno rivoluzionando il settore. Il Performance Marketing è diventato Data-Driven Performance Marketing.

articoli correlati

AZIENDE

Francesca Pinzone diventa Country Manager di Public-Ideas per l’Italia

- # # #

Public-Ideas, player europeo impegnato nello sviluppo di innovative soluzioni di marketing online a performance, annuncia oggi la nomina di Francesca Pinzone nel ruolo di Country Manager per la sede italiana della società.

“Il marketing a performance sta per entrare in una nuova fase che trasformerà il concetto tradizionale di affiliazione e che unirà tre fattori fondamentali del mondo digitale: data, people & technology”, dichiara Francesca. “Sono pertanto davvero lieta di poter iniziare questo nuovo percorso professionale che mi permetterà di intraprendere questa nuova sfida che il mercato ci propone”.

“Francesca ha dato un contributo fondamentale per affermare il business di Public-Ideas in Italia. Se oggi Public Ideas è in grado di assicurare ai propri clienti una proposta commerciale completa e integrata, è sicuramente grazie alla gestione di Francesca che in questi due anni ha saputo consolidare il ruolo della nostra società e soprattutto comunicare i benefici del marketing a performance” commenta Sylvain Gross, CEO di Public-Ideas. “Siamo certi che con le sue qualità saprà sostenere il nuovo corso dell’azienda che punta a fornire nuovi strumenti per rispondere con maggiore puntualità ai marketer”.

Dopo aver iniziato il suo percorso professionale in Buongiorno nel 2002, dove si specializza nei servizi digitali per le telco, Francesca Pinzone nel 2007 approda in Yahoo! dove, in qualità di Business Development Manager, si dedica allo sviluppo di iniziative digitali e implementazione di nuove partnership. Entra poi in Triboo nel 2009 come Account Director: a capo di un team di quattro persone gestisce lo sviluppo di nuovi accordi, progetti di online digital marketing e performance marketing. Approda nel 2012 in Public-Ideas inizialmente come Business Development Manager e, un anno più tardi, nel ruolo di Sales Director. Con la nomina odierna le viene quindi affidata la gestione completa della filiale italiana della società.

 

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Imaginarium si affida a Public-Ideas per le campagne online

- # # #

 

Imaginarium va ad arricchire il portafoglio clienti di Public-Ideas, player europeo di soluzioni di marketing online a performance. L’accordo prevede servizi di retargeting, affiliation e emailing marketing per i mercati di Portogallo, Germania, Italia e Spagna.

 

“Offrire i nostri servizi ad Imaginarium è fonte di grande soddisfazione per Public-Ideas. Desideriamo dare il nostro contributo per supportare questa realtà, pioniera nel proprio settore di riferimento, ad incontrare i propri consumatori e ottimizzare gli investimenti delle campagne online” ha commentato Francesca Pinzone, Sales Director Italy, Public-Ideas.

 

Nata a Zaragoza nel 1992, Imaginarium è un’azienda di retail multicanale verticale con un modello di negozio integrato. Il design, la produzione di giochi e giocattoli con il proprio brand, la garanzia di sicurezza e qualità, così come la sua doppia porta d’ingresso – una per gli adulti e un’altra per i bambini – sono le caratteristiche uniche di uno dei più grandi successi commerciali spagnoli e simboli inconfondibili di riconoscimento per le famiglie di oltre 26 paesi in tutto il mondo.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Shopty e Public-Ideas insieme per un nuovo programma di affiliazione

- # # # # #

Il Gruppo Barichello, proprietario del marchio Shopty, ha affidato a Public-Ideas lo sviluppo di un nuovo programma di affiliazione e performance. Online dal 2007 il brand offre più di 20 marchi trattati, 2.000 prodotti in vendita e 20.000 feedback positivi

Shopty, riunisce tutti i migliori prodotti per gli appassionati di sartoria e per chi è alla ricerca di un vasto catalogo di elettrodomestici per la casa. Su Shopty, infatti, si può trovare un’ampia scelta di macchine per cucire meccaniche (con nomi storici come Singer, Necchi, Pfaff), elettroniche, taglia e cuci, ricamatrici e tutti i relativi accessori; una vasta scelta di filati e prodotti di merceria, nonché un’ottima offerta di robot da cucina, prodotti per stirare, aspirapolveri e tutto ciò che serve per la casa.

La soluzione proposta da Public-Ideas prevede l’uso di diverse leve di diffusione, quali attività di display ed emailing, strumenti come il cashback e i coupon sites, e alcune delle soluzione tecnologiche più avanzate della società come il Retargeting e l’adFactory.

“Abbiamo studiato con cura il progamma di affiliazione di Shopty per dare un supporto completo al Gruppo Barichello che punta ad aumentare il proprio numero di utenti attraverso una precisa attività di integrazione di nuovi brand e prodotti nel proprio network ” dichiara Francesca Pinzone, Sales Director Italy, Public-Ideas. “Per questo abbiamo proposto le nostre soluzioni specifiche per il mercato dell’e-commerce: il Retargeting, sviluppato in una logica di vero e proprio hub. Attraverso infatti un “universal tag”, possiamo offrire una soluzione “plug and play” che ci permette di sfruttare molteplici opportunità : includere i tag degli operatori di retargeting, facilitando così l’implementazione delle diverse parti, operare attraverso un trading desk interno dedicato, permettere ai nostri publisher di fare retargeting, Facebook retargeting ed e-mail retargeting, sempre rigorosamente in ottica performance. L’adFactory invece consente ai nostri affiliati che dispongono di siti di contenuto, di creare mini boutique dinamiche realizzando, di fatto, un vero e proprio spazio commerciale integrato” conclude Francesca Pinzone.

articoli correlati