MEDIA

Adform partner tecnologico di Grandi Stazioni Retail per la campagna Rockin’1000

- # # # #

Grandi Stazioni Retail

Grandi Stazioni Retail ha scelto Adform per la campagna Digital Out Of Home (DOOH) sviluppata per Rockin’1000, la più grande Rock band al mondo.

Rockin’1000 That’s Live 2018 è il quarto evento italiano targato Rockin’1000, ideato nel 2015 da Fabio Zaffagnini. Questa edizione ha visto esibirsi all’unisono 1.500 musicisti sabato 21 luglio presso lo Stadio Artemio Franchi di Firenze, con la partecipazione straordinaria di Courtney Love e il Maestro Peppe Vessicchio.

Il DOOH è una modalità di pianificazione in forte crescita che permette di unire mobilità e tecnologia: grazie, infatti all’interattività degli schermi è possibile fornire agli inserzionisti uno strumento di contatto con gli utenti in movimento e ottenere dati e informazioni utili per i risultati delle campagne. Secondo la ricerca di Allied Market Research, il mercato globale del DOOH è stato valutato oltre 3.6 miliardi di dollari nel 2016 e prevede che raggiungerà oltre gli 8 miliardi entro il 2023, con una crescita CAGR del 12,6% dal 2017 al 2023.

La campagna realizzata da Grandi Stazioni Retail per Rockin’1000, on air per due settimane dal 26 giugno 2018 al 9 luglio, ha visto il coinvolgimento di Adform in qualità di partner tecnologico per la realizzazione di un’iniziativa di proximity marketing volta a promuovere l’evento più atteso del panorama rock in Italia. L’operazione ha voluto coniugare il DOOH con il mobile e la prossimità al cliente facendo leva su 355 impianti GoTv, 8 Maxi Led e 108 Digimupi, nonché sulla piattaforma buy side di Adform.

L’attività di coinvolgimento e ingaggio del target è avvenuta sia sui canali social di Rockin’1000 sia nei luoghi fisici, portando l’esperienza in un mondo “phigital” e amplificando così i contenuti. In questo modo, i viaggiatori in passaggio dalle stazioni di Milano Centrale, Torino Porta Nuova, Bologna Centrale, Roma Termini e Firenze Santa Maria Novella, hanno potuto approfittare di una promozione esclusiva a loro dedicata sull’acquisto dei biglietti per Rockin’1000, attraverso mobile e QR code: navigando su internet con il proprio smartphone all’interno delle stazioni e cliccando sul banner di Rockin’1000 comparso sullo schermo, gli utenti hanno potuto accedere alla pagina con gli sconti sul sito di prevendite online ufficiali www.mailticket.it.

L’intera operazione è stata eseguita utilizzando la piattaforma di Adform che ha integrato la sua buy side platform nei sistemi di inventory di Grandi Stazioni Retail, consentendo a Rockin’1000 di selezionare le posizioni Out of Home su cui desideravano investire sulla base di ciascuna impression. La soluzione hyperlocal targeting offerta da Adform permette di targetizzare il punto fisico sia attraverso l’indirizzo, sia attraverso latitudine e longitudine: grazie alla tecnologia basata su GPS, infatti, alla location fisica viene applicato un raggio intorno al quale è possibile intercettare i device in tempo reale, consentendo in questo modo di raggiungere un target mirato e geolocalizzato. La sinergia tra la soluzione di DOOH e le campagne di proximity marketing, gestite tramite la piattaforma di Adform, ha portato ad un risultato di 1.500.000 impression su un environment di prevalenza mobile e inapp erogate ad oltre 8.5 milioni di contatti esposti alla campagna DOOH.

“La tecnologia è di fondamentale importanza quando si tratta di raggiungere e analizzare le campagne digital, siamo stati i primi ad affacciarci in questo settore già nel 2016, e grazie alle capacità della nostra piattaforma e delle nostre soluzioni abbiamo stretto collaborazioni importanti contribuendo in prima linea allo sviluppo del mercato del DOOH in Italia”, afferma Valeria Mazzon, Country Manager Adform Italia. “Siamo lieti di essere stati scelti ancora una volta come partner tecnologico da Grandi Stazioni Retail, realtà leader sul territorio italiano, confermando Adform come piattaforma di fiducia per l’implementazione di campagne di successo”.

articoli correlati

MEDIA

Citynews è al terzo posto nella classifica News. Accordo con ComScore

- # # #

citynews comscore

Il gruppo editoriale Citynews ufficalizza il suo accordo con ComScore, società leader nella misurazione cross-platform per audience, marchi e comportamenti dei consumatori.

“Siamo molto soddisfatti di questa decisione”, commenta Walter Bonanno, Direttore Generale di Citynews Spa, “poichè siamo convinti che ComScore possa offrirci una fotografia obiettiva, completa e realistica del mercato in cui operiamo. La rilevazione precisa e dettagliata dell’audience mobile e di quella in App, ad esempio, è per noi fondamentale nella creazione di strumenti di marketing sempre più orientati alla soddisfazione dei nostri partner”.

“La nostra posizione nel ranking di audience News, a ridosso dei primi due player in Italia”, aggiune Luca Lani, CEO di Citynews Spa, “testimonia i nostri sforzi in termini qualitativi e motiva il riconoscimento dei nostri lettori nei confronti del nostro lavoro”.

I dati ComScore relativi a Dicembre 2017. testimoniano in modo autorevole il consolidamento di Citynews come terzo media digitale italiano nel segmento News/Information. Il dato di Total Audience, infatti, evidenzia che 15,3 milioni di italiani leggono le edizioni Citynews, una cifra pari al 40% dell’audience totale di internet nel nostro paese. Anche considerando il dato relativo al mobile web e all’App (13,4 milioni di lettori/mese), si nota che Citynews è al terzo posto, a un’incollatura dal secondo classificato.
“I dati di Citynews confermano che una strategie editoriale che integra conteuti e modilità di fruizione consente di raggiungere audience molto elevate”, conclude Fabrizio Angelini, CEO di Sensemaker – Comscore Italia. “in particolare l’attenzione delle news locali abbinata a una forte consultazione da mobile rappresenta un asset fondamentale per le opportunità generate dal proximity marketing e dalla geolocalizzazione”.

articoli correlati

AZIENDE

Obiettivo, proximity Advertising. Next 14 acquisisce JoinTag

- # # # # #

Next 14

Next 14 annuncia di avere completato nei giorni scorsi l’acquisizione di JoinTag, startup veronese specializzata in proximity marketing e premiata recentemente al Retail Institute Award, il prestigioso concorso che premia le eccellenze del retail marketing.

“Siamo molto soddisfatti di questa operazione” ha dichiarato Marco Ferrari, fondatore e CEO di Next 14, “con cui realizziamo due obiettivi. L’ingresso diretto in un settore ad alta crescita come quello del Proximity Marketing, ma soprattutto l’integrazione di soluzioni di assoluta avanguardia all’interno della nostra piattaforma tecnologica. Questo ci consentirà di sviluppare attraverso Turbo e JoinTag un’offerta sul fronte del Proximity Advertising forte di una capacità di profilazione dell’audience in mobilità unica sul mercato italiano”.

L’investimento in JoinTag è la prima operazione di crescita per linee esterne del Gruppo fondato da Ferrari e soci, che nei primi 2 anni di vita si è focalizzato nello sviluppo di start-up verticali (Turbo, Sting Media, ZeroStories), che puntano su piattaforme e tecnologia per offrire ai Clienti i migliori servizi nell’ambito delle marketing technologies (Programmatic Advertising, Data Management, Branded Content, Mobility). Con oltre € 10,5 milioni di fatturato nel 2016 e la previsione di superare i 15 milioni nel 2017 con le sole attività di Turbo, Sting e Zero, Next 14 si sta confermando come una della aziende digitali italiane a più alto tasso di crescita. Nell’operazione JoinTag saranno investiti oltre 1,5 milioni per lo sviluppo della linea di business di proximity advertising, sostenuta da un business plan aggressivo per i prossimi 3 anni.

“Siamo estremamente orgogliosi di entrare a far parte di Next 14 – dichiara Marco Brandstetter, fondatore e CEO di JoinTag – la nostra è una realtà innovativa che tra le prime in Europa ha investito sulla creazione di una rete e tecnologie beacon, anche attraverso una serie di brevetti di cui siamo proprietari. La possibilità di raccogliere e distribuire informazioni digitali in tempo reale attraverso gli smartphone e la capacità di gestire advertising a target iper-definiti in base a criteri di prossimità sono una delle opportunità più interessanti per il marketing contemporaneo e crediamo davvero che con le attività di Next si possano creare sinergie vincenti soprattutto sul fronte del proximity advertising”.

La sede di sviluppo tecnologico di JoinTag, che vanta importanti clienti come tra gli altri Johnson&Johnson, Maserati, Nestlè, Pfizer e VéGè rimarrà a Verona, mentre la sede commerciale verrà spostata a Milano, nei nuovi uffici di Next 14 in Via Tortona. Marco Brandstetter e i suoi soci rimarranno alla guida operativa di JoinTag e – come il management delle altre aziende di Next – resteranno coinvolti come azionisti nella società, in un percorso di creazione comune di valore attraverso un pieno allineamento di interessi.

articoli correlati

AZIENDE

Smart Beacon, un pezzo di Italia nella top ten mondiale dei Proximity Solution Provider

- # # # # #

Giovanni Quaranta di Smart Beacon

Si chiama Smart Beacon, è italianissima, torinese per la precisione, ed è una delle 10 più importanti aziende di Proximity Marketing al mondo secondo la classifica stilata pochi giorni fa da Proximity Directory, la più grande associazione di sviluppatori di piattaforme iBeacon. Un prestigioso riconoscimento per Smart Beacon che è partita nel 2013 come startup da un’idea di Giovanni Quaranta e che oggi segue progetti di Proximity Marketing in tutto il mondo, dall’America all’Inghilterra, dalla Francia alla Cina. Il marketing di prossimità è effettivamente una delle nuove frontiere dell’advertising perché, partendo da smartphone e tablet, consente di creare relazioni con il consumatore, una comunicazione veloce, interessante e personalizzata. Con il marketing di prossimità si può targettizzare l’utenza, guidare l’acquisto, influenzare una scelta.
“La rivoluzione digitale sta cambiando le abitudini dei consumatori che hanno aspettative sempre più alte. La tecnologia iBeacon” racconta Giovanni Quaranta, CEO di Smart Beacon, “funziona per modelli indoor e outdoor e consente infinite applicazioni. Oggi, per esempio, il mondo si sta muovendo verso la conversione delle città in smart cities e la tecnologia di prossimità è fondamentale per realizzare questi progetti. Uno dei lavori più stimolanti che stiamo facendo è per l’appunto legato ad un progetto di Social Housing e Smart Cities in Brasile, in collaborazione con la società di engineering Planet Idea. Croatà Laguna Ecopark nascerà l’anno prossimo a 55 chilometri da Fortaleza, a Sao Goncalo do Amarante. È un nuovo modello di città, un progetto decisamente stimolante. Grazie agli Smart Beacon, la città sarà in grado di interagire con i cittadini, si potranno creare connessioni e, perché no, business. Big Data, Comunicazione multi-canale, connettività…sono questi i temi del futuro. Nel 2015 abbiamo mappato la Reggia di Venaria e abbiamo ampliato l’esperienza museale e trasformato la fruizione artistica del museo. La nostra App, “La Venaria”, permette ai visitatori in possesso di uno smartphone di seguire percorsi tematici, di visualizzare il punto in cui ci si trovano, di scaricare contenuti speciali, approfondimenti e perfino coupon sconto. Ne deriva un’esperienza di visita guidata interattiva, la possibilità di ricevere notifiche di prossimità, informazioni testuali, semplicemente entrando nel raggio d’azione di un Beacon. Ma i Beacon sono destinati a rivoluzionare nel prossimo futuro il mondo del retail. In questi anni stiamo lavorando con Almax, leader internazionale nell’ideazione e produzione di manichini uomo, donna e bambino, oggettistica e display. Abbiamo realizzato un manichino intelligente, Smart Mannequin, e creato una piattaforma di marketing di prossimità capace di far interagire tramite smartphone il manichino con il cliente e rivoluzionare la sua esperienza di acquisto”.

articoli correlati

AZIENDE

Cresce il Digital Signage del Gruppo Masserdotti: +100% delle installazioni nell’ultimo anno

- # # # # #

Il futuro della comunicazione parla sempre più il linguaggio digitale. Tra i fenomeni che confermano questo trend c’è senz’altro la crescita esponenziale del Digital Signage, ovvero l’utilizzo di strumenti multimediali per il proximity marketing. “Se fino a qualche anno fa l’Italia era fanalino di coda in questa tecnologia, ora stiamo decisamente recuperando il tempo perduto” afferma Alberto Masserdotti, CEO dell’omonimo Gruppo, che si appresta a chiudere il 2015 segnando un nuovo record. “Entro la fine dell’anno raggiungeremo quota 700 installazioni di Palinsesto, il nostro software proprietario per la gestione, la programmazione e il controllo diretto di contenuti via Internet, sia per singoli monitor che per gruppi di dispositivi”.
Vero e proprio pioniere del digitale, Masserdotti è stato il primo a credere nelle potenzialità di questo mercato dando vita sin dal 2011 a una divisione dedicata e sviluppando grazie al reparto IT interno soluzioni dalle caratteristiche uniche, come Palinsesto. “L’incremento delle installazioni supera il 100% rispetto al 2014, un dato estremamente significativo che crea interessanti scenari per il mondo della comunicazione offrendo opportunità senza precedenti rispetto alle formule di advertising più tradizionali” continua Alberto Masserdotti.
Pensato inizialmente per una clientela corporate, Palinsesto è caratterizzato da un’architettura estremamente flessibile che può essere plasmata in base alle esigenze più specifiche. Ciò lo rende facilmente implementabile per adattarsi anche a realtà medio-piccole, rappresentando una nuova opportunità di business per gli operatori della comunicazione. Già adottato da grandi gruppi del calibro di Ikea, Coin, Oxo, Liu Jo, Conbipel e Canali per i quali Masserdotti ha firmato progetti taylor made, Palinsesto è oggi uno strumento alla portata di tutti. Agenzie, allestitori e insegnisti possono infatti accedere al consolidato know how del Gruppo attraverso DominoDisplay.com, il primo e unico shop online di soluzioni tecnologiche per la visual communication, nato con l’obiettivo di offrire a tutti i tipi di imprese su tutti i mercati un punto d’accesso semplice, intuitivo e diretto alle migliori soluzioni di visual display e Digital Signage.

articoli correlati

MOBILE

The Big Now e Makeitapp firmano la nuova app Chianti Classico

- # # # #

Il Consorzio Vino Chianti Classico ha affidato all’agenzia creativa The Big Now e a Makeitapp, società leader nello sviluppo di soluzioni mobile e di proximity marketing, la realizzazione e lo sviluppo della sua prima App mobile “Chianti Classico” disponibile gratuitamente per smartphone e tablet basati su piattaforme Apple, Android e Windows Phone.

Con la nuova applicazione, il Consorzio reinterpreta il concetto di guida cartacea offrendo agli utenti un nuovo modo per scoprire e avere sempre alla portata di mano tutte le informazioni su ciascuna azienda del territorio. A tutte le aziende vinicole del Chianti Classico è stata infatti dedicata una dettagliata scheda descrittiva completa di informazioni utili, contatti, geolocalizzazione, servizi e prodotti offerti.

Pensata come un vero e proprio assistente personale capace di guidare gli utenti alla scoperta dell’affascinante territorio del Chianti Classico e dei suoi prestigiosi vini, l’applicazione consente di essere informati anche sui principali luoghi di interesse e sugli eventi che si svolgono durante l’anno.

Realizzata in partnership con Expo 2015, con il sostegno del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali, l’App “Chianti Classico” è affiancata da una innovativa piattaforma di proximity marketing grazie alla quale tutti i possessori dell’applicazione in visita presso le aziende vinicole che hanno implementato la tecnologia Beacon riceveranno sul proprio smartphone offerte speciali, informazioni aggiuntive e approfondimenti sui prodotti che stanno degustando in quel momento.

articoli correlati

AGENZIE

Nasce H2H, nuova realtà italiana specializzata in engagement e proximity marketing

- # # # #

Una nuova realtà specializzata in servizi end-to-end di comunicazione, digital marketing, engagement e proximity marketing si affaccia sul mercato. H2H anticipa il trend della trasformazione e evoluzione delle più importanti agenzie internazionali, dove la multidisciplinarità e la poliedricità dei manager e dei direttori creativi creano un ecosistema in grado di integrare tutte le leve della comunicazione e di dare al cliente un servizio completo a 360 gradi.
H2H si propone come interlocutore unico per tutte le aziende che intendono portare avanti il loro processo di digital transformation attraverso progetti e soluzioni che incrementino le opportunità di engagement e contribuiscano in modo tangibile alla crescita del business.
Presieduta da Paolo Romiti e guidata dal CEO Angelo Cianciosi, H2H nasce già grande. Nelle due sedi di Milano e Roma, infatti, operano oltre 80 professionisti aggregati in 3 team multidisciplinari che seguono le aree Comunicazione, Engagement e Proximity Marketing. Le competenze confluite nella nuova azienda consentono a H2H di annoverare tra le proprie best practice gli ambiti del below the line, creatività ed eventi, programmi di CRM e di fidelizzazione, mobile content, proximity, digital marketing e social media.
H2H, infine, può contare su un portfolio di oltre 40 clienti attivi, ed è accreditata di ricavi per circa 12,5 milioni di Euro.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Con Smart@shop il punto di vendita diventa intelligente

- # # # # # # # # # #

Smart@shop è una piattaforma di Shopper Marketing che, partendo dall’analisi delle nuove dinamiche di comportamento degli shopper in relazione a brand, prodotti e punti vendita, si pone l’obiettivo di sperimentare le nuove opportunità offerte dalle più recenti tecnologie, trasformandole in prodotti e servizi immediatamente utilizzabili da tutti gli operatori del settore.

La prima soluzione generata da Smart@shop è una piattaforma di e-couponing intelligente, in grado di migliorare l’esperienza di acquisto dello shopper attraverso un percorso interattivo che coinvolge l’utilizzo di smartphone, tecnologia iBeacon e QR-code.

Il primo vantaggio è il contatto in mobilità, già all’esterno del punto vendita. Poi i vari media, presenti lungo la purchase decision journey, accompagnano lo shopper fino allo scaffale, che diventa parlante, veicolando contenuti e offerte personalizzati e mirati, creati ad hoc per brand e singoli retailer.

Smart@shop mette insieme le competenze tecnologiche, di Branding e di Retail Activation di importanti aziende:

Ogilvy & Mather Italy: uno dei maggiori network di comunicazione al mondo.

Geometry Global: network internazionale specializzato in brand activation.

Quarkode: Mobile Wallet, Proximity Marketing e QRCode management.

Zucchetti TCPOS: Soluzioni di SmartPOS per hospitality e retail.

ADSolutions: concessionaria di pubblicità, gestisce spazi di comunicazione all’interno di punti vendita della GDO e nei centri commerciali; copre l’ultimo miglio del processo d’acquisto.

Futur 3 – Free Luna: la più grande ed estesa rete di Wifi in Italia. 880.000 registrati e 5.300 acces point installati, una piattaforma di comunicazione esclusiva innovativa geolocalizzata e profilata.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il proximity marketing diventa realtà con la piattaforma OVS Connection Message

- # # # # #

OVS, fast fashion retailer italiano, prosegue nell’implementazione della strategia di comunicazione omnichannel, introducendo Connection Message.

Grazie a Connection Message, un’innovativa piattaforma di proximity marketing, OVS accelera ulteriormente il dialogo in-store con i clienti attraverso una modalità di fruizione all’avanguardia di servizi mobile. I possessori della app OVS, scaricabile gratuitamente da Apple Store e Google Play, che si trovano in un raggio di 200 metri dal negozio, ricevono sul proprio smartphone un invito a recarsi all’interno per scoprire le novità e le promozioni. Attraverso la radio in-store e le antenne iBeacon i clienti vengono accompagnati nella loro shopping experience con notifiche “push” su prodotti, prezzi, promozioni in base alle aree del negozio in cui si trovano. E’ inoltre possibile utilizzare direttamente in cassa coupon digitali personalizzati, passando il proprio smartphone sul lettore di codice a barre. Connection Message è attivo nell’area di Milano negli store segnalati sul sito ovs.it.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Grazie all’accordo con Quicon, al Salone del Franchising si sperimenta il proximity marketing

- # # # # #

Il prossimo Salone Franchising Milano, in programma dal 7 al 10 novembre a fieramilanocity, diventa l’occasione giusta per conoscere da vicino e sperimentare gli strumenti del proximity marketing in ottica retail. Il Sfm2014 ha infatti stretto una partnership con QuiCon – una piattaforma software che permette di creare un legame veloce tra lo store e l’utente finale – che porterà così al Salone i nuovi Beacon, costruendo una rete di prossimità all’interno del Salone attraverso la quale l’organizzazione del Sfm14 invierà informazioni a espositori e visitatori nei quattro giorni della fiera.

QuiCon inoltre mette a disposizione gratuitamente dei franchisor espositori 50 Beacon, da posizionare nei propri stand, per veicolare messaggi, offerte, indicazioni sia relativi a ciò che accadrà in fiera, sia relativi, più in generale, alle catene di vendita e a iniziative dedicate al target consumer.

L’iniziativa speciale Sfm – QuiCon è costruita per arricchire i contenuti della fiera, con l’obiettivo di rendere sempre di più il Salone uno spazio dove le aziende possono presentare i propri servizi e format in maniera interattiva e concreta e dove i visitatori possono scoprire in maniera sempre più profittevole format, modelli di business, offerte di affiliazione, idee, informazioni, proposte, nuovi sistemi e offerte loro dedicate.

QuiCon è uno strumento che semplifica il commercio accontentando allo stesso modo sia il venditore, sia l’acquirente. Permette di fornire all’utente finale tutti i contenuti che egli stesso ritiene interessanti, ad esempio promozioni su prodotti nelle vicinanze, coupon specifici, menù per effettuare ordinazioni, informazioni su un’opera d’arte che si ha di fronte…. e, allo stesso tempo, crea una reportistica per lo store altamente personalizzabile. L’installazione, con bassissimi i costi di manutenzione, non necessita di alcun cablaggio o opera muraria.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Voiello protagonista a Taste of Milano con il proximity marketing firmato Adverteam

- # # # # #

Parte da Milano il progetto di proximity marketing ideato da Adverteam per il rilancio di Voiello, l’antico marchio di pasta che in occasione del suo 135esimo anniversario si presenta al mercato con un’immagine ed un gusto completamente rinnovati.

Gli eventi proposti dall’agenzia milanese around the line, che nel marzo scorso si è aggiudicata la gara indetta da Barilla per il rilancio del brand napoletano, accompagneranno Voiello in giro per l’Italia dando vita a un tour che partirà ufficialmente giovedì 8 maggio con il debutto a Taste of Milano.

Adverteam si è occupata in particolare dello studio e dello sviluppo del concept, dell’elaborazione del piano di proximity marketing e dell’intera creatività di tutti i materiali di comunicazione che saranno utilizzati durante gli eventi (allestimento stand, special edition pack, shopper, cartoline free gift, cartelli da banco e divise dello staff).

Voiello sarà la pasta ufficiale di tutti i Taste Festival italiani in qualità di sponsor unico per questo settore merceologico, partecipando alle tre manifestazioni culinarie previste per il 2014. Alla tappa milanese (8-11 maggio) seguiranno infatti Taste of Roma (18-21 settembre) e Taste of Christmas Verona (28-30 novembre).

Nella splendida cornice del celebre SuperstudioPiù di Milano, Voiello avrà a disposizione uno spazio di circa 48 mq, allestito da Adverteam come una vera e propria boutique. Qui, alla stregua dei vini più pregiati, saranno organizzate delle speciali degustazioni “verticali” di pasta, durante le quali il pubblico verrà accompagnato in un percorso di assaggi che metteranno in risalto il gusto e la consistenza eccezionale della pasta fatta con grano Aureo 100% italiano e le caratteristiche delle nuove referenze Voiello.

Alla zona dedicata allo showcooking sarà inoltre affiancata un’area di vendita, dove sarà possibile acquistare, oltre ai tradizionali pack di pasta, anche le confezioni Special Edition create da Adverteam e il libro in edizione limitata realizzato ad hoc per gli eventi 2014, con la storia del brand e tante gustose ricette da abbinare ai diversi formati.

In qualità di pasta ufficiale, Voiello sarà inoltre messa a disposizione di tutti i ristoranti presenti all’evento per la creazione di ricette a base di pasta realizzate all’interno della Scuola di Cucina con corsi tenuti da grandi chef, personaggi televisivi ed esperti.

Gli impegni di Voiello non si fermano solo a Milano. Dall’8 al 12 maggio, il brand napoletano sarà infatti presente anche al Salone del Libro di Torino, all’interno di Casa CookBook, l’area della fiera dedicata alle pubblicazioni enogastronomiche.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

ITAS in tour: il proximity marketing esperenziale di HMC e Adverteam

- # # # #

Un roadshow itinerante di quattro settimane – dal 10 maggio all’8 giugno – porterà ITAS Assicurazioni in 12 piazze del Trentino. È l’ITAS in tour ideato dall’Unità Comunicazione & Mktg-Operativo di ITAS Assicurazioni e arricchito dal progetto di proximity marketing esperienziale firmato da HMC e Adverteam. Varie attività di proximity faranno leva sull’aspetto sociale della condivisione delle esperienze, del tempo e delle passioni per aumentare la brand awareness, puntando sulla territorialità e sulla vicinanza alle persone. HMC, guidata da Paolo Ferretti, firma la creatività e il concept; Adverteam la gestione della produzione e il coordinamento del progetto. ITAS ne è il supervisore.

 

Partendo da Trento, dove ha sede la Compagnia, in occasione delle tappe di “ITAS in tour” – da Malè a Rovereto, da Riva del Garda a Predazzo – sono previsti momenti di aggregazione e coinvolgimento diretto della popolazione locale: animazione per bambini e famiglie, attività di avvicinamento allo sport attraverso il gioco con il CONI Provinciale e degustazione di prodotti tipici locali. Un mix di esperienze pensate per condividere il tempo, enfatizzando i valori tipici di una Mutua come ITAS, socialità e vicinanza, attraverso il coinvolgimento diretto della Comunità.

 

Credits
HMC:
Daniela Perathoner (art), Marco Bassetti (copy)
Adverteam:
Alberto Damiani (supervisor), Barbara Tajariol (senior account), Allegra Calbi (producer).

 

articoli correlati